Sie sind auf Seite 1von 15

Un presidio permanente da-

vanti all'ingresso dell'ospe-


dale. Una clamorosa protesta
che luned ha bloccato per
pi di un'ora la tangenziale
est di Milano. Il blitz in Con-
siglio comunale, la scorsa
settimana. La mobilitazione
dei lavoratori del San Raf-
faele, 244 dei quali sotto la
scure dei licenziamenti an-
nunciati dalla nuova pro-
priet, non poteva che coin-
volgere Segrate. Non solo
perch una buona parte del
colosso della sanit si trova
sul territorio comunale. Gi,
perch a preoccuparsi per il
destino del San Raffaele
la cui gestione, dopo il crack
della Fondazione di Don
Verz che per 43 anni ha go-
vernato l'istituto, passata
al gruppo ospedaliero San
Donato sono tanti attori
segratesi. Apartire dai lavo-
ratori che rischiano il licen-
ziamento, molti dei quali re-
sidenti in citt, certo. Ma an-
che le aziende, con l'indot-
to generato dall'ospedale. E
le migliaia di cittadini-pa-
zienti che, grazie alla vici-
nanza, considerano da sem-
pre il San Raffaele punto di
riferimento per la propria sa-
lute. Una questione che non
poteva non entrare con tutta
la sua gravit nel dibattito
politico anche locale. I ri-
flettori si sono accesi la scor-
sa settimana in Consiglio co-
munale, con l'intervento di
una delegazione della rap-
presentanza sindacale del-
l'ospedale che ha chiesto e
ottenuto un colloquio con il
sindaco e l'assessore ai ser-
vizi sociali Mario Grioni. E
presto la questione potreb-
be investire nuovamente il
parlamento locale: gi
pronta infatti la richiesta del
Partito democratico segrate-
se per un Consiglio comu-
nale aperto da dedicare alla
vicenda, allargato ai consi-
glieri e agli assessori di Mi-
lano, Provincia e Regione e
ai nuovi vertici dell'ospeda-
le.

segue a pag. 3
2
quindicinale di attualit, politica e cultura 7 NOVEMBRE 2012 - anno XLI - n. 19
il giornale della tua citt
Editore Milano Communication srl - Redazione: via Cellini 5 - 20090 Segrate (MI). Registrazione presso Tribunale di Milano n. 369 19/11/1974 - Costo di una copia: 1 euro. Mail: redazione@segrateoggi.it - Sito: www.segrateoggi.it. Direttore responsabile: Federico Vigan
SERRAMENTI IN ALLUMINIO, LEGNO E PVC
CASSONETTI - TAPPARELLE - PERSIANE
ZANZARIERE - PORTE BLINDATE E INTERNE
INFERRIATE - FABBRO - PORTE BASCULANTI
BOX ANCHE MOTORIZZATE
RB SERRAMENTI
SNC
20090 Segrate (MI) - Via Borioli, 8
Tel. e Fax 02.26923131
Cell. 336 444 776
Possibilit di
detrazione
fiscale fino
al 55%
Protesta disabili
Si crocefiggono
contro i tagli
dei sussidi

a pagina 7
Tre segratesi
si fanno onore
in Europa
nella danza

a pagina 16
Basket, Geppi
tornata a giocare
a Segrate nella
serie C femminile

a pagina 14
Gara di pizza
Ne divora poco
pi di 1 kg
in 15 minuti

a pagina 7
Una fumata nera nei cieli di La-
vanderie. Luned verso le 17,25
in via Redecesio, un mezzo per
la pulizia delle strade di proprie-
t di una ditta privata, ha preso
inspiegabilmente fuoco. Al vo-
lante il conducente, miracolosa-
mente illeso ma sotto shock per
lo spavento, ha fatto in tempo a
chiamare i soccorsi: sul posto so-
no arrivati i Vigili del fuoco del
distaccamento Benedetto Mar-
cello con unautopompa per cer-
care di domare lincendio.

segue a pag. 6
REDECESIO In ospedale vigile del fuoco impegnato nello spegnimento
Spavento (e un ferito) per
una spazzatrice in fiamme
Per un giorno bici protagonista a Segrate
Alla presenza del sindaco,
del neo assessore regiona-
le Giovanni Bozzetti, di al-
cuni assessori locali, di ex
campioni, tecnici e tanti ap-
passionati, inaugurato sul-
la Cassanese il Monu-
mento alla bici. Poi al
Centroparco negli stand di
Vino&Dintorni si svol-
to un interessante dibattito
sul ciclismo. Allinterno
parla Alberto Venturini, ti-
tolare de La Lombarda,
che ha regalato il monu-
mento alla citt.

pagine 8-9
Anche a Segrate si scal-
dano i motori per le pri-
marie della coalizione di
centrosinistra. E, in vista
del giorno della votazio-
ne, prevista per domeni-
ca 25 novembre con
eventuale ballottaggio il
2 dicembre - si gi mes-
sa in moto la macchina
organizzativa del Pd se-
gratese, che impegner
locali e volontari, insie-
me con Sel e Psi, per le
operazioni di registrazio-
ne e, successivamente di
voto. Per votare alle pri-
marie uno dei cinque
candidati (Pierluigi Ber-
sani, Matteo Renzi, Ni-
chi Vendola, Laura Pup-
pato, Bruno Tabacci), gli
elettori dovranno prece-
dentemente sottoscrivere
l'appello Italia Bene Co-
mune e iscriversi all'al-
bo degli elettori di cen-
trosinistra.

segue a pag. 2
Primarie del
centrosinistra
Orari e sedi
per votare
Si infiamma la vertenza per lannuncio dei licenziamenti, i lavoratori in presidio permanente dal 1 novembre
San Raffaele, a rischio in 244
Via libera alla
tangenzialina
San Felice
Idroscalo
VIABILIT
Primi passi verso la nuova
tangenzialina San Felice-Idro-
scalo. Luned sera in Consi-
glio comunale stata appro-
vata la variante al Pgt per il
collegamento tra la strada pro-
vinciale 15 bis e la ex SP160,
al confine sud di Segrate.
L'intervento fa parte delle
opere connesse a Brebemi, e
dovrebbe andare ad allegge-
rire in parte il traffico sulla
Rivoltana, attualmente in via
di riqualificazione. Nel frat-
tempo, recitato in commis-
sione viabilit il de profundis
per il rond salva-traffico
che doveva aprire lo scorso
10 settembre tra San Felice e
il ponte degli specchietti. Non
aprir fino alla realizzazione
del disegno definitivo, non
prima di febbraio.

a pagina 3

a pagina 2
IMU, invariate
le aliquote per
il saldo del 17
dicembre
LIMPOSTA
Forte dellincasso ottenuto
con il pagamento della pri-
ma rata (andata meglio del
previsto) il Comune ha de-
ciso di mantenere invariate
le aliquote stabilite a feb-
braio per il saldo della se-
conda rata dellIMU sulla
casa in scadenza a met di-
cembre. Dalla tassa il Co-
mune prevede di incassare
complessivamente 13 mi-
lioni di euro.
Blitz dei lavoratori in Consiglio comunale a Segrate. Il Pd chiede una seduta aperta ad assessori
di Milano, Provincia e Regione perch si apra un tavolo di trattativa con la propriet dellospedale
2
7 novembre 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvwnuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
La registrazione pu essere fat-
ta presso il Circolo Pd di via
Grandi 28 (Segrate Centro), a
partire dal 4 novembre fino al
24 novembre previo versa-
mento di 2 euro come contri-
buto per le spese organizzati-
ve - con i seguenti orari: gior-
ni feriali ore 18-19; sabato e
domenica ore 10-12. Niente
paura tuttavia per chi fosse im-
possibilitato a recarsi alla re-
gistrazione in uno di questi
giorni: il regolamento delle
primarie prevede infatti la pos-
sibilit di iscriversi il giorno
stesso della votazione, subito
prima di votare e versando i 2
euro di contributo, in uno dei
quattro seggi che saranno al-
lestiti a Segrate, collegati
con le sezioni elettorali cui do-
vranno fare obbligatoriamen-
te riferimento gli elettori per
votare: Segrate Centro-Rova-
gnasco- Quartiere Mulini
(presso il Circolo Pd via Gran-
di 28); Redecesio-Lavanderie
(presso il centro civico di Re-
decesio); San Felice-Tregarez-
zo-Novegro (presso il centro
civico di San Felice); Milano
2 (presso il centro civico adia-
cente la residenza Campo). Per
velocizzare le operazioni, inol-
tre, dallo scorso 4 novembre
sono aperte le registrazioni on-
line all'albo degli elettori del-
la coalizione: andando sul si-
to www.primarieitaliabeneco-
mune.it, infatti, possibile in-
serire i propri dati e stampare
una ricevuta da portare al seg-
gio il giorno del voto o nei
giorni precedenti. La procedu-
ra sar completata soltanto ver-
sando il contributo di 2 euro e
ritirando il certificato elettora-
le del centrosinistra, da porta-
re al seggio insieme con un
documento di identit e la pro-
pria tessera elettorale.
Voto il 25 novembre
Orari, sedi e regole
per la nostra citt
VERSO LE PRIMARIE DEL CENTROSINISTRA
Con due giorni di anticipo sul-
la scadenza imposta ai Comu-
ni dal Tesoro - prevista per il
31 ottobre - il Consiglio co-
munale di Segrate ha appro-
vato luned sera le aliquote
per il saldo IMU. Che resta-
no identiche a quelle definite
e approvate dal parlamento lo-
cale lo scorso febbraio: 0,4%
sulle prime case, 0,2 sui fab-
bricati rurali, 0,95 per tutti gli
altri immobili (comprese se-
conde case e attivit commer-
ciali). Entro il 17 dicembre i
segratesi proprietari di immo-
bili dovranno perci versare
la seconda rata a conguaglio
(terza per chi ha scelto di di-
luire il pagamento in tre tran-
che), effettuando il pagamen-
to presso banche e uffici po-
stali con modello F24. Sorri-
dono i cittadini italiani pro-
prietari di case sfitte in citt
ma residenti all'estero e le per-
sone residenti per motivi di
salute presso case di cura o
ospedali (a meno che non sia-
no affittate). Per loro infatti
l'aliquota quella base dello
0,4 per cento. Una modifica
resa possibile dai dati confor-
tanti sulla riscossione della
prima rata dell'imposta muni-
cipale propria - che a Segrate
vale 13 milioni e mezzo di eu-
ro circa -, lo scorso giugno:
gli uffici comunali, ha spiega-
to l'assessore al bilancio Fran-
co Tagliaferri, hanno infatti
registrato entrate superiori a
quanto preventivato.
Confermata la scelta dell'am-
ministrazione di mantenere
l'aliquota sulla prima casa (0,4
per cento, da calcolare sulla
rendita catastale rivalutata)
identica a quella dell'ICI prima
dell'abolizione. Sensibile in-
vece l'aumento applicato da
Segrate sull'aliquota base sta-
bilita dal governo (0,76%) sul-
le altre tipologie di immobili,
fissata allo 0,95. Pi bassa pe-
r rispetto a quella stabilita da
moltissimi Comuni (1,06)
Confermate anche la detra-
zione di 200 euro sull'abita-
zione principale, cui aggiun-
gere 50 euro per ogni figlio
convivente di et non supe-
riore a 26 anni, fino a un mas-
simo di 400 euro.
IMPOSTE Soddisfatto dallintroito della prima rata il Comune ha deciso di confermarle
IMU, invariate le aliquote del saldo
Resta lo 0.4% sulla prima casa, 0,2% su fabbricati rurali, 0.95% per tutti gli altri immobili - Scadenza 17 dicembre
Non si placano le
polemiche sulle
riduzioni dei compensi
degli assessori. In
seguito all'ordine del
giorno approvatolo
scorso giugno, i
componenti della giunta
in quota Indipendenti
(Arseni, Orrico,
Tagliaferri, Ronchi) e
Pdl (Pedroni) si sono
auto tagliati del 30% gli
stipendi. Una decisione
volontaria, risalente a
due settimane fa, che
non hanno per
condiviso i colleghi di
maggioranza della Lega
(Grioni e Rebellato) che
hanno rifiutato il taglio.
Atornare sulla vicenda
Enzo Gervasoni (nella
foto), del gruppo
Indipendente. I nostri
assessori hanno
ottemperato a quanto
stabilito, riducendosi da
subito le indennit ha
spiegato in Consiglio
dato che alcuni assessori
per non hanno
intenzione di farlo, e che
non possiamo
intervenire per applicare
questa riduzione, chiedo
al sindaco che cosa fare
davanti a questa
situazione? Se la
riduzione dei compensi
non pu essere
completata forse
dovremmo pensare a una
riduzione del numero
stesso degli assessori.
GIUNTA
La Lega dice
no ai tagli?
Riduciamo
gli assessori
228mila euro pronti per
le parrocchie di
Segrate. Come
prescritto dalla legge
regionale, ogni anno le
amministrazione
comunali devono
accantonare l8% degli
oneri di urbanizzazione
incassati per finanziare
progetti di riqualifica-
zione,
ammodernamento o
realizzazione di
strutture adibite a
servizi religiosi. Nel
2011 le somme
accantonate
ammontano a 228.413
euro, che la giunta
comunale ha stabilito
di suddividere in base
alle istanze ricevute
dalle varie parrocchie:
Redecesio (45mila
euro), Milano 2
(35mila), Lavanderie
(47mila, Villaggio
(45mila), Segrate
Centro (36mila),
Novegro (20mila).
CONTRIBUTO 2012
Legge 12, per
le parrocchie
228mila euro
Lo spunto l'ha dato il ribalto-
ne alla Segrate Servizi. Una
scelta contestata soprattutto nel
metodo, rivelatrice del mal di
pancia che da tempo affligge
il Pdl locale, tornato a parlare
dopo un lungo torpore coinci-
dente con la crisi del partito e
la fuoriuscita degli Indipen-
denti. Compagni di maggio-
ranza con cui i rapporti viag-
giano su equilibri instabili.
Non stata sentita una parte
della maggioranza su questo
punto ha affermato Paolo
Borlone, Pdl il sindaco si de-
ve confrontare con noi prima
di prendere decisioni cos im-
portanti. Ci ha pensato Vin-
cenzo Gervasoni del gruppo
Indipendente, Pdl, a replica-
re, con una stoccata al suo ex
coordinatore Guido Pedroni:
Mi risulta che il coordina-
mento Pdl faccia parte della
giunta ha detto, riferendosi
all'assessore sulla riorganiz-
zazione delle partecipate era
stato votato un ordine del gior-
no, anche da parte del Pdl. Non
era un'azione inaspettata. Ep-
pure Daniele Casadio, altro
consigliere rimasto nel Pdl, ha
ribadito il proprio imbaraz-
zo: Noi abbiamo continuato
il nostro rapporto con gli Indi-
pendenti sulla base del progra-
ma elettorale ha spiegato
Ma in pi occasioni il sindaco
ha preso decisioni non senten-
do la nostra opinione. Sulla
stessa lunghezza d'onda anche
Claudio Zardus, altro ex Pdl
ora nel gruppo misto: Nessu-
no nega che il sindaco abbia
diritto di nomina, ma l'infor-
mazione verso la propria mag-
gioranza un atto dovuto. Le
decisioni mi cadono sulla te-
sta, veniamo a sapere le cose
dai giornali. Alessandrini ha
gettato acqua sul fuoco: As-
sicuro - ha spiegato - che non
mi sono consultato con nessu-
no, si tratta di una mia scel-
ta. Anche se i malumori degli
ex compagni di partito che
chiedono un ruolo pi pesante
lasciando intendere di essere
pronti a togliere l'appoggio al
sindaco - sembrano esulare dal
caso specifico. Nei giorni suc-
cessivi un incontro tra il sin-
daco e gli esponenti del grup-
po Pdl sembra aver riportato-
la pace. Almeno per ora.
Il CASO Dopo il ribaltone alla Segrate Servizi il gruppo reclama pi peso
Il Pdl d segni di vita: Siamo
in maggioranza, coinvolgeteci
DALLA PRIMA
Micheli esiliato dal Pd?
Giove: Panzane galattiche
Scintille tra il segretario Pd, Dario Giove e il
capogruppo di Segrate Nostra Paolo Micheli. Galeotto un
trafiletto apparso sul quotidiano Il Giorno. Che, parlando
dellappoggio garantito a Renzi da alcune liste civiche
dellarea sud-est milanese, tra cui appunto Segrate Nostra, ha
riaperto una vecchia ferita risalente alle elezioni del 2010.
Quando Micheli, candidato sindaco in pectore del Pd,
rinunci per fondare una propria lista civica. Afar infuriare i
democratici, la definizione di esiliato data dal giornale a
Micheli, che, secondo questa ricostruzione (poi ripresa dallo
stesso Micheli sul proprio sito), sarebbe stato messo ai
margini dal partito. Se un quotidiano pu commettere un
errore nel riportare una notizia tuttavia riprendere la stessa
per autoglorificarsi sul proprio blog lascia davvero senza
parole - la replica affidata dal segretario Pd al suo blog
www.dariogiove.it - lecito chiedersi quando questo
personaggio smetter di nascondersi dietro a panzane di
dimensioni galattiche e a uno smisurato ego? Alla prossima
televendita (o al prossimo manifesto da metri 10 x 6 pagato
coi soldi dei contribuenti) la risposta.

