You are on page 1of 1

Il Canale di Suez

Venne costruito per permettere la navigazione fra mar Rosso e mar Mediterraneo. Progettato
dall'ingegnere Luigi Negrelli, poté essere realizzato solo nel 1854, quando Ferdinando de
Lesseps, diplomatico francese in Egitto, ottenne la concessione di affittarlo per 99 anni. Il canale,
costato il doppio delle stime originali, era di proprietà del governo egiziano e della Francia. venne
inaugurato il 17 novembre 1869 alla presenza dell'Imperatrice Eugenia con una cerimonia
sfarzosa: per l'occasione Giuseppe Verdi scrisse l'Aida, mentre Johann Strauß jr. compose la
Marcia egizia. Il canale ebbe un effetto immediato e giocò un ruolo importante nello sviluppare la
navigazione a vapore e nella spartizione dell'Africa fra le potenze europee.
Il 29 ottobre 1888, la convenzione di Costantinopoli confermò la neutralità del canale, dichiarato
libero e aperto, in guerra e in pace. Nel 1956 gli egiziani nazionalizzarono il canale, provocando
un conflitto con Inghilterra, Francia e Israele, che cessò all'ultimatum di Stati Uniti e Unione
Sovietica.
Dopo la Guerra dei sei giorni, nel giugno 1967, il canale rimase chiuso fino al 5 giugno 1975 e la
situazione si è normalizzata dopo il Trattato di pace tra Egitto e Israele.
Il canale è percorso da decine di migliaia di navi all'anno che sono responsabili dell'8% del
trasporto merci mondiale. Con il continuo aumento dei traffici, il canale è divenuto la terza fonte di
valuta dell'Egitto:un incidente o blocco del canale genererebbero perdite di sette milioni di dollari
al giorno.