Sie sind auf Seite 1von 243

E D I T O R E B U L G A R I N I F I R E N Z E

P. Pi va G. P. Doneg A. M. Baroni
nuovo progetto
Grammatica
Laboratorio
Prima edizione febbraio 2007
Ristampe
1 2 3 4 5 6 2013 2012 2011 2010 2009 2008
Finito di stampare
per i tipi della tipolitografia Stiav s.r.l.
in Firenze
Coordinamento editoriale Silvia Lombardini
Redazione Silvia Lombardini
Francesca Macchioni
Mara Occhinero
Progetto grafico Arianna De Lapi
Videoimpaginazione Anna Gangale
Domenico Cuccu
Copertina Eleonora Moschitta
Arianna De Lapi
Copyright 2007 EDITORE BULGARINI FIRENZE
Editore Bulgarini Firenze Via Petrolini, 8/10 50137 Firenze
Tel. 055 61611 Fax. 055 6161230
www.bulgarini.it
info@bulgarini.it
Testo conforme
alle norme e avvertenze
tecniche previste
dal D.M. 7-12-99 n. 547
UNI EN ISO 9001
Sistema di gestione
qualit certificato
3
Premessa
Il volume Laboratorio stato pensato e realizzato quale strumento opera-
tivo, che si propone come integrazione efficace allo studio curricolare e che
permette una maggiore flessibilit nella programmazione, con la possibilit di
una individualizzazione puntuale dei percorsi di apprendimento.
In questo modo lo studio della grammatica e il consolidamento delle abilit
linguistiche possono essere pi flessibili e articolati, adeguandosi alle tue esi-
genze personali.
Questo Laboratorio costituisce pertanto una novit significativa, innanzitutto
perch contiene proposte puntuali per lo sviluppo delle abilit linguistiche
(ascoltare, leggere, parlare, scrivere) in modo operativo, puntando allacqui-
sizione di precise competenze.
Esso ti propone poi molte esercitazioni graduate per il recupero e il consoli-
damento, relativamente a tutti gli argomenti trattati nel volume-base: ortografia,
lessico, morfologia (verbo, nome, ecc.), sintassi della frase (predicato, soggetto,
ecc.), sintassi del periodo (principale, subordinate, ecc.).
Nella sezione iniziale si trovano le schede per migliorare le abilit lingui-
stiche. Si tratta di poche indicazioni teoriche molto sintetiche e spesso schema-
tiche, accompagnate da numerose proposte di esercitazioni pratiche. Sono pagi-
ne che mirano a fornire gli strumenti essenziali per la comprensione e per la
produzione di testi orali e scritti con interessanti suggerimenti didattici.
- Prestare attenzione
- Comprendere e memorizzare
- Prendere appunti
ASCOLTARE
PARLARE
LE
ABILIT
LEGGERE
SCRIVERE
- Pronuncia, intonazione, volume, gestualit,
- Raccontare, descrivere, conversare, discutere
- Lettura esplorativa, selettiva, approfondita
- Comprensione e parafrasi
- Analisi di testi espositivi e argomentativi
- Leggere sul web
- Progetto, appunti, scaletta
- Descrivere, raccontare, esporre, argomentare
- Il tema, il riassunto, la scrittura sul web
Saper usare la PUNTEGGIATURA: ripasso teorico ed esercitazioni
4
Gli esercizi di recupero e di consolidamento riguardanti ogni singolo argo-
mento della morfologia e della sintassi, che costituiscono la seconda sezione,
sono introdotti da un quadro sintetico che riassume quellargomento, ripropo-
nendo in forma schematica i concetti fondamentali trattati nel relativo modulo
del testo.
Anche il Laboratorio, come il testo-base, contiene esercizi pi facili e altri
pi difficili (segnalati dalla diversa grafica del numero). Infatti, dopo che avrai
studiato un certo argomento e che avrai svolto le relative esercitazioni, pu ac-
cadere che ti sia rimasta qualche lacuna; in questo caso pu essere molto utile
(addirittura necessario) svolgere gli esercizi pi facili per il recupero.
Se invece hai appreso bene (o abbastanza bene) quellargomento, pu acca-
dere che tu intenda approfondire o, comunque, consolidare le tue competenze
in proposito svolgendo ulteriori esercitazioni, appunto di consolidamento.
*
segnala frasi, espressioni o usi linguistici sbagliati; significa, cio: Attento! un errore.
indica gli esercizi di consolidamento.
SIMBOLI PRESENTI NEL VOLUME
12
LE ABILIT
LINGUISTICHE
LE ABILIT
LINGUISTICHE
parlare
leggere
scrivere
?!
f g
:.
ascoltare
a
b
Capire e memorizzare un testo orale
6
Nella nostra societ, la comunicazione orale molto diffusa: per essere informati si ascolta-
no notiziari radio e televisivi pi di quanto non si leggano i quotidiani; grande luso del te-
lefono e del telefonino per comunicare, frequenti sono i dibattiti, le conferenze, gli spettacoli
basati sulla conversazione.
Il linguaggio orale il pi usato nelle comunicazioni personali e sociali.
Imparare ad usare questo tipo di comunicazione molto importante: necessario saper par-
lare e saper ascoltare.
importante capire come si ascolta e sviluppare una specifica abilit in tal senso. Alcune ri-
flessioni e alcuni facili esercizi ti aiuteranno a migliorare la capacit di ascoltare.
Perch il tuo ascolto sia utile ed efficace, prima di tutto devi eliminare o ridurre tutto ci che
pu ostacolare la ricezione:

devi eliminare i rumori che si sovrappongono al messaggio o che in qualche mo-


do rendono difficile la sua intercettazione fisica (per rumori qui si intendono tutte
le interferenze, altri discorsi, parole, suoni o veri e propri rumori);

devi mettere da parte eventuali altri pensieri per far emergere il tuo reale interes-
se sullargomento della comunicazione.
Fatta pulizia dei rumori e richiamato linteresse personale sullargomento, devi fare in modo
che la tua sia unattenzione attiva.
Non basta infatti che suoni e voci giungano al nostro orecchio: la differenza tra sentire e ascol-
tare data dallattenzione che si presta a quei suoni e a quelle voci. La nostra mente capace
di selezionare tra molti suoni quelli che ci interessano in un certo momento. Come fare?

Devi costruire una specie di filtro, cio devi mettere a fuoco un concetto o qual-
che parola significativa in relazione allargomento, in modo che i suoni, le parole,
le idee che rispondono alle tue necessit o al tuo interesse, balzino immediata-
mente alla tua attenzione.

Devi ascoltare lintonazione e osservare la mimica e la gestualit di chi parla.


Questi elementi (prosodici) arricchiscono il significato delle parole e spesso sono
indispensabili per capire il vero contenuto di una comunicazione orale.
Le informazioni che via via ci giungono attraverso le parole dette rischiano di essere facil-
mente dimenticate ed difficile recuperarle, perch generalmente non c la possibilit di
riascoltare il messaggio.
Come rendere lascolto attivo e responsabile
LE ABILIT LINGUISTICHE
ASCOLTARE, CAPIRE
E PRENDERE APPUNTI
saper ascoltare

Se lattivit di ascolto viene preparata e organizzata, pi facile comprendere e ricordare.


Come ti devi preparare?

Mettere a punto attenzione e interesse.


Sulla base delle informazioni che gi possiedi (lezione precedente, locandina pubblicita-
ria, programma dellincontro, annuncio, ), devi inquadrare la situazione, cercando
di aver chiaro quanto segue:
1. largomento che verr affrontato;
2. le aspettative personali (cosa ti piacerebbe o ti sarebbe pi utile sapere sullargo-
mento);
3. il tipo di comunicazione che stai per ricevere: lezione scolastica, notiziario, confe-
renza, informazione scientifica, discorso persuasivo,

Predisporre uno schema mentale.


In base al tipo di testo e allargomento, preparati a cogliere le informazioni, seguendo
uno schema appropriato.
Se stai per ascoltare un racconto di avvenimenti (una fiaba, una novella o
anche una cronaca di fatti veri), farai attenzione soprattutto ai cinque pun-
ti classici del racconto: chi, dove, quando, che cosa, perch.
Se lesposizione, invece, ha un carattere descrittivo, oppure se questo la-
spetto che ti interessa, preparati a registrare mentalmente ogni particolare
utile per costruirti unimmagine completa delloggetto, della persona o del
luogo che vuoi conoscere.
Se largomento ha uno sviluppo logico, con cause, conseguenze, spiegazio-
ni, ecc., allora cerca di cogliere la struttura logica, i ragionamenti, i legami
presentati nellesposizione.

Sintetizzare, selezionare, mettere ordine.


Cerca di individuare al pi presto largomento generale, lidea centrale del-
la comunicazione.
Valuta ogni informazione in base al contesto e alla situazione particolare
(ad esempio, diverso se a parlare di consumi bassi uno studioso che ri-
ferisce su esperimenti e ricerche oppure un venditore di automobili).
Seleziona le informazioni in base allinteresse e collegale con quanto gi
conosci (ad esempio, se prima di ascoltare una lezione di storia hai studiato
sul manuale il periodo storico in generale, ci che ascolti risulter molto
pi efficace).
Prendi nota dei termini nuovi, dei punti non chiari e poi cerca le spiegazioni.
Indicazioni per prendere appunti
7
ascoltare, capire, prendere appunti

Durante una lezione, una conferenza, un dibattito e in tutti i casi nei quali serve conservare
memoria di quanto si va ascoltando, si devono prendere appunti.
Non ci sono regole da rispettare, limportante che essi siano adeguati alle necessit di riela-
borazione e di sintesi.
8
Non ci sono regole
Ciascuno libero di usare la forma che gli risulta pi efficace, tuttavia possono essere utili al-
cuni suggerimenti.

Porta sempre con te un notes e una penna.

Annota subito data, circostanza, argomento e il nome di chi parla.

Non scrivere tutto, cerca di non usare una forma discorsiva, ma riporta in sintesi
estrema le idee chiave, i collegamenti pi significativi o originali, ecc.

Usa pochissime parole, anche abbreviate, e segni per evidenziare o collegare


pensieri, dati, informazioni (sottolineature, frecce).
La forma degli appunti
Gli appunti sono una forma di scrittura rapida che utilizza abbreviazioni e simboli grafici
capaci di richiamare idee e legami.
Ad esempio:

i numeri possono dare ordine a dati, argomenti, aspetti di una trattazione;

la sottolineatura d enfasi, indica limportanza di una parola o di un pensiero,


ecc.; richiama immediatamente lattenzione quando si rilegge;

segni come frecce, linee, asterischi, ecc. suggeriscono collegamenti, esclusioni, in-
clusioni,visualizzano lo sviluppo di un ragionamento;

le abbreviazioni permettono sintesi e brevit nella scrittura degli appunti:


x = per, qlc = qualche, ecc.
Utilizzazione degli appunti
Nel prendere appunti, il criterio guida deve essere la possibilit di utilizzarli. Pur essendo an-
notazioni stese in modo rapido, con abbreviazioni e senza rispettare una rigorosa sintassi, es-
si devono permettere di ripercorrere con chiarezza ed in modo agile il contenuto della comu-
nicazione ascoltata. Questo il loro scopo. (Quanto detto vale anche per appunti su testi
scritti, di studio, ecc.). Perch i tuoi appunti siano utilizzabili dovrai fare attenzione a quanto
segue:

mentre prendi appunti devi trovare il giusto equilibrio tra la sintesi e la velocit
da una parte e la chiarezza dallaltra;

nella stesura dei tuoi appunti, considera lipotesi di doverli usare a distanza di
qualche tempo e, quindi, arricchiscili il pi possibile dei dati e delle informazioni
che potranno aiutare la tua memoria;

nelle pause o alla fine dellesposizione, dedica un po di tempo a riordinare e a


rendere chiaro quanto hai scritto.
saper ascoltare
LE ABILIT LINGUISTICHE
E
S
E
R
C
I
Z
I
9
saper ascoltare [testi per gli esercizi nel Libro per il docente]
1 Il testo che ascolterai un momento di una lezione di geografia. Prima di ascoltarlo, leggi attenta-
mente le domande alle quali dovrai rispondere, in modo da concentrare la tua attenzione a cogliere
le informazioni che ti servono.
Lacqua alta a Venezia
1. Quale equilibrio tra importanti elementi naturali sta alla base della originalit di Venezia e della
sua laguna?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
2. Per quale motivo il suolo della laguna tende ad abbassarsi aggravando il problema dellacqua alta?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
2 Il testo che ascolterai un momento di una lezione di storia. Anche in questo caso, leggi prima le
domande alle quali dovrai rispondere e concentrati a comprendere le informazioni che ti servono.
Lirrigazione nellantichit
1. Perch in Mesopotamia lirrigazione dei campi richiedeva molto pi lavoro rispetto allantico Egitto?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
2. Per quale motivo gli di dei fiumi mesopotamici erano considerati distruttori, tanto che bisognava
propiziarseli?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
3 Linsegnante ti legger una notizia di cronaca; certamente ci saranno personaggi, fatti, luoghi, ecc. Il
modo migliore per disporti allascolto quello di predisporre una griglia mentale, in modo da ricer-
care e memorizzare gli elementi fondamentali della notizia stessa. In questo modo sar pi facile ri-
cordare quanto hai ascoltato. Dopo lascolto, rispondi alle domande.
La guarigione via Internet
Quali sono i personaggi? ............................................................................................................
Che cos accaduto?..................................................................................................................
Perch accaduto?...................................................................................................................
Perch il sito web di Todd rimane aperto? ...................................................................................
Dov accaduto? .......................................................................................................................
Quando si sono svolti i fatti? ......................................................................................................
4 Linsegnante ti legger una notizia di cronaca; certamente ci saranno personaggi, fatti, luoghi, ecc. Il
modo migliore per disporti allascolto quello di predisporre una griglia mentale, in modo da ricer-
care e memorizzare gli elementi fondamentali della notizia stessa. In questo modo sar pi facile ri-
cordare quanto hai ascoltato. Dopo lascolto, rispondi alle domande.
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
10
Per due anni cittadini del mondo
Quali sono i personaggi? ............................................................................................................
Che cos accaduto?..................................................................................................................
Quanto durata lesperienza? ....................................................................................................
Dove si sono svolti i fatti? ..........................................................................................................
Quali sono le motivazioni? .........................................................................................................
5 Ci sono notizie a contenuto scientifico informativo per le quali lo schema del Chi? Cosa? Dove?
Quando? Perch? risulta troppo limitato. Quando ascolti un testo in cui vengono esposti problemi,
scoperte, ipotesi, ecc., come quello che linsegnante ti legger, bene che tu inserisca nel tuo sche-
ma di ascoltatore attento altre domande, finalizzate a cogliere le questioni pi importanti.
C vita su Marte?
Chi? ........................................................................................................................................
Cosa successo? ......................................................................................................................
Quando? ..................................................................................................................................
Dove? ......................................................................................................................................
Perch il fatto risulta interessante?.............................................................................................
Quali teorie/spiegazioni si prospettano?.......................................................................................
6 Linsegnante ti legger una notizia da un radio giornale. Hai solo sentito lannuncio nel sommario e sei
stato incuriosito dal titolo. Prima dellascolto, formula una tua ipotesi su quali possono essere in
realt i fatti annunciati. molto difficile che tu possa indovinare il contenuto del testo che ascolterai,
tuttavia lo sforzo mentale di formulare delle ipotesi favorir la tua comprensione e accentuer la tua
capacit di ricordare. Lattesa creata dalla fantasia ti indurr a fare confronti, susciter sorprese o
conferme, far sorgere situazioni esilaranti; lascolto sar pi attivo, pi interessato, pi efficace.
Prima di ascoltare, compila la parte Tu pensi della tabella; dopo lascolto, compilerai la parte Invece.
a. Un concorso pubblico per dare un nome a un cucciolo speciale
b. Sbadigliare non solo un segno di maleducazione
Personaggi?
Perch un concorso?
Che tipo di cucciolo?
Da dove proviene?
TU PENSI INVECE
Personaggi?
Che cosa pu comunicare uno sbadiglio?
Che cosa hanno in comune lo sbadiglio
umano e quello animale?
Come si giunti a questa conclusione?
TU PENSI INVECE
E
S
E
R
C
I
Z
I
11
7 Il testo che linsegnante ti legger stato diviso in sequenze, che troverai riassunte ed elencate qui
sotto in disordine. Prima di ascoltare, leggile; dopo lascolto, mettile in ordine, inserendo nella co-
lonna di sinistra il numero progressivo.
Da pericolo ad attrazione
8 Il testo che linsegnante ti legger stato diviso in sequenze, che troverai riassunte ed elencate qui
sotto in disordine. Prima di ascoltare, leggile; dopo lascolto, mettile in ordine, inserendo nella co-
lonna di sinistra il numero progressivo.
Alla ricerca dei papiri dellantica Bakchias
Importante lettera dellimperatore Adriano tra i maggiori rinvenimenti del 1896.
La nuova missione intende riesaminare i reperti del 1896.
Una spedizione italiana nel 1993 riprese gli scavi.
La missione archeologica inglese scopr un tesoro costituito da molti papiri.
Nel 1996 la spedizione italiana ha concentrato la ricerca in un tempio e ha fatto
importanti scoperte.
Le ricerche furono sospese per 100 anni.
In futuro la missione italiana continuer le ricerche ma si occuper anche della
conservazione.
Il nuovo materiale va ad aggiungersi al precedente per uno studio approfondito di
Bakchias.
Nel 1896 una prima spedizione archeologica inglese fece importanti scoperte a
Bakchias vicino al Cairo.
Gli squali preferiscono i pesci ai subacquei.
Per gli squali questisola funziona come una beauty farm.
Un altro importante motivo la presenza di cibo per i pesci dovuta alle correnti che
qui si intersecano.
In primavera e in estate gli scienziati possono studiare una vera e propria migrazione
di squali martello.
Cresciuto anche linteresse degli studiosi per gli squali.
Fino a qualche anno fa era raccomandato tenersi alla larga...
possibile tuffarsi e nuotare in questi luoghi, si riesce anche ad avvicinarsi molto.
Un motivo che ha favorito la concentrazione di squali stato lisolamento rispetto ai
circuiti turistici.
Qualche anno fa Cocos Island era considerata infestata dai pescecani.
Lisola detiene il record di concentrazione di squali per metro cubo.
Oggi grazie anche ad altre bellezze naturali considerata un gioiello per il turismo dlite.
Gli squali presenti in questi mari appartengono a pi di dieci specie.
9 (notizia dal telegiornale)
Divieto di serenata lungo il Canal Grande
Il sindaco si appresta a varare nuove regole e fasce orarie anche per il trasporto delle merci.
Hai sentito il titolo del servizio al telegiornale; largomento ti interessa e vuoi sapere, e saper riferi-
re, cosa centrano le serenate e perch verranno vietate, inoltre vuoi sapere quali altre regole si
stanno applicando al trasporto a Venezia.
Prendi appunti veloci e, dopo lascolto, rielaborali in una forma sintetica ma unitaria.
10 Il notiziario che linsegnante ti legger parla di una iniziativa di Lega Ambiente chiamata Puliamo il
mondo. Immagina di dover riferire ai tuoi famigliari, in modo particolareggiato ed esauriente, il con-
tenuto della notizia.
Durante lascolto, o subito dopo, prendi appunti.
Queste domande ti possono aiutare:
- Quanti hanno partecipato?
- Che cosa hanno trovato?
- Quali problematiche ha messo in risalto liniziativa?
Utilizzando gli appunti, cerca di ricostruire la notizia.
Solo a questo punto linsegnante legger il testo una seconda volta e tu potrai correggere o integrare.
11 (notizia dal telegiornale)
Novit per il legno in Trentino.
In Trentino in programma una nuova legislazione provinciale per valorizzare e conservare il territo-
rio. Mentre ascolti la notizia, prendi nota dei tre principali obiettivi che si intende perseguire.
Sulla base dei tuoi appunti ricostruisci, in una decina di righe, il messaggio.
A questo punto linsegnante legger il testo una seconda volta e tu potrai correggere o integrare.
12 (servizio da un talk show naturalistico)
Di mamma ce n una sola.
Linsegnante ti legger un servizio giornalistico che parla dei dingo australiani.
Prendi appunti nel modo pi ricco e ordinato possibile. Infatti gli appunti saranno ritirati e solo tra
una decina di giorni ti verranno riconsegnati dallinsegnante, affinch tu li rielabori in un breve testo
unitario. Fai attenzione, quindi, perch a distanza di tempo sarai meno aiutato dalla memoria, ed
ogni informazione che avrai registrato con i tuoi appunti diventer molto preziosa.
Queste domande ti possono aiutare a capire il brano.
- Con quale nuovo metodo gli studiosi identificano i dingo australiani?
- A quale scopo?
- Perch gli aborigeni australiani preferivano i dingo ai cani?
13 (notizia teletrasmessa)
Vogliono rubare a Nottingham il suo principe dei ladri.
Anche in questo caso gli appunti che prenderai durante e subito dopo lascolto verranno ritirati dal-
linsegnante. Solo tra una decina di giorni ti verranno riconsegnati per redigere un breve testo sul-
largomento. Attenzione quindi: ogni informazione annotata ti sar preziosa. E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
12
14 (ascoltare notiziari)
Ascolterai un notiziario radiofonico o televisivo. Preparati a classificare le notizie che verranno tra-
smesse.
Predisponi una semplice tabella come quella suggerita. Per ogni notizia, prendi nota di una o due pa-
role chiave che ne richiamino il contenuto, inoltre, subito dopo lascolto, cerca di dire di che tipo di
notizia si tratta: politica, cronaca giudiziaria, cronaca internazionale, cronaca locale, sportiva, cro-
naca nera, economica, tecnico-scientifica, ecc.
15 (ascoltare notiziari)
Ascolterai un notiziario radio o teletrasmesso. Riporta largomento delle prime tre notizie. Durante
lascolto appuntati velocemente qualche parola chiave, poi rielabora i tuoi appunti e riporta in modo
comprensibile i tre argomenti.
16 (ascoltare notiziari)
Linsegnante affider a ciascuno una notizia alla quale prestare particolare attenzione (n. 1,
n. 2, ). Ciascuno prender appunti e, subito dopo, riferir largomento con parole sue.
17 (ascoltare notiziari)
Durante lascolto di un notiziario radiofonico o televisivo, prendi nota delle parole che non capisci o
delle quali non conosci bene il significato. (Pu essere utile concordare lascolto, a casa, dello stes-
so notiziario per gruppi di allievi).
18 (ascoltare notiziari)
Durante lascolto di un notiziario radiofonico o televisivo, prendi nota di uno o pi argomenti che ti
colpiscono e sui quali vorresti saperne di pi. (Pu essere utile concordare lascolto, a casa, dello
stesso notiziario per gruppi di allievi). Sulla base degli appunti cercherai poi di approfondire l'argo-
mento in biblioteca.
19 (ascoltare notiziari TV)
Nei telegiornali, spesso sono inseriti dei servizi da parte di giornalisti inviati sul luogo dei fatti. Si
tratta di esposizioni molto veloci e sintetiche su argomenti talvolta difficili e complessi, sta alla bra-
vura del giornalista riferire i fatti anche con sufficiente chiarezza nel pochissimo tempo a disposizio-
ne. Concentra la tua attenzione su uno di tali servizi e prendi qualche appunto; successivamente cer-
cherai di riferire i fatti o l'argomento con parole tue nello stesso tempo impiegato dal giornalista.
N. PROGRESSIVO
DELLA NOTIZIA
CONTENUTO (PAROLE CHIAVE) TIPO DI NOTIZIA
E
S
E
R
C
I
Z
I
13
20 A turno un allievo sceglier un brano da leggere.
Cercher tra le notizie di cronaca, oppure tra i racconti dell'antologia, o anche tra le pagine del libro
di storia. Una volta deciso il testo da leggere, preparer delle domande guida che scriver alla lava-
gna (vedi esercizi 3-5 a pag. 9). Oltre alle domande tipiche, cercher di inserirne una o due sull'a-
spetto pi interessante o curioso di quel testo.
I compagni prenderanno visione delle domande prima di ascoltare il testo che il compagno legger
e, dopo l'ascolto, cercheranno di rispondere.
Obiettivo dell'esercizio di far rilevare l'importanza di elaborare uno schema mentale, (in questo
caso costituito appunto dalle domande) con cui ordinare e fissare le varie informazioni ascoltate.
21 La classe si divide in gruppi di tre-quattro allievi.
Ogni gruppo preparer la prima parte del gioco nel modo che segue.
Usando una fotocopia, o meglio, una trascrizione al computer, suddivider in 10-12 parti un brano
del libro di geografia, o di scienze, o di altra materia.
Ricomporr poi, in modo disordinato, il testo stesso, cercando di mascherare il pi possibile le in-
congruenze che emergeranno (risulta pi agevole se si usa una trascrizione al computer).
Fornir quindi una copia del testo manomesso ai compagni degli altri gruppi. Poi un incaricato leg-
ger il testo originale.
I compagni dovranno ricostruire lordine originario del brano.
22 Attivit adatta ad un piccolo gruppo.
Materiale necessario:
- videocamera e videoregistratore, oppure registratore audio;
- carta e penna.
Si registra un notiziario televisivo (o radiofonico).
Durante il primo ascolto si scelgono un paio di notizie.
Riascoltando, mentre un compagno manovrer il registratore, gli altri si aiuteranno per capire bene
tutte le parole e scriveranno il testo completo delle due notizie che avevano scelto.
A turno, ogni componente del gruppo prover a leggere le notizie, imitando lenfasi (tono della vo-
ce, pause, ecc.) del giornalista e cercando di impiegare lo stesso tempo.
Se si dispone di una videocamera, si possono confrontare con loriginale i tentativi e individuare i
pi riusciti.
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
14
Il parlare fa parte della vita quotidiana: parliamo per chiedere o informare, per esprimere
sentimenti ed emozioni oppure riflessioni e giudizi personali, per raccontare esperienze o fat-
ti accaduti, e cos via.
A scuola si presentano numerose occasioni di parlare in pubblico, cio di rivolgersi a molte
persone (compagni, insegnanti), nelle conversazioni e nei dibattiti, per esprimere punti di vi-
sta oppure opinioni e giudizi personali, per esporre relazioni, fare dei resoconti, rispondere a
interrogazioni, ecc.
Il parlare, in particolare nelle situazioni pubbliche, richiede la padronanza di alcune abilit.
Pronuncia
La pronuncia delle parole, in italiano come nelle altre lingue, segue delle regole che a volte,
per, vengono ignorate: luso della lingua parlata, infatti, spesso caratterizzato da accenti e
inflessioni regionali.
Tuttavia, nella maggior parte delle situazioni, una pronuncia differente da quella suggerita
dai dizionari non crea difficolt di comprensione negli ascoltatori. Quando si parla in pubbli-
co bene, comunque, pronunciare le parole con chiarezza.
Intonazione
un aspetto essenziale del parlare perch permette di comunicare il modo in cui va intesa
una certa frase, che pu esprimere una domanda oppure una negazione decisa oppure un
senso di meraviglia, gioia, tristezza, rimpianto, ecc.
Velocit e volume
Parlando in pubblico, bisogna scandire le parole e non parlare troppo in fretta, in modo che
tutti possano capire. Il volume della voce, poi, deve essere adeguato allampiezza dello spazio
in cui ci si trova e al numero di persone che ascoltano.
Gestualit
Le espressioni del viso permettono di comunicare sentimenti ed emozioni come gioia, paura,
sorpresa, ecc. La gestualit spesso spontanea e incontrollata, ma a volte necessaria per
sottolineare e completare informazioni riguardanti grandezze, direzioni, distanze, ecc.
Reazione degli ascoltatori
Quando si parla, opportuno prestare attenzione alla reazione degli ascoltatori: sono attenti e
interessati? oppure si distraggono e si annoiano? capiscono quello che si sta dicendo? sono
daccordo? vorrebbero intervenire? Lesposizione va adattata agli ascoltatori, adeguando il vo-
lume, la velocit, il contenuto del discorso, le pause, ecc.
padronanza di abilita
`
PARLARE

Le abilit del parlare


15
Cosa sanno gli ascoltatori?
Non vanno date le informazioni gi note, ma soltanto quelle necessarie. Pu accadere che gli
ascoltatori conoscano gi, del tutto o in parte, i fatti o gli argomenti di cui si parla, in altri ca-
si, potrebbero essere completamente alloscuro: chi parla deve adeguare la comunicazione ai
suoi interlocutori.
Punto di vista
Spesso opportuno chiarire il modo particolare e personale con cui da parte di chi parla ven-
gono valutati i fatti e le situazioni.
padronanza di abilita
`
pronuncia
1 Ognuna delle seguenti parole assume significati differenti a seconda che laccento tonico cada su
una sillaba oppure su unaltra. Leggi ogni parola con laccento posto di volta in volta su una sillaba
diversa; quindi spiega i significati differenti assunti dalle voci.
esempio: pero pero un albero da frutto; per una congiunzione (che ha un significato simile a
ma, invece).
ancora tenere leggere seguito compito circuito formica tendine passero vestiti ca-
pitano turbine principi
2 In ciascuna delle seguenti coppie, le parole sono differenti per la pronuncia pi o meno rafforzata di
una consonante. Leggi correttamente i vocaboli di ogni coppia, rispettando il suono forte delle
consonanti doppie; quindi spiegane il significato (puoi consultare il dizionario).
copia coppia stele stelle coma comma
posa possa fumo fummo coro corro
rito ritto capello cappello caro carro
nono nonno leso lesso seno senno
fola folla fora forra bara barra
mora morra cane canne preso presso
presa pressa colare collare polo pollo
3 Con i tuoi compagni, ricorrendo al dizionario, trova altre coppie di parole di cui una sia scritta con la
consonante semplice, laltra con la doppia (come quelle dellesercizio precedente).
volume e intonazione
4 Pronuncia ciascuna delle seguenti frasi, rivolgendoti a un compagno che si trovi di volta in volta a
distanze differenti (a mezzo metro, a due metri, a sette-otto metri). Alla fine, fai le tue considerazioni
sul tono della voce.
- Ciao, ci vediamo domani.
- Hai gi comprato lultimo videogioco?
- Cosa credi, che abbia voglia di stare qui tutto il giorno? E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
16
- Non ho capito che cosa hai detto.
- Vieni anche tu a mangiare la pizza con noi!
- Smettila! Stai facendo un rumore dinferno!
- Naturalmente, avevo ragione io.
5 Tenendo presente la situazione indicata tra parentesi, pronuncia ciascuna delle seguenti frasi con il
volume di voce adatto. Inoltre, scrivi accanto ad ognuna con quale tono lhai detta (mormorando, nor-
malmente, gridando o esclamando).
- Hai trovato larea del triangolo isoscele? (un ragazzo al compagno, durante il compito di matematica:
..)
- Hai trovato larea del triangolo isoscele? (un ragazzo al compagno, dopo il compito di matematica,
durante lintervallo: )
- Signore e signori, buon divertimento (un presentatore al pubblico, prima di uno spettacolo teatrale:
.)
- Secondo me, questo attore recita male (a teatro, uno spettatore ad un amico seduto vicino:
)
- Lestate prossima vorrei fare un bel viaggio (un commensale ai vicini, durante una cena tra amici:
...)
- La carne durissima, non riesco a mangiarla (la signora Gina al marito, durante una cena a casa di
amici: ...)
- Non fate rumore, mio padre sta riposando (un ragazzo che ha invitato degli amici a casa sua:
.)
- Non fate rumore! Qui c gente che vuole riposare (un inquilino a un gruppo di ragazzi che stanno
giocando davanti a casa sua: ..)
- Signora, mi pu aprire il cancello: sono rimasto chiuso fuori casa (un inquilino ad una vicina, attra-
verso il citofono: .)
- Signora, mi pu aprire il cancello: sono rimasto chiuso fuori casa (un inquilino dalla strada a una
vicina che si trova alla finestra: .)
6 Leggi ad alta voce il seguente testo, sottolineando con il tono della voce i termini scritti in neretto,
come se cercassi di far comprendere bene ai tuoi compagni queste idee e di convincerli.
Anche se lONU ha approvato nel lontano 1989 la Convenzione sui diritti dei bambini, in molti, troppi
Paesi del mondo questi diritti sono ancora negati.
Io credo che tutti gli articoli della Convenzione siano importanti, ma per me alcuni in particolare sono
fondamentali:
- ogni bambino ha diritto allistruzione,
- gli Stati devono impedire lo sfruttamento dei bambini,
- i bambini non devono essere maltrattati.
Ancora, i bambini non devono essere arruolati in un esercito n devono fare guerre. Purtroppo, anco-
ra oggi, in questo mondo, centinaia di migliaia di bambini non solo subiscono dolorosamente i danni
delle guerre, ma peggio sono costretti a combattere.
Spero che tutti prendiamo coscienza di queste situazioni drammatiche.
E
S
E
R
C
I
Z
I
17
18
I CONTENUTI DELLA PRODUZIONE ORALE
LE ABILIT LINGUISTICHE
I contenuti del parlare sono infiniti e i tipi di testo che si possono produrre sono diversi a se-
conda dellargomento, dello scopo, della situazione comunicativa. A scuola, labilit del par-
lare pu essere esercitata:
conversando in libert con i compagni e gli insegnanti, esprimendo emozioni,
opinioni, gusti;
raccontando esperienze personali, fatti, storie, letture;
esponendo argomenti di studio o brevi ricerche, informando, dando istruzioni,
descrivendo persone e cose;
discutendo con i compagni in un confronto di idee.
Ogni forma del parlato si intreccia con le altre. Di solito parliamo in forma di conversazio-
ne o di dialogo e, quando serve, inseriamo il racconto di qualche episodio, descriviamo per-
sone o cose, diamo e chiediamo informazioni, esponiamo o sosteniamo qualche idea. Tutta-
via, nelle situazioni pi formali (interrogazioni, relazioni, ecc.), opportuno seguire alcu-
ni criteri.
A scuola il discorso richiesto pu essere lesposizione di un argomento di studio, una
breve ricerca, la relazione su un libro letto. Via via che il discorso si fa pi comples-
so, opportuna una pianificazione sempre maggiore.
In una fase di preparazione, indispensabile:

preparare una scaletta ben chiara per ricordare le informazioni fondamentali


ce i loro collegamenti;

stabilire il tempo necessario e fare in modo di poterlo impiegare esattamente.


La scaletta conterr:
il titolo dellargomento di cui si parla;
i punti da affrontare per sviluppare tale argomento, scritti in forma abbreviata, per
richiamarli alla mente nel giusto ordine;
le parole chiave (cio significative per chiarire qualche argomento) da non dimen-
ticare;
gli eventuali problemi (parole o concetti non capiti).
Forme di comunicazione
La descrizione e lesposizione
In una discussione organizzata su un tema stabilito, si deve saper prendere la parola corretta-
mente, aspettando il proprio turno, per esprimere un parere motivato.
Per non parlare a caso e in modo confuso, indispensabile intervenire solo dopo essersi formati
idee chiare. Precisiamo qui alcune tecniche di base per impostare una semplice argomentazione
orale, e la relativa terminologia.
La discussione e largomentazione
parlare

conversazione in classe
1 Con laiuto dellinsegnante, potete organizzare una conversazione in classe su un tema di vostro inte-
resse, anche scelto fra i seguenti:
Impressioni riportate dopo una lettura dallantologia.
Giudizi sui personaggi positivi e negativi di un film visto insieme.
Condivisione di una bella esperienza da raccontare.
Confronto fra la Scuola Media e la Scuola Superiore.
Proposte per una gita.
Si discute un problema di comportamento in classe.
Osserva e registra in brevi appunti le forme di partecipazione di tutti, in particolare il rispetto delle
regole fondamentali:
Chi parla ha ascoltato con attenzione gli interlocutori?
Ha tenuto conto di quanto hanno detto?
Ha interrotto qualcuno?
Si fatto capire dai presenti e ha saputo stimolare linteresse, anche attraverso lintonazione della
voce, le espressioni e i gesti?
I risultati di questa osservazione saranno oggetto di un momento di riflessione comune.
esposizione di un argomento preparato
2 In 5 minuti, esponi alla classe un argomento che conosci. Pu consistere in:
notizie sul tuo paese dorigine;
informazioni su un campionato sportivo sul quale ti senti ferrato;
largomento di una interrogazione in una materia che ti piace;
informazioni su un programma del tuo computer;
nozioni necessarie per pescare nei fiumi.
3 Dopo aver sintetizzato in una scaletta le dovute informazioni, esponi in 10 minuti alla classe un
racconto che hai letto, a tua scelta.
Non dimenticare:
qualche notizia sullautore;
tempi e luoghi di ambientazione;
vicende e personaggi principali e secondari;
temi trattati e pensiero dellautore.
E
S
E
R
C
I
Z
I
19
Quando si prende la parola bisogna:

saper esprimere senza ambiguit la propria scelta fra possibilit diverse, cio espri-
mere la propria tesi;

una o pi ragioni di tale scelta, cio proporre argomenti a sostegno della tesi;

spiegare perch si ritiene che gli altri abbiano torto, cio fare delle confutazioni;

riconoscere la validit di qualcuna delle ragioni altrui, cio fare delle concessioni;

cercare di persuadere gli altri anche con esempi convincenti e con le modalit pi
efficaci per il tipo di uditorio.
4 Dopo aver sintetizzato in una scaletta le dovute informazioni, esponi in 10 minuti alla classe una
lettura di carattere non narrativo, a tua scelta.
Per preparare la scaletta devi prima leggere con attenzione il testo, poi sottolineare le parti fonda-
mentali e le parole chiave, cercando di capire e di riferire:
il tema principale del testo letto;
le informazioni o le idee presenti e la loro articolazione;
Puoi utilizzare:
una pagina di geografia;
un argomento di scienze;
un articolo di una rivista scientifica;
un articolo sportivo di un quotidiano.
5 Prepara un argomento da esporre a voce alla classe in un tempo di 5 minuti.
Pu essere unanticipazione della prossima lezione di storia, di geografia o della materia che prefe-
risci, oppure un argomento che ti interessa, senza relazione con lapprendimento scolastico. Ogni
alunno, a turno, pu proporre un suo argomento.
Dovrai prima di tutto preparare una scaletta, adeguata al tipo di argomento, per ricordare le cose da
dire e per seguire con coerenza un ordine logico nellesposizione.
6 Prepara lesposizione di un libro che hai letto, seguendo la traccia proposta sotto. Linsegnante stabi-
lisce il tempo che hai a disposizione.
La traccia non deve essere considerata come una specie di questionario a cui rispondere senza la-
sciare lacune, ma come una guida, dalla quale attingere idee per una propria, personale scaletta.
TRACCIA PER LA RELAZIONE ORALE SU UN LIBRO
1. QUALCHE NOTIZIA
SULLAUTORE
2. GENERE A CUI
APPARTIENE
IL LIBRO
un romanzo fantastico, avventuroso, giallo, psicologico, realistico,
storico? un saggio, un libro di notizie, di informazioni scientifiche,
politiche, sociali, di riflessioni?
3. TEMPI E LUOGHIDI
AMBIENTAZIONE
4. PERSONAGGI
PRINCIPALI
Descritti e analizzati nelle loro qualit, positive e negative, nel loro
carattere e nel comportamento.
5. TRAMA Non pi di un terzo del totale.
6. OSSERVAZIONI
SULLO STILE
Lessico: semplice, piano, chiaro, ricco, raffinato, preciso, specialisti-
co, aulico, ricercato, difficile,
Periodi e frasi: brevi, semplici, complessi, con poca o molta punteg-
giatura, con scarso o ampio uso del discorso diretto, ...
Ritmo del testo: sviluppo lento, veloce, avvincente, denso di fatti o di
riflessioni, ricco di descrizioni, con colpi di scena, spostamenti nel
tempo in avanti o allindietro, interruzioni per proseguire con altre vi-
cende, ...
Caratteristiche particolari...
7. ARRICCHIMENTI
CULTURALI
RICEVUTI
Notizie storiche, geografiche, scientifiche, ...
Informazioni su abitudini, passatempi, modi di vivere o di pensare
in particolari periodi e ambienti, ...
Nuove conoscenze su problemi umani, sociali, morali...
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
20
7 Prepara lesposizione di un film che hai visto, seguendo la traccia proposta sotto.
Anche in questo caso, la traccia non deve essere considerata come una specie di questionario a cui
rispondere senza lasciare lacune, ma come una guida, dalla quale attingere idee per una propria,
personale scaletta.
Per valutare le capacit espositive di ciascuno, si potr far uso di una tabella come la seguente.
Nella tabella sar assegnato un punteggio per ogni voce a ciascun alunno:
1 = livello sufficiente
2 = livello buono
3 = livello molto buono
Sommando i punteggi ottenuti, si potr stabilire chi sono gli alunni pi abili nellesposizione.
NOME DI CHI PARLA STATO CHIARO?
HA DETTO TUTTO
LESSENZIALE?
NON SI RIPETUTO
INUTILMENTE?
HA USATO BENE
IL TEMPO
A DISPOSIZIONE?
TRACCIA PER LA RELAZIONE ORALE SU UN FILM
1. INFORMAZIONI DI BASE
Regista, con qualche notizia sulla sua filmografia, anno di
produzione, nazionalit, interpreti. Il film appartiene a un
certo genere?
2. ANALISI DELLA
STRUTTURA NARRATIVA
Trama del film. Personaggi principali e secondari.
Eventuali aspetti interessanti di soggetto e sceneggiatura.
3. ANALISI DEL TEMA
Tema centrale del film. Eventuali temi secondari. Idee
espresse nel film su tali temi.
4. VALUTAZIONE PERSONALE
SUI TEMI TRATTATI, SULLE
INTENZIONI COMUNICATIVE
DELLAUTORE E SULLA
RIUSCITA COMPLESSIVA
DEL FILM
Il film ti sembrato convincente? Perch? Avvincente?
Perch? Ti sembrato bello dal punto di vista delle
immagini? Descrivi... Ti ha trasmesso emozioni? Ti ha dato
nuove informazioni di carattere storico, geografico,
sociale, ecc.? Quali? Quali sono le sequenze e le scene
pi riuscite? Come giudichi il film nellinsieme?
5. ANALISI DEI MEZZI FILMICI
Scenografia, costumi, trucco; aspetti della ripresa;
recitazione; colonna sonora; montaggio; regia.
8. IDEE DELLAUTORE
Quali sono i temi principali di cui si interessa lautore di questo li-
bro?
Vuole sostenere o suggerire qualcosa?
Quali sono, secondo lautore, i comportamenti umani pi giusti, da
prendere ad esempio?
E quelli da criticare e condannare?
Ogni osservazione deve essere sostenuta con esempi tratti dal libro
E
S
E
R
C
I
Z
I
21
discussione e argomentazione
8 Rifletti e confrontati in classe con i tuoi compagni sulla domanda che segue, che probabilmente vi
trover in disaccordo.
meglio unire le ore di Educazione fisica settimanali, invece di tenerle separate?
Ciascuno, a turno, potr prendere la parola e dichiarare la propria opinione e le ragioni per sostenerla.
Sulla lavagna, a sinistra, si scriveranno le ragioni della prima opinione, a destra quelle della seconda.
Via via, si aggiungeranno le rispettive confutazioni e, se possibile, qualche concessione alle ragioni
altrui.
Con la considerazione di insieme delle idee tue e degli altri, puoi allenarti a costruire da solo un in-
tero discorso che esprima una scelta chiara ma tenga conto di quello che pensano i tuoi compagni.
9 Seguendo il procedimento proposto per lesercizio precedente, rifletti e confrontati in classe con i
tuoi compagni sulle seguenti domande.
pi appassionante il calcio o il basket?
pi bello essere accompagnati a scuola in macchina o andarci da soli a piedi o in bicicletta?
Preferiresti imparare a suonare la chitarra o la batteria?
pi divertente andare al cinema o al Luna Park?
meglio avere un cane o un gatto?
preferibile lorario scolastico settimanale di sei giorni, con tutti i pomeriggi liberi, o quello di cin-
que giorni, con il sabato libero e due rientri pomeridiani?
10 Seguendo il procedimento proposto per lesercizio n. 8, rifletti e confrontati in classe con i tuoi com-
pagni sui seguenti temi.
Ritieni che nel nostro Paese sia stata raggiunta una reale, effettiva parit tra maschi e femmine?
Secondo te, la caccia dovrebbe essere abolita in ogni sua forma, in Italia?
Pensi che un ragazzo di III media sia in grado di scegliere fra scuole superiori molto diverse, da cui
dipender il suo futuro, o pensi che lo debbano guidare i genitori?
11 Seguendo il procedimento proposto per gli esercizi precedenti, puoi proporre alla classe un tema di
discussione.
I temi dovranno essere ben chiari e circoscritti e non dovranno prestarsi a risposte che mettano dac-
cordo tutti.
Uno alla volta, ciascun tema potr essere discusso in classe.
12 Rifletti e confrontati in classe con i tuoi compagni sulla seguente domanda, che probabilmente vi tro-
ver in disaccordo.
meglio essere interrogati a voce o rispondere a questionari scritti?.
Ciascuno, a turno, potr prendere la parola e dichiarare la propria opinione e le ragioni per sostenerla.
Sulla lavagna, a sinistra, si scriveranno le ragioni della prima opinione, a destra quelle della seconda.
Via via si aggiungeranno le rispettive confutazioni e, se possibile, qualche concessione alle ragio-
ni altrui.
Con la considerazione di insieme delle idee tue e di quelle degli altri, puoi allenarti a costruire da
solo un intero discorso, che esprima una scelta chiara, ma tenga conto di ci che pensano i tuoi
compagni.
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
22
A questo punto, qualche alunno pu cimentarsi nel tenere una breve argomentazione alla classe, che
valuter le abilit del parlante.
Per lattribuzione del punteggio, si potr far uso della seguente tabella.
Nella tabella sar assegnato a ciascun alunno un punteggio per ogni voce:
1 = livello sufficiente
2 = livello buono
3 = livello molto buono
Sommando i punteggi ottenuti, si potr stabilire chi sono gli alunni pi abili nella argomentazione.
13 Seguendo il procedimento proposto per lesercizio precedente, potete discutere questi altri temi.
Pensi che tutti i cittadini debbano collaborare allo smaltimento ecologico dei rifiuti o credi che
sia un compito del Comune e dello Stato?
Ti sembra preferibile vivere in campagna o in citt?
Se ti senti offeso da un compagno, ricorri a un genitore (o a un insegnante) per ottenere giustizia?
14 Ogni alunno pu proporre alla classe un tema di discussione. I temi dovranno essere ben chiari e cir-
coscritti e non dovranno prestarsi a risposte che mettano daccordo tutti. Uno alla volta, ciascun te-
ma potr essere discusso in classe, secondo il procedimento proposto per gli esercizi precedenti.
Per valutare la capacit argomentativa di ciascuno, la classe potr far uso della seguente tabella.
Nella tabella sar assegnato a ciascun alunno un punteggio per ogni voce:
1 = livello sufficiente
2 = livello buono
3 = livello molto buono
Sommando i punteggi ottenuti, si potr stabilire chi sono gli alunni pi abili nella argomentazione.
NOME DI CHI PARLA
HA ESPRESSO
CON CHIAREZZA
IL PROPRIO PARERE?
HA PORTATO UNO
O PI ARGOMENTI
A SOSTEGNO?
HA SAPUTO
CONFUTARE GLI
ARGOMENTI ALTRUI?
HA USATO TONO
E MODALIT ADATTE
A CONVINCERE?
NOME DI CHI PARLA
HA ESPRESSO
CON CHIAREZZA
IL PROPRIO PARERE?
HA PORTATO UNO
O PI ARGOMENTI
A SOSTEGNO?
HA SAPUTO
CONFUTARE GLI
ARGOMENTI ALTRUI?
HA USATO TONO
E MODALIT ADATTE
A CONVINCERE?
E
S
E
R
C
I
Z
I
23
0-24
NS
25-30
S
31-34
B
35-37
D
38-40
O
totale punti ../ 40
Osservazioni dellinsegnante e punteggio per ogni voce
OSSERVAZIONI PUNTEGGIO
Ha espresso con chiarezza il
proprio parere?
punti ../ 10
Ha portato uno o pi
argomenti a sostegno?
punti ../ 10
Ha saputo confutare gli
argomenti altrui?
punti ../ 10
Ha usato tono e modalit
adatte a convincere?
punti ../ 10
0-24
NS
25-30
S
31-34
B
35-37
D
38-40
O
totale punti ../ 40
Osservazioni dellinsegnante e punteggio per ogni voce
OSSERVAZIONI PUNTEGGIO
Ha dato le informazioni
essenziali?
punti ../ 10
Ha evitato di disperdersi in
discorsi secondari e inutili?
punti ../ 10
Ha seguito un chiaro filo del
discorso?
punti ../ 10
Ha impiegato utilmente il
tempo dato?
punti ../ 10
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
24
LEGGERE
25
Quella esplorativa una lettura veloce, silenziosa, limitata ad alcune parti del testo, a salti:
permette di scoprire il tipo di testo, il genere, largomento e il contenuto generale. Questa
lettura si fa scorrendo il testo velocemente, soffermandosi soltanto su alcuni punti o alcune
frasi, ritornando indietro dalla fine allinizio, ecc. In questa fase sono utili tutti gli accorgi-
menti grafici che possono accompagnare il testo: innanzitutto il titolo e gli eventuali sottotito-
li, le parole scritte in neretto o in corsivo o in colore, i titoletti a fianco del testo, i riquadri,
ecc.
Questo tipo di lettura importante come fase iniziale di una attivit di studio, oppure quando
si alla ricerca di materiale, o si scorre un giornale per farsi unidea generale delle notizie
principali.
La comprensione pu essere facilitata da alcune domande-guida che potresti porti prima di
cominciare cercandone la risposta nella lettura stessa:
- qual largomento proposto dal titolo?
- qual largomento complessivo del testo?
- quali idee ho ricavato da questa prima esplorazione?
- ho gi sentito parlare di questo argomento? che cosa so gi in proposito?
- largomento interessa il mio studio, la mia ricerca; oppure risponde al mio desiderio di esse-
re informato?
Quella selettiva un tipo di lettura pi attenta e analitica, con la quale si individuano nel te-
sto idee particolari che rispondono a domande precise: per esempio, soddisfa la necessit di
cercare in un testo degli elementi specifici, isolandoli dallargomento in generale; oppure, in
un testo narrativo, ci permette di individuare i personaggi, le loro azioni, i luoghi in cui si
svolge la vicenda, ecc.
Nella comprensione dei testi scritti, in generale, e nello studio, in particolare, essa rappresen-
ta una fase pi avanzata rispetto alla esplorazione; tuttavia pu essere costituita soltanto
dalla ricerca e individuazione di informazioni semplici ed elementari, come potrebbero esse-
re un orario, un numero di telefono, un indirizzo, una data.
La comprensione pu essere guidata da domande di tipo e difficolt diversi:
- domande di superficie, per le quali si trovano risposte immediate nelle parole del testo;
- domande di approfondimento, le cui risposte richiedono uninterpretazione del testo o ad-
dirittura un ampliamento.
La lettura esplorativa
La lettura selettiva
Comprensione del contenuto:
esplorare e interrogare il testo

26
Comprensione del contenuto: esplorare e interrogare il testo
Applicata a un testo narrativo (racconto, cronaca, ...), la lettura selettiva ci permette di indi-
viduare i personaggi, le loro azioni, i luoghi e i tempi in cui si svolge la vicenda, ecc. Si tratta
delle risposte alle classiche cinque domande del giornalismo anglosassone (five Wh-questions)
che possono essere rivolte al testo da leggere.
Vediamo come esempio proprio un articolo di giornale.
Il metodo di interrogare il testo, cio di porsi delle domande sul suo contenuto, comun-
que utile per la sua comprensione, in particolare se si tratta di un testo espositivo o descritti-
vo. In questo caso, il tipo di domande non pu essere indicato in generale, ma dipende dal-
linteresse del lettore.
Le grandi migrazioni
(testo informativo-espositivo)
La popolazione mondiale in movimento: guerre, carestie, difficolt economiche,
disagi sociali e politici costringono interi popoli a muoversi da una parte allaltra
del pianeta. Gli squilibri demografici ed economici tra il Nord e il Sud del mondo
lasciano intuire che la pressione migratoria
1
destinata a crescere in un prossimo
futuro: lunica alternativa possibile lo sviluppo del Paesi del Sud, ma la crescita
economica di queste regioni non esclude di per s che in futuro vi sia una certa
mobilit
2
delle popolazioni. I flussi migratori, infatti, sono essenzialmente determi-
nati da fattori di spinta (carestie o siccit, avanzata dei deserti o altre forme di de-
grado ambientale, persecuzioni razziali e politiche), ma anche da fattori di attrazio-
ne verso paesi economicamente e socialmente pi evoluti, che presentano migliori
prospettive di lavoro e pi elevate condizioni di vita. []
Una prima categoria di immigrati costituita da lavoratori stranieri la cui presen-
za corredata
3
dai documenti prescritti e quindi legale. Esiste poi una migrazione
irregolare o non documentata, formata da individui che hanno varcato illegal-
mente le frontiere degli Stati dellUnione [Europea], adattandosi a vivere in una
condizione di clandestinit
4
o semiclandestinit. Purtroppo il fenomeno degli irre-
golari in notevole aumento a causa delle misure sempre pi restrittive adottate
dai Paesi industrializzati di accoglienza.
who? where? when? what? why?
chi? dove? quando? che cosa? perch?
LE ABILIT LINGUISTICHE
1. pressione migratoria: notevole afflusso di immigrati.
2. mobilit: tendenza a spostarsi da unarea geografica a unaltra.
3. corredata: accompagnata e resa legittima.
4. clandestinit: presenza, soggiorno in un Paese straniero senza i
regolari permessi.
CHI?
DOVE?
QUANDO?
CHE COSA
ACCADUTO?
PERCH?
Friuli, da gioved non si avevano notizie delluomo
Raggiunto dai soccorritori lo speleologo disperso
Udine - stato raggiunto ieri pomeriggio dai soccorritori lo speleologo triestino
Stefano Krisciak, bloccato da gioved scorso nellabisso Gronda Pipote, sul
monte Poviz, a causa delle piogge cadute negli ultimi giorni. Dopo il primo
contatto vocale gli uomini del Soccorso alpino speleologico hanno raggiunto
Stefano Krisciak ad una profondit di circa 430 metri. Lo speleologo apparso
provato ma cosciente e in buone condizioni al medico del Soccorso speleologico
che lha raggiunto allinterno della cavit. Non si esclude che luomo sia in
grado di risalire da solo, con laiuto del medico e dei tecnici.
la Repubblica, 27 settembre 2004
27
leggere
Questionario
Queste prime domande sono di superficie: rappresentano la trasformazione in interrogati-
ve dirette di frasi contenute nel testo.
Altre domande di approfondimento richiedono invece ulteriori letture e conoscenze, perch
le loro risposte non si trovano immediatamente nel testo, per esempio:

Che cosa si intende per Nord e Sud del mondo?