3
7 novembre 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Non si pu anche qui at-
tendere gli eventi, aspettare
notizie nuove, controllare
levolvere della situazione
spiega il segretario Pd Da-
rio Giove - bisogna agire,
perch sappiamo bene come
finiscono queste cose e non
possiamo continuare a regi-
strare la perdita di posti di
lavoro, a osservare immobi-
li limpoverirsi della nostra
societ. Bisogna spingere
perch si apra un tavolo di
trattativa con la propriet,
perch si affrontino i proble-
mi e si mantenga vivo quel
centro di eccellenza che il
San Raffaele. Questo il no-
stro dovere e questo quel-
lo che va fatto, in ogni istan-
za possibile. Un'azione,
quella del Pd, che si unisce
all'ordine del giorno (discus-
so lo scorso 29 ottobre) e al-
la mozione (fissata per il 12
novembre) presentati dalla
lista civica Insieme per Se-
grate, che chiede un inter-
vento del sindaco e della
giunta sulla propriet, affin-
ch desista da una ristruttu-
razione che mette a rischio
i posti di lavoro, la sicurez-
za e la qualit e presenti un
piano di rilancio dell'ospe-
dale. Intanto, dall1 novem-
bre i lavoratori a rischio
esubero fanno a turno per
dormire nelle tende accam-
pate davanti allingresso
principale: Il nostro obiet-
tivo portarne qui 200 di
tende ha detto una degli
impiegati, nonna Enza, da
25 anni ausiliaria al nido del
centro sanitario Anche mia
figlia lavora qui, ho detto ai
nipotini che sto lottando per
lei e se non cambia niente,
saremo qui anche a Natale.
Tante e tutte diverse le storie
di chi ha deciso di lottare:
Mia moglie disoccupata
da giugno, io lavoro qui da
35 anni e rischio di essere
esuberato con due figli a
carico, ha raccontato Enzo,
amministrativo che lavora in
accettazione. Ci sono anche
tante coppie, moglie e ma-
rito, che lavorano qui insie-
me e insieme rischiano il po-
sto. Si aperta proprio ieri
la procedura di trattativa con
i vertici, che potrebbe dura-
re fino a 75 giorni, per cer-
care unalternativa. Ma la
soluzione, per noi, non n
il licenziamento n il taglio
degli stipendi, che potrebbe
causare ancora pi danni
ha specificato Margherita
Napolitano, tecnico scienti-
fico e rappresentante sinda-
cale Rsu perch qui ci so-
no professionalit altamente
specializzate, che avrebbe-
ro migliori offerte da altre
parti e ci sarebbe una fuga,
con labbassamento dellec-
cellenza fornita finora. Tra
gli esuberi ci sono ammini-
strativi, infermieri, caposa-
la, ausiliari, operatori socio
sanitari, tecnici che lavorano
anche nella ricerca. Luned
ha fatto visita al presidio an-
che il neo assessore regio-
nale alla sanit Mario Me-
lazzini, a quanto pare infa-
stidito per non essere stato
avvisato dei licenziamenti:
Ha parlato con noi, anche
lui si sentito un po preso
in giro ha detto Napoleta-
no visto che il 90% delle
entrate viene dalla Regione.
Gli abbiamo chiesto un in-
tervento radicale, che la
Giunta regionale acquisisca
la struttura.
LANGOSCIA Lavoratori in lotta dopo la minaccia di ben 244 licenziamenti decisi dallazienza
San Raffaele, presidio permanente
In tenda stanno assediando lospedale dopo il blitz in Consiglio comunale e il blocco della tangenziale Est
DALLA PRIMA
Nuove farmacie in arrivo
in citt? Il Consiglio
comunale ha approvato,
luned scorso, un
indirizzo di massima per
individuare due localit in
cui andare a situare
altrettanti nuovi punti
vendita. Le destinazioni
individuate, per il
momento, sarebbero via
Caboto, nel quartiere di
Santa Monica, e sulla via
Rivoltana a Novegro.
L'iniziativa parte dal
decreto liberalizzazioni
approvato dal Governo
Monti, che ha spinto il
Comune a individuare
due potenziali zone per i
nuovi esercizi.
L'amministrazione
comunale, nel frattempo,
starebbe ancora valutando
l'ipotesi di vendita di una
o pi farmacie comunali
(sono quattro: Redecesio,
Milano 2, Villaggio
Ambrosiano, Lavanderie)
per rimpinguare le casse e
contribuire a sanare il
proprio debito.
IL COMUNE
C spazio
per altre due
farmacie
quanto ha stabilito la Pro-
vincia di Milano, ente pro-
prietario della strada, addu-
cendo motivi di sicurezza al-
la mancata apertura del rond
provvisorio, fortemente vo-
luto da Segrate e Peschiera
per facilitare la vita agli au-
tomobilisti dopo la demoli-
zione del cavalcavia per i can-
tieri Brebemi. Dovr neces-
sariamente essere operativa,
per, prima che vengano
chiuse per i lavori di riquali-
ficazione della Rivoltana le
rotonde di Tregarezzo e Piol-
tello. Il nuovo cavalcavia di
San Felice, stando a Brebe-
mi, dovrebbe essere innalza-
to verso maggio 2013.
Questo fatto, ovviamente, ha
reso ancora pi urgente lap-
provazione della variante del-
la tangenzialina, per snellire il
traffico in zona San Felice. Il
progetto era stato gi votato
a giugno: Ora il Parco agri-
colo Sud Milano ha dato pa-
rere favorevole ha spiega-
to l'assessore al Territorio An-
gelo Zanoli Hanno fatto so-
lo una osservazione: hanno
tolto la piccola rotonda allal-
tezza del parcheggio Ibm, ma
abbiamo accettato lo stesso
perch limportante fare in
fretta. La tempistica, come
ha riferito Zanoli, sarebbe di
circa sei mesi, i lavori potreb-
bero partire gi a fine novem-
bre. Qualche perplessit da
parte dell'opposizione, pur es-
sendo tutti daccordo sullim-
pellenza della questione. Co-
s quantomeno si scarica un
po' di traffico da sud, veico-
landolo da est ha detto Pao-
la Monti di Insieme per Se-
grate Mi chiedo per se non
si poteva farla pi vicina alla
Rivoltana, e usare un unico
svincolo. stato sollevato
il problema su dove realizza-
re la nuova strada, ora previ-
sta su territorio comunale.
Larea vicina allo Sporting
Marconi non del Comune
ha precisato Zanoli Que-
sto avrebbe comportato ulte-
riori ritardi negli espropri e
nella trafila. Inoltre, cos il
traffico resta lontano da San
Felice, altrimenti ci sarebbe
passato davanti. Per Gian-
franco Rosa, di Segrate No-
stra, si poteva fare di pi:
Non capisco perch il Par-
co si impuntato su questa
rotondina, non dovremmo es-
sere spettatori passivi, ma at-
tivi e fare leva su di loro. Za-
noli ha ribadito: Stavano per
scadere i termini, questa
unoperazione di buon senso
e ci siamo detti che era me-
glio approvare il progetto, e
poi capire se si pu fare una
variante in corso d'opera.
LINCONTRO - Appunta-
mento da non mancare, ve-
nerd 9 novembre alle 20,30
presso il centro civico di San
Felice, in strada Anulare 22.
Si terr il convegno Tem e
Brebemi: quale futuro per la
viabilit della Martesana?,
organizzato da Martesana 2.0,
nuovo laboratorio politico, in
collaborazione col gruppo
provinciale dellUdc. Al-
levento parteciperanno Gio-
vanni De Nicola, assessore
provinciale alle Infrastruttu-
re e viabilit, Luciano Minot-
ti di Tem, Luigi Zamper di
Brebemi, Alessandro Sanci-
no capogruppo provinciale
Udc e Roberto Biolchini con-
sigliere provinciale Udc.
BREBEMI I lavori potrebbero iniziare a fine novembre. Resta chiuso il rond provvisorio, pericoloso
La tangenzialina di San Felice
si far, approvata in Consiglio
DALLA PRIMA
4
7 novembre 2012
La penna al lettore
La densit dellaria, nulla ai
limiti dellatmosfera, cresce
rapidamente verso il basso
fino a raggiungere il valore
massimo al suolo. Questa
circostanza sottopone i rag-
gi solari a forti deviazioni
dalla traiettoria rettilinea (ri-
frazione). Infatti via via che
i raggi avanzano verso il
suolo, passando dagli strati
superiori meno densi a quel-
li inferiori molto pi densi,
sono costretti ad avvicinarsi
alla normale dello strato at-
mosferico attraversato la
normale coincide con la
verticale del luogo suben-
do in tal modo una progres-
siva deviazione verso il bas-
so, tanto che la traiettoria
non risulta pi una linea ret-
ta bens una curva. Questo
fa s che il nostro occhio
ingannato come nel caso del
bastone spezzato in acqua
veda il sole l dove in real-
t non c, e comunque pi
alto sullorizzonte di quanto
non sia in realt. Per questo
motivo, il sole al tramonto
pu essere visto ancora per
circa due minuti anche do-
po il suo tramonto e, analo-
gamente, allalba lo vedia-
mo apparire qualche minu-
to prima che sorga. Insom-
ma, come e se il sole al tra-
monto si divertisse a fare
giochi di magia. Solo a mez-
zogiorno il sole proprio l
ove lo vediamo, perch a
quellora i raggi solari non
vengono rifratti perch il lo-
ro percorso coincide con la
verticale del luogo.
di MARIO GIULIACCI
PAROLA AL COLONNELLO
Rifrazioni, il sole
e laria giocano
tutto il giorno
La densit dellaria, che varia dallaltezza, sottopone i
raggi solari a forti deviazioni dalla traettoria rettilinea
che non risulta pi una linea retta, bens una curva
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
NON HAGRADITO
La missionaria
e la... cagnetta
Sono un pensionato abbona-
to a Segrate Oggi. Da
quando sono in pensione ho
la possibilit di andare spes-
so in missione in Africa co-
me volontario. Sono rimasto
veramente colpito da due ar-
ticoli pubblicati nellultimo
numero. Mezza pagina vie-
ne dedicata a una volontaria
impegnata in Mozambico a
dare con difficolt un po di
cibo e istruzione ai bambini
di quel povero Paese. Di fron-
te, una pagina intera dedica-
ta a un cagnolino abbando-
nato alle Mauritius, riportato
in Italia con dispendio di tem-
po e denaro. Trovo laccosta-
mento di queste due pagine
diseducativo, e senza alcuna
sensibilit umana e sociale.
Sono certo e spero che altri
lettori la pensino cos.
Ezio Bertoldi
Gentile signor Bertoldi, pub-
blichiamo volentieri la sua
lettera che rispecchia le di-
verse sensibilit della gente,
tutte da rispettare. Se abbia-
mo ben capito, lei forse non
ha gradito laccostamento
pagina fronte pagina di due
argomenti su casi e proble-
mi diversi tra loro: molto pi
drammatico e grave senza
dubbio quello dei bambini in
Mozambico dei quali si pre-
so cura la missionaria laica;
toccante, anche se, ripetia-
mo, in unaltra dimensione,
la storia della cagnolina sal-
vata nelle Mauritius. In ogni
caso, converr, si tratta di
due esempi di sensibilit e so-
lidariet che meritavano di
essere conosciuti anche se,
come lei dice, forse non ac-
costabili. In ogni caso ci sem-
bra che sia venuta a galla il
buon cuore delluomo che si
occupa dei propri simili e dei
suoi amici animali. In en-
trambi i casi un atto di bon-
t. Non rari per fortuna, ma
che bello portare ad esem-
pio in una societ sempre pi
menefreghista e cinica.
ECCIDIO DI CEFALONIA
Sceso il silenzio sui
martiri dellAcqui
Via Lambretta, Monumento
al ciclista: senza polemizzare,
ma Segrate, citt dove risiedo
e dove al cimitero comunale
Allindirizzo: Redazione Segrate Oggi
via Cellini 5, 20090, Segrate
Con una mail a: redazione@segrateoggi.it
Inviando un fax al numero: 02.2139372
SCRIVETE ASEGRATE OGGI:
riposa Piero Bonizzoni, Re-
duce della Divisione "Acqui",
una citt senza memoria
storica . Era il 2008 quando
abbiamo organizzato con
l'Amministrazione comuna-
le al centro civico di Milano
Due la posa di un sasso pro-
veniente dall'isola Ionica El-
lenica di Cefalonia, un conve-
gno e la mostra itinerante La
scelta della Divisione "Ac-
qui" a Cefalonia e Corf nel
settembre 1943. In quella
occasione abbiamo sollecita-
to il sindaco affinch dedi-
casse una via o una piazza a
coloro che silenziosamente
si immolarono nel settembre
1943, la prima Resistenza Ita-
liana. Promesse vaghe.....Con
le classi terze medie dell'Isti-
tuto Comprensivo A.B. Sa-
bin abbiamo avuto incontri a
tema con la preziosa presen-
za degli ultranovantenni no-
stri Reduci. Il prossimo 2013
in occasione del 70 Anni-
versario dell'Eccidio (su
20mila tra ufficiali e soldati,
se ne salvarono dalle fucila-
zioni e durante i combatti-
menti contro i tedeschi circa
2.500) molti si sono dimenti-
cati di questo eroico episodio
della IIa Guerra Mondiale,
mi auspico che anche la no-
stra citt di Segrate non lo di-
mentichi.
Ilario Nadal
Vice Presidente Associa-
zione Nazionale Acqui
Sezione Milano
Sede operativa:
via Campania, 22 | 20090 Segrate (MI)
Tel. 02.26955271 | Cell. 347.1411205
C.F. / P. IVA: 07815110965 | studiogreta@hotmail.it
Studio Greta una societ
giovane e dinamica, che
sulla base delle esperienze
professionali e amministrative
QRDRJJLDFTXLVLWHLQ
JUDGRGLRULUHXQDGDELOH
JHVWLRQHGLTXDOXQTXHUHDOW
immobiliare e condominiale.
- Con garanzia e sicurezza nei
pagamenti HWXWWRTXHOORFKH
serve per la massima tutela
HWUDVSDUHQ]DDEHQHFLR
dei proprietari, utilizzando
esclusivamente conti correnti
bancari o postali intestati ai
condomini.
- Garantiamo sopralluoghi
settimanali per essere
costantemente aggiornati e
ULVROYHUH TXDOVLDVL SUREOHPDWLFD
Amministratore Stabili professionista
certifcato A.N.AMM.I. n P009
Associazione NazionaleEuropea
Amministratori di immobili
AMMINISTRAZIONE STABILI
DIRETTORE RESPONSABILE:
Federico Vigan
REALIZZAZIONE GRAFICA:
Federico Vigan
REDAZIONE: Beppe Maseri,
Raffaella Turati
COLLABORATORI: Santina
Bosco, Anna Olcese,
Enrico Sciarini, Giacomo
Lorenzoni, Giulia Di Dio,
Federica Nin, Francesca
Leonzi, Simone Risoli
MILANO COMMUNICATION SRL
Proprietaria ed Editrice
P. IVA 05365660967
REDAZIONE: via Cellini 5,
20090, Segrate (MI)
E-MAIL:
redazione@segrateoggi.it
TEL/FAX: 02.2139372
Stampa: A.G. Bellavite
via 1 Maggio 42
23873 Missaglia (LC)
Reg. Tribunale di Milano
n. 369 - 19/11/1974
Caro direttore,
faccio una premessa: quan-
do mio figlio frequentava la
scuola materna, ogni tanto
tornava a casa dicendo che
Riccardo non aveva voluto
giocare con lui perch era
amico di Gianluca. Gli spie-
gai che certi comportamen-
ti sono propri di chi ha pau-
ra del confronto con chi
superiore a lui e, con atteg-
giamenti infantili, cerca di
isolarlo.
Vengo al dunque: avvicinan-
dosi i termini della scaden-
za per il rinnovo del tesse-
ramento come Militante del-
la Lega Nord, a causa di im-
pegni per un certo periodo
non mi era stato, e non mi
sarebbe stato possibile, an-
dare di persona in Sezione
per espletare la pratica.
Considerando che nella Se-
zione di Segrate ci sono mi-
litanti che di anno in anno,
pur non frequentandola,
hanno sempre provveduto al
rinnovo del loro tesseramen-
to tramite altri, anche oltre
i termini di scadenza, senza
che il segretario obiettasse,
chiesi al Sig. Roberto Arizzi,
anche lui militante della Le-
ga Nord, di ritirare per me
il modulo per la richiesta di
rinnovo che avrei compilato
e riconsegnato con la quo-
ta di rinnovo, sempre trami-
te il Sig. Arizzi, entro i ter-
mini.
Nei giorni seguenti il Sig.
Arizzi mi telefon dicendo-
mi che il Segretario di Se-
zione Sig. Mario Grioni (vi-
cesindaco e assessore ai Ser-
vizi Sociali del Comune di
Segrate, n.d.r.) non gli ave-
va dato il modulo per il mio
rinnovo perch in quanto
amico del Sig. Alberto Mom-
belli (uscito dal gruppo con-
siliare della Lega Nord) mi
ero schierato e pertanto ero
stato espulso dal partito.
Convinto delle mie idee po-
litiche, trote e belsiti a par-
te, mi tesserai come sempli-
ce sostenitore presso unal-
tra sezione perdendo la mi-
litanza che mi ero meritato
lavorando sul territorio per
la Sezione Segrate-Vimodro-
ne in occasione delle cam-
pagne elettorali per la Pro-
vincia, la Regione e per il
Comune di Segrate, oltre
che per tutte le altre inizia-
tive della Sezione e del Par-
tito. Consideriamo che io
non ho mai ricevuto la no-
tifica dellespulsione con le
relative motivazioni che,
stando alle affermazioni del
Sig. Grioni, sarebbero state
veramente da asilo infanti-
le. Nei giorni scorsi il Sig.
Arizzi andato in via Belle-
rio (Sede della Lega Nord)
dove ha appreso che io non
sono mai stato espulso. A
questo punto, se, ripeto, se
le cose stanno come mi
stato riportato dal Sig. Ariz-
zi, ad essere espulso dovreb-
be essere proprio il Sig.
Grioni che, mentendo e con
discrezione personale, in ba-
se alle proprie simpatie, sce-
glie chi pu e chi non pu
giocare con lui abusando
della sua carica di Segreta-
rio Politico di Sezione nel
privare un militante di un
proprio diritto. Alla faccia
della democrazia.
Paolo Ardrizzi
Riceviamo e pubblichiamo
questa lettera del signor Ar-
drizzi con una precisazione
per i lettori: da tempo nella
sezione leghista di via Ro-
ma in atto un duro scontro
tra il gruppo istituzionale
che fa riferimento al segreta-
rio-vicesindaco Grioni e agli
altri rappresentanti istituzio-
nali del Carroccio a Segrate
(gruppo consiliare, presiden-
te del Consiglio, assessori)
e lo zoccolo duro locale, in
testa il consigliere Alberto
Mombelli che ha abbando-
nato il gruppo consiliare pro-
prio in polemica con Grio-
ni. Una lotta politica, certo.
Ma anche di potere, dato che
proprio il gruppo dei dissi-
denti (tra cui anche Ardriz-
zi che fu membro del cda
della municipalizzata Ac-
quamarina fino alla liquida-
zione, come da accordi elet-
torali con il Pdl) ha rivendi-
cato pi spazio anche a Pa-
lazzo, con la richiesta (mai
esaudita) di un assessorato.
LEGANORD Lo sfogo di Paolo Ardrizzi, militante del Carroccio, cui il segretario locale avrebbe impedito liscrizione
Grioni mi nega la tessera mentendo
sulla mia espulsione, ora caccino lui
5
7 novembre 2012
Attualit
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
STUDIO TECNICO Geom. MICHELANGELO MAGGI
20090 SEGRATE (M) Via Matteotti, 14
TeI./Fax 02.26955878 CeII. 339.3343852
www.maggisicurezzasullavoro.it info@maggisicurezzasullavoro.it
SEI IL PROPRIETARIO?
Ricordati che la sicurezza dei lavori da eseguire a casa tua devono essere seguiti dal
Coordinatore della Sicurezza sia in fase di progettazione che di esecuzione.
I NOSTRI SERVIZI:
- Piano operativo di sicurezza e coordinamento (PSC)
- Notifica preliminare prima dellinizio dei lavori alle sedi preposte
(ASL, Provveditorato del Lavoro, Comune)
- Controllo Piano Operativo di Sicurezza per ogni singola impresa (POS)
- Verbali di controllo obbligatori
NON RISCHIARE! Il coordinatore della sicurezza un obbligo di legge
Costruisci o ristrutturi il tuo immobile? CHIAMACI SUBITO!
Posto uno sgrigliatore
contro gli allagamenti
Un sistema per
prevenire lintralcio dellalveo
e gli allagamenti. Nella zona
della piscina stato
posizionato un cosiddetto
sgrigliatore (nella foto), in
collaborazione con Amsa. Si
tratta di un apparecchio che
entra in funzione automatica-
mente, ogniqualvolta si fermi sulla griglia materiale di varia
natura che impedisca il reflusso, creando cos un innalza-
mento anomalo del livello dellacqua. Grazie alla presenza
di un sensore, il macchinario si aziona e compatta il
materiale di scarto, gettandolo poi in un cassone collocato a
fianco. Questa soluzione dovrebbe permettere di risolvere il
problema dei frequenti allagamenti in corrispondenza delle
griglie, che si verificavano soprattutto davanti al palazzo
comunale e alla sede della Polizia locale in via Modigliani.

Nuovi pali segnaletici


anche per i non vedenti
Sicuramente qualcuno
avr notato i nuovi pali
segnaletici sui marciapiedi
della citt, in zona Lavanderie.
Dalla linea moderna e accatti-
vante, con sopra riportati i
nomi delle vie, per realizzarli
sono stati utilizzati dei fondi di
oneri per labbattimento delle
barriere architettoniche: su 150
dei 350 che verranno posati,
saranno infatti installate
targhette con indicazioni in
braille per i non vedenti.

