You are on page 1of 4

Giovanni 4,5-42

23

Ma
viene l'ora
ed questa
in cui
i veri adoratori
adoreranno
il Padre
in spirito
e verit:
cos
infatti
il Padre
vuole che siano
quelli che lo adorano.
24

Dio spirito,

e
quelli che lo adorano
devono
adorare
in spirito
e verit.
25

Gli rispose
la donna:
So
che
deve venire
il Messia,
chiamato
Cristo:
quando egli verr,
ci
annuncer
ogni cosa.
26

Le
dice
Ges:
Sono io,
che parlo con te.
27

[]
In quel momento
giunsero
i suoi discepoli
e
si meravigliavano
che parlasse

23

.
24

.
25

.
26


,
.
27

23

sed
venit hora
et nunc est
quando
veri adoratores
adorabunt
Patrem
in spiritu
et veritate
nam et
Pater
tales
quaerit
qui adorent eum
24

spiritus est Deus


et
eos qui adorant eum
in spiritu
et veritate
oportet
adorare
25

dicit ei
mulier
scio
quia
Messias
venit
qui dicitur
Christus
cum ergo venerit ille
nobis
adnuntiabit
omnia
26

dicit
ei
Iesus
ego sum
qui loquor tecum
27

et
continuo
venerunt
discipuli eius
et
mirabantur
quia cum muliere

con una donna.


Nessuno
tuttavia
disse:
Che cosa cerchi?,
o:
Di che cosa parli
con lei?.
28

La donna
intanto lasci
la sua anfora,
[]
and
in citt
e disse
alla gente:
29

Venite
a vedere
un uomo
che
mi ha detto
tutto
quello che ho fatto.
Che
sia lui
il Cristo?.
30

Uscirono
dalla citt
e
andavano
da lui.
31

Intanto
i discepoli
[]
lo pregavano:
Rabb,
mangia.
32

Ma egli
rispose
loro:
Io
ho
da mangiare
un cibo
che
voi
non conoscete.


;
28




29


;
30

.
31

,
.
32

.
33

;
34

loquebatur
nemo
tamen
dixit
quid quaeris
aut
quid loqueris
cum ea
28

reliquit ergo
hydriam suam
mulier
et
abiit
in civitatem
et dicit
illis hominibus
29

venite
videte
hominem
qui
dixit mihi
omnia
quaecumque feci
numquid
ipse est
Christus
30

exierunt
de civitate
et
veniebant
ad eum
31

interea
rogabant eum
discipuli
dicentes
rabbi
manduca
32

ille autem
dixit
eis
ego
cibum
habeo
manducare
quem
vos
nescitis

33

E
i discepoli
si domandavano
l'un l'altro:
[forse]
Qualcuno
gli
ha (forse) portato
forse
da mangiare?.
34

Ges
disse
loro:
Il mio cibo

[]
fare
la volont
di colui che mi ha mandato
e compiere
la sua
opera.
35

Voi non dite forse:


Ancora quattro mesi e poi
viene la mietitura? Ecco,
io vi dico: alzate i vostri
occhi e guardate i campi
che gi biondeggiano per
36
la mietitura. Chi miete
riceve il salario e raccoglie
frutto per la vita eterna,
perch chi semina gioisca
37
insieme a chi miete. In
questo infatti si dimostra
vero il proverbio: uno
38
semina e l'altro miete. Io
vi ho mandati a mietere ci
per cui non avete faticato;
altri hanno faticato e voi
siete subentrati nella loro
39
fatica. Molti Samaritani
di quella citt credettero in
lui per la parola della
donna, che testimoniava:
Mi ha detto tutto quello
40
che ho fatto. E quando
i Samaritani giunsero da
lui, lo pregavano di
rimanere da loro ed egli
41
rimase l due giorni.
Molti di pi credettero per
42
la sua parola e alla

33

dicebant
ergo
discipuli
ad invicem
numquid
aliquis
adtulit
ei
manducare
34

35


; ,

.
36

,
37
.

38
.


39
.


40
.
,

41
.
42
,
,

.

dicit
eis
Iesus
meus cibus
est
ut
faciam
voluntatem
eius qui misit me
ut perficiam
opus eius
35

nonne vos dicitis quod adhuc quattuor menses su


messis venit ecce dico vobis levate oculos vestros e
36
regiones quia albae sunt iam ad messem et qui m
mercedem accipit et congregat fructum in vitam aete
37
et qui seminat simul gaudeat et qui metit in hoc en
verbum verum quia alius est qui seminat et alius est
38
ego misi vos metere quod vos non laborastis alii
39
laboraverunt et vos in laborem eorum introistis ex
autem illa multi crediderunt in eum Samaritanorum p
verbum mulieris testimonium perhibentis quia dixit m
40
omnia quaecumque feci cum venissent ergo ad ill
Samaritani rogaverunt eum ut ibi maneret et mansit
41
dies et multo plures crediderunt propter sermonem
et mulieri dicebant quia iam non propter tuam loquel
credimus ipsi enim audivimus et scimus quia hic est
salvator mundi

donna dicevano: Non


pi per i tuoi discorsi che
noi crediamo, ma perch
noi stessi abbiamo udito e
sappiamo che questi
veramente il salvatore del
mondo.