Dove avvengono le guerre o le carestie di cui si parla nel brano?

Quali sono i documenti il cui possesso rende legale la presenza di un immigrato in


un certo Paese?
e cos via.
DOMANDE RISPOSTE
1. Perch la popolazione mondiale in
movimento?
guerre, carestie, difficolt economiche, disagi
sociali e politici costringono interi popoli a
muoversi da una parte allaltra del pianeta.
2. La pressione migratoria tende a diminuire?
no, la pressione migratoria destinata a
crescere in un prossimo futuro.
3. Che cosa spinge molte popolazioni a
lasciare il loro Paese?
carestie o siccit, avanzata dei deserti o altre
forme di degrado ambientale, persecuzioni
razziali e politiche.
4. Che cosa attrae invece queste popolazioni
verso i Paesi pi industrializzati?
migliori prospettive di lavoro e pi elevate
condizioni di vita.
5. Che cosa divide il Nord e il Sud del
mondo?
squilibri demografici ed economici.
6. Com la situazione degli immigrati nei
Paesi di arrivo, dal punto di vista della
legge?
ci sono immigrati regolari (provvisti dei
documenti prescritti dalla legge) e immigrati
irregolari (sprovvisti di quei documenti).
7. Perch il numero degli irregolari
destinato ad aumentare?
a causa delle misure sempre pi restrittive
adottate dai Paesi industrializzati di
accoglienza.
Capire il testo e farne la parafrasi
Per verificare di aver compreso a fondo qualsiasi lettura, da quelle pi semplici, che si fanno
per divertimento, a quelle che servono per lo studio, si pu farne una parafrasi, cio si pu
dire con parole diverse ogni frase della lettura, senza trascurarne alcuna sfumatura di signi-
ficato.
Quello che distingue una parafrasi da una rielaborazione di altro tipo la precisione
nel non trascurare di tradurre, in parole diverse, ciascun elemento del testo.
Parafrasi di un testo giornalistico contemporaneo
Ti presentiamo un articolo, non riservato ad un pubblico particolarmente colto, ma nemme-
no immediatamente decifrabile.

28
Comprensione del contenuto: esplorare e interrogare il testo
Cattedrali sotterranee
Per le avanguardie del turismo del gusto, lento e curioso, le Langhe sono innanzi-
tutto la culla della filosofia slow food, ovvero del mangiar bene e del bere me-
glio. Uno stile di vita rigorosamente no global, che non si improvvisa, ma si impa-
ra vagabondando senza fretta tra cantine e osterie del basso Piemonte, alla ricerca
dei sapori perduti. Ma anche della storia, dellarte e, non ultimo, del patrimonio
architettonico. I castelli, tanto per cominciare, quasi uno per ogni bricco, nobili
vedette che evocano un passato darmi e valori. E poi il mondo speculare, miste-
rioso e sotterraneo, delle cantine, emblemi di quella civilt del vino che in Pie-
monte ha radici antiche.
adattamento da M.G. Casella, in I viaggi di Repubblica, 28 ottobre 2004
Per poter comprendere questo articolo bisogna anzitutto conoscere il significato dei voca-
boli usati: due sono in inglese e costituiscono espressioni ormai diffuse e poco traducibili in
italiano (slow food, no global); altri sono vocaboli di uso non quotidiano, un po ricercati (avan-
guardie, vedette, speculare, emblemi); uno un vocabolo dialettale (bricchi). Si possono cercare
sul dizionario, sospendendo la comprensione dellinsieme fino a che non ci si chiariti il si-
gnificato dei particolari. Solo alla fine, si potr rimettere insieme il testo con parole pi sem-
plici, per dimostrare di averlo ben capito o per farlo capire ad altri.
Ti proponiamo un esempio di parafrasi dellarticolo.
Cantine fatte in gallerie sotto terra, maestose come cattedrali
Per le persone che vogliono sperimentare le novit, che praticano il turismo per cono-
scere i diversi modi di gustare i cibi, un turismo senza fretta e desideroso di provare tutto, le
Langhe (colline del Piemonte) sono prima di tutto il luogo dove nata una scelta culturale e di
espressione del giornalista significato
avanguardie persone che vogliono sperimentare le novit
turismo del gusto turismo per conoscere i diversi modi di gustare i cibi
filosofia slow food
una scelta culturale e di vita, lo slow food, cio il voler
gustare il cibo senza fretta
no global
non pu assolutamente essere globalizzato, cio non pu
essere fatto nella stessa maniera in nessun altro luogo,
n con nessun altro prodotto di qualsiasi parte del
mondo.
patrimonio architettonico costruzioni di valore artistico esistenti
bricco sporgenza collinare (dialetto piemontese)
vedette sentinelle
evocano fanno ricordare
speculare simmetrico, a immagine rovesciata come in uno specchio
emblemi simboli
LE ABILIT LINGUISTICHE
29
leggere
vita, lo slow food, cio il voler gustare il cibo senza fretta (slow = lento, food = cibo, in ingle-
se, in contrapposizione al fast food, cibo veloce), cio del mangiare piatti di buona cucina e del be-
re vini ancora pi pregiati. un modo di vivere che non pu assolutamente essere globaliz-
zato, cio riproposto nella stessa maniera in nessun altro luogo del mondo, n con nessun altro
prodotto di qualsiasi parte del mondo, ma lo si apprende andando in giro lentamente per cantine e
osterie del Piemonte meridionale, cercando di gustare sapori ormai dimenticati nella cucina moder-
na. Ma anche cercando tracce della storia, dellarte e, di non minore importanza, di tutte le co-
struzioni di valore artistico esistenti. I castelli, innanzitutto, che sono quasi uno su ogni
sporgenza collinare, come sentinelle di grande dignit che fanno ricordare tempi passati in
cui ci sono stati combattimenti e prove di valore. E poi il mondo simmetrico, a immagine rove-
sciata come in uno specchio, un mondo segreto e sotto terra, quello delle cantine, che sono
simboli che rappresentano gli aspetti culturali e sociali legati al vino che fin dallantichit sono
profondamente radicati in Piemonte.
Se largomento specialistico, anche se il testo moderno, per essere certi di aver capito be-
ne pu rendersi necessaria una forma di parafrasi. In questo caso, le difficolt riguardano i ter-
mini del linguaggio specifico usato e, soprattutto, le conoscenze pregresse necessarie.
Parafrasi di un testo in italiano arcaico
Alcune letture per noi sono difficili perch scritte in una lingua lontana nel tempo, ed ne-
cessario tradurle, nella nostra mente, in un italiano pi semplice e moderno.
Ti presentiamo, come esempio, un passo di Dante Alighieri, in cui si parla del lago di Garda.
Suso in Italia bella giace un laco,
a pi de lalpe che serra Lamagna
sovra Tiralli, cha nome Benaco.
Per mille fonti, credo, e pi si bagna
tra Garda e Val Camonica e Pennino
de lacqua che nel detto laco stagna.
Loco nel mezzo l dove l trentino
pastore e quel di Brescia e l veronese
segnar pora, se fesse quel cammino.
Siede Peschiera, bello e forte arnese
da fronteggiar bresciani e bergamaschi,
ove la riva ntorno pi discese.
Ivi convien che tutto quanto caschi
ci che n grembo a Benaco star non pu,
e fassi fiume gi per verdi paschi.
Dante Alighieri, Divina Commedia, Inferno, XX, vv. 61 e segg.
La prima difficolt nel fare la parafrasi che di solito anche questi tipi di testi necessitano di
conoscenze pregresse che i ragazzi ancora non hanno.
Solo linsegnante, o le note, potranno chiarire che Lamagna lantico nome dei paesi germa-
nici, Tiralli il Tirolo, Benaco un nome del lago di Garda, Pennino, o Apennino, era il nome
dato a una parte delle Alpi.
Una seconda difficolt, nellitaliano antico, costituita dai singoli vocaboli, che possono es-
sere arcaici (segnar = benedire), elisi (l = il), tronchi (pi = piede), con forme (suso = su) o
desinenze (pora = potrebbe) che non si usano pi, con pronomi incorporati (fassi = si fa).

30
Comprensione del contenuto: esplorare e interrogare il testo
LE ABILIT LINGUISTICHE
Unulteriore difficolt rappresentata dalla costruzione delle frasi:
Questa frase nellitaliano di Dante costruita con il verbo servile pora posposto rispetto al
predicato segnar, in modo rovesciato rispetto al nostro uso pi comune.
l trentino
pastore e quel di Brescia e l veronese
segnar pora,
il Vescovo di Trento e quello di Brescia e
quello di Verona potrebbero benedire
(le tre province confinano)
forma dantesca italiano moderno
VOCABOLI ARCAICI
suso su
laco lago
serra chiude, segna il confine
loco luogo
pastore vescovo
segnar impartire la benedizione
paschi pascoli
convien conviene
arnese rocca, fortezza
siede sta
ove dove
ELISIONI E TRONCAMENTI
de lacqua dellacqua
cha che ha
ntorno intorno
n in
pi piede
convien conviene
DESINENZE VERBALI ANTICHE
E PRONOMI INCORPORATI NEL VERBO
fesse facesse
fassi si fa
pora potrebbe
leggere
E
S
E
R
C
I
Z
I
31
Ricapitolando, per comprendere e parafrasare un testo, le operazioni da compiere sono le se-
guenti:
operazione esempi
capire il significato di tutti i vocaboli
riconoscere le forme arcaiche di vocaboli in
uso anche oggi
avanguardie, pastore, ecc.
suso, laco, loco, ecc.
ricostruire le parole elise o tronche
l, n, ntorno, pi, ecc.
riordinare in italiano corrente le strutture
sintattiche
avere conoscenze generali per capire fatti e
antefatti
segnar pora = potrebbe segnare
slow food, no global,
Lamagna, Tiralli, ecc.
lettura esplorativa
1 Osserva i seguenti testi per non pi di un minuto, facendo una lettura esplorativa; quindi di ciascuno
indica il tipo e largomento in generale.
Studi italiani su metano e vapore
Marte, nuovi indizi
su presenza di batteri
ROMA - Il vapore acqueo e il metano rilevati nellatmosfera di Marte potrebbero essere indizi
della presenza di vita sul pianeta. Lo suggeriscono i dati raccolti dallo spettrometro Pfs realizza-
to dallagenzia spaziale italiana e dallIstituto nazionale di astrofisica: forme di vita elementari,
come batteri, potrebbero essere responsabili dellemissione di metano. C anche unaltra ipote-
si: il metano potrebbe essere il semplice prodotto di attivit geologica.
la Repubblica, 21 settembre 2004
Vennero i freddi
Vennero i freddi,
con bianchi pennacchi e azzurre spade
spopolarono le contrade.
Il riverbero dei fuochi splend calmo nei vetri.
La luna era sugli spogli orti invernali.
A. Bertolucci, Le poesie, Garzanti, Milano 1998

E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
32
Per indicare il tipo di testo, scegli dal seguente elenco (fai per attenzione: alcune voci non si adat-
tano a nessuno dei testi proposti):
brano da un racconto - descrizione oggettiva - articolo di cronaca - previsioni meteorologiche - pre-
sentazione di un programma tv - sintesi di un film - poesia
1 testo = tipo:........................... / argomento: ..........................................................................
2 testo = tipo:............................/ argomento: ..........................................................................
3 testo = tipo:........................... / argomento: ..........................................................................
4 testo = tipo:........................... / argomento: ..........................................................................
5 testo = tipo:........................... / argomento: ..........................................................................
CALABRIA
Lagricoltura
Lagricoltura calabrese si concentra nelle brevi piane costiere, un tempo paludose e attualmente
bonificate; qui si coltivano alberi da frutto, viti e ortaggi, ma le piante pi diffuse sono gli agru-
mi e gli ulivi che ricoprono anche i versanti delle colline. Gli agrumeti si trovano soprattutto nel-
la punta pi meridionale della Calabria, che in questa coltura seconda solo alla Sicilia. Un ti-
pico agrume della Calabria il bergamotto dal quale si ricava unessenza utilizzata nella produ-
zione di profumi.
G. Bacchi, A. Londrillo, La geografia. I paesaggi italiani, Bulgarini Editore, Firenze 1983
IL TEMPO IN ITALIA
Il tempo oggi: torna il bel tempo al Sud, a parte qualche nuvola qua e l e residui rovesci sulla
Calabria ionica. Bello al Centro-nord, se si escludono un po di nubi in Trentino Alto Adige, Trive-
neto e Liguria. Isolati rovesci pomeridiani in Friuli e alto Veneto. Temperature: stazionarie. Ven-
ti: maestrale sulle isole maggiori.
la Repubblica, 21 settembre 2004
I PROGRAMMI
VOYAGER, AI CONFINI DELLA CONOSCENZA
Roberto Giacobbo prende in considerazione i cosiddetti Crop Circle, cerchi apparsi sul terreno
nel sud dellInghilterra, per poi passare alla storia di uno scienziato italiano scomparso prima
della II seconda guerra mondiale.
RaiDue - 23,05
la Repubblica, 21 settembre 2004
E
S
E
R
C
I
Z
I
33
Le due attivit che seguono possono essere svolte dallintera classe o da un piccolo gruppo di alunni.
2 Si decide di acquistare tutti lo stesso quotidiano di un certo giorno.
Quindi, a scuola, lo si esplora insieme (o se ne esplorano soltanto alcune pagine), cercando di ca-
pire quali sono i fatti principali presi in considerazione quel giorno, di cosa trattano determinate pa-
gine indicate in precedenza, oppure dove si trovano certe notizie, ecc.
3 Un alunno, a turno, propone un brano dellantologia non ancora letto (oppure un capitolo non ancora
studiato di uno dei libri di testo).
Gli altri, in un tempo definito ma breve (uno o due minuti), dovranno dire qual largomento centrale
del passo e anche il maggior numero possibile di informazioni importanti in esso contenute.
4 Leggi attentamente il seguente articolo di cronaca; quindi completa il successivo schema indicando:
- i personaggi di cui si parla;
- i luoghi e i tempi in cui avvengono i fatti;
- le azioni compiute dai singoli personaggi e i loro motivi.
Per ariete un furgone della Provincia
LADRI MALDESTRI ALLUNICREDIT
Assaltano due volte la cassaforte, ma il forziere resiste
BOVOLENTA
1
- Doppio assalto alla banca Unicredit di via Roma. I banditi hanno tentato di mettere a
segno due furti in rapida sequenza, prima con lesplosivo, poi con un camion della Provincia usato
come ariete. Ambo i tentativi per sono andati a vuoto, grazie anche allarrivo di una pattuglia della
vigilanza privata. Lallarme scattato alle 2.13, dopo il primo assalto messo a punto dalla banda. I
malviventi hanno provato a far saltare la cassa continua che si trova sotto lo sportello Bancomat.
Hanno sigillato la lamiera, azionando poi linnesco. Lesplosione per stata lievissima, tanto da pro-
vocare solo un annerimento della parete. Non contenti sono saliti a bordo di un furgone della Provin-
cia di Padova, rubato poco prima in un deposito. Con una brusca retromarcia hanno tentato la via
della spaccata, sfondando una parete in vetro. Forse volevano rubare la cassaforte, che per era pre-
vedibilmente fissata a terra. Lallarme scattato, diramando il segnale di emergenza nella centralina
dellAntoniano Vigilanza. Cos ai banditi non rimasto che fuggire in fretta e furia. Poco dopo sul po-
sto giunta anche la pattuglia dei carabinieri di Bovolenta che hanno effettuato i rilievi cercando di
ricostruire la dinamica. () La vetrata abbattuta stata la seconda mossa ingenua di quella che
sembra una banda formata da gente alle prime armi. Era impensabile portare via la cassaforte dal-
linterno senza laiuto dellesplosivo o di una pala meccanica.
adattamento da Il Mattino di Padova, 21 settembre 2004
1. Bovolenta: centro abitato della provincia di Padova.
personaggi
luoghi
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
34
5 Leggi attentamente i due brevi testi di storia dellarte che seguono. Poi rispondi alle domande.
Larte ecologica
Larte ecologica, chiamata anche Land Art (arte del territorio) o Earth Art (arte della terra), esor-
disce contemporaneamente in Europa e Stati Uniti alla fine degli anni Sessanta. Lartista non utiliz-
za pi tela o altri supporti, ma opera direttamente sul territorio, nella natura.
Lo scopo consiste nel far riflettere luomo sullambiente, troppo spesso ignorato, trascurato o detur-
pato per sfruttarne le risorse e per questo il messaggio ha un sapore chiaramente ecologico.
Le opere sono di solito di grandi dimensioni, inserite in spazi amplissimi. Tra gli artisti che hanno
segnato con interventi clamorosi la strada dellarte ecologica ricordiamo lo statunitense Smithson
(1923), che ha dato vita a una enorme spirale di terra e massi allinterno del Gran Lago Salato; li-
taliano (1935), che ha creato grandissimi disegni sul greto di un lago; il bulgaro Christo Javacheff
(1935), che riuscito a impacchettare monumenti o altri ambienti per provocare una nuova perce-
zione di ci che noto; linglese Richard Long (1945), che ha disegnato un quadrato antiprospetti-
co sulla superficie di un prato.
Liperrealismo
Liperrealismo una tendenza affermatasi negli Stati Uniti alla fine degli anni Sessanta e caratteriz-
zata da un ritorno alla realt, colta nei suoi aspetti pi consueti, quotidiani, e verosimili.
Lartista, per riprodurre il soggetto in modo quanto pi particolareggiato e realistico, si avvale di
tecnologie sofisticate, come la fotografia o la computerizzazione delle immagini. Con questi stru-
menti e mediante operazioni a carattere meccanico di ingrandimento e di riproduzione dellimmagi-
ne in scala macroscopica su carta o tela, ottiene come risultato finale un effetto pi reale del rea-
le, spesso addirittura illusionistico, attraverso la tecnica del trompe-loeil (inganna locchio) che
simula la prosecuzione dello spazio oltre la parete. Tra i pi noti esponenti dellarte iperrealista, ri-
cordiamo lo scultore Duane Hanson (1925), il pittore Richard Estes (1936) e il fotografo John De An-
drea (1941).
1. In quale periodo sono fiorite le due tendenze artistiche di cui si parla?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
2. In quali Paesi?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
tempi
azioni dei personaggi
motivi delle azioni
E
S
E
R
C
I
Z
I
35
3. Quale possibilit offre larte ecologica?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
4. Chi sono i principali esponenti di questa tendenza artistica?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
5. Come vengono definiti i loro interventi? Sapresti spiegare perch?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
6. Cosa si propongono gli iperrealisti?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
7. Su quali strumenti si basa la loro attivit artistica?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
6 Leggi il seguente articolo di giornale e poi rispondi alle domande.
ARCHEOLOGIA
TRE NAVI IMPERIALI ROMANE
dal sottosuolo di Napoli
NAPOLI - Il percorso per il loro restauro, durata stimata cinque anni, cominciato in questi giorni
dopo la rimozione della prima imbarcazione dal fondo di sabbia e melma che le ha protette per seco-
li. Due delle tre navi di epoca imperiale romana scoperte a Napoli durante i lavori di scavo della me-
tropolitana sono state portate via da una potente gru dal cantiere di piazza Municipio. Unoperazione
delicata cominciata con il sollevamento del primo scafo lungo 12 metri e pesante 21 tonnellate nel
suo guscio di conservazione in vetroresina; e il suo trasporto in un capannone appositamente allesti-
to e climatizzato a Piscinola, periferia nord della citt, messo a disposizione dalla Metropolitana di
Napoli Spa. Le tre imbarcazioni sul fondo di quello che era il porto della Napoli romana sono datate,
grazie allanalisi del carbonio C14 del legno, intorno al I secolo dopo Cristo. Si tratta di navi com-
merciali in due casi - spiega la responsabile dello scavo archeologico Daniela Gianpaolo - in grado di
spostarsi lungo la costa anche su medie e lunghe percorrenze, cio almeno fino al porto della capita-
le, il porto di Ostia. Esistono poche imbarcazioni antiche al mondo e ancora meno scafi arrivati fino
al 2000 in cos buono stato di conservazione. La Soprintendenza napoletana si avvalsa dunque di
quanto gi sperimentato dalla Toscana nelle navi rinvenute a Pisa e di esperti dellIstituto centrale
del Restauro.
la Repubblica, 20 settembre 2004
1. Dove sono state scoperte le navi?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
36
2. A quale epoca risalgono?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
3. Come si potuto stabilire la loro et?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
4. Che tipo di navi sono?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
5. Di quale operazione si parla, allinizio della terza frase?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
6. Dove saranno portate le tre navi? A quale scopo?
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
leggere un testo da parafrasare
7 Riscrivi il seguente breve testo usando termini del linguaggio comune.
Oggi la parte pi interessante [del Castel Tirolo], che lascia vedere la vetust delle costruzioni, il
corpo di fabbrica che comprende la parte centrale e quella a sud del castello.
Il portale che dallavancorpo conduce nellinterno del palazzo signorile e quello posto allingresso
della cappella sono espressione vigorosa e interessantissima di una genuina arte locale, in piena aria
romanica, del secolo XII.
La cappella, a due piani, con quattro altari, conserva affreschi tuttora in discrete condizioni ed do-
minata da un gigantesco gruppo della Crocifissione, copia moderna sostituita alloriginale in legno,
trecentesco, andato purtroppo disperso.
M. Caminiti, Castelli dellAlto Adige, Manfrini, Calliano 1980
8 Leggi attentamente le due seguenti terzine e cerca di capirle con laiuto delle note e del dizionario.
Quando avrai compreso tutto a fondo, fai la parafrasi orale o, per ricordarla meglio, scritta, traducen-
do i versi di Dante in un linguaggio semplice e moderno.
Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura,
ch la diritta via era smarrita.
Ahi quanto a dir qual era cosa dura
esta selva selvaggia e aspra e forte
che nel pensier rinova la paura!
Dante Alighieri, Divina Commedia, Inferno, I, vv. 1-6
E
S
E
R
C
I
Z
I
37
9 Leggi il seguente testo in prosa del Trecento. Quando, con laiuto delle note, avrai capito in ogni par-
ticolare le frasi di Boccaccio, prova a tradurre tutto, a voce, in un linguaggio semplice e moderno.
Nella nostra citt, la qual sempre di varie maniere e di nuove genti stata abondevole, fu, ancora
non gran tempo, un dipintore chiamato Calandrino, uom semplice e di nuovi costumi. Il quale il
pi del tempo con due altri dipintori usava, chiamati lun Bruno e laltro Buffalmacco, uomini sollaz-
zevoli molto ma per altro avveduti e sagaci, li quali con Calandrino usavan per ci che de modi suoi
e della sua simplicit sovente gran festa prendevano.
Giovanni Boccaccio, Decameron, VIII, III
VOCABOLI, FORME VERBALI, ELISIONI
abondevole ricca
fu visse
dipintore pittore
nuovi (nuovo, nuova, ecc.) anche originali, strani
Nel mezzo del cammin di nostra vita
Nel mezzo del cammino della nostra vita
Il cammino della vita sono gli anni che viviamo
Che cosa pu essere metaforicamente la met del
cammino della nostra vita? Dante aveva 35 anni.
mi ritrovai per una selva oscura
mi ritrovai in mezzo a una selva oscura
Che cosa pu essere una selva oscura a met della
vita? Per Dante un periodo confuso e pieno di errori.
Il poeta si sente perduto come in un bosco
impenetrabile.
ch la diritta via era smarrita
perch la via diritta era smarrita
Dante ritiene di aver seguito strade sbagliate.
PAROLE TRONCHE
cammin cammino
dir dire
pensier pensiero
VOCABOLI ARCAICI O RARI
ch perch
esta questa
rinova rinnova
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
38
Ti puoi aiutare anche con il vocabolario e, naturalmente, con le spiegazioni dellinsegnante.
10 Leggi con attenzione questo esempio di lingua cinquecentesca, poi fanne la parafrasi, con laiuto
delle note.
Non solamente non sono da fare in presenza degli uomini le cose laide, o fetide, o schife, o stoma-
chevoli, ma il nominarle anche si disdice.
Il dirugginare i denti, il sufolare, lo stridere e lo stropicciar pietre aspre e il fregar ferro spiace agli
orecchi; e desene luomo astenere pi che pu.
Sono ancora di quelli che, tossendo o starnutendo fanno s fatto strepito, che assordano altrui.
Dee luomo costumato astenersi dal molto sbadigliare.
N per mio consiglio, porgerai tu a bere altrui quel bicchiere di vino, al quale tu arai posto bocca ed
assaggiatolo. E molto meno si dee porgere pera, o altro frutto, nel quale tu arai dato di morso.
G. Della Casa, Galateo, Nes, Roma 1990
Probabilmente non conosci il significato di alcuni vocaboli, come laide, fetide, schife, si disdice, di-
rugginare, zufolare, costumato. Potrai trovarli tutti su un buon dizionario.
11 Questo esercizio in forma di gioco. Linsegnante dar al massimo tre spiegazioni a richiesta, per
ogni gruppo.
Divisi in gruppi di quattro o cinque alunni, leggete con attenzione questo breve passo cinquecentesco:
Oh gran bont de cavalieri antiqui!
Eran rivali, eran di f diversi,
e si sentian degli aspri colpi iniqui
COSTRUZIONI E ORDINE DELLE PAROLE
il nominarle anche si disdice sconveniente persino nominarle
desene luomo astenere luomo se ne deve astenere
porgerai tu a bere altrui tu porgerai ad altri da bere
FORME VERBALI
desene se ne de, cio se ne deve
dee deve
sono ci sono
arai avrai
usava con frequentava
sollazzevoli divertenti
de dei
simplicit semplicit, ingenuit
sovente gran festa prendevano spesso si divertivano molto
E
S
E
R
C
I
Z
I
39
per tutta la persona anco dolersi;
e pur per selve oscure e calli obliqui
insieme van senza sospetto aversi.
Ludovico Ariosto, Orlando furioso, canto I, XXII
Ogni gruppo, con la collaborazione di tutti i componenti, con il dizionario e con al massimo tre aiuti da
parte dellinsegnante, deve provare a capire il significato di ogni verso e di tutto linsieme, facendo
cos una parafrasi. Poi tale parafrasi deve essere scritta su un foglio e consegnata allinsegnante.
Infine, un componente per gruppo esce e legge ad alta voce quella del proprio gruppo. A questo pun-
to, con la guida dellinsegnante, la classe valuter qual il gruppo che ha saputo fare la parafrasi
migliore.
12 Come il precedente, anche questo esercizio in forma di gioco. Linsegnante dar al massimo tre
spiegazioni a richiesta, per ogni gruppo.
Divisi in gruppi di quattro o cinque alunni, leggete con attenzione il seguente passo, tratto dallo stes-
so testo dellesercizio precedente:
Pallido, crespo e macilente avea
Alcina il viso, il crin raro e canuto;
sua statura a sei palmi non giungea;
ogni dente di bocca era caduto;
che pi dEcuba e pi de la Cumea,
et avea pi dogni altra mai vivuto.
Ma s larti usa al nostro tempo ignote,
che bella e giovanetta parer puote.
Ludovico Ariosto, Orlando furioso, canto VII, LXXIII
Ogni gruppo, con la collaborazione di tutti i componenti, con il dizionario e con al massimo tre aiuti da
parte dellinsegnante, deve provare a capire il significato di ogni verso e di tutto linsieme, facendo
cos una parafrasi. Poi tale parafrasi deve essere scritta su un foglio e consegnata allinsegnante.
Infine, un componente per gruppo esce e legge ad alta voce quella del proprio gruppo. A questo
punto, con la guida dellinsegnante, la classe valuter qual il gruppo che ha saputo fare la para-
frasi migliore.
13 Come i precedenti, anche questo esercizio sotto forma di gioco. Divisi in gruppi di quattro o cinque
alunni, leggete con attenzione il seguente brano di una famosa opera del Cinquecento.
Linsegnante dar al massimo tre spiegazioni a richiesta, per ogni gruppo.
La voce non vuole essere n roca n aspra. E non si dee stridere, n per riso o per altro accidente ci-
golare, come le carrucole fanno. N, mentre che luomo sbadiglia, pur favellare.
Non ist bene alzar la voce a guisa di banditore; n anco si dee favellare s piano, che chi ascolta
non oda.
G. Della Casa, Galateo, Nes, Roma 1990
Ogni gruppo, con la collaborazione di tutti i componenti, con il dizionario e con al massimo tre aiu-
ti da parte dellinsegnante, deve provare a capire il significato di ogni frase e di tutto linsieme, fa-
cendo cos una parafrasi. Poi tale parafrasi deve essere scritta su un foglio e consegnata allinse-
gnante.
Infine, un componente per gruppo esce e legge ad alta voce quella del proprio gruppo. A questo
punto, con la guida dellinsegnante, la classe valuter qual il gruppo che ha saputo fare la para-
frasi migliore.
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
40
14 Il seguente articolo di giornale diviso in 3 sequenze. Leggilo attentamente, quindi esegui le opera-
zioni indicate sotto.
Il lungo cammino verso la finalissima
Il campionato di calcio etnico di Roma si sta giocando presso il circolo della Tevere Lazio, nella zona
di Tor di Quinto. Al torneo si sono iscritte dodici squadre, divise in due gironi da sei. Nel primo rag-
gruppamento si sono affrontate Senza Frontiere, Italia, Bangladesh, Bolivia, Capoverde, Romania.
Nel secondo, invece, cerano Per, Cina, Iran, Ecuador, Sri Lanka, Senegal.
Le partite della prima fase si sono giocate dai primi di dicembre e si concludono oggi con le sfide
decisive. Poi inizier la seconda fase cui accederanno otto formazioni, quattro per ogni girone, che
daranno vita a scontri ad eliminazione diretta: quarti di finale, semifinale e finalissima. Per il secon-
do turno si sono gi qualificate Romania, Senegal, Per ed Ecuador. Lultima edizione del torneo
stata vinta ai rigori dalla rappresentativa del Ghana nella finale contro il Per.
E proprio la formazione andina, grazie a una partenza sprint, sembra essere una delle favorite per
la vittoria finale del torneo di questanno. Tra le possibili sue concorrenti ci sono una formazione
dellEst Europa, la Romania, il Senegal con il suo attacco formidabile e unaltra squadra dellAme-
rica Latina, la Bolivia.
Metropoli, 15 gennaio 2006
a. Esprimi con una frase il contenuto di ogni sequenza.
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
b. Collega opportunamente le frasi che hai scritto per ottenere un breve riassunto dellarticolo.
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
...........................................................................................................................................
41 41
Comprensione del contenuto:
analizzare i significati del testo
41
Riconoscere e analizzare i testi persuasivi o argomentativi

I testi persuasivi o argomentativi sono generalmente forme di comunicazione che vogliono


agire sulla realt per cambiarla: vogliono cio convincere gli altri a operare in un certo modo.
Si tratta di testi molto comuni nella vita reale e i testi persuasivi pi diffusi e trasparenti sono
quelli della pubblicit o della politica. Ma anche ognuno di noi, se vuole persuadere un ami-
co, un genitore, un interlocutore qualsiasi a fare qualcosa, user le forme di persuasione pi
convincenti e le adatter alla persona con cui parla. importante riconoscere, nei testi che
leggiamo, quali sono le forme di persuasione utilizzate, sia per analizzare le strutture del ra-
gionamento, sia per distinguere quello che non davvero convincente per noi.
Richiamiamo alla memoria la terminologia utilizzata per la produzione orale:

la tesi lopinione che vogliamo sostenere;

un argomento una ragione che portiamo a sostegno della tesi;

una confutazione una ragione che opponiamo alla tesi contraria (che soste-
nuta o potrebbe essere sostenuta da altri);

una concessione qualcosa di vero che riconosciamo nella tesi contraria.


Mostreremo tre esempi: il primo tratto da una pubblicit, il secondo da un articolo di
giornale (perci un testo di attualit rivolto a noi lettori), il terzo da un romanzo molto fa-
moso, allinterno della cui trama un protagonista vuole convincere di qualcosa i suoi inter-
locutori.
1. Gli omogeneizzati XY sono innanzitutto sicuri, perch sono controllati a partire
dalla scelta delle materie prime - dal foraggio degli animali alla selezione delle se-
menti, allubicazione del campo - fino alla distribuzione nei punti vendita. La lavo-
razione, svolta in condizioni igienico-sanitarie ottimali, mirata a mantenere intat-
te le qualit nutritive delle materie prime. Inoltre, il confezionamento in assenza
di aria in vasetti di vetro sterilizzati consente al prodotto di mantenersi a lungo
senza laggiunta di additivi e conservanti.
Qualit, sicurezza e unesperienza lunga pi di un secolo hanno portato XY a posi-
zionarsi nella fascia pi alta del mercato. Ma da oggi lazienda, tradizionalmente
sempre attenta alle esigenze delle famiglie, e consapevole della necessit di conte-
nere le spese, riduce mediamente del 10% il prezzo degli omogeneizzati di carne,
pesce e frutta. In questo modo, il marchio XY continua a essere la migliore garan-
zia per le mamme, proponendo una gamma di prodotti che soddisfano le esigenze
nutrizionali e di gusto dei bambini e rispettando i bisogni delle famiglie, che pos-
sono avere a un prezzo minore i cibi pi sicuri per i propri figli.
inserto pubblicitario da Famiglia Cristiana, 10 ottobre 2004
42
Comprensione del contenuto: analizzare i significati del testo
LE ABILIT LINGUISTICHE
Si tratta apparentemente di una descrizione. In realt questo testo ha una tesi chiara, sostenu-
ta con argomenti numerosi. Si pu analizzare cos:
2. (Lautore sta parlando dellutilit degli asili nido e delle scuole dellinfanzia).
Il richiamo alle regole da parte delle educatrici visto come rigidit o cattiveria,
mentre il lassismo delle madri scambiato, in un rigoroso fraintendimento, per
bont.
Ma anche quando corretta, o come dice Bruno Bettelheim: sufficientemente
buona, la relazione madre-bambino un circuito troppo stretto e angusto per ga-
rantire il processo di crescita, autonomizzazione, apprendimento delle regole di
convivenza, cos utili nellet adulta per conoscere i confini nellesercizio della
propria libert che ha sempre nellaltro il suo limite. Soprattutto oggi dove laltro
non ha lo stesso colore della mia pelle, lo stesso taglio dei miei occhi, le stesse ri-
correnze da festeggiare, lo stesso Dio da pregare.
Gli asili nido e le scuole materne svolgono questo insostituibile ruolo.
adattamento da U. Galimberti, in la Repubblica, 2 ottobre 2004
Anche in questo caso il testo propone una tesi e la argomenta. Si pu riconoscere una struttu-
ra del tipo che possiamo vedere nello schema seguente.
tesi argomenti tecniche di persuasione
il marchio XY continua a essere
la migliore garanzia
per le mamme
- Gli omogeneizzati XY sono
innanzitutto sicuri, perch
sono controllati a partire dalla
scelta delle materie prime -
dal foraggio degli animali alla
selezione delle sementi,
allubicazione del campo -
fino alla distribuzione nei
punti vendita.
- La lavorazione, svolta in
condizioni igienico-sanitarie
ottimali, mirata a mantenere
intatte le qualit nutritive senza
laggiunta di additivi e
conservanti.
- Da oggi lazienda riduce
mediamente del 10% il
prezzo.
- I prodotti soddisfano le
esigenze nutrizionali e di gusto
dei bambini.
(Autorevolezza della Ditta):
- unesperienza lunga pi
di un secolo
- lazienda, tradizionalmente
sempre attenta alle esigenze
delle famiglie,
- consapevole della necessit
di contenere le spese
(Insistenza e ripetizione
finale):
una gamma di prodotti che
soddisfano le esigenze
nutrizionali e di gusto dei
bambini e rispettando i
bisogni delle famiglie, che
possono avere a un prezzo
minore i cibi pi sicuri per i
propri figli.
43 43 43
leggere

3. Ogni tipo di testo argomentativo rivela tecniche particolari, dovute alle circostanze
e al tipo di uditorio. Ti proponiamo le ultime parole dellarringa di un avvocato in
un famoso romanzo americano.
Ho fiducia che voi, signori, riesaminerete senza passioni le testimonianze che
avete udite, che giungerete a una unanime decisione e che restituirete limputato
alla sua famiglia. In nome di Dio, fate il vostro dovere.
H. Lee, Il buio oltre la siepe, Feltrinelli, Milano 1986
Come si vede, i testi argomentativi non hanno uno schema fisso. Bisogna riconoscere allin-
terno di essi le tecniche persuasive che lo scrittore (o loratore) usa per convincere. Tali tecni-
che possono essere molte. Ne citiamo alcune.
tecnica di persuasione messa in atto esempio
attestazione di fiducia nella giuria che ascolta
lavvocato
Ho fiducia che voi, signori, riesaminerete senza
passioni
esortazione - invocazione In nome di Dio, fate il vostro dovere.
tesi argomenti concessioni confutazioni
altre tecniche
di persuasione
Gli asili nido e le
Scuole materne
svolgono il ruolo
insostituibile di
garantire il
processo di
crescita,
autonomizzazione,
apprendimento
delle regole di
convivenza del
bambino
- utile
conoscere i
confini
nellesercizio
della propria
libert che ha
sempre nellaltro
il suo limite.
- Soprattutto oggi
dove laltro non
ha lo stesso
colore della mia
pelle
vero che la
relazione madre-
bambino pu
essere
sufficientemente
buona
- Anche quando
corretta, o come
dice Bruno
Bettelheim:
sufficientemente
buona, la
relazione madre-
bambino un
circuito troppo
stretto ed angusto
per garantire il
processo di
crescita
- Il richiamo alle
regole da parte
delle educatrici
visto come
rigidit o
cattiveria
- Il lassismo delle
madri
scambiato, in un
rigoroso
fraintendimento,
per bont.
Lautore cita un
famoso esperto,
Bruno
Bettelheim.

44
Comprensione del contenuto: analizzare i significati del testo
Se riusciremo a distinguere, nei testi di questo tipo, le tecniche argomentative dal ragiona-
mento vero e proprio, potremo giudicare con libert da che parte stare.
Per comprendere bene i testi persuasivi e argomentativi, bisogna dunque saper riconoscere:

la tesi dellautore (ci che lautore vuole sostenere)

gli argomenti portati a favore della tesi

le confutazioni

le anticipazioni e le concessioni alla tesi contraria

le tecniche usate
tecnica per convincere esempio
Attirare i lettori o gli ascoltatori dalla propria
parte, con elogi lusinghieri
So quanto questo pubblico sia
espertoimparziale
Voi non siete come le persone ignoranti
Citare persone autorevoli che sono dello stesso
parere
Lo dicono gli esperti
Attribuire autorevolezza a se stessi Ho studiato il problema da molti anni
Portare esempi noti Lanno scorso, se ricordate, si fece cos
Screditare chi la pensa diversamente
Sono sempre state persone che hanno avuto
a cuore solo i loro interessi
Esortare in modo appassionato Votate per noi!
Ribadire, con insistenza e ripetizione (spesso alla
fine) quanto si detto
In conclusione, vi ripeto
PRIMO ESERCIZIO Nel seguente testo riconosci la tesi dellautore, la tesi con-
traria, un argomento a sostegno della tesi dellautore, una confutazione delle idee con-
trarie.
Una delle tante idiozie assurte a dignit proverbiale, e contro le quali la scienza vana-
mente si batte, lopinione che i gatti siano falsi. escluso che il gatto si sia procaccia-
to questa fama per il modo circospetto con cui si accosta alla preda, perch anche le tigri
e i leoni usano la stessa identica tattica. Daltra parte al gatto non si rimprovera dessere
sanguinario, bench, al pari di quegli altri animali feroci, anchesso uccida la preda mor-
dendola. Non conosco alcun comportamento specifico del gatto per cui lo si potrebbe de-
finire falso, magari a torto, ma con una qualche plausibilit.
LE ABILIT LINGUISTICHE
45
leggere
Nella lettura approfondita, necessario capire, al di l del significato letterale del testo, il
senso di ci che chi scrive intende comunicare al lettore anche senza renderlo del tutto espli-
cito. Per comprenderlo a fondo, il lettore deve essere attento, conoscere il contesto e, a
volte, conoscere anche altri testi dello stesso autore.

Cominciamo con la lettura di uno stralcio da un articolo giornalistico.


Tempo di crisantemi. Arrivano le zucche.
Spopola la festa anglosassone delle zucche e qualcuno
ne lamenta il paganesimo.
Limportanza di conoscere le proprie radici e tradizioni.
Arriva il 31 ottobre e Halloween, la festa che i nonni ignoravano e solo i padri
viaggiatori conoscevano, impera tra vetrine e feste in costume. C da scommette-
re, senza bisogno di sondaggi, che molti ragazzi interrogati sulle festivit autunna-
li, non avrebbero esitazioni a citare quella delle zucche, mentre si dimostrerebbe-
ro esitanti circa Ognissanti e il giorno dei defunti. Zucche, fantasmi e pipistrelli
conquistano le vetrine e anche molte finestre, facendosi largo nellimmaginario tra
i crisantemi un tempo simbolo di questi giorni novembrini. Scriveva Le Monde gi
qualche anno fa: Halloween ha vinto! Si avr un bel lamentarsi contro questa vit-
toria del paganesimo festaiolo, del trionfo di una specie di farsa della morte alla-
mericana, ma non si potr fare nulla.
R. Maderna, in Famiglia Cristiana, n. 44, 31 ottobre 2004
Il lettore poco accorto pu scambiare questo articolo per un testo di cronaca o di costume,
scritto il 31 ottobre per ricordare la festa di Halloween, che tutti i ragazzi conoscono.
Ma un lettore attento comprende che la volont della giornalista non semplicemente quella
di informare. I primi indizi sulla vera intenzione comunicativa sono nel titolo e nel sottotito-
lo: le zucche, frutto rustico, sono contrapposte ai crisantemi, con leffetto di ridicolizzarle; si
dice che la festa anglosassone (quindi estranea a noi); che qualcuno ne lamenta il paganesimo;
Sulla faccia di pochi animali il conoscitore pu in ogni momento leggere cos chiara-
mente lo stato danimo come del gatto: si capisce sempre ci che gli passa per la testa,
e sempre si pu sapere quel che ci si pu attendere da lui il prossimo istante.
K. Lorenz, Lanello di re Salomone, Oscar Mondadori, Milano 1972
Tesi dellautore: .......................................................................................................
..............................................................................................................................
Opinione contraria a quella dellautore: ......................................................................
..............................................................................................................................
Argomento usato dallautore per sostenere la sua tesi: .................................................
..............................................................................................................................
Capire lintenzione comunicativa di chi scrive

46
Comprensione del contenuto: analizzare i significati del testo
LE ABILIT LINGUISTICHE
infine si suggerisce che importante conoscere le nostre radici e tradizioni. Altri indizi sono
nellarticolo: una festa che i nonni ignoravano (non dunque nelle nostre radici e tradizioni);
i ragazzi che la conoscono benissimo si dimostrerebbero esitanti circa le ricorrenze tradizionali,
Ognissanti e giorno dei defunti; un autorevole giornale francese, Le Monde, considera Hal-
loween una vittoria del paganesimo festaiolo e il trionfo di una specie di farsa della morte (espres-
sioni decisamente negative).
Perci possiamo capire che lintenzione comunicativa complessiva della giornalista quel-
la di esprimere una certa preoccupazione per la scomparsa delle tradizioni pi antiche ed au-
tentiche a favore di feste commerciali (conquistano le vetrine) e discutibili (una specie di far-
sa) che non hanno radici in Italia.

Anche nelle opere di narrativa il lettore esperto deve riconoscere lintenzione comunicati-
va dellautore, al di l delle espressioni formali e delle scelte stilistiche.
Osserviamo lesempio seguente:
1. [] non ho molto tempo Ho da scoprire degli amici, e da conoscere molte cose.
Non si conoscono che le cose che si addomesticano, disse la volpe. Gli uomini
non hanno pi tempo per conoscere nulla. Comprano dai mercanti le cose gi fat-
te. Ma siccome non esistono mercanti di amici, gli uomini non hanno pi amici. Se
tu vuoi un amico, addomesticami!
Che bisogna fare? domand il piccolo principe.
Bisogna essere molto pazienti, rispose la volpe. In principio tu ti siederai un po
lontano da me, cos, nellerba. Io ti guarder con la coda dellocchio e tu non dirai
nulla. Le parole sono una fonte di malintesi. Ma ogni giorno tu potrai sederti un
po pi vicino.
Il piccolo principe ritorn lindomani.
Sarebbe stato meglio ritornare alla stessa ora disse la volpe. Se tu vieni, per
esempio, tutti i pomeriggi alle quattro, dalle tre io comincio ad essere felice. Col
passare dellora aumenter la mia felicit. Quando saranno le quattro, incomincer
ad agitarmi e ad inquietarmi; scoprir il prezzo della felicit! Ma se tu vieni non si
sa quando, io non sapr mai a che ora prepararmi il cuore Ci vogliono i riti.
A. de Saint-Exupry, Il piccolo principe, Bompiani, Milano 1962
In questa famosa storia di carattere fantastico, una volpe pu parlare con un piccolo extrater-
restre e dire delle cose strane. Eppure i lettori di questo libro capiscono che il libro parla di
tutti noi e che i personaggi e le loro parole servono a dire il pensiero dellautore sulla vita,
sulle persone e sullamicizia. Addomesticare una metafora per dire diventare amici, ne-
cessari luno allaltro.
Ci vogliono i riti un pensiero dellautore, non solo del suo personaggio-volpe.
Per comprendere lintenzione comunicativa di un autore bisogna dunque effettuare delle
operazioni mentali non sempre semplici:

distinguere lironia dalla vera informazione e comunicazione;

svelare le metafore;

riflettere sul contesto per mettere nella giusta luce ogni affermazione;

capire anche alcune cose non dette esplicitamente, ricavandole dal testo,
cio facendo delle inferenze;

capire se il testo nel suo insieme rivela il punto di vista dellautore sugli
argomenti trattati.
47
leggere

Su internet non si legge come sulla carta: un po perch internet costa in base al tempo, un
po perch leggere sullo schermo molto pi faticoso, ma soprattutto perch la quantit di
stimoli che incontriamo enorme.
La lettura su internet cos una veloce esplorazione, quasi una caccia frenetica alla ricerca di
spunti interessanti. Davanti a una pagina web, pur trovandoci generalmente di fronte a un te-
sto fatto di parole, assumiamo un atteggiamento caratteristico, in qualche modo indotto da
questo recente mezzo di comunicazione, che consiste in una rapida esplorazione della pagina:
osserviamo il titolo, le parole evidenziate, le prime righe, i collegamenti e cerchiamo di capi-
re da questi elementi se largomento ci pu interessare. Non siamo pi lettori, ma, come si di-
ce in modo abbastanza appropriato, dei navigatori, (o internauti o surfer, onliner,
ecc.), insofferenti quando stiamo fermi e sempre pronti a salpare per altre mete.
Testo e ipertesto
Lo sviluppo di un testo sulla carta lineare e segue una direzione rigida dallinizio alla fine.
Chi legge pu seguire la direzione del testo oppure, se si ferma o divaga, pu sempre ritornare
al punto lasciato e ritrovare il filo delle argomentazioni o rileggere una pagina o lintero libro.
La lettura di un ipertesto pi simile a una passeggiata in un ipermercato: ognuno segue un
suo percorso, fermandosi poco o tanto l dove il suo interesse trova soddisfazione.
Mentre il testo stampato mantiene e indica chiaramente la rotta da seguire per giungere alla
conclusione, un ipertesto lascia al lettore ampia libert e piena autonomia, ma il percorso che
egli compie risulta effimero ed facile che perda le tracce di soste interessanti o che imboc-
chi strade che lo allontanano dagli obiettivi iniziali.
Conservare la mappa
Quando navighiamo sul web per motivi di lavoro o di studio, e abbiamo quindi bisogno di
utilizzare le informazioni che via via troviamo, risulta di particolare importanza conservare la
mappa dei nostri spostamenti. molto opportuno prendere appunti e archiviare informa-
zioni o pagine che riteniamo utili per una successiva consultazione.
Per tutto questo, fortunatamente, ci sono degli strumenti che ci possono aiutare.

I segnalibro.

La memoria di cache.

La possibilit di salvare pagine web.

Luso del copia e incolla.