Piste ciclabili, via al tratto


Redecesio-Lavanderie
Sono partiti luned i lavori sulla collinetta di via
Redecesio, che prevedono il completamento della ciclabile
che collega il centro alla frazione di Lavanderie, attraverso
via Guzzi. Lo sblocco dei lavori allo svincolo di Lambrate
da parte di Serravalle, infatti, dovrebbe accelerare anche
quelli previsti sulla viabilit locale di Segrate.
previsto il posizionamento di una barriera antirumore,
mascherata da una serie di piantumazioni: dietro passer
appunto la nuova ciclopedonale, con tanto di illuminazione.
La prossima settimana, sempre in via Redecesio,
dovrebbero partire anche gli interventi di Telecom sulla rete
telefonica, ormai obsoleta, in modo da portare la
connessione internet al quartiere e ai vicini di Lavanderie,
dove sussistono problemi per collegarsi in rete. Una volta
risolti questi problemi, tra qualche mese potrebbero iniziare
i lavori di rifacimento della via Redecesio.

Anche Segrate ha celebrato il 94 anni-


versario del Giorno dellUnit naziona-
le e la Festa delle Forze armate. Duran-
te la cerimonia, domenica 4 novembre
presso il cimitero comunale, stato pre-
sentato il restauro del monumento di Ma-
rio Robaudi, alla presenza degli eredi. A
met degli anni 60, lartista realizz il
bassorilievo che rappresenta il sacrificio
dei Caduti in guerra, ed un inno alla
pace e alla memoria dei partigiani. Alla
celebrazione erano presenti il sindaco
Adriano Alessandrini, le forze dellordi-
ne cittadine, lassociazione Combatten-
ti, reduci e simpatizzanti, lAssociazione
nazionale carabinieri, la Polizia di Stato
e molte altre. Il corteo poi proseguito
fino al Monumento ai Caduti, in Piazza
della Repubblica. In vista dei giorni de-
dicati al culto dei defunti, inoltre, lAm-
sa, come previsto dal capitolato dappal-
to stipulato col Comune, ha anche prov-
veduto a ripulire vari muri della citt da
scritte e graffiti: tra quelli pi colpiti, an-
che la recinzione esterna del cimitero,
specialmente quella prospiciente il par-
co Europa, particolarmente imbrattata
dai writers con le bombolette spray.
CIMITERO Ripulito il bassorilievo realizzato dallartista Mario Robaudi e anche i muri esterni
Restauro in ricordo dei Caduti
per la Festa delle Forze Armate
Ancora polemiche sullo spostamento in citt della fondazione/biblioteca presieduta dal senatore
DellUtri a Segrate? Idv allattacco
Sembrava un tema di scarso interes-
se, la modifica dell'Albo comunale del-
le associazioni. Invece, la discussione
in Consiglio, il 29 ottobre scorso, si
trasformata in una specie di campo di
battaglia. Al centro del contendere, il
trasferimento della biblioteca di via
Senato, di propriet del senatore Pdl
Marcello Dell'Utri, da Milano a Se-
grate, nel rinnovato municipio di via
25 Aprile che - secondo quanto comu-
nicato alla commissione cultura dai
tecnici - dovrebbe essere pronto per la
prossima primavera.
L'albo stato allargato per permettere
anche alle fondazioni di accedervi. Ci
siamo accorti che, fra i numerosi iscrit-
ti allalbo, ci sono anche comitati, coo-
perative, una fondazione a cui presto si
aggiunger anche quella della biblio-
teca di via Senato ha affermato il vi-
cesindaco Mario Grioni presentando
la delibera si tratta di un riallinea-
mento per adeguarci alla realt venu-
ta a costituirsi nel nostro Comune.
Cos, avvenuta la trasformazione in
Albo comunale degli Enti no profit,
con linclusione di fondazioni che ope-
rino almeno in ambito regionale.
Andiamo a riformare uno statuto per
permettere al signor Dell'Utri, che ha
chiamato eroe il signor Mangano, un
mafioso, di accedere a contributi pa-
gati dai nostri cittadini ha attaccato
Antonio Berardinucci, capogruppo Idv
senza nessuna riflessione di pruden-
za. Come si pu votare, senza porre
dei limiti verso chi ha procedimenti
giudiziari in corso? Ci vuole un mini-
mo di cautela. L'intervento ha scate-
nato le ire del sindaco: In questa sa-
la abbiamo inaugurato la via Falcone
e Borsellino alla presenza del procu-
ratore Antonio Ingroia, il pi accanito
a perseguire i crimini menzionati. So-
no estraneo a qualsiasi tipo di sospet-
to. Respingo al mittente queste deli-
ranti e farneticanti accuse, ha repli-
cato Adriano Alessandrini.
Su intervento anche di Liliana Radael-
li del Pd e di Gianfranco Rosa di Se-
grate Nostra, in merito a uneventua-
le convenzione per la biblioteca di via
Senato, il sindaco ha anche assicurato:
Escludo che daremo i locali gratui-
tamente, ci saranno tutte le cautele del
caso e una convenzione ad hoc.
6
7 novembre 2012
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Cronaca
Esclusiva punto
ISTITUTO PER LA CREMAZIONE DISPERSIONE CENERI
ACCETTAZIONE DISPOSIZIONI TESTAMENTARIE
Uno gira e laltro va dritto:
urto al rond di Novegro
Uno doveva andare dritto, l'altro doveva girare, e
alla fine si sono scontrati. Un problema di precedenze ha
dato il via all'urto tra due veicoli, entrambi gi immessi
nella rotonda del Luna Park di Novegro, sulla circonvalla-
zione dell'Idroscalo marted 30 ottobre. Una Toyota Aygo e
una Opel viaggiavano fianco a fianco, quando le loro
traiettorie si sono incrociate perch la Opel, sulla corsia pi
interna, doveva proseguire per Pioltello, mentre la Toyota
stava svoltando per entrare a Novegro. Leggermente ferito
il passeggero della Toyota, che stato soccorso
dall'ambulanza della Croce Maria Bambina e trasportato per
accertamenti al San Raffaele. Sul posto intervenuta anche
la Polizia locale per effettuare i rilievi dell'incidente.
La scintilla pare sia scatu-
rita dal motore che, per mo-
tivi ancora da verificare, ha
cominciato ad andare in
fiamme mentre il condu-
cente stava guidando al-
linizio della via Redece-
sio, in zona Lavanderie.
Purtroppo, durante lo spe-
gnimento delle fiamme si
verificato un incidente: uno
dei vigili del fuoco, arram-
picato su una scaletta, sta-
va aprendo un portello la-
terale della macchina spaz-
zatrice quando questo gli
praticamente esploso in
faccia. Allinterno, pare
fosse contenuto un serba-
toio di olio sintetico che,
col calore delle fiamme, si
surriscaldato fino a esplo-
dere proprio nel momento
in cui il vigile ha aperto il
bocchettone. Solo lutiliz-
zo del casco di ordinanza
ha permesso al pompiere di
salvarsi il volto dalle ustio-
ni, ma nel contempo lolio
infiammato gli si riversa-
to sulla giacca che stava an-
chessa andando a fuoco.
Pronto lintervento dei col-
leghi, che hanno subito
spento sul nascere le fiam-
me addosso al pompiere:
luomo stato poi soccorso
da unambulanza della Cro-
ce verde di Pioltello, che
lha trasportato al San Raf-
faele. Sul luogo dellinci-
dente sono intervenuti an-
che unautomedica del 118,
i carabinieri per i rilievi e
la Polizia locale per dare un
supporto viabilistico, data
lora di traffico del rientro.
La macchina spazzatrice,
ormai inutilizzabile, stata
portata via con un grosso
camion da rimorchio.
R.T.

Fa inversione di marcia e
si scontra con uno scooter
Per fare manovra, fa cadere uno scooter. successo
luned alle 9 in via Abruzzi, allaltezza del civico 11. Alla
guida di unauto ferma in un parcheggio a spina di pesce,
una segratese di 63 anni, che prima ha messo la retromarcia
per uscire dallo stallo, poi una volta sulla carreggiata stava
cercando di fare inversione di marcia. Nel compiere
questultima manovra, per, la signora non si accorta che
stava sopraggiungendo da via Milano, in direzione via
Lazio, uno scooter con a bordo un altro segratese di 35 anni.
Lautomobile ha urtato lateralmente il motociclo, che
caduto a terra dopo pochi metri. Sul posto sono intervenuti i
soccorsi per entrambi i conducenti e la Polizia locale: una
settimana di prognosi per luomo, cinque giorni per la donna.

Recidivo senza patente


beccato di nuovo alla guida
Guidare senza patente e senza assicurazione? Una
consuetudine, per un 37enne italiano residente a Segrate.
Apizzicarlo per lennesima volta, sempre i carabinieri
della stazione di via Papa Giovanni, che durante uno dei
consueti controlli stradali si sono imbattuti nelluomo, al
volante di unautomobile presa in prestito da unamica. Il
37enne, incensurato, si fermato davanti alla paletta
esposta dai militari in via Monzese, a Rovagnasco. Dopo i
controlli, accertata la mancanza di licenza di guida, mai
conseguita, luomo non ha potuto fare altro che rincasare
a piedi.

Serie di tamponamenti
ai semafori sulla Rivoltana
I semafori a tempo per
l'attraversamento pedonale
sulla Rivoltana, indispensabili
per chi abita in zona, stanno
causando non pochi problemi
agli automobilisti distratti.
Aparte le code che si creano
quando le auto si fermano, il
fatto che, spesso, le auto non
si fermano proprio. Sono
frequenti, ultimamente, i tamponamenti in concomitanza del
rosso, specialmente perch chi arriva da dietro non se ne
accorge e non si rende conto che l'auto davanti ferma per
lasciar passare i pedoni. Un'auto ha tamponato quella di
fronte, che aveva appena frenato davanti al rosso, in direzione
Pioltello lo scorso luned 29 ottobre: stessa direzione, stesso
semaforo e altro tamponamento fotocopia venerd scorso,
verso le 15,30. Si raccomanda un po' pi di prudenza e di
attenzione a chi percorre spesso la Rivoltana, almeno finch ci
saranno i cantieri e, di conseguenza, anche l'impianto
semaforico momentaneo.

Lhanno fermato appena


passate le casse
dellEsselunga di via
Cassanese. Sotto il
cappotto, quasi quattro
chili di parmigiano
reggiano per un valore di
pi di settanta euro.
Protagonista della
singolare - e in qualche
modo drammatica -
vicenda, un cittadino
rumeno di trentanni, con
precedenti penali e gi
sottoposto a un
provvedimento di
espulsione dal Paese cui
seguito evidentemente
un rientro illegale in
Italia. Forse per la fame,
forse per tentare di
rivendere il modesto
bottino, luomo ha
tentato di allontanarsi
con la refurtiva. Non si
accorto per che le
guardie del supermercato
lo avevano notato. Una
volta arrivato alle casse,
scattata la chiamata ai
carabinieri di Segrate,
che, constatato il reato,
hanno denunciato a piede
libero per furto il rumeno
dopo aver effettuato gli
accertamenti del caso.
ALLESSELUNGA
Tenta il furto di
4 kg di grana
Denunciato
30enne rumeno
Sono iniziati il mese scorso i
lavori di Cap Holding per rea-
lizzare il collegamento fogna-
rio fra la zona nord e la zona
sud di Segrate. Il depuratore
di via Fratelli Cervi verr di-
smesso, ormai le sue dimen-
sioni sono troppo ridotte per
rispondere alle attuali esigen-
ze di depurazione della citt.
Dureranno cinque mesi, con
una spesa prevista di oltre
600mila euro. Era unopera
che si attendeva da tempo. Il
tratto serve tutta Milano 2
ha spiegato lassessore ai La-
vori pubblici Martino Rebel-
lato Capitava spesso che del
liquame finisse nel laghetto
di Redecesio, perch la fo-
gnatura era troppo piena. Il
primo accordo risale ai primi
anni Novanta, il fatto che do-
vesse attraversare la ferrovia
ha ritardato i lavori, ci voleva
laccordo di Rfi. Ora baste-
r sistemare il nuovo tubo.
Per per poter dismettere il
depuratore - ha spiegato lin-
gegnere Andrea Pasqualini,
progettista e referente dellin-
tervento per Cap Holding -
sono necessari degli interven-
ti preliminari che colleghino
le reti di fognatura esistenti
fra loro e che consentano co-
s di convogliare i reflui di
Segrate al depuratore di Pe-
schiera Borromeo. Per colle-
gare le due zone di Segrate,
necessario attraversare la
ferrovia: per fare questo, ver-
r utilizzato un cunicolo rea-
lizzato con la tecnologia del
microtunneling, lungo 470
metri e di 3 metri di diame-
tro, costruito di recente per
consentire lattraversamento
della ferrovia con dei sotto-
servizi tecnologici. Allinter-
no del tunnel verr inserita
una tubazione, sorretta da pu-
trelle di sostegno, che colle-
gher le fognature della zona
di Redecesio con la zona di
Novegro, portandole quindi
al collettore che consente di
farli confluire al depuratore
di Peschiera. Il tunnel sar
ispezionabile, grazie a un
camminamento con un gri-
gliato metallico calpestabile.
LAGHETTO ATM - Atm
sta risistemando la zona del
laghetto di Redecesio. L'area
di propriet della societ di
trasporti milanese, che sta
provvedendo all'allargamen-
to della sede stradale a lato e
a sistemare la recinzione.
L'idea poi di mettere in si-
curezza le sponde, e realizzar-
ci anche una piscina e altri ser-
vizi: la ristrutturazione dell'in-
tera area prevede un costo di
circa dieci milioni di euro. In-
tanto il Comune ha chiesto
che venga tenuta pulita, l'as-
sessore ai Lavori pubblici
Martino Rebellato ha inten-
zione di trattare con la pro-
priet: Vorremmo ottenere
una convenzione, cos che i
segratesi possano utilizzare le
strutture con delle facilitazio-
ni.
OPERAATTESA Verr posizionato un tubo di maggior portata, sotto la ferrovia
Fognatura Redecesio, via
ai lavori della Cap Holding
Spazzatrice in fiamme,
ferito un vigile del fuoco
DALLA PRIMA
IN VIA REDECESIO
7
7 novembre 2012
Cronaca
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Una protesta al mese fino
allottenimento dei nostri di-
ritti!. Questo il grido di bat-
taglia del Comitato segratese
per la Vita indipendente,
ovvero la legge 162/98 stu-
diata per venire incontro alle
necessit dei disabili. Il pros-
simo passo sar una manife-
stazione davanti al Comune,
mercoled 28 novembre, per
chiedere lapplicazione dei
progetti per la Vita indipen-
dente.
La prima, clamorosa protesta
si tenuta lo scorso 27 otto-
bre allinaugurazione del-
levento Vino & Dintorni
al Centroparco, in via San
Rocco. I segratesi Leonardo
Tencati e Nicola Casini si so-
no fatti crocifiggere per ma-
nifestare contro il taglio di
fondi destinati allautosuffi-
cienza: perch la loro condi-
zione , a tutti gli effetti, un
vero calvario.Alcuni amici
hanno montato le croci a cui
poi siamo stati legati (come
se gi non ne fossimo porta-
tori), a simboleggiare com'
la vita di noi persone con di-
sabilit - ha detto Tencati -
nel nostro Paese in cui non ri-
ceviamo la bench minima
assistenza, abbandonati alle
cure dei nostri familiari. Le
facce dei passanti erano pa-
recchio sbigottite. Certo nes-
suno si aspettava il trambu-
sto che c' stato.
LItalia ha anche firmato una
convenzione Onu sui diritti
dei disabili: Gli Stati firma-
tari devono dare tutta l'assi-
stenza necessaria alle persone
con disabilit, e garantirci pa-
ri opportunit - ha dichiarato
Tencati - Il contrario della vi-
ta fatta di rinunce e di reclu-
sione fra le mura domestiche
che le istituzioni normalmen-
te ci costringono a fare! E
qual' il nostro primo referen-
te, chi il primo che deve rac-
cogliere le nostre istanze e ha
questa responsabilit, se non
il nostro Comune di apparte-
nenza?.
Al riguardo, sulle pagine del
nostro giornale avevamo pub-
blicato un botta e risposta
tra Tencati e l'assessore ai Ser-
vizi sociali, Mario Grioni. E
proprio dal Comune, due
giorni prima della manifesta-
zione, stata diffusa una no-
ta riguardo alle competenze
di chi deve erogare i fondi per
la vita indipendente: Il
Comune di Segrate non fi-
nanzia direttamente progetti
di sostegno all'autonomia del-
la persona disabile ma utiliz-
za i fondi del Piano di Zona -
Distretto Sociale Est Milano.
Si precisa che i Comuni affe-
renti al Distretto (Segrate,
Pioltello, Vimodrone, Roda-
no) si limitano a presentare,
tramite il Servizio sociale, i
progetti personalizzati riguar-
danti i disabili, compilando
una scheda tecnica e corre-
dandola della documentazio-
ne richiesta. L'avviso pub-
blico relativo all'anno 2012,
i cui criteri di accesso sono
stati stabiliti dal Piano di Zo-
na, prevedeva l'esclusione dal
finanziamento di soggetti con
Isee dell'intero nucleo fami-
liare superiore a 15mila eu-
ro. Una scelta dovuta alla ri-
duzione dei fondi nazionali,
e all'azzeramento di quelli re-
gionali. Nel caso specifico,
il signor Tencati ha presenta-
to un Isee personale non ido-
neo allaccesso al contributo
- si legge nel comunicato - I
Comuni non possono soppe-
rire a una riduzione drastica
dei fondi, bench abbiano il
dovere di assicurare interven-
ti di sostegno ai cittadini disa-
bili non autosufficienti e alle
loro famiglie. L'assistenza
viene offerta soprattutto a chi
solo e in grave difficolt
economica.
Raffaella Turati
CONTRO I TAGLI AI FONDI Prossima manifestazione davanti al Comune il 28 novembre
Disabili in croce per protesta
davanti a Vino & Dintorni
Mercatino del Riciclo
alla Commenda con
le associazioni locali
In tempi di crisi, bene imparare a risparmiare.
Domenica 25 novembre, sotto il portico di Cascina
Commenda, dalle 9,30 alle 16 si svolger una iniziativa
nuova per la nostra citt: il primo Mercatino del Riciclo.
Presentato dalle associazioni Gas Segrate, ArciAllegri,
CPS, Circolo ArciPirola e SegrateCiclabile, il Mercatino
del Riciclo un progetto che promuove la conservazione e
il riutilizzo degli oggetti, al fine di favorire la piccola
economia familiare e nel contempo ridurre il materiale da
smaltire nelle discariche. cos possibile per le famiglie
(niente commercianti!) cedere o trovare oggetti di seconda
mano, a un prezzo conveniente o addirittura barattandoli.
Nelle intenzioni delle associazioni che lo promuovono, e
che per questo hanno vinto il premio dell'amministrazione
per le associazioni no-profit, il Mercatino del Riciclo di
domenica 25 novembre sar un mercato reale, con le
bancarelle di coloro che vogliono cedere, vendere o
scambiare i loro oggetti. Ma negli altri giorni della
settimana anche un mercato virtuale, reperibile sul sito
www.gasegrate.it. Inoltre, per segnalare le cose che si
vorrebbero scambiare, magari allegando una foto,
sufficiente collegarsi al seguente sito internet:
ilcircolinodisegrate.jimdo.com/mercato-del-riciclo/ e
compilare la scheda online. Chi non volesse utilizzare
internet, pu rivolgersi alle associazioni che hanno aderito
al progetto e compilare la scheda cartacea; questa verr poi
messa in rete. Le inserzioni saranno visibili per tre mesi a
partire dalla data di pubblicazione. Il Mercatino del Riciclo
promuove principalmente lo scambio, ma se non c' nulla
con cui scambiare l'oggetto che si presenta, questo pu
anche essere venduto, purch a una cifra non superiore al
40% del valore dell'oggetto nuovo. Quindi, tutti a Cascina
Commenda il 25 novembre, per vendere o barattare; chi
volesse partecipare, deve telefonare qualche giorno prima
per comunicarlo al numero 338.3743974.
Santina Bosco

