Sie sind auf Seite 1von 14

IRAQ: MORFOLOGIA

DEL TERRITORIO

25 MILIONI DI ABITANTI
OCCUPA L'ANTICA MESOPOTAMIA, ZONA

TRA TIGRI ED EUFRATE, DUE FIUMI CHE SI


UNISCONO PRIMA DI SFOCIARE NEL GOLFO
PERSICO

A NORD EST MONTAGNE DEL KURDISTAN,


A OVEST I DESERTI DELLA PENISOLA
ARABICA

IL CLIMA
IL CLIMA IRACHENO CONTINENTALE.
GLI INVERNI SONO MITI, ESCLUDENDO LA
CATENA MONTUOSA A NORD DEL PAESE,
DOVE ESSI SONO ABBASTANZA RIGIDI. LE
ESTATI SONO CALDISSIME, LE
TEMPERATURE IN QUESTA STAGIONE
SONO TRA LE PI ELEVATE AL MONDO,
POICH SUPERANO COSTANTEMENTE I 43
C.

CITTA', ETNIE E RELIGIONE

BAGHDAD E' LA CAPITALE, CON 5 MILIONI


DI ABITANTI;
BASSORA E' LA SECONDA CITTA' DEL
PAESE.

IL 65% DELLA POPOLAZIONE E' ARABA


LA RELIGIONE E' QUELLA SCIITA

ECONOMIA
L'economia dell'Iraq si basa fortemente sull'esportazione di
petrolio (1\10 delle riserve petrolifere mondiali) che comprende i
2/3 delle esportazioni;
L'agricoltura tradizionalmente assai sviluppata, grazie
all'abbondanza d'acqua, anche se strategicamente
condizionata dalle decisioni della Turchia, che controlla l'alto
corso del Tigri e dell'Eufrate.
L'industria, comunque non particolarmente sviluppata, ha subito i
maggiori danni dai conflitti bellici.
Il turismo, soprattutto culturale e archeologico, stato
virtualmente azzerato dai continui conflitti bellici.
I mercati cittadini, e la negoziazione del prezzo dei beni, sono la
forma comune di commercio.

LE GUERRE DEL GOLFO


IL DITTATORE SADDAM HUSSEIN INTRAPRENDE
UNAPOLITICA DI ESPANSIONE:

GUERRA CONTRO IRAN NEL 1980 (PRIMA GUERRA


DEL GOLFO);

GUERRA CONTRO KUWAIT NEL 1990, RICCHISSIMO

DI PETROLIO. UNA COALIZIONE DELL'ONU CAPEGGIATA


DAGLI USA, LIBERA IL PAESE;

GUERRA PREVENTIVA NEL 2003, SCATENATA DA


USA E ALLEATI CONTRO IRAQ (ONU NON ERA
FAVOREVOLE) CON ACCUSA DI POSSEDERE ARMI
CHIMICHE DI DISTRUZIONE DI MASSA.

ORDINAMENTO POLITICO

DOPO L'ARRESTO DEL SADDAM HUSSEIN E IL


CROLLO DEL SUO REGIME DITTATORIALE,
NEL 2005 L'IRAQ DIVENTATO UNA
REPUBBLICA PARLAMENTARE, FEDERALE,
DEMOCRATICA, ISLAMICA.

IRAN: MORFOLOGIA DEL


TERRITORIO
Il territorio dell'Iran occupato da un vasto
altopiano in gran parte arido, delimitato su tre
lati da altissime catene montuose: a nord dai
monti Elburz, a ovest dai monti Zagros e ad est
dal Khorasan (confine naturale con Afghanistan
e Pakistan).
A nord del paese c' il Mar Caspio, a sud ci sono
il Golfo Persico e il Golfo di Oman.

IL CLIMA

IL CLIMA CONTINENTALE

NELL'ALTOPIANO INTERNO E TEMPERATO


LUNGO LE COSTE.

LA PIOGGIA QUASI ASSENTE MA

D'INVERNO, SULLE MONTAGNE, LE NEVICATE


SONO ABBONDANTI.

CITTA', ETNIE E RELIGIONE

TEHERAN
DI ABITANTI;

E' LA CAPITALE, CON 7 MILIONI

IL 50% DELLA POPOLAZIONE E' PERSIANA,


CON ALTRE MINORANZE ETNICHE

LA RELIGIONE E' QUELLA SCIITA

ECONOMIA E ORDINAMENTO
POLITICO
DAL 1925 LO SCIA' DI PERSIA (MONARCA) AVEVA ASSUNTO CON

FORZA IL POTERE DEL PAESE, LEGATO AGLI STATI UNITI.AVEVA UN


REGIME DISPOTICO;

DAL 1960 SVILUPPO ECONOMICO GRAZIE ALLO

SFRUTTAMENTO GIACIMENTI PETROLIFERI MA LE RICCHEZZE


PROVENIENTI DALLA VENDITA ERANO DESTINATE A UN GRUPPO
RISTRETTO DI PERSONE;

NEL 1979 RIVOLUZIONE POPOLARE GUIDATA DA AYATOLLAH


(CAPO RELIGIOSO SCIITA) CHE ROVESCIO' LA MONARCHIA E
SCACCIO' LO SCIA';

NASCE LA REPUBBLICA ISLAMICA, GUIDATA DAGLI AYATOLLAH,


CON RIGIDA OSSERVANZA DELLE REGOLE DEL CORANO E
ROTTURA DEI RAPPORTI CON L'OCCIDENTE.

AFGHANISTAN:
MORFOLOGIA DEL TERRITORIO

L'AFGHANISTAN PRESENTA UN TERRITORIO


PREVALENTEMENTE MONTUOSO, NELLA
PARTE NORD-ORIENTALE DEL PAESE C' LA
CATENA MONTUOSA DELL'HINDUKUSH,
UNA DELLE PI ALTE AL MONDO (5000MT.)

IL CLIMA
L'AFGHANISTAN CARATTERIZZATO DA UN INVERNO
RIGIDO E UN'ESTATE TORRIDA. LA FORTE ARIDIT CHE
CARATTERIZZA QUESTA REGIONE CAUSATA DA UN
CLIMA DI TIPO CONTINENTALE, CON FREQUENTI VENTI
SECCHI E FORTI ESCURSIONI TERMICHE, SIA DIURNE
SIA STAGIONALI.

IL PAESAGGIO DOMINATO DALLA STEPPA,


SFRUTTATA COME PASCOLO;

CITTA', ETNIE E RELIGIONE

KABUL

E' LA CAPITALE;

LA POPOLAZIONE E' MOLTO VARIA SIA PER


LINGUA, CULTURA E RELIGIONE;

LA RELIGIONE E' QUELLA MUSULMANA


SUNNITA

ECONOMIA

ECONOMIA ARRETRATA PER LE SCARSE


AREE COLTIVABILI, LE RISERVE DEL
SOTTOSUOLO E LE ATTIVITA' INDUSTRIALI;

FONTI DI REDDITO: COLTIVAZIONI DI

PAPAVERI E OPPIO E TRAFFICO DI EROINA