Puoi vederne una schematizzazione a pagina seguente.
Leggere sul web
48
Comprensione del contenuto: analizzare i significati del testo
LE ABILIT LINGUISTICHE
Per registrare lindirizzo di un sito
visualizzato, aprire il men Preferiti,
scegliere la voce aggiungi a preferiti.
Il programma invita ad assegnare
un nome al segnalibro e permette di
scegliere la cartella o di crearne una
nuova, in cui collocare il segnalibro:
in questo modo possibile mante-
nere ordinatamente insieme i siti o
le pagine attinenti ad un certo argo-
mento.
Per ritrovare un sito o una pagina
sar ora sufficiente aprire la cartella
giusta e cliccare sui nomi assegnati.
I SEGNALIBRO
LA POSSIBILIT DI SALVARE
PAGINE WEB
Per salvare una copia di una pagina
web visualizzata dal browser si usa
il men File e Salva con nome, alla
stregua di ogni altro documento.
possibile salvare la pagina com-
pleta o solo i testi.
Sar utile creare unapposita cartel-
la per ogni argomento di ricerca e
tenere in ordine i documenti salvati.
LA MEMORIA DI CACHE
Un sistema molto semplice, spe-
cialmente quando la ricerca non
molto ampia, quello di evidenzia-
re il testo che ci interessa e di co-
piarlo immediatamente in unaltra
applicazione che salveremo costan-
temente (ad esempio Word).
LUSO DEL
COPIA E INCOLLA
Il browser conserva automatica-
mente il contenuto delle ultime pa-
gine web visitate in una apposita
area di memoria: la cache.
Seguendo questo percorso: Stru-
menti - Opzioni Internet - scheda Ge-
nerale - Impostazioni, possibile au-
mentare lo spazio di memoria dedi-
cato a questa funzione e stabilire il
tempo di conservazione di questi fi-
le temporanei.
Ci permette di rivedere un sito vi-
sitato di recente, senza collegarsi:
quando si digita il nome del sito il
browser mostrer la pagina memo-
rizzata.
E
S
E
R
C
I
Z
I
49
leggere un testo argomentativo o persuasivo
1 Il testo seguente tratto da una rubrica giornalistica intitolata Benessere. Non quindi di carattere
pubblicitario, ma scritto da un giornalista. Leggilo, riconosci in esso e sottolinea con colori diversi:
- tesi;
- argomenti.
Il modo pi congeniale (anche perch pi veloce e ci non dispiace quando si lavora fuori casa) di
cuocere zuppe e minestroni farlo con la pentola a pressione: la poca acqua richiesta e la rapidit
della cottura permettono di limitare la perdita di minerali e vitamine, salvando il valore nutritivo.
M. Bianchi, in Famiglia cristiana, n. 42, 2004
2 Dello stesso articolo giornalistico ti presentiamo un altro brano, pi complesso. Leggilo, riconosci in
esso e sottolinea con colori diversi:
- tesi;
- argomenti;
- una concessione;
- varie tecniche di persuasione.
Le minestre occupano un posto in prima fila nella tradizione alimentare di quasi tutti i popoli e, ov-
viamente, anche nella nostra. La vera forza di questi piatti, un tempo ritenuti poveri, sta nella va-
riet della loro composizione: le verdure, i legumi, i cereali (preferibilmente integrali), i condimenti,
gli aromi possono essere combinati in una fantasiosa miriade di soluzioni sempre appetitose Zup-
pe e minestroni, puntualizza la dietologa Pia Bonanni, sono una miniera di sostanze nutrienti indi-
spensabili per lorganismo e la sua salute: vitamine, minerali, fibre, carboidrati, proteine, grassi, ac-
qua. Danno un senso di saziet senza appesantire il bilancio calorico, quindi aiutano a tenere sotto
controllo la linea. Inoltre, idratano i tessuti e sono quindi indicati per gli anziani, che tendono a bere
poco. E in inverno scaldano il corpo, dando una mano al benessere psicofisico.
A seconda degli ingredienti, zuppe e minestroni possono costituire una cena frugale, ma ugualmente sa-
ziante e gustosa, oppure un sostanzioso piatto unico in cui i carboidrati della pasta o del riso o del farro,
le proteine dei fagioli, dei ceci eccetera, le vitamine e i minerali delle verdure, i grassi del condimento e,
quando occorre, della spolverata di parmigiano si fondono in un insieme calibrato e completo
Non bisogna comunque esagerare, ammonisce la dietologa, con la frequenza e con la generosit del-
le porzioni, perch un consumo abbondante pu provocare fastidiosi disturbi intestinali, dovuti alla
presenza di troppe fibre alla quale, in genere, non siamo abituati.
M. Bianchi, in Famiglia cristiana, n. 42, 2004
3 Leggi con attenzione questa lettera scritta a un quotidiano, cercando di capire qual la tesi dello
scrivente e a quale tesi contraria (che doveva essere espressa nella citata lettera del 30 settembre)
essa si oppone. Riconosci e sottolinea con colori diversi:
- tesi;
- argomenti;
- tecniche argomentative che hai imparato a conoscere.
Insegno matematica nelle scuole superiori. Mi ricollego alla lettera del dottor XXYY sui test dammis-
sione alla facolt di Medicina pubblicata il 30 settembre. Sono anche io convinto che i test di mate-
matica per lammissione alla facolt di Medicina siano inutili, e che servano solo come sbarramento.
Dissento per fortemente dallaffermazione che gli argomenti portati come esempio dal lettore (siste-
mi matematici, logaritmi eccetera) non siano trattatati nelle scuole superiori. Io ad esempio i logarit-
mi li tratto in terza industriale, in quinta si dovrebbero fare argomenti un po pi astrusi, per dirla co-
me il lettore E, detto per inciso, se non si conoscono i logaritmi, non si pu ad esempio misurare il
grado di acidit di una soluzione, con buona pace di alcuni farmaci che probabilmente anche il dot-
tor XXYY utilizza per la sua professione.
la Repubblica, 3 ottobre 2004
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
50
4 Nel seguente testo pubblicitario, ogni alunno deve sottolineare la tesi del messaggio e gli argomen-
ti con cui viene sostenuta. Poi riporta luna e gli altri nella tabella. Se nella classe risultano diffe-
renze, si discuter per stabilire chi ha ragione: sono accettabili scelte diverse nellelencazione de-
gli argomenti.
Pelle pi pura
Capelli pi forti
Gli errori alimentari, la fatica, lo stress, i cambi di stagione, disturbando lintestino, possono lasciare
segni visibili sulla pelle e sui capelli.
Lintegrazione con Lievito vivo e Fermenti Lattici favorisce unazione disintossicante che riattiva le-
quilibrio naturale.
Il bilanciato apporto di aminoacidi solforati (Cistina e Metionina) stimola la sintesi delle cheratine e
favorisce il trofismo dei tessuti, in particolare della pelle, dei capelli e delle unghie.
XY con Fermenti Lattici con il suo patrimonio di vitamine, enzimi e aminoacidi essenziali, dona
allorganismo toni e vitalit; favorendo lequilibrio biologico riduce i gonfiori addominali e contri-
buisce a regolarizzare lintestino; con il suo apporto di aminoacidi solforati nutre la pelle e rinfor-
za i capelli.
5 La classe si divide in gruppi di quattro o cinque. Ogni gruppo inventa un breve testo persuasivo con
una tesi ben chiara, almeno tre argomenti per sostenerla, almeno una anticipazione e confutazione
della tesi opposta. I testi vengono scritti su fogli e poi scambiati.
A questo punto ogni gruppo analizza il testo scritto da altri e ne sistema le parti in una tabella, distin-
guendo la tesi, gli argomenti e le confutazioni.
TESI ARGOMENTI CONFUTAZIONI
TESI ARGOMENTI
E
S
E
R
C
I
Z
I
51
6 Un alunno sorteggiato (o a turno) cerca nei giornali o nelle riviste della settimana una pubblicit che
sia possibile leggere come testo persuasivo e la propone ai compagni. Questi testi vengono analizza-
ti uno alla volta, con laiuto dellinsegnante. Per ciascuno verr predisposta una tabella, nella quale
si scriveranno la tesi e gli argomenti portati a sostegno.
capire lintenzione comunicativa di chi scrive
7 Riconosci lintenzione comunicativa implicita nella seguente famosa favola, rispondendo alle do-
mande.
La cicala e le formiche
Un giorno dinverno le formiche stavano facendo asciugare il loro grano che sera bagnato.
Una cicala affamata venne a chiedere loro un po di cibo.
Quelle le dissero: Perch non hai fatto provvista anche tu, questestate?
Non avevo tempo rispose la cicala. Dovevo cantare le mie canzoni.
E tu balla, adesso che inverno, se destate hai cantato! ribatterono allora le formiche.
Esopo, Favole, Fabbri editore, Milano 1975
Questa favola racconta le abitudini di due tipi di insetto? .............................................................
Intende parlare di qualit degli uomini, prendendo a pretesto gli animali?......................................
Qual il vero messaggio che intende comunicare? .......................................................................
...............................................................................................................................................
...............................................................................................................................................
Da che cosa lhai capito? ...........................................................................................................
...............................................................................................................................................
8 Riconosci lintenzione comunicativa implicita nella seguente barzelletta, rispondendo alle domande.
Una donna, che da poco ha lasciato il marito, gli scrive:
Tesoro, mi manchi tanto. Sono pentita di aver chiamato brutto e stupido un uomo cos bello e intel-
ligente. Ti prego, perdonami e chiamami. Tua Laura.
P.S. Complimenti per aver azzeccato la combinazione vincente del SuperEnalotto!
La settimana enigmistica, 26 novembre 2005
La moglie ha cambiato idea sul marito e ora lo considera bello e intelligente?.................................
Qual il vero motivo per cui vuole tornare da lui? ........................................................................
Da che cosa lhai capito? ...........................................................................................................
TESI ARGOMENTI
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
52
9 Leggi con attenzione il brano e accertati di averne compreso il significato letterale. Poi rifletti e indi-
ca con una crocetta se le successive affermazioni sono vere o false.
Buon giorno, disse il piccolo principe.
Buon giorno, disse il mercante.
Era un mercante di pillole perfezionate che calmavano la sete. Se ne inghiottiva una alla settimana
e non si sentiva pi il bisogno di bere.
Perch vendi questa roba? disse il piccolo principe.
una grossa economia di tempo, disse il mercante. Gli esperti hanno fatto dei calcoli. Si rispar-
miano cinquantatr minuti alla settimana.
E che cosa se ne fa di questi cinquantatr minuti?
Se ne fa quel che si vuole
Io, disse il piccolo principe, se avessi cinquantatr minuti da spendere, camminerei adagio ada-
gio verso una fontana
A. de Saint-Exupry, Il piccolo principe, Bompiani, Milano 1962
VERO FALSO
1. Il piccolo Principe desidera acquistare le pillole che calmano la sete facendo
risparmiare il tempo di bere.
2. Lo scrittore che ha inventato questa storia vuole dirci che sarebbero pillole
utili.
3. Lo scrittore vuole dirci che sarebbe stupido risparmiare cinquantatr minuti al
giorno togliendoli al piacere di bere.
4. Lo scrittore pensa che la fretta e la smania di risparmiare tempo peggiorino la
vita.
10 Leggi con attenzione il brano, fino a che sarai certo di averne compreso il significato letterale. Poi
rifletti cercando di capire le impressioni che lo scrittore voleva comunicarti e indica con una crocet-
ta se le successive affermazioni sono vere o false.
Buck non leggeva i giornali, altrimenti avrebbe saputo che cerano guai in vista e non solo per lui
ma, tra lo stretto di Puget e San Diego, per tutti i cani della costa che avessero muscoli forti, grossa
taglia e pelo lungo e caldo. Questo perch gli uomini, andando a tastoni nel buio dellArtico, aveva-
no trovato un metallo giallo; e siccome le compagnie di navigazione e quelle di trasporto avevano da-
to gran pubblicit al ritrovamento, migliaia di altri uomini si stavano precipitando verso il nord. Que-
sti uomini volevano dei cani: e volevano dei cani pesanti, con muscoli forti adatti alla fatica e con
una buona pelliccia per proteggersi dal gelo.
J. London, Il richiamo della foresta, Mondadori, Milano 1981
VERO FALSO
1. Buck una persona.
2. Buck un cane.
3. Buck ha muscoli forti, grossa taglia e pelo lungo e caldo.
E
S
E
R
C
I
Z
I
53
11 Leggi con attenzione il brano, fino a che sarai certo di averne compreso il significato letterale. Poi
rifletti cercando di capire le impressioni che lo scrittore voleva comunicarti e indica con una crocet-
ta se le successive affermazioni sono vere o false.
Fuori, anche attraverso i vetri chiusi della finestra, il mondo pareva freddo. Gi, nella strada, muli-
nelli di vento giravano polvere e carta straccia a spirale e, sebbene splendesse il sole e il cielo fosse
dun luminoso azzurro, nessun oggetto allintorno sembrava rimandare il colore, con leccezione dei
cartelloni che erano incollati da per tutto. La faccia dai baffi neri riguardava da ogni cantone. Ce ne-
ra una proprio nella casa di fronte. IL GRANDE FRATELLO VI GUARDA, diceva la scritta, mentre gli
occhi neri fissavano con penetrazione quelli di Winston Lontano, un elicottero volava fra un tetto e
laltro, se ne restava librato per qualche istante come un moscone, e poi saettava con una curva in
altra direzione. Era la squadra di polizia, che curiosava nelle finestre della gente. Le squadre non
erano gran che importanti tuttavia.
Quella che soprattutto contava era la polizia del pensiero, la cosiddetta Psicopolizia.
Il teleschermo riceveva e trasmetteva simultaneamente. Qualsiasi suono che Winston avesse prodot-
to, al disopra dun sommesso bisbiglio, sarebbe stato colto; per tutto il tempo, inoltre, in cui fosse ri-
masto nel campo visivo comandato dalla placca di metallo, avrebbe potuto essere, oltre che udito,
anche veduto
Si doveva vivere (o meglio si viveva, per unabitudine che era diventata, infine, istinto) tenendo pre-
sente che qualsiasi suono prodotto sarebbe stato udito, e che, a meno di essere al buio, ogni movi-
mento sarebbe stato visto.
Winston teneva le spalle voltate al teleschermo. Era pi sicuro: sebbene, come anche lui sapeva be-
nissimo, perfino un paio di spalle pu essere rivelatore.
G. Orwell, 1984, Oscar Mondadori, Milano 1973
4. Ci sono uomini dal comportamento assurdo, che vanno a tastoni nel buio
dellArtico e trovano un inutile e brutto metallo giallo.
5. Lo scrittore ci presenta il punto di vista di Buck, che non sa che il metallo
giallo loro.
6. Le compagnie di navigazione e quelle di trasporto pensano di guadagnare
portando nellArtico i cercatori doro.
7. Gli uomini che vanno a tastoni nel buio dellArtico sono i cercatori doro.
8. I cercatori doro hanno bisogno di cani per le slitte, perci per Buck c in
vista una fortuna.
VERO FALSO
1. Il mondo fuori dalla finestra era freddo, ma con colori brillanti.
2. Splendeva il sole e il cielo era dun luminoso azzurro.
3. Lo scrittore vuole darci limpressione di un mondo tetro fuori dalla finestra.
4. Cerano tanti cartelloni con una faccia dai baffi neri che sembra scrutare ogni
angolo e ogni persona in modo penetrante.
5. Nei cartelloni cera la scritta IL GRANDE FRATELLO VI GUARDA.
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
54
12 Nelle favole di animali di Esopo e di Fedro, unimportante intenzione comunicativa dello scrittore
un insegnamento, la morale.
Ogni alunno pu preparare a casa o in biblioteca il racconto di una favola e proporlo ai compagni,
senza svelare la morale. Il gruppo deve ricavare la morale attraverso ipotesi e discussione. Il nar-
ratore dir se il risultato quello giusto.
Anche noi proponiamo una favola di Fedro, senza scriverne la morale. Ogni alunno invitato a sco-
prirla.
La legge del pi forte
Una vacca, una capretta, e una pecora che solitamente sopporta le offese, si unirono in societ con
un leone.
Quando poi, in mezzo ai boschi, catturarono un cervo dalla mole smisurata, fatte le parti il leone co-
minci a parlare: La prima parte la prendo io perch mi chiamo leone; la seconda me la date voi
perch sono il pi forte; la terza mi spetta perch valgo di pi; chi poi oser toccare la quarta, pas-
ser grossi guai. Cos il leone si port via tutto il cervo.
Fedro e la sua morale, a cura di G. Cantamessa, Edizioni Ponte Nuovo, Bologna 1972
Qual la morale di questa favola?
...............................................................................................................................................
...............................................................................................................................................
...............................................................................................................................................
...............................................................................................................................................
...............................................................................................................................................
...............................................................................................................................................
...............................................................................................................................................
...............................................................................................................................................
VERO FALSO
1. Lautore ritiene che se un Governo, attraverso le pi avanzate tecniche di
comunicazione, controllasse la vita privata di tutti, sarebbe una buona cosa
perch nessuno sarebbe pi in pericolo.
2. Lautore ritiene che, se un Governo, attraverso le pi avanzate tecniche di
comunicazione, controllasse la vita privata di tutti, le persone perderebbero
ogni libert e vivrebbero nella paura.
In sintesi, qual il pensiero dellautore?
6. La polizia si preoccupava di proteggere la citt.
7. La polizia controllava tutti addirittura spiando dalle finestre.
8. La polizia esercitava la forma di controllo pi importante.
9. Tutta la gente era controllata in modo attentissimo attraverso un teleschermo,
lo stesso della televisione, ed era spiata in continuazione, anche nei pensieri.
E
S
E
R
C
I
Z
I
55
13 Leggi il brano che segue.
Prima di tutto, accertati di averlo ben compreso nel suo significato letterale (con laiuto del diziona-
rio e dellinsegnante). Poi, per comprendere lintenzione comunicativa dellautore, compi le opera-
zioni mentali del lettore esperto (v. pag. 46) e rifletti bene. Infine, indica con una crocetta se le suc-
cessive affermazioni sono vere e false.
Il piccolo principe se ne and a rivedere le rose.
Voi non siete per niente simili alla mia rosa, voi non siete ancora niente, disse. Nessuno vi ha ad-
domesticato, e voi non avete addomesticato nessuno. Voi siete come era la mia volpe. Non era che
una volpe uguale a centomila altre. Ma ne ho fatto il mio amico ed ora per me unica al mondo.
E le rose erano a disagio.
Voi siete belle, ma siete vuote, disse ancora. Non si pu morire per voi. Certamente, un qualsiasi
passante crederebbe che la mia rosa vi rassomigli, ma lei, lei sola, pi importante di tutte voi, per-
ch lei che ho innaffiata. Perch lei che ho messa sotto la campana di vetro. Perch lei che ho
riparata col paravento. Perch su di lei ho uccisi i bruchi (salvo i due o tre per le farfalle). Perch
lei che ho ascoltato lamentarsi o vantarsi, o anche qualche volta tacere. Perch la mia rosa.
A. de Saint-Exupry, Il piccolo principe, Bompiani, Milano 1962
VERO FALSO
1. Lautore si interessa di giardinaggio.
2. Lautore parla del rapporto fra la rosa e il piccolo principe, ma allude al rap-
porto che tutti abbiamo con le persone care.
3. La rosa del piccolo principe non assomiglia per niente alle altre rose, tutti pos-
sono vedere che unica al mondo.
4. Le persone che amiamo non sono uniche al mondo, ma lo diventano per noi,
se ce ne prendiamo cura.
LE ABILIT LINGUISTICHE
SAPER USARE
LA PUNTEGGIATURA

La lingua parlata arricchisce il significato delle parole con molti elementi non verbali: pro-
nuncia, intonazione, ritmo, mimica, ripetizione. Sono elementi che rendono la comunicazione
densa di sfumature. La lingua scritta, oltre alle parole, ha invece a disposizione solo i segni
di punteggiatura. (Nella stampa e nella videoscrittura computerizzata si possono aggiungere
la dimensione del carattere, i colori, vari modi di evidenziare, ecc.).
I segni di punteggiatura sono i seguenti:
. punto fermo ! punto esclamativo
, virgola puntini di sospensione
; punto e virgola ( ) parentesi
: due punti virgolette
? punto interrogativo - lineetta e trattino
La punteggiatura non un sistema di segni vincolato da norme rigide; al di l di alcuni prin-
cipi e consuetudini, che vanno rispettati, rimane ampio spazio per un uso personale. Vanno
evitati leccesso delle pause, che rende faticosa la lettura, e il suo contrario, cio la mancanza
di segni capaci di far intendere il messaggio.
Gli esempi che seguono mostrano come la punteggiatura sia indispensabile per comprendere
il senso preciso delle parole.
senza punteggiatura con punteggiatura
solo la punteggiatura
permette di capire il brano
Marco andato al cinema
Mentre studiavo nella mia
stanza arrivato Antonio
in motocicletta
Perdonarlo impossibile
mandarlo via
Marco andato al cinema.
Marco andato al cinema!
Marco andato al cinema?
Mentre studiavo nella mia
stanza, arrivato Antonio
in motocicletta.
Perdonarlo impossibile,
mandarlo via.
Perdonarlo, impossibile
mandarlo via!
Quello un cavaliere che
non c
Ma come non c? Lho
visto io! Cera!
Coshai visto? Ferraglia
uno che c senza esserci,
capisci, pivello?
I. Calvino, Il cavaliere inesistente,
Einaudi, Torino 1959
56
Un utile ripasso
57
saper usare la punteggiatura
Vediamo ora i singoli segni con le indicazioni per il loro uso.
Il punto
Il punto o punto fermo la separazione pi netta; si pone alla fine di una frase di senso
compiuto ed indica una pausa prolungata nella lettura.
Dopo il punto si usa sempre liniziale maiuscola.
Nel pomeriggio siamo andati tutti ai mercatini di Natale. Faceva molto freddo, ma
laria era asciutta e il cielo sereno. Laura e Claudia hanno fatto qualche acquisto. Io
non ho comperato nulla, perch tutto mi pareva troppo caro.
La virgola
La virgola indica la pausa pi breve e viene usata con molta frequenza. Non ci sono regole
fisse per il suo impiego, ma vanno rispettate alcune consuetudini. In particolare viene usata
nei casi che seguono.
a. Nelle enumerazioni e negli elenchi. Di solito gli ultimi due elementi sono uniti dalla con-
giunzione e.
Ho bisogno di carta, matite colorate, temperamatite e gomma.
b. Prima e dopo un inciso, che pu essere formato da una o pi parole.
La signora, spaventata dalla manovra spericolata dellautocarro, non riusciva pi a
mettere in moto la macchina.
c. Allinizio e alla fine di una apposizione, quando segue il nome.
Giovanni, il pap di Roberto, ha acquistato un fuoristrada nuovo.
d. Dopo il nome o la parola con cui si chiamato o invocato qualcuno (vocativo). Se il vocati-
vo posto allinterno della frase, la virgola va prima e dopo.
Signora, mi sa indicare una farmacia?
Ricordati, Luca, di andare a pagare la tassa di circolazione.
e. Dopo uninteriezione, un avverbio o una locuzione avverbiale che indicano circostanze ac-
cessorie rispetto alla frase principale.
S, arrivo.
Bene, ora sono contento.
f. Nei periodi complessi per separare le varie frasi coordinate e subordinate. La virgola va po-
sta prima delle congiunzioni, con esclusione della e.
Si alz, si vest, fece una veloce colazione, prese la motocicletta e se ne and in
montagna, perch aveva una giornata libera.
Attenzione, con le subordinate relative luso della virgola pu modificare il significato:
Gli alunni che non avevano studiato sbagliarono il problema. (solo quelli)
Gli alunni, che non avevano studiato, sbagliarono il problema. (tutti)

58
un utile RIPASSO
La virgola non deve mai essere usata tra soggetto e predicato o tra predicato e complemen-
to oggetto.
*
Paola e Nanni ieri pomeriggio, sono venuti a trovarmi.
*
Ho invitato ad una cena etnica, Paola e Nanni.
Il punto e virgola
Il punto e virgola indica una pausa intermedia tra il punto e la virgola.
Viene usato in alternativa al punto per dividere frasi o periodi sintatticamente separati, ma
legati dal significato e dallo sviluppo del discorso; ad esempio quando si parla dello stesso fat-
to ma cambia il soggetto.
Per il compleanno di pap, la mamma ha preparato il suo pasticcio preferito; io ho
preparato un dolce alla panna; mia sorella si occupata degli aspetti coreografici.
Viene usato in alternativa alla virgola, nelle enumerazioni e negli elenchi, quando i singoli
elementi dellelenco sono accompagnati da apposizioni o espansioni.
Allescursione hanno partecipato Luciano e Licia, gli zii di Trieste, con un incredibi-
le zaino di viveri; Renzo e Luisa, con il figlio Lorenzo; Piero e Gabriella, che aveva-
no preparato il percorso; Paolo, con un nuovo repertorio di barzellette. stata une-
sperienza stupenda.
Il punto interrogativo
Il punto interrogativo, o punto di domanda, segnala la particolare funzione di quesito del-
la frase. Nella lettura ad alta voce lintonazione sale leggermente.
La pausa lunga come quella del punto fermo e, di regola, la parola che segue va scritta con
la lettera maiuscola.
Verrai a trovarmi? Ti far vedere la nuova moto.
Il punto esclamativo
Il punto esclamativo comunica diverse sfumature del discorso.

Esprime un senso di stupore, di meraviglia.


Ho vinto duecento euro alla lotteria!
PRIMO ESERCIZIO Inserisci nella seguente favoletta di Esopo 5 virgole e 3
punti fermi, adeguando la lettera maiuscola dopo il punto.
Un ricco che si era stabilito accanto a un conciapelli siccome non poteva sopportare il
fetore proveniente dalla sua bottega non faceva che sollecitare il vicino a trasferirsi ma
quello procrastinava sempre la sua partenza assicurando che in breve se ne sarebbe
andato dopo un po di tempo trascorso in queste continue schermaglie fin che il ricco
si abitu allodore e non importun pi il conciapelli la favola dimostra che labitudine
rende sopportabile anche ci che fastidioso
tratto da Esopo, Favole, Mondadori, Milano 1996
LE ABILIT LINGUISTICHE
59
saper usare la punteggiatura

Sottolinea un sentimento di dolore o di rammarico.


Mi dispiace! Non sono giunto in tempo!

Accentua unespressione di entusiasmo.


Sono certo che insieme ce la faremo!

Indica un grido o un ordine.


Robertino! Finiscila!

Segnala le interiezioni.
Uffa! non ne posso pi.
Suvvia! ora ti aiuto io.
Nella lettura ad alta voce richiede un tono discendente della voce.
Come per il punto interrogativo, la parola che segue va scritta con la lettera maiuscola.
Talvolta per, per indicare limmediatezza e la rapidit di un dialogo, sia il punto interrogati-
vo sia il punto esclamativo sono seguiti dalliniziale minuscola. Misericordia! cosha, signor pa-
drone? (A. Manzoni).
I due punti
I due punti segnano una pausa breve ed indicano che le parole che seguono sono un esem-
pio, una spiegazione o una conseguenza di quanto stato detto prima.
Desiderava sempre e solo la stessa cosa: andarsene per i monti in moto.
Si usano i due punti, inoltre, per introdurre un elenco di elementi e per segnalare il discorso
diretto.
Oggi devo studiare molte materie: filosofia, storia, latino, chimica.
Sara mi disse: Torner da scuola unora dopo.
I puntini di sospensione
I puntini, in numero di tre, indicano una interruzione del discorso, un pensiero lasciato in-
completo. Possono assumere diverse funzioni:

permettere in quel punto una libera interpretazione da parte del lettore:


Invito o minaccia?

manifestare incertezza o imbarazzo su ci che si sta scrivendo:


Veramentenon saprei come dire

lasciare qualche cosa sottintesa; oppure in alternativa a eccetera:


Lauto sembrava imbottita: scarponi, racchette, vestiario pesante, generi
di conforto,
I due punti non vanno usati tra il verbo e il suo complemento oggetto, anche se que-
sto formato da un elenco; sarebbe perci sbagliato scrivere la frase
*
Oggi devo studiare: filosofia, matematica, scienze.

60
un utile RIPASSO

produrre sfumature che sono comprensibili solo dal contesto:


Se tu sapessi di Giorgiama cambiamo discorso!
Le virgolette
Le virgolette, che possono essere indifferentemente alte o basse , vengono usate allini-
zio e alla fine di un breve testo, nei seguenti casi:

per delimitare il discorso diretto:


Il professore disse: Per luned niente compiti..

per citare il titolo di un giornale:


Esamineremo la pubblicit di due settimanali: Lespresso e Panora-
ma.

per indicare che una parola usata con un significato particolare, diverso da quel-
lo usuale:
Ad una determinata velocit il motore singhiozzava in continuazione.
PRIMO ESERCIZIO Nella seguente favoletta di Esopo, dovrai inserire 5 virgo-
le, 3 punti fermi, 1 punto esclamativo, 2 due punti, 2 virgolette aperte e 2 virgolette
chiuse.
Una volpe che si era intrufolata in un gregge di pecore afferr un agnellino appena nato e
fingeva di baciarlo quando un cane le chiese che cosa stesse facendo la volpe rispose lo
accarezzo e gioco con lui e il cane se non lo lasci andare subito ti far assaggiare le carez-
ze dei cani la favola adatta per quei ladri che sono malvagi ma sciocchi.
tratto da Esopo, Favole, Mondadori, Milano 1996
Invece, i titoli dei libri, delle opere letterarie, delle opere musicali e dei film devono
essere sottolineati e, nella stampa, scritti in corsivo.
Nella trascrizione di brani, o quando si riferiscono le parole di altri, luso dei puntini
indica che si tralasciato qualche cosa; in questi casi i tre puntini vanno posti tra pa-
rentesi (), perch il lettore non pensi che siano parte del testo originale.
LE ABILIT LINGUISTICHE
61
saper usare la punteggiatura
La lineetta
usata nei testi a stampa, in sostituzione o in abbinamento alle virgolette, nella riproduzione
del discorso diretto, specialmente quando si sviluppa un vero e proprio dialogo. (Oggi si usa-
no frequentemente le virgolette anche nella stampa).
Come stai? chiese Anna. Abbastanza bene rispose Silvia.
Sissignore, disse Laura: le ho fatte io!
Le lineette vengono anche usate in sostituzione delle parentesi per delimitare un inciso.
Ho portato con me tre libri due romanzi e un testo scolastico anche se non avr
molto tempo per leggere.
Il trattino
Il trattino, pi breve della lineetta, si usa per unire due parole che accostate assumono un si-
gnificato nuovo e particolare.
La partita Roma-Lazio; lautostrada Padova-Bologna; una porta anti-panico; un mis-
sile terra-aria.
Nella stampa si usa anche per segnalare che una parola stata spezzata per andare a capo riga.
Le parentesi
Si usano per isolare un inciso, con lo scopo di spiegare o commentare ci che si sta dicendo.
La tendenza di limitarne il pi possibile luso e, quando il contenuto abbastanza importan-
te o utile per la comprensione, di assorbire linciso nel testo. Le parentesi, infatti, intralciano
e rallentano la lettura.
Quando la parentesi si apre dove andrebbe posto un segno di punteggiatura, questo va spo-
stato dopo la parentesi di chiusura.
Durante il suo percorso il Po riceve le acque di tutti i fiumi che scendono dalle Alpi
(affluenti di sinistra) e di quelli che scendono dagli Appennini (affluenti di destra).
A capo
Non si tratta di un segno di punteggiatura, ma di un accorgimento grafico che alla punteggia-
tura molto legato.
Il punto fermo segna una netta separazione tra due frasi. Quando si vuole esprimere una di-
visione ancora pi marcata tra la parte di discorso appena conclusa e la successiva, dopo il
punto fermo, linterrogativo o lesclamativo, si ricomincia a scrivere sulla riga successiva (si
Nella stampa, molto spesso, i dialoghi sono segnalati andando a capo ad ogni battuta
e ponendo una lineetta solo a inizio riga.

un utile RIPASSO
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
62
va cio a capo riga). Di solito si va a capo quando largomento concluso e se ne inizia un al-
tro, pur continuando a trattare lo stesso tema generale.
PRIMO ESERCIZIO Nel breve articoletto, inserisci 1 punto, con relativa lettera
maiuscola, 5 virgole, 1 due punti e 2 parentesi.
Messaggio in bottiglia da Londra allAustralia
Un messaggio nella bottiglia messo in mare la scorsa estate da una bambina di 3 anni del
Lanchashire regione a nord di Liverpool che si affaccia sul mar dIrlanda arrivato sei mesi
dopo in Australia ha attraversato dal nord al sud lAtlantico passando il Capo di Buona Spe-
ranza in Sudafrica ed infine solcando lOceano Indiano 9.000 miglia fino a un porticciolo
vicino a Perth in Australia dove stata raccolta da un bambino di 10 anni di nome Bob.
uso corretto della punteggiatura
1 Trascrivi le frasi che seguono, mettendo la virgola quando lo ritieni opportuno.
1. Michela Martina ed Elena frequentano la stessa scuola 2. Vorrei fare un lungo viaggio e vedere
Parigi Londra Vienna Mosca. 3. Si fatto tardi devo proprio andare. 4. Per le strade nei giorni di
mercato si ode un gran vociare. 5. Per fare la torta Margherita servono 6 uova 2 hg di zucchero 2
hg di farina di patate la buccia di mezzo limone e una punta di lievito. 6. Per le mie amiche ho
preparato t succo di frutta crostata di mele e mandorle zuccherate. 7. Scorgevo lass monti valli
e pianure non volevo pi tornare. 8. Non rispondere subito rifletti bene non devi sbagliare. 9.
Marzia la mamma di Elide molto socievole e simpatica. 10. Scusa mi puoi aiutare un momento?
2 Trascrivi le frasi che seguono, mettendo la virgola quando lo ritieni opportuno.
1. Domani come gi sapete ci sar una verifica scritta di storia. 2. Se non ti va resta a casa. 3.
Mirella la mia vicina di casa ha acquistato un nuovo computer. 4. Ascolta Giuseppe prima finisci i
compiti poi vediamo. 5. Renzo passami la gomma per piacere. 6. Lestate finita arriva lautun-
no. 7. Professore si dimenticato di assegnarci i compiti per casa. 8. Ho incontrato Piera la tua
nuova amica e lho invitata a cena. 9. Mi aveva detto che sarebbe venuto stamani ma lho atteso
invano. 10. Non arriver in tempo pranzate pure alla solita ora.
3 Le frasi che seguono possono assumere significati diversi in base alla collocazione di qualche virgo-
la in un punto oppure in un altro. Riscrivile, proponendo i due significati con la modifica della pun-
teggiatura.
1. Mentre Rosa cucinava un galletto cantava. 2. Come ha detto Giorgio mio fratello ha gi finito il
servizio militare. 3. I ragazzi che si erano fermati a bere arrivarono in ritardo. 4. Mentre leggeva
in camera sua il vento spalanc le imposte. 5. Grazia impossibile fucilarlo! 6. I turisti che hanno
rinunciato a quella visita culturale hanno perso unimportante occasione. 7. I ragazzi che non lo
conoscevano sono stati conquistati dalla sua simpatia. 8. Piero Rossi proprio antipatico: non vo-
glio pi frequentarlo. 9. Stanco per niente ben allenato vinse la corsa campestre. 10. Alle nove ci
siamo fermati per la cena a Padova siamo arrivati a mezzanotte.
E
S
E
R
C
I
Z
I
63
4 Nel brano che segue, tratto da una fiaba, sono stati eliminati tutti i punti fermi. Trascrivi il testo, in-
serendoli e aggiungendo le lettere maiuscole allinizio dei periodi.
In quei giorni, il figlio del re girava il paese in cerca di una sposa una povera non la poteva scegliere,
e una ricca non la voleva allora disse: Diventer mia moglie quella che a un tempo sia la pi pove-
ra e la pi ricca quando arriv nel villaggio dove abitava la fanciulla, domand, come faceva dap-
pertutto, chi fosse la pi povera e la pi ricca del luogo prima gli nominarono la pi ricca; la pi po-
vera, dissero, era la fanciulla che abitava nella casetta laggi, in fondo al villaggio la ricca era sedu-
ta davanti alluscio di casa, tutta in ghingheri; e, quando il principe si avvicin, ella si alz, gli and
incontro e gli fece un inchino egli la guard, non disse parola e prosegu quando arriv alla casa del-
la fanciulla povera, questa non era sulla porta, ma sedeva nella sua cameretta egli arrest il cavallo e
dalla finestra, su cui batteva il sole, vide la fanciulla che stava al filatoio e filava alacremente ella
alz gli occhi e, quando si accorse che il principe guardava dentro, si fece di fiamma, chin lo sguar-
do e seguit a filare non so se questa volta il filo fosse proprio uguale, ma ella fil, finch il principe
si fu allontanato allora and alla finestra, lapr e disse: Come fa caldo in questa stanza! ma lo se-
gu con lo sguardo, finch pot distinguere le piume bianche del suo cappello
tratto da J.e W. Grimm, Il fuso, la spola e lago, in Fiabe, Einaudi, Torino 1973
5 Nel brano che segue, sono stati eliminati tutti i punti fermi. Trascrivi il testo inserendoli e aggiungen-
do le lettere maiuscole allinizio dei periodi.
Manolo il Gitano apr la porta della baracca e usc nellaria mattutina lo spiazzo era deserto tutto
laccampamento dormiva il cagnetto bastardo che si era fatto adottare a forza dallaccampamento si
alz dal suo mucchio di sabbia e gli and incontro scodinzolando il Manolo schiocc le dita e il ca-
gnetto si alz sulle zampe posteriori scodinzolando ancora di pi il Manolo attravers lo spiazzo se-
guito dal bastardino e prese il sentiero che conduceva lungo la pineta municipale, sul fianco della
collina che scendeva verso il Douro erano pochi ettari che erano stati pomposamente denominati
Parco Municipale e pubblicizzati come il polmone verde della localit in realt si trattava di una zo-
na abbandonata, priva di controlli e di sicurezza cominci a scendere il piccolo sentiero costeggiato
da pingui cespugli di ginestra era agosto, e quelle ginestre, chiss perch, continuavano a fiorire co-
me se fosse primavera il Manolo fiut laria con competenza era capace di captare gli odori pi diver-
si della natura, come gli aveva insegnato la vita selvatica.
tratto da A. Tabucchi, La testa perduta di Damasceno Monteiro, Feltrinelli, Milano 1997
6 Sistema le battute del seguente fumetto con la punteggiatura adeguata, quindi inseriscile nella nuvo-
letta giusta.
Tieni presente che nella versione originale ci sono 2 virgole, 2 punti fermi, 3 punti interrogativi, 2
punti esclamativi.
Chi quello l Felipe Il cavaliere solitario Perch solitario
Ma come quel salame non sa che meglio fare il lavoro di gruppo
Perch lotta da solo contro i cattivi Signore che gente
Quino, Mafalda, I classici del fumetto di Repubblica, Roma 2004
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
64
7 Trascrivi le seguenti frasi, inserendo la punteggiatura che ritieni opportuna.
1. A che ora torna il babbo chiese Luisa preoccupata 2 Abbiamo visitato tre citt Bologna Firenze
Arezzo 3. Marco siediti subito qui 4. I ragazzi erano saliti sul treno il professore fece lappello ne
mancavano due Alice e Francesca 5. lI professore spazientito rimprover gli alunni che chiacchie-
ravano il mormorio cess subito 6. Aspettami gridava Sergio stanco per le tre ore di cammino 7.
Il terzino ferm la palla la spinse in avanti super due avversari si diresse verso la porta e tir il pal-
lone in rete 8. Chiss forse domani passo ancora di qua 9. Allultimo momento Anna disse io non
vengo con voi 10. La situazione come era a tutti chiaro si presentava insostenibile
8 Trascrivi le seguenti frasi, inserendo la punteggiatura che ritieni opportuna.
1. La favola di Fedro La volpe e luva che abbiamo letto stamani ci molto piaciuta 2. Questa sera
Anna rientrer alle 10 andata al corso di spinning 3. Marta entr in ufficio era visibilmente preoc-
cupata per tutta la mattina esegu il solito lavoro distrattamente quasi di mala voglia 4. Domani arri-
ver il nuovo insegnante di musica dicono che sia un bravo pianista 5. Lo spettacolo era interessan-
te ma troppo lungo Manuela propose di uscire e tutti accettarono 6. Sono tornato in ritardo ma ho
una buona ragione lauto si rotta 7. La mamma si alz da tavola and alla porta guard per le sca-
le non cera nessuno poco dopo squill di nuovo il campanello 8. Comprami il giornale se esci 9.
Turbata ed imbarazzata Sara rispose eppure mi pareva evidentemente mi sono sbagliata 10. Sabato
sera non so proprio cosa fare uscire con Matteo o andare dai nonni con pap e mamma
9 Le frasi che seguono contengono degli errori e delle omissioni di punteggiatura; trascrivile correggendo.
1. lI lupo perde il pelo ma, non il vizio. 2. Appena sono rientrata, in casa mi sono accorta, di aver
dimenticato di chiudere, il cancello. 3. Paola la mia compagna, di banco si ammalata: il medico
le ha prescritto delle iniezioni; uno sciroppo e, molto riposo. 4. Giovanni che pure non era dei peg-
giori stato bocciato. 5. Ho visitato Firenze una bellissima citt, ci voglio ritornare, il prossimo an-
no. 6. Laura dopo lintervallo, domand al professore quando ci consegner i compiti 7. Il medi-
co, mi ha detto, prenda dieci gocce, prima dei pasti ma soprattutto cerchi di riposare. 8. Mi piace
quella scena in cui lei dice, potremo sposarci soltanto tra un anno, mi aspetterai 9. Sandra, una
brava ragazza 10. Stai poco bene! Quanto mi dispiace?
10 Nel brano che segue stata tolta la punteggiatura e ogni segno stato sostituito con una barretta. Tra-
scrivi il testo, sostituendo a tua volta le barrette con i segni di interpunzione che ritieni adatti. Alla fi-
ne linsegnante ti indicher quale era la punteggiatura originale e potrai discutere delle tue scelte.
La famiglia di Marcovaldo stava spolpando le ossicine di quel magro e tiglioso piccione fatto arrosto/
quando sentirono bussare/ Era la cameriera della padrona di casa/ / La signora la vuole/ Venga subito/
/ Molto preoccupato/ perch era indietro di sei mesi con la pigione e temeva lo sfratto/ Marcovaldo
and allappartamento della signora/ al piano nobile/ appena entrato nel salotto vide che cera gi un
visitatore/ la guardia dalla faccia paonazza/ / Venga avanti/ Marcovaldo/ / disse la signora/ / Mi avverto-
no che sul nostro terrazzo c qualcuno che d la caccia ai colombi del Comune/ Ne sa niente/ lei/ /
Marcovaldo si sent gelare e si passava una mano sullo stomaco come se non riuscisse a digerire/
tratto da I. Calvino, Marcovaldo, Einaudi, Torino 1966
11 Nel brano che segue stata tolta la punteggiatura e ogni segno stato sostituito con una barretta. Tra-
scrivi il testo, sostituendo a tua volta le barrette con i segni di interpunzione che ritieni adatti. Alla fi-
ne linsegnante ti indicher quale era la punteggiatura originale e potrai discutere delle tue scelte.
E
S
E
R
C
I
Z
I
65
La mattina seguente/ il nuovo ospite si era gi riavuto/ La febbre gli era passata/ e/ appena sveglio/
verso le nove/ si lev da solo/ Schivava la conversazione/ e sempre/ anche nel chiuso/ teneva sulla
faccia gli occhiali neri/ per il suo contegno appariva assai cambiato/ dalla sera prima/ adesso si
muoveva impacciato/ quasi timido/ E gli altri/ che finora si erano sentiti invasi dalla sua presenza co-
me da uno scandalo/ si riebbero un poco da questo primo effetto scostante/ riguardandolo con mag-
giore indulgenza e simpatia/
Non sapendo che dire a tutta quella gente/ tent di scusarsi per essersi fatto ospitare/ / Mi avevano
dato un indirizzo/ qui di Roma/ dove avrei potuto alloggiare presso certi conoscenti/ ma lindirizzo ri-
sult sbagliato/ Non sapevo pi dove sbattermi/ / spieg nel suo modo selvatico/ mezzo imbarazzato
e mezzo brusco/ / Questa/ / gli rispose Giuseppe Secondo/ /non una propriet privata/ Questo un
ricovero pubblico/ a disposizione della comunit/ / Io ricompenser tutti/ alla fine della guerra/ / di-
chiar lui/ fra enfatico e scontroso/ / ricompenser tutti largamente/ /
tratto da E. Morante, La storia, Einaudi, Torino 1974
12 Nel testo che segue stata tolta la punteggiatura. Trascrivi il brano inserendo i segni di punteggiatu-
ra che ritieni adatti e adeguando la lettera maiuscola quando necessario. Alla fine linsegnante ti in-
dicher quale era la punteggiatura originale e potrai discutere delle tue scelte.
Lorso bruno il pi grosso e forte predatore che si trovi in Europa e nelle regioni temperate dellAsia
la sua potenza non deriva tanto dalla velocit e dallagilit quanto dallenorme forza fisica si dice che
equivalga sotto questo aspetto a dodici uomini messi insieme ritto in piedi potrebbe sollevare e tra-
sportare con le zampe anteriori una mucca adulto arriva a misurare in lunghezza pi di due metri e a
pesare da cinque a otto quintali compare spesso nelle fiabe e nelle leggende sia nelle vesti di spirito
buono che di spirito cattivo questo animale infatti che nessuno certo desidererebbe incontrare in un
luogo solitario riunisce in s due nature completamente diverse da un lato pu essere un tipo bonario
come spesso succede agli uomini corpulenti ma pu anche diventare un pericolosissimo furfante tutti
hanno visto lorso che balla e gli orsacchiotti non incutono paura anzi sono molto buffi da vedere non
bisogna invece mai fidarsi di un orso adulto anche se addomesticato perch non diventer mai un ve-
ro amico delluomo e potr sempre succedere che assalga allimprovviso subdolamente il suo padrone
terribili la violenza e la furia di questo colosso se lo si stuzzica o lo si ferisce durante una battuta di
caccia o peggio ancora se la femmina deve difendere la sua cucciolata si solleva con tutta limponen-
za della sua statura lorso si alza una frase del gergo dei cacciatori e si dirige traballando su due
zampe verso lavversario per stringerlo a s e stritolarlo con forza inaudita.
tratto da G. Grohmann, La renna, lorso e la foca, Filadelfia, Milano 1965
13 Nel testo che segue stata tolta la punteggiatura. Trascrivi il brano inserendo i segni di punteggiatu-
ra che ritieni adatti e adeguando la lettera maiuscola quando necessario. Alla fine linsegnante ti in-
dicher quale era la punteggiatura originale e potrai discutere delle tue scelte.
In rotta Gioved 29 marzo
Non soffiava questa volta come allultima partenza del postale quella fresca e propizia tramontana
bens un vento tiepido di nord-est il pi uggioso del mondo abbiamo imparato cos come il navigante
sia in bala dei capricci del tempo e del vento la mattinata labbiamo trascorsa impazienti fra la rada
e il caff a mezzogiorno finalmente siamo saliti a bordo dove dato il bellissimo tempo abbiam godu-
to un colpo docchio incantevole la corvetta era ancorata a poca distanza dal molo splendeva un bel
sole latmosfera era piena di vapori le rocce ombrate di Sorrento dellazzurro pi carico Napoli lumi-
nosa e brulicante nella pompa di tutti i colori solo al tramonto il battello si mosse ma adagio adagio
e il vento contrario ci spinse verso Posillipo e oltre la sua punta tranquillamente Per tutta la notte il
battello ha poi proseguito la sua rotta tranquillamente di costruzione americana munito di buone
vele e provveduto nellinterno di spaziose cabine e di cuccette separate i compagni di viaggio di
umor gaio ma corretti sono dei cantanti e dei ballerini scritturati a Palermo
J.W. Goethe, Viaggio in Sicilia, Edi.bi.si., 2004
66
LE ABILIT LINGUISTICHE
SCRIVERE
66
Progettare il testo
Raccolta delle idee e delle informazioni

Mantenere un atteggiamento aperto per accogliere ogni spunto;

cercare di espandere largomento in ogni direzione;

individuare ed annotare gli argomenti pi importanti da sviluppare;

esplorare la memoria per recuperare ogni elemento pertinente;

documentarsi: leggere, osservare, intervistare,

prendere appunti (anche senza seguire alcun ordine).


Pianificazione del testo
Scegliere quali idee o fatti riportare nel testo ed elaborare un progetto della sua esposizione.

Qual lidea principale o il fatto pi importante attorno cui ruoter tutto il te-
sto?

Come verr introdotto il punto centrale? Quali premesse, quali anticipazioni so-
no utili? Che cosa invece verr chiarito successivamente?

Come si cercher di suscitare e di mantenere linteresse del lettore? Ci saranno


dei colpi di scena?

Parole chiave, curiose, evocative che verranno usate.

...
Il progetto definitivo di un testo la scaletta: un elenco ordinato degli argomenti, che indica
lordine della loro esposizione oltre allimportanza e allo sviluppo che lautore intende dare a
ciascuno di essi.
La scaletta per il punto conclusivo della fase di progettazione. Ad essa si pu giungere a
partire da una semplice lista di parole o di argomenti significativi, adeguatamente puntualiz-
zati. Oppure la si pu costruire rielaborando una raccolta di appunti articolata e complessa.
Realizzare un progetto
del testo

67
Un sistema efficace per espandere ordinatamente il nostro pensiero e per evidenziare i per-
corsi logici di collegamento la realizzazione di una struttura a grappolo.
Si pone al centro del foglio largomento su cui si deve lavorare e, progressivamente, si colloca-
no a raggiera, intorno ad esso, le varie idee, cercando di rispettare i percorsi di collegamento.