Una gara a colpi di... man-


dibole. Si svolto il 27 ot-
tobre scorso il primo Tor-
neo segratese per Gran man-
giatori di pizza. La singola-
re iniziativa, ideata dal Cir-
colo Pensionati Segrate, si
tenuta presso la sede all'in-
terno del centro civico di
Rovagnasco, in via Amen-
dola e si potuta realizzare
grazie alla sponsorizzazio-
ne della pizzeria L'altra da
Federico, in via Monzese.
In tanti si sono presentati per
sbafare il loro piatto prefe-
rito, in una sfida all'ultimo
boccone. Facilissimo il re-
golamento della competizio-
ne: in 15 minuti, i parteci-
panti dovevano cercare di
mangiare pi pizza possibi-
le. Ha avuto la meglio An-
drea Munari, primo vincito-
re del torneo ed eletto gran
mangione, che riuscito a
ingurgitare ben 1.063 gram-
mi (un chilo, praticamente)
in solo un quarto d'ora. Gli
hanno comunque tenuto te-
sta il secondo classificato,
Diego Camunasio, con 998
grammi di pizza mangiati, e
il terzo classificato, Andrea
Zambelli, che ne ha fatti fuo-
ri 991 grammi. Ai primi tre
classificati non poteva che
andare, come premio, una
fornitura di pizza gratis: di
cinque mesi al primo, di tre
mesi al secondo e di un me-
se al terzo arrivato. Se crede-
te di poter fare di meglio, co-
minciate gi a prepararvi e
ad allenare lo stomaco per-
ch, visto il successo della
manifestazione il Cps, pre-
sieduto da Salvatore Man-
ciero, ha intenzione di orga-
nizzare un altro torneo, con
lo stesso sponsor. In conco-
mitanza si svolta anche la
castagnata, sempre col Cps,
cos i mangiatori hanno po-
tuto concludere il pranzo...
con il dolce!
R.T.
ROVAGNASCO Andrea Munari vince il primo torneo del Circolo pensionati di Segrate
Sfida allultimo boccone per
i mangiatori di pizza al Cps
Novembre, mese della ricerca. L'iniziativa I giorni
della ricerca da 15 anni un importante appuntamento di
informazione sulle continue sfide e sui progressi compiuti
nella lotta contro il cancro. L'Associazione Italiana per la
Ricerca sul Cancro (Airc) fa tappa anche nel comune di
Segrate. Sabato 10 novembre, Airc - Comitato Lombardia
propone una giornata di raccolta fondi nei pressi del super-
mercato del centro commerciale San Felice. L'ente privato
senza fini di lucro stato fondato nel 1965 su iniziativa di
alcuni ricercatori dell'Istituto dei Tumori di Milano, fra cui
Umberto Veronesi e Giuseppe Della Porta e col sostegno di
imprenditori. Ad oggi Airc conta 17 comitati regionali e
quasi due milioni di soci. Tanti i risultati ottenuti nel corso
degli anni: 741 milioni di euro sono stati destinati a progetti
di laboratorio in istituti, universit ed enti ospedalieri di
tutta Italia; 35 milioni il valore delle borse di formazione
assegnate a giovani scienziati. Solo nell'ultimo anno, stato
individuato un nuovo gene (FBXO11) tra i responsabili
dello sviluppo del pi frequente tra i linfomi e si scoperto
che la proteina Tab2 col tempo riduce l'efficacia del
tamoxifen (farmaco antiestrogenico) nei confronti dei
tumori al seno. Per rendere il cancro una malattia sempre
pi curabile, come ha spiegato il ricercatore Airc Pier
Giorgio Natali, basta un piccolo contributo. (G.D.D.)

