Sie sind auf Seite 1von 4

Realizzato da Gianluca Mattaroccia studente di Ingegneria Meccanica dell’Università degli studi di Cassino

Anno accademico 2003-2004

Corso di Tecnologie Speciali


prof. M.Strano

PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE


MECCANICA

ANOVA

Studente : Mattaroccia Gianluca Matricola 08/2383

1
Realizzato da Gianluca Mattaroccia studente di Ingegneria Meccanica dell’Università degli studi di Cassino

Esercizio: Scoprire se un processo di tornitura genera una rugosità di 3.2


micron, disponendo di 10 provini torniti. Ciascun provino viene misurato 2
volte, allo scopo di ridurre la varianza campionaria dei dati legata
all’errore di misura.
Più in particolare testare l’ipotesi nulla H0 : µ = 3.2 scegliendo la H1 più
opportuna, sapendo che la varianza della popolazione è σ = 0.25, con un
errore pari a α = 0.05 .

RUGOSITA'
Campione tornito
Misura 1 Misura 2 Media Misure
1 4,09 2,81 3,450
2 3,28 2,94 3,110
3 2,41 3,11 2,760
4 3,22 2,99 3,105
5 3,37 3,58 3,475
6 3,33 3,62 3,475
7 4,09 3,54 3,815
8 3,43 3,13 3,280
9 4,31 3,13 3,720
10 3,34 3,41 3,375

Media 3,487 3,226 3,357

Soluzione : Quando si esegue un test di ipotesi su una media con varianza


nota si vuole determinare se un processo produce ad una determinata
specifica µ0 (o valore Target, di tipo deterministico).
In questo caso l’ipotesi nulla è H0 : µ = µ0 . L’ipotesi alternativa, invece, la
esprimiamo in questo modo H1 : µ >µ0 (perché, ovviamente ci interessa
solo il caso in cui il processo generi una rugosità maggiore di quella fissata
all’inizio della lavorazione.

2
Realizzato da Gianluca Mattaroccia studente di Ingegneria Meccanica dell’Università degli studi di Cassino

Il test è basato sull’indice statistico :

X − µo
Z oss =
σ n

dove X rappresenta la stima campionaria della media ( nel nostro caso


coincide con la media delle medie “3.357”) e non la media della
popolazione.
Calcoliamo allora questo valore :

3.357 − 3.2
Z oss = = 1.98
0.25 10

A questo punto fissiamo un errore massimo che vogliamo concedere al


nostro test; un errore α definito errore del I tipo :

α = probabilità di rifiutare H0 , dato che H0 è vera.


α = 0.05

Dato che H1 : µ >µ0 il test è definito UNILATERO.


Si passa a determinare, in funzione del fissato valore di α, il valore critico
del test Zα (EXCEL)

3
Realizzato da Gianluca Mattaroccia studente di Ingegneria Meccanica dell’Università degli studi di Cassino

Quindi Zα = 1.64
Adesso dobbiamo confrontare il Zoss con Zα , in funzione del tipo di test
scelto; nel nostro caso dobbiamo verificare che :

Se H1 è H1 : µ >µ0 rifiuto H0 se Zoss > Zα

e infatti Zoss > Zα perché :


Zoss = 1.98
Zα = 1.64

Pertanto si dice che Esiste evidenza statistica per rifiutare l’ipotesi


nulla.