In ogni grappolo raccoglieremo informazioni omogenee: in qualche modo le-


gate tra loro;

inoltre, metteremo in evidenza il percorso di collegamento di ogni spunto, o


gruppo di spunti, con largomento centrale.
scrivere
luso dellautomobile per
gli spostamenti quotidiani
sta diventando sempre pi
un problema
per
ma
Appunti elaborati
Concentrando lattenzione su uno dei percorsi possibile sviluppare ulteriormente largo-
mento, con altre riflessioni, con esperienze personali, con ragionamenti.
.
.
.
.
.
.
a volte si
respira puro
gas di scarico
non ci penso,
non provo
fastidio
serviranno le
domeniche
senza auto?
a piedi
o in bici sono
pi belle
pi veloce
la bici che
va riscoperta
soluzioni: .
..
..
auto parcheggiate
male e fuori posto
sempre pi difficile
trovare parcheggio
a me piace vedere
i vari modelli
andando a scuola
grossi fuori-
strada per
portare i figli
allasilo
da tempo i miei
mi mandano
a piedi
traffico, code
e rallentamenti
tempi lunghi con un
mezzo veloce!
inquinamento
a piedi
o in bici:
simpatico
no auto con un
solo passeggero:
difficile da
attuare non solo le auto
inquinano
motorini,
anche se 4
tempi, meno
inquinanti
Ho pronta
la lista per
scegliere
motorini
elettrici
lenti e
costosi
parcheggi +
autobus
alternative

68
LE ABILIT LINGUISTICHE
Quando costruiamo uno schema a grappolo, operiamo delle scelte e individuiamo diversi ti-
pi di legame logico allinterno di ogni grappolo: a volte passiamo da idee pi generali a
quelle pi particolari, altre volte il collegamento un rapporto di causa-effetto, altre vol-
te sviluppiamo un percorso con esempi, spiegazioni, dati, e cos via.
I collegamenti possono essere molto vari e personali. Talvolta pu essere opportuno annotare
sul trattino di collegamento il tipo di connessione, per ricordare poi il ragionamento che ab-
biamo fatto mentre prendevamo appunti.
Prendendo appunti con uno schema a grappolo, siamo agevolati nella ricerca di idee per svi-
luppare largomento, inoltre, alla fine, ci ritroviamo con una rappresentazione ordinata dei
nostri pensieri. Nelleventuale successiva stesura, essa ci consente di concentrare la nostra
attenzione sugli aspetti formali come lo stile, la correttezza, luso delle parole pi appropriate,
e cos via.
Realizzare un progetto del testo
Quello che segue un esempio di scaletta per la stesura di un testo su un tema molto dibattu-
to. I vari punti sono espressi in forma sintetica, ma suggeriscono chiaramente interpretazioni
e giudizi che richiedono approfondimenti ed esemplificazioni. Considera il tutto una traccia
da personalizzare e da arricchire con adeguata documentazione, ma soprattutto con esempi
concreti.
Elabora uno schema a grappolo per raccogliere dati, informazioni e idee sullargomento,
quindi costruisci la tua scaletta e infine realizza un testo adeguato.
Il lavoro richiede il tempo necessario per la ricerca e va svolto con calma in un periodo am-
pio (una settimana).
La pubblicit un potente sistema di comunicazione, ma tende ad annullare la facolt di
scelta delle persone.
1. Grande forza del messaggio: veloce, incisivo, convincente, ripetuto.
A. Studio, ricerca, progettazione dei linguaggi.
a. Grafica: cartellonistica, giornali, pubblicazioni specializzate.
b. Filmati: televisione, grande schermo; durata da 5 secondi a 1 minuto.
B. Ricorso a testimoni di prestigio per rendere gradito il prodotto.
a. Attori noti, per utilizzarne la popolarit e limmagine.
b. Attori sconosciuti che interpretano dei modelli: casalinga, professionista
2. Da informazione per far scegliere sotto pressione emotiva.
A. Creare un bisogno e quindi la necessit di un certo prodotto.
a. Far leva sui sogni: se avessi quellauto, sarei come o potrei fare anchio.
b. Tutti si comportano cos, perch io no? ad es. Un bicchierino ogni tanto fa bene!.
B. Promesse esagerate se non impossibili. (Ci sono controlli?).
a. Equivoci voluti: Clinicamente testati (non detto con quale esito).
b. False promesse: crescita di capelli, scomparsa di rughe, guadagni facili,
Elaborare una scaletta precisa prima della stesura
E
S
E
R
C
I
Z
I
69
dalla lista alla scaletta
1 Una sera a casa dinverno.
Sviluppa largomento in un testo di un paio di pagine seguendo la scaletta che avrai prima preparato.
Utilizza come esempi le voci che ti vengono qui proposte; modifica ed integra la lista in base alle tue
esperienze, riordina i vari punti secondo lordine che seguirai nellesposizione.
tepore interno
buio presto
noia
televisione
intimit
compiti
litigi tra fratelli
preparativi per la cena
a volte arrivano amici
giochi
videogiochi
.
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 10.
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Impaginazione, grafia e punteggiatura. punti ../ 10
2. Correttezza ortografica (con due errori 5 punti). punti ../ 10
3. Correttezza grammaticale (concordanze, pronomi, tempi dei verbi, ). punti ../ 10
4. Il testo corredato da una prima lista e dalla successiva scaletta? punti ../ 10
5. La stesura ha seguito i punti come progettato in scaletta? punti ../ 10
6. Il testo risulta chiaro in tutte le sue parti? punti ../ 10
7. ben legato in una esposizione unitaria? punti ../ 10
8. Ci sono elementi di vivacit nel racconto? punti ../ 10
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
70
2 Per ciascuno dei seguenti argomenti, produci una prima lista di appunti, quindi rielaborala fino ad
avere un progetto chiaro per la stesura (eventualmente trascrivi in forma di scaletta); alla fine stendi
un testo che rispetti la progettazione.
Per la valutazione, usa la tabella dellesercizio n. 1.
a. Devi scrivere ad un parente lontano per informarlo di un fatto importante accaduto in famiglia:
nascita, malattia, trasloco, viaggio, altro
b. Hai incontrato alcuni tuoi vecchi compagni di classe che non vedi da un po di tempo. Ricordi,
cambiamenti, chiacchiere, emozioni
c. Alcuni cambiamenti recenti nella viabilit del mio quartiere, o nel mio paese, o nel tragitto per
andare a scuola. Nuovi incontri, nuovi negozi, altro
d. Racconta unesperienza che ti ha fatto provare paura.
e. Certi giorni vengo a scuola molto volentieri, altri meno.
f. Una persona adulta che ammiro nonostante qualche difetto.
dalla struttura a grappolo alla scaletta
3 Presenta te stesso ad una persona che non ti conosce.
Con una struttura a grappolo raccogli le idee, annota qualche esempio, poi decidi la forma espositiva
costruendo la scaletta. Procedi poi alla stesura del testo che avr la dimensione di un paio di pagine.
dicono di me
interessi scolastici
come sono con gli
amici
se potessi fare un
piccolo lavoro ora
chi sono io?
interessi
extrascolastici
attitudini, abilit
difetti
prospettive
per il futuro
E
S
E
R
C
I
Z
I
71
4 Illustra il tuo sport preferito ai compagni che non lo conoscono. Spiega con chiarezza le regole, rac-
conta qualche esperienza, riferisci qualche episodio significativo, presenta eventualmente la squa-
dra,
Aiutati con una struttura a grappolo e successiva scaletta.
Per la valutazione, usa la tabella dellesercizio n. 3.
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Impaginazione, grafia e punteggiatura. punti ../ 10
2. Correttezza ortografica (con due errori 5 punti). punti ../ 10
3. Correttezza grammaticale (concordanze, pronomi, tempi dei verbi, ). punti ../ 10
4. La stesura ha seguito i punti della scaletta? punti ../ 10
5. Il testo risulta chiaro in tutte le sue parti? punti ../ 10
6. ben legato in una esposizione unitaria? punti ../ 10
7. Ci sono elementi di vivacit nel racconto? punti ../ 10
8. Lo stile e il punto di vista sono omogenei e costanti? punti ../ 10
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 10.
esempi
tipo di sport
attrezzatura
qualit necessarie
esperienze
.........
regole che lo
caratterizzano
squadra
5 Parla di un viaggio che hai fatto di recente. Fai emergere soprattutto le emozioni che hai provato.
Aiutati con uno schema a grappolo e successiva scaletta.
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
72
Per la valutazione, usa la tabella dellesercizio n. 3.
6 Parla della condizione dei giovani doggi, vista da un ragazzo della tua et. Con uno schema a grap-
polo segna, sviluppa e arricchisci i punti che seguono.
Rapporti con gli adulti
Rapporti con i coetanei
Luoghi di incontro
Impiego del tempo libero
Lo studio
Il lavoro

Per la valutazione, usa la tabella dellesercizio n. 3.
7 Con uno schema a grappolo, sviluppa largomento su cui ti vengono proposti alcuni spunti.
La mia classe
Quanti siamo, come siamo,
Il pi popolare, il pi studioso, i pi
Vivacit, scherzosit, umorismo, affiatamento nel gioco,
Insegnanti, loro atteggiamento/giudizio sulla classe in generale,
Insegnanti, grado di accettazione da parte della classe,
Prove di verifica, compiti per casa, lavoro di gruppo,
Rendimento scolastico, esperienze di eccellenza,
Attivit integrative, teatro,
Viaggi e uscite,
Per la valutazione, usa la tabella dellesercizio n. 3.
aspettative
come nata lidea
itinerario
luoghi
memorabili
preparazione
episodi da
ricordare
meta del viaggio
E
S
E
R
C
I
Z
I
73
8 Sviluppa, con uno schema a grappolo e successiva scaletta, largomento che segue. Completa ed ar-
ticola gli spunti suggeriti.
Quale attivit lavorativa vorresti esercitare in futuro e perch? Hai idea del tipo di scuola a cui do-
vresti iscriverti e delle attitudini necessarie per realizzare la tua aspirazione?
Attivit scelta, mansioni specifiche, luogo di lavoro, rapporti con le persone,
Motivi della scelta, esempi, aspettative,
Tipo di scuola, dove si trova, eventuali difficolt,
Attitudini personali, preoccupazioni, impegno, determinazione,
Parere della famiglia,
Per la valutazione, usa la tabella dellesercizio n. 3.
9 Parla di come passavi il tempo libero quando eri pi piccolo e di come lo passi adesso.
Concentra la tua attenzione in una fase di passaggio e prova a illustrare come sono cambiati i tuoi
gusti, gli interessi, le persone che frequenti,
Aiutati con uno schema a grappolo e successiva scaletta.
Per la valutazione, usa la tabella dellesercizio n. 3.
10 Presenta unattivit che ti ha particolarmente interessato, svolta nel corso di questanno scolastico.
Completa, adatta e sviluppa i punti suggeriti con uno schema a grappolo e successiva scaletta.
Organizzazione dellattivit, tempo impiegato, partecipanti.
Come nato il progetto, obiettivi iniziali,
Svolgimento dellattivit, difficolt, sorprese, cambiamenti,
Breve sintesi delle conoscenze sviluppate.
Aspetti positivi e negativi.
Valutazione complessiva.
Per la valutazione, usa la tabella dellesercizio n. 3.
IERI OGGI
giochi
programmi TV
amici, persone
luoghi frequentati
interessi
............
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
11 Illustra il fenomeno del razzismo in un testo di un paio di pagine.
Se non hai studiato di recente largomento, documentati sul libro di storia o con altri strumenti.
Completa, adatta e sviluppa i punti suggeriti con uno schema a grappolo e successiva scaletta.
Definizione del concetto di razzismo.
Esempi di fenomeni storici: schiavismo, apartheid,
Il razzismo vicino a noi, verso i diversi,
Cause di un atteggiamento razzista: intolleranza, educazione,
Cosa si pu fare per combattere il razzismo?
Per la valutazione, usa la tabella dellesercizio n. 3.
12 In un testo di un paio di pagine cerca di esaminare il fenomeno della violenza nei rapporti interper-
sonali.
Ti vengono qui suggeriti alcuni spunti da sviluppare.
Maltrattamenti tra compagni di scuola Le vittime
Violenza fisica Perch si diventa violenti
Violenza psicologica I rimedi
Intimidazioni Esperienze personali
Emarginazione
Per la valutazione, usa la tabella dellesercizio n. 3.
13 Elabora i dati e le informazioni contenuti nella tabella, creando uno schema a grappolo suscettibile
di ulteriori sviluppi. Espandi con annotazioni del tipo: Io penso, ad esempio.
Costruisci poi una scaletta prevedendo un punto di partenza originale e raccogliendo ogni annotazio-
ne dello schema a grappolo. Procedi alla stesura del testo cos progettato (una pagina). Attenzione,
saranno valutati anche schema e scaletta.
Problematiche
e prospettive
sulluso
dellenergia
nucleare
inquinamento pericolosit
possibilit
di incidenti
nelle centrali
il problema
delle scorie
soluzione
del problema
energetico
secondo
i sostenitori
poco; meno
degli altri
sistemi di
produzione
minore
rispetto alle
altre fonti
di energia
oggi annullato
o ridotto
a bassissimo
livello di
probabilit
nella
profondit
di caverne
naturali
totale
copertura del
fabbisogno
secondo
i contrari
eccessivo,
specie a
lungo termine
molto elevata:
si teme la
radioattivit
un solo
incidente
nel mondo
sarebbe un
prezzo troppo
alto
nelle caverne
pericoloso
per cataclismi
o possibili
attentati
futuri
troppo
dipendente
dalluranio
eventuali
soluzioni per
far fronte ai
rischi se si
vuole trovare
una soluzione
rendere
assolutamente
sicuri
gli impianti
aumentare
gli studi,
le protezioni,
gli isolamenti
impiegare
procedure
e tecnologie
autocontrollate
con astronavi
nello spazio?
affiancare
altre fonti a
minore rischio
in tutti i casi
possibili
74
Tabella di valutazione: per ogni voce verr assegnato un punteggio da 0 a 10.
E
S
E
R
C
I
Z
I
75
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Lo schema a grappolo realizzato completato con apporti personali? punti ../ 10
2. La scaletta prevede uno svolgimento originale? (Avvio accattivante,
evidenziazioni, ).
punti ../ 10
3. La stesura ha seguito i punti della scaletta? punti ../ 10
4. Il testo risulta chiaro in tutte le sue parti? punti ../ 10
5. ben legato in una esposizione unitaria? punti ../ 10
6. Ci sono elementi di vivacit nellesposizione? punti ../ 10
7. Lo stile e il punto di vista sono omogenei e costanti? punti ../ 10
8. Lesposizione complessiva risulta corretta (ortografia, grammatica,
ordine)?
punti ../ 10
76
LE ABILIT LINGUISTICHE
76
Descrivere
Possiamo distinguere due tipi di processi immaginativi: quello che parte
dalla parola e arriva allimmagine visiva e quello che parte dallimmagine
visiva e arriva allespressione verbale.
I. Calvino, Lezioni americane, Garzanti, Milano 1989
Descrivere significa comunicare unimmagine con parole: pu essere unimmagine reale (dal-
limmagine alla parola) o fantastica (dalla parola allimmagine), del presente o del passato; le
parole sono in grado di comunicarla con precisione in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento.
Nel testo possiamo realizzare una sequenza prevalentemente descrittiva, oppure possiamo far
emergere aspetti e caratteristiche nel corso di una narrazione o di una esposizione.
Difficilmente si ha occasione di realizzare un testo esclusivamente descrittivo; talvolta pos-
sibile distinguere delle sequenze descrittive allinterno di testi pi ampi, ma molto pi spesso
la descrizione intimamente fusa e intrecciata con altre modalit espositive, e in particolare
con il racconto. Un semplice aggettivo, una precisazione di forma, la sottolineatura di qual-
che aspetto sono elementi che arricchiscono lesposizione dei fatti costruendo e definendo
pian piano limmagine dei personaggi, dei luoghi, degli oggetti o delle situazioni. Chi scrive
deve decidere quali aspetti meritano di essere descritti, quanto particolareggiata deve essere
la loro presentazione e il ruolo che quella descrizione assume nel testo. una scelta che tiene
conto di una molteplicit di fattori, che vanno dallo scopo del testo allo stile che si vuole usa-
re, dallequilibrio delle varie parti alle dimensioni complessive del lavoro finale.
Allora ad uno ad uno, i trombettieri delle sette guardie suonarono i ritornelli duso. Erano le
famose trombe dargento della Fortezza Bastiani, con cordoni di seta rossa e oro, con ap-
peso un grande stemma. La loro voce pura si allarg per il cielo e ne vibrava limmobile
cancellata delle baionette, con vaga sonorit di campana. I soldati erano fermi come sta-
tue, i loro volti militarmente chiusi. No, certo essi non si preparavano ai monotoni turni di
guardia; con quegli sguardi da eroi, certo pareva andavano ad aspettare il nemico.
Lultimo squillo rest a lungo nellaria, ripetuto dalle lontane mura. Le baionette scintil-
larono ancora un attimo
D. Buzzati, Il deserto dei Tartari, Mondadori, Milano 1945
Le trombe, la disposizione dei soldati, i loro volti, sono elementi che vengono descritti mentre si
racconta e, quindi, la descrizione intimamente fusa con il racconto dei fatti.
Gli elementi descrittivi
Il peso della descrizione
Quattro modalita
`
espositive:
descrivere, raccontare, esporre
e argomentare

77
Elementi soggettivi
scrivere
Persone Animali Oggetti Luoghi
Sesso
Et
Corporatura
(grande, grosso,
alto, ecc.)
Volto, (forma,
occhi, naso, mento,
ecc.)
Modo di muoversi
Espressioni
Abbigliamento
Posizione
Cosa sta facendo
Carattere
Gusti/Interessi
Professione, attivit
Ambiente di vita
Provenienza
Tipo, famiglia,
specie
Ambiente in cui
vive
Domestico
o selvatico
Comportamento
abituale
Corporatura
Aspetto fisico
(es: pelo lungo,
piume bianco-
argentate, ecc.)
Posizione
Cosa sta facendo
Carattere
Gusti, preferenze
Come vive
(alimentazione,
riproduzione, ecc.)
Come viene usato
Di cosa si tratta
Di che materiale
fatto
Colori
Dimensioni
Elementi essenziali
che lo compongono
Eventuali elementi
accessori
Funzione dei vari
elementi
A cosa serve
Come si usa
In quali occasioni si
usa
Tipo di ambiente
(indicazione
sommaria)
Elementi dominanti
Collocazione
rispetto ad altri
luoghi
Elementi naturali
Elementi artificiali
Disposizione degli
elementi nello
spazio
Rapporto tra i
diversi elementi
Punto di
osservazione
Utilizzazione
Elementi oggettivi
Aspetti e caratteristiche che emergono rispetto ad altri soggetti simili.
Aspetti e caratteristiche importanti rispetto allargomento di cui si parla.
Emozioni, sensazioni, stati danimo provati nellosservazione.
Elementi che suscitano emozioni.
Valutazione estetica complessiva e articolata
(bello, brutto, aspetti gradevoli, armonici,).
Gli elementi descrittivi
Possiamo raggruppare le realt da descrivere in quattro gruppi:
Per ciascuno di questi gruppi possibile indicare gli elementi pi caratteristici da
considerare in una possibile descrizione.
persone animali oggetti luoghi

E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
78
la descrizione
1 Descrivi in modo oggettivo il paesaggio rappresentato nella fotografia (aiutati con lelenco degli ele-
menti oggettivi di pag. 77. (Per ripetere lesercizio: procurati una bella cartolina illustrata della tua
citt o del tuo paese e incollala sul quaderno).
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 10.
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Impaginazione, grafia e punteggiatura. punti ../ 10
2. Correttezza ortografica (con due errori 5 punti). punti ../ 10
3. Correttezza grammaticale (concordanze, pronomi, tempi dei verbi, ). punti ../ 10
4. Il testo risulta comprensibile in tutte le sue parti? punti ../ 10
5. ben legato in una esposizione unitaria? punti ../ 10
6. Tutti gli elementi oggettivi dello schema vengono esaminati? punti ../ 10
7. Viene fatto uso di un lessico ricco ed appropriato? punti ../ 10
8. La presentazione risulta interessante e gradevole? (Ordine, accostamenti,
relazione tra i vari aspetti,).
punti ../ 10
E
S
E
R
C
I
Z
I
79
2 Descrivi ora la stessa immagine in modo prevalentemente soggettivo. Pensa di essere un operatore
turistico che illustra il luogo a dei probabili visitatori. Individua perci gli aspetti pi gradevoli che
possono suscitare linteresse e la curiosit dei tuoi clienti.
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 10.
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Impaginazione, grafia e punteggiatura. punti ../ 10
2. Correttezza ortografica (con due errori 5 punti). punti ../ 10
3. Correttezza grammaticale (concordanze, pronomi, tempi dei verbi, ). punti ../ 10
4. Il testo risulta comprensibile in tutte le sue parti? punti ../ 10
5. ben legato in una esposizione unitaria? punti ../ 10
6. Tutti gli elementi soggettivi dello schema vengono esaminati? punti ../ 10
7. Viene fatto uso di un lessico ricco ed appropriato? punti ../ 10
8. La presentazione risulta interessante e gradevole? (Ordine, accostamenti,
relazione tra i vari aspetti,).
punti ../ 10
3 Descrivi lanimale della fotografia, cercando di creare una didascalia, cio una spiegazione da scrive-
re accanto alla foto per spiegarla meglio, da inserire in una ricerca di scienze.
Per la valutazione, usa la tabella dellesercizio n. 1.
Adesso descrivi nuovamente lanimale della fotogra-
fia, stavolta pensando di averla scattata tu; dovrai
riportare quindi le emozioni provate, gli stati dani-
mo, le valutazioni,
Per la valutazione, usa la tabella dellesercizio n. 2.
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
80
4 Completa il seguente elenco di parole ed espressioni, che servir per descrivere il volto di una per-
sona. Eventualmente trascrivi lelenco in maniera ordinata.
Cerca di aggiungere almeno cinque espressioni per ogni voce. Un confronto con i compagni pu ar-
ricchire ulteriormente il repertorio.
forma del viso: ovale, rotondo ................................................................................................
..............................................................................................................................................
forma delle sopracciglia: spesse, arcuate, filiformi ...................................................................
..............................................................................................................................................
forma degli occhi: a mandorla, rotondi ....................................................................................
..............................................................................................................................................
colore degli occhi: castani, neri, azzurri ..................................................................................
..............................................................................................................................................
taglio dei capelli: corti, scalati ...............................................................................................
..............................................................................................................................................
tipo di capelli: lisci, ondulati .................................................................................................
..............................................................................................................................................
forma del naso .....................................................................................................................
..............................................................................................................................................
forma delle labbra .................................................................................................................
..............................................................................................................................................
colore della pelle ..................................................................................................................
..............................................................................................................................................
forma del mento ...................................................................................................................
..............................................................................................................................................
forma delle orecchie .............................................................................................................
..............................................................................................................................................
5 Mettiti ora davanti ad uno specchio e, cercando di essere il pi oggettivo possibile, descrivi il tuo
volto, usando le parole dellelenco costruito nellesercizio n. 4.
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 10.
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Impaginazione, grafia e punteggiatura. punti ../ 10
2. Correttezza ortografica (con due errori 5 punti). punti ../ 10
3. Correttezza grammaticale (concordanze, pronomi, tempi dei verbi, ). punti ../ 10
4. Il testo risulta comprensibile in tutte le sue parti? punti ../ 10
E
S
E
R
C
I
Z
I
81
6 Scegli un compagno o una compagna della tua classe e fai la stessa operazione dellesercizio n. 5:
cerca di descrivere il suo volto con precisione e fedelt.
In un secondo momento ripeti la descrizione inserendo delle similitudini o delle metafore per illu-
strare forme e colori. Otterrai un testo descrittivo pi soggettivo: le caratteristiche assumeranno un
valore diverso e molto personale.
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 10.
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
5. ben legato in una esposizione unitaria? punti ../ 10
6. Fa ampio riferimento agli schemi per la descrizione? punti ../ 10
7. Usa le voci individuate nellesercizio n. 4 e un lessico ricco ed appropriato? punti ../ 10
8. La presentazione risulta interessante e gradevole?
(Ordine di presentazione, accostamenti, relazione tra i vari aspetti, ).
punti ../ 10
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Impaginazione, grafia e punteggiatura. punti ../ 10
2. Correttezza ortografica (con due errori 5 punti). punti ../ 10
3. Correttezza grammaticale (concordanze, pronomi, tempi dei verbi, ). punti ../ 10
4. Il testo risulta comprensibile in tutte le sue parti? punti ../ 10
5. ben legato in una esposizione unitaria? punti ../ 10
6. Fa ampio riferimento agli schemi per la descrizione? punti ../ 10
7. Usa le voci individuate nellesercizio n. 4 e adeguate espressioni
di linguaggio figurato?
punti ../ 10
8. La presentazione risulta interessante e gradevole?
(Ordine di presentazione, accostamenti, relazione tra i vari aspetti, ).
punti ../ 10
7 Completa il seguente elenco di parole per descrivere il carattere di una persona. Arricchisci con me-
tafore, similitudini, sinonimi, contrari,
Pu essere utile procedere insieme a tutta la classe con il sistema del brainstorming, segnando
prima sulla lavagna le espressioni che via via emergono e trascrivendo poi ordinatamente lelevato
numero di voci che in questo modo di solito vengono individuate.
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
82
generoso, altruista, egoista
riservato, chiuso, introverso, aperto, estroverso, come un riccio
ordinato, disordinato, meticoloso
calmo, come un angelo, agitato, come un terremoto
allegro, triste, di compagnia
timido, sicuro di s
sincero, diplomatico, bugiardo
simpatico, antipatico, amorevole, tenero
coraggioso, un leone, pauroso, un coniglio
geloso, possessivo, permaloso, generoso, bonaccione
paziente, impulsivo, impaziente
autonomo, indipendente, non autonomo, dipendente
furbo, una volpe, calcolatore, ingenuo, sprovveduto
8 Aiutandoti con lelenco dellesercizio precedente, descrivi il tuo carattere ad una persona che non ti
conosce. Eventualmente aiutati con uno schema a grappolo.
Per rendere pi viva la tua presentazione, ti suggeriamo di inserire nel tuo testo i seguenti nessi
per spiegare meglio quello che dici.
come perch infatti per esempio a volte quella volta anche se
il mio carattere
a volte:..........................
....................................
anche se:.................
infatti:............
.....................
.....................
per esempio: ..................
.....................................
.....................................
ad esempio: ............
...............................
perch:.........
....................
io penso: ....................
.................................
.................................
i miei genitori dicono:
..................................
..................................
i miei amici dicono:
...............................
...............................
...............................
E
S
E
R
C
I
Z
I
83
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 10.
9 Presenta ora il carattere di una persona che ti cara; decidi tu: un famigliare, un parente, un amico,
un adulto che stimi,
Per la valutazione, usa la tabella che si trova a pag. 84.
10 Descrivi ai tuoi genitori come vorresti risistemare i mobili della camera da letto. Fai attenzione: pap
e mamma conoscono bene il luogo quindi non necessario essere molto particolareggiati; inoltre
cerca di essere convincente, perci sottolinea gli aspetti positivi della nuova sistemazione e, se
necessario, attenua quelli negativi.
Per la valutazione, usa la tabella che si trova a pag. 84.
11 Descrivi ad un tuo amico lontano una persona adulta della tua scuola (insegnante, dirigente, collabo-
ratore, ) che ritieni curiosa ed interessante per i suoi modi di fare insoliti. Da una veloce descri-
zione oggettiva fai emergere in modo pi rilevante le tue considerazioni e le tue sottolineature degli
aspetti che la rendono particolare.
Per la valutazione, usa la tabella che si trova a pag. 84.
12 Devi aiutare un conoscente che viene da lontano a visitare la tua citt o i paesi della tua zona.
Prepara un itinerario indicando anche tempi, direzioni e mezzi di trasporto, illustra brevemente i luo-
ghi che tu ritieni importante visitare motivando le tue scelte.
Attenzione, il tuo turista ha a disposizione una sola giornata.
Per la valutazione, usa la tabella che si trova a pag. 84.
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Impaginazione, grafia e punteggiatura. punti ../ 10
2. Correttezza ortografica (con due errori 5 punti). punti ../ 10
3. Correttezza grammaticale (concordanze, pronomi, tempi dei verbi, ). punti ../ 10
4. Il testo risulta comprensibile in tutte le sue parti? punti ../ 10
5. ben legato in una esposizione unitaria? punti ../ 10
6. Fa ampio riferimento agli schemi per la descrizione e alle voci
individuate nellesercizio n. 7?
punti ../ 10
7. Nel testo sono utilizzati in buon numero e con efficacia i nessi suggeriti? punti ../ 10
8. La presentazione risulta interessante e gradevole?
(Ordine di presentazione, accostamenti, relazione tra i vari aspetti, ).
punti ../ 10
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
84
I fatti nel tempo
13 Soffermati a descrivere in modo completo ed esauriente un luogo che hai visitato in occasione di un
recente viaggio: museo, palazzo antico, ristorante, piazza, piccolo paese, ambiente naturale,
Per la valutazione, usa la tabella che si trova in questa pagina.
14 Descrivi un ambiente di lavoro che conosci bene (di un conoscente o di un tuo parente); metti in ri-
salto soprattutto gli aspetti positivi e che suscitano la tua ammirazione.
Per la valutazione, usa la tabella che si trova in questa pagina.
15 Fai una visita al mercato rionale o del tuo paese cercando di registrare situazioni, persone, esposi-
zioni di prodotti che suscitano la tua curiosit e il tuo interesse. Presenta le tue osservazioni in un
testo veloce ed accattivante.
Per la valutazione, usa la tabella che si trova in questa pagina.
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 10.
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Impaginazione, grafia e punteggiatura. punti ../ 10
2. Correttezza ortografica (con due errori 5 punti). punti ../ 10
3. Correttezza grammaticale (concordanze, pronomi, tempi dei verbi, ). punti ../ 10
4. Il testo risulta comprensibile in tutte le sue parti? punti ../ 10
5. ben legato in una esposizione unitaria? punti ../ 10
6. Fa ampio riferimento agli schemi per la descrizione? punti ../ 10
7. Usa un lessico ricco ed appropriato (con uso di similitudini, metafore ed
espressioni originali)?
punti ../ 10
8. La presentazione risulta completa, gradevole ed interessante?
(Ordine di presentazione, accostamenti, relazione tra i vari aspetti, ).
punti ../ 10
85 85
Raccontare
Lo schema del racconto
Gli elementi fondamentali del racconto
Raccontare significa produrre dei testi che riferiscono qualcosa che accade nel tempo, infatti,
quando si racconta, si fanno conoscere al lettore attivit, fatti o avvenimenti tra loro collegati
ed intrecciati in una successione temporale.
Mentre il descrivere pi legato allo spazio e alle sue forme, cio agli aspetti percepibili con i
sensi, il raccontare pi legato al tempo e cio al succedersi di azioni, avvenimenti e sensazio-
ni: tra i vari momenti del racconto sempre possibile individuare un prima e un dopo.
Inoltre la trama complessiva di un testo narrativo documenta una situazione iniziale che at-
traverso una serie di avvenimenti si modifica in una nuova situazione: quella finale o conclu-
siva. Ne consegue che i vari fatti sono tra loro legati, oltre che dalla successione temporale,
anche da legami e relazioni logiche.
Chi? Dove? Quando? Che cosa? Perch?
Sono cinque domande, e cinque devono essere le risposte; possono avere diversa importanza,
ma non possono mancare. Ogni parte narrativa di un testo, per essere completa ed esaurien-
te, deve permettere di individuare tutti e cinque gli elementi.
Bada bene per, non si tratta di una scaletta, non si deve dire prima tutto ci che riguarda il
chi, poi tutto ci che riguarda il dove, ecc.; ne risulterebbe un testo schematico e inaccet-
tabile. I vari elementi vanno intrecciati in modo armonioso e le informazioni che riguardano i
personaggi, i tempi, i luoghi, ecc. devono emergere al momento opportuno nel corso della
narrazione.
Un racconto lesposizione di una serie di fatti collegati tra loro secondo un percorso logico
che ha un inizio e una fine. Se riferiamo dei fatti senza far emergere la connessione di ciascu-
no con tutti gli altri, facciamo un elenco e non un racconto.
Generalmente ci che merita di essere raccontato una sequenza cos strutturata: una situa-
zione iniziale si complica a causa di un fatto nuovo e ci d origine ad una serie di vicende che por-
tano ad una situazione nuova.
Se pensiamo alla trama di un romanzo che abbiamo letto o di un film, non avremo difficolt a ri-
conoscere questa struttura schematica.
C sempre un personaggio importante (il protagonista) che viene coinvolto in una vicenda
che altera lequilibrio della situazione iniziale e che lo costringe ad agire in un certo modo e a
modificare le sue relazioni con altri personaggi e con i luoghi del mondo in cui vive. La vicen-
da si sviluppa con eventi che possono essere negativi o positivi per il protagonista e che si
svolgono in luoghi, tempi, epoche diverse; intervengono nuovi personaggi che sono daiuto o
di ostacolo nella ricerca del nuovo equilibrio che concluder la storia. un itinerario logico
comune a gran parte dei testi narrativi della letteratura e valido anche per i testi di cronaca e
di racconto di esperienze personali.
I fatti nel tempo

86
Quattro modalita
`
Espositive: ... raccontare...
LE ABILIT LINGUISTICHE
86
Quando si racconta, il modo pi semplice di procedere quello di far seguire ad ogni fatto
quello che accade immediatamente dopo, e continuare cos fino alla conclusione dellintera vi-
cenda. Questo modo di raccontare lo troviamo, per esempio, nelle fiabe:
Cappuccetto Rosso, disubbidendo alla madre, si ferma in un bosco; incontra il lupo; il lupo va
dalla nonna; la divora; aspetta Cappuccetto Rosso e divora anche la bambina.
Generalmente per si tende a vivacizzare il racconto creando delle attese nel lettore e cattu-
rando cos il suo interesse. Per far questo si gioca con anticipazioni e silenzi intrecciando le vi-
cende e lasciando attendere o immaginare qualche informazione.
Possiamo considerare un artificio di intreccio del racconto l'usanza, di derivazione giornalisti-
ca, consistente nella realizzazione di un capoverso iniziale (lead), in cui vengono anticipati i
fatti principali e gli elementi di interesse per il lettore.
Esaminiamo un breve articolo di cronaca in cui sono evidenziati gli aspetti strutturali di un
testo narrativo.
Lintreccio
Bologna, cane boxer sventa una rapina al ristorante
BOLOGNA - Un cane boxer ha sventato
laltra notte una rapina in un ristorante
della collina bolognese. Il boxer, una fem-
mina di due anni di propriet di uno dei
titolari del locale, stato ferito da una fu-
cilata sparata da un bandito. Lepisodio
accaduto nel ristorante DUE RE a Pieve
del Pino, nel comune di Pianoro, nel qua-
le si trovavano i due titolari, il cuoco e
una coppia di clienti. Improvvisamente
hanno fatto irruzione tre persone con il
volto coperto da un passamontagna di la-
na, due armate con fucili, pare a canne
mozze, e una di pistola. Secondo quanto
hanno riferito i testimoni, uno dei banditi
era una donna. I rapinatori hanno urlato
State fermi. Il cane, per, si avventa-
to contro di loro e uno dei malviventi gli
ha scaricato il fucile addosso, ferendolo
al muso e al torace. I rapinatori hanno spa-
rato unaltra fucilata in aria, che ha centra-
to il muro sopra la porta della cucina, e so-
no fuggiti.
CHI
COSA HA FATTO
DOVE
QUANDO
INTRECCIO
Lintreccio
non molto
complesso:
posta
allinizio la
triste
conclusione,
e si parla
circa a
met dei
testimoni
che
riferiscono.
PERCH:
non
necessario
dire perch
si sventa
una rapina
LEAD
capoverso sintetico
che contiene in
sintesi i fatti pi
importanti
CONCLUSIONE
SITUAZIONE
INIZIALE
FATTO CHE
ROMPE
LEQUILIBRIO
SVILUPPO
S
C
H
E
M
A



N
A
R
R
A
T
I
V
O
Tutti gli elementi gi pre-
senti in questo primo pe-
riodo, sono ripresi ed am-
pliati successivamente
8
1
2
9
3
4
5
6
7
E
S
E
R
C
I
Z
I
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 10.
La tabella va usata per tutti gli esercizi che seguono.
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Impaginazione, grafia e punteggiatura. punti ../ 10
2. Correttezza grammaticale (concordanze, pronomi, tempi dei verbi, ). punti ../ 10
3. I personaggi sono adeguatamente presentati (quanto meritano in relazione
al ruolo)?
punti ../ 10
4. Si capisce bene dove si svolge la vicenda? Gli ambienti sono descritti
quanto serve alla comprensione?
punti ../ 10
5. Si capisce bene lordine temporale di quanto accaduto? punti ../ 10
6. I fatti sono esposti con precisione e con coerenza? punti ../ 10
7. Si capiscono le relazioni logiche dellaccaduto (le cause, le conseguenze) e
la posizione di chi scrive (perch ritiene di qualche interesse quel fatto)?
punti ../ 10
8. Lesposizione risulta vivace ed originale (evita parole generiche, inserisce
annotazioni curiose ed insolite)?
punti ../ 10
i fatti nel tempo
1 Un incidente stradale al quale ho assistito, oppure, che ha coinvolto persone che conosco.
2 Un contrattempo, o un imprevisto ha cambiato il programma di viaggio cui ti accingevi con la tua famiglia.
3 Sviluppa il seguente spunto per un racconto verosimile non pi lungo di una pagina: Un ragazzo, un
cane molto intelligente, grandi spazi naturali, una grande avventura.
gli elementi fondamentali del racconto
4 Racconta una giornata trascorsa al mare, o sulla neve, in compagnia di amici. Raccogli le idee con uno
schema a grappolo cercando di sviluppare in modo equilibrato tutti gli elementi della narrazione.
5 Sei uscito di casa senza grandi programmi, prevedendo un pomeriggio piuttosto grigio, invece
Racconta questo insolito pomeriggio, eventualmente usa la fantasia e realizza nel testo un tuo sogno.
6 Ric non riusciva a dimostrare quanto valeva, sentiva poca stima da parte degli altri. Il Prof di... non
gli dava credito. Poi sono accaduti dei fatti, fuori della scuola, che gli hanno permesso di manifesta-
re tutta la sua grinta, il suo carattere buono, le sue capacit.
Sviluppa lo spunto in un racconto frutto della tua fantasia, ma verosimile.
Prima di iniziare la trama, devi decidere lambientazione, i personaggi, il messaggio che vuoi dare
con il tuo racconto.
Aiutati con uno schema a grappolo e successiva scaletta.
87
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
88
7 Tutti sono un po timidi, un sentimento da vincere accettando i piccoli imbarazzi che si provano.
Spesso chi sembra molto sicuro di s nasconde, invece, grandi insicurezze. Racconta qualche epi-
sodio personale o che ha come protagonista qualche tuo amico in modo che il racconto illustri laf-
fermazione iniziale.
lo schema del racconto
8 nata una nuova amicizia con un compagno di classe che prima ignoravi. Cosa accaduto a far
cambiare le cose?
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 10.
La tabella va usata per tutti gli esercizi che seguono.
9 Un incontro piacevole che mi ha arricchito, nonostante alcune difficolt di comprensione iniziali.
10 Un giorno tornando a casa da scuola hai trovato per terra un portafogli Inventa un racconto verosimile.
11 Una mattinata a scuola un po particolare: quante previsioni sbagliate!
12 Fai la cronaca di un evento scolastico importante al quale hanno partecipato come ospiti o come
esperti persone esterne alla scuola (spettacolo, conferenza, incontro con personalit, ).
Come nata lidea o il progetto?
Come stato preparato levento?
Come si svolto? chi ha partecipato? chi ha assistito?
Quali sono stati i momenti pi interessanti?
Come si concluso lavvenimento?
Quale valutazione ne stata data?
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Impaginazione, grafia e punteggiatura. punti ../ 10
2. Correttezza ortografica (con due errori 5 punti). punti ../ 10
3. Correttezza grammaticale (concordanze, pronomi, tempi dei verbi, ). punti ../ 10
4. La situazione iniziale esposta in modo chiaro? equilibrata rispetto
alle altre parti?
punti ../ 10
5. Sono ben evidenziati gli elementi che rendono problematica la situazione? punti ../ 10
6. I fatti che danno sviluppo al racconto sono presentati con coerenza e con
le necessarie motivazioni?
punti ../ 10
7. C una conclusione? Si capisce che a quel punto il racconto si conclude? punti ../ 10
8. Lesposizione risulta vivace ed originale (con annotazioni curiose e insolite)? punti ../ 10
E
S
E
R
C
I
Z
I
89
13 Racconta in una ventina di righe la storia di un film che hai visto di recente e che ti piaciuto. Se
non ricordi qualche nome o qualche particolare non ha importanza, non devi fare una recensione del
film, ma raccontare la storia che ti ha colpito e puoi anche completare e modificare i fatti come pi ti
piace. Trova un titolo diverso da quello del film.
14 Scrivi un racconto verosimile che sviluppi il seguente abbozzo di trama.
Situazione iniziale: X e Y vivono miseramente
Azione complicante: entrambi ricevono uneredit
Sviluppo della vicenda .........................................
.........................................
Conclusione Y vive felice e contento
15 Scrivi un racconto verosimile che sviluppi il seguente abbozzo di trama.
Situazione iniziale: X non ama particolarmente gli animali
Azione complicante: trova un cucciolo abbandonato
Sviluppo della vicenda .........................................
.........................................
Conclusione Affida il cucciolo ad un conoscente e lo va a trovare tutti i giorni
lintreccio
16 Scrivi il diario della giornata a partire da questo momento e risalendo nel tempo fino al momento in
cui sei sceso dal letto. Cerca di dare al tuo testo una forma unitaria legando le varie parti in modo
accettabile.
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 10.
La tabella va usata per tutti gli esercizi che seguono.
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Impaginazione, grafia e punteggiatura. punti ../ 10
2. Correttezza ortografica (con due errori 5 punti). punti ../ 10
3. Correttezza grammaticale (concordanze, pronomi, tempi dei verbi, ). punti ../ 10
4. Il testo risulta chiaro e comprensibile? punti ../ 10
5. La stesura segue un intreccio interessante, diverso dallordine temporale
o come richiesto dalla consegna?
punti ../ 10
6. Il testo risulta ben legato in una forma unitaria: le parti sono legate
in modo accettabile?
punti ../ 10
7. Sono evitate le parole generiche (dare, fare, cosa, )? punti ../ 10
8. Lesposizione risulta vivace ed originale (con annotazioni curiose
e insolite)?
punti ../ 10
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
90
17 Racconta un fatto recente che ti ha fatto provare gioia o soddisfazione. Fin dalla scaletta cerca di co-
struire un intreccio interessante della narrazione.
18 Prepara un testo (un breve articolo per il giornalino della scuola) in cui riferisci su un episodio spor-
tivo che ritieni interessante anche per i tuoi compagni (una partita della tua squadra del cuore, un
torneo della squadra della scuola, ).
Per rendere pi avvincente ed interessante la tua esposizione inizia con un momento cruciale di tut-
ta la vicenda, fai poi riferimento a come si sono conclusi i fatti, piano piano poi completa il quadro
con tutti gli altri momenti (Devi lavorare sullintreccio mantenendo chiara lesposizione dei fatti).
19 Costruisci un breve racconto in cui svilupperai gli spunti che seguono. Cura in modo particolare lin-
treccio per suscitare e mantenere linteresse dei tuoi lettori. Aiutati con uno schema a grappolo e
successiva scaletta.
Partenza di un ragazzo come mozzo di una nave mercantile
Tempesta
Naufragio
Tecniche di sopravvivenza
Incontro con indigeni bellicosi
Prigionia
Liberazione
20 Costruisci un breve racconto in cui svilupperai gli spunti che seguono.
Cura in modo particolare lintreccio per suscitare e mantenere linteresse dei tuoi lettori.
Aiutati con uno schema a grappolo e successiva scaletta.
Odio di A per B
Progettazione di un omicidio
Uccisione di B
Scoperta del cadavere
Investigazione
Smascheramento di A e suo arresto
21 Costruisci un breve racconto in cui svilupperai gli spunti che seguono.
Cura in modo particolare lintreccio per suscitare e mantenere linteresse dei tuoi lettori.
Aiutati con uno schema a grappolo e successiva scaletta.
Base terrestre su pianeta con scarsa forza di gravit
Tecniche di sopravvivenza
Missione speciale
Lotta con avversari
Vittoria dei Terrestri
91 91
scrivere

91
Esporre e argomentare
Esporre significa riferire concetti, idee e ragionamenti con lo scopo di informare.
Un esempio di testi espositivi che tutti conosciamo sono i testi scolastici, ma sono espositivi an-
che quei testi che dobbiamo costruire frequentemente a scuola e nel mondo del lavoro: uno stu-
dente, quando deve riferire i risultati di una ricerca o di un esperimento scientifico, costruisce
un testo di questo tipo e cos un lavoratore che debba fare una relazione su problematiche o ri-
sultati del settore di cui responsabile.
Questi testi che espongono un argomento, enumerando e collegando in modo logico i vari aspetti
che concorrono a darne una visione completa ed unitaria sono detti espositivi.
Poich il destinatario deve ricevere una visione completa dellargomento, sar necessario da-
re al testo uno sviluppo ordinato in cui le varie parti concorreranno a costruire una struttura
espositiva chiara ed efficace.
Nei fatti, chi scrive deve sempre individuare lo sviluppo che meglio si adatta alla situazione.
Se, ad esempio, largomento molto ampio e complesso, si dovr prevedere una paragrafazio-
ne equilibrata, indugiando quando opportuno su descrizioni e narrazioni di fatti.
Nel suo insieme, tuttavia, il testo che vuole presentare con chiarezza un certo argomento do-
vr soddisfare quanto richiesto dai vari punti del nostro schema.
Vediamo alcuni modi con i quali spesso procediamo per collegare idee e problemi che svilup-
pano, chiariscono o spiegano largomento principale: ogni legame introduce e rende esplicito
il motivo per cui chi scrive ritiene importante riportare quellinformazione.
I testi espositivi
OBIETTIVI
TIPO
DI LEGAME LOGICO
TERMINI CHE RENDONO
ESPLICITO IL LEGAME
Chiarire con esempi per rendere pi concreta o pi
vicina al destinatario una osservazione.
Esemplificazione
Per esempio, come, cio,

Ripetere con parole diverse per togliere qualche


ambiguit o superare difficolt lessicali di chi legge.
Riaffermazione
In altri termini, in breve,
infatti,
Individuare le caratteristiche specifiche
di un concetto o situazione richiamando aspetti
comuni e originali rispetto ad altri.
Confronto
Somiglianza
Diversit
Analogia
Allo stesso modo,
diversamente da,
similmente,

Premessa
Introduzione
Perch si scrive.
A chi ci si rivolge.
Di che cosa si parla.
Ambito culturale.
Fonti, criteri, metodologia.
Parte centrale
Aspetti problematici: chiarire con esempi, citazioni, confronti,
Interpretazioni o ipotesi di soluzione del problema.
Dati, ragionamenti, spiegazioni che sostengono, chiariscono e ampliano la
conoscenza.
Parte finale,
conclusiva
Interpretazione d'insieme risolutiva o riepilogativa.
Considerazioni finali, proposte operative.
Quattro modalita
`
Espositive: ... esporre e argomentare
92
Poich il destinatario deve ricevere una visione completa dellargomento, sar necessario da-
re al testo uno sviluppo ordinato in cui le varie parti concorreranno a costruire una struttura
espositiva chiara ed efficace.
Stendere la relazione sui risultati di una ricerca
Distinguiamo tre fasi: raccolta delle informazioni, composizione della scaletta, stesura del testo.
Nella fase preparatoria di raccolta delle informazioni molto proficuo il lavoro di gruppo.
Eventualmente si possono dividere i compiti in modo che i vari componenti esplorino docu-
menti diversi oppure ricerchino i differenti aspetti dellargomento.
Ognuno pu prendere appunti come crede delle informazioni che raccoglie, tuttavia risulta
molto efficace concordare una forma omogenea e unitaria di raccolta dei dati.
Per la ricerca, si possono utilizzare innanzi tutto i libri di testo (geografia, scienze, antologia),
quindi cercare in biblioteca altri documenti su enciclopedie e riviste, oppure esplorare il pro-
blema su Internet.
Sar opportuno innanzi tutto individuare degli aspetti del problema da affidare a ciascun
componente, cos da restringere per ciascuno il campo di indagine.
Sar bene poi predisporre un foglio grande (100 x 70) al centro del tavolo comune su cui cia-
scuno segner gli appunti dei risultati della sua ricerca in un unico schema a grappolo. In
questo modo tutti i componenti del gruppo possono apprezzare ogni singolo apporto e perce-
pire il processo di indagine complessivo.
Ognuno riporta in modo sintetico nel percorso appropriato linformazione che ritiene rilevan-
te, segnando documento e pagina da cui tratta.
Nel corso della ricerca si pu sentire la necessit di aggiungere altri riquadri o altri percorsi
perch si incontrano aspetti o argomenti non previsti, inoltre alcune ipotesi possono essere
tralasciate. Si deve prevedere la massima flessibilit, lo schema deve essere uno stimolo e
una guida, non un vincolo.
obiettivi
tipo
di legame logico
termini che rendono
esplicito il legame
Riportare ulteriori dati che arricchiscono
ed espandono la trattazione.
Aggiunta E, poi, inoltre, anche,
Precisare ci che ha provocato un fatto o un problema
e/o le conseguenze che si possono prevedere.
Causa, effetto
Perci, quindi, segue che,
ne risulta,
Far discendere da una legge generale (l)
la validit di un fenomeno particolare.
Deduzione
Quindi, si pu dedurre,
se allora,
Fondare sullosservazione di alcuni
fenomeni particolari una regola generale.
Induzione
Quindi, si pu prevedere,
anche negli altri casi,
Evidenziare una situazione richiamando situazioni
opposte per rendere pi netta la definizione.
Contrasto
Al contrario, invece,
daltra parte, tuttavia,
Segnalare conseguenze diverse
da quelle pi prevedibili.
Concessione
Bench, nonostante,
sebbene,
Riportare il parere di chi ha pi
autorit: studio, leggi, tradizioni, ecc.
Autorit
Ovviamente, com noto,
secondo gli ultimi studi,
Richiamare lidea centrale per
rendere pi efficace lesposizione.
Conclusione
Infine, riassumendo, in
conclusione,
LE ABILIT LINGUISTICHE
scrivere
93
Per costruire la scaletta, cio per stabilire la successione dei punti che seguir la stesura del te-
sto finale, si deve valutare la dimensione dellintera relazione e decidere quali dati, quali infor-
mazioni ed argomenti meritano di essere riportati. Va anche concordata una conclusione condi-
visa dai partecipanti. necessario discutere, confrontarsi, stabilire delle priorit: una fase di
lavoro che arricchisce e che consolida le conoscenze.
La stesura del testo deve prevedere una breve introduzione in cui circoscrivere largomen-
to e dar conto della quantit di lavoro svolto (tempo dedicato, numero dei componenti, testi
esaminati, ecc.).
Bisogna esporre i vari argomenti, come gi stabilito nella scaletta, curando le opportune
connessioni (ognuno sar chiamato a rispettare certe dimensioni e a legare il proprio contri-
buto con tutto il resto).
bene usare un tono pacato e indiretto (non una pagina di diario, n una lettera ad un
caro amico), curando la chiarezza e la documentazione. Chi scrive si assume la responsabilit
di quanto dice, ma indica in nota la fonte di ogni informazione, inoltre, se riporta le parole
precise da un altro testo, le inserisce tra virgolette e dichiara con precisione opera e pagina
da cui le ha tratte.
Infine, si deve elaborare una conclusione che richiami in sintesi gli aspetti pi significativi
riportati nel testo.

TRE ITINERARI PER LA RELAZIONE


Quelle che seguono sono liste di domande guida che ti possono aiutare quando devi fare una rela-
zione. Sono tre itinerari che si differenziano per il tipo di argomento.
In base alle caratteristiche specifiche del lavoro, qualcuno dei suggerimenti sar da eliminare,
qualche altro, invece, dovr essere ampliato.
1. COSE FATTE
1. Di che tipo di esperienza si tratta?
2. Quando si svolta?
3. Chi ha partecipato?
4. Dove si svolta?
5. Che ruoli hanno svolto i singoli componenti del gruppo (se lesperienza
stata fatta in gruppo)?
6. Di quali strumenti ti sei servito?
7. Che cosa ti proponevi con tale esperienza?
8. Come stato organizzato il lavoro?
9. Come si sono svolti i fatti?
10. Che dati hai osservato?
11. Che considerazioni hai potuto fare per ogni singolo dato?
12. Dallinsieme dei dati e delle interpretazioni hai ricavato indicazioni generali?
2. LUOGHI VISITATI
1. Che cosa hai visto?
luogo geografico
ambiente di lavoro
citt darte

Quattro modalita
`
Espositive: ... esporre e argomentare
LE ABILIT LINGUISTICHE
Nel testo di tipo argomentativo, rispetto al testo espositivo, cambia la prospettiva dellautore;
qui egli non si preoccupa soltanto di rendere chiara e comprensibile lesposizione di un certo
argomento, ma soprattutto di convincere un particolare lettore che le sue conclusioni sono
giuste, hanno valore, sono da prendere in considerazione.
Nel testo argomentativo lattenzione di chi comunica concentrata sulla tesi da sostenere.
Il suo scopo quello di ottenere un cambiamento di opinione o di atteggiamento dei suoi
lettori.
Il testo una raccolta di tutti gli argomenti che, in vario modo, possono concorrere a far accet-
tare al destinatario una determinata idea.
Una tesi una affermazione da dimostrare perch, a quanto dato sapere, non si pu preten-
dere che venga accettata senza spiegazioni.
Prima di formulare qualsiasi discorso opportuno capire cosa si pu chiedere e che cosa
possibile ottenere da quella determinata persona per poter cos scegliere la strategia e le ar-
mi pi adeguate allobiettivo da raggiungere. In particolare, per adeguare il testo al destina-
tario necessario curare i punti che seguono.
94
I testi argomentativi
2. A quali esigenze rispondeva la visita?
3. Quali conoscenze avevi del luogo? Prima della visita ti sei documentato? Con quali strumenti?
4. Quando, con chi, con quali mezzi si svolta?
5. Come si svolta? Cera una guida?
6. Quali osservazioni, conoscenze, nuovi dati hai registrato?
7. Quali considerazioni ti hanno permesso le nuove conoscenze?
8. Hai potuto trarre delle indicazioni generali e conclusive in relazione alle esigenze iniziali?
9. Ci sono stati momenti difficili, noiosi, negativi? Cosa proponi a chi volesse ripetere lesperienza?
10. stata produttiva lesperienza nel suo insieme? Ne valeva la pena?
3. ARGOMENTI DI STUDIO
1. A chi ti rivolgi? Con quale scopo?
2. A quale attivit si collega il lavoro? (Altre ricerche, altri capitoli, altre materie?)
3. Di che argomento si tratta?
4. Che ruoli hanno svolto i singoli componenti del gruppo (se il lavoro stato fatto in gruppo)?
5. In che ambito scientifico e di ricerca si colloca?
6. In quali luoghi hai lavorato? Che strumenti hai usato? Hai incontrato limiti e difficolt?
7. Qual era il problema principale?
8. Avevi formulato qualche ipotesi di interpretazione o di soluzione?
9. Quali dati, idee e ragionamenti hai incontrato e fatto nel corso dellindagine?
10. Quali le considerazioni particolari pi significative?
11. Sei giunto ad una conclusione soddisfacente, definita? Hai maturato proposte?
Uso di parole
e di frasi comprensibili
Unefficace comunicazione alla base di ogni ulteriore
ragionamento. Vanno usati un linguaggio ed una
terminologia accessibili allinterlocutore. La scelta deve
ispirarsi a criteri di chiarezza e di comprensibilit, ma
anche a criteri di economia e di sintesi, si deve cio
partire da quanto linterlocutore sa gi e andare oltre: la
ripetizione di cose gi note e scontate non mai piacevole
e linteresse di chi ascolta svanisce. In una formula: dire
nel modo pi chiaro con il minor numero di parole.
Sviluppo dei ragionamenti
a partire da informazioni e dati noti
Va individuato un punto di intesa su cui poggiare ogni
successiva considerazione. Ogni ragionamento si
svilupper da quellaccordo primario fuori discussione. Se
non si stabilisce un contatto positivo iniziale, ogni sforzo
diventa inutile.
Scelta delle tecniche
di persuasione adatte
Per sostenere una tesi si pu far leva su diversi argomenti;
ci si pu appellare allemotivit, al riconoscimento di
unautorit, al rigore logico, alle esperienze gi condotte,
ecc.. opportuno individuare gli argomenti che nel caso
specifico hanno maggiore probabilit di successo.
Previsione delle difficolt
di condivisione
buona norma mettersi nei panni dellinterlocutore per
individuare le sue possibili difficolt. importante
scoprire le cause da rimuovere, le informazioni che gli
mancano, i timori, le esperienze negative da lui vissute.
Largomentazione deve rimuovere questi ostacoli fornendo
adeguate osservazioni e valutazioni.
Ipotesi di possibili obiezioni
Se si riesce a rispondere in anticipo alle possibili obiezioni
si evita ogni contrapposizione ed pi facile lintesa.
scrivere

95
alcune tecniche di persuasione
Come si presentano gli argomenti per convincere?
Come agisce la persuasione?
Su quali principi si appoggia?
Se lo dice lui..., Tutti dicono, I medici, gli studiosi, Gli esperti
affermano, sostengono
Si fa riferimento allautorit
di qualcuno.
consigliabile in questi casi, Conviene invece, In molte
situazioni analoghe si preferito
Si suggerisce la convenienza
di fare certe cose piuttosto
che altre.
Se... allora..., Di conseguenza, Per questi motivi, Perci...,
Ne risulta
Si spiegano i rapporti di causa e
le conseguenze.