DOMENICA 25 NOVEMBRE DALLE 9,30


Ricerca contro il cancro
raccolta fondi per Airc
sabato 10 novembre
AL CENTRO COMMERCIALE DI SAN FELICE
Visita il nostro sito Internet
www.segrateoggi.it
e clicca Mi piace sulla
nostra pagina facebook per
restare sempre aggiornato e
per sfogliare il nostro ricco
archivio online!
SEGRATE OGGI
E
soddisfatto e legittimamente
orgoglioso Alberto Venturini,
60 anni, titolare de La Lom-
barda 1946 del monumento alla bi-
ci regalato alla citt. Soddisfatto
dice perch bello e ha incontrato
unanimi consensi. Lidea mera ve-
nuta tempo fa e ne ho fatto subito par-
tecipe alcuni amici quali Varisco, Tro-
vati e lamministrazione comunale
che si sono detti daccordo se non en-
tusiasti e siamo subito partiti. Lo stu-
dio Salvati di Milano al quale ci sia-
mo affidati per la realizzazione ha va-
lorizzato lidea con un colpo di clas-
se. Quel tornante in salita con quelle
tre bici che lo affrontano distanziate
di una semplicit che conquista, un
inno allo sport delle due ruote, rias-
sume la fatica che comporta questo
sport per arrivare al traguardo, la
metafora della vita. Meglio di cos
E poi il monumento che riporta alla
base tutti i nomi dei campioni lom-
bardi di nascita o dadozione, come
ad esempio Fiorenzo Magni, morto
nei giorni scorsi, che hanno onorato
il ciclismo stato posto in un conte-
sto giusto, ecologico, con quel bel
tappeto verde intorno nellampia ro-
tonda dove ben visibile a tutti quel-
li che percorrono la Cassanese. Sar
il monumento che distinguer Se-
grate. Sono lieto di averlo regalato
alla citt dove ho la mia attivit da
anni. E anche un ringraziamento al
ciclismo che mi d da vivere. E gi,
perch Alberto Venturini, con la sua
La Lombarda 1946 che dal 1991
ha sede a Segrate in via Venezia Giu-
lia (Redecesio) in un capannone-mu-
seo di 1.400 mq su tre livelli, dove
c di tutto e di pi, commercia bici
ma soprattutto pezzi di ricambio in
tutta Italia. I sette dipendenti e la si-
gnora Maria Teresa, moglie di Ven-
turini, hanno il loro bel daffare a esau-
dire le numerose richieste che ogni
giorno arrivano da artigiani, nego-
zianti ed appassionati. E come pre-
tende il commercio dice Venturini,
uomo mite e riflessivo - bisogna es-
sere sempre aggiornati, pronti ad ogni
novit, alle mode, a quel pezzo par-
ticolare che improvvisamente si pre-
senta. Gli appassionati della bici, in-
fatti, sono esigenti. Venturini, mila-
nese di nascita, perito industriale, ri-
lev La Lombarda 1946 nel 1983
da due anziani coniugi senza figli.
Lazienda che, allora, produceva so-
prattutto pompe per la bici, aveva se-
de a Milano in via Martiri Oscuri,
nella zona di viale Monza. Non
che fossi particolarmente appassio-
nato della bici - precisa Venturini -
anche se da ragazzo lavevo usata
molto ed apprezzata perch nellim-
mediato dopoguerra era lunico mez-
zo per muoversi e rendersi indipen-
denti, per in quel momento avevo
voglia di mettermi in proprio e perci
mi sono buttato. Ringraziando il cie-
lo, mi andata bene. In via Martiri
Oscuri siamo rimasti fino al 1986,
poi con lesplosione della mountain
bike il lavoro aumentato in manie-
ra incredibile e quindi dovendo tro-
vare spazi adeguati alla bisogna ab-
biamo fatto ben tre traslochi in tre an-
ni finch siamo approdati definitiva-
mente qui a Segrate. Cos la Lom-
barda che, prima, faceva soprattutto
pompe, diventata un po il super-
market della bici, pi pezzi di ricam-
bio e accessori che bici fatte e finite.
Per semplificare, noi qui vendiamo
la bici smontata: quella da passeggio,
per cicloamatori, bici da corsa su stra-
da e su pista. Un via vai incredibile
che ha interessato anche alcuni cam-
pioni. G.B. Baronchelli, diventato
artigiano della bicicletta, passa spes-
so da queste parti. Ma qui sono ve-
nuti anche RudyAltig, Gianni Motta,
Gianni Bugno, Francesco Moser. So-
no passati per curiosit, per aggior-
narsi, per lavoro in quanto quasi tut-
ti sono rimasti nellindustria della bi-
ci, le producono in proprio. Nume-
rosi i ciclisti toscani diventati nostri
clienti e ospiti, da Poggiali a Bettini,
al compianto ct Ballerini, una splen-
dida persona. Lazienda artigianale
diventata anche un museo nel qua-
le Venturini custodisce gelosamente
pezzi e ricordi preziosi: dalle bici di
marchi prestigiosi, quali la Legnano
e la Bianchi appartenute e usate dai
campioni per le loro imprese nelle
Parigi-Roubaix, nei Giri dItalia, al
Tour, ai Mondiali, alle Olimpiadi, a
quelle dei record su pista o su strada.
Notevole, quasi monumentale, la mo-
to usata in pista per trascinare Da-
gnoni alle sue numerose vittorie die-
tro motori. Colpiscono e intenerisco-
no, nel museo, una bici Bianchi
dell8 Reggimento Bersaglieri con
le gomme piene, reduce dalla cam-
pagna dAfrica (battaglia di El Ala-
mein 1942). Un cappello piumato di
allora sulla sella accende ricordi. Da
ammirare, oltre a maglie, foto con
dediche di ogni epoca (di Coppi, Bar-
tali, Magni, Gimondi, Merckx, Mot-
ta, Saronni, Moser etc), una Fiat con
freno posteriore a contropedale del
1925 e un tandemda corsa del 1937.
Venturini guarda tutti i suoi cimeli
con orgoglio e commozione. E la
memoria del passato che serve ad ag-
ganciare il futuro. E la storia delle-
voluzione della bici. Avolte bello
guardarsi indietro per capire quanti
passi avanti abbiamo fatto, e come.
Non c paragone, ad esempio, per
tecnologia e leggerezza tra una bici di
adesso e una di appena quindici-ven-
tanni fa. Lunica cosa che non cam-
bia il motore, vale a dire la forza
delle gambe. Nonostante la notevo-
le evoluzione del mezzo meccanico
sta diventando di moda, sta pren-
dendo sempre pi piede il ciclismo
depoca. Alanciarlo stata LEroi-
ca, una competizione che da anni si
corre in Toscana su strade polverose
con bici rigorosamente degli anni
passati, alla quale partecipano sempre
migliaia di appassionati provenien-
te da tutto il mondo. Giapponesi, rus-
si, americani e australiani sono i pi
interessati. Subito dopo larrivo si
iscrivono alledizione dellanno do-
po. Una moda, tra laltro, che ali-
menta un fiorente commercio. Nel
mio piccolo ho resistito a proposte
indecenti per non privarmi dei miei
cimeli. Nel grande capannone de
La Lombarda 1946 palpita la sto-
ria del ciclismo: quello eroico, dei
campioni, quello dei nostri bisnonni
e nonni che si sentivano liberi e feli-
ci in groppa a quei cavalli dacciaio.
Eterna, intramontabile, amata bici-
cletta, mai abbandonata: per snob,
per distinguersi, per restare in for-
ma nei periodi dellopulenza, ri-
scoperta e sempre preziosa e fedele
amica nei momenti di crisi. Come
lattuale, come quello della crisi del
petrolio degli anni Settanta. E il sen-
so di libert, lorgoglio della con-
quista, lamore che insegna per la fa-
tica e il rispetto che inculca per lam-
biente, a renderla insostituibile. Uni-
ca. Per questo la bici e il ciclismo,
nonostante gli scandali che a ondate
lo mortificano, hanno messo solide
radici nella nostra cultura.
Pep
S
otto un cielo plumbeo (che per
fortuna tiene) e il cuore gonfio
di amarezza, delusione e rab-
bia per la bomba atomica Lance Arm-
strong (eroe americano vincitore
di sette Tour consecutivi dal 1999 al
2005, radiato per doping) appena ab-
battutasi sul ciclismo, curiosi, ma so-
prattutto appassionati delle due ruo-
te vanno sabato 27 ottobre allam-
pia rotonda sulla Cassanese, allal-
tezza del Villaggio Ambrosiano, per
lattesa inaugurazione del Monu-
mento alla bici. Chiss Invece il
miracolo verificare che, non-
ostante tutto, lamore per la bici e di
chi la interpreta a livello agonistico,
non tramonta. Risorge e riprende a
vivere, perch profondamente radi-
cata nella tradizione e nella cultura
popolare. Verso le 11 il traffico sulla
Cassanese va a rilento, la gente sul-
la strada numerosa, molti appas-
sionati, soprattutto anziani, arrivano
in pellegrinaggio sul posto in divisa
ciclistica a cavallo delle loro bici.
Uno spettacolo. Il monumento rega-
lato alla citt dalla Lombarda 1946
di Venturini d spettacolo e incanta
nella sua semplicit, in mezzo al-
laiuola dal bel tappeto verde allin-
glese delimitata da umili fiori. La ce-
rimonia breve. Circondato dagli as-
sessori Maria Assunta Ronchi, Ma-
rio Grioni, Lorenzo Arseni e dal neo
assessore regionale al commercio, il
segratese Giovanni Bozzetti, il sin-
daco Adriano Alessandrini inaugura
lopera senza discorsi ufficiali scam-
biando a margine alcune impressioni
e riflessioni con i numerosi giornali-
sti e posando sorridente, la camicia
bianca aperta sul petto a sfidare le in-
temperie, per alcune foto ricordo ai
piedi del monumento (destinato a di-
ventare un vanto di Segrate) che sem-
bra fiorito in unatmosfera e in una
location inglesi. Il sindaco, partico-
larmente orgoglioso dellopera che
abbellisce la citt, rende omaggio al-
la tradizione e alla vocazione della
citt per la bici, oggi pi che mai uti-
le, ecologica ed economica. Il pri-
mo cittadino non dimentica di ricor-
dare che la sua amministrazione
particolarmente sensibile alla mobi-
lit dolce e siamo sempre pi vicini
alla meta dopo la costruzione di due
nuovi ponti pedonali. La nostra citt
vanta una lunga storia sullutilizzo
delle bici come mezzo non solo spor-
tivo, ma anche ludico e di trasporto.
La rete di piste attualmente percor-
ribile di 80 kme collega tutti i quar-
tieri della citt. Purtroppo lautostra-
da per le due ruote si ferma alle mu-
ra cittadine. Noi abbiamo fatto la no-
stra parte, ora tocca agli altri. Entro
lestate Brebemi costruir due ponti
ciclopedonali che permetteranno agli
abitanti di San Felice, Segrate Centro
e Novegro di raggiungere lIdrosca-
lo in tutta sicurezza.
Poi la variopinta carovana si trasfe-
risce a Centro Parco negli stand del-
la rassegna Vino&Dintorni dove si
tiene un interessante dibattito sul ci-
clismo, la sua storia, il suo fascino,
la sua attualit, le sue problematiche,
condotto dal giornalista Marco Pa-
stonesi della Gazzetta dello Sport.
Poche parole di circostanza del sin-
daco, attorniato dallassessore regio-
nale Bozzetti, dallex grande cam-
pione di basket Pierluigi Marzorati
presidente del comitato regionale del
Coni, da Alberto Venturini titolare
della La Lombarda 1946 e dallar-
chitetto Massimo Pedrazzini dello
studio Salvati di Milano che ha rea-
lizzato il monumento. In sala tanti
appassionati delle due ruote, noti ar-
tigiani della bici come Masi, dirigenti
federali e di squadre, tecnici come
Marco Villa, ct della pista, ex cam-
pioni del ciclismo (Marino Vigna,
Serge Parsani, Giovanni Fidanza, Ma-
rio Dagnoni, Alberto Volpi e altri)
che stimolati dallinfervorato inter-
vistatore volante Pastonesi hanno re-
galato flash e curiosit sul ciclismo
passato, recente e attuale, gonfiando
la memoria di ammirazione e nostal-
gia. C stato chi, come Alcide Ce-
rato, ex grande dirigente del ciclismo,
ha approfittato della presenza del-
lassessore regionale Bozzetti per pe-
rorare con passione il ripristino del-
la mitica pista del Vigorelli (Colpe-
volmente lasciata morire), un im-
pianto storico vanto di Milano e del
ciclismo mondiale, teatro di riunio-
ni passate alla storia, che ha visto al-
lopera oltre che i grandi pistard Ma-
spes e Gairdoni, vanto dItalia, an-
che campioni del calibro di Coppi,
Anquetil, Darrigade e F. Moser per i
loro tentativi del record dellora. Boz-
zetti, pur ricordando che assessore
al Commercio e non allo Sport, ha
garantito che porter la giusta istan-
za allattenzione della Regione. Un
dibattito bello e stimolante, destina-
to a durare a lungo se non fosse in-
tervenuta la necessit, lopportunit di
un brindisi ufficiale offerto dal Co-
mune. Ma poi le chiacchiere sono
proseguite e i ricordi sono affiorati
ancora nei capannelli formatisi spon-
taneamente ai tavoli dello stand, men-
tre si gustava panino e porchetta ac-
compagnato da un buon bicchiere di
vino. Il ciclismo semplicit, un film
popolare.
B.M.
8
7 novembre 2012
Speciale
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione 9 7 novembre 2012
Speciale
LEVENTO Grande festa popolare per linaugurazione del Monumento alla bici sulla rotonda della Cassanese, tra Segrate Centro e il Villaggio Ambrosiano
La bicicletta risveglia e unisce Segrate
Orgoglioso il sindaco: Sempre grande attenzione per le due ruote, abbiamo realizzato ben 80 km di piste ciclibili - Interessante dibattito sportivo
In alto, foto ricordo al
momento dellinaugura-
zione del Monumento
alla bici. Insieme con il
sindaco Adriano Ales-
sandrini e lassessore
regionale Giovanni
Bozzetti, il patron de La
Lombarda Alberto
Venturini e un nutrito
gruppo di ex campioni
attualmente tecnici del
ciclismo. A sinistra, il
monumento collocato
sulla rotonda di via
Cassanese tra Segrate
Centro e il Villaggio
Ambrosiano, progettata
dallo studio Salvati.
In alto a sinistra, Alberto
Venturini in sella a una
bicicletta usata dai
Bersaglieri nella
battaglia di El Alamein,
in Africa, durante la
Seconda guerra mondiale
e con il caratteristico
cappello piumato del
Corpo. A destra, il
capannone-museo della-
zienda La Lombarda.
Sotto, Venturini durante
lintervista con il nostro
Beppe Maseri. A fianco,
alcuni dei pezzi della
collezione di Venturini
esposti a Vino&Dintorni.
Orthopedia Tecnica specializzata nella costruzione
di plantari su misura, busti e tutori. Collaboriamo con
centri e associazioni sportive realizzando plantari adatti
a ogni tipo di attivit sportiva.
Paolo Pasini, tecnico ortopedico con pi di 20 anni di
esperienza, specializzato nellapplicazione di tutori in
traumatologia e nella realizzazione di plantari su misura.
Cesare Pozzi, responsabile commerciale letti e poltrone,
deambulatori e prodotti ortopedici.
Marco Bordina, podologo, specializzato in trattamenti
diretti alla prevenzione e alla cura di patologie quali: oni-
cocriptosi, alluce valgo, metatarsalgie, dolore da sperone
FDOFDQHDUH IDVFLWH SODQWDUH FDOORVLW XQJKLH LSHUWUR-
che, deformi e/o incarnite.
Per correggere ogni patologia e per recuperare una
corretta postura utilizziamo tecniche avanzate (Esame
Baropodometrico Posturale) per lanalisi e il rilievo dei
FDULFKL SUHVVRUL VXOOD VXSHUFLH GL DSSRJJLR SODQWDUH
Viale Monza 40, Milano | Tel 02 28970344
Fax 02 26115076 |orthopediatecnica@gmail.com
www.orthopediatecnica.it
$HURVRO XPLGLFDWRUL LQDODWRUL
termali, magnetoterapia, aspira-
tori chirurgici, elettrostimolatori,
bilance e molto altro!
Segrate News - 09.00, 13.00, 18.00
La Segrateria - 09.20, 12.20, 16.20
Casa dolce casa - 10.40, 18.40
Tutto Segrate minuto per minuto (rubrica
sullo sport segratese) - 11.40, 15.40
Il pulcino Pino - 12.40, 17.40
Culture Club (con Giulia Di Dio) - Tutti i vener-
di alle 16.40 (replica lunedi 10.40)
Ogni ora, notizie e informazioni
per sapere tutto sulla tua citt
www.radiosegrate.com
Il palinsesto
delle prossime
due settimane
LASTORIAParla Alberto Venturini, titolare dellazienda che ha regalato il monumento alla citt e attiva da ventanni a Segrate
La Lombarda pedala in tutta Italia
Frequentata anche da campioni, commercia pezzi di ricambi in tutta la Penisola - Nel capannone-museo pezzi e ricordi preziosi
F
O
T
O
O
T
T
IC
A
P
IO
V
A
N
I
F
O
T
O
O
T
T
IC
A
P
IO
V
A
N
I
10
7 novembre 2012
Attualit
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
inaspettatamente scattata
la caccia alla cicogna, agli
inizi di settembre, dopo che
alcuni cittadini avevano av-
vistato, in sosta sul prato vi-
cino alla roggia Roggione di
via Fratelli Cervi, e in volo
sul Lita, sul San Raffaele e
nei dintorni, un trampoliere
non meglio identificato, ma
che comunque non sembra-
va uno dei soliti aironi ce-
nerini che bazzicano quela
zona e il laghetto di Milano
2. Caccia paziente e tenace,
ma niente fucili: invece, bi-
nocoli puntati in alto presso
tutte le aree degli avvista-
menti, e pattugliamento dei
campi intorno. La certezza
che si trattasse proprio di
una cicogna, si avuta quan-
do, non un qualsiasi birdwat-
cher dilettante, ma una
Guardia ecologica volontaria
del parco Lambro ha perso-
nalmente segnalato alla Lipu
(Lega Italiana Protezione
Uccelli) milanese di averne
vista una nel parco.
Cos allertati, il dottor Tho-
mas Giglio, responsabile del
settore biodiversit della Li-
pu milanese, e i suoi colla-
boratori hanno ispezionato
la zona, ma il volatile era
scomparso.
Peccato. Ci sarebbe piaciu-
to che una cicogna avesse fi-
nalmente raggiunto la zona
settentrionale di Milano, ma-
gari con progetti di nidifica-
zione dice il dottor Tho-
mas Giglio, da noi interpel-
lato in proposito ma ab-
biamo a malincuore rinun-
ciato alle nostre rosee fan-
tasie e concluso che doves-
se trattarsi di un individuo
in erratismo, gi volato al-
trove.
Dopo circa due settimane, a
met di settembre, la Lipu
viene nuovamente allertata:
questa volta da uneducatri-
ce della comunit per perso-
ne in difficolt che si trova
in via Pusiano (zona Cre-
scenzago), la quale segnala
che nel loro giardino da
qualche tempo si ag-
gira una cico-
gna.
I volontari
Lipu ac-
corrono
e questa
volta la
vedono
a n c h e
l o r o .
Emozi o-
nati, rispol-
verano la spe-
ranza che si tratti
di un individuo deside-
roso di nidificazione. La
cosa bella che la guardia-
mo dal balcone di questo ri-
fugio di bambini in difficol-
t, mentre loro curiosi ci fan-
no festa intorno. Come non
essere ottimisti? Che una ci-
cogna, simbolo di casa e ma-
ternit, abbia scelto proprio
questo posto per insediarsi,
ci sembra beneaugurante!
prosegue il dottor Giglio.
Nei giorni seguenti, i volon-
tari la monitorano spesso: la
cicogna si aggira tra i cieli
del parco Lambro, di Segra-
te e di Crescenzago, e sta-
ziona gran parte del tempo
nel campo da calcio del cen-
tro sportivo di Cimiano, e
anche qui la cicogna diven-
ta presto la beniamina dei
giovani atleti, che la vedo-
no andare avanti e indietro
come un mediano di spin-
ta dicono in cerca di
lombrichi. Durante una del-
le missioni di osservazione,
i volontari scoprono che ha
un anello, con la sigla AN
ripetuta due volte, per cui fi-
niscono per chiamarla An-
na. Dal colore delle zampe
e del becco capiscono che
un giovane e ricominciano
a sperare che possa insediar-
si in zona in maniera perma-
nente. Ormai le cicogne
nel milanese non sono
pi una rarit assolu-
ta, ma per ora si sono
sempre fermate nella
zona sud, ricca di ri-
saie e prati stabili
aggiunge il respon-
sabile Lipu e que-
sta la prima che colonizza
la zona nord-est.Volontari
Lipu e fan della cicogna so-
no ormai in fibrillazione, e
gi pensano a come sempli-
ficare il lavoro ad Anna pre-
disponendole un nido artifi-
ciale. Tra la fine di settembre
e gli inizi di ottobre, la doc-
cia fredda: un simpatizzante
Lipu, autista di metr sulla
linea verde, scrive allasso-
ciazione dicendo di avere vi-
sto una cicogna morta lun-
go i binari tra Crescenzago e
Cimiano. Il dottor Giglio va
a verificare, e purtroppo
tutto vero. Lanello ci to-
glie ogni residua speranza:
proprio Anna, investita dal
treno del metr. Si incupi-
sce il dottor Giglio, a que-
sto punto della storia: Ol-
tre alla tristezza per unami-
ca, c lo sconforto per la si-
tuazione in generale delle ci-
cogne in questo anno infau-
sto: delle quattro coppie at-
tive nel milanese, le due di
Rozzano hanno fallito la ni-
dificazione a causa della pri-
mavera piovosa, mentre
quella di Cerro al Lambro
s riuscita a portare allinvo-
lo tre piccoli, ma subito do-
po il parroco ha buttato gi
il nido dal campanile.
ANIMALI Contravvenendo le abitudini ha frequentato per un po la zona Parco Lambro-Crescenzago-Segrate, attestandosi a Cimiano
Breve apparizione della cicogna Anna
Grande euforia da parte della Lipu per la presenza del bellesemplare, trovato per dopo pochi giorni sfracellato sui binari della metro
Cane e gatto
nemici
giurati...?
Spiegatelo
al signor
Walter
Ginevra:
Ho
trovato un
gattino a
Cologno
Monzese e non
potendolo tenere
gli ho cercato una
sistemazione. Non mi
aspettavo che lavrebbe
prontamente... adottato
Luna, il cane del mio
amico Nicola.
E un ricordo affettuoso
invece quello che ci
manda la signora Stefania
per il suo micio da poco
scomparso. Ciao piccola
grande anima in un
corpicino indifeso.
Adottato dal gattile
insieme al tuo amico
Panciotto (gattino cieco,
morto a seguito della
leucemia), sei svanito nel
nulla in una sera di
maggio. Eri speciale,
buono, affettuoso, noi ti
ricorderemo sempre. Il
nostro dolore non
sapere dove sei, se
hai sofferto, il mio
senso di colpa per
non essermi
accertata, quella
maledetta sera, se eri
in casa come al
solito, non avr mai
fine. Ti vogliamo
bene, piccola stella
senza cielo.
Inviateci
le foto dei vostri
animali o dei luoghi di
Segrate che amate. Le
pubblicheremo in questa pagina che
ogni due settimane dedichiamo alla
flora e alla fauna della nostra citt e alle
iniziative pi interessanti in tema di
ambiente ed ecologia. Puoi mandarle
alla mail redazione@segrateoggi.it o,
se non hai il computer, allindirizzo
Redazione Segrate Oggi, via
Cellini 5, 20090,
Segrate.
Pagina a cura di
Federica Nin.
Etologa mancata, ex
psicologa e ora
docente di lettere,
segratese da
trentanni.
federica.ebasta@alice.it
SEDE: Via Roma, 11 - 20090 Segrate (MI). Tel: 02.2138900
FILIALE: Via XI Febbraio, 17 - Vimodrone (MI)
TEL: 02.25007147 E-MAIL: info@csn-assicuratori.it
Agenzia Generale SEGRATE
Cordini, Sardi e Nasisi
Assicuratori dal 1974
F
O
T
O
G
I
O
R
G
I
O
Z
A
N
I
Alcune foto di Anna, la
cicogna avvistata dalla
Lipu (Lega Italiana
Protezione Uccelli)
che per alcune setti-
mane ha vissuto tra
Segrate, Crescenzago
e Parco Lambro, in
particolare presso il
campo sportivo del
Cimiano. Anna era
uno dei rarissimi
esemplari che si pos-
sono trovare nellarea
milanese. Purtroppo
stata investita dalla
metropolitana, tra la
stazione di
Crescenzago e quella
di Cimiano.
11
7 novembre 2012
Cultura e Spettacoli
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
SCELTI
PERVOI
Da 7 al 21
novembre
SUperBimbi
torna in Cascina
Doppio appuntamento con
la dodicesima stagione
SUperBimbi di Cascina
Commenda. Domenica 11
novembre alle ore 16
appuntamento con il film
danimazione Lorax, il
guardiano della foresta.
Domenica 18 ore 16 Pirati
briganti da strapazzo.
Biglietto: 3,50 euro. Info:
TicketOne Cascina
Commenda: 022137660
(mer-sab: 10-13; 16-19).
www.spazioteatrio.it
In viaggio...
con Bontempi
Venerd 16 e sabato 17 ore
21, TeAtrio presenta In
viaggio con Beppe,
nuovo lavoro di
Alessandro Bontempi,
liberamente ispirato a Ai
confini dellimpero di
Giuseppe Ciulla. Regia di
Bontempi. Con A.
Bontempi, I. Saladino, A.
Iurino, L. Colombini, G.
Arginelli, B. Stingo, G.
Sallese, L. Fumagalli.
Ingresso da 13 a 15 euro.
Cascina Commenda.
Settimana di
rock al Magnolia
Questa sera, Rock And
Roll the Dice al
Magnolia. Zechs Marquise,
Gordo, Veracrash e The
Maniacs live. Apertura
cancelli ore 21.30, ingresso
6 euro. Sabato 10, Spazio
Petardo dalle ore 22.
Ingresso 5 euro. Mercoled
21 riparte Milano Brucia
con Honeybird & The
Birdies live. Dalle ore
21.30, ingresso 3 euro.
Tessera ARCI obbligatoria.
02.7561046.
LAgo Magico
al Parco Expo
Parco Esposizione Novegro
propone Lago Magico,
mostra del ricamo, del
merletto e del patchwork
(da venerd 9 a domenica
11). In contemporanea, la
mostra-mercato Brocantage
(Fiera dellAntico) e
Preziosa, esposizione e
vendita minerali, bigiotteria,
gemme, gioielleria, fossili,
conchiglie. Orario: 10-19,
da 5 a 10 euro. 02.7562711.
Via Novegro.
A Milano 2
Novaretto al piano
Secondo appuntamento con
i giovani artisti di
Musica Giovane (3
edizione). Domani, serata
Dances for piano solo.
Sul palco, Daniela
Novaretto al pianoforte
propone una carrellata di
brani di Schubert, Chopin,
Granados, Debussy,
Lecuona. Ore 21.00, Centro
Civico di Milano 2 (di
fronte alla Chiesa Dio
Padre). Ingresso libero.
Info: 347.9419001
di G.D.D.
SANFELICINEMA
Piazza Centro Commerciale San Felice
Tel. 02.7530019 - cinema@san-felice.it
8-18 NOVEMBRE
UN SAPORE DI RUGGINE E OSSA
