Sie sind auf Seite 1von 2

LUnione dei Mercati dei Capitali

Questa settimana la Commissione europea ha presentato, davanti al Parlamento europeo riunito


in sessione plenaria, il proprio piano dazione per lUnione dei mercati di capitali, che era stato reso
pubblico la scorsa settimana. Ne hanno parlato molti giornali di settore: il tema molto tecnico
e si presta a fatica a una dibattito molto ampio. Che, tuttavia, dobbiamo cercare di stimolare il pi
possibile, perch questa sigla, CMU, identifica la strategia con la quale lUnione europea conta di
trovare gli investimenti necessari per leconomia reale e, dunque, per sostenere e potenziare la ripresa.
E importante, quindi, che tutti sappiano di cosa si tratta.

Che cos la Capital Market Union?


LUnione dei Mercati dei Capitali comprende una serie di iniziative che vogliono sviluppare il prestito
non bancario (fondi assicurativi, fondi pensione, fondi speculativi...) e il finanziamento del mercato dei
capitali in Europa per aiutare lo sviluppo di infrastrutture e piccole e medie imprese.

Perch utile la sua creazione?


Gli obiettivi principali sono due: il primo quello di ridurre il ruolo delle banche nellerogazione di
liquidit. In Europa, infatti, storicamente gli istituti bancari tradizionali hanno un ruolo preponderante
nella concessione di credito e prestiti, creando di fatto uno squilibrio del sistema. Anche per questa
ragione le reazioni di Stati Uniti ed Europa dopo la tremenda crisi del 2008 sono state tanto diverse:
se i primi hanno potuto contare su un sistema finanziario di ampie dimensioni e fluidit, la seconda
ha scontato uneccessiva dipendenza dal sistema bancario (epicentro della crisi) che ha reso molto pi
difficile e lenta luscita dal momento di difficolt e la creazione di una ripresa economica. Diversificare
le fonti di credito aiuter, oltre a immettere pi liquidit nel sistema, anche a evitare che una situazione
simile si presenti ancora.
Il secondo obiettivo il contributo allintegrazione europea: la piena attuazione della CMU comporta
leliminazione delle barriere nazionali e larmonizzazione delle regole relative alla libera circolazione
dei capitali. Durante questi lunghi anni di crisi abbiamo potuto toccare con mano come gli investitori
e le banche stesse tendano a chiudersi allinterno dei confini nazionali, riducendo sensibilmente le
possibilit di accesso al credito per cittadini e imprese. Con un Mercato Unico dei Capitali queste
possibilit vengono, invece, ampliate, e in maniera stabile.
In questo video, fatto sempre dalla Commissione europea, Elena, giovane imprenditrice italiana,
racconta la storia della sua startup e della necessit di finanziamenti per crearla e farla crescere.

Il piano dazione della Commissione Europea


Il 30 settembre la Commissione ha presentato il piano dazione per la CMU, dopo una partecipata
consultazione su questo tema chiusasi pochi mesi fa. Questi sono i principi fondamentali:
ampliare le opportunit per gli investitori: lUnione dei mercati dei capitali dovrebbe
mobilitare capitali in Europa e convogliarli verso le imprese, tra cui le PMI, e verso i
progetti infrastrutturali, che ne hanno bisogno per espandersi e creare posti di lavoro.
Dovrebbe offrire alle famiglie migliori soluzioni per realizzare i loro obiettivi pensionistici;
collegare i finanziamenti alleconomia reale: lUnione dei mercati dei capitali un
classico progetto del mercato unico a beneficio di tutti i 28 Stati membri. Gli Stati
membri hanno molto da guadagnare da un migliore convogliamento dei capitali e
degli investimenti verso i loro progetti;
promuovere un sistema finanziario pi forte e resiliente: ampliare la gamma di fonti
di finanziamento e accrescere gli investimenti a lungo termine, per far s che i cittadini e
le imprese dellUE non siano pi cos vulnerabili agli shock finanziari come lo sono stati
durante la crisi;
approfondire lintegrazione finanziaria e aumentare la concorrenza: lUnione dei
mercati dei capitali dovrebbe consentire una migliore ripartizione transfrontaliera dei
rischi e mercati pi liquidi, che approfondiscano lintegrazione finanziaria, riducano i
costi e aumentino la competitivit europea.

I rischi
Come, tra gli altri, il Presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi ha sottolineato, lintegrazione
dei mercati dei capitali comporta, in s, anche un maggior rischio di contagio. Rischio di cui lUnione
europea dovr tenere conto e immaginare meccanismi di tutela, come la creazione di unautorit di
supervisione con poteri adeguati.
Su questo e su altri nodi fondamentali relativi alla creazione e allimplementazione della CMU si
pronunciato il Parlamento europeo con una risoluzione nel luglio di questanno.

Alessia Mosca

Commissione ECON - Problemi economici e monetari - Parlamento Europeo


Bruxelles, 08 ottobre 2015

www.alessiamosca.it - email@alessiamosca.it