Quattro modalita
`
Espositive: ... esporre e argomentare
96
produzione di testi espositivi e argomentativi
1 I rapporti con la tua famiglia, negli ultimi tempi sono cambiati. Concentra la tua attenzione su una
delle situazioni pi difficili. Chiarisci il problema e formula delle tue proposte.
Segui la forma schematica del testo espositivo e inserisci i seguenti legami logici.
a volte invece nonostante tuttavia daltra parte
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 10.
La tabella va usata per gli esercizi n. 1-17.
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
alcune tecniche di persuasione
Come tutti gli altri..., un dovere..., Come stabilito...,
Sarebbe uningiustizia
Si richiama lidea di rispetto delle
regole.
Se pensi cos allora devi, Hanno detto che, ora devono,
Come fanno i tuoi amici, Se facessero cos i tuoi,
Il vecchio lupo di mare,
Si suggeriscono confronti
per far emergere il giudizio
positivo di una proposta.
Non coerente, Non c logica, Ci contraddice,
il contrario di quanto dicevi
Si fanno notare dei contrasti
e delle contraddizioni.
Tu non sei come quelli, Se fai cos allora sei come chi,
Non voglio sembrare uno che
Si richiama qualche modello o
esempio positivo o negativo.
Il risultato sar il contrario,
In tal modo si otterr un effetto opposto
Si mette in guardia circa
effetti contrari o imprevisti.
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Impaginazione, grafia e punteggiatura. punti ../ 10
2. Correttezza ortografica (con due errori 5 punti). punti ../ 10
3. Correttezza grammaticale (concordanze, pronomi, tempi dei verbi, ). punti ../ 10
4. Il testo risulta comprensibile in tutte le sue parti? punti ../ 10
5. ben legato in una esposizione unitaria? punti ../ 10
6. I collegamenti logici sono chiari ed espliciti? punti ../ 10
7. Il testo costruito secondo lo schema del testo espositivo? punti ../ 10
8. Vengono usati espressioni e termini appropriati evitando parole generiche? punti ../ 10
E
S
E
R
C
I
Z
I
96
LE ABILIT LINGUISTICHE
E
S
E
R
C
I
Z
I
97
2 Espandi e completa lo schema a grappolo suggerito, quindi elabora la tua esposizione seguendo lo
schema del testo espositivo.
Per la valutazione, usa la tabella dellesercizio precedente.
3 Esponi unesperienza didattica che ti ha aiutato a capire un argomento difficile (esperimento scienti-
fico, visita ad un laboratorio, spiegazione di un esperto, ).
Aiutati con uno schema a grappolo. Rispetta la struttura schematica suggerita dallo schema di pag. 91
e rendi espliciti tutti i collegamenti logici tra le informazioni che riporti.
4 Tra il Nord e il Sud del mondo sono evidenti molteplici disuguaglianze. Riferisci in modo documenta-
to sui vari aspetti del problema: le cause, gli effetti pi drammatici, le possibili prospettive. (Hai a di-
sposizione alcuni giorni).
Per la ricerca puoi utilizzare innanzi tutto i libri di testo (geografia, scienze, antologia), quindi puoi
ampliare le tue conoscenze con la consultazione di altri documenti in biblioteca, inoltre puoi esplo-
rare il problema su Internet. Raccogli i tuoi appunti elaborando uno schema a grappolo come sugge-
rito, poi elabora una scaletta e infine stendi una relazione di alcune pagine.
Spesso i compagni pi
grandi non rispettano
abbastanza quelli pi
piccoli
............................
.............................
.................................
..........................
..........................
..........................
.................................
molti pensano
ad esempio
in realt
una prima
spiegazione
interpellati
uno a uno
insieme
invece in conclusione
situazioni
drammatiche
rilevanza,
dimensione
dello squilibrio
reddito
solidit
della famiglia
scuola migrazioni
prospettive
per attenuare
il problema
Nei Paesi in via
di sviluppo le condizioni
di vita sono pessime
cause e fattori
attuali
cause remote
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
98
5 In questo periodo i mezzi di comunicazione di massa parlano spesso dei pericoli che minacciano
lambiente.
Documentati sui testi scolastici; acquisisci in biblioteca qualche articolo da riviste o quotidiani, sul-
largomento; cerca su Internet.
Aiutati con uno schema a grappolo, elabora una scaletta pi precisa, segui la struttura schematica
del testo espositivo e cura la chiarezza dei legami logici.
6 Vecchie tradizioni che scompaiono.
Fai una ricerca sul territorio. Se puoi, interpella qualche esperto, recati a visitare qualche bottega
artigiana, consulta testi in biblioteca
Aiutati con uno schema a grappolo, elabora una scaletta pi precisa, segui la struttura schematica
del testo espositivo e cura la chiarezza dei legami logici.
7 La fame nel mondo.
Svolgi una ricerca sul testo di geografia, poi allarga lindagine utilizzando altri strumenti bibliografici.
Aiutati con uno schema a grappolo, elabora una scaletta pi precisa, segui la struttura schematica
del testo espositivo e cura la chiarezza dei legami logici.
8 Ti piace viaggiare? In quali luoghi, paesi citt, vorresti recarti?
Raccogli in un paio di pagine almeno 4 progetti di viaggio indicando per ciascuna meta gli aspetti
che pi ti attirano. Puoi consultare il libro di geografia o una guida turistica.
9 Concorda con linsegnante un argomento di attualit, da seguire nel corso di una settimana ascoltan-
do i notiziari televisivi e consultando giornali e riviste. Quindi stendi una relazione.
10 Utilizzando i testi che hai a disposizione, o ampliando la ricerca in biblioteca, prepara una breve ri-
cerca sul fenomeno delle maree.
Specifica le cause, descrivi le varie fasi, illustra le principali conseguenze positive e negative.
11 Mentre tu vai a scuola, ci sono molti tuoi coetanei che hanno interrotto gli studi e che svolgono lavo-
ri clandestini e sottopagati. Spesso frequentano ambienti di lavoro malsani e pericolosi e non godo-
no di alcuna forma di previdenza. un fenomeno presente anche qui in Italia e che riguarda per lo
pi ragazzi immigrati o figli di immigrati irregolari.
Conduci una ricerca sul problema e poi stendi una relazione.
12 Ci sono alcuni grossi problemi che interessano ogni paese ed ogni citt: difficolt di trovare alloggio,
inquinamento dellaria, smaltimento dei rifiuti,
Parlane con i tuoi genitori, consulta qualche giornale locale, eventualmente organizza unintervista
da fare ad una persona esperta.
Raccogli infine in una relazione i problemi pi gravi e pi sentiti nella zona in cui abiti.
13 Svolgi una ricerca sul seguente argomento:
Il problema dei bambini abbandonati molto diffuso nel mondo. In Brasile e nellAmerica del Sud
raggiunge dimensioni impressionanti.
Cerca in biblioteca articoli o documenti sullargomento e poi riferisci in una relazione i dati raccolti
e i vari risvolti del problema.
E
S
E
R
C
I
Z
I
99
14 Svolgi una ricerca sul seguente argomento:
La conquista del west stata in realt non solo unepica espansione di coloni nei grandi territori del
Nord America, ma anche una brutale soppressione di popoli e di culture originarie di quei luoghi.
Raccogli informazioni e materiali in proposito e stendi una relazione in cui riporti anche le tue opi-
nioni sullargomento.
15 Svolgi una ricerca sul seguente argomento:
Recentemente la ricerca spaziale ha potuto arricchirsi grazie al successo dellesplorazione sui pia-
neti Marte e Saturno. Quali prospettive concrete ed utili per luomo possono derivare da queste nuo-
ve conoscenze?.
16 Svolgi una ricerca sul seguente argomento:
Tecniche di difesa degli animali selvatici.
Raccogli informazioni ed esponi poi in una relazione chiara ed esauriente.
17 Svolgi una ricerca sul seguente argomento:
Ci sono nel mondo dei conflitti aperti dei quali non conosciamo i termini di contrasto n le dimensioni.
Concorda con linsegnante una di queste zone calde e conduci con i compagni una ricerca che ti
permetta di stendere una relazione conoscitiva.
18 Immagina di sostituire per un giorno lanimatore di un campo-scuola per bambini di quarta elementa-
re. Quel giorno era previsto questo tema di discussione:
La salvaguardia della natura riguarda tutti e comincia spesso da piccoli atti.
Prepara per iscritto un discorso introduttivo.
Dovrai usare un linguaggio particolarmente semplice, sia nella scelta delle parole che nella costru-
zione delle frasi, inoltre dovrai scegliere argomenti molto convincenti e fare qualche esempio per
mantenere vivo linteresse del tuo pubblico.
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 10.
La tabella va usata per gli esercizi n. 18-31.
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Impaginazione, grafia e punteggiatura. punti ../ 10
2. Correttezza ortografica (con due errori 5 punti). punti ../ 10
3. Correttezza grammaticale (concordanze, pronomi, tempi dei verbi, ). punti ../ 10
4. ben legato in una esposizione unitaria, con un linguaggio adatto
al destinatario?
punti ../ 10
5. Il testo costruito secondo lo schema del testo argomentativo? punti ../ 10
6. Vengono usate tecniche di persuasione efficaci? punti ../ 10
7. Lo sviluppo (quantit di argomenti) sufficientemente ampio? punti ../ 10
8. Si fa uso di un lessico vario e appropriato (evitando termini generici)? punti ../ 10
19 giusto denunciare un compagno che ha fatto un danno a scuola?.
Decidi la tua tesi, trova tutte le argomentazioni possibili a sostegno o per confutazione.
Attenzione: ti rivolgi ad un compagno che ha affermato una tesi opposta alla tua.
Forse il caso di fare delle precisazioni iniziali: entit del danno, responsabilit sicura, volontariet
del gesto...
20 Ritieni utile svolgere una ricerca su questo argomento:
Come ridurre i rifiuti inquinanti e come utilizzare quelli organici?.
I tuoi compagni non sono molto daccordo, cerca di convincerli.
Argomenti relativi allurgenza del problema.
Argomenti relativi al contatto che deve avere la scuola con la realt.
Argomenti relativi alle possibilit di appoggio da parte dellAmministrazione comunale.
21 pi utile la matematica o litaliano?.
Prepara, come ormai sai fare, un testo argomentativo sulla tua tesi. Il destinatario indefinito, quin-
di non hai problemi di stabilire il contatto.
Per individuare gli argomenti rifletti sui risvolti pratici, oltre la scuola, delle due discipline.
Eventualmente fa delle distinzioni in base alle attivit di lavoro che uno si prospetta.
Puoi anche formulare una tesi che consideri le due materie di studio di uguale utilit.
22 I mezzi di trasporto pubblici offrono maggiore sicurezza, pi tranquillit nei lunghi viaggi, inoltre sul-
le lunghe distanze risultano pi rapidi dellautomobile privata (che non pu essere guidata ininterrot-
tamente oltre certi limiti fisiologici). Tuttavia, spesso, ci sono motivi che ci fanno preferire luso del-
lauto privata.
Fai la tua scelta in proposito per un ipotetico viaggio attraverso lEuropa. A quali condizioni? Cosa ri-
sponderesti a chi di avviso contrario?
23 Con i tuoi compagni hai deciso di aprire una campagna pubblicitaria per aumentare il consumo delle
mele (Le mele sono un prodotto che va preferito a molti altri).
Ciascuno prepari un volantino con almeno tre argomenti convincenti.
(Pu essere interessante sviluppare sullargomento un manifesto murale da pubblicizzare).
24 La Terra diventata un pianeta da salvare. Molte sono le malattie che laffliggono. La comunit in-
ternazionale fa fatica a trovare degli accordi ragionevoli ed efficaci, eppure molte sono le idee e le
proposte che vengono lanciate dagli studiosi e dagli scienziati.
Che fare? Ci sono contributi alla portata di piccole comunit e dei singoli individui?
Consulta i testi scolastici oppure allarga la tua ricerca in biblioteca e formula alla fine una tua opi-
nione operativa.
25 Tra le ragazze adolescenti molto diffusa labitudine di seguire una dieta.
Ci sono casi in cui giusto e utile farlo? Quali rischi si corrono? Quali sono i modelli di confronto? Da
chi vengono proposti? Come andrebbe affrontato correttamente il problema della correzione del peso
corporeo?
Qual il tuo pensiero al riguardo?
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
100
26 Pensi che sia possibile una effettiva parit tra uomo e donna?
Si tratta di una condizione che richiede il rispetto e la considerazione di ogni persona al di l del
sesso, per le sue qualit reali.
Una vera parit, inoltre, presuppone uguali opportunit nel lavoro e nello studio.
cos nellambiente che ti circonda? Tra i giovani? Tra gli adulti che conosci? A livello di societ pi
ampia? E nei diversi Paesi del mondo?
27 Un viaggio sempre molto interessante: unesperienza che interrompe la quotidianit, che crea
aspettative e curiosit, che arricchisce e allarga i punti di vista su molti aspetti della realt che ci
circonda.
Elabora una comunicazione rivolta ai genitori della tua classe per convincerli a permettervi un viag-
gio di istruzione particolarmente impegnativo.
28 Il tempo libero dagli impegni di studio o di lavoro un bene prezioso che va curato e valorizzato. In-
dividua e descrivi alcuni modi interessanti ed utili di impiego di questa parte importante della nostra
vita.
Concludi con una proposta concreta rivolta ai tuoi compagni per convincerli ad unattivit collettiva
dopo la scuola.
29 Lumanit ha sempre sofferto la piaga della guerra, anche se in ogni tempo e in ogni paese si molti-
plicano gli appelli alla pace. Riflettendo sulla storia che hai studiato, prova a dire quali sono le cau-
se che inducono gli uomini e i popoli a entrare in conflitto. Elabora anche una tua proposta da indi-
rizzare agli uomini politici del tuo paese. (Pu assumere la forma della lettera aperta da inserire nel
giornalino della tua scuola).
30 I genitori possono dare molto ai propri figli, come affetto, protezione, sicurezza, anche se ci non
sempre evidente perch sono presi da molti impegni. Come potrebbero migliorare ed accentuare la
loro presenza in famiglia? Come possibile promuovere pi dialogo tra figli e genitori? Quali sono i
comportamenti dei genitori che pesano di pi ai figli? Quali le qualit pi apprezzate?
Arricchisci il testo con esempi concreti.
31 Talvolta nel mondo dei giovani si incontrano comportamenti poco rispettosi di s e degli altri con for-
me di vera e propria delinquenza. Ci viene attribuito ad un disagio derivante dalla mancanza di mo-
delli famigliari, dallassenza di sicure prospettive per il futuro, dalla scarsa attenzione da parte degli
adulti e della societ ai loro bisogni. Ci sono degli esempi attorno a te? Perch questo problema ci
coinvolge tutti? Quali proposte si possono fare?
E
S
E
R
C
I
Z
I
101
Il compito in classe
LE ABILIT LINGUISTICHE
102
Il testo prodotto va riletto, anche pi volte.
necessario porsi nei panni di un possibile lettore e controllare che la nostra esposizione ri-
sulti chiara ed efficace.
Rileggendo si riscontrano delle sfasature che vanno corrette, cos come vanno controllati tut-
ti gli aspetti tecnici di tipo grammaticale e lessicale.
Ti forniamo a pagina seguente una tabella che ti sar utile anche per fare una valutazione tec-
nica della tua capacit di esporre in modo corretto ed efficace i tuoi pensieri in ogni tipo di te-
Gli elaborati scritti in lingua italiana vengono considerati anche prove di valutazione della
maturit complessiva dellallievo. Infatti scrivere un po rivelare il proprio modo di pen-
sare, la capacit di mettere in ordine i pensieri, la competenza di comunicare con chiarezza le
proprie idee.
Anche nel mondo del lavoro, molto spesso, la selezione dei candidati avviene sulla base di
una prova scritta in lingua italiana.
Per questo la prova di italiano riveste a scuola un valore pi alto rispetto ad una prova di pu-
ra abilit tecnica e merita un adeguato esercizio di preparazione.
Il tema
Per qualsiasi tipo di testo, se possibile, bene procedere ad una documentazione precisa:
nomi, date, citazioni, dati, vanno verificati; inoltre pu essere utile leggere degli articoli o
consultare qualche libro sullargomento in modo da ampliare il punto di vista personale.
Per raccogliere le idee, e per mantenere in ordine i dati che via via si acquisiscono, nella fase
di documentazione sar opportuno elaborare una forma di promemoria che pu essere una
semplice lista dei concetti chiave o una forma pi elaborata come uno schema a grappolo
(vedi pag. 67).
La scaletta, pi o meno complessa e dettagliata, la fase finale del progetto; nella scaletta
viene stabilito lordine di esposizione, la rilevanza che verr data ad ogni punto, inoltre viene
delineato in forma schematica lo sviluppo complessivo del testo, prevedendo uneventuale
introduzione, un modo per concludere e quanto sar ampia la trattazione.
il momento pi creativo. Seguendo la via ormai tracciata con appunti e scaletta, verr data
tutta lattenzione al modo di esprimersi, alla scelta adeguata delle parole, si potr cercare
qualche metafora capace di rendere bene lidea, si curer la chiarezza e lefficacia del testo.
Sar bene iniziare catturando subito lattenzione dei lettori; molto spesso la prima frase viene
scritta alla fine del lavoro perch sia assolutamente pertinente e capace di preparare unatte-
sa che verr poi soddisfatta. (Secondo il grande scrittore Gabriel Garcia Marquez, la prima
frase deve essere unartigliata che cattura il lettore.)
La progettazione
La stesura
La correzione
103
scrivere
sto che produrrai. Anche quando non ti servir un punteggio, ti potr aiutare lelenco dei cri-
teri per controllare la bont e la correttezza del tuo lavoro.
incredibile quanti perfezionamenti si vedano possibili su un testo che in prima stesura ci
sembrava perfetto. Se le condizioni lo permettono, raccomandabile controllare e rileggere a
distanza di qualche tempo: 1 o 2 ore, meglio qualche giorno.
La capacit di scrivere in modo chiaro e corretto si acquisisce, infatti, con la consuetudine e
con un paziente assiduo lavoro di revisione.
Tabella di autovalutazione: per ogni voce ti assegnerai un punteggio da 0 a 5.
0-51
NS
52-64
S
65-69
B
70-75
D
76-80
O
totale punti ../ 80
DATA __________ TITOLO ___________________________ AUTORE _______________________________________ PUNTEGGIO
1. Limpaginazione e la grafia sono curate. punti ../ 5
2. Non ci sono errori di ortografia e la divisione in sillabe corretta
(con tre errori 2 punti, con cinque errori 0 punti).
punti ../ 5
3. La punteggiatura adeguata e corretta. punti ../ 5
4. La struttura delle frasi varia con uso corretto della subordinazione;
la connessione tra le frasi chiara.
punti ../ 5
5. I modi e i tempi dei verbi sono corretti, con cambiamenti coerenti. punti ../ 5
6. Luso dei pronomi corretto. punti ../ 5
7. Le parole sono usate in modo appropriato rispetto al significato.
Il lessico vario, senza ripetizioni ravvicinate e senza genericit.
punti ../ 5
8. Sono rispettate le indicazioni rispetto alla forma testuale o viene
mantenuto costante il tipo di testo scelto (lettera, descrizione, ).
punti ../ 5
9. Non sono presenti informazioni inutili o ripetizioni. punti ../ 5
10. I passaggi tra i concetti e la successione dei fatti sono chiari
ed efficaci.
punti ../ 5
11. Lo sviluppo delle singole parti equilibrato. punti ../ 5
12. C unidea centrale chiara e ben sviluppata. punti ../ 5
13. Le idee e i concetti principali sono significativi e ben collegati
allidea centrale.
punti ../ 5
14. Ci sono esempi e riferimenti ad esperienze vissute. punti ../ 5
15. Il contenuto sviluppa in modo adeguato il titolo. punti ../ 5
16. Esposizione originale ed interessante per stile, intreccio, costruzione
complessiva del testo.
punti ../ 5

E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
104
il tema [vedi anche gli spunti per i testi argomentativi alle pagg. 99-101]
1 Immagina che il tuo compagno di banco (o la tua compagna) sia assente da scuola da 4/5 giorni;
rientrer solo fra una settimana, non puoi andarlo a trovare n telefonargli. Scrivi per lui quello che
successo oggi a scuola. Il tuo scopo quello di tenerlo su di morale, quindi raccontagli le cose pi
carine cercando di farlo sorridere.
2 Un amico (unamica) conosciuto durante le vacanze, e con il quale hai scambiato una certa corri-
spondenza, ti ha scritto che ultimamente litiga spesso con i propri genitori. Rispondi raccontandogli
alcuni tuoi litigi. Digli anche come hai fatto tu (come hai intenzione di fare) per superare questo tipo
di problemi.
3 Scrivi ad un tuo vecchio insegnante per salutarlo e per fargli capire che lo ricordi con nostalgia. Fai
riferimento alle sue raccomandazioni, raccontagli qualche episodio che ti ha fatto ricordare le sue
parole, digli se e come sei cambiato, ecc.
4 Ci sono momenti e circostanze in cui non mi sento compreso e non comprendo gli altri; sviluppa
questa affermazione in una pagina di riflessione personale.
5 La mia famiglia ha recentemente ospitato alcuni parenti che abitano lontano; i ritmi e le abitudini
consuete per alcuni giorni sono stati stravolti. Fai un resoconto di quanto accaduto.
6 Formula una proposta di miglioramento della vita scolastica. La tua proposta pu riguardare gli orari,
i libri, la mensa, lintervallo, o altri aspetti particolari. Il tuo testo avr il tono di una relazione espo-
sitiva che potrebbe essere letta in unassemblea.
7 Se lamministrazione del tuo comune potesse acquistare una nuova attrezzatura didattica per la
scuola, tu che cosa chiederesti? Scrivi una lettera allassessore competente formulando la tua pro-
posta e spiegando perch ti pare la migliore.
8 Prepara una lettera indirizzata ad unindustria o azienda, dove si pratica unattivit che hai studiato
nelle discipline tecniche, per chiedere di poter fare visita agli impianti. Spiega cosa ti interessereb-
be vedere di preciso, quanti siete, da dove venite, ecc.
9 Immagina di essere un cronista del giornalino della scuola. Devi preparare una cronaca della ricrea-
zione con lo scopo di divertire i tuoi lettori.
10 Componi un articolo di cronaca su un fatto grave accaduto di recente a scuola. Devi informare esau-
rientemente chi ti legge.
11 Immagina di essere il cronista di un giornale locale e di voler suscitare nei tuoi lettori una buona
opinione sulla tua scuola. Scegli quindi un avvenimento adatto allo scopo e stendi la cronaca.
12 Prepara un articolo per il giornalino scolastico su uno spettacolo o un avvenimento culturale a cui
hai partecipato con i tuoi compagni.
E
S
E
R
C
I
Z
I
105
13 Invia un articolo ad un giornale locale sul problema del trasporto degli alunni nel tragitto casa-scuo-
la. Devi denunciare i disagi e fare proposte di miglioramento.
14 Prepara un articolo informativo su un problema socialmente rilevante affrontato a scuola: (inquina-
mento, disoccupazione, emigrazione, emarginazione, ...). Cerca di calare nella realt locale le even-
tuali osservazioni troppo teoriche o lontane.
15 Con i compagni di squadra ho deciso di vincere la partita in programma (calcio, basket, palla-vo-
lo).
Preparativi, organizzazione, partita: una giornata memorabile!
Puoi fare la cronaca di unesperienza reale, oppure scrivere ad un tuo amico lontano, oppure puoi in-
ventare un racconto verosimile.
16 Ho trovato una vecchia fotografia
Puoi realizzare un racconto fantastico ambientato in quei luoghi; oppure puoi fare unesposizione
analitica riportando impressioni, differenze, somiglianze, ecc.; o ancora puoi scrivere una lettera a
qualcuno che ti stato ricordato dalla foto.
17 Se potessi essere un animale vorrei
Il tuo testo pu essere un racconto fantastico, oppure una pagina di diario, oppure una esposizione
della tua scelta, con motivazioni e argomenti.
18 Vita segreta tra i banchi di scuola.
19 Il tempo libero nella mia famiglia.
20 Giochi dei genitori e dei nonni da bambini.
21 Episodi di negazione della libert individuale (conosciuti attraverso letture, anche di quotidiani, o at-
traverso esperienze dirette).
22 La violenza negli stadi.
23 Gli adulti assumono troppo spesso un atteggiamento critico e indagatore, dietro parole che simulano
incoraggiamento e apprezzamento spesso si nasconde un giudizio negativo.
24 Il progresso rende gli uomini liberi?
25 Sono utili gli esperimenti scientifici sugli animali?
26 Quali sono secondo te i problemi pi gravi che assillano lumanit?
Che cos e a cosa serve
Come si fa un riassunto
LE ABILIT LINGUISTICHE
106
In molte occasioni utile riportare il contenuto di un testo ampio e complesso in un testo
breve e sintetico. Il testo breve generalmente ha lo scopo di comunicare in uno spazio e in un
tempo pi limitati, e secondo un personale punto di vista, il contenuto del testo originario.
Altre volte il testo breve risponde al bisogno di annotare idee e concetti relativi ad una certa
indagine, per un utilizzo futuro.
Chi fa un riassunto, generalmente, ha la facolt di sottolineare quegli argomenti che pi ri-
spondono ad una certa prospettiva di idee, di emozioni, di aspettative o che, in qualche modo,
lo interessano di pi in base ad un suo particolare punto di vista. Lestensore, tuttavia, si deve
assumere la responsabilit delle interpretazioni personali, cercando di chiarire bene quanto
pu essere attribuito al testo originale e quanto pu essere frutto di una sua rielaborazione.
Il riassunto
Il primo compito di chi vuole riassumere capire a fondo il testo originario. La procedura del
riassunto pu essere considerata una fase indispensabile in ogni metodo di studio. Infatti
un sistema che aiuta a comprendere e ad organizzare ogni argomento e che mette in atto di-
verse abilit: capire, generalizzare, sintetizzare, organizzare.
Per fare un riassunto si seguono cinque fasi operative:

inquadrare il testo (stabilire che tipo di testo , individuare il suo sviluppo e largo-
mento);

dividere in parti il testo da riassumere;

selezionare le parti e le informazioni pi importanti in base alle proprie idee e allo


scopo del riassunto;

dare un titolo ad ogni parte;

legare i titoli selezionati, con le opportune espansioni, in un testo unitario e collegato.


Per quanto riguarda la divisione in parti, chi fa il riassunto ha piena facolt di scelta e decide
estensione e numero delle parti. Se possibile, fin dallinizio tenter di dividere il testo facen-
do emergere il disegno costruttivo seguito da chi lo ha realizzato.
Per un testo ampio, come un romanzo o uno studio complesso di molte pagine, si dovr pro-
cedere ad una prima divisione in blocchi ampi e, successivamente, prendere in considerazio-
ne ogni blocco per smontarlo in parti pi semplici.
E
S
E
R
C
I
Z
I
107
il riassunto
1 Il testo che segue stato diviso in parti; in ogni parte sono state sottolineate le informazioni pi im-
portanti e a lato stato indicato un titolo. Unisci tu i vari titoli realizzando un riassunto unitario e ben
legato.
Computer, perch non mi parli?
Ci avevano promesso il paperless office, lufficio senza carta,
tutto asettico e pulito, ronzante di computer collegati fra loro.
Guardatevi intorno: non c mai stata tanta cartaccia sulla vostra
scrivania. // Ci avevano lasciato intravedere lalba del telecom-
muting, del pendolare elettronico che avrebbe potuto viaggiare
senza viaggiare, vendere, comprare, studiare, disegnare a
distanza, sempre grazie al computer. Guardatevi intorno: le citt
non sono mai state tanto ingombre di gente che va e viene dal
lavoro, dalla scuola, dallo shopping... La promessa
dellinformatica rimasta, per molti aspetti, simile a quei
commoventi documentari futuristici anni 40 e 50, con la robot-
colf che trottola in cucina pulendo per terra e lelicottero-jet che
porta pap al lavoro volteggiando fra i grattacieli. // Un po
sorpresi, escono vari studi in questi giorni che scoprono come il
consumo di carta sia aumentato, negli Stati Uniti, e non
diminuito, negli ultimi dieci anni di boom informatico. E il
numero di incontri diretti, di meeting fra esseri umani,
prodigiosamente cresciuto negli ultimi anni, anzich decrescere.
//
Si direbbe addirittura, sospetta uno di questi studi, che lavvento
del computer abbia scatenato un desiderio acutissimo di stringere
mani, guardarsi negli occhi, battersi sulla spalla, come se gli
esseri umani avessero riscoperto i loro inestirpabili istinti di
scimmie, quando sono stati posti davanti allo schermo
elettronico. La gente ha ritrovato la voglia di toccare con mano, di
possedere fisicamente, di sentire lodore delle altre scimmie
(pardon, uomini) di vivere nel branco, ha scritto uno studio della
Ucla, luniversit di Los Angeles. // Pi la comunicazione
televisiva o informatica si spersonalizza, pi abbiamo bisogno di
contatti fisici, palpabili. Forse anche questo spiega perch mai,
nel decennio del computer e delle informazioni elettroniche, il
numero complessivo di copie di
giornali e settimanali venduti in America sia aumentato
notevolmente. Il giornale si tocca, si palpa, si odora. La TV no. //
La colpa non naturalmente del computer, innocente, magnifico
attrezzo che ha lunico torto di fare sempre ed esattamente quel
che noi gli ordiniamo di fare compresi gli errori. // La colpa
degli eccessi promozionali che hanno prodotto milioni di utenti
delusi promettendo loro di rendere tutto facile, e della nostra
natura, pi forte della macchina. Oggi le statistiche e gli studi
americani lo confermano. Per quanto sofisticato sia il computer
che vi sta davanti, per quanto realistici e magnifici e veloci i suoi
colori, guardare uno schermo fosforescente non sar mai come
guardare un altro uomo negli occhi.
V. Zucconi, LEspresso
Il computer non ha cambiato
del tutto lufficio.
E nemmeno la vita; erano
promesse immaginarie.
aumentata la carta, sono
pi numerosi gli incontri dal
vivo.
aumentato il desiderio
di comunicare in modo
concreto.
aumentato luso dei
giornali.
Il computer innocente.
Delusione di aspettative
create dalla pubblicit.
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
108
2 Fai un riassunto del brano che segue. Trova un titolo significativo per ognuna delle nove parti in cui
il testo stato diviso. Quindi lega i titoli in una forma unitaria, aggiungendo eventualmente qualche
ulteriore informazione.
Il cacciatore pi bravo
Quando incominciavano a soffiare i venti invernali e a cadere la neve, aprivamo la pancia del cavalli-
no [il salvadanaio] e andavamo al bazar a comperare il bamb, la colla, il filo e la carta. Passavamo
ore a scortecciare il bamb per lintelaiatura e a tagliare la carta velina, indispensabile perch laqui-
lone potesse scendere in picchiata e riprendere quota rapidamente.// E poi dovevamo predisporre il
nostro tar. Se laquilone era il fucile, il tar, il tagliente filo smerigliato, era la cartuccia. Andavamo in
giardino e immergevamo fino a centocinquanta metri di filo in una miscela di vetro polverizzato e
colla. Quindi lo stendevamo ad asciugare tra due alberi. Il giorno successivo lavvolgevamo su un
rocchetto, pronto per la battaglia. [] //
Il torneo invernale era unantica tradizione afghana. Iniziava di mattino presto e non si concludeva se
non quando in cielo volava solo laquilone vincitore. La gente faceva il tifo dai marciapiedi e dai tet-
ti a terrazza delle case. Le strade si affollavano di combattenti con gli occhi rivolti al cielo. Ogni
aquilonista aveva un assistente. Nel mio caso era il fedele Hassan, che teneva la spoletta e svolgeva
il filo. //
Una volta un ragazzino hindi che si era trasferito da poco nel quartiere ci raccont che nella sua citt
le battaglie tra aquiloni avevano regole severe. Si sta in unarea ben circoscritta e ci si posiziona ad
angolo retto rispetto al vento afferm con orgoglio. E non si pu usare lalluminio per rendere ta-
gliente il filo. Hassan e io ci guardammo e scoppiammo a ridere. //
Il bambino hindi avrebbe imparato presto quello che gli inglesi avevano imparato allinizio del seco-
lo e i russi avrebbero capito nei primi anni Ottanta: che gli afghani sono un popolo indipendente.
Hanno care le loro tradizioni, ma detestano le regole. Anche nei combattimenti di aquiloni non ci so-
no regole: lancia il tuo aquilone, taglia il filo degli avversari e buona fortuna. //
Per questo non era tutto. Il bello cominciava dopo il taglio, quando entravano in gioco i cacciatori di
aquiloni. Partivano allinseguimento dellaquilone tagliato che, in balia del vento, veniva sospinto da
un quartiere allaltro finch, scendendo a spirale, atterrava in un campo, in un giardino, su un albero,
sul tetto di una casa. // La caccia allaquilone era qualcosa di selvaggio. Orde di cacciatori sciamava-
no per le strade, travolgendosi lun laltro nella corsa furibonda, come quei pazzi che a Pamplona
fuggono inseguiti dai tori. [] Durante il torneo, per i cacciatori il premio pi ambito, il trofeo da ap-
pendere a una parete del soggiorno, era lultimo aquilone che cadeva. // Quando in cielo rimanevano
solo due aquiloni, ogni cacciatore si preparava. Prendeva posizione, i muscoli contratti, pronti a
scattare, il collo teso e gli occhi fissi al cielo. E quando il filo dellultimo aquilone veniva tagliato
scoppiava il pandemonio. //
Anche se nel corso degli anni ho visto moltissimi cacciatori di aquiloni, Hassan era di gran lunga il
migliore. Si dirigeva con impressionante sicurezza verso il punto in cui pensava sarebbe atterrato il
suo obiettivo, molto prima dellatterraggio, come se avesse una bussola interna.
K. Hosseini, Il cacciatore di aquiloni, PIEMME, Casale Monferrato 2005
3 Esegui il riassunto del testo che segue. Dividi in parti, dai un titolo ad ogni parte, individua le infor-
mazioni per te pi significative ed importanti, unisci quindi i tuoi titoli, con le necessarie espansioni,
in un testo unitario.
E che cosa non fanno col vento queste taccole! A prima vista sembra che il vento si trastulli con loro
come il gatto con il topo. Invece le parti sono rovesciate: sono gli uccelli a trastullarsi con la furia de-
gli elementi. Ecco, sembra proprio che gliela diano vinta, che si lascino scagliare dal vento in alto,
molto in alto, sembra quasi che cadano in cielo: poi, con un piccolo movimento negligente di unala
si voltano sul dorso, dal disotto aprono per una frazione di secondo le superfici portanti contro il ven-
to, si lasciano cadere con unaccelerazione molto superiore a quella di una pietra, poi con un altro
minuscolo movimento dellala ritornano nella posizione normale, e ad ali quasi completamente chiu-
se si lanciano in una vertiginosa corsa di centinaia di metri contro il vento che vorrebbe sospingerli
E
S
E
R
C
I
Z
I
109
dalla parte opposta. E tutto ci non costa loro alcuno sforzo; lo stesso gigante cieco che compie il
lavoro necessario per spingere il loro corpo attraverso laria a pi di cento allora: le taccole non fan-
no nulla, si limitano a pochi blandi mutamenti di posizione, quasi impercettibili, delle loro ali nere:
quale stupendo dominio sulla forza bruta, quale inebriante trionfo del vivente sulle forze elementari
dellinorganico!
Venticinque anni sono trascorsi da quando la prima taccola compiva queste evoluzioni attorno ai tet-
ti di Altenberg, da quando mi sono perdutamente innamorato di questi uccelli dagli occhi argentei.
E, come accade cos spesso con i grandi amori della nostra vita, non provai nulla di speciale quando
feci la conoscenza della mia prima giovane taccola. Se ne stava nel negozio di Rosalia Bongar, di cui
sono cliente affezionato da ormai pi di quarantanni, in una gabbia piuttosto buia, e la feci mia con
quattro scellini esatti. Non la comprai con intenti scientifici, ma solo perch ero stato assalito im-
provvisamente dalla voglia di riempire di buon cibo la grossa bocca spalancata delluccello, rossa e
cerchiata di giallo. Avevo intenzione di lasciar libero lanimale non appena fosse divenuto autonomo;
e a dire il vero mi sono attenuto a questo proposito, ma con un risultato proprio inatteso, dato che
ancora oggi le taccole vengono a nidificare sotto il nostro tetto. Mai sono stato cos ben ricompensa-
to per un atto di compassione verso un animale.
K. Lorenz, Lanello di re Salomone, Adelphi, Milano 1992
4 Fai un riassunto del brano che segue. Dividi il testo in parti, sottolinea le informazioni principali, dai
un titolo ad ogni parte, quindi lega i titoli in un testo unitario.
Ma dove vanno i caprioli?
Le preoccupazioni di un guardiacaccia.
Negli ultimi anni, il progressivo abbandono delle montagne da parte delluomo ha favorito lo svilup-
po della popolazione dei caprioli. Questo fatto dovuto al fenomeno di colonizzazione dei prati da
parte del bosco che si espande. La fascia vegetale di transizione fra questi due ambienti, costituita
da cespugli di alte erbe disposti a macchia di leopardo, offre, infatti, una zona ideale per il nutri-
mento e il rifugio di questo splendido cervide. Da qualche tempo, nelle zone montane, si assiste
quindi a un lento ma continuo incremento della popolazione che tende ad espandere anche il suo
territorio. Una delle fasi stagionali della vita del capriolo segnata dalla disgregazione dei branchi
che si erano costituiti nel tardo autunno. Verso la fine dellinverno, i maschi adulti si staccano dai
gruppi invernali e cominciano a difendere un loro territorio. In questa fase anche i giovani hanno le
stesse pretese, ma, ovviamente, i territori migliori sono gi occupati dai vecchi che non sono disposti
a farsi scalzare dai rivali adolescenti senza esperienza n forza. Ecco quindi che i giovani devono ri-
cavarsi degli spazi nel mosaico delle zone gi occupate e spesso, furiosi inseguimenti da parte degli
adulti, inducono gli immaturi ad uscire dallabituale territorio. Per questo e altri motivi, ambienti
prealpini e collinari vengono via via colonizzati e, zone in cui qualche decina di anni fa il capriolo era
completamente sconosciuto, oggi sono impreziosite dalla modesta presenza di questo grazioso mam-
mifero. Nelle colline della mia zona lambiente molto favorevole per i caprioli, le essenze vegetali
di cui si alimenta questo ungulato sono numerosissime e abbondanti e la copertura nevosa molto
modesta. La completa assenza di predatori naturali dovrebbe determinare un incremento straordina-
rio in pochissimo tempo. Purtroppo c qualcosa che non va e il numero dei capi non aumenta nono-
stante lenorme potenzialit del territorio. Ormai, nella mia area di servizio, conosco tutti i posti do-
ve le femmine vanno a partorire e, ogni anno, dalla fine di maggio, vado l a controllare se ci sono
nuovi nati. I piccoli di capriolo restano acciambellati nellerba alta perch non sono in grado di se-
guire la madre, ma lei resta sempre nei dintorni e li controlla da lontano; ogni tanto si avvicina per
allattarli e allora si riesce a vederli. Ma lemozione pi grande la provo quando riesco ad individuare
un cucciolo immobile nellerba: ha gli occhi grandissimi, sproporzionati, il suo corpo macchiato di
bianco per imitare le medaglie di sole che penetrano tra le foglie. difficile resistervi, la tentazione
di accarezzarlo fortissima, ma non bisogna farlo mai, le mani puzzano di sudore e se la femmina
sente odori strani potrebbe abbandonarlo.
Quelli che non hanno la disgrazia di incontrare luomo o le sue macchine, crescono normalmente, e
quando sono in grado di seguire la madre si vedono nei pascoli e si contano facilmente. Dunque i
E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
110
giovani ci sono ogni anno, e tanti, due per ogni femmina adulta; ma allora perch la popolazione non
aumenta neppure nelle zone dove la caccia a questa specie vietata? Perch tanti caprioli sparisco-
no nel nulla ogni anno? Si fa presto a fare i conti, anche calcolando le eventuali perdite naturali la
popolazione crescerebbe di molto e, in pochi anni, ci sarebbero caprioli dappertutto. In primavera,
sulla prima erba, se ne conterebbero a decine, a greggi, come le pecore. Ma allora dove sono? Tutti si
chiedono. Lo so io dove vanno a finire, facile: tutti in pentola finiscono. I caprioli non hanno le ali
e non migrano come i fringuelli, se spariscono qualcuno li prende. Il prelievo illegale altissimo, il
numero di caprioli uccisi dai bracconieri supera di gran lunga quello dei capi prelevati nel rispetto
delle regole. Ma intendiamoci, una grossa responsabilit ce lhanno anche i cacciatori cos detti one-
sti: molti di loro vedono tante cose ma non parlano mai. Purtroppo, le probabilit che il guardiacac-
cia sorprenda il bracconiere con le mani nel sacco (o sul capriolo) sono molto remote, eventuali suc-
cessi sono un impasto di fortuna e capacit in parti uguali. Alcuni capi, una piccola percentuale,
vengono anche uccisi accidentalmente dalle macchine quando attraversano la strada, ma neppure
questi tante volte vengono segnalati: si trovano le tracce di sangue e di pelo sulla strada, ma il ca-
priolo sparisce sempre e anche questo illegale.
G. Ferron, Ho visto piangere gli animali, Edizioni Biblioteca dellImmagine, Pordenone 2000
5 Fai un riassunto dellarticolo che segue. Dividi il testo in parti, sottolinea le informazioni principali,
dai un titolo ad ogni parte, quindi lega i titoli in un testo unitario.
Una scelta etica
Alcune bibite e gli snack di un marchio tra i pi diffusi in commercio sono stati banditi dallUniver-
sit Roma Tre: non potranno pi entrare nelle liste degli alimenti e delle bibite inserite nei distribu-
tori automatici dellateneo pi giovane della capitale. Al suo posto succhi di frutta biologici e prodot-
ti provenienti dal sud del mondo, alimenti equo-solidali che assicurano la maggior parte degli introi-
ti ai reali produttori. La decisione stata presa allunanimit dal senato accademico che ha fatto
propria una proposta di alcuni studenti, e che da oggi verr applicata gradualmente. Dobbiamo ri-
spettare i contratti con i fornitori ed esaurire i prodotti gi acquistati prima di passare alla sostituzio-
ne e ci avverr con le prossime gare dappalto - spiega il rettore di Roma Tre - tengo a precisare
per che questa linea non stata presa contro un marchio particolare, visto che gli stessi prodotti,
come altri non presenti nei distributori, potranno essere comunque acquistati nei bar interni allate-
neo. Abbiamo solo voluto fare nostra questa sensibilit, giusta, degli studenti e dare unalternativa di
consumo.
A Roma si concentra la maggior parte delle iniziative istituzionali contro alcune multinazionali. Alcu-
ni prodotti sono da mesi banditi dagli uffici della Rete del nuovo municipio che ha aderito alla
campagna internazionale promossa dai lavoratori colombiani, che lamentano vessazioni da parte del-
le societ che lavorano per le multinazionali in questione. Alla Rete hanno pian piano aderito 250
municipi e istituzioni locali. Che si sono impegnati a fare approvare nelle rispettive amministrazioni
un ordine del giorno che bandisca certe bevande e merendine dagli uffici e dalle scuole. E su questa
strada si avvia anche il Comune di Roma. stato approvato nel novembre scorso SponsorEtico un
regolamento sulle sponsorizzazioni, primo e unico in Italia, che prevede linserimento di criteri etici
nella selezione degli sponsor. Limpresa deve garantire il rispetto del diritto, il trattamento non di-
scriminatorio, il diritto alla sicurezza dei lavoratori, il rispetto dei diritti umani e la protezione del-
lambiente dove opera. E ora altri comuni italiani stanno attivando lo stesso provvedimento dei Muni-
cipi romani e di Roma Tre.
adattamento da P. Occhipinti e P. Liquori, in la Repubblica, 10 Marzo 2005
111
Come un giardiniere pota le sue siepi per farle crescere pi alte e robuste,
cos chi scrive per il web deve curare costantemente i suoi testi togliendo i
link e le informazioni obsolete e aggiungendone di nuovi.
L. Carrada, Scrivere per Internet, Editori di Comunicazione, 2000
Scrivere pagine per Internet molto diverso dallo scrivere sulla carta.
Un testo tradizionale, pensato per essere stampato e letto sulla carta, ha una struttura lineare:
il lettore percorrer un passo dopo laltro, una riga dopo laltra tutto il testo, dallintroduzione
alla conclusione, seguendo le tappe previste dallautore.
Un testo pensato per Internet (ipertesto) ha una struttura reticolare. Il lettore decide ad ogni
nodo della rete quale direzione intraprendere. Lautore deve saper guidare il lettore allin-
terno di un labirinto, facendo leva sulle sue aspettative, sulla sua curiosit; ma il lettore deve
sentirsi libero di vagabondare e di seguire le proprie suggestioni. Inoltre chi scrive deve esse-
re disponibile a correggere e ad integrare il testo nel tempo, a fronte di nuovi approfondimen-
ti o di esigenze del lettore.
Scrivere sul Web
Un tipo di scrittura particolare
Una comunicazione frammentata
Il contenuto della comunicazione va diviso in piccoli paragrafi da pensare come unit autono-
me tra loro collegate. Si deve tener presente che la lettura sul monitor permette la visione di
20 righe per volta e che il numero di parole diminuisce se affianchiamo qualche immagine.
Dunque i paragrafi devono avere piena autonomia, con un titolo breve ma molto significati-
vo. Deve essere possibile spostarli, leggerli in successioni diverse senza che si perda una vi-
sione unitaria dellargomento in cui sono inseriti e di cui fanno parte.
Chi vuole costruire un ipertesto deve aver chiaro lo sviluppo che avr largomento, quali aspetti
vuole trattare e a quale livello di approfondimento. Va da s che la progettazione, sempre racco-
mandata per ogni tipo di scrittura, risulta in questo caso indispensabile.
A questo proposito risulta di grande aiuto il procedimento dello schema a grappoli. Infatti, lo
schema a grappoli ha una struttura reticolare e i vari box di testo possono essere collegati tra
loro senza limiti. Possiamo immaginare ogni riquadro come una pagina collegata a tutte le al-
tre. Nellesempio che ti proponiamo a pagina seguente, le parole che compaiono possono es-
sere considerate i titoli delle pagine che verranno poi sviluppate e tra le quali si potr naviga-
re cliccando sugli appositi link (collegamenti). Per ragioni di spazio qui lespansione dellargo-
mento solo accennata e cos pure la molteplicit dei link, che tuttavia possono essere facil-
mente immaginati.

112
SCRIVERE SUL WEB
LE ABILIT LINGUISTICHE
I link
I collegamenti elettronici che permettono di passare da un punto allaltro dellintero testo con
un semplice clic del mouse si chiamano link: essi sono i veri protagonisti dellipertesto e van-
no studiati in modo da favorire una navigazione libera, rassicurante e proficua: il lettore de-
ve sentirsi libero da vincoli eccessivi, deve sapere sempre dove si trova e, alla fine del viaggio,
deve avere la sensazione di portare a casa un buon bottino.
La coesione del testo, la visione dinsieme dellargomento, dipendono dai collegamenti elet-
tronici. Vanno perci eliminati o ridotti allindispensabile i connettivi linguistici come per,
perci, eppure, da un altro punto di vista, ecc. mentre verranno suggeriti i collegamenti
tematici ad altra parte del testo o ad altri testi, ricorrendo alle parole calde: parole signifi-
cative rispetto allargomento, evidenziate con un colore o con un fondo colorato, che ad un
clic del mouse inviano ad un altro punto o ad altra pagina collegata.
Un altro modo per collegare le pagine, in aggiunta alle parole calde, linserimento di pulsan-
ti in una barra o in una zona costante delle pagine. possibile ad esempio ripetere un som-
mario in ogni pagina cos da permettere in ogni momento di spostarsi su un altro paragrafo,
su un altro aspetto dellargomento, oppure di ritornare alla pagina iniziale (Home).
capoluoghi
centri industriali
centri commerciali
montagna
collina
pianura
Il Veneto
- territorio
- citt
- economia
- popolazione
agricoltura
industria
turismo
distribuzione
popolazione attiva
disoccupazione
113 113 113 113
Un ipertesto multimediale
Un ipertesto per il web pensato per essere visto pi che per essere letto, perci opportuno
arricchire il medium delle parole, con un altro medium molto efficace: limmagine.
Le procedure digitali e la diffusione del computer rendono abbastanza semplice, oggi, il repe-
rimento di foto, grafici, disegni e il loro inserimento nei documenti.
Parole e immagini gi rendono le pagine multimediali, ma possiamo arricchirle ancora, con
una colonna sonora. Non difficile infatti inserire un sottofondo musicale appropriato o una
voce che legge o altri suoni.
Noi qui ci occuperemo delle parole, lasciando a ciascuno il compito di arricchirle con altri
media, in base alla personale competenza e alla disponibilit degli strumenti necessari.
scrivere
Parole calde
Sommario

Aspetti linguistici per la scrittura sul web


LE ABILIT LINGUISTICHE
114
Possiamo sintetizzare in quattro parole le caratteristiche che deve avere lo scrivere per lo
schermo del computer: semplicit, asciuttezza, esattezza, brevit.
Non dobbiamo dimenticare che il lettore-navigatore ha poco tempo, non ama far fatica ed
molto esigente. Solo dopo che avremo catturato un suo forte interesse potremo dilungarci in
pagine di approfondimento.
Quando si scrive sulla carta spesso utile ricorrere alluso di frasi subordinate per far emer-
gere con chiarezza un ragionamento o unidea nella sua ricchezza e nella sua complessit.
Quando si scrive per il web, invece, preferibile usare periodi brevi e concetti separati,
affidando il loro collegamento ad accorgimenti grafici come colori, fondini, tabelle, linee di
collegamento tra riquadri, link.
Sullo schermo del computer faticoso comprendere un lungo periodo ed molto fastidioso
dover tornare indietro a rileggere per capire bene il messaggio: linformazione deve fluire con
espressioni che si possono cogliere con un solo colpo docchio.
Dunque testi brevi, essenziali, con parole concrete, di uso comune oppure subito spiegate,
tutto questo senza rinunciare alla precisione: breve non deve essere sinonimo di incompleto
ma di essenziale, di conciso.
SCRIVERE SUL WEB
115
Un accorgimento che rende chiara, asciutta e precisa unesposizione luso della lista. Ogni
volta che possibile bene mandare a capo in pi righe successive i vari concetti o gli aspet-
ti di un argomento. La lista, puntata o numerata, deve avere un carattere omogeneo: le voci
devono iniziare in modo uniforme, sempre con larticolo o sempre senza, sempre con un no-
me o sempre con un verbo, inoltre, le righe devono avere una lunghezza abbastanza simile.
Chiunque si sia immerso nella scrittura online e nel suo mare di vincoli, sa bene che bel
bagno purificatore questo significhi: via i gerghi, via il burocratese, via le parole inutili,
via le comode frasi fatte; al loro posto la sintesi, parole pi precise ed aderenti alle cose, la
scoperta delle mille sfumature che le parole assumono vicino alle forme e ai colori, la du-
ra disciplina della costruzione di un testo. Non sono cose nuove, solo cose da riscoprire e
che molti grandi scrittori hanno sempre saputo. []
Ernest Hemingway indicava come modello il manuale di stile del Kansas City Star, gior-
nale per il quale scriveva in giovent:
usa frasi brevi
usa attacchi brevi
usa una lingua robusta
sii positivo, non negativo
evita il passivo
elimina ogni parola superflua
E George Orwell cos scriveva nel saggio Politics and the English language (La politica e
linglese):
1. non usare mai metafore, similitudini o altre figure retoriche che sei
abituato a vedere sulla stampa;
2. non usare mai una parola lunga se ce n una pi corta;
3. se puoi tagliare una parola tagliala sempre;
4. non usare mai la forma passiva quando puoi usare quella attiva;
5. non usare mai una parola straniera, un termine scientifico o unespres-
sione gergale quando c un equivalente nella lingua quotidiana;
6. rompi immediatamente queste regole prima di dire qualcosa di tre-
mendo.
Completate il vostro piccolo Olimpo di numi tutelari con Italo Calvino, che non ha fat-
to in tempo a conoscere Internet ma che lha a suo modo immaginata. Rileggete le sue
Lezioni Americane e scrivete le sue sei parole chiave per il terzo millennio su un post-it
da attaccare al vostro computer: leggerezza, rapidit, esattezza, visibilit, molteplicit,
coerenza. Non c definizione migliore della scrittura online.
Cos si conclude un prezioso manuale che raccomandiamo a quanti vogliono approfondire
questo tipo di scrittura: L. Carrada, Scrivere per Internet, Editori di Comunicazione 2000.
Della stessa autrice si pu consultare il sito www.mestierediscrivere.com
scrivere

E
S
E
R
C
I
Z
I
LE ABILIT LINGUISTICHE
116
scrivere per il web
1 Costruisci una serie di pagine web (un piccolo sito) per presentare le attivit integrative della tua
scuola.
2 Prepara il progetto di un piccolo sito web per presentare il tuo paese o il tuo quartiere; distribuisci le
informazioni in una serie di 15-16 pagine collegate, prevedendo per ciascuna non pi di 10 righe di
testo, qualche immagine e qualche grafico.
3 Prendi in considerazione un tuo testo che ritieni particolarmente riuscito, realizzato nel passato per
la scuola. Trasforma la sua struttura e realizza una serie di pagine web sullo stesso argomento.
4 Se partecipi a qualche gruppo o associazione giovanile, prova a rappresentare il tuo gruppo con una
serie di pagine web. Affronta i diversi aspetti separatamente e collega il tutto in un ipertesto funzionale.
Storia, scopi, obiettivi immediati, esperienze recenti, calendario degli incontri o delle attivit, cosa
si dice di noi, .
5 Raccogli in un sito web informazioni ed immagini sul tuo hobby preferito; riservati di aggiornare il
tuo sito man mano che acquisisci nuove esperienze in materia.
6 Se la classe dispone delle tecnologie necessarie, si formino dei piccoli gruppi a ciascuno dei quali
verr affidato un argomento di attualit sociale. Ogni gruppo sviluppa il suo argomento con un sito
web e settimanalmente lo aggiorna con nuovi interventi, dati, avvenimenti, opinioni, immagini
In un secondo momento, se lesperienza procede con buoni risultati, i vari siti verranno collegati ad
una pagina indice del sito principale della classe o della scuola.
Argomenti
Iniziative e proposte per non aggravare linquinamento ambientale ed atmosferico.
Verso un consumo responsabile: come diffondere un mercato equo e solidale.
Teatri di guerra: uno sguardo a tutte le zone di conflitto cercando di capire le cause, gli interes-
si in gioco, le vittime e le prospettive.
Integrazione culturale: come rendere positivo lincontro con cittadini stranieri che giungono nel
nostro Paese?
ESERCIZI DI RECUPERO
E DI CONSOLIDAMENTO
ESERCIZI DI RECUPERO
E DI CONSOLIDAMENTO
morfologia
lessico
sintassi
?!
f g
:
ortografia
a
b
118
LORTOGRAFIA
la consonante h
1 Completa le frasi, scrivendo ha oppure a al posto dei puntini.
1. La mia squadra ............ vinto la partita.
2. ............ Natale Federica ............ ricevuto tanti regali.
3. Qualcuno ............ dato la notizia ............ Cesare?
4. Il babbo ............ parlato ............ noi in modo franco.
5. ............ Venezia si svolge ogni anno il famoso carnevale: anche Marina vi ............ preso parte.
6. Giorgio ............ passato la soluzione del compito ............ un compagno.
7. Andr ............ Milano ............ trovare i miei parenti.
8. Il ragazzo ............ dato la risposta ............ voce bassa.
2 Completa le frasi, scrivendo hai oppure ai al posto dei puntini.
1. Non ............ ancora offerto niente ............ nostri ospiti.
2. ............ bambini piacciono i cartoni animati: ............ una videocassetta da prestarmi?
3. Se non ............ fatto i compiti, cosa dirai ............ professori?
4. Che bello! ............ preparato il dolce ............ frutti di bosco.
5. Vorrei sapere se ............ nonni ............ portato i fiori.
6. Poco fa ............ fatto ............ tuoi compagni un discorso convincente.
7. Per questa spesa, ............ gi chiesto lautorizzazione ............ membri del consiglio.
8. ............ balconi ............ appeso le bandiere della pace.
3 Completa le frasi, scrivendo hanno oppure anno al posto dei puntini.
1. I miei amici .................... organizzato una festa per la fine dell....................
2. Sapreste dirmi in quale .................... gli Sloveni .................... ottenuto lindipendenza?
3. Bruno e Sandra ci .................... telefonato e ci .................... invitato a cena.
4. Fra un .................... o due i genitori mi regaleranno il motorino: me l.................... promesso.
5. I vigili .................... deviato il traffico per una via secondaria, perch i manifestanti in corteo
.......... bloccato le vie principali.
6. L.................... scorso i nostri vicini .................... ingrandito la loro casa con laggiunta di un portico.
7. Di .................... in .................... Gabriele diventa sempre pi bravo: forse gi que-
st.................... giocher in prima squadra.
8. Non ricordo pi se l.................... scorso o laltr...................., ................... rifatto il manto stradale.
4 Completa le frasi, scrivendo ho oppure o al posto dei puntini.
1. ............ saputo che Adriana si iscritta alluniversit, ............ mi sbaglio?
2. ............ a piedi ............ in bicicletta ............ voglia di uscire di casa.
3. Per la cena vuoi il passato di verdura che ............ preparato ............ preferisci la pasta?
119
4. A volte ............ limpressione che tu non mi ascolti ............, comunque, che non sia interessato.
5. ............ voglia di un gelato al cioccolato ............ alla nocciola.
6. Ieri ............ visto Mario con una ragazza: solo unamica ............ qualcosa di pi?
7. ............ lavato la biancheria e l............ stesa al sole.
8. ............ camminando per strada ............ in autobus ............ perso le chiavi.
la consonante q
5 Completa le parole contenute nelle seguenti frasi, scrivendo al posto dei puntini cu, qu oppure cqu.
1. Dovrete a............istare un............aderno a ............adretti.
2. Il giorno cin............e del mese sar sospesa la fornitura della............a per tre ore in tutta la zona.
3. La persona a ............i hai chiesto aiuto non ha un patrimonio cospi............o.
4. Gli in............irenti hanno a............isito prove a carico del delin............ente.
5. Carlo ha a............ istato dallanti............ario un a............erello dautore.
6. Ormai tardi e il ............oco pu preparare soltanto ............esto men freddo.
7. Il segretario dellassociazione ris............ote la ............ota discrizione alla gita.
8. A s............ola spesso discutiamo con il professore di............estioni interessanti.
6 Completa le parole contenute nelle seguenti frasi, scrivendo al posto dei puntini cu, qu oppure cqu.
1. Nella............itrino cera ............alche anatra.
2. ............i il cir............ito fa una curva stretta.
3. Lo scrittore Ignazio Silone na............e in provincia di L A............ila nel 1900.
4. Il cane uscito dal bagno si s............ote di dosso la............a.
5. Il violento a............azzone ha a............ito i problemi di viabilit nel nostro ...........artiere.
6. ............esto lavoro pu essere molto profi............o se svolto con grande impegno.
7. A ............alcuno non pia............e ............el dramma che poi avrebbe dovuto ris............otere un
grande successo.
8. Stia tran............illo: il suo ............ore forte e sano: eviti comun............e il vino e i li............ori.
i digrammi
7 Completa le parole, scrivendo sc oppure sci al posto dei puntini.
La...............eremo cre...............ere ...............egliere
co...............enza cono...............enza na...............er
...............enziato ...............endere ...............enza
cono...............erete cre...............eva a...............ensione
8 Completa le parole, scrivendo gn oppure gni al posto dei puntini.
Guada...............o guada...............amo guada...............er
le...............ame la...............anza dise...............o
dise...............amo dise...............ano inge...............ere
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
120
LORTOGRAFIA
compa...............o accompa...............amo accompa...............ano
lasa...............a Roma...............a de...............amo
9 Completa le parole, scrivendo gl oppure l al posto dei puntini.
capi...............iatura co...............iere magno...............ia
ta...............iare cava...............iere o...............iera
trampo...............iere pa...............ia ita...............iano
a...............iante bi...............ia mi...............iardo
coni...............io pallotto...............iere fo...............iame
le doppie
10 Trascrivi le parole, scrivendo singola o doppia la consonante posta tra parentesi in corsivo.
esempio: me(s)a(g)io messaggio
pa(l)one ........................... ca(r)e(l)o .............................. gra(t)u(g)ia ...........................
pa(r)u(c)hiere ................... pe(d)a(g)io ........................... mo(l)a ..................................
fra(t)e(l)o ......................... a(p)arire ............................... colte(l)o ...............................
pa(z)ienza ........................ ra(z)o ................................... condu(r)e .............................
pe(d)one .......................... pa(s)e(g)iare ......................... de(b)ole ...............................
11 Trascrivi le parole, scrivendo singola o doppia la consonante posta tra parentesi in corsivo.
giu(b)o(t)o ....................... di(f)erente ............................ gi(r)o(t)ondo ...........................
preo(c)upato .................... so(p)ra(t)u(t)o ....................... so(t)osca(l)a ...........................
do(p)o ............................. do(p)io ................................. ca(m)e(l)o ..............................
le(z)ione .......................... ra(z)iale ................................ spa(z)iale ...............................
te(s)ile ............................ sco(r)a(z)are ......................... so(f)i(t)o ................................
luso dellaccento
12 Completa le frasi, scrivendo oppure e al posto dei puntini.
esempio: La via ...... tranquilla ...... silenziosa. La via tranquilla e silenziosa.
1. Andrea .......... preoccupato .......... triste.
2. Il nuovo modello di auto .......... sicuro .......... molto manovrabile.
3. Marta .......... Lorella stavano passeggiando .......... chiacchierando tra loro.
4. .......... possibile transitare sui passi .......... sui valichi alpini solo con le catene.
5. Il muro esterno .......... umido .......... scrostato.
6. .......... vero che Nicola .......... Maria si sposano?
7. .......... pensare che non ci credevo. Invece .......... proprio vero!
8. .......... molto improbabile che la mia squadra vinca la partita .......... il campionato.
121
13 Completa le frasi, scrivendo oppure e al posto dei puntini.
1. Mia madre .......... uscita .......... ha dimenticato le chiavi di casa.
2. Lauto .......... partita rombando .......... .......... sparita in una nuvola di polvere .......... gas.
3. Spesso lincuria delluomo .......... la vera causa delle alluvioni .......... dei danni allambiente.
4. A causa della nebbia .......... del maltempo il servizio di traghetto .......... stato sospeso.
5. Grazie agli aiuti del Comune .......... della Provincia .......... possibile aprire il museo di tradizioni locali.
6. La gara .......... alle ultime battute; larrivo degli atleti .......... previsto entro poco tempo.
7. In treno .......... in pullman abbiamo viaggiato per la Germania in lungo .......... in largo.
8. Alte mura .......... torri poderose difendono la citt che non .......... mai stata conquistata dai nemici.
14 Nelle seguenti frasi alcune parole richiedono laccento grafico: scrivilo tu.
1. Latleta da il meglio di se nelle gare olimpiche.
2. Non si puo mai essere sicuri di quello che dici tu.
3. Il treno partira alle ore 16,06 e arrivera a Milano alle 18,35.
4. Lauto e uscita di strada proprio li; qui invece lautista del camion ha frenato.
5. Il cavaliere parti al galoppo e salto agilmente lostacolo.
6. Non so proprio perche sei arrabbiato con me.
7. Laggiu c un cane alto cosi che mi fa paura.
8. Il bambino salto giu dallalbero agilmente.
15 Segna laccento tonico sulle seguenti parole.
esempio: finestra finstra
stradale larghezza autodromo spirito
albergo albero tegola spargere
farmacia nostalgia graticola permaloso
vincere cantare scivolo stabile
probabile intonaco carissimo vetrina
la divisione in sillabe
16 Trascrivi i seguenti vocaboli, dividendoli in sillabe mediante un trattino.
esempio: groviglio gro-vi-glio
spavento ....................................... ritardo .......................................
vascello ....................................... assaggiare .......................................
avventato ....................................... ombrello .......................................
automobile ....................................... girasole .......................................
cammello ....................................... consiglio .......................................
corteggiare ....................................... estrarre .......................................
indifferente ....................................... costringere .......................................
svogliato ....................................... avventura .......................................
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
122
IL LESSICO
la formazione delle parole
1 Trascrivi tutti i vocaboli derivati presenti in questo brano; quindi indica di ognuno la radice.
Le gioie di quel recipiente tondo e piatto chiamato pietanziera consistono innanzitutto nellessere
svitabile. Gi il movimento di svitare il coperchio richiama lacquolina in bocca, specie se uno non sa
ancora quello che c dentro, perch ad esempio sua moglie che gli prepara la pietanziera ogni mat-
tina. Scoperchiata la pietanziera, si vede il mangiare l pigiato: salamini e lenticchie, o uova sode e
barbabietole, oppure polenta e stoccafisso, tutto ben assestato in quellarea di circonferenza come i
continenti e i mari nelle carte del globo, e anche se poca roba fa leffetto di qualcosa di sostanzioso
e di compatto.
I. Calvino, Marcovaldo, Einaudi, Torino 1973
2 Spiega il significato di ciascun prefisso e, quindi, dellintero vocabolo.
interdipendente retroguardia sottocutaneo antinebbia preelettorale extraurbano retroattivo
anticamera disintossicare predisporre
3 Trova il contrario di ciascuno dei seguenti vocaboli usando il prefisso di negazione adatto. Trascrivi i
nuovi vocaboli raggruppandoli secondo il prefisso utilizzato.
a. sensibile, noto, servizio, accentrare, continuo, affamare, assetare, critico, tolleranza, avanzo.
b. leale, agevole, lecito, ubbidire, favorevole, colorare, attivare, maturo, noto, afflusso.
4 Indica qual la base dei seguenti termini; quindi spiega il loro significato scomponendoli nei diver-
si elementi lessicali che li formano. Non consultare il dizionario.
demoralizzante invalidazione diffamatorio ammissibile dissuasivo essiccatoio improponibile
decongestionante raffreddamento dissimulatore infallibile
5 Scrivi i verbi corrispondenti alle seguenti definizioni, facendo attenzione al termine di base e serven-
doti di prefissi e suffissi adatti.
esempio: rendere gelida (latmosfera di una festa) raggelare
premere con forza rendere schiavo
dividere in rami rendere dolce
rendere lungo essere presente
diventare giallo rendere amaro (in senso figurato)
rendere tranquillo dare aria (ad un ambiente)
produrre paura (in qualcuno) rendere liberi (gli scambi commerciali)
essere verde mettere in tasca
rendere differenti (o distinti) liberare dal sale
togliere sensibilit rendere facile
6 Scrivi i nomi corrispondenti alle seguenti definizioni, facendo attenzione al termine di base e serven-
doti di prefissi e suffissi adatti.
colpo di bastone macchina che imprime movimento ad un treno
lessere sottomessi, azione del sottomettere azione del sondare
lessere emarginati, azione dellemarginare industria in cui si produce pasta alimentare
azione sciocca da bambini azione del rilevare
123
gabbia per volatili insieme dei vicini (di casa)
recipiente in cui si mette la zuppa carica di segretario
condizione di chi diventa povero azione di introdurre vino in bottiglia
persona che fa del bene azione di rendere Stato indipendente una colonia
azione di pilotare industria in cui si produce zucchero
7 Scrivi gli aggettivi corrispondenti alle seguenti definizioni, facendo attenzione al termine di base e ser-
vendoti di prefissi e suffissi adatti.
che non si pu adattare proprio della tradizione
che dura provvisto di penne
che non si pu sciogliere proprio della pittura
che pu piacere che riguarda il carnevale
che offende che ha una folta barba
che corrode che emana odore gradevole
che non si pu tradurre privo di armonia
ci il cui pregio riconosciuto che suscita incanto
8 Sostituisci le espressioni in corsivo con un aggettivo derivato.
strada sulla costa centro per il commercio
progetto del governo rotazione della Terra
agente che investiga corrente del mare
vigilanza durante la notte conoscenze basate soltanto sui libri
statua di bronzo alleanza tra inglesi e americani
canzoni del popolo impero dellAustria e dellUngheria
quartiere in cui ci sono soprattutto residenze impresa degna di pirati
9 Dai seguenti aggettivi ricava i nomi astratti.
abbondante acre caldo elegante estraneo fragrante fresco irrequieto pazzo scorrevole
strano vago zoppo
10 Elenca i nomi che derivano dai seguenti verbi.
apparire cadere assumere scrivere crescere fungere comporre piegare spiegare incide-
re scuotere redigere vedere conoscere illuminare
11 Utilizzando i prefissi e i suffissi adeguati, forma i nomi derivati da questi altri nomi.
casa giorno carta legno cane salume acqua latte piede fuoco
12 Indica gli aggettivi derivati dai seguenti nomi.
a. piacere, noia, naso, odore, linea, coraggio, interesse, roccia, storia, rispetto.
b. persona, fiume, scherzo, isola, idea, lavoro, anno, nuvola, fiore.
13 Individua i verbi che derivano da ciascuno dei seguenti nomi.
fiore arma carta fumo bocca villa scena morte miniatura onda riva margine
14 Individua i verbi che derivano da ciascuno dei seguenti aggettivi.
ampio puro libero amaro duro lucido sporco fermo tranquillo pari largo forte
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
124
IL LESSICO
15 Aggiungendo gli opportuni prefissi, forma altri verbi derivati dai seguenti.
prendere muovere abitare spirare battere stare distinguere comporre scrivere dividere
incidere chiamare
16 I seguenti nomi sembrano accrescitivi o diminutivi di altri nomi, ma assumono un significato diverso.
Cerca i nomi originari e prova a spiegare quale parte di significato hanno in comune.
NOME O VERBO DA CUI DERIVA SIGNIFICATO COMUNE
cannone
cordone
straccione
scarpone
alpino
marino
zecchino
campanello
colletto
ombrello
forchetta
manette
sigaretta
17 Per ogni serie di parole, trascrivi quella che non appartiene alla stessa famiglia delle altre; indica
anche la radice della famiglia.
Levante, levare, allevare, levataccia, levitazione.
Informare, formalina, formalismo, deformato, riforma.
Fiduciario, fidarsi, diffidente, difficile, fiducioso.
Allineare, interlinea, delineare, linimento, sottolineare.
Cartilagine, cartolina, accartocciare, incartamento, carteggio.
Vanit, vantaggio, vanificare, vanitoso, invano.
Rossetto, arrossamento, arrostire, rossore, arrossire.
Famigerato, famoso, infamante, diffamatorio, affamato.
Diramare, rammentare, ramoscello, ramificazione, ramaglia.
Semestre, inseminazione, seminativo, seminare, seme.
125
18 Partendo dalla radice di ogni parola del seguente elenco, trova tutti i derivati, gli alterati, i composti,
cio costruisci la famiglia di quella parola.
modo popolo nota paese bando parte arma primo ridere sabbia articolo
relazioni tra i vocaboli
19 In ogni serie, sottolinea il vocabolo che comprende gli altri quattro.
spaghetti pasta rigatoni orecchiette maccheroni
astio ostilit avversit malevolenza sentimento
aviogetto velivolo dirigibile aliante elicottero
bozzetto disegno caricatura vignetta illustrazione
calcio pallacanestro sport rugby pallavolo
villa baita tenda capanna abitazione
poker canasta bridge gioco ramino
nave vascello galeone caravella feluca
sedia cassettone mobile armadio tavolo
valzer polka danza tango twist
20 Scrivi il vocabolo o lespressione che comprende i quattro vocaboli di ogni serie.
stivale scarpa sandalo pantofola ..........................................................................
pistola baionetta arco catapulta ..........................................................................
carrozziere fabbro falegname elettricista ..........................................................................
cappotto giacca pantaloni gonna ..........................................................................
cugino fratello nonno zio ..........................................................................
alpino carrista bersagliere fante ..........................................................................
soggiorno cucina bagno camera ..........................................................................
carota sedano cipolla fagiolo ..........................................................................
termometro stetoscopio siringa martelletto ..........................................................................
fruttivendolo gioielliere ottico fioraio ..........................................................................
21 I termini di ciascuna serie indicano gli elementi (o le parti) di un tutto. Trova il vocabolo che esprime
questo tutto.
aiola prato siepe vialetto ..........................................................................
umidit precipitazioni venti temperatura ..........................................................................
corso sorgente cascata foce ..........................................................................
testata pagina colonna titolo ..........................................................................
cratere cono camino magma ..........................................................................
dorso frontespizio copertina pagina ..........................................................................
elica timone carena chiglia ..........................................................................
colletto polsino manica bottoni ..........................................................................
clavicola sterno omero ulna ..........................................................................
cassa corde tastiera manico ..........................................................................
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
126
IL LESSICO
22 Spiega i differenti significati trasmessi dagli stessi vocaboli in ogni coppia di frasi.
1. a. Aveva una voce cupa. b. La notte era cupa e tempestosa.
2. a. Quandero piccolo vivevo in campagna. b. Aveva in tasca un libro piccolo.
3. a. Quasi mai si ricordano i nomi delle modelle che posarono per i grandi artisti. b. Marco, stan-
chissimo, pos lo zaino a terra e si distese sullerba.
4. a. La seduta del divano troppo molle. b. La seduta del consiglio si conclusa alle ore 23,30.
5. a. La polizia riusc a sfondare il portone e fece irruzione nella casa. b. Dopo una serie di parti mi-
nori, lattore riusc a sfondare.
6. a. Era pieno di buona volont e in poco tempo impar il mestiere. b. Un buon numero di soldati si
arrese senza combattere.
7. a. Indossava un abito di linea antiquata. b. La linea Milano-Venezia interrotta per la nebbia.
23 I seguenti vocaboli sono polisemici, cio hanno pi significati; cercali nel dizionario e costruisci una
frase con ognuno di questi significati.
Lesercizio pu essere svolto in momenti diversi.
a. capo, caro, difficile, gioco, grado.
b. idea, minuto (aggettivo), osservare, parte, passare.
c. pratica, prendere, sacco, seguire, semplice.
24 Collega ciascun vocabolo della colonna di sinistra con il suo sinonimo elencato in quella di destra.
alzare disporre
ansia affermazione
appunto calma
asserzione affanno
benestante beffa
brutale levare
capriccio nota
collegare abbiente
indiscutibile bizza
ordinare connettere
scherzo certo
tranquillit violento
25 Cerca sul dizionario i sinonimi duso pi frequente e comune dei seguenti vocaboli.
zelo .................................... smania .........................................
sgomento .................................... frusto .........................................
soverchio .................................... accostare .........................................
dissennato .................................... saccente .........................................
sommario (nome) .................................... sommario (aggettivo) .........................................
26 Cerca sul dizionario i sinonimi duso pi frequente e comune dei seguenti vocaboli.
ilarit ................................................ dissennato ......................................................
confabulare ................................................ ambascia ......................................................
127
incedere ................................................ ripartizione ......................................................
opificio ................................................ dissimulare ......................................................
duttilit ................................................ alterigia ......................................................
27 In ciascuna serie di espressioni, presente lo stesso vocabolo. Sostituiscilo con un sinonimo adatto.
1. Un inverno rigido. Un tronco rigido. Uneducazione rigida.
2. Una parte del romanzo. Una parte nel film. Una parte dellEuropa.
3. Alzare la bandiera. Alzare il tetto. Alzare un peso.
4. Leggere un passo de I Malavoglia. Fare un passo importante nella vita. Attraversare il passo
dello Stelvio.
5. Un campo di ricerca. Un campo di mais.
6. Incidere una canzone. Incidere un segno. Incidere un ascesso.
7. Aggiornare una riunione. Aggiornare un abbonamento.
8. Un fatto curioso. Una persona curiosa.
28 In ciascuna serie di espressioni, presente lo stesso vocabolo. Sostituiscilo con un sinonimo adatto.
1. Pesce alla griglia. Auto alla griglia di partenza.
2. Una decisione grave. Un carico grave. Un aspetto grave.
3. Accomodare un tavolo (rotto). Accomodare degli abiti (in un armadio). Accomodare una lite.
4. Accendere il fuoco. Accendere la televisione. Accendere gli animi.
5. Una stanza calda. Una calda accoglienza. Un colore caldo.
6. I costumi di scena. I costumi dei Celti.
7. Una partita di calcio. Una partita di stoffa.
8. Una mano sicura. Una vittoria sicura. Un rifugio sicuro.
29 Collega ciascun vocabolo della colonna di sinistra con il suo contrario elencato in quella di destra.
frettoloso noioso
inquieto stanto
lugubre parsimonioso
fresco opaco
deleterio flemmatico
loquace florido
fiacco allegro
prodigo sedentario
lucido salutare
vagabondo taciturno
spassoso vigoroso
emaciato sereno
30 Con laiuto del dizionario, indica i contrari dei seguenti vocaboli.
gettare accendere sciogliere istigare accettare indulgenza languore ostinazione mancan-
za ostentazione
31 Sostituisci i vocaboli in corsivo in modo da ottenere frasi di significato opposto.
1. Paolo declin ogni responsabilit. 2. Enrichetta indossa un vistoso abito rosso. 3. Giuseppe si
assunto la responsabilit di allenare la squadra. 4. Il giudice riconobbe allimputato delle attenuanti.
5. Agli spettatori il fallo sul portiere sembrava quanto mai dubbio. 6. Gli esperti hanno dimostrato
che la sostanza in questione innocua. 7. Limpresa fall perch era stata improvvisata allultimo
momento. 8. Solo pochi hanno desistito da quel viaggio avventuroso.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
128
IL LESSICO
32 Con laiuto del dizionario, indica i contrari dei seguenti vocaboli.
odoroso accogliente ingenuo morbido ottuso facondo
33 In ciascuna serie di espressioni presente uno stesso termine con significati in tutto o in parte diffe-
renti. Trova il suo contrario per ogni significato assunto nei diversi contesti.
1. Un negozio aperto. Una aperta dichiarazione.
2. Una superficie liscia. Capelli lisci. Una cornice liscia.
3. Una gonna lunga. Un lungo ritardo. Un brodo lungo.
4. Un appartamento libero. Un linguaggio libero. Un popolo libero.
5. Un paesaggio piatto. Un discorso piatto.
6. Una persona diritta. Una strada diritta.
7. Un ragazzo alto. Un alto funzionario.
8. Una casa modesta. Un salario modesto.
34 Individua i verbi che hanno significato contrario rispetto ai seguenti.
danneggiare ................................................ turbare ......................................................
guadagnare ................................................ distruggere ......................................................
scendere ................................................ confortare ......................................................
aprire ................................................ accogliere ......................................................
abbondare ................................................ accrescere .......................................................
35 Trova gli aggettivi che hanno significato contrario rispetto ai seguenti.
tranquillo ................................................ sano .......................................................
rumoroso ................................................ facile .......................................................
denso ................................................ necessario .......................................................
interessante ................................................ distratto .......................................................
debole ................................................ vile .......................................................
36 Forma i contrari dei seguenti nomi, utilizzando i prefissi adatti.
moralit ................................................ agio .......................................................
pareggio ................................................ compenso .......................................................
equilibrio ................................................ perturbabilit ...................................................
fortuna ................................................ armonia .......................................................
persuasione ................................................ uguaglianza......................................................
37 Forma i contrari dei seguenti aggettivi, utilizzando i prefissi adatti.
puro ................................................ conforme .......................................................
educato ................................................ critico .......................................................
clemente ................................................ salubre .......................................................
obbediente ................................................ paziente .......................................................
maturo ................................................ favorevole .......................................................
129
il dizionario
38 Come sai, nel dizionario si trova soltanto una certa forma dei vocaboli (per esempio, linfinito dei ver-
bi). Accanto ad ogni espressione scrivi il vocabolo che devi cercare nel dizionario.
rispose .................................. felicissima .......................... informerai ..............................
disporrei................................. facevi ................................. sedici.....................................
a fianco di .............................. tacquero............................. di quando in quando ...............
volentieri ................................ vorrebbero .......................... golose ....................................
degni ..................................... realmente ........................... preghi ....................................
39 Cerca sul dizionario le seguenti parole e per ognuna indica la categoria grammaticale, il primo signifi-
cato, il numero degli eventuali significati successivi, le eventuali locuzioni in cui si trova.
esempio: liquido aggettivo
primo significato: si dice di qualsiasi corpo fluido che ha volume proprio ma che assu-
me la forma del recipiente che lo contiene; contrapposto a solido e gassoso.
altri significati: quattro.
Il dizionario non riferisce locuzioni particolari in cui il vocabolo sia usato.
neve particolare mandare pesare pieno attrezzo proprio peggio occupare durante
40 Cerca sul dizionario il significato dei vocaboli che sono presenti in queste frasi e che non conosci.
Quindi trascrivi gli uni e gli altri.
1. Il capitano dimostr scarsa attitudine al comando. 2. I motivi di frizione tra i due vicini non man-
cavano. 3. Sulla facciata delledificio c unantica meridiana, ma lo gnomone non c pi. 4. Il
giovane impiegato ha ricevuto un encomio per il suo attaccamento al lavoro. 5. In deroga alla presen-
te normativa, si autorizza il richiedente ad usufruire del mezzo privato in quanto essenziale allo svolgi-
mento della sua attivit lavorativa. 6. Il Comune ha indetto un concorso per due posti di messo co-
munale. 7. Gli organizzatori del concerto hanno deliberato di devolvere gli incassi a favore di unorga-
nizzazione assistenziale. 8. Lo studio e lesplorazione dello spazio intersiderale sono lo scopo di nu-
merosi enti internazionali.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
130
IL VERBO
le caratteristiche del verbo
1 Nelle seguenti frasi sottolinea i verbi (tempi semplici).
1. La giornata volgeva al termine. 2. Anche i genitori parteciperanno al Consiglio di Classe.
3. Quandero piccolo, mio padre mi insegn a nuotare. 4. Anche urlando e strepitando non otterrai
niente. 5. Il malvivente progettava una rapina in banca. 6. Se il treno partisse in ritardo, perderem-
mo la coincidenza per Napoli. 7. Hai un po di tempo per riordinare la tua stanza. 8. Se non si prov-
veder in tempo, anche questa specie sparir.
2 Nelle seguenti frasi sottolinea i verbi (tempi semplici e composti).
1. Lallenatore aveva proposto lacquisto di un nuovo portiere. 2. Il giornalista ha confermato pi vol-
te la notizia. 3. La sentinella ha lanciato lallarme appena ha sentito degli strani rumori. 4. Se ave-
te completato il lavoro, confrontate i risultati tra voi. 5. Essendo uscito in ritardo, Marco arrivato a
scuola dopo che la campanella era suonata. 6. Nonostante i nemici avessero circondato la trincea, i
difensori continuarono la resistenza. 7. Pur avendo riflettuto a lungo, lo scienziato non trov una so-
luzione convincente. 8. Dopo aver compilato la scheda, la consegnerete allimpiegato.
QUADRO MORFOLOGICO: I VERBI
INDICANO
azioni
condizioni
modi di essere
VARIANO
SECONDO
persona
numero
tempo
modo
singolare
plurale
passato
presente
futuro
indefinito
indicativo
congiuntivo
condizionale
imperativo
gerundio
participio
infinito
finito
1