Gioved 8, venerd 9, sabato 10 (ore 21,15) e domenica
11 (ore 16 e 21,15). Dramm, Ita 2012. Dur: 2 ore. Di
Jacques Audiard
Menomazione, amore, crescita. Tre parole chiave per il
crudo film di Audiard, lontano da sentimentalismi e
nobilitato dalle interpretazioni della Cotillard e di
Schoenaerts.
IO E TE
Gioved 15, venerd 16, sabato 17 (ore
21,15) e domenica 18. Dramm, Italia
2012. Durata: 1 ora e 37 minuti. Di
Bernardo Bertolucci
Quattordicenne introverso viene
aiutato dalla sorellastra ad affrontare la
vita vera. Bernardo Bertolucci torna a
dirigiere portando sullo schermo il
romanzo di Niccol Ammaniti.
I GLADIATORI DI ROMA
Sabato 17, domenica 18. Animazione,
Italia 2012. Durata: 1 ora e 35
minuti.
ARoman, al tempo dei gldiatori, Timo,
giovane coraggioso, combatte
nellarena per conquistare il cuore
dellamata Lucilla. Dagli sceneggiatori
di Winks.
LIBRI Al Parco Esposizioni la prima edizione della fiera organizzata da MJM Editore
La Book Fair debutta a Novegro
Protagoniste la scienza e la tecnica - Mogol ha presentato il suo Ciliegie e amarene
Credere, creare, condivide-
re: questo il motto che ha
guidato la prima fiera inter-
nazionale del libro, Milano
Book Fair, svoltasi dal 26 al
29 ottobre scorso al Parco
esposizioni di Novegro, or-
ganizzata da MJM Editore e
Publishers Worldwide Orga-
nization, con il patrocino del-
la Provincia, della Regione e
della Commissione Europea.
La prima edizione ha visto
protagonista la scienza e la
tecnica: la Pinacoteca Am-
brosiana ha presentato un vo-
lume inedito sul genio di Leo-
nardo Da Vinci, I segreti del
Codice Atlantico (DeAgo-
stini editore), curato da mon-
signor Marco Navoni, dotto-
re della biblioteca ambrosia-
na. Una raccolta dei disegni
pi affascinanti del Codice
che, dal 2009 al 2015, anno
dellExpo, saranno protago-
nisti di esposizioni tematiche
trimestrali. Grazie a Da Vin-
ci, la Pinacoteca ha registra-
to un forte incremento di vi-
sitatori. Per gli appassionati,
libri di tutti i generi, mentre
i pi piccoli hanno avuto a di-
sposizione aree gioco e labo-
ratori dedicati; tra questi il pi
affascinante stato il planeta-
rio che, con musica e imma-
gini, ha fatto viaggiare la fan-
tasia sullinfinit del cosmo.
Tra gli ospiti illustri che han-
no scandito il programma del-
la fiera, il pi atteso stato
Mogol, che sabato 27 ha pre-
sentato il suo libro Ciliegie e
amarene (Minerva Editore),
una raccolta di trecento pen-
sieri e aforismi; il paroliere,
inoltre, ha ricevuto il Pre-
mio Nux alla carriera, un ri-
conoscimento istituito dagli
organizzatori e da un comi-
tato letterario interno alla fie-
ra, per omaggiare scrittori e
poeti che hanno dato un con-
tributo culturale significativo
alla societ. Questanno il
premio stato dedicato al va-
loroso comandante Giusep-
pe Girolamo, protagonista di
un salvataggio eroico di un
bambino durante il naufragio
della Costa Concordia.
Paese ospite della prima edi-
zione stata lArgentina, che-
ha portato una rappresentan-
za della sua cultura e lettera-
tura, promuovendo soprattut-
to una collaborazione edito-
riale con lItalia, attraverso la
presenza di Monica Hey-
manns-Quinteros della Fai-
ga, la Federazione che unisce
oltre ottomila imprese dellin-
dustria grafica argentina. Il
primo frutto stato il libro
della scrittrice argentina Ana
Mara Shua, Il libro dei ri-
cordi, edito dalla casa edi-
trice italiana Poesis.
Tiepida la risposta di pubbli-
co per la prima edizione: in
particolare gli espositori han-
no evidenziato limpatto ne-
gativo dellingresso a paga-
mento (6 euro), precedente-
mente pubblicizzato come
gratuito.
Francesca Leonzi
Chi ha detto che il country non pu
trovare casa sulle rive del Lambro?
Johnnie Selfish and The Worried Men
sono in grado di dimostrare il con-
trario. La band nata tra Segrate e
Lambrate e negli ultimi cinque anni
ha limato le sue sonorit, accordando
chitarre, banjo e armonica in una di-
rezione ben precisa: un country con-
taminato dalle influenze di generi di-
versi e molto europeo. Il loro terzo
disco, Kauntri Muzic, uscito a otto-
bre ed stato registrato a Nashville,
Tennessee. Araccontarci come sono
arrivati a registrare un album nella
patria della musica country, sono sta-
ti Luca Bistrattin e Giovanni Maroli,
due dei compenti del gruppo insie-
me ad Andrea Span, Alessandro
Span e Lorenzo Trentin.
Vi conoscete dal liceo, com nato
questo progetto?
Dopo il liceo non avevamo pi suo-
nato insieme, poi nel 2007 sono na-
te un paio di canzoni country folk.
Non cera nessun tipo di progettuali-
t, ma il suono ci piaceva e abbiamo
iniziato a fare dei concerti live. Da l
la cosa cresciuta e nel 2008 abbia-
mo registrato il primo album, in casa
e senza particolari strumenti. In par-
ticolare stato importante arrivare in
finale al Rock Contest di Firenze, che
ci ha permesso di farci conoscere e
ci ha aperto diverse porte. Nel 2010
abbiamo registrato un secondo disco
e abbiamo suonato al Bloom di Mez-
zago con gli Hayseed Dixie, unim-
portante band bluegrass americana:
questo ci ha permesso di conoscere
John Wheeler, cantante della band,
con cui abbiamo registrato il nostro
ultimo disco a Nashville.
Com andata? Lo avevate colpi-
to e siete rimasti in contatto?
Gli eravamo piaciuti e in questo pe-
riodo aveva voglia di sperimentare
cose nuove. Ha voluto dedicare a noi
un po del suo talento. Ha contribui-
to a scrivere parte dei testi e anche
degli arrangiamenti, in maniera se-
condaria, per rendere il disco pi frui-
bile per un pubblico anglofono. Per
lui eravamo decisamente esotici,
la nostra musica non ha il sound clas-
sico del genere country folk. Ma dob-
biamo dire che il risultato ha soddi-
sfatto tutti.
Come si evoluta la vostra musica
rispetto agli album precedenti?
Rispetto agli altri album il suono
cambiato, prima era fondamentale
larmonica, che Lorenzo suona mol-
to bene, qui emerge di pi la chitar-
ra elettrica. La musica country si pre-
sta molto alla contaminazione, ci pia-
ceva il fatto di poter mescolare sono-
rit diverse. Fin dal titolo, Kauntri
Muzik, abbiamo voluto segnalare la
nostra voglia di contaminare il coun-
try con altri generi musicali, dal blues
al punk alla musica balcanica.
Ad esempio avete inserito una ri-
visitazione di un brano dei Kraft-
werk, una band elettronica tede-
sca degli anni 70.
La cover dei Kraftwerk nata in
questo senso: il brano Radioactivi-
ty, con un forte messaggio antinu-
cleare e decisamente attuale. Per noi
importante dire cosa pensiamo ve-
ramente, senza paura di toccare an-
che argomenti spinosi. Nei testi si
parla anche di violenza, non solo fi-
sica ma legata alla societ in cui vivia-
mo: anche il capitalismo una for-
ma di violenza, non dirlo ipocrita.
Quanto sono importanti le date dal
vivo?
I live sono fondamentali, sono luni-
co modo in questo momento per por-
tare avanti un progetto musicale, in
particolare se, come il nostro, di
nicchia. AMilano abbiamo suonato
molto, anche se i locali sono effetti-
vamente pochi per lofferta di musi-
ca.
Aproposito, dove si pu sentire la
Johnnie Selfish and The Worried
Men Band in azione?
Saremo presto su Radio2 per pro-
muovere il disco. Mentre tra le pros-
sime date dal vivo, ci sono il 14 No-
vembre al Birrificio Lambrate di via
Golgi, il 25 Novembre allAmigdala
di Trezzo sullAdda, e soprattutto il
27 Novembre alla Salumeria della
Musica in apertura a Ryan Bingham,
cantante country texano e premio
Oscar nel 2010.
Per finire quali sono i vostri pros-
simi progetti?
Adesso vorremmo in particolare
suonare allestero, proprio perch in
Italia c poco spazio, lambizione
riuscire a suonare in tutti i continen-
ti.
Giada Strazzella
MUSICA Successo crescente della Johnny Selfish and The Worried Men la band nata 5 anni fa tra Segrate e Lambrate
Il nostro Kauntri Muzic nato a Nashville
Suoniamo un country contaminato, con John Wheeler siamo andati a registrare il nostro ultimo album negli Usa
12
7 novembre 2012
Rubriche
circonda. Contrariamente
ai disturbi psicotici, quelli
nevrotici vedono il piano
di realt molto meno com-
promesso, dunque la per-
sona in grado di mante-
nere aderente il contatto la
realt circostante. Mentre
la persona colpita da distur-
bo psicotico riesce difficil-
mente a vivere una vita
nella quale i rapporti socia-
li e lavorativi non vengo-
no compromessi dalla ma-
lattia, la persona che pre-
senta un disturbo nevroti-
co riesce ad adattarsi me-
glio al proprio disturbo,
dunque anche le sue aree
di vita, sia quelle sociali
che quelle lavorative, rie-
scono a funzionare meglio.
Allinterno delle nevrosi
abbiamo gli attacchi di pa-
nico, la depressione, i di-
sturbi fobici, disturbi ali-
mentari ed altro ancora,
mentre in quelli psicotici
abbiamo la schizofrenia pa-
ranoidea, delirante, catato-
nica, il disturbo psicotico
breve ed altro. Anche la cu-
ra differente, infatti, men-
tre nei disturbi nevrotici il
ricorso agli psicofarmaci
non condizione essenzia-
le, nei disturbi psicotici la
farmaco terapia la tera-
pia delezione.
Nella giornata cos, cos...
la riscoperta di Segantini
Molto spesso le persone
che hanno un disturbo psi-
cologico o psichiatrico non
sanno distinguere tra cosa
sia una nevrosi e cosa sia,
invece, una psicosi. Su
questo argomento, salvo
gli operatori del settore, le
persone comuni , i pa-
renti dei pazienti e, come
accennavamo pocanzi ,
anche i diretti interessati
(cio i pazienti) non sono
a conoscenza della diffe-
renza tra un disturbo ne-
vrotico ed un disturbo psi-
cotico.
La prima diversit tra que-
sti due disturbi pu essere
posta in relazione alla gra-
vit, infatti possiamo dire
che i disturbi nevrotici sia-
no meno severi, in termi-
ni di gravit, rispetto a
quelli psicotici. Nei primi
non viene, quasi mai, alte-
rato il piano di realt del
soggetto che vive questo
disturbo.
Spesso la persona colpita
da psicosi scambia la sua
realt, cio quella soggetti-
va, per quella oggettiva, ad
esempio trasformando una
convinzione non vera nel-
la realt dei fatti.
La persona pu mostrarsi
seriamente convinta di es-
sere minacciata da perso-
ne che la spiano o credere
che alcune visioni o suoni,
che sono presenti soltanto
nella sua mente, esistano
anche nellambiente che la
di DARIO LUPO
RISPONDE LO PSICOLOGO
Uragani, sulla psiche delle donne
ha effetti come su reduci guerra
METEO E... SALUTE
C una sostanziale differenza
tra malati nevrotici e psicotici
di LIVIA ACHILLI
PARERE LEGALE
Divorziata, s le
spetta il 40%
del Tfr del marito
Sono stata sposata con il
mio ex marito per oltre
ventanni. Poi nei primi
anni del 2000 ci siamo se-
parati per suo volere e un
paio di anni fa abbiamo
divorziato. Sempre per
volere di mio marito,
quando ci siamo sposati
ho smesso di lavorare e
quindi ho sempre fatto la
casalinga e provveduto ai
figli, ora adolescenti. Di
conseguenza, io e i miei fi-
gli riceviamo un assegno
mensile di mantenimento
dal mio ex marito. Ora
questultimo andato in
pensione e ho sentito dire
che potrebbe spettarmi
parte del suo TFR. pos-
sibile? E in tal caso in
quale percentuale?
La legge 6 marzo del 1987
n. 74 ha riformato la legge
sul divorzio del 19070, mo-
dificando e/o introducendo
nuove norme sulla discipli-
na del divorzio, preveden-
do tra gli altri, il nuovo ar-
ticolo 12-bis della L.
898/70, il quale stabilisce
che: il coniuge nei cui con-
fronti sia stata pronunciata
sentenza di scioglimento o
di cessazione degli effetti
civili del matrimonio ha di-
ritto, se non passato a nuo-
ve nozze e in quanto sia ti-
tolare di assegno di mante-
nimento divorzile, ad una
percentuale dell'indennit
di fine rapporto percepita
dall'altro coniuge all'atto
della cessazione del rappor-
to di lavoro, anche se l'in-
dennit viene a maturare
dopo la sentenza di divor-
zio. Tale percentuale
pari al quaranta per cento
dell'indennit totale riferi-
bile agli anni in cui il rap-
porto di lavoro coinciso
con il matrimonio.
Pertanto, venendo al caso
della nostra lettrice, que-
stultima ha diritto alla quo-
ta del TFR dellex coniuge
se ricorrono attualmente le
seguenti condizioni: a) non
passata a nuove nozze; b)
gode dellassegno di man-
tenimento.
Va precisato, tuttavia, che
non pu richiedersi la quo-
ta di TFR se la correspon-
sione dellassegno di man-
tenimento in sede di divor-
zio stata concordata in
unica soluzione.
Luragano Sandy che ha devasta-
to le coste orientali del Nord Ame-
rica, compresa New York City, ne-
gli Stati Uniti si lasciato dietro
74 vittime e decine di miliardi di
dollari e, dopo luragano Katrina
che nel 2005 ha allagato New Or-
leans, il peggiore ciclone tropi-
cale che abbia colpito questa na-
zione negli ultimi anni. Anche per-
ch, come dimostrato da una ricer-
ca di poco meno di un anno fa, gli
effetti sulla popolazione potrebbe-
ro farsi sentire ancora per molti an-
ni. In uno studio, pubblicato a gen-
naio di questanno sulla rivista
scientifica Social Science and Me-
dicine, sono stati infatti analizzati
gli effetti delle devastazioni cau-
sate da Katrina sulla psiche di 532
madri, in gran parte afro-america-
ne, residenti a New Orleans, di red-
dito basso e con unet media di
26 anni, e dai risultati emerso che
lo stress causato dal passaggio di
questa violentissima tempesta pa-
ragonabile a quello patito dai sol-
dati di ritorno dalla guerra. La
maggior parte delle donne apparte-
nenti al campione infatti ha mo-
strato, ancora cinque anni dopo il
disastro, evidenti segni di stress
post-traumatico o ricorrenti stati
dansia e disturbi del comporta-
mento. La ricerca, cui hanno colla-
borato professori provenienti dal-
la Princeton University, dalla Wa-
shington State University, dalla
University of Massachussetts di
Boston e dalla Harvard University,
3 Novembre: la data, e il cie-
lo, non promettono niente di
buono. Infatti le previsioni,
dopo un venerd di sole, so-
no: sabato molto nuvoloso,
rischio pioggia, peggiora-
mento a met giornata. Co-
sa fanno le Tartarughe in
questi casi? Rimandano la
decisione alla mattina del sa-
bato: infatti se piove gi alle
7 non il caso di mettersi in
viaggio. Per alle 7 non pio-
ve. Nonostante ci, ci si
scambia qualche dubbiosa te-
lefonata: Mah, proprio
tutto nero, che dite, si va?.
Ebbene, si va. Ovviamente
puntando su una meta abba-
stanza vicina per non corre-
re grossi rischi.
Ci assistono i soliti posti a
portata di mano. Cassina En-
co, ad esempio, sopra Rez-
zago: un agriturismo sem-
pre aperto dove siamo gi
stati numerose volte, quindi
anche se piove ci si pu ri-
parare.Il cielo continua a es-
sere grigissimo, per non
piove. Ringalluzziti da tale
insperata fortuna, a met stra-
da si devia verso Campo (
un santuario sopra il paese di
Caglio). Il percorso sterra-
to o selciato, quindi niente
fango anche in caso di piog-
gia. La meta la grande area
picnic poco prima del san-
tuario. E se piove, si mangia
allaperto? ma ormai leu-
foria generale, si guarda il
cielo (sempre minaccioso)
esclamando Intanto di sicu-
ro non piove!Larea picnic
bellissima (quando c il so-
le) per quel giorno umida e
freddiccia.
Dopo qualche telefonata
mancata, e qualche altra tele-
fonata riuscita, il gruppo si
ritrova nei pressi del santua-
rio, dove c, insperatamen-
te, una tettoia con tavolo e
panche. Meglio di cos! Lui-
gi ha portato perfino lo spu-
mante, che rende il gruppo,
alla fine del pranzo, piutto-
sto euforico.
Dato che continua a non pio-
vere, si scende a Caglio e do-
po la regolamentare sosta nel
bar del paese, ci si dirige ver-
so Rezzago dove ci sono le
mostre macchine pensa-
vamo di doverci sciroppare
due chilometri di strada
asfaltata e trafficata, invece
il barista ci indica la direzio-
ne per lantica strada di col-
legamento chiamata Accor-
ciatoia per Rezzago (e in-
fatti il cartello in foto dice
proprio cos). Si attraversa il
piacevole antico borgo di Ca-
glio, disseminato dalle ripro-
duzioni di quadri di Segan-
tini che ammiriamo compia-
ciuti di aver rubato una gior-
nata allautunno.
ndare
a piedi
a cura di DI-HO
Per informazioni sulle
attivit delle Tartarughe
scrivete una mail a:
yoonkyun@fastwebnet.it
Per parlare al dottor
Lupo, scrivete una mail
a: dlupo2005@libero.it o
telefonate al 339.1985441
di Andrea Giuliacci
CENTRO EPSON METEO www.giuliacci.it
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
era in realt iniziata nel 2003 come
semplice indagine sulle condizioni
psichiche delle madri del ceto bas-
so di diverse grandi citt america-
ne, ma dopo la tragedia di New Or-
leans si posta grande attenzione
proprio su quegli individui che ave-
vano vissuto da vicino la tragedia
portata dalluragano Katrina. I ri-
sultati della ricerca in ogni caso
suggeriscono che, a causa della sua
violenza, delle grandi devastazio-
ni prodotte e quindi del forte im-
patto sulla popolazione, anche il
passaggio delluragano Sandy po-
trebbe rimanere indelebilmente im-
presso nella psiche di decine di mi-
gliaia di americani, o quanto meno
in migliaia di donne madri di ceto
povero.
13
7 novembre 2012
Mercatino
NUMERI UTILI
Polizia Locale: 02.2693191
Carabinieri Segrate:
02.2133721
Enel: pronto intervento
800.900.800
Aem: 800.199.955
Pronto Intervento: 02.5255
Carabinieri: 112
Vigili del fuoco: 115
Guardia di Finanza: 117
Soccorso stradale: 116
Amsa: 800.33.22.99
Ufficio per l'Impiego:
02.9559711
San Marco riscossione
tributi: 02.26923026
Sportello lavoro:
02.26902287
Trenitalia: 848.888.088
Misericordia Segrate:
02.2139584 / 02.26920432
Radiotaxi Martesana: 2181
Cimitero comunale:
02.26920638
Poste: via Conte Suardi 69
tel. 02.26954814
Spi-Cgil: 02.2136311
Associazione segratese
Lotta al Cancro: 02.21871332
Pronto farmacie: 800.80.11.85
Atm: 800.80.81.81
MUNICIPIO
Tel. 02.269021 (20 linee)
S@C: lun-merc-gio 8.00-
12.15/13.15-15.00; mar 8.00-
12.15/13.45-17.30
venerd: 8.00-12.45
OSPEDALI
Cernusco: 02.923601
San Raffaele: 02.26431
Melzo: 02.951221
ASLROVAGNASCO
02.92654.01-02-03
Orari: lun-mar-gio 8.30-13/
14-16; mer-ven 8.30-13
Consultorio familiare:
02.92654907
FARMACIANOTTURNA
Il servizio svolto dalla
farmacia comunale di
Pioltello in via Nenni 9
02.2136198
AMBULANZE
Coordinamento sos: 118
Misericordia Segrate:
02.26920432
Croce Verde Pioltello:
02.92101443-02.92109686
Croce Bianca Cernusco:
02.92111520
Guardia Medica Melzo.:
02.95.12.21
Guardia Medica Pioltello:
02.92103610
RACCOLTARIFIUTI
Amsa: 800.33.22.99
Centro raccolta differenziata
via Rugacesio: da lun a sab 9-
12; 15-18.00. Tel.
02.2136486
BIBLIOTECACIVICA
via degli Alpini 34
Orari: 9,30-12,15-14,00-
18,30. Chiusa il luned,
domenica e gioved mattina.
Tel. 02.21870035
ORARI SS. MESSE
S. Stefano - Segrate Centro
Fer.: 8,30-18,00. Fest.: 8,00-
10,00 - 11,30 -18,00 - Prefestivi
18. Tel. 02.2131016
SS. Carlo e Anna - S. Felice
Fer.: 9,00-18,00. Fest.: 10,00-
11,30 -18,30. Prefest.: 18,30.
Tel. 02.7530325
Beata Vergine Immacolata
Lavanderie
Fer.: 17. Fest.: 8,30-10,30-18.
Prefestivi: 18.
Tel. 02. 2136535
S. Alberto Magno - Novegro
Fer.: 17 - Fest.: 8 -10,30.
Prefest.: 18 (Tregarezzo). Tel.
02.7560204
Dio Padre - Milano Due
Fer.: 7,30. Merc. 18,30. Fest.:
11-19. Prefest.: 18.30.
Tel. 02. 2640640
Madonna del Rosario
Redecesio
Fer.: 18,00. Prefest.: 18,30
Fes.: 8,30 (chiesetta S.
Ambrogio)-10,00-11,00-18.30.
Tel. 02.2138808
S. Ambrogio ad Fontes -
Villaggio Ambrosiano
Fer.: 8,30-18. Fest.: 8,30-10-
11,30-18,30. Pref.: 18,30.
La citt a portata di mano
CERCO LAVORO CERCO LAVORO
-Badante con esperienza
cerca lavoro in zona Segra-
te. Tel. 349-4479407
(07/11/12)
-Signora referenziata, con
esperienza e diploma A.S.A.
e documenti in regola cerca
lavoro per assistenza anzia-
ni e disabili, come baby-sit-
ter o collaboratrice domesti-
ca. Tel. 333-8296067
(24/10/12)
-Signora ucraina cerca lavo-
ro dalle 9 alle 15, tutti i gior-
ni, come collaboratrice do-
mestica o per assistenza an-
ziani e disabili. Tel. 334-
7249122 (24/10/12)
-Attualmente disoccupato
cerco lavoro come magaz-
ziniere operaio generico,
esperienza ventennale, di-
sponibilit immediata. Tel.
339-3445369 (24/10/12)
-Quarant'anni, cerca lavoro
come baby sitter, collabora-
trice domestica o badante.
Buona pratica con bambini
e anziani. Referenziata. Tel.
380-7549229 (24/10/12)
-Insegnante tedesco e ingle-
se disponibile per lezioni/ri-
petizioni. Tel. 328-2744678
(24/10/12)
-Signora ucraina, 45enne,
cerca lavoro per assistenza
anziani. Documenti in rego-
la, ottimo italiano. Tel. 320-
3479614 (24/10/12)
-Signora con attestato
HACCPoffresi part time per
aiuto mense, bar o trattorie a
Segrate e limitrofi. No ore
notturne. Tel. 349-6527904
(10/10/12)
-Referenziata e con espe-
rienza, cerco lavoro come
badante. Disponibile 24 ore
su 24. Tel. 327-0328934
(10/10/12)
-Signora italiana di 49 anni
cerca bimbo piccolo da ac-
cudire e crescere, full time
o a ore, referenziata, vivo a
Redecesio, mi sposto senza
problemi. Tel. 340-3435488
(10/10/12)
-Signora con esperienza, re-
ferenziata e con diploma per
assistenza cerca lavoro co-
me badante. Tel. 320-
9207119 (10/10/12)
-Signora bella presenza, di-
namica e pratica: sala, cuci-
na, bar, cerca lavoro in ri-
storante nel fine settimana
serale. Tel. 339-4093980
(10/10/12)
-Referenziata offresi come
badante o baby sitter o do-
mestica. Massima seriet.
Tel. 327-5526953
(26/09/12)
-Collaboratrice domestica
referenziatissima, esperien-
za decennale presso Milano
2, offresi anche per cura
bambini. Tel. 340-6010280
(26/09/12)
-Signora (pensionata) uso
PC, lavori di segreteria, af-
fidabile, precisa, aspetto
giovanile con ottime refe-
renze cerca lavoro anche
part-time. Tel. 347-3591702
(26/09/12)
-Per persone anziane o in
difficolt che hanno bisogno
di fare la spesa, di essere ac-
compagnati a delle visite
mediche, o qualsiasi altro
bisogno contattatemi. Prez-
zi modici e disponibilit dal
luned alla domenica. Tel.
338-3898472 (26/09/12)
-Signora referenziata offre-
si come domestica, baby-sit-
ter, per stiro o pulizie con-
domini e uffici. Tel. 327-
1644541 (26/09/12)
VENDO-AFFITTO VENDO-AFFITTO
-Vendo ciclomotore Garelli
125cc completo di bauletto,
parabrezza e catena antifur-
to. Euro 800. Tel. 335-
5685004 (07/11/12)
-Milano Due, affittasi bilo-
cale con cucina abitabile -
mq 85 - doppia esposizione
con terrazzo - completamen-
te arredato. Tel. 338-
3470459 (07/11/12)
-Universitario vende testi
Economia 1 anno usati in
buone condizioni a prezzi
convenienti. Tel. 335-
5999624 (07/11/12)
-Vendo macchina da maglie-
ria Brother 2 frontura pi
una di scorta, rimagliatrice,
bobinatore, carrello per tra-
fori, pinza per lavorazione
a due colori. Prezzo da con-
cordare. Tel. 339-2752828
(24/10/12)
-Vendo Toyota Yaris Sol
1000 benzina, 5 porte, Eu-
ro 4, climatizzata, anno
2003, buone condizioni, re-
golarmente tagliandata e te-
nuta in box. Euro 2.900 tratt.
Tel. 338-2733343
(10/10/12)
-Vendo bici mountan bike
donna misura media usata 3
volte. Euro 140. Tel 347-
3474193 (10/10/12)
-Vendo giaccone di marmot-
ta Frigerio come nuovo, mo-
dello giovanile, taglia uni-
ca. Foto disponibile via
email su richiesta, visibile a
San Felice. Prezzo euro 300.
Tel. 338-5784474
(10/10/12)
-Vendesi o affittasi box sin-
golo in condominio residen-
ziale in via De Amicis (zo-
na mercato). libero subito.
Tel. 348-2301306
(10/10/12)
-Vendo compressore lt 100
motore HP2 trifase 380
in ottimo stato. Tel. 346-
0287194
-Vendesi caffettiera Lavazza
"AModo Mio" marca Saeco
con garanzia. usata pochis-
simo. Tel. 348-2301306
(10/10/12)
-Affittasi 2 locali e servizi,
semiarredato, 68 mq, in Se-
grate zona Cascina Ovi, eu-
ro 700 spese comprese. Tel.
335-5724359 (26/09/12)
-Affittasi bilocale di mq 60
a Redecesio completamente
arredato. Tel. 328-7388512
(26/09/12)
-Vendo armadio-letto in le-
gno completo di scrivania
ribaltabile e materasso sin-
golo a scomparsa, visibile a
Rovagnasco. Tel. 347-
7503072 (26/09/12)
-Vendo lettino bianco per
bimbo con cassettone, ma-
terasso e accessori vari in
ottime condizioni. Prezzo 60
euro. Tel. 347-3231893
(26/09/12)
-Vendo in via Amendola, a
Rovagnasco di Segrate, tri-
locale di mq 88, doppia
esposizione, box e cantina,
tutto in ottimo stato. No
agenzie. Tel. 347-7503072
(26/09/12)
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Le inserzioni sono gratuite e vanno inviate allindirizzo:
Segrate Oggi - via Cellini 5, 20090 Segrate
Oppure possono essere spedite via fax al num. 02.2139372
o via email allindirizzo: mercatino@segrateoggi.it
Preghiamo di formulare inserzioni brevi.
La direzione del giorna-
le non si assume alcuna
responsabilit sul con-
tenuto delle inserzioni.
Freddo e umido, il mal di schiena si
risveglia. Il dolore lombare al matti-
no, associato a rigidit la spia di con-
dizioni infiammatorie di differente na-
tura: artrosi, spondilite, discopatie in
fase acuta, cos come anche contrat-
ture croniche, rigidit vertebrali. Il do-
lore lombare che si presenta al matti-
no, in genere va migliorando durante
la giornata, ma se i sintomi si protrag-
gono tutto il giorno, significa che si
sovrappongono problemi infiammato-
ri e meccanici. Ora, uno studio clinico
olandese, il Rotterdam Study, ha evi-
denziato che la rigidit vertebrale mat-
tutina si associa con la degenerazione
del disco lombare, tanto pi quando la
sensazione di rigidit si accompagna
a dolore alla schiena. E lo stesso feno-
meno che si riscontra tra losteoartri-
te e rigidit mattutina alle gambe, al
ginocchio e all'anca. Lo studio ha coin-
volto 2.819 soggetti di almeno 55 an-
ni, sottoposti a radiografie lombari la-
terali, per la misurazione degli spazi
discali intervertebrali e degli osteofi-
ti: si cos dimostrato che in entram-
be le forme di rigidit vertebrale sia
quella con osteofiti che quella detta
lombalgia (con restringimento dello
spazio intervertebrale) - vi era dege-
nerazione discale lombare associata.
In realt, la rigidit lombare un sin-
tomo che pu avere differenti cause.
Cos lo spettro delle manifestazioni
cliniche spazia da artrosi o discopatia
infiammatoria in fase acuta, a colonna
vertebrale rigida e contratta per disfun-
zioni posturali. Nella maggior parte
delle volte, il rachide rigido presen-
te in pazienti che hanno unet adulta
o anziana ed da attribuirsi a fenome-
ni artrosici (nei giovani sotto i 30 an-
ni, invece, pu essere una forma di ar-
trite detta spondilite anchilosante e va
presa molto sul serio); in altri casi la
causa si pu trovare in contratture mu-
scolari diffuse, tipicamente nel pazien-
te cronicizzato, oppure ancora la rigi-
dit mattutina pu essere un evento ti-
picamente infiammatorio. In questul-
timo caso, la rigidit mattutina dura
almeno 30 minuti e migliora con
lesercizio, ma non con il riposo; il do-
lore poco localizzabile, ma si esten-
de spesso alla parte posteriore della
coscia fino al ginocchio.
Nel caso della genesi infiammatoria,
la cura essenzialmente farmacologi-
ca, perlomeno al primo approccio dei
sintomi. Per i pazienti che gi sono
stati trattati con scarso successo con i
farmaci, il medico potr proporre di
fare esercizi di elasticizzazione, oppu-
re di stabilizzazione; il paziente con
sintomi periferici non neuropatici, in-
fine, potr avere giovamento con il
trattamento agopunturale o manipola-
tivo.
Salute!
MALI DI STAGIONE Il freddo e lumido risvegliano infiammazioni e provocano dolori
Attenzione al mal di schiena,
pu avere tante cause diverse
a cura di Santina Bosco
Notizie, scene di povert e di miseria dovute a insensibilit,
sfruttamento, avidit di denaro, corruzione, incapacit della
politica - in preda a faide e ricatti - di governare e di risolvere i
problemi della gente, arrivano e ci feriscono ogni giorno da tutto
il mondo. Ci sono scene tradizionali ormai sedimentate nella
nostra cultura, quelle che da sempre giungono dallAfrica, dal
Sud America, dal sud dellOriente dove la gente (alle prese tra
laltro spesso con catastrofici eventi naturali) muore di fame
perch non ha nulla. Sappiamo che l, purtroppo, va cos...
Quello per che ferisce e tormenta di pi, constatare che
povert e miseria stanno attanagliando il nostro prossimo, sotto
i nostri occhi, nella nostra vita quotidiana, alluscio di casa
nostra a causa soprattutto della disoccupazione crescente che
mette in ginocchio milioni di famiglie, di ragazzi alla vana
ricerca di un lavoro. Scene di povert di tutti i giorni come
quelle, ad esempio, a cui abbiamo assistito recentemente. Come
quella minuta vecchina presentatasi alla cassa di un
supermercato a pagare una confezione di latte, un pacchetto di
biscotti e un sacchettino di caramelle che non ha nemmeno i tre
euro necessari e che confusa, imbarazzata dice alla cassiera
beh, allora lascio qui le caramelle. Per fortuna un samaritano
ha provveduto a saldarle il conto. Come laltra scena vissuta ai
magazzini generali di frutta e verdura di Milano dove abbiamo
visto alcuni anziani rovistare nel mucchio di rifiuti lasciati dai
grossisti nella speranza di trovare un carciofo, delle mele, delle
arance, un ciuffo di verdura da salvare ancora buoni da
mangiare. Il nostro prossimo costretto dalle necessit a
trasformarsi in un animale per sopravvivere. No, no. Scene
orribili, che feriscono dentro, che trasmettono sensi di colpa e
che ci fanno vergognare. Che fanno pensare e innescano una
naturale ribellione pensando a chi ha, spreca, accumula, ruba, si
arricchisce e non fa niente per loro. Cari politici, care istituzioni,
caro cittadino, diamoci una mossa. Gli altri siamo noi. Tutti noi.
Vista dal PEP
di Beppe Maseri
Miseria e povert tra
imbarazzo e vergogna
Poker di vittorie per Volley
Segrate, che mantiene la vet-
ta a punteggio pieno dopo i
primi quattro turni del giro-
ne B del campionato di se-
rie B2.
Ultime vittime sacrificali
nel cammino dei ragazzi di
Massimo Eccheli verso la
promozione, sono state la
Spaggiari Bollate (sconfitta
3-1) e la Conto Italiano Man-
tova, battuta con lo stesso
punteggio. La partita contro
i mantovani si dimostra subi-
to molto difficile, i segratesi
incontrano infatti una squa-
dra che pu contare su gioca-
tori esperti che hanno mili-
tato in serie A2. Per coach
Eccheli Mantova squadra
dai valori tecnici impressio-
nanti e gioca molto sul-
lesperienza. una delle
compagini pi forti del cam-
pionato di B2 ed stata ve-
ra battaglia. Fondamentale
si rivelato vincere il quar-
to set: eravamo sotto 19-14,
in seguito 24-21, ma con tut-
te le nostre forze siamo riu-
sciti a battere Mantova 28-
30. I ragazzi sono stati bravi
a non mollare mai, hanno
giocato senza nessun timo-
re reverenziale, e sono usci-
ti vincitori. Questa partita ha
fatto capire loro che il gioco
si far sempre pi duro dora
in avanti e dovranno farsi
trovare ogni domenica pron-
ti e combattivi per affronta-
re al meglio ogni avversa-
rio. Come pronto e combat-
tivo si presentato in cam-
po lo schiacciatore Alex Pre-
ti, autore di una prestazione
mostruosa. Commenta Ec-
cheli: Alessandro ha segna-
to 37 punti, stato il trasci-
natore della squadra in fase
offensiva. Vero protagonista
per raggiungere la vittoria
stato per il carattere di squa-
dra, molto solido nei mo-
menti fondamentali del
mach. Prossimo appunta-
mento per tornare alla vitto-
ria fissato per domenica 11
novembre, quando i leoni
gialloblu ospiteranno Mon-
tecchio al Palazzetto di via
25 Aprile. Pronostici? Di
Montecchio so solo che
una squadra molto forte, la
classifica lo dimostra - se-
condo Eccheli, alla seconda
stagione sulla panchina se-
gratese - per affrontarla nel
migliore dei modi, i ragazzi
non dovranno cambiare lap-
proccio alla partita visto fi-
nora, ogni domenica dovran-
no affrontare limpegno di
campionato con la seriet di-
mostrata fin qui, solo cos
potranno vincere.
A.C.
Classifica - serie B2: Vol-
ley Segrate 12, Sol Smoke
Monticello 11, Bollate, On-
gina, Viadana 9, Volley Mi-
lano 7, Conto italiano Man-
tova, Bedizzole 6, Bellusco
4, Argentia Gor-
gonzola, Vol-
pino, Pasti-
ficio Ave-
sani 3,
Isola Vero-
na 2,
Agliate MB
0.
14
7 novembre 2012
Sport
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Riparte il campionato di basket di
serie C femminile, riparte lavven-
tura in maglia Gamma di Geppi
Cucciari, questa volta fin dalle pri-
me uscite stagionali a disposizione
di coach Michele De Tisi. Geppi,
allanagrafe Maria Giuseppina
Cucciari, comica e volto tv arci-
noto, non nuova nel mondo del-
la palla a spicchi, avendo in pas-
sato militato tra le fila della Virtus
Cagliari in serie A2. Ma che ruolo
ha un personaggio di questo cali-
bro, allinterno della squadra fiore
allocchiello del presidente Rober-
to Biraghi?
Geppi una ragazza che si sa
mettere in gioco, quando si allena
con noi cerca di dare sempre il me-
glio - spiega coach De Tisi - allin-
terno della squadra ha il ruolo che
hanno tutte le altre, il nostro un
gruppo molto affiatato. Non la
pi forte e non nemmeno la pi
debole. Ha giocato in serie A2 a
Cagliari, tecnicamente molto bra-
va. Unica pecca... non pi gio-
vanissima, anche se a dirla tutta il
gruppo ha al suo interno molti ele-
menti che superano i 30. Questa
stagione sportiva ha gi visto
lesordio della Cucciari: non pre-
sente alla prima di campionato per
impegni televisivi, si presentata
in splendida forma nellultimo tor-
neo di Vimercate disputato il 21 e
22 ottobre, segnando 12 punti con-
tro le padrone di casa e contribuen-
do alla vittoria di Segrate arrivata
con un punteggio di 53-49. Con-
tento coach De Tisi: Geppi pic-
cola, ma l in mezzo una lottatri-
ce, non le manda a dire di certo!
Con la sua buona tecnica e grazie
ad ottimi fondamentali riesce ad
attirarsi le attenzioni della difesa
avversaria. Si procura molti con-
tatti fallosi che la mandano in gita
in lunetta. Ai tiri liberi molto pre-
cisa e i suoi punti vanno spesso a
referto a cronometro fermo. Ricor-
do molto bene una partita della
passata stagione: contro un colos-
so di 197 cm riuscita a segnare
ben 24 punti, in quella che stata
la sua miglior partita con la Gam-
ma.
Geppi si inserita molto bene nel
gruppo di amiche che si allenano in
via Modigliani. La squadra ben
strutturata, le ragazze hanno dimo-
strato di saper giocare assieme di-
vertendosi, trovando la vittoria nel
torneo di Vimercate, battendo in
semifinale Basket Melzo (48-37 il
punteggio dopo i 40 minuti di gio-
co) e in finale la Di.Po. Vimercate.
Miglior giocatrice del torneo, la
segratese Ilaria Brino. Cosa ha do-
vuto fare la squadra per avere la
meglio sulle avversarie? Per vin-
cere contro squadre giovani che
corrono pi di noi, abbiamo dovu-
to giocare due buone partite sotto
laspetto tattico - secondo Di Tisi
- la vittoria arrivata in seguito ai
cambi e alle giuste rotazioni in
campo, risultati vincenti. La forza
di questa squadra il gruppo stes-
so, tutte le ragazze sono amiche, il
gruppo non stato stravolto dalla
passata stagione sportiva. Il con-
temporaneo rientro delle neo-
mamme ha fatto s che la rosa di-
ventasse ancora pi solida. una
squadra di mamme la nostra, sono
ben 5. Una di esse, Claudia Bisca-
ri, una delle pi forti giocatrici
della Gamma, ha giocato in A2 in
passato. Il gruppo coeso anche
perch molte di loro hanno gioca-
to assieme prima di approdare a
Segrate, e met di loro le avevo gi
allenate in altre squadre. Quando
giochiamo contro le altre compagi-
ni capita che una o due ragazze sia-
no state mie giocatrici. Le idee
sono ben chiare quando si parla
della squadra, un grande gruppo di
amiche, ma il coach non si sbilan-
cia quando si chiede un pronostico:
Non mi piace fare previsioni, non
conosco le altre squadre. Da come
si sta allenando il gruppo non cre-
do vi saranno problemi di salvez-
za questanno, anche se solo tra 2-
3 mesi si potranno tirare le som-
me sul campionato. Le favorite per
la vittoria questanno sono Melzo,
che pu contare su una squadra
giovane, Vimercate che abbiamo
sconfitto nel torneo, e Mantova che
pu schierare un roster competiti-
vo, ha rivoluzionato la squadra rin-
giovanendola di molto.
E con una Geppi Cucciari in pi
nel motore, anche la Gamma Ba-
sket, siamo sicuri, potr dire la sua.
Alessandro Cassaghi
BASKET Riparte col Segrate nella serie C femminile lavventura della nota presentatrice televisiva ex giocatrice in A2 col Cagliari
Geppi Cucciari? Tosta e brava... come in tv
Ha carattere, fondamentali, precisa al tiro libero - dice lallenatore De Tisi - e si ben integrata con le compagne-amiche
La Gamma Basket Segrate
non si ferma pi. Vince 68-
56 contro Valdesi Lodi, e nel
turno infrasettimanale del 31
ottobre fa vedere le streghe
alla Casalbasket sconfiggen-
dola 67-5 alla tensostruttura
di via Modigliani, per lim-
possibilit di giocare al pa-
lazzetto di via Trento, il cam-
po del centro sportivo Don
Giussani inaugurato meno di
tre anni fa. Il campo da ba-
sket, a prima vista agibile, di-
venta inutilizzabile quando
lumidit aumenta formando
sul terreno di gioco una pati-
na che impedisce ai giocato-
ri di effettuare scatti e cambi
di direzione, con il rischio
anche di procurarsi infortu-
ni. Il campo in queste con-
dizioni risulta essere un gran-
de problema, mercoled le
squadre hanno iniziato il ri-
scaldamento a Redecesio,
poco dopo gli arbitri hanno
preso la decisione di non gio-
care, il campo era scivoloso
- spiega coach Michele Co-
lombi - abbiamo cos trova-
to laccordo per giocare la
partita nel campo di via Mo-
digliani, altrimenti saremmo
incorsi in nuove sanzioni do-
po il pesante 0-20 legato al-
la squalifica di Polo. Una
situazione difficile da gestire
anche per la societ Gamma.
Non sono un tecnico e non
so come risolvere la questio-
ne, so solo che non una no-
vit, anche la passata stagio-
ne abbiamo avuto lo stesso
problema ma nessuno ha fat-
to un sopralluogo per cerca-
re di capire cosa stesse acca-
dendo - osserva il presidente
Biraghi - secondo lufficio
tecnico del Comune non
cambiato nulla dallanno
scorso, il livello di umidit
nellaria sempre lo stesso.
Mi chiedo per come mai ab-
biamo avuto in una settima-
na lo stesso numero di casi
simili della passata stagio-
ne.
Tornando al basket gioca-
to, coach Colombi si ritie-
ne abbastanza contento per
come le cose stanno andando
sul parquet: Stiamo mo-
strando una discreta pallaca-
nestro anche senza gli infor-
tunati Travaglini, Polo e Fa-
rina (new entry del gruppo,
ex Agrate, Vimercate e Bu-
snago). Chioda e Frigerio
hanno giocato bene contro
Casalbasket, in due hanno se-
gnato ben 34 punti, spero si
ripetano perch temo la pros-
sima partita, andremo a gio-
care a Varedo, ora seconda
a pari punti con noi. La par-
tita dopo ospiteremo la Vic-
tor Rho. Ma non stiamo a
guardare troppo il calenda-
rio, abbiamo solo voglia di
vincere perch se non fossi-
mo incappati nello 0-20 ora
saremmo primi. E credo po-
tremo puntare in alto anche
questanno, perch giochia-
mo da vera squadra e tutti e
10 i giocatori vanno a refer-
to, compreso lunder Tavaz-
zi autore di 7 punti contro
Casalbasket.
A.C.
Classifica - serie D regio-
nale: Basketown 10; Gam-
ma Basket, Varedo 8; Casal-
basket, Melzo, Social Osa,
San Carlo, Valdesi Lodi, Pa-
derno, Mojazza 6; S.Ambro-
gio, Cologno, Bocconi 4;
Victor Rho, Bresso, S.Pio X
2.
BASKET Campo impraticabile per lumidit, rischio di sanzioni
La Gamma cresce bene
Il problema il parquet
VOLLEY Quattro vittorie consecutive nellavvio di campionato
Segrate schiacciasassi
E che martellatore Preti
DECISIVO
Alessandro Preti,
20 anni, uno
schacciatore di 204
cm dalle grandi doti
fisiche e tecniche.
stato protagonista
di un grande avvio
di stagione:
nellultimo match
contro Mantova per
lui ben 37 punti messi
a segno.
CON LUMIDIT
CAMPO K.O.
Partite sospese e
traslocate dalla palestra
del Don Giussani per
problemi di umidit. Il
campo, a prima vista
agibile, diventa
inutilizzabile quando
lumidit aumenta
formando sul terreno di
gioco una patina che
impedisce ai giocatori di
effettuare scatti e cambi
di direzione, con il
rischio di infortuni,
spiegano lallenatore
Michele Colombi e il
presidente Biraghi, che
chiedono lintervento del
Comune, proprietario
dellimpianto.
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
15
7 novembre 2012
Calcio
Continua il viaggio nella
scuola calcio della Polispor-
tiva Citt di Segrate, anima
del Don Giussani, casa
dei gialloblu. Questa volta
occupandoci dei piccoli
del vivaio, i pulcini 2004.
Che, suddivisi come i com-
pagni della scuola calcio
(cui appartengono i ragazzi
nati tra il 2001 e, appunto,
il 2004) in due squadre, gial-
la e azzurra, stanno affron-
tando i primi impegni sta-
gionali. Un gruppo molto
unito, quello dei 2004, ra-
gazzi che quest'anno com-
piono 8 anni. Formatosi nel
proprio nucleo principale
due anni fa, tra i Piccoli
amici, vera e propria incu-
batrice per i piccoli (che vi
entrano in corrispondenza
con il primo anno delle ele-
mentari) che poi scelgono
di proseguire il loro percor-
so sportivo nella scuola cal-
cio e nel settore agonistico.
Ad accompagnare i ragaz-
zi, oggi pulcini, mister Ivan
Piccolo insieme con Clau-
dio Rombati, cui affidato il
difficile compito di seguirne
la crescita sportiva, certo,
ma anche educativa e per-
sonale. Al loro fianco, non
meno importante, il gruppo
dei genitori, che ha garanti-
to nei primi anni di cresci-
ta del gruppo la giusta sere-
nit per giocare e, soprattut-
to, divertirsi insieme. E, per-
ch no, portare a casa anche
soddisfazioni strettamente
sportive, per squadra, geni-
tori e dirigenza, culminate
nel 2011 con la vittoria di
categoria al torneo organiz-
zato dal Milan con la par-
tecipazione di tutte le socie-
t della galassia rossone-
ra cui il Citt di Segrate fa
parte al centro Vismara di
Milano, vero e proprio trion-
fo che ha arricchito il pal-
mares della giovane (nata
nel 2009, lo ricordiamo, dal-
la fusione di AC Segrate e
Accademia Segrate) socie-
t calcistica segratese. E che
ha portato con s, insieme
con i successi su squadre dai
nomi altisonanti come Ata-
lanta e Monza, l'interesse
verso i giovani segratesi da
parte degli osservatori delle
squadre professionistiche,
che gi dopo i 7 anni inizia-
no a valutare e richiedere i
talenti in erba di tutta la Re-
gione, a caccia di nuovi El
Shaarawy, Verratti, Balotel-
li.
Una ricerca che spesso a Se-
grate fa centro, tanto che
proprio alcuni dei pulcini
classe 2004 sono migrati
lo scorso anno verso le
scuole calcio delle societ
professioniste lombarde. Un
motivo in pi, per Piccolo e
Rombati, per continuare il
lavoro con il gruppo, arric-
chito ogni anno dall'arrivo
di nuovi giovani calciatori.
Che diventeranno atleti ec-
cellenti, forse. Ma che sicu-
ramente diventeranno otti-
mi amici crescendo con i
giusti valori sportivi di le-
alt, correttezza, impegno.
CANTERA GIALLOBLU Una bella e simpatica nidiata quella affidata alle cure di Ivan Piccolo e Claudio Rombati
Pulcini 2004, il piacere di crescere insieme
Aiutati dai genitori, si occupano della loro educazione e maturazione sportiva, che da gi buoni risultati
La Polisportiva Citt di Segrate, do-
po la grande impresa in casa della ca-
polista La Spezia, ha ottenuto altri 4
punti in due partite, mantenendo il
secondo posto ma perdendo due lun-
ghezze di distanza proprio dalla pri-
ma della classe (che invece ha con-
quistato due vittorie consecutive). Nel
penultimo turno la squadra di Mister
Omini ha strapazzato la Nuova Acop
Zelo con il punteggio di 7-0, grazie
alle tre reti di Marco Sircana, alle due
marcature di Vavassori ed ai gol di
Rolla e Anesi. Un risultato altisonan-
te ottenuto al termine di unaltra gran-
de prestazione del collettivo segrate-
se, che gi alla fine della prima frazio-
ne era avanti di sei reti. Nellultimo
turno invece la squadra gialloblu ha
impattato per 0-0 sul campo del Cer-
nusco, in un derby fra due squadre
ben messe in campo e che hanno do-
vuto affrontarsi su un terreno reso
molto pesante dalla pioggia. Sicura-
mente positivo che la Polisportiva
abbia mantenuto ancora inviolata la
propria porta e contro un avversario
tosto abbia concesso davvero pochis-
simo in fase difensiva; daltro canto
i gioiellini gialloblu in attacco (Sir-
cana e Vavassori) sono apparsi un po
sottotono rispetto al loro solito ren-
dimento, probabilmente anche a cau-
sa del campo pesante. In generale il ri-
sultato finale pu comunque consi-
derarsi positivo
per il Segrate, an-
che se la Poli-
sportiva avrebbe
potuto forse sfrut-
tare meglio le po-
che occasioni
create (soprattut-
to nella ripresa).
Mister Omini
non preoccupa-
to per questo pa-
reggio e anzi mo-
stra soddisfazio-
ne ed ottimismo:
un ottimo ri-
sultato colto su
un campo diffici-
le e contro una buona squadra, che
ha saputo metterci in difficolt anche
sul piano atletico. La squadra ha co-
munque retto bene e ha giocato un
match ordinato. Non possiamo pre-
tendere di vincere sempre, norma-
le pareggiare qualche gara, soprattut-
to quando giochi contro avversari to-
sti come il Cernusco. I ragazzi sono
comunque in ottima forma e stanno
disputando un campionato eccezio-
nale. Dobbiamo essere molto soddi-
sfatti di come abbiamo iniziato il
campionato e di come siamo posizio-
nati in classifica; continueremo a la-
vorare per poter rimanere in queste
posizioni. Nel prossimo turno la
squadra ricever il Sordio, terzo ad
un solo punto di distanza.
Giacomo Lorenzoni
Prossimo turno domenica 11 no-
vembre, ore 15.30: Citt di Segrate-
Sordio
Classifica (1a categoria Lombar-
dia - Girone L): La Spezia 22, Cit-
t di Segrate 18, Sporting L&B 17,
Sordio 17, Calvairate 16, Cernusco
13, Vidardese 12, Frog Milano 11,
Savorelli 11, Real QCM 10, Palazzo
Pignano 9, Villatavazzano 9, Crespi
Morbio 9, Nuova Acop Zelo 9, Cen-
tro Schuster 7, Pantigliate 6.
CALCIO/ 1ACAT. I ragazzi di Omini secondi in classifica, trascinati da Sircana-Vavassori
Segrate, la marcia continua
anche con troppo Zelo: 7-0!
Il capitano Roberto
Loconsole, 28 anni
Dopo cinque vittorie
consecutive arrivato il primo
stop stagionale per la Fulgor,
sconfitta per 1-0 sul campo del-
la Virtus Real Milanese (quarta
in classifica) e nellultimo turno
i ragazzi di Ivan Tommasello
hanno poi osservato il proprio
turno di riposo. Allo stesso tem-
po il Marek ha vinto due partite
consecutive (1-0 sul campo del-
la capolista S. Vito Tribiano e 4-
1 contro la Macallesi) e ha rag-
giunto in classifica proprio i cu-
gini della Fulgor al secondo po-
sto. La compagine dei bulgari di
Novegro sta confermando di es-
sere una formazione molto affia-
tata e con un tasso tecnico pi
che considerevole, sicuramente
superiore a quello che solitamen-
te si pu trovare in Terza Catego-
ria.
Sul fronte Fulgor, Mister Tom-
masello analizza serenamente la
prima sconfitta e guarda con fi-
ducia al prosieguo del campio-
nato: stata una partita sfortu-
nata in cui abbiamo subito gol al
primo tiro in porta e dopo i nostri
avversari sono stati bravi a di-
fendere il vantaggio. La squadra
ha avuto comunque unottima
reazione allo svantaggio e ha
creato molte palle-gol, purtroppo
non riuscendo a concretizzarle
anche per un pizzico di sfortu-
na. Ora possiamo solo lavorare
sodo in questa settimana e do-
vremo essere bravi a ripartire su-
bito. Il prossimo match contro la
capolista capita proprio al mo-
mento giusto. Fulgor e Marek
sono attualmente appaiate a quo-
ta 15 punti, a tre lunghezze di di-
stanza dal San Vito Tribiano, che
comunque ha giocato una parti-
ta in pi (dovendo ancora osser-
vare il proprio turno di riposo).
Queste tre squadre sembrano in
grado di dominare il torneo ed
molto probabile che saranno lo-
ro a giocarsi i posti per la pro-
mozione. Nel prossimo turno la
Fulgor far appunto visita alla
capolista S. Vito Tribiano, men-
tre il Marek andr a giocare sul
terreno del Dindelli.
G.L.
Classifica (3a categoria
Milano - Girone C): San Vito
Tribiano 18, Fulgor Segrate 15,
Marek 15, Virtus Real Milanese
12, Sacro Cuore Lambrate 12,
A.L.G.O. 11, Dindelli 11, San
Giorgio Limito 7, Mecenate 6,
Macallesi 5, Peschiera
Borromeo 3, Franco Scarioni 3,
Golden Ausonia 0.

CALCIO/ 3A CAT. I cugini marciano spediti


La Fulgor e il Marek
sono ora appaiati
al secondo posto
I PICCOLI
DEL VIVAIO
GIALLOBLU
Nelle foto, i pulcini
2004 - squadre gialla
e azzurra - in posa
per le foto ricordo
dopo alcuni tornei vinti
nei mesi scorsi. I
giovani segratesi,
divisi appunto in due
diversi gruppi, sono
allenati da mister Ivan
Piccolo (azzurri) e
mister Claudio
Rombati (squadra
azzurra).
F
O
T
O
S
T
U
D
I
O
F
A
N
T
A
S
Y
16
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it 7 novembre 2012
redazione
pubblicit
amministrazione
Passione e sacrificio: due pa-
role per riassumere la storia
di Jacopo, Paola e Arianna. I
ragazzi sono nati e cresciuti
professionalmente nella scuo-
la MCB Dance di Segrate,
diretta da Maria Cristina Ber-
nardi, ex ballerina (ha danza-
to nei pi grandi teatri italia-
ni ed esteri) che vanta un cur-
riculum ricchissimo: inse-
gnante, coreografa, attual-
mente direttrice artistica di
due scuole (a Segrate e Vi-
gnate) ma con alle spalle ol-
tre venti anni di insegnamen-
to a Milano e provincia.
I sacrifici di questi ragazzi so-
no ripagati dagli importanti
traguardi che stanno raggiun-
gendo: Paola Giovenzana,
18 anni, di Segrate e fre-
quenta lottavo e ultimo cor-
so di Accademia al Teatro
La Scala di Milano, que-
stanno si diplomer come
ballerina professionista ma
ha gi partecipato a diversi
spettacoli organizzati dalla
scuola (lultimo in ordine di
tempo Raimonda); Arian-
na Griffini, 17 anni, di Tru-
cazzano, ha vinto una Borsa
di studio per frequentare un
anno alla scuola Tanecn
Konzervatrium Evy Jaczo-
vej di Bratislava (dove si tro-
va adesso) e unaltra laspet-
ta presso il prestigioso Tea-
tro Bolshoi di Mosca (grazie
al primo posto ottenuto du-
rante il concorso internazio-
nale di danza Milano
In.Da.Co, tenutosi il 21 e 22
gennaio al Teatro della Lu-
na di Assago); Jacopo
Giarda, infine, ha 19 anni,
nato a Milano ma residente a
Segrate da sempre, si diplo-
mato allAccademia del Tea-
tro La Scala a giugno di
questanno e attualmente
stato ingaggiato dalla Com-
paa Nacional de Danza di
Madrid. Risultati dassoluta
eccellenza dietro ai quali, co-
me sempre accade nel diffi-
cile mondo della danza, si na-
sconde una vita di sacrifici e
abengazione.
Jacopo, Paola, Arianna co-
me si svolge la vostra gior-
nata?
J: Ho orari molto particola-
ri, la compagnia suddivisa
in due gruppi, uno che lavo-
ra dal mattino al pomeriggio
e uno che lavora dal pome-
riggio alla sera, questo per-
ch le produzioni che si stan-
no facendo ora sono molte e
la suddivisione serve per
sfruttare il pi possibile la
struttura. Inizio alle 2 e fini-
sco alle 8, con delle piccole
pause.
P: Mi sveglio alle 6 del mat-
tino e per le 8 sono in sala;
dopo unora di riscaldamen-
to inizio le lezioni fino alle
16:30. Ogni anno si deve su-
perare un esame per passare
al corso successivo, altrimen-
ti non si pu pi frequentare
la scuola. La selezione ri-
gida per alla fine si ha una
preparazione completa. Do-
po i corsi frequento le scuole
serali perch questanno mi
diplomer al liceo linguisti-
co.
A: Per me sveglia alle 6:30,
faccio colazione nel convit-
to, perch dormo l con le al-
tre ragazze dellAccademia,
poi inizio i vari corsi e fini-
sco alle 18.30. L c una cul-
tura diversa, faccio anche di-
scipline obbligatorie che qui
in Italia non ci sono, come
canto e pianoforte.
Jacopo e Arianna, come vi
trovate a Madrid e Brati-
slava, vi siete ambientati?
J: Madrid...bellissima! Mi
trovo bene, mi sono ambien-
tato, in compagnia l'ambien-
te famigliare. In generale in
citt le persone sono molto
socievoli anche se in fondo
la nostalgia dell'Italia c. La
compagnia dipende dal Mi-
nistero di Cultura e di fatto
siamo suoi dipendenti, il mio
contratto di lavoro per un
anno, poi chiss, chi vivr ve-
dr....
A: Mi sto ambientando in
questi giorni, sono l dal 24
settembre; allinizio stato
un po traumatico, pi che al-
tro per la lingua, si parla lo
slovacco, riuscire a comuni-
care proprio difficile per me
che non parlo inglese benis-
simo. Mi trovo bene anche se
tutto diverso, sei obbligato
per tutta la durata dei corsi a
fare sia classico che moder-
no e poi alla fine puoi sce-
gliere in cosa diplomarti. Se
sei portata e vieni scelta nel-
le audizioni trovi subito la-
voro, invece le ragazze che
non vengono prese possono
andare allUniversit della
danza, che dura cinque anni e
diventano docenti. ABra-
tislava esistono anche le com-
pagnie di carattere - intervie-
ne la direttrice Maria Cristina
- di cui fanno parte le balleri-
ne che non superano le audi-
zioni e non rientrano nei ca-
noni estetici richiesti dalla
danza classica. Quando si
esce da queste scuole, in
America o nei Paesi dellEst,
la cosa importante che si
trova lavoro, c una diversa
concezione della danza in
quanto lo Stato investe tan-
tissimo nella cultura, cosa che
in Italia non avviene. Noi, co-
me scuola, cerchiamo di or-
ganizzare il pi possibile
spettacoli, perch lesibizio-
ne una palestra per il balle-
rino, pi a contatto con il
pubblico e pi comincia a in-
terpretare i ruoli.
I vostri coetanei conduco-
no una vita completamen-
te diversa dalla vostra, vi
manca una vita cosiddetta
normale?
J: Direi che non mi ha mai
pesato questa vita, anzi, sta-
ta sempre meravigliosa, con
tutte le difficolt e i sacrifici.
una vita bella, sicuramente
con numerose difficolt ma
quando arrivi sul palcosceni-
co, ti rendi conto che tutto
meraviglioso, il dolore e la
tristezza per qualsiasi cosa
passano, un momento mi-
stico...magico!.
P: Un po si, per dentro la
scuola di ballo ho parecchi
amici, ci si diverte, si condi-
vidono tanti momenti insie-
me.
A: Anche per me un po s,
soprattutto adesso, prima fa-
cevo solo quattro ore di alle-
namento con Cristina, mi so-
no trovata davanti ad una re-
alt completamente diversa;
per le altre ragazze dellAcca-
demia, che sono l da tempo,
diverso, hanno fatto gi un
percorso, mentre io sono l da
poco, stato pi difficile.
Cosa ne pensate dellimma-
gine della danza che viene
fuori oggi dai mezzi di co-
municazione, vorreste che
avesse maggior rilievo?
J: Purtroppo pi in Italia che
qui all'estero, la danza quel-
la che esce fuori dalla cul-
tura della televisione, ma si
considera solo quella e ci di-
spiace. Forse mancano pro-
prio la cultura del teatro e del-
la danza e spero in futuro di
trasmettere a sempre pi per-
sone lidea vera di questar-
te.
P. e A: S, ci piacerebbe, la
danza un po sminuita, ol-
tre quello che si vede in tele-
visione.
Qual il vostro sogno nel
cassetto?
J: Il mio sogno da sempre
di fare parte del teatro alla
Scala e di ballare nel teatro
che mi ha cresciuto; vorrei
raggiungere la mia fidanzata
Lusy l o, per lo meno, riu-
scire a coniugare il mio amo-
re per la danza e quello per
lei nella stessa citt, qualun-
que essa sia.
P. e A: Diventare ballerine
professioniste, delle toiles.
Un grande plauso anche a tut-
ti gli altri ballerini della Scuo-
la che partecipano a concor-
si e spettacoli: tra questi un
altro grande talento Alessia
Rossignoli, che entrata a far
parte dellAccademia di dan-
za del Teatro Nuovo di Tori-
no. Non resta che augurare a
tutti un grande in bocca al lu-
po, le carte in regola per sfon-
dare ci sono tutte!
Francesca Leonzi
DANZAPaola Giovenzana, Arianna Griffini e Jacopo Giarda sono usciti dalla scuola MCB Dance diretta da Maria Bernardi
Tre stelle segratesi brillano in Europa
Una frequenta la Scala, laltra sta facendo esperienza a Bratislava in attesa del Bolshoi, Jacopo ha avuto un ingaggio a Madrid
RISTRUTTURAZIONI TOTALI DI APPARTAMENTI, RIFACIMENTI BAGNI E CUCINE;
OPERE DI IMBIANCATURA, VERNICIATURA, DA PARQUETTISTA, IDRAULICO ED
ELETTRICISTA; AGEVOLAZIONI DEI PAGAMENTI NELLA RISTRUTTURAZIONE TOTALE
E NEL RIFACIMENTO DEI BAGNI.
L.F. RISTRUTTURAZIONI S.r.l.
via Bodio, 8 20158 Milano.Tel: 02.39310196. Fax: 02.39527585. Mail: lfristrutturazioni@gmail.com
Attualit
Arianna
Griffini, 17
anni. La
aspetta una
borsa di studio
al Bolshoi di
Mosca
Jacopo Giarda, 19
anni. Diplomato
alla Scala di
Milano stato
ingaggiato que-
stanno dalla
Compaa
Nacional de
Danza di Madrid
Paola
Giovenzana, 18
anni: si diplome-
r questanno al
Teatro La Scala
di Milano