(,)
()-
()-
-
-
-o
-
-
-
-
2

( ,v)
( )-
(v )-
-
-
-
-
-
-
-!
(, )
( )-
( )-
-o
-
- a
-
-
- bb
-
-
-
-

-

P

v
v
v
v
v
v

3
131
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
3 Sottolinea i verbi e indica il tempo (passato, presente, futuro).
PASSATO PRESENTE FUTURO
1. Il presidente convoc una riunione della commissione.
2. Limpresa porter a termine il progetto entro il prossimo mese.
3. Qualche giorno fa abbiamo piantato i pomodori nel nostro orto.
4. Marisa ha uno zainetto nuovo.
5. Quando possibile, usiamo lautobus invece dellautomobile privata.
6. Fra qualche settimana Franco realizzer un viaggio di studi allestero.
7. Il fiume scorre attraverso i prati.
8. Tutti gli scolari superarono gli esami con buoni risultati.
9. Molti giovani parteciperanno alliniziativa ecologica.
10. Il professore trascrive nel registro la valutazione dei compiti.
11. Il cavaliere salt in sella e part al galoppo.
12. Clarabella chiacchiera continuamente con la sua compagna di banco.
13. Il pilota ha compiuto un atterraggio di emergenza.
14. I nonni gradiranno certamente i dolci che avete preparato.
4 Attribuisci la persona ad ogni verbo.
esempio: giocheremmo noi giocheremmo
5 Dei seguenti verbi indica la coniugazione, il modo, il tempo, la persona e il numero.
........ dormivi ........ avrete pensato ........ cancellai
........ avessero ........ ho alzato ........ avete creduto
........ recitino ........ vorrebbero ........ provo
........ hai riparato ........ salt ........ perdesse
........ contavano ........ muovete ........ portaste
........ avessimo indicato ........ scopriremo ........ abbiamo perduto
CONIUGAZIONE MODO TEMPO
PERSONA
E NUMERO
riceviate
guardammo
132
IL VERBO
CONIUGAZIONE MODO TEMPO
PERSONA
E NUMERO
avevano legato
era venuto
torna!
custodiscano
permettendo
capisco
tem
pagheremo
guadagniamo
avranno temuto
smetteremmo
scrivesse
punirai
ausiliari
6 Cancella lausiliare sbagliato.
esempio: Paolo ha / giocato a calcio.
1. Il tempo / ha cambiato e ora fa pi freddo. 2. Qualche frutto era / aveva gi caduto.
3. I bambini sono / hanno camminato lentamente. 4. Quando vi sarete / avrete seduti, comincere-
mo a vedere il film. 5. Orietta / ha dormito tutto il pomeriggio. 6. Orietta si / ha svegliata prima
di cena. 7. Quelluomo / ha sofferto molto. 8. Per limprovviso acquazzone tutti si sono / hanno ri-
fugiati in casa. 9. Con questi pacchi pesanti sono / ho salito a piedi fino al quinto piano. 10. Il ca-
valiere / ha saltato lostacolo facilmente.
7 Aggiungi lausiliare mancante.
1. Il gruppo .......... sceso per le scale in ordine. 2. Il terreno .......... sprofondato sotto i suoi piedi.
3. Dopo quel lungo viaggio noi .......... riposato un po. 4. Il bambino .......... corso incontro ai nonni.
5. Il ciclista .......... corso a una velocit sostenuta. 6. Il treno si .......... fermato in aperta campa-
gna. 7. Il poliziotto .......... fermato lautomobilista imprudente. 8. Il mio vicino si .......... lamenta-
to per il rumore. 9. Andrea .......... camminato lungo la spiaggia. 10. Improvvisamente ci ..........
mancato il loro aiuto.
X
133
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
8 Sottolinea i verbi essere e avere quando sono ausiliari.
1. Il portiere ha parato il rigore. 2. Luca aveva in mente un nuovo progetto. 3. Il pacco che hai por-
tato molto pesante. 4. Quando i lavori di restauro saranno completati, la casa avr un aspetto diver-
so. 5. Con tutta quella pioggia i funghi erano spuntati in fretta. 6. Il vaso che era sul davanzale
scivolato gi. 7. Hai un bellissimo vestito: dove lhai comprato? 8. Il programma televisivo che ave-
vamo visto era molto noioso.
tempi semplici e tempi composti
9 Sottolinea i verbi e indica se i tempi sono semplici o composti.
1. Ho creduto opportuno avvertire tutti. 2. impossibile che abbiate gi finito. 3. Guglielmo era entrato
da poco quando squill il telefono. 4. Quando avrete sistemato le aiole, il giardino sar bellissimo. 5.
Chi immaginava che sarebbe finita cos? 6. Maria pensa di avere compiuto solo il proprio dovere.
modi
10 Sottolinea i verbi e indicane il modo.
1. Mi sono addormentato guardando la televisione. 2. Aperto il libro, ho trovato un quadrifoglio mes-
so l a seccare. 3. Lavate bene la frutta prima di mangiarla. 4. Nessuno sapeva che tu avresti acqui-
stato lauto nuova. 5. Anchio penso che Gabriele abbia ragione. 6. Conoscendoti, non avrei mai im-
maginato che tu agissi in quel modo.
11 Coniuga i verbi in corsivo.
esempio: Io studiare, se ne avessi voglia. studierei
1. Dubito che tutti i tuoi amici arrivare puntuali alla festa. 2. Se una guida ci conducesse, visitare il
vecchio castello. 3. Volevo che lui mi fornire subito una giustificazione. 4. Riuscire meglio in mate-
matica, se facessi regolarmente i compiti. 5. Se non essere malato, verrei al cinema con voi. 6. An-
che se intervenire nel dibattito, nessuno vi avrebbe ascoltato. 7. Mi pare che lauto non procedere
bene. 8. Non sapevo che Marta avere cos male. 9. Pensavo che Marco ottenere un buon risultato
nella gara del giorno successivo. 10. Credo che questi ragazzi affermare il vero.
tempi
12 Sottolinea i verbi e volgili al passato remoto.
1. Noi partiamo per le vacanze. ........................................................................
2. Qualcuno sente la sirena. ........................................................................
3. I ragazzi non capiscono il significato del libro. ........................................................................
4. Frequenti volentieri il corso di nuoto? ........................................................................
5. Cinzia tratta bene i bambini. ........................................................................
6. Disegniamo la pianta. ........................................................................
7. I pescatori piegano le reti. ........................................................................
134
IL VERBO
13 Volgi al futuro i verbi che hai sottolineato nellesercizio precedente.
14 Coniuga i verbi in corsivo nei tempi dellindicativo scritti tra parentesi.
1. Una fitta nebbia avvolgere (imperf.) ......................................... la pianura.
2. Lalpinista solitario affrontare (pass.rem.) ......................................... la difficile parete ovest.
3. Un fattorino consegnare (pass.pross.) ......................................... poco fa il pacco.
4. I signori ospiti lasciare (ind.fut.) ......................................... lalbergo entro le ore 10.
5. Durante la tappa, i campioni risparmiare (pass.rem.) ......................................... energie per la volata
finale.
6. Dopo che la festa finire (fut.ant.) .............................................., i ragazzi riordinare (fut.sempl.)
.............................................. la casa.
7. Le tue parole ci stupire (pres.) ..............................................
8. Questanno noi ci recare (fut.sempl.) .............................................. in montagna per le ferie.
15 Cancella la forma verbale non adatta, scegliendo tra passato prossimo e passato remoto.
1. Spartaco guid / ha guidato la rivolta degli schiavi nellantica Roma. 2. Ieri, cadendo, mio fratello
si frattur / fratturato un braccio. 3. Consegna il compito se lo finisti / hai finito. 4. Mio nonno da
giovane combatt / ha combattuto in guerra. 5. Devo sostituire la lampadina che si ruppe / rotta.
6. Il referendum costituzionale del 1946 sanc / ha sancito la nascita della Repubblica in Italia.
16 Cancella la forma verbale non adatta, scegliendo tra passato remoto e imperfetto.
1. Quando giocai / giocavo a calcio, ero un ottimo terzino. 2. Quando cominci / cominciava a
piovere eravamo ancora per strada. 3. Mentre gioc / giocava, Loredana si fer. 4. Ripetei la
poesia finch non la imparai / imparavo bene. 5. Il capitano fece ammainare le vele mentre la
tempesta gi infuri / infuriava. 6. Quando il centravanti segn / segnava il gol, dallo stadio si
lev un boato.
17 Coniuga al congiuntivo i verbi in corsivo.
FORMA CONIUGATA
1. Bench Ornella ti telefonare, ti sei dimenticato dellappuntamento.
2. Se io abitare ancora nel vecchio quartiere, incontrerei spesso i
vecchi amici.
3. Anche loro capirebbero la musica classica, se la ascoltare pi di
frequente.
4. Credo che il film gi iniziare.
5. Arturo avrebbe certamente pi amici, se essere meno prepotente.
135
18 Coniuga al condizionale i verbi in corsivo.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
19 Coniuga al gerundio presente o passato i verbi in corsivo.
6. Dubito che Loris parlare a ragion veduta.
7. Mario crede che i suoi genitori non lo capire.
8. Se il falegname finire i lavori, potremmo entrare nel nuovo apparta-
mento.
FORMA CONIUGATA
1. Se conosceste bene Franco, avere anche voi fiducia in lui.
2. Sandra sapeva che il professore la interrogare lora successiva.
3. Se Pino fosse veramente interessato, seguire attentamente lesperi-
mento.
4. Ero certo che anche tu e Teresa partecipare lindomani alla gita.
5. Lincidente non accadere, se lautomobilista fosse stato pi pru-
dente.
6. Se fossi al tuo posto raccontare tutto a Mariella.
7. Il ministro dichiar che i prezzi diminuire entro pochi mesi.
8. Se il tempo migliorasse, uscire per fare una passeggiata.
FORMA CONIUGATA
1. Ho trovato queste vecchie lettere, riordinare i miei cassetti.
2. Il bicchiere caduto rompersi in mille pezzi.
3. Parlare bene il francese, non ho avuto problemi a Parigi.
4. Superare lesame di guida, Riccardo ha conseguito la patente.
5. Superare lesame di guida, anche Valentina conseguir la patente.
6. Dichiarare il falso, il testimone fu condannato.
7. Pur seguire scrupolosamente le istruzioni, non sono riuscito a far
funzionare il videoregistratore.
136
IL VERBO
20 Nelle seguenti frasi, il verbo coniugato allinfinito presente; in alcune, tuttavia, va coniugato al pas-
sato. Segnala con una X nella prima colonna se il tempo dellinfinito adeguato. In caso contrario,
scrivi la forma corretta nella seconda colonna. Lesercizio avviato.
esercizi sui verbi irregolari
21 Coniuga i verbi irregolari nella forma indicata.
1. Martino non volere (ind.pass.rem.) ....................................... chiedere scusa, perch ritenere
(ind.pass.rem.) ........................................ di avere ragione lui. 2. Mi pare che questo vestito ti an-
dare (cong.pres.) ...................................... proprio bene, ma che dovere (cong.pres.)
...................................... essere accorciato un po. 3. A tutti gli invitati piacere (pass.rem.)
...................................... i tuoi pasticcini al salmone. 4. Se voi giungere (cong.trapass.)
..................................... entro il tempo massimo, i giudici di gara non vi espellere (condiz.pass.)
........................................ 5. Graziano, dare (imperat.) ...................................... una mano al
nonno! 6. Tutte le luci si spegnere (ind.pass.rem.) .................................... improvvisamente e la ca-
sa rimanere (ind.pass.rem.) ................................... al buio.
22 Volgi al passato remoto i verbi delle seguenti frasi.
1. Leggo ................................... con molto piacere un romanzo giallo. 2. I giocatori si dirigono
................................... verso gli spogliatoi. 3. Chi chiede ................................... le informazioni allo
sportello? 4. Giordana e Lorenzo prendono ................................... le valigie. 5. Larmonium produce
FORMA
SBAGLIATA
VA CORRETTA COS
1. Il giovane studiava per diventare medico. no
2. Andrea chiuso fuori casa per dimenticare le chiavi.
X
aver dimenticato
3. Stefano decide di iscriversi allIstituto Tecnico.
4. Il ragazzo era contento per aiutare il suo amico.
5. Il ragazzo si prodig per aiutare il suo amico.
6. Teresa ci ha raccontato di raccogliere un cucciolo abbandonato.
7. Il ragazzo era molto triste di rompere il suo motorino nuovo.
8. Luca stato lodato dal professore per preparare una bella tesina.
9. Cristoforo Colombo, fino alla sua morte, non seppe di scoprire un
nuovo continente.
10. Per superare il camion ho dovuto accelerare.
137
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
TRANSITIVO INTRANSITIVO
1. Speriamo nella vittoria della nostra squadra.
2. Il mio amico Sandro abitava in una bella casetta, in periferia.
3. Ricordate le fiabe della nonna?
4. Laura e Chiara parlavano tra loro sottovoce.
5. I cittadini proposero la creazione di un parco nella zona.
................................... un suono meraviglioso. 6. Il soprammobile di ceramica si rompe
................................... facilmente. 7. Vanna mi scrive ................................... una lettera affettuosa.
23 Volgi al passato prossimo i verbi delle seguenti frasi.
1. Lazienda assume ................................... nuovi operai. 2. Perch non rispondete
................................... alle mie lettere? 3. Lavvocato difende ................................... con molta
energia limputato. 4. Lindustria produce ................................... un nuovo farmaco molto efficace.
5. Trascorriamo ................................... la serata con alcuni amici. 6. Scorgo
................................... delle ombre tra gli alberi. 7. Spingiamo ................................... lauto fino
al distributore di benzina.
24 Volgi al futuro i verbi delle seguenti frasi.
1. Quale citt andate ................................... a visitare? 2. Chi conduce ................................... il di-
battito? 3. Sappiamo .................................. quale scelta fare. 4. Tengo ................................... que-
sto segreto per me. 5. Rimangono ................................... fermi nelle loro opinioni. 6. Devi
................................... superare delle prove difficili. 7. Cosa accade ................................... se non
possiamo ................................... venire?
25 Volgi al congiuntivo presente i verbi in corsivo.
1. Penso che Carlo non potere ................................... uscire. 2. Tutti sono convinti che Giuseppe
possedere ................................... le competenze necessarie. 3. Ho paura che fare
................................... troppo freddo per andare in gita. 4. possibile che Giulia non sapere
................................... quello che fa. 5. Penso che valere ................................... la pena di ten-
tare. 6. Temo che il sogno sparire .................................... 7. necessario che ognuno trarre
................................... le sue conclusioni.
verbi transitivi e verbi intransitivi
26 Indica se i seguenti verbi sono transitivi (T) o intransitivi (I).
ricevere (....) riuscire (....) resistere (....) difendere (....) avere (....) prendere (....) giocare
(....) provocare (....) pensare (....) incontrare (....) intervenire (....) esprimere (....) piacere
(....) interessare (....)
27 Sottolinea i verbi e indica se sono transitivi o intransitivi.
138
IL VERBO
COMPIE LAZIONE SUBISCE LAZIONE
1. Le ciliegie saranno raccolte tra qualche giorno.
2. Anna uscita di casa verso mezzogiorno.
3. Il professore stato colpito dalla vostra bravura.
4. La neve fu ammassata ai lati della strada.
5. Molti visitatori sono entrati oggi alla mostra.
6. Il romanzo sar pubblicato da una nota casa editrice.
7. Molti erano usciti prima della fine dello spettacolo.
8. Andrea interrogato dal professore di scienze.
FORMA
ATTIVA
FORMA
PASSIVA
1. Gli ultimi corridori sono giunti al traguardo.
2. Il Consiglio dIstituto stato convocato per domani.
3. Lavinia fu convinta dai suoi genitori a continuare gli studi.
4. La pioggia caduta in abbondanza al Centro-Nord.
5. Il relitto stato recuperato da un gruppo di sommozzatori.
6. Il gattino era salito sullalbero.
7. Lantica Gallia era dominata dai Romani.
8. Gianni andato poco fa da un suo amico.
TRANSITIVO INTRANSITIVO
6. Domani la sveglia suoner alle 7.
7. Il cliente ha pagato la consumazione ed uscito.
8. Tra poco larbitro fischier la fine della partita.
28 I seguenti verbi possono essere usati sia come transitivi sia come intransitivi. Con ciascuno, costruisci
una frase in cui sia usato come transitivo, unaltra in cui sia usato come intransitivo.
iniziare perdere sognare urlare vincere aspirare finire aspettare combattere aumentare
forma attiva e forma passiva
29 Indica se il soggetto compie o subisce lazione.
30 Quando il soggetto compie lazione, il verbo nella forma attiva, quando il soggetto subisce lazione il
verbo nella forma passiva. Nelle seguenti frasi, il soggetto scritto in corsivo, il verbo in neretto: in-
dica quali verbi sono nella forma attiva, quali nella forma passiva.
139
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
PASSATO PRESENTE FUTURO
sarete inseriti
foste ingannati
sono fermato
eri trattato
siamo stati ricevuti
sar comunicato
sar stato scoperto
stato capito
siamo interrotti
stato ascoltato
furono costruiti
MODO TEMPO PERSONA NUMERO
sar permesso
sareste riconosciuti
sono stati privati
foste incaricati
ero sostituito
31 Attribuisci la persona ai seguenti verbi passivi.
esempio: ......... sei stato seguito. Tu sei stato seguito.
.......... furono salvati .......... siamo aiutati
.......... eri stato invitato .......... sarete visti
.......... era descritto .......... sono accolto
.......... fummo sconfitti .......... sei accusato
.......... siete stati promossi .......... sar costruito
32 Dei seguenti verbi passivi, indica se sono al passato, al presente o al futuro.
33 Coniuga i verbi in corsivo nella forma passiva.
1. Lauto nuova mi consegnare ............................. domani. 2. Spero che il pacco recapitare
............................. gi al destinatario. 3. Il manifesto affisso dal comune leggere .............................
da pochi cittadini. 4. Nonostante fossero passati tanti anni, Luigi riconoscere ............................. subi-
to dai suoi vecchi amici. 5. I lavori di restauro della villa antica realizzare ............................. nei pros-
simi mesi. 6. Lo spettacolo trasmettere ............................. alla televisione questa sera. 7. Si credeva
che il problema non studiare ............................. mai in precedenza. 8. Nel Medio Evo, la nostra citt
circondare ............................. da alte mura.
34 Dei seguenti verbi passivi, indica il modo, il tempo, la persona, il numero.
140
IL VERBO
35 Volgi le seguenti frasi nella forma passiva. Lesercizio guidato.
1. Un mio amico ha dipinto questo quadro. Questo quadro ................................ da un mio
amico.
2. Il negoziante ha riconosciuto il ladro. Il ladro ................................... dal negoziante.
3. Il presidente inaugurer la fiera. La fiera ................................... dal presidente.
4. Stefania ha acquistato il disco. Il disco ................................... da Stefania.
5. Il professore mi prest questo libro. Questo libro mi ................................... dal professore.
6. I ragazzi vedranno lo spettacolo teatrale. Lo spettacolo teatrale ................................... dai ra-
gazzi.
36 Volgi le seguenti frasi nella forma passiva. Lesercizio guidato.
1. La strada fu interrotta da una frana. Una frana ..................................... la strada.
2. La lettera stata spedita dallimpiegato. Limpiegato ................................... la lettera.
3. I giochi sono interrotti dalla pioggia. La pioggia ................................... i giochi.
4. La notizia ci fu data dai nostri amici. I nostri amici ci ................................... la notizia.
5. Marta salutata dalle amiche. Le amiche ................................... Marta.
6. La bicicletta mi sar regalata dalla zia. La zia mi ................................... la bicicletta.
37 Volgi al passivo le seguenti frasi attive.
1. Quellanno il partito democratico vinse le elezioni negli Stati Uniti. 2. Lucia mi ha descritto la gita
in barca in tutti in particolari. 3. Alfredo esporr ai compagni i punti essenziali del libro. 4. Enzo ha
terminato in tempo il lavoro. 5. Qualcuno ha avvisato Susanna del nuovo orario? 6. Chi ha fatto
questo disegno?
38 Volgi allattivo le seguenti frasi passive.
1. Giulio stato rimproverato pi volte da sua madre. 2. La finestra stata spalancata da un colpo di
vento. 3. La popolazione fu soccorsa da centinaia di volontari. 4. Questi reperti archeologici sono
considerati di grande valore dagli studiosi. 5. La famosa cantante lirica fu fischiata dal pubblico del-
la Scala. 6. Il ragazzo fu ingiustamente accusato dai compagni.
MODO TEMPO PERSONA NUMERO
siate persuasi
fui colpito
trasmesso
essendo stato proclamato
essere stato interpellato
fu rilevato
siano stati conclusi
saranno sorvegliati
141
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
39 Sostituisci il si passivante con la forma passiva.
1. Si addestrano i cani a fare la guardia. 2. Si sono discusse a lungo le decisioni del Consiglio.
3. Certi vestiti si usavano una volta. 4. Sul fantasma del castello si raccontavano storie paurose.
5. Fra pochi giorni si festegger il tuo compleanno. 6. La musica si sente anche al piano di sotto.
40 Sostituisci la forma passiva con il si passivante.
1. Il vero movente dellassassinio era ignorato. 2. Luva vendemmiata alla fine dellestate e in au-
tunno. 3. stata notata la tua assenza alla festa. 4. Nel romanzo era raccontata la storia di due ra-
gazzi intraprendenti. 5. Nellarticolo, la vicenda stata travisata. 6. Erano state dette cose malevo-
le sul conto di Giuseppe.
verbi riflessivi e pronominali
41 Indica se i verbi presenti nelle seguenti frasi sono riflessivi o pronominali.
1. Ti sei lavato bene in cos poco tempo? ......................................................................
2. Prego, signora, si sieda qui al mio posto. ......................................................................
3. Domani mi alzer tardi perch vacanza. ......................................................................
4. I ribelli si impadronirono del castello. ......................................................................
5. Ci siamo incontrati nella piazza del Mercato. ......................................................................
6. Giorgio, cadendo, si graffi un ginocchio. ......................................................................
7. Non vi vergognate di pensare una cosa simile? ......................................................................
verbi impersonali
42 Sottolinea i verbi e le costruzioni impersonali.
1. Si potr giocare quando si saranno distribuite tutte le carte. 2. In tribunale si dimostr con le prove la
colpevolezza dellimputato. 3. Nellultima riunione si deciso di rimandare lacquisto perch troppo
oneroso. 4. opportuno che valutiamo bene tutte le possibili conseguenze. 5. In quella stanza faceva
molto freddo, ma nessuno osava lamentarsi. 6. Sui giornali si scrive che il presidente starebbe per di-
mettersi. 7. Al mare si stava bene: non pioveva mai, non faceva troppo caldo e naturalmente si poteva-
no fare delle belle nuotate. 8. Non si torner a casa per la cena.
43 Indica se la particella si passivante, riflessiva oppure impersonale.
1. Marcella e Caterina si sono truccate per la festa. ......................................................................
2. Si capito subito che lincidente era grave. ......................................................................
3. Nella notte si sentirono degli spari. ......................................................................
4. In questi giorni si possono osservare le stelle cadenti..................................................................
5. I genitori si incontreranno per discutere il problema. ..................................................................
6. Lanno scorso si parl molto di questo film. ......................................................................
7. Gli alunni si sono preparati una traccia per la ricerca. .................................................................
8. Fino alla fine non si pot capire la soluzione del giallo. ...............................................................
142
IL VERBO
verbi servili e fraseologici
44 Sottolinea i verbi dovere, potere, volere quando sono servili.
1. Le dovete rispetto perch una persona anziana. 2. Voleva un gelato al cioccolato e glielho dovu-
to comprare. 3. Il guidatore non pu nulla contro un pericolo improvviso, deve solo affidarsi ai suoi ri-
flessi. 4. Anchio vorrei esprimere il mio pensiero. 5. Puoi fidarti di una persona come Giacomo.
6. Voi volete limpossibile da me: in questo caso non posso aiutarvi.
45 Completa le frasi con lausiliare mancante.
1. Laura non ....... potuto comprare il vestito che le piaceva. 2. Ieri sera io ....... dovuto uscire.
3. Perch tu non ....... voluto finire questo giallo? 4. Non so perch Francesco non ....... voluto re-
stare a cena. 5. Tu non ....... dovuto rispondere a tuo padre in quel modo. 6. Piero non ....... potuto
venire in gita. 7. Durante il viaggio Daniele ....... dovuto ricorrere al meccanico. 8. Questanno mio
padre ....... potuto prendere solo pochi giorni di ferie.
46 Indica se i verbi cominciare, continuare, smettere, finire, stare sono fraseologici (F) o hanno un signi-
ficato proprio (SP).
1. Beatrice ha deciso di continuare (...) gli studi. 2. Quando siamo giunti in montagna, stava (...) nevican-
do. 3. Il film cominciato (...) in anticipo. 4. Quando smetterete (...) di lavorare, vi preparer la cena.
5. Marco stava (...) in silenzio, con aria di rimprovero. 6. Il guerriero continu (...) a combattere fino alla fi-
ne. 7. Quando larchitetto fin (...) il disegno del palazzo, cominci (...) a pensare al giardino. 8. Il tem-
porale smise (...) improvvisamente come era cominciato (...). 9. Quando la finirete (...) di lamentarvi?
10. Silenzio, per favore! Lo spettacolo sta (...) per cominciare (...).
143
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
IL NOME
le caratteristiche del nome
1 Sottolinea i nomi e precisa se indicano persone, animali, oggetti, sensazioni, ecc.
1. La torta di frutta una specialit di quel pasticciere.
..........................................................................................................................................
2. Sulla spiaggia i bambini hanno costruito un castello di sabbia.
..........................................................................................................................................
3. Sotto quei massi si annidano delle vipere.
..........................................................................................................................................
4. In giardino ho seminato lerba.
..........................................................................................................................................
5. Dopo la caduta sentii un dolore acuto alla spalla.
..........................................................................................................................................
6. Un branco di camosci si muoveva lentamente ai piedi delle rocce.
..........................................................................................................................................
7. Il nonno raccontava i suoi ricordi di giovent.
..........................................................................................................................................
QUADRO MORFOLOGICO: I NOMI
INDICANO
VARIANO
SECONDO
POSSONO
ESSERE
HANNO UN
persone, animali
cose (oggetti, luoghi,
azioni, attivit, idee, ecc.)
il i poet-a -i
lo gli stel-o -i
il i fium-e -i
la le maestr-a -e
la le man-o -i
la le ret-e -i
sono i
rivelatori
dei nomi
comuni, propri
concreti, astratti
individuali, collettivi
NUMERO
GENERE
maschile
femminile
singolare
plurale
ARTICOLI
144
IL NOME
2 Sottolinea i nomi e indica se sono maschili o femminili.
1. Da quando porti gli occhiali da vista?
..........................................................................................................................................
2. Tra le nubi si comincia a vedere il cielo azzurro, ma la pioggia continua a cadere.
..........................................................................................................................................
3. Mia madre ha comprato le petunie da piantare nei vasi sul davanzale.
..........................................................................................................................................
4. Il tappezziere ha messo le tende nuove in tutta la casa.
..........................................................................................................................................
5. Fate ora una sintesi del brano appena letto.
..........................................................................................................................................
6. In questo calendario sono segnate anche le fasi lunari.
..........................................................................................................................................
7. Una nostra giornalista ha intervistato il famoso atleta.
..........................................................................................................................................
3 Sottolinea i nomi e indica se sono singolari o plurali.
Sullisola di San Giulio, c la villa del barone Lamberto, un signore molto vecchio (ha novantatr anni),
assai ricco (possiede ventiquattro banche...), sempre malato. Le sue malattie sono ventiquattro. Solo il
maggiordomo Anselmo se le ricorda tutte. Le tiene elencate in ordine alfabetico in un piccolo taccuino
[...] Accanto a ogni malattia Anselmo ha annotato le medicine da prendere, a che ora del giorno e della
notte, i cibi permessi e quelli vietati, le raccomandazioni dei dottori...
G. Rodari, Cera due volte il barone Lamberto, Einaudi, Torino 1978
4 Scrivi accanto ad ogni definizione il nome collettivo corrispondente. Attenzione: alcune definizioni dif-
ferenti possono riferirsi ad uno stesso nome collettivo.
insieme di fogli di carta .....................................................................
insieme di lupi .....................................................................
insieme di anatre in volo .....................................................................
insieme organizzato di persone che discutono .....................................................................
insieme di spettatori .....................................................................
insieme di tavole o pezzi di legno .....................................................................
insieme di giocatori .....................................................................
insieme di cavalli selvaggi .....................................................................
insieme di marinai di una nave .....................................................................
insieme di persone che hanno un antenato comune .....................................................................
insieme di soldati .....................................................................
mandria trib equipaggio branco risma stormo squadra pubblico assemblea catasta
145
le particolarit del nome
5 Quando possibile, cambia il genere dei nomi in corsivo e adegua gli altri elementi della frase.
1. Quel signore un mio collega.
..........................................................................................................................................
2. La tigre un felino pericoloso, originario dellIndia.
..........................................................................................................................................
3. Lautrice del romanzo stata intervistata da un nostro inviato.
..........................................................................................................................................
4. Lelefante pi vecchio fu catturato facilmente dai bracconieri.
..........................................................................................................................................
5. Tua nipote stata promossa?
..........................................................................................................................................
6. Un bravo giornalista cerca di conoscere i fatti.
..........................................................................................................................................
7. Il nuovo direttore dellagenzia esperto in ricerche di mercato.
..........................................................................................................................................
6 I nomi in corsivo hanno ununica forma per il maschile e per il femminile. Tuttavia, adattando altri ele-
menti della frase, possibile rendere i nomi maschili al femminile e viceversa: esegui lesercizio.
esempio: I quadri esposti in questa sala appartengono a unartista ancora poco nota.
artista: femminile forma maschile = un artista poco noto.
1. I costumi del film sono stati disegnati da un famoso stilista.
2. Una giornalista sportiva commenta la corsa ciclistica.
3. Nel romanzo giallo linsospettabile omicida era un cameriere.
4. La casa fu venduta dallunica erede.
5. La famosa regista fu accolta da un gruppo di ammiratori.
6. Un nostro inserviente rifar il letto e ripulir la stanza.
7. Il portalettere del mio paese stato assunto da poco.
8. Lacrobata fu applaudita a lungo dal pubblico.
9. Il giovane cantante, vincitore del concorso canoro, sar premiato al termine della rassegna.
10. Il caporeparto ha dato le istruzioni essenziali ai nuovi assunti.
7 Spesso i nomi maschili di persona sono usati per indicare non solo uomini ma anche uomini e donne.
Segnala la differenza completando la tabella. Lesercizio avviato.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
MASCHI E
FEMMINE
SOLO
MASCHI
1. Raul e Ivan erano i migliori domatori di tigri del circo.
X
2. Per diventare domatori nel circo occorrono anni di esercizio.
3. I coristi stavano sulla sinistra del palco.
4. Nel monastero benedettino i coristi avevano una funzione fondamentale.
5. Numerosi lettori scrissero lettere indignate ai loro giornali.
146
IL NOME
8 Inventa delle frasi in cui ognuno dei seguenti nomi sia usato opportunamente. Dalle frasi si deve capi-
re la differenza tra le parole di ogni coppia.
Il bollo / La bolla Il tappo / La tappa Il foglio / La foglia Il filo / La fila
Il mento / La menta Il caso / La casa Il tasso / La tassa Il modo / La moda
Larco / Larca Il palo / La pala Il mostro / La mostra Il ballo / La balla
9 Trascrivi i nomi volgendoli al plurale.
occhio ................................................... dente .......................................................
scialle ................................................... sostanza .......................................................
frutto ................................................... uomo .......................................................
premio ................................................... flautista .......................................................
ginocchio ................................................... gesto .......................................................
citt ................................................... eclissi .......................................................
patriarca ................................................... mosca .......................................................
maest ................................................... tascapane ......................................................
crisi ................................................... fossile .......................................................
riso ................................................... fantasma .......................................................
eremita ................................................... cardine .......................................................
farmacista................................................... pioggia .......................................................
linea ................................................... terapeuta.......................................................
verit ................................................... trincea .......................................................
moglie ................................................... serie .......................................................
gorilla ................................................... caff .......................................................
10 Volgi al plurale i nomi e adegua gli altri elementi della frase.
MASCHI E
FEMMINE
SOLO
MASCHI
6. Questa rivista rivolta di preferenza a lettrici piuttosto che a lettori.
7. NellOttocento si assegnavano alle maestre le prime classi elementari, ai mae-
stri le classi del secondo ciclo.
8. I maestri attendono le loro classi nellatrio.
9. I ragazzi iscritti alla scuola sono pi di mille.
10. A Lucia piacciono i ragazzi coi capelli ricci.
11. Nella storia della letteratura gli scrittori sono molto pi numerosi delle scrittrici.
12. A scuola abbiamo letto le opere di molti scrittori francesi.
147
1. Il catalogo della mostra venduto presso la cassa.
..........................................................................................................................................
2. Il meccanico fu veloce nella riparazione.
..........................................................................................................................................
3. La farmacia di turno sar aperta fino a mezzanotte.
..........................................................................................................................................
4. La spiaggia pi bella si trova sulla costa orientale.
..........................................................................................................................................
5. Il grido degli uccelli riempiva laria del parco.
..........................................................................................................................................
6. Il muro della citt fu abbattuto dai barbari.
..........................................................................................................................................
7. La cassapanca era piena di vecchi indumenti.
..........................................................................................................................................
11 Volgi al plurale i seguenti nomi composti.
scioglilingua .............................................. portachiavi ..................................................
grattacielo .............................................. caposquadra ..................................................
pomodoro .............................................. fiordaliso ..................................................
sottoscala .............................................. copriletto ..................................................
frangiflutti .............................................. cavatappi ..................................................
doposcuola .............................................. pescespada ..................................................
tagliaunghie .............................................. purosangue ..................................................
12 Sottolinea gli errori nella formazione del plurale dei nomi e scrivi le forme corrette.
1. Dopo le abbondanti nevicate tutti i valici dolomitici sono chiusi. ....................................
2. Le membra del consiglio hanno approvato la delibera a maggioranza. ....................................
3. Molti stranieri vengono sulle spiaggie italiane. ....................................
4. In quel parco si possono osservare molte speci animali protette. ....................................
5. Davanti alle case erano accesi i fuoci. ....................................
6. Passami gli elastichi. ....................................
7. Rosaria si tagliata le bellissime treccie nere. ....................................
13 Fai lanalisi grammaticale delle seguenti frasi, individuando le categorie che hai gi studiato (verbo,
nome).
1. Il professor Bianchi afferma di aver compiuto unimportante scoperta nel campo dellastronomia.
2. Seguendo la pista di terra battuta, i due bambini raggiunsero il loro nascondiglio.
3. Dalla grande terrazza dellalbergo, i turisti ammiravano il tramonto.
4. Nel suo sguardo cera uno strano miscuglio di curiosit e di apprensione.
5. Una piccola compagnia di artisti giovani metter in scena il dramma.
6. Sullisolotto deserto non cerano alberi, ma qua e l cresceva soltanto qualche cespuglio spinoso.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
148
IL NOME
14 Il seguente, pi che un esercizio, un gioco. Alcuni nomi solo apparentemente sono alterazioni di altri
nomi (limone sembra laccrescitivo di limo), ma in realt non hanno nulla a che vedere con questi. Si
tratta dei cosiddetti falsi alterati.
Eccone un breve elenco; cerca i nomi da cui sembrano derivare, ma in realt non derivano.
FALSO ALTERATO NOME DA CUI SEMBRA DERIVARE
bottone
pulcino
montone
burrone
gallone
covone
girino
barone
fiorino
torrone
garzone
melone
rampino
macchietta
149
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
LARTICOLO
le caratteristiche dellarticolo
1 Sottolinea larticolo determinativo adatto per ciascun nome.
esempi: il / lo / lalbero i / gli spiedi
il / lo / l zoccolo i / gli sapori
il / lo / l canestro i / gli scolari
il / lo / l scettro i / gli lampadari
il / lo / l sapone i / gli zii
il / lo / l attrezzo i / gli banchi
il / lo / l zaffiro i / gli stati
il / lo / l treno i / gli gnocchi
il / lo / l sciame i / gli lampi
il / lo / l oceano i / gli artisti
il / lo / l zinco i / gli scrittori
il / lo / l indice i / gli aviatori
PRECEDONO I NOMI E NE SEGNALANO LA PRESENZA
VARIANO
SECONDO
genere
femminile
maschile
plurale
concordano
con il nome
numero
determinativi
indeterminativi
partitivi
POSSONO ESSERE
singolare
il cane i cani lo scoglio gli scogli la nave le navi
un cane - uno scoglio - una nave -
del cibo dei cibi dello spazio degli spazi della lana delle lane
QUADRO MORFOLOGICO: GLI ARTICOLI
150
LARTICOLO
2 Scrivi larticolo determinativo davanti a ogni nome e poi volgi al plurale.
esempio: ...... scaffale lo scaffale / gli scaffali
...... stecco ....................................... ...... astro ...............................................
...... sale ....................................... ...... arteria ...............................................
...... asparago ....................................... ...... frittata ...............................................
...... campo ....................................... ...... epidemia ...............................................
...... zampa ....................................... ...... esploratore ...............................................
...... stanza ....................................... ...... stivale ...............................................
...... azione ....................................... ...... impermeabile ..............................................
...... scatola ....................................... ...... zucchero ...............................................
...... ufficio ....................................... ...... tavolo ...............................................
...... getto ....................................... ...... officina ...............................................
3 Scrivi larticolo determinativo davanti a ogni nome e poi volgi al plurale.
..... sbadiglio ....................................... ..... attrezzo ...............................................
..... gnomo ....................................... ..... insetto ...............................................
..... scopa ....................................... ..... palla ...............................................
..... idea ....................................... ..... interesse ...............................................
..... cugino ....................................... ..... zuppa ...............................................
..... zero ....................................... ..... scolaro ...............................................
..... gatto ....................................... ..... elefante ...............................................
..... tigre ....................................... ..... scimmia ...............................................
..... epidemia ....................................... ..... macchia ...............................................
..... acquisto ....................................... ..... zigomo ...............................................
4 Sottolinea larticolo indeterminativo adatto per ciascun nome.
esempio: un / uno albero
un / uno serpente un / uno usignolo un / uno maglione
un / uno stinco un / uno abete un / uno zerbino
un / uno gnomo un / uno psicologo un / uno raggio
un / uno sarto un / uno zampillo un / uno esercito
un / uno aereo un / uno baco un / uno zoo
un / uno gatto un / uno straccio un / uno vantaggio
5 Scrivi larticolo indeterminativo davanti a ogni nome.
...... orizzonte ...... unghia ...... zampone
...... balcone ...... ufficiale ...... costola
...... scarpa ...... schiaffo ...... operazione
151
...... operaio ...... macchina ...... libro
...... idolo ...... idea ...... sportello
...... spanna ...... ruota ...... armonia
...... armadio ...... uscita ...... stuoino
6 Sottolinea con un tratto gli articoli determinativi, con due quelli indeterminativi. Ricorda che gli artico-
li si trovano soltanto davanti ai nomi.
1. In cartoleria ho acquistato un quaderno a righe e uno a quadretti. 2. Mentre lo scoiattolo saltellava
tra i rami, noi lo potemmo osservare. 3. La vostra stanza sottosopra; perch non la riordinate? 4. Gli
occorrono gli occhiali nuovi. 5. Una valanga ha travolto gli sciatori: uno ancora disperso, ma i soccor-
ritori lo cercano ancora. 6. Il vigile ha fermato lautomobilista e lha multato. 7. Le venuta lidea
che cercava da tempo. 8. La strada interrotta ma la riapriranno entro una settimana.
luso dei diversi articoli
7 Spiega la differenza nelluso degli articoli nelle seguenti coppie di frasi.
1. Ora mangerei un gelato. Ora mangerei il gelato.
2. Martino ha acquistato la bicicletta. Martino ha acquistato una bicicletta.
3. Il tuo amico venuto a cercarti. Un tuo amico venuto a cercarti.
4. entrato un gatto in casa. entrato il gatto in casa.
5. Mi puoi prestare la matita? Mi puoi prestare una matita?
6. Per linondazione rimasto isolato un paese. Per linondazione rimasto isolato il paese.
8 Spiega la differenza nelluso degli articoli nei seguenti casi.
1. Abbiamo provato gli strumenti musicali. Abbiamo provato degli strumenti musicali.
2. Vorrei bere il latte. Vorrei bere del latte.
3. I ragazzi parlavano ad alta voce. Dei ragazzi parlavano ad alta voce.
4. Allimpasto aggiungete il sale. Allimpasto aggiungete del sale.
5. I turisti hanno visitato la mostra. Dei turisti hanno visitato la mostra.
6. Abbiamo visto gli stambecchi in montagna. Abbiamo visto degli stambecchi in montagna.
9 In ogni coppia di frasi, nella quale usato lo stesso nome, manca larticolo; inserisci tu quello adatto
(determinativo, indeterminativo, partitivo).
1. Nel mio giardino c ...... albero di limoni. Dovremo potare ...... albero che sta diventando troppo alto.
2. ...... cuccioli della mia Lalla sono molto simpatici. Lungo la strada abbiamo trovato ...... cucciolo.
3. In vetrina erano esposti ...... abiti molto costosi. Ho portato in tintoria ...... abiti da lavare.
4. Quando vado dalla nonna le porto sempre ...... fiore. ...... fiore di pesco rosa.
5. ...... mio medico mi ha prescritto questa medicina. Allospedale ho chiesto a ...... medico dovera
il reparto di ortopedia.
6. Durante la visita allorto botanico abbiamo scattato ...... fotografie. Vi mostrer ...... fotografie che
ho scattato durante le vacanze sul Garda.
10 Nelle seguenti frasi correggi gli articoli sbagliati.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
152
LARTICOLO
1. Il zio di Cesare ha vinto un altra gara di ciclismo. ................................................
2. Ho comprato un zaino nuovo per portare i libri. ................................................
3. Anche i adulti giocano con i aquiloni. ................................................
4. Lo scorso anno, unestate fu molto calda. ................................................
5. Il scoiattolo unanimale molto piccolo e lo troviamo nei boschi. ................................................
6. Apri una porta perch hanno suonato. ................................................
7. Il mese scorso i stipendi sono arrivati in ritardo per
un sciopero delle banche. ................................................
8. Si alzarono presto per vedere unalba. ................................................
11 Completa le seguenti frasi con larticolo adatto (determinativo, indeterminativo, partitivo).
1. ...... anno fa Sandro si rotto ...... braccio. 2. Ascolto sempre ...... radio quando trasmette ......
musica. 3. ...... mare era calmo e cerano ...... barche che lo solcavano. 4. ...... passante chiese a
Francesca ...... informazioni. 5. Ci sono ancora ...... arance? Vorrei prepararmi ...... spremuta. 6.
Durante ...... ultime vacanze in Puglia, in viaggio, scoppiato ...... pneumatico. 7. arrivata ......
raccomandata per te. 8. Sulla riva del fiume erano seduti ...... pescatori.
12 Fai lanalisi grammaticale delle seguenti frasi, individuando le categorie gi studiate (verbo, nome, ar-
ticolo).
1. I bolidi sfrecciavano rombando lungo la pista.
2. Per le ragazze, il campeggio fu unesperienza avventurosa.
3. Linvestigatore ha scoperto degli indizi considerati molto interessanti.
4. Sopra il tavolo troverete delle penne, delle matite colorate e una risma di fogli bianchi.
5. I cacciatori seguono le tracce di un grosso branco di bufali.
153
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
LAGGETTIVO
aggettivi qualificativi
1 Cerchia gli aggettivi qualificativi e sottolinea i nomi cui si riferiscono. Ricorda che gli aggettivi accom-
pagnano i nomi ed esprimono caratteristiche di persone, animali, oggetti, ecc.
Il leone si mise in moto, dapprima lento e dignitoso, poi a passo sempre pi rapido. [...] Graogramn co-
minci a saltare con passi giganteschi, dalla cima di una duna allaltra, in una corsa vertiginosa, mentre le
sue zampe possenti quasi non toccavano il terreno. Il mutare dei colori sul suo mantello prendeva un ritmo
sempre pi rapido, fino a quando Bastiano ebbe davanti agli occhi soltanto un baluginio multicolore che gli
si confondeva allo sguardo, dandogli limpressione che lenorme animale fosse un unico opale iridescente.
[...] Avvertiva il movimento dei muscoli del grande corpo leonino e annusava lodore della folta criniera che
emanava un aroma inebriante e selvaggio.
Per quellattimo i due furono una cosa sola, per quanto grande fosse la differenza fra loro. Bastiano era
come stravolto da una straordinaria ebbrezza...
M. Ende, La storia infinita, Longanesi, Milano 1981.
2 Completa le seguenti frasi con gli aggettivi qualificativi adatti, scegliendoli tra quelli elencati sotto.
1. Al piano .............................. si accedeva attraverso una .............................. scala.
2. Usciti dal .............................. bosco, fummo colpiti da un sole ..............................
QUADRO MORFOLOGICO: GLI AGGETTIVI
INDICANO
VARIANO
SECONDO
POSSONO
ESSERE
caratteristiche di persone,
animali, cose
oppur e
quantit, relazioni
alt -o
ver -o
mol t -o
faci l -e
util -e
qual -e
NUMERO
GENERE
maschile
femminile
singolare
plurale
concordano
con il nome
-i -a -e
-i -a -e
-i -a -e
-i -e -i
-i -e -i
-i -e -i
QUALIFICATIVI
(hanno vari gradi:
positivo, comparativo,
superlativo)
DETERMINATIVI
(possessivi, dimostrativi,
indefiniti, interrogativi,
numerali)
154
LAGGETTIVO
3. Alla sfilata .............................., durante la festa del patrono, partecipano figuranti con i costumi
...............................
4. L.............................. torre gettava la sua ombra .............................. sul ......................... vil-
laggio di .............................. contadini.
5. Lo scoiattolo saltava da un ramo allaltro con movimenti .................... e ..............................
6. Il profumo .............................. dei fiori era ...............................
7. Nel film si narra, con immagini molto .............................., una vicenda .............................
inebriante accecante piccolo superiore leggero autentico suggestivo storico ripido mi-
naccioso intenso fitto tradizionale antico rapido povero
3 Sostituisci le espressioni scritte in corsivo con laggettivo corrispondente. Lesercizio avviato.
AGGETTIVO
1. Nelle festivit civili agli edifici pubblici si espone la bandiera di tre colori. tricolore
2. Il professore ci porter nel laboratorio di scienze.
3. Stefano sostiene un progetto di grandi proporzioni.
4. Per le brevi telefonate in citt si paga soltanto uno scatto.
5. I carri allegorici passeranno per le vie della citt.
6. In vari stati europei parte delle comunicazioni avviene lungo la rete dei fiumi
o lungo la rete delle ferrovie.
7. Leggo sempre con attenzione il giornale di tutti i giorni.
8. Tra qualche giorno ci sar la festa di ogni anno del raccolto.
9. Nel calendario ci sono fotografie di paesaggi di montagna.
10. Dopo il temporale di notte, il cielo era limpido.
11. Il signor Rossi una persona degna di rispetto.
4 Sostituisci le espressioni in corsivo con laggettivo adatto.
esempio: fascino a cui non si pu resistere fascino irresistibile
persona che suscita simpatia .....................................................................................
persona che sa comprendere .....................................................................................
persona che pratica sport .....................................................................................
persona o cosa che annoia .....................................................................................
persona che non ha pazienza .....................................................................................
persona o cosa che d fastidio .....................................................................................
persona o azione che degna di
essere ammirata .....................................................................................
cosa che non si pu realizzare .....................................................................................
rumore che rende sordi .....................................................................................
dolore che non si pu sopportare .....................................................................................
155
5 Sostituisci le espressioni in corsivo con laggettivo corrispondente.
lavori della casa .....................................................................................
gioco che comporta pericoli .....................................................................................
persona che dorme molto .....................................................................................
passaggio che si pu praticare .....................................................................................
persona che scherza volentieri .....................................................................................
scaffale coperto di polvere .....................................................................................
persona che litiga facilmente .....................................................................................
fatto che non pu essere previsto .....................................................................................
persona che si alza presto la mattina .....................................................................................
bambino che piange con tono lamentoso .....................................................................................
6 Aggiungi ai seguenti nomi gli aggettivi adatti, scegliendoli tra quelli elencati sotto.
strada ..................................................................................................................................
cielo ..................................................................................................................................
azione ..................................................................................................................................
persona ..................................................................................................................................
pasto ..................................................................................................................................
stanza ..................................................................................................................................
vestito ..................................................................................................................................
terreno ..................................................................................................................................
naso ..................................................................................................................................
mobile ..................................................................................................................................
abbondante adunco ambigua angusta antico aquilino artistico
avida ariosa bonaria capace corretta elegante erta eroica
esagerata fosco frugale gloriosa impermeabile impetuosa incolto
intarsiato intempestiva luminosa misteriosa moderno nuvoloso pendente
plumbeo privata prominente sassoso sciatto sincera sostanzioso spaziosa
sporco sportivo spregevole sterrata stretta tarlato vuota
7 Scrivi i nomi ai quali potrebbe essere aggiunto in modo appropriato ciascuno dei seguenti aggettivi.
volonteroso ..............................................................................................................................
selvaggio ..............................................................................................................................
campestre ..............................................................................................................................
spoglio ..............................................................................................................................
indigesto ..............................................................................................................................
paziente ..............................................................................................................................
polveroso ..............................................................................................................................
pertinente ..............................................................................................................................
tempestivo ..............................................................................................................................
roco ..............................................................................................................................
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
156
LAGGETTIVO
8 Concorda gli aggettivi con i nomi cui si riferiscono.
1. Destate Maria organizza sempre dei bello ............... viaggi. 2. Lisa ha dei bello ............... orec-
chini. 3. Sandro mi ha regalato un bello ............... anello. 4. Il professore in classe ci ha letto un
bello ............... racconto. 5. Ho sentito dire che tuo zio un buono ............... medico. 6. Abbia-
mo assistito a un buono ............... spettacolo. 7. Il baule e le valigie, in questo viaggio non sono
molto pratico ............... 8. I loro progetti sembrano losco ............... 9. Nellauto, le gomme liscio
............... sono molto pericoloso ................ 10. Le loro saggio ............... proposte non furono
neanche discusse.
9 Concorda gli aggettivi con i nomi cui si riferiscono.
1. Bello ................ amica che sei! 2. Questa proprio una bello ................ storia! 3. Giuliana abi-
ta in un bello ................ palazzo. 4. Corrado un grande ................ uomo. 5. Tutti voi questan-
no avete fatto un grande ................ lavoro. 6. Un buono ................ avvocato pu vincere questa
causa. 7. E pensare che questi ragazzi sembravano tanto perbene ................ 8. Dopo aver riordi-
nato la cantina, Pino aveva i capelli sporco ................ e le mani sudicio .................
9. Dei lungo ................ viali attraversano la citt. 10. Bambine e bambini felice ................ salta-
vano sui tappeti elastico ................
10 In ogni coppia di frasi presente lo stesso aggettivo, ma in una sostantivato: sottolinealo in questul-
timo caso.
1. Giovanna una persona paziente. Il medico visit i pazienti in corsia.
2. Per il tuo compleanno ti preparer un bel dolce alla frutta. Luisa ha un carattere dolce.
3. Il vecchio impose il silenzio a tutti i familiari. Ho conservato delle vecchie cartoline.
4. In quella stanza il caldo era insopportabile. Rosa mi ha fatto coi ferri un caldo maglione di lana.
5. Solo le vie centrali erano illuminate. Tutte le centrali di polizia erano in allarme.
6. Aveva una ferita al medio della mano destra. Lufficio statistico ha calcolato il reddito medio.
7. Non gettare il vuoto della tua aranciata, ma restituiscilo. Passami quello scatolone vuoto.
11 Ognuno dei seguenti aggettivi pu essere usato come sostantivato. Costruisci due frasi: nelluna usalo
come aggettivo, nellaltra come sostantivato.
cattivo freddo nemico povero presente passato familiare
12 Sottolinea gli aggettivi sostantivati presenti nelle frasi.
1. Il rapporto quotidiano non stato ancora presentato. 2. Gli antichi saggi erano ascoltati con rive-
renza dai loro concittadini. 3. A volte anche il pessimista rimane deluso. 4. Cercai inutilmente la
notizia nel quotidiano. 5. Non dare retta ai malevoli, che invidiano le tue fortune. 6. Spesso, nelle
nostre citt, gli anziani sono lasciati soli. 7. La polizia ha scoperto che il santone ha raggirato i suoi
fedeli. 8. Come si dice, il cane il fedele amico delluomo. 9. Spesso una parola amica di gran-
de aiuto. 10. Il truffatore stato arrestato dalla mobile di Torino.
157
13 Crea delle frasi con un comparativo, utilizzando gli elementi proposti.
esempio: lepre / lento / tartaruga La tartaruga pi lenta della lepre. Oppure: La lepre meno lenta del-
la tartaruga.
1. stagno / profondo / lago
............................................................................................................................................
2. pesca / dolce / mela
............................................................................................................................................
3. granoturco / nutriente / miglio
............................................................................................................................................
4. mare / azzurro / cielo
............................................................................................................................................
5. mezzi pubblici / inquinante / auto
............................................................................................................................................
6. mandarini / profumato / arance
............................................................................................................................................
7. indiani / numeroso / cinesi
............................................................................................................................................
8. vacanze di questanno / divertente / vacanze dellanno scorso
............................................................................................................................................
14 Quando possibile, metti i seguenti aggettivi al grado superlativo, utilizzando il suffisso -issimo.
pesante ............................................. ricco ..........................................................
semplice ............................................. atletico ..........................................................
capace ............................................. nervoso ..........................................................
inesperto ............................................. secco ..........................................................
enorme ............................................. esterno ..........................................................
immobile ............................................. pieno ..........................................................
magnifico ............................................. moderno ..........................................................
15 Sostituisci le forme pi comuni del comparativo e del superlativo con quelle particolari.
1. Il regista decise che la scena era molto buona. ....................................................
2. Sembra che allevare un cucciolo sia la gioia pi grande. ....................................................
3. Il danno pi piccolo venuto dalle sue parole. ....................................................
4. Provati le scarpe di una misura pi grande. ....................................................
5. Questa la barzelletta pi buona che abbia mai sentito. ....................................................
6. Le vendite sono state pi basse del previsto. ....................................................
7. Mio fratello pi piccolo suona la chitarra molto bene. ....................................................
8. Nellultimo film di Mazzacurati, Marco ha avuto una
parte molto piccola. ....................................................
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
158
LAGGETTIVO
16 Sostituisci le espressioni in corsivo con aggettivi alterati. Lesercizio avviato.
aggettivi determinativi
17 Al posto dei puntini scrivi il possessivo adatto.
1. Alla .......... et dovresti essere pi maturo. 2. Il mio amico non era in casa; cerano invece i
.......... figli. 3. Ho litigato col .......... migliore amico. 4. Il nonno ha incontrato un .......... vecchio
compagno darmi. 5. Domani ti restituir i .......... CD. 6. Il re chiam le .......... guardie. 7. La si-
gnora Assunta mi ha dettato per telefono la .......... ricetta della pizza.
18 Al posto dei puntini scrivi il possessivo adatto.
1. Ho venduto i .......... vecchi libri di scuola, per me ne sono pentito. 2. I signori Rossi hanno invi-
tato i .......... amici a trascorrere qualche giorno nella .......... casa in campagna. 3. Perch non met-
ti le .......... scarpe nuove? 4. Purtroppo Nicola ha gi dimenticato i .......... buoni propositi. 5. Lo
schiavo si ribell ai .......... padroni. 6. A volte, nellantichit, i padroni trattavano i .......... schiavi
con umanit. 7. Negli ultimi chilometri la maglia rosa ha distanziato il .......... diretto rivale.
19 Volgi al plurale o al singolare i nomi e adatta il possessivo.
il mio tesoro ................................. i miei amici .........................................
la mia domanda ................................. le mie compagne .........................................
il tuo disco ................................. le tue zie .........................................
il tuo zaino ................................. le tue faccende .........................................
il suo gioco ................................. le sue riviste .........................................
ALTERATI
1. Cerano nubi piuttosto nere. nerastre
2. Ho unautomobile un po vecchia, ma niente male.
3. Sotto la pelle delicata trasparivano le vene tendenti allazzurro.
4. Hai un livido quasi viola sotto locchio.
5. Queste caramelle lasciano in bocca un sapore sgradevolmente dolce.
6. La panchina un po umida: piovuto?
7. Marzo un po pazzo: vedi il sole e prendi lombrello.
8. Nei bimbi piccoli mi piacciono le guance piuttosto piene e paffute.
9. Quei ragazzi sono abbastanza grandi, ma sono ugualmente molto golosi.
10. Sto qui nel mio angolino ben caldo vicino alla stufa.
11. Paolo un ragazzo piuttosto furbo, ma suo fratello troppo semplice.
159
la sua cartella ................................. i suoi gioielli .........................................
la loro vacanza ................................. i loro figli .........................................
il loro desiderio ................................. le loro valigie .........................................
20 Metti al posto dei puntini il dimostrativo adatto.
1. Per fortuna, ............... avventura fin bene. 2. ............... gioco molto divertente. 3. Chi mi ha
prestato ............... penna? 4. ............... ragazzi erano convinti di potercela fare.
5. ............... inverno nevic molto anche in pianura. 6. Le teorie di ............... studiosi furono
convalidate da numerose prove. 7. Rimasi affascinato da ............... quadro. 8. ............... sciocco
di Lino ne ha fatta unaltra delle sue. 9. Una lapide ricorda ............... ardimentosi che conquistaro-
no la vetta. 10. Non si realizz ............... ideale che allora avevamo.
21 Sottolinea gli aggettivi indefiniti.
1. Da quella azione Tino non ha tratto alcun vantaggio. 2. Nessun autobus va da questo quartiere al
centro storico, ma in fondo a quel viale c una piazza; l pu prenderne uno qualsiasi: portano tutti in
centro. 3. I vestiti da uomo sono esposti nellaltra vetrina. 4. Quasi ogni inverno, nella nostra scuo-
la, si ammalano di influenza parecchi ragazzi e anche qualche insegnante. 5. Una folata di vento ha
sparso sul pavimento molti fogli con tutti i miei appunti. 6. Andrea sta male perch ha mangiato
troppi gelati. 7. Alla festa in maschera hanno partecipato tanti giovani e alcuni adulti. 8. In frigori-
fero rimasta poca frutta, ma ci sono varie bottiglie di succo e altrettanti vasetti di marmellata. 9. Mi
presti un libro qualsiasi da leggere durante il viaggio in treno? 10. Pochi dischetti per il computer so-
no danneggiati e, comunque, si possono salvare quasi tutti i documenti che vi sono contenuti.
22 Sottolinea gli aggettivi determinativi e indicane il tipo.
1. Hai qualche idea nuova da proporre? ..................................................
2. Quel violento temporale danneggi parecchie colture. ..................................................
3. Ogni mattina mi alzo alle sei e faccio qualche esercizio
di ginnastica. ..................................................
4. Quale CD mi puoi prestare? ..................................................
5. Domani verr a studiare a casa tua e porter questi appunti. ..................................................
6. Che fortuna ha avuto Angelo! ..................................................
7. Tutte le strade del centro erano affollate. ..................................................
8. In questa zona c nebbia per molti giorni allanno. ..................................................
9. Quanti gerani hai sul tuo davanzale! ..................................................
10. Nella loro stanza ci sono alcuni poster appesi alle pareti. ..................................................
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
160
LAGGETTIVO
23 Sottolinea gli aggettivi numerali e indica se sono cardinali (C) oppure ordinali (O).
1. Dopo dieci ore di cammino in montagna eravamo stanchissimi. ............................
2. Piero contento di aver partecipato alla corsa, anche se arrivato
solo ventunesimo. ............................
3. Ci siamo presi quindici giorni di ferie, di cui abbiamo trascorso i primi
cinque al mare. ............................
4. Scusi, mi sa indicare dov il civico numero 15 di questa via? ............................
5. Dovrebbe essere il quarto edificio a sinistra. ............................
6. Per arrivare allalbergo dovete prendere la seconda strada a destra dopo
il semaforo, poi la prima a sinistra e ancora la seconda a destra.
Sono stato chiaro? ............................
7. Osservate la quarta fotografia di pagina 122: ci mostra com la savana. ............................
8. Nellanno 138 d.C. divenne imperatore Antonino Pio: era il quindicesimo
imperatore romano. ............................
9. Per questa torta sono necessari due etti di farina, uno di zucchero, due pere,
due uova, scorza di limone e un po di lievito. ............................
24 Fai lanalisi grammaticale delle seguenti frasi, individuando le categorie studiate finora.
1. Carlo rimasto sveglio tutta la notte.
2. Trascriver nella mia agenda nuova il numero di telefono di alcuni amici.
3. In quel giorno di festa lungo le strade viaggiavano poche automobili.
4. Nella svendita di fine stagione varie camicie belle costavano soltanto 15 euro.
5. Questo veloce aliscafo assicura il collegamento continuo tra le due isole.
161
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
IL PRONOME
pronomi personali
1 Completa le frasi con il pronome personale di 1 persona singolare.
1. ....... hai consigliato un libro troppo difficile per un ragazzo come ....... . 2. Proprio a ....... vieni a
dire questo? Cosa vuoi che ....... ne importi? 3. Con ....... puoi stare tranquillo, ....... non dimentico
mai niente. 4. Taddeo ....... ha assicurato che non arrabbiato con ....... . 5. Sei stato tu a interrom-
pere ......., non ....... a interrompere te. 6. Proprio ....... dovrei fare questo lavoro spiacevole?
QUADRO MORFOLOGICO: I PRONOMI
io, me, ...
tu, te, ...
lui, lei, ...
il mio, i miei, ...
il tuo, i tuoi, ...
il suo, i suoi, ...
questo, questa, ...
quello, quella, ...
ci,
costui, costei, ...
colui, colei, ...
stesso, stessa, ...
medesimo, medesima, ...
alcuno, nessuno,
poco, tanto,
ognuno, chiunque,
ecc.
chi, che
quale, quali
quanto, quanta, ...
il quale, la quale, ...
che,
cui,
chi,
quanto
SOSTITUISCONO
nomi, aggettivi, altri
pronomi, frasi.
VARIANO
SECONDO
genere e numero
(quelli del nome
sostituito)
persona
funzione svolta
nella frase
in genere
corrispondono agli
aggettivi determinativi
personali
possessivi
dimostrativi
identificativi
indefiniti

interrogativi
esclamativi
relativi
162
IL PRONOME
2 Completa le frasi con il pronome personale di 2
a
persona singolare.
1. Sei ....... che raccogli i soldi per la gita? Li devo dare a .......? 2. ....... assicuro che lultima vol-
ta che chiedo un favore a ....... 3. Laura mi ha detto che ....... ha prestato il nuovo videoclip di Zuc-
chero: lo hai davvero .......? 4. Risolvi da ....... i tuoi problemi, ....... troverai meglio in futuro. 5. Tua
madre ....... lo ripete in continuazione, ma ....... fai orecchi da mercante. 6. ....... ho chiamato per
telefono, ma ....... non eri in casa.
3 Completa le frasi con il pronome personale di 3
a
persona singolare.
1. Marina tornata dal mare e ....... ho vista molto abbronzata. Beata .......! 2. ....... pens che non
....... andava mai bene niente. 3. ....... avvertirai che anche ....... invitata? 4. Umberto mi ha det-
to che ....... non mangia mai gelati, ma io non ....... credo. 5. Il mio amico non voleva giocare a Sca-
rabeo, dicendo che non ....... piaceva, ma poi ha vinto ........ 6. Maria mi ha chiesto se vado al cine-
ma con ......., ma ....... ho risposto di no.
4 Completa le frasi con il pronome personale di 1
a
persona plurale.
1. Domenica scorsa ....... siamo andati al mare, ma non ....... siamo divertiti tanto. 2. Siamo stati .......
a scrivere la lettera al giornale, ma non ....... aspettavamo una risposta cos pronta. 3. Luigi deve essere
offeso con ......., perch non viene pi a trovar....... quando passa davanti a casa nostra. 4. Se qualcuno
....... inviter verremo anche ....... alla festa. 5. Quando sei venuta a trovar......., ....... hai fatto un gran-
de piacere. 6. La settimana scorsa laula era semivuota: ....... eravamo presi linfluenza quasi tutti.
5 Completa le frasi con il pronome personale di 2
a
persona plurale.
1. Davvero sabato ....... lasciano uscire unora prima? Beati .......! 2. Proprio ....... ....... lamentate
del freddo, che indossate solo una camicia leggera! 3. ....... scrivo per invitar....... alla nostra festa di
anniversario. 4. Sono venuti a cercar....... dei vostri amici. 5. A ....... bisognerebbe insegnare so-
prattutto leducazione! Perch non .......... siete alzati in piedi quando entrata la preside?
6. ....... ho visto dalla finestra e ....... ho aperto subito il portone.
6 Completa le frasi con il pronome personale di 3
a
persona plurale.
1. Quando vedr Rosa e Piero, dar ....... i biglietti. 2. Marta e Giulia arriveranno in ritardo: ....... ho viste
per strada. 3. Ho incontrato delle vecchie compagne di scuola e con ....... ho ricordato gli anni passati.
4. Non trovo pi i miei occhiali da sole: chi ....... ha visti? ....... hai presi tu, per caso? 5. Prima di andare
dalle zie, ....... avvertii per telefono. 6. Dopo molto tempo ho rivisto i tuoi cugini e ....... ho salutati con
piacere.
7 Circoletta i pronomi personali e indicane la persona e il numero.
PERSONA NUMERO
1. Ti ho detto che ieri ho visto Gianni?
2. Lorella ha detto che viene lei a prenderci alla stazione.
163
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
3. Il vostro dono li ha commossi.
4. Vi piacerebbe fare un giro in giostra?
5. Il professore mi ha fatto una domanda molto facile.
6. Il commesso porse loro gentilmente il pacco.
7. Tu non centri in questa storia.
8. Sandra era in vacanza con me.
9. Mauro disse che gli sembrava che piovesse.
8 Sottolinea i pronomi personali e, nella colonna di destra, sottolinea i nomi che potrebbero sostituire.
esempio: Le ho incontrate per caso. a) i miei compagni
b) le mie compagne
c) la mia professoressa
Non sapevo cosa rispondergli. a) a Luisa
b) a Luisa e Attilio
c) ad Attilio
Perch non li invitate alla vostra festa? a) Sandra e Marisa
b) Marisa
c) Carla e Stefano
Roberto le ha portato un mazzo di fiori. a) a Gianna
b) Valentina
c) a Gianna e Valentina
La incontreremo al cinema. a) unamica
b) delle amiche
c) degli amici
Gli ho chiesto il permesso di uscire. a) a mia madre
b) a mio padre
c) ai miei genitori
Lo visiteremo nel pomeriggio. a) il museo
b) la mostra
c) le mura
Le troverete in edicola. a) i giornali
b) un quotidiano
c) le videocassette
9 Circoletta i pronomi personali e, nella colonna di destra, scrivi gli elementi che sostituiscono.
esempio: Ho comprato il giornale dalledicolante, ma non ho ancora letto. il giornale l
1. I signori erano pieni di pacchi e Carlo li ha aiutati.
2. Hai scritto una lettera alla tua amica per salutarla e ringraziarla?
164
IL PRONOME
10 Sostituisci con pronomi personali gli elementi ripetuti.
1. Andrea ha cambiato lavoro perch il lavoro non piaceva pi ad Andrea.
............................................................................................................................................
2. Domani andr da Giulia per restituire a Giulia i suoi libri.
............................................................................................................................................
3. Sar anche un bel film, ma non ho mai sentito parlare del film.
............................................................................................................................................
4. Lo studio dellinglese mi piace e trovo molto utile lo studio dellinglese.
............................................................................................................................................
5. Passer un incaricato a distribuirvi i moduli; poi voi restituirete i moduli allimpiegato.
............................................................................................................................................
6. Abbiamo acquistato le sedie nuove e metteremo le sedie nuove in soggiorno.
............................................................................................................................................
7. Elena ripens al suo comportamento e si pent subito del suo comportamento.
............................................................................................................................................
8. Quando inizi leruzione vulcanica, molti curiosi vollero vedere leruzione vulcanica.
............................................................................................................................................
11 Sostituisci i pronomi personali (1 persona singolare) in forma tonica con quelli in forma atona e vice-
versa.
esempio: Il professore mi ha dato un bel voto. ha dato a me
1. Quale maglietta mi consigli? ..............................................................
2. Mille volte hai ripetuto a me queste cose. ..............................................................
3. Giovanni mi ha avvertito in tempo del pericolo. ..............................................................
4. Questo orologio me lha regalato il nonno. ..............................................................
5. Paolo ha fotografato me mentre cadevo. ..............................................................
3. Il giornalista compone larticolo e lo invia al suo giornale.
4. Franco cercava vecchi rotocalchi per ritagliarne le fotografie.
5. Sei gi tornata dalle vacanze? Dove le hai trascorse?
6. I cartelli di divieto di transito erano poco visibili e lautista non
li vide.
7. Luigi ha visto delle belle mele rosse nella cassetta
e ne ha presa una.
8. I quadri pi importanti del famoso pittore erano esposti nella
mostra: molte persone andarono ad ammirarli.
165
12 Sostituisci i pronomi personali (2 persona singolare) in forma tonica con quelli in forma atona e vice-
versa.
1. Ho portato a te dei fiori. .........................................................
2. Tutti ti ricordano con sincero affetto. .........................................................
3. Sicuramente i tuoi genitori stimano te. .........................................................
4. Il professore ti ha assegnato un compito particolare. .........................................................
5. Quante volte te lo devo ripetere? .........................................................
13 Sostituisci i pronomi personali (3 persona singolare) in forma tonica con quelli in forma atona e vice-
versa.
1. Lallenatore lo convoc come portiere. .........................................................
2. Il caff le sar servito subito. .........................................................
3. Hai guardato lei con disapprovazione. .........................................................
4. Avete telefonato a lui? .........................................................
5. Un esperto alpinista guider lui fino alla vetta. .........................................................
6. Luca cedette a lei il suo posto. .........................................................
7. La pioggia la colse per strada. .........................................................
8. Gli daremo tutto laiuto possibile. .........................................................
14 Sostituisci i pronomi personali (1 persona plurale) in forma tonica con quelli in forma atona e viceversa.
1. La guida ci ha consigliato questo ristorante. .........................................................
2. Lautobus ci porter fino in centro. .........................................................
3. Anche il professore ce ne ha parlato. .........................................................
4. Gli alberi impediscono a noi di vedere il mare. .........................................................
5. Per la strada, un cucciolo seguiva noi. .........................................................
15 Sostituisci i pronomi personali (2 persona plurale) in forma tonica con quelli in forma atona e viceversa.
1. Vi ricordo che domani c una verifica in classe. .........................................................
2. Vi ricordo con grande simpatia. .........................................................
3. Abbiamo riconosciuto voi, nonostante le maschere. .........................................................
4. Mander a voi una cartolina da Parigi. .........................................................
5. Ve lo ripeto per lultima volta: smettetela! .........................................................
16 Sostituisci i pronomi personali (3 persona plurale) in forma tonica con quelli in forma atona e viceversa.
1. Sono stati forniti loro tutti gli strumenti necessari. .........................................................
2. Ho riconosciuto loro da lontano. .........................................................
3. Li pregammo di intervenire. .........................................................
4. Suggerir a loro la visita alla villa rinascimentale. .........................................................
5. Quando le pianticelle sono cresciute, le abbiamo trapiantate. ...............................................................
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
166
IL PRONOME
17 Circoletta i pronomi personali. Fai attenzione: non confonderli con gli articoli (che precedono sempre
un nome o un gruppo nominale).
1. Il motore era a posto: lo stesso meccanico lo aveva controllato. 2. Incontrammo la nostra vicina di
casa e la aiutammo a portare in casa i sacchetti della spesa. 3. Vi saranno consegnate le pagelle: voi
le farete firmare dai vostri genitori. 4. Lavvocato ha difeso limputato e lha convinto a dichiararsi in-
nocente. 5. Lo scorso anno le ferie furono brevi e le trascorremmo in citt. 6. Gli agenti hanno cir-
condato il malvivente e gli hanno imposto di alzare le mani. 7. Siccome a occhio nudo non lo si ve-
deva bene, prendemmo il binocolo per osservare lo stambecco tra le rocce. 8. Lhai appena detto, non
ripetere sempre lo stesso pensiero.
18 Tra i due pronomi proposti cancella quello sbagliato.
1. Telefon al medico e gli / le chiese di venire subito a visitare il bambino. 2. Carlo aspetta ancora
che Maria gli / le restituisca i soldi che lui gli / le ha prestato. 3. Abbiamo preparato una sorpresa per
il nonno, ma non gli / li dire niente fino a domani. 4. Quando Gianna ti ha invitato alla sua festa, che
cosa gli / le hai risposto? 5. Franco ha detto che gli / le dispiace di non averti potuto salutare prima
di partire. 6. La signora Anna nutre tutti i gattini abbandonati perch gli / le fanno pena. 7. Gli
scarponi nuovi mi facevano male: appena giunsi a casa me gli / li tolsi. 8. Per il compleanno di mio
fratello gli / li ho regalato un disco.
19 Sottolinea con un tratto i pronomi personali soggetto, con due i pronomi personali complemento.
1. Io non ho saputo rispondere. 2. Lanziana signora gli chiese di aiutarla e lui stato pronto a ri-
sponderle. 3. Anche loro sono daccordo con me: da che parte state voi? 4. Mi hai stufato!
5. Sei stato tu a farmi questo regalo? Ti ringrazio molto. 6. Lei ha unamica pi grande che le d
buoni consigli.
20 Sottolinea le forme sbagliate dei pronomi personali e scrivi la forma corretta nella colonna di destra.
FORMA CORRETTA
1. Ti assicuro a te che la prossima volta non la passerai liscia.
2. Cerco di mangiare meno dolci, ma non ne posso fare a meno dei gelati.
3. Vado dalla nonna e gli porto dei fiori.
4. Avete incontrato Clara e Antonia: gli avete chiesto come stanno?
5. Ho dato un libro a Davide e ci ho raccomandato di leggerlo tutto.
6. La professoressa ha interrogato Dario e Michele e li ha dato un bel voto.
7. Il mio amico mi ha chiesto se li mando delle cartoline della mia citt.
8. Non sopporto pi le battute di Rosalia e non gli voglio pi parlare.
9. Ah, povero io, che sfortunato che sono!
10. Se vai a casa di Martina, dalle a sua madre questa ricetta.
167
pronomi possessivi, dimostrativi, indefiniti,
interrogativi ed esclamativi
21 Indica se la parola in corsivo aggettivo o pronome. Attenzione: gli aggettivi precedono o seguono
sempre un nome.
1. I nostri amici sono pi simpatici dei tuoi. 2. Qui ci sono le vostre merende, ognuno prenda la
sua. 3. Alcuni ragazzi commentavano laccaduto e ciascuno raccontava quello che sapeva.
4. Quale vuoi? Non so, non ho ancora deciso che vestito mi metter. 5. Sono arrivati tutti:
quanti sono! 6. Che volete da me? Qualcuno mi risponda! 7. Questi fogli vanno bene, quelli sono
troppo grandi. 8. Ho solo qualche soldo, ma te li presto tutti volentieri.
22 Sottolinea i pronomi possessivi.
1. Ho incontrato il vicino che usciva da casa sua, proprio mentre io entravo nella mia. 2. Mia cugina
ha portato suo figlio a giocare con il tuo. 3. Il vostro stato molto pi interessante del nostro viaggio.
4. Per quanto riguarda la responsabilit, giusto che ognuno si assuma la propria. 5. Abbiamo fat-
to uno scambio di casa: loro si sono trasferiti nella nostra al mare, noi nella loro in montagna.
6. Ognuno ha il suo ruolo nella societ: io ho il mio e tu il tuo. 7. Se cerchi i tuoi occhiali, li ho visti
vicino ai suoi, sul frigorifero. 8. Io penso che la loro opinione valga quanto la vostra.
23 Inserisci il pronome possessivo adatto.
1. Dille che non voglio la sua borsa, ma ...............
2. Sei sicuro che i suoi gusti siano diversi da ...............?
3. Tutti hanno i propri difetti: io ho ..............., voi avete ...............
4. Queste cassette sono ..............., me le hanno prestate ieri.
5. Gianna ha preso il tuo dizionario perch ............... insufficiente.
6. Se ti serve lauto puoi prendere ..............., noi non ne abbiamo bisogno.
7. Ho bisogno di un libro, se lei permette userei ...............
8. Anna e Fabio andranno in vacanza con il nostro camper perch ............... troppo vecchio.
24 Sottolinea i pronomi dimostrativi.
1. sempre la stessa storia: ci che succede colpa mia.
2. Questa camicia stata stirata bene, quella invece ancora spiegazzata.
3. Non so chi siano costoro che ci importunano con continue telefonate.
4. Tutti pensano questo, ma nessuno ha il coraggio di dirlo.
5. Un buon caff quello che ci vuole per rimetterti in sesto!
6. Costui non sa neanche di che cosa si parla!
7. Qualcuno dovr ben saperlo!
8. A coloro che fingono di non capire dico: state attenti a ci che pu accadere!
25 Inserisci il pronome dimostrativo adatto.
1. Attenzione, scrivete .................... che sto dicendo.
2. Ti trovi meglio in questa classe o in .................... di prima?
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
168
IL PRONOME
3. Dobbiamo ignorare .................... che ci offendono.
4. .................... il tuo quaderno? Lho trovato in questo cassetto.
5. Giudicheranno .................... che verranno dopo di noi.
6. Luca sarebbe .................... che non ha paura?
7. Te lo ripeto ancora una volta: .................... che stai facendo non va bene.
8. Non preoccuparti, parler con tuo padre di ....................
26 Sottolinea i pronomi indefiniti.
1. Qualcuno mi ha detto che venuto un tale a cercarti.
2. Sono convinto che chiunque possa fare questo.
3. Alcune persone non hanno mai niente da dire.
4. Se ti piacciono i libri di avventure, io ne ho parecchi da prestarti.
5. I ragazzi si sono divisi in gruppi: alcuni si occupano delle musiche, altri delle coreografie, tutti poi
partecipano allo spettacolo finale.
6. Ho invitato tutti gli amici, ma molti non sono venuti.
7. Non ho altro da dire su questo argomento.
27 Inserisci il pronome indefinito adatto.
1. C .................... che non va?
2. .................... di voi dovrebbe portare il suo romanzo preferito.
3. .................... ridevano, .................... piangevano: la confusione era totale!
4. .................... mi piace pi della pizza margherita.
5. Quando si in .................... si finisce per non concludere ....................
6. Mi hanno riferito .................... che non mi convince.
7. Non fatelo sapere a ....................
8. C ancora .................... in sala dattesa?
28 Sottolinea i pronomi interrogativi ed esclamativi.
1. Chi lavrebbe mai detto che tu saresti arrivato primo?
2. Che ne diresti di uscire con noi questa sera?
3. Se vi piacciono i dolci, ditemi subito quali preferite.
4. Vedrai in quanti risponderanno al nostro appello! Chi stato a dirti che non ci aiuter nessuno?
5. Queste ragazze verranno in gita domani: quante sono?
6. Finalmente sono arrivati i libri: quali e quanti devo consegnarvi?
7. Quanto sei furbo, quando ti comporti cos!
8. Di quale parli, di quella ragazza con i capelli rossi, o di quella biondina?
29 Inserisci il pronome interrogativo o esclamativo adatto.
1. Dimmi la verit: .................... ha fatto questo compito?
169
2. Ho una fame! Tu .................... mangi?
3. Mi andato male il compito di matematica: sapessi .................... me ne ha dette mio padre!
4. Vorrei sapere di .................... questo compito, visto che il nome non scritto.
5. Questi sono i soldi che mi ha dato lo zio per te: .................... sono?
6. Adesso scegli tra questi due biglietti: .................... preferisci?
7. .................... ne stato della mia penna?
8. Guarda che bella torta: .................... ne vuoi?
pronomi relativi
30 Sottolinea i pronomi relativi e i pronomi misti.
1. Quella che vedi seduta alla mia destra nella fotografia Martina. 2. Come tutti vedete, la sedia su
cui sono seduto scomoda. 3. Francesco ha perso le chiavi che gli avevo dato. 4. La gatta, che dor-
me sulla poltrona di fronte a me, si chiama Gloria. 5. Non mi vuole dire il luogo da cui provengono
queste mele. 6. Ho radunato quanti erano disponibili a seguirmi. 7. Siamo daccordo con la propo-
sta che quel ragazzo ha fatto. 8. Chi tardi arriva, male alloggia diceva Bruno a quelli che arrivava-
no tardi.
31 Completa i periodi con i relativi (pronomi, misti, avverbi) adatti, facendo attenzione alle preposizioni
che eventualmente li precedono.
1. Ha sempre con s quello .................... gli serve.
2. Cristina, .................... sono uscita stamattina, proprio simpatica.
3. Luisa ha letto attentamente il libro .................... le hai prestato.
4. Limpermeabile .................... indossa Giovanna proprio bello.
5. Questa la stanza .................... studio.
6. Andr a vedere il film .................... tutti parlano bene.
7. Sara lamica .................... mi sento pi legata.
8. La signora, .................... tu conosci i figli, mia zia.
32 Completa i periodi con i relativi (pronomi, misti, avverbi) adatti, facendo attenzione alle preposizioni
che eventualmente li precedono.
1. Il film .................... mi state parlando pi interessante di quello .................... ho visto io ieri.
2. Il gatto, il .................... miagolio ti infastidisce, non mio.
3. Il cassetto .................... ho lasciato il tuo libro il secondo da sinistra.
4. .................... non in grado di affrontare la prova, si faccia da parte.
5. Era lora .................... tutti ritornavano alle proprie case, .................... avevano lasciato allalba.
6. .................... si avvicini alla porta della casa di Claudio, deve fare i conti con Tobia, il feroce cane
da guardia, .................... il padrone di casa molto affezionato.
7. .................... loro vadano, incontrano persone .................... si ricordano di Anna con affetto.
8. I ragazzi .................... gioca mio figlio provengono da tutte le parti del mondo.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
170
IL PRONOME
33 Circoletta i pronomi relativi e sottolinea le espressioni cui si riferiscono. Attenzione: la parola che pu
essere anche congiunzione.
1. Dimmi il motivo per cui non sei partito con gli altri.
2. Mi hanno riferito che caduto lalbero che stato colpito dal fulmine.
3. Il ragazzo che ho incontrato quello con cui sono stato al mare.
4. Non trovo pi la spilla che tenevo in quel cassetto in cui metto anche gli anelli.
5. meglio che tu pensi bene alle difficolt che incontrerai.
6. Gli amici che ho conosciuto in vacanza mi hanno promesso che verranno a trovarmi a casa.
7. Questo il monte da cui scende il fiume che tu hai ammirato poco fa.
8. Il temporale, che appena terminato, ha fatto molti danni.
34 Separa la subordinata relativa dalla principale, in modo che diventi una frase indipendente; per fare
questo devi anche mettere al posto del pronome lespressione da esso sostituita.
esempio: Questo il mio amico Giorgio con cui faccio spesso i compiti. Questo il mio amico Giorgio.
Con il mio amico Giorgio faccio spesso i compiti.
1. Ho visto Mara, che una gran bella ragazza.
2. La casa, in cui abbiamo soggiornato al mare, piccola ma carina.
3. Gianni, al quale largomento sembra non interessare, deve rispondere alla mia domanda.
4. In quel palazzo, del quale stata tinteggiata la facciata in rosso, si trova il mio appartamento.
5. Mia madre, a cui dobbiamo questo ottimo pranzetto, una grande cuoca.
6. Il musicista che voi amate tanto nato proprio qui.
7. Gli ulivi, sotto i quali ci troviamo, furono piantati da mio nonno.
8. La strada che conduce al paese assai ripida.
35 Unisci le coppie di frasi con un pronome relativo, in modo che la frase (b) diventi una subordinata re-
lativa.
1. a) Questo il risultato. b) Mi aspettavo il risultato.
2. a) Aveva uno scialle. b) Aveva comprato in India lo scialle.
3. a) Vidi un albero. b) Lalbero era tutto fiorito.
4. a) Ho incontrato un gattino. b) Il gattino miagolava per la fame.
5. a) Ti presento la mia amica. b) Con la mia amica sono andata in Francia.
6. a) Sono questi gli ideali. b) Per gli ideali si battono i giovani doggi.
7. a) Non ho pi saputo nulla della persona. b) Della persona mi parlasti.
8. a) Non posso prestarti il libro. b) Mi hai chiesto il libro.
36 Unisci le coppie di frasi con un pronome relativo, in modo che la frase (b) diventi una subordinata re-
lativa.
1. a) Ester molto triste. b) Il ragazzo di Ester partito per New York.
2. a) Luca guarda la TV. b) Luca seduto in poltrona.
3. a) Fabio ha una raccolta invidiabile. b) A Fabio piacciono i francobolli.
4. a) Tiziano un grande pittore. b) A Tiziano dobbiamo questo capolavoro.
5. a) Le rose furono piantate da mia madre. b) Vedete le rose nel mio giardino.
6. a) La citt molto lontana. b) Stiamo parlando della citt.
7. a) La vicenda veramente tragica. b) Della vicenda ci ha parlato tuo fratello.
8. a) Il taxi era molto scomodo. b) Il taxi ci ha portato a casa.
171
37 Circoletta che quando pronome relativo, sottolinealo quando congiunzione.
1. Ti assicuro che non vorr pi venire in questa casa in cui ha tanti ricordi.
2. Stiamo guardando un film che abbiamo gi visto, dato che in TV non c niente di bello stasera.
3. Ho sentito al telefono Sabina che dice che verr domani.
4. Ti ho gi detto che ti restituir domani la macchina fotografica che mi hai prestato.
5. convinto che siano giuste solo le cose che dice lui!
6. Hanno giurato che non sono stati loro.
7. Aspetta che tua sorella esca e poi vieni a portarmi le cose che mi hai promesso.
8. Le sigarette che fumate sono dannose alla salute.
38 Sostituisci le forme variabili del pronome relativo con quelle invariabili.
1. Cerco una soluzione la quale possa sbloccare la situazione nella quale mi trovo. 2. Lingresso sar
permesso a tutti coloro che avranno pagato il biglietto. 3. I cani, i quali sono animali sociali, vivono
spesso a contatto con luomo il quale riconoscono come capobranco. 4. Mi stai dicendo cose le qua-
li mi erano gi note perch me le aveva riferite Donatella della quale mi fido ciecamente. 5. Queste
sono le armi con le quali i nostri soldati hanno combattutto al fronte. 6. meglio che tu non riveli a
nessuno i progetti dei quali abbiamo parlato. 7. La casa nella quale abito laggi, dietro quei palaz-
zi. 8. Il figlio della signora, la quale sta a Milano, lingegnere del quale parlammo.
39 Sostituisci le forme invariabili del pronome relativo con quelle variabili.
1. Piero aveva un buffo copricapo di pelo con cui ripararsi dal vento gelido. 2. Quelli che hanno per-
so la partita hanno applaudito i vincitori. 3. Raccolse un fascio di rami secchi con cui accese un bel
fuoco. 4. Sono preoccupato per gli amici che sono partiti ieri: questo il motivo per cui ti ho chiama-
to. 5. Si devono apprezzare le persone che agiscono per il bene degli altri. 6. Giulio ha rovinato il
tavolo su cui ha appoggiato una pentola bollente. 7. Le persone, a cui ho scritto, solo in minima par-
te mi hanno risposto. 8. Mario diceva che quello era il compagno con cui si era preparato agli esami.
40 Fai lanalisi grammaticale delle seguenti frasi, prendendo in considerazione soltanto le categorie che
hai gi studiato.
1. Carla lunica vera amica che ho.
2. I nostri amici ci hanno offerto una cena squisita.
3. Gli stato offerto un compito prestigioso in una nota azienda locale.
4. Luomo osservava la strada dalla quale non veniva nessuno.
5. Qualcuno stato coraggioso e ha espresso la sua opinione, altri non hanno voluto parlare.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
172
LAVVERBIO, LESCLAMAZIONE, LONOMATOPEA
avverbi
1 Sottolinea gli avverbi e le locuzioni avverbiali.
1. Anna e Marco si sono stancati troppo durante lescursione. 2. Il telefono suona continuamente.
3. Francamente non saprei cosa risponderti. 4. Questa battuta non affatto spiritosa. 5. Carlo ha
letto il romanzo malvolentieri. 6. Tra poco le due squadre scenderanno in campo. 7. Mia madre
compra la frutta sempre alla solita bancarella del mercato rionale. 8. Raramente si vedono dei tra-
monti cos infuocati.
2 Sottolinea gli avverbi e le locuzioni avverbiali e indicane il tipo.
QUADRO MORFOLOGICO: GLI AVVERBI
sono invariabili
modo
hanno il comparativo e il superlativo
bene, allegramente, abilmente,
cos, altrimenti, cavalcioni, ecc.
luogo qui, l, laggi, dove, ci, davanti,
fuori, lontano, sopra, ecc.
tempo oggi, domani, ora, spesso, mai,
subito, adesso, prima, allora, ecc.
quantit molto, poco, troppo, abbastanza,
pi, meno, quasi, appena, ecc.
affermazione certo, indubbiamente, appunto,
davvero, ecc.
negazione non, neppure, nemmeno, ecc.
dubbio
forse, probabilmente, ecc.
QUALIT TEMPO LUOGO QUANTIT NEGAZIONE
1. Le foglie cadevano lentamente dagli alberi.
2. Il giocatore tir il pallone a casaccio.
3. La casa che si trova di fronte stata acquistata
da poco dai miei zii.
4. Laura si mise a correre, perch voleva arrivare a
casa in fretta e non uscire pi.
5. I poliziotti cercarono ovunque, ma larma del de-
litto sembrava sparita.
173
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
3 Completa le seguenti frasi con gli avverbi e le locuzioni avverbiali adatti, scegliendoli tra quelli elen-
cati sotto.
1. Non ci vediamo ...................., ma siamo .................... buoni amici. 2. In autostrada si formaro-
no lunghe code, perci tornammo a casa ..................... 3. Marilena rimasta .................... colpita
dalla generosit dei suoi amici. 4. Ho promesso di aiutarti, ma .................... non posso abbandona-
re il mio lavoro. 5. Quando cominciato a piovere ...................., Sandro .................... ha fermato
lauto in una piazzola di sosta. 6. Col tuo amico difficile discutere: sempre cos ....................
convinto delle sue idee? 7. La neve scendeva .................... ma .................... copr tutto. 8. Il ra-
gazzo alz .................... la mano, ma .................... non sapeva cosa dire.
a dirotto adesso prontamente di frequente fermamente lentamente nottetempo
profondamente prudentemente dopo sempre a poco a poco
4 Costruisci una frase con ognuno dei seguenti avverbi e locuzioni avverbiali.
talvolta onestamente altrove abbastanza neppure alla svelta di quando in quando senza
dubbio
5 Sottolinea le parole in corsivo con un tratto se sono avverbi, con due se sono aggettivi.
1. Pensi che abbia speso troppo per queste scarpe? 2. Non ti sembra di mettere troppo zucchero nel
caff? 3. Si attinse lacqua del vicino torrente. 4. Vicino si sentiva lo scrosciare di una cascata.
5. Carlo ha aspettato parecchio prima di farsi vivo. 6. A piedi ci impiegheremo parecchio tempo.
7. Luigi era sicuro che lavreste invitato alla festa. 8. Il lavoro sar terminato di sicuro entro domani.
9. Il direttore era poco convinto delle scelte aziendali. 10. Dopo la cottura larrosto diventato poco.
6 Sottolinea le parole in corsivo con un tratto se sono avverbi, con due se sono preposizioni improprie.
1. Qui ci sar lo sportello per il pubblico, nella stanza accanto si collocher larchivio. 2. Chi era la
ragazza seduta accanto a te? 3. Susanna e Tullio si sono riconciliati? Li ho visti insieme a teatro. 4.
Insieme al pollo arrosto starebbero bene delle patatine fritte. 5. Se arrivate a casa prima di noi, prepa-
rate un t caldo per tutti. 6. Chi finisce prima il compito, pu cominciare a leggere un libro. 7. Intorno
non cera che un deserto arido per decine di chilometri. 8. Fu costruita una palizzata intorno allaccam-
pamento. 9. Oltre a te, chi al corrente di questa notizia? 10. Siccome stava per imbrunire, si de-
ciso di non proseguire oltre.
6. Viaggiare in auto mi piace poco; invece viaggio
spesso e volentieri in treno.
7. Se abitassi vicino mi fermerei ancora un po.
8. A questa velocit non ci arriveremo mai.
9. Signora, doveva dirlo prima che desiderava la ri-
cevuta fiscale.
10. Adesso non c per niente pericolo.
174
LA PREPOSIZIONE
le preposizioni
1 Sottolinea le preposizioni semplici.
1. La gara di nuoto comincer tra pochi minuti. 2. Il mio nome scritto su tutti i miei quaderni.
3. Questa camicia stata acquistata da Sonia in un mercatino di paese. 4. Unanatra andava a nuoto
sul fiume in cerca di pesciolini. 5. La casa di mio zio sorge tra la strada e i campi. 6. In due ci si fa
pi coraggio. 7. Vado da casa a scuola in dieci minuti. 8. Laereo da Madrid in ritardo di unora.
2 Sottolinea le preposizioni articolate.
1. Paola si rivolta allinsegnante in modo sgarbato. 2. Ci si pu fidare degli amici. 3. Sono ca-
dute le foglie dagli alberi. 4. Al mare mi recavo spesso sugli scogli. 5. La tana dello scoiattolo
sullabete pi alto. 6. Vedremo un documentario sulle popolazioni dellAfrica orientale. 7. Rac-
contai il fatto allagente della polizia della strada. 8. Ho messo sul davanzale il vaso dei gerani.
QUADRO MORFOLOGICO: LE PREPOSIZIONI
stabiliscono
un
LEGAME
tra le parole e le frasi
introducendo
preposizioni
proprie:
prima, sopra, fuori
in mezzo a, invece
di, a causa di,
di, a, da, in, con,
su, per, tra (fra)
impr oprie:
INVARIABILI
unite allarticolo
determinativo
preposizioni
articolate:
del, al, dal, ecc.
VARIABILI
COMPLEMENTI FRASI SUBORDINATE
implicite
175
3 Completa le frasi con le preposizioni semplici e articolate adatte.
1. Abbiamo chiesto un pacco ...... pasta ...... vicini. 2. ...... quel negozio si vendono camicie ...... uo-
mo ...... cotone. 3. Non c alcuna differenza ...... noi e voi ...... allenamenti. 4. Il motorino nuovo
...... Paolo gi ...... meccanico. 5. Abbiamo lavorato tutti insieme ...... questa ricerca.
6. Il pullman partir ...... questo piazzale ...... mezzora. 7. Ho fatto molti errori ...... esercizio ......
grammatica. 8. Ci alzammo ...... alba per salire ...... cima ...... monte.
4 Completa le seguenti frasi (puoi trasformare le preposizioni semplici in articolate).
esempio: Marta scrive una lettera di ............. di auguri
a ............. alla sua amica
per ............. per il suo compleanno
con ............. con molto affetto
1. Durante le vacanze andr a ............................................................................................
per ............................................................................................
con ............................................................................................
in ............................................................................................
2. Il pettirosso si posato su ............................................................................................
di ............................................................................................
per ............................................................................................
tra ............................................................................................
3. Il bar frequentato da ............................................................................................
a ............................................................................................
in ............................................................................................
per ............................................................................................
4. Parler a Carlotta di ............................................................................................
fra ............................................................................................
con ............................................................................................
a ............................................................................................
5. piovuto in continuazione a ............................................................................................
da ............................................................................................
in ............................................................................................
con ............................................................................................
6. Abbiamo deciso di partire a ............................................................................................
in ............................................................................................
per ............................................................................................
tra ............................................................................................
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
176
LA PREPOSIZIONE
5 Completa le frasi, dando alle preposizioni significati differenti (puoi trasformare le preposizioni sempli-
ci in articolate).
esempio: Federico tornato da ................... / da .................... dai nonni / da scuola / da unora
1. Ho studiato il capitolo di scienze con ................................ / con ................................
2. Di questo argomento discuteremo tra ................................ / tra ................................
3. I ragazzi partirono in ................................ / in ................................
4. Gianni rimasto assente per ................................ / per ................................
5. Non vedo il mio amico Giulio da ................................ / da ................................
6. Scrivete le vostre opinioni su ................................ / su ................................
7. Finalmente abbiamo visto un film di ................................ / di ................................
6 Sottolinea con un tratto le preposizioni improprie e le locuzioni preposizionali, con due tratti le prepo-
sizioni semplici o articolate.
1. Sopra il tavolo dello studio o sul tavolino contro il muro, troverai le matite colorate. 2. A causa del
temporale abbiamo rinviato la partenza per la gita. 3. Allo zoo, dentro ad una gabbia, cerano dei
babbuini. 4. Si giunse allaccordo dopo una lunga discussione. 5. Il chiosco dei gelati si trova in
mezzo alla piazza, accanto alle aiuole. 6. Se non arriverete prima di sera, partiremo senza di voi.
7. Sotto il ponte due imbarcazioni cozzarono frontalmente a causa della nebbia.
7 In queste coppie di frasi sono presenti vocaboli usati una volta come preposizioni improprie, unaltra
come avverbi o aggettivi o nomi. Sottolineali quando sono usati come preposizioni improprie.
1. Si viaggia pi sicuri con un mezzo di trasporto pubblico. 2. Ci aspettammo fuori del cinema.
3. La nave non pot salpare a causa delle violente mareggiate. 4. Abitammo a lungo in un paese di
campagna. 5. Non si conosce la causa di questa malattia. 6. Andrea per la febbre dovr rimanere
dentro per qualche giorno. 7. Insieme con i nostri amici abbiamo trascorso una bellissima serata.
8. Il mio vicino di casa ha vinto un premio alla lotteria. 9. Abbiamo potuto osservare le macchie solari
per mezzo di un piccolo telescopio. 10. Il tuo vestito stirato dentro larmadio. 11. bello passeg-
giare al tramonto lungo la riva del mare. 12. Lorena e Matteo sono andati insieme alle giostre. 13. Ve-
nite fuori! 14. Vicino al fiume si trovano ancora reperti dellantichit romana.
8 Sottolinea in nero le preposizioni improprie, in rosso le locuzioni preposizionali.
1. C un piccolo giardino pubblico di fronte al mio condominio. 2. Laudace navigatore ha attraver-
sato loceano per mezzo di un catamarano. 3. Dopo la scuola i ragazzi si sono fermati a chiacchie-
rare. 4. Il piccolo borgo di montagna era raggiungibile soltanto attraverso un ripido sentiero.
5. A proposito di cinema, chi ha visto lultimo film di Pupi Avati? 6. Un antico affresco stato
scoperto sotto lintonaco. 7. A causa della protesta dei pendolari alle stazioni, molti treni sono par-
titi con notevole ritardo. 8. Si possono ritirare i moduli per liscrizione al concorso presso gli uffici
comunali. 9. Colombo navig attraverso loceano Atlantico per oltre due mesi. 10. Il pilota ha
commesso una grave scorrettezza ai danni degli altri concorrenti durante la fase iniziale della gara.
177
9 Sottolinea le preposizioni improprie e, nelle colonne di destra, indica se originariamente erano agget-
tivi, avverbi o verbi.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
AGGETTIVO AVVERBIO VERBO
1. Insieme con loro abbiamo fatto viaggi memorabili.
2. Cerano moltissimi fiori lungo il sentiero.
3. Il nuovo parco giochi sar allestito vicino agli impianti sportivi.
4. Tutti hanno ricevuto lavviso scritto, eccetto Franco e Stefano.
5. Dentro la cassetta della posta trovo quasi ogni giorno inutili e
costosi pieghevoli pubblicitari.
6. Il gatto si era accoccolato sopra la poltrona pi comoda.
7. Sandro volle trascorrere qualche giorno da solo, lontano dalla
citt.
8. Improvvisamente lauto si fermata: rimasta senza benzina.
9. Lei pu accedere al suo ufficio soltanto mediante questa tessera
magnetica.
10. Lincidente, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stato provo-
cato dalla velocit eccessiva.
10 Sottolinea in nero le preposizioni improprie, in rosso le locuzioni preposizionali.
1. Ho deciso di rimanere fino a questa sera. 2. La stazione balneare ha ripreso lattivit da qualche
giorno dopo la chiusura invernale. 3. Nessuna rimostranza pervenuta da parte degli utenti. 4. In
compagnia di Laura e di Filippo abbiamo trascorso delle giornate splendide al mare, nonostante il tem-
po incerto. 5. Davanti a me, allo sportello, cera una fila lunghissima.
178
LA CONGIUNZIONE
le congiunzioni coordinative e subordinative
1 Sottolinea le congiunzioni coordinative.
1. Domenica prossima potremmo andare in montagna oppure andare dagli zii. 2. I Sumeri, cio gli
antichi abitanti della Mesopotamia, inventarono la ruota. 3. Ero in ritardo, perci ho fatto una corsa,
ma non sono arrivato in tempo. 4. La mostra di pittura molto interessante, infatti alcune opere so-
no esposte per la prima volta al pubblico. 5. Hai proprio ragione; anzi avrei dovuto ascoltarti prima.
6. In Grecia il terreno ha una conformazione montuosa, perci le comunicazioni sono lente. 7. Non
ero daccordo, tuttavia tacqui e me ne andai. 8. Scrivete la vostra opinione su un fatto di cronaca op-
pure su un problema di attualit.
2 Sottolinea le congiunzioni coordinative e indicane il tipo.
QUADRO MORFOLOGICO: LE CONGIUNZIONI
Invariabili
coordinative:
e, o, ma, infatti,
perci, quindi, ecc.
subordinative:
mentre, perch, se,
sebbene, quando, ecc.
stabiliscono
un
legame
tra le parole
e tra le frasi
TIPO
1. Lei ha una salute di ferro, perci stia tranquillo!
2. Le lezioni di scienze sono difficili, ma molto interessanti.
3. Angela ha migliorato i risultati non solo in italiano ma anche in francese.
4. Le preposizioni segnalano i complementi; inoltre introducono
subordinate implicite.
179
3 Sottolinea le congiunzioni subordinative.
1. Mentre tutti si rintanarono in casa, Ornella si ferm a guardare le stelle cadenti. 2. Ti dar il per-
messo di uscire purch non torni tardi. 3. Lo considero sempre un amico, bench lui non mi abbia
trattato proprio bene. 4. Gioco spesso con mio fratello e con i suoi amici, anche se sono pi grandi di
me. 5. Se proprio non vuoi essere riaccompagnato a casa, permettimi di darti un ombrello.
6. Si vedono i primi segni della primavera quando le giornate cominciano ad allungarsi. 7. Credo
che le castagne siano pronte perch arriva un profumo invitante. 8. Quando guardava intorno a s, il
viaggiatore vedeva soltanto erba a perdita docchio.
4 Sottolinea le congiunzioni subordinative e indicane il tipo.
5 Sottolinea le congiunzioni e indica se sono coordinative o subordinative.
5. meglio prendere lautostrada oppure la strada panoramica?
6. In giardino abbiamo piantato delle rose e delle ortensie.
7. Franco il responsabile del campo, quindi chiedetelo a lui.
8. Il contenuto del tema buono, inoltre la grafia corretta.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
TIPO
1. I negozi ormai erano chiusi, cosicch si dovette aspettare la mattina
successiva.
2. Dopo che avr stampato le fotografie, te le far vedere.
3. Gli indiani preferirono ritirarsi momentaneamente, anzich attaccare il
forte durante il giorno.
4. Finch non vedr con i miei occhi, non creder alle tue parole.
5. Avr un premio se completer la raccolta delle figurine.
6. Il giudice convoc un esperto perch lautenticit della prova non era
certa.
7. Creta ricca dacqua, bench sia la regione pi meridionale dEuropa.
8. Molti, mentre dormono, articolano confusamente discorsi
incomprensibili.
COORDINATIVE SUBORDINATIVE
1. Avevo sonno, tuttavia non riuscivo a dormire per il caldo.
2. Le noccioline sono buone, ma possono far male quando se ne
mangiano troppe.
3. Alla fiera del libro cerano tanti visitatori che era quasi
impossibile muoversi.
4. Se vuoi essere promosso, studia con impegno!
180
LA CONGIUNZIONE
6 Completa le seguenti frasi con le congiunzioni adatte, scegliendole tra quelle elencate sotto.
1. .................... i Cartaginesi oziavano a Capua, i Romani si preparavano a sconfiggerli.
2. Larchitetto lavor molto intensamente .................... il progetto fosse pronto in tempo.
3. Vorrei leggere un romanzo giallo .................... uno di spionaggio.
4. Mio fratello non mi ha risposto .................... lho chiamato pi volte.
5. Scesero a valle .................... scoppiasse luragano.
6. Nessuno aveva capito .................... i ladri fossero potuti entrare.
7. .................... la pasta era scotta, .................... larrosto era bruciato.
8. Lallenatore ha annunciato .................... il portiere titolare si infortunato, .................... sar so-
stituito dalla riserva.
anche se perch non solo che oppure perci ma anche come mentre prima che
7 Scegli, tra quelle proposte, la congiunzione corretta e sottolineala.
1. Alcuni villeggianti hanno raccolto grandi cesti di funghi, bench / purch fosse vietato. 2. Se / an-
che se non ero del tutto convinto, ho accettato la sua proposta. 3. Non riuscivo a far partire la mia
auto quando / mentre arriv il meccanico. 4. Solo alcuni prendono appunti mentre / perch il profes-
sore spiega. 5. Anche se / siccome i ragazzi cantavano a squarciagola, i vicini si sono lamentati.
6. Fu tenuto ugualmente lo spettacolo allaperto bench / perch facesse freddo. 7. Vi ripeto queste
parole perch / purch vi siano ben chiare e non nascano equivoci. 8. Se / anche se il treno arriver
in ritardo, perderemo la coincidenza.
8 Unisci le coppie di frasi con le congiunzioni adatte.
1. Il vostro invito mi molto gradito. Non posso accettare linvito.
..........................................................................................................................................
2. Il tempo passava lentamente. Tu te neri andata.
..........................................................................................................................................
3. Un ciclista uscito improvvisamente dallo stop. Giuseppe ha dovuto frenare di colpo.
..........................................................................................................................................
4. Tutti i treni sono in ritardo. caduta molta neve.
..........................................................................................................................................
COORDINATIVE SUBORDINATIVE
5. Il consiglio ha approvato il bilancio, inoltre ha deliberato le spese
per la scuola.
6. N la pioggia n il temporale servirono a rinfrescare laria.
7. La mia bicicletta rotta, allora ho deciso di comprarne una nuova.
8. Mi sono punto con un riccio mentre raccoglievo castagne.
181
5. Il castello era distante pochi chilometri. Siamo andati a visitare il castello.
..........................................................................................................................................
6. La casa di Gabriele piccola. La casa di Gabriele calda e accogliente.
..........................................................................................................................................
7. I rapporti tra Alba e Veronica non sono buoni. opportuno non invitarle insieme.
..........................................................................................................................................
8. Lorchestra suonava una musica che conoscevo. Non riuscivo a ricordarmi il titolo della musica.
..........................................................................................................................................
9 Sottolinea la congiunzione che. Attenzione: non confonderla con il pronome relativo.
1. Quando capiranno che stato un inganno, sar troppo tardi. 2. Il controllore si accorse subito che il
biglietto dellautobus che gli porgevo era vecchio, e rimase perplesso. 3. Dai discorsi che faceva, si ca-
piva subito che era un esperto. 4. Di tutti quelli che si sarebbero dovuti preoccupare per lei, nessuno ha
sentito che Paola uscita. 5. Giorgio, che voleva fare una sorpresa ai genitori, non li ha avvertiti che sa-
rebbe tornato. 6. Il comune decise che lo stadio, che si era rivelato troppo piccolo, sarebbe stato am-
pliato. 7. Penso che ceder il posto a quella signora anziana che appena salita in treno. 8. Gli ope-
rai che stavano per essere licenziati speravano che la crisi dellazienda fosse superata.
10 Completa i periodi scegliendo tra le congiunzioni mentre, quando, finch.
1. Nessuno uscir da questa stanza ............... non salter fuori la collana doro della contessa.
2. Mi venuta questa folgorante idea ............... leggevo il giornale.
3. Il motoscafo si allontan in fretta ............... spar allorizzonte.
4. ............... il vecchio torn al suo paese originario, pochi si ricordavano di lui.
5. ............... il maratoneta solitario entrava nello stadio, tutto il pubblico si alz ad applaudire.
6. Il cane abbaiava furiosamente ............... un estraneo si avvicinava al cancello.
7. Lorenzo dovr stare a Torino ............... non lo trasferiranno pi vicino.
8. ............... si cuoce la pasta, prepariamo il sugo per condirla.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
182
SINTASSI DELLA FRASE: LA STRUTTURA FONDAMENTALE
la frase
1 Nei seguenti periodi, sottolinea i verbi per riconoscere le frasi presenti. Quante frasi ci sono in ogni
periodo? Scrivine il numero tra parentesi.
1. Il sole era sorto presto quella mattina, e filtrava attraverso gli alberi del bosco creando effetti di lu-
ce suggestivi. () 2. Quando si viaggia in macchina, in Italia si tiene la propria destra, mentre in al-
tri Paesi si tiene la sinistra. () 3. Se leggerai questo libro, ti accorgerai che parla di molte situazio-
ni che conosci. () 4. Sul davanzale ci sono azalee e ciclamini che fioriscono, anche se siamo in
gennaio, perch finora linverno stato mite. () 5. In giardino stata sistemata una nuova altalena
per i bimbi piccoli, costruita in modo che non cadano, come avevano chiesto alcune mamme. ()
6. Andremo in gita scolastica a Firenze, vedremo piazze e monumenti famosi, faremo una passeggiata
fino al piazzale Michelangelo, per guardare la citt dallalto. () 7. Il medico venuto alle dieci per
visitare il ragazzo, che stato sveglio tutta la notte perch aveva un forte mal di pancia. () 8. Ab-
biamo sentito una bella lezione di Storia dellArte, in cui si parlava del Rinascimento italiano, con
proiezione di immagini su un grande schermo che tutti vedevamo bene. (). 9. Le scoperte di Gali-
leo Galilei, che aprivano nuovi orizzonti alla scienza, non erano comprese facilmente n erano accetta-
te ai suoi tempi, per cui il grande scienziato sub uningiusta condanna. () 10. Il periodo storico
delle civilt antiche quello che considero pi interessante, perch larcheologia mi appassiona e so-
no affascinato dai misteri che ancora sono legati a quelle civilt. ()
2 Forma delle frasi (= sequenze ordinate dotate di senso compiuto) utilizzando tutti gli elementi disposti
casualmente nelle seguenti liste.
1. In gli frutto alberi primavera da di coprono fiori si.
2. Preferito men nel piatto oggi il mio di incluso.
3. Particolarmente sera tesa in quella era latmosfera paese.
4. Dopo giunse al tragitto la breve corriera un confine.
5. Senza il problema tuo non avrebbe Irene risolto il trigonometria aiuto di.
6. Tennis hanno partita insieme la di Coppa Davis di guardato.
7. Natalizie le zii nostra in verranno festivit a visita gli casa per.
8. Squadra alla un del primo goal la ha fine segnato tempo.
3 Forma delle frasi che abbiano senso compiuto, utilizzando i sintagmi delle seguenti serie in tutte le pos-
sibili combinazioni.
esempio: /in piazza/ /nonostante il freddo pungente/ / andata/ /con la figlia/ /al mercato/ /Luisa/.
- Nonostante il freddo pungente Luisa andata con la figlia al mercato in piazza.
- Luisa andata in piazza al mercato con la figlia nonostante il freddo pungente.
- Luisa nonostante il freddo pungente andata al mercato in piazza con la figlia. ecc.
1. /ha sognato/ /per tutto linverno/ /per la promozione/ /Roberto/ /la motocicletta nuova/.
2. /dellalbergo/ /gli ospiti/ /un signore/ /accolse/ /nel salone/ /di circa settantanni/.
3. /delle principali citt italiane/ /sulla parete/ /in bianco e nero/ /splendide fotografie/ /cerano/.
4. /lapplicazione/ /dellambiente/ /al convegno/ /di tutto il mondo/ /discuteranno/ /nella difesa/ /esper-
ti/ /delle nuove tecnologie/.
183
5. /dellanziana signora/ /su quel sedile/ /la povera schiena/ /di legno/ /si era indolenzita/.
6. /quel drammatico momento/ /dei protagonisti/ /nelle pagine intense e ricche/ /della storia europea/
/di uno/ /di passione civile/ / rievocato/.
7. /per la cena/ /di scompiglio/ /a tavola/ /sedettero/ /dopo un primo momento/ /gli scout/.
8. /le premesse/ /delle conoscenze/ /sulla luna/ /per lo sviluppo/ /la prima missione/ /sulluniverso/
/cre/.
4 Sottolinea in rosso il verbo, in nero i suoi argomenti (sapendone il numero, che diamo tra parentesi).
1. Claudia ha portato (3 arg.) dei fiori alla nonna allospedale. 2. Durante la lotta per le investiture tra
limpero e il papato, Enrico IV and (2 arg.) a Canossa dal papa Gregorio VII. 3. A Ceylon il Buddhi-
smo sopravvisse (1 arg.) grazie alle comunit monastiche. 4. Questo biglietto ferroviario per studenti
vale (1 arg.) in Italia soltanto. 5. Laddetto alla sorveglianza della miniera porse ( 3 arg.) un elmetto
allingegnere. 6. Ancora oggi in Turchia i turisti occidentali assistono (2 arg.) alle cerimonie dei Der-
visci. 7. Allingresso dellautostrada il poliziotto ricord (3 arg.) alla signora i limiti di velocit.
8. Antonio Gramsci scrisse (2 arg.) in carcere i suoi famosi Quaderni.
5 Individualmente o in gruppo, create frasi nucleari a partire dai verbi dati.
1. arrostire (2 arg.). 2. rischiare (2 arg.). 3. camminare (1 arg.). 4. dire (3 arg.). 5. sbadigliare
(1 arg.). 6. portare (3 arg.). 7. gettare (3 arg.). 8. entrare (2 arg.). 9. restituire (3 arg.).
10. condurre (3 arg.).
il predicato
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
IL PREDICATO
lelemento pi
importante della
frase ed esprime ci
che si dice di
qualcuno o di
qualcosa.
esprime la funzione del verbo nella frase
nelle frasi ellittiche del verbo
pu
essere sottinteso
mancare nelle frasi nominali
con i verbi predicativi
si dice
verbale
nominale
con il verbo essere (copula)
+ un nome o un aggettivo
con i verbi copulativi (sem-
brare, parere, diventare) +
un nome o un aggettivo
PREDICATO
VERBALE
PREDICATO
NOMINALE
1. Il postino ha portato una raccomandata per te.
2. Catia sar felice per questo regalo.
3. Il vincitore del concorso di poesia premiato con un diploma.
4. Carlo ha trovato un impiego in unazienda di trasporti.
6 Sottolinea i predicati e indica se sono verbali o nominali.
184
PREDICATO
VERBALE
PREDICATO
NOMINALE
5. Il treno per Milano partito in ritardo.
6. La soffitta piena di vecchi mobili polverosi.
7. Luciano, dopo la gara, era molto stanco.
8. Domani Franca torner dalle vacanze.
7 Sottolinea i predicati verbali in nero, i predicati nominali in rosso.
1. Lufficio del preside ampio e luminoso. 2. Lanno scorso sono andata in Spagna con le mie ami-
che. 3. Lartigianato fiorentino famoso in tutto il mondo. 4. In riva al mare il rumore delle onde
piacevole. 5. Lo scrittore Ignazio Silone nato in Abruzzo. 6. Le temperature elevate sono caratteri-
stiche del clima estivo nellambiente mediterraneo. 7. Dopo il diploma Federica sar assunta da una
agenzia turistica. 8. Secondo i viticoltori questanno la vendemmia sar abbondante.
8 Indica (nella parentesi) se il verbo essere ausiliare (A), copula (C) oppure se ha un significato auto-
nomo (SA).
1. Ieri non ero ( ) in casa, dalle due alle cinque. 2. Gabriele e Lucia sono ( ) figli di un attore di
teatro. 3. I capi riportati entro otto giorni, con lo scontrino, saranno ( ) cambiati. 4. Dante Alighie-
ri ( ) il pi grande poeta italiano. 5. stato ( ) sancito lingresso nellUnione Europea di molti nuo-
vi Paesi. 6. Lautostrada sarebbe ( ) comoda, ma spesso piena di camion in fila.
7. Sarai ( ) assunto per il periodo estivo nellazienda dei tuoi zii? 8. Tiberio e Caio Gracco furono ( )
grandi tribuni della plebe, nella Roma repubblicana.
9 Sottolinea e trascrivi tutti i predicati, precisando se sono nominali o verbali.
1. Nelle tombe egizie sono stati ritrovati molti gioielli. 2. La porta dingresso era rotta. 3. Sar a ca-
sa per le cinque. 4. Sono andato in libreria in centro. 5. Il mio piatto preferito la frittata con il
parmigiano. 6. Siamo stati molte volte a casa dei nonni. 7. La notte scorsa cera un temporale.
8. Carlo non mai venuto qui. 9. Gli aceri in autunno sono gialli e rossi.
10 Sottolinea e trascrivi tutti i predicati, precisando se sono costituiti da verbi predicativi o da verbi copu-
lativi.
1. A causa della lunga vacanza in montagna il suo viso sempre pallido divenne abbronzato. 2. Il ragaz-
zo solo nellangolo pareva triste. 3. Il Consiglio di Classe di novembre era stato convocato con una va-
riazione di data. 4. Alessandro Magno, il grande generale macedone, conquist in breve tempo gran
parte dellAsia. 5. Oliver, il protagonista del romanzo, a sei anni sembrava un bambino di quattro.
6. I ragazzi della II B in ricreazione giocano insieme, a differenza di quelli di altre classi. 7. Mio cugino,
in realt molto timido, sembra sicuro di s. 8. LItalia, stato unitario, divisa in venti regioni, diverse tra
loro per storia, tradizioni, dialetti. 9. Il mare Mediterraneo, pur famoso per la sua bellezza, appare mol-
to inquinato in alcune zone. 10. Riccardo, il figlio dei miei amici di Napoli, diventato grande.
SINTASSI DELLA FRASE: LA STRUTTURA FONDAMENTALE
185
11 Trasforma le seguenti frasi sostituendo al verbo essere un verbo copulativo, come sembrare, parere,
apparire, diventare, divenire.
1. Quel giorno il cielo era sereno in modo promettente per la gita. ...............................................
2. Eravamo sempre pi contenti nel sentire quelle notizie. ...............................................
3. Mio figlio Luca ormai grande come me. ...............................................
4. I capelli della ragazza erano doro. ...............................................
5. Mario gi da giovane era proprio adatto alla politica. ...............................................
6. Il denaro per te la soluzione di tutto. ...............................................
7. Allaspetto, la madre era giovane come la figlia. ...............................................
8. Il cane di mio zio era stanchissimo per le corse fatte. ...............................................
12 Sottolinea i predicati e indica se sono verbali o nominali, facendo attenzione ai verbi copulativi.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
PREDICATO
VERBALE
PREDICATO
NOMINALE
1. Mio fratello correva sui prati per allenamento.
2. La gita sar rallegrata da una piacevole sorpresa.
3. Laria di questa zona diventata irrespirabile per il traffico.
4. Limputato ha respinto ogni accusa.
5. Allaccertamento dei fatti, linformazione apparve falsa.
6. Il tuo amico stato troppo audace in quelloperazione.
7. Lautomobilista stato multato dal vigile per eccesso di velocit.
8. Questo quadro sembra autentico anche a persone esperte.
13 Sottolinea i predicati e indica se sono verbali o nominali, facendo attenzione ai verbi servili e fraseo-
logici.
PREDICATO
VERBALE
PREDICATO
NOMINALE
1. Federica sta per uscire con i suoi amici.
2. Durante le spiegazioni gli alunni devono essere pi attenti.
3. Domenica prossima potremmo far visita ai nonni.
4. Lucia cominci a lavorare in un ufficio pubblico subito dopo il
diploma.
5. Questo gioco potrebbe essere molto pi divertente, con alcune
varianti.
6. Secondo i tecnici, i lavori cominceranno fra qualche
settimana.
7. Chi va dicendo queste bugie?
8. Il discorso del direttore non poteva essere pi noioso.
186
14 Sottolinea in rosso il predicato verbale, in nero quello nominale. Fai attenzione ai verbi servili e a quel-
li fraseologici e alle forme complesse del predicato nominale.
1. Una scoperta archeologica di straordinario valore storico ed artistico stata fatta nellisola di Creta.
2. Latleta azzurro non ha potuto partecipare agli allenamenti per la semifinale a causa di una legge-
ra indisposizione fisica.
3. Laccettazione della domanda di grazia per il vecchio detenuto era ormai sicura.
4. Lautore dellopera un regista sovietico di quarantadue anni con molta esperienza di documenta-
ri storici.
5. Dopo una settimana di tempo caldo e afoso, finalmente stanotte cominciato a piovere.
6. Molti degli elettrodomestici di questo negozio sono costosi e inutili.
7. Prima dellinizio delle vacanze estive, il governo era sul punto di dimettersi.
8. In Inghilterra una donna stata condannata allergastolo per luccisione del marito alcolizzato.
15 Trascrivi le seguenti frasi con predicato trasformandole in frasi nominali.
esempio: Il soggetto e il verbo concordano anche nel numero.
Concordanza del soggetto e del verbo anche nel numero
1. Secondo linchiesta, dagli intervistati emerso un grosso disagio nei riguardi delle istituzioni ospeda-
liere. 2. In Italia lanno scorso sono nati meno bambini che nellanno precedente. 3. Tutte le cure so-
no state inutili, a causa del ritardo dellintervento. 4. Al festival, nonostante le previsioni, hanno trion-
fato i film basati sui buoni sentimenti. 5. Laccordo tra la categoria in sciopero e i vertici della Confin-
dustria si fa sempre pi difficile. 6. I biglietti vincenti della lotteria saranno estratti la notte dellEpifa-
nia. 7. Il ladro stato riconosciuto per caso da una commessa alla fermata dellautobus. 8. Per for-
tuna la segretaria addetta alla fotocopiatrice ha scoperto i documenti falsi.
16 Trascrivi le seguenti frasi nominali trasformandole in frasi con predicato.
esempio: Perdita di posti di lavoro nel campo della moda.
Sono stati persi posti di lavoro nel campo della moda.
1. Apertura del Salone di Torino nella mattinata di domani. 2. Previste fitte nevicate anche a bassa quo-
ta su tutto larco alpino. 3. Fondata in Italia una nuova societ per favorire lacquisto di case con mutui
agevolati. 4. Nubifragi su tutto il sud, allagata la piana di Metaponto. 5. Benzina sempre pi cara, as-
sociazioni dei consumatori preoccupate. 6. Grande successo per il nuovo spettacolo televisivo della do-
menica pomeriggio. 7. Contestate le nuove proposte del governo per la riforma della scuola di base.
8. Conclusione delle trattative con i sindacati per il rinnovo del contratto dei ferrovieri.
17 Nelle frasi evidenziate sottinteso un verbo, che funge da predicato. Scrivilo nella riga a fianco.
Chi viene al cinema? Marco e Giovanni. ..
Quando hanno telefonato i nonni? Ieri. ..
Mi piace molto la matematica, meno le scienze. ..
Noi andiamo in montagna, loro invece al mare. ..
Vuoi sapere chi ha vinto? Noi! ..
Buona questa minestra! Ancora un po, per favore. ..
Ti ho preso un biglietto per lo stadio: contento? ..
Ho mangiato da solo un intero melone. Davvero? ..
SINTASSI DELLA FRASE: LA STRUTTURA FONDAMENTALE
18 Sottolinea il soggetto delle seguenti frasi.
1. Alessandra reciter nello spettacolo teatrale della sua classe. 2. Ieri Gianni partito per un lungo
viaggio in Oriente. 3. La poltrona vicino alla finestra pi comoda delle altre. 4. Molte regioni dI-
talia sono zone sismiche. 5. Le prime biciclette avevano la ruota anteriore molto alta. 6. Alla fine
dello spettacolo il pubblico applaud a lungo. 7. Durante lintervallo gli studenti devono stare nel cor-
tile della scuola. 8. Nella prossima partita la squadra dovr impegnarsi molto.
19 Sottolinea il soggetto delle seguenti frasi. Attenzione: pu trovarsi dopo il predicato oppure essere pre-
ceduto da un articolo partitivo.
1. appena arrivata la bella notizia. 2. Nel mio giardino fiorito lalbero di ciliegie. 3. Di quella
classe tutti gli studenti sono stati promossi. 4. Sabato sera sono venuti a cena dei colleghi del bab-
bo. 5. Per la scarsit dei servizi sociali dei cittadini si sono lamentati con il sindaco. 6. Degli amici
di Gianni gli hanno regalato un disco per la sua promozione. 7. Ormai in tutti gli uffici e in quasi tut-
te le abitazioni presente il computer. 8. Dopo il nostro rientro cominciarono a cadere delle grosse
gocce di pioggia.
20 Sottolinea il soggetto e indica a quale categoria grammaticale appartiene.
187
il soggetto
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
IL SOGGETTO
lelemento della
frase a cui si
riferisce il predicato
e che concorda
morfologicamente
con esso
compie o subisce lazione, si trova nella situazione o ha le qualit
espresse dal predicato
manca con i verbi impersonali
pu essere costituito da
pu essere accompagnato
da
concorda con il predicato
spesso precede il predicato, ma non ha una posizione obbligata
pu essere sottinteso
pu essere multiplo
nomi
pronomi
qualsiasi altra parola usata come nome
intere frasi (soggettive)
articoli
aggettivi
gruppi nominali
determinativi
indeterminativi
partitivi
CATEGORIA GRAMMATICALE
1. Da un pezzo noi stiamo aspettando quella lettera.
2. Silenzio! Nella stanza accanto sta dormendo lo zio.
188
SINTASSI DELLA FRASE: LA STRUTTURA FONDAMENTALE
CATEGORIA GRAMMATICALE
3. Fumare fa male alla salute.
4. I furbi prima o poi vengono scoperti.
5. Proprio lei dice queste cose!
6. Perdere al gioco non piace a nessuno.
7. Di quella decisione qualcuno rimase insoddisfatto.
8. Il difficile del percorso inizia solo ora.
IL SOGGETTO
COMPIE LAZIONE
IL SOGGETTO
SUBISCE LAZIONE
1. Dai sismografi stata registrata una leggera scossa di terremoto.
2. La settimana prossima cominceranno i giochi della giovent.
3. Dagli alberi sono cadute tutte le foglie.
4. Domani sar aperta lannuale mostra di fotografia.
5. La banda suonava una marcia allegra.
6. Il centralino era tempestato di telefonate.
7. Al ristorante, degli avventori si sono lamentati per il servizio.
8. La sistemazione del fondo stradale sar completata in poche ore.
21 Nelle seguenti frasi il soggetto compie lazione: sottolinealo.
1. I ladri erano riusciti ad aprire anche la cassaforte. 2. Il vecchio accolse festosamente i suoi nipoti-
ni. 3. Il quadro rappresenta un paesaggio lacustre al tramonto. 4. Il vento ha spezzato i rami degli
alberi in giardino. 5. In questo momento il conto alla rovescia ha inizio. 6. Gli amici lanciano chic-
chi di riso sugli sposi. 7. Nella grande pianura il fiume scorre lentamente. 8. Stamattina la sveglia
ha suonato alle sei. 9. Il cuoco ha presentato in tavola un arrosto di tacchino farcito. 10. Verso le
dieci il postino ha portato una raccomandata.
22 Nelle seguenti frasi il soggetto subisce lazione: sottolinealo.
1. Il ponte stato lesionato dalla piena. 2. I libri della biblioteca saranno distribuiti soltanto agli iscrit-
ti. 3. Le ciliegie sullalbero sono state becchettate dagli uccelli. 4. Il campione in carica fu sconfitto
dallo sfidante. 5. Sono state raccolte le sottoscrizioni per i paesi colpiti dallalluvione. 6. In questa
casa il famoso musicista fu ospitato per un mese. 7. Domani questi mobili antichi saranno messi alla-
sta. 8. Giovanni stato svegliato presto da sua madre. 9. Il libro di narrativa stato scritto da Primo
Levi 10. La settimana scorsa le schede di valutazione sono state consegnate ai genitori.
23 Sottolinea il soggetto e indica se compie o subisce lazione
espressa dal predicato verbale.
189
24 Nelle due colonne di destra scrivi il soggetto e il predicato verbale o nominale delle seguenti frasi.
Lesercizio avviato.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
SOGGETTO
PREDICATO
VERBALE
PREDICATO
NOMINALE
1. I dinosauri si sono estinti prima della comparsa
delluomo.
I dinosauri si sono estinti
2. Lorologio della torre segnava la mezzanotte.
3. Il pubblico ascolt in assoluto silenzio
lesecuzione della sinfonia.
4. In quel punto il fiume ruppe gli argini.
5. Tu porterai lo zaino con le provviste.
6. Il serbatoio della benzina era vuoto.
7. Sul tavolo un grande vaso di fiori fa bella mostra
di s.
8. Lesperto marinaio conosce bene la rotta verso il
porto.
9. Secondo i meteorologi, il tempo sar instabile
per qualche giorno.
25 Nelle seguenti frasi evidenzia il soggetto e sottolinea il predicato. Se il soggetto sottinteso, inserisci
il simbolo , se manca, scrivi I (impersonale).
1. Dinverno con la nebbia gli alberi scompaiono dalla vista. ( ) 2. Dellincidente stata avvertita
immediatamente la polizia. ( ) 3. Si viaggia volentieri con il bel tempo. ( ) 4. A Marco piacciono
i libri davventura. ( ) 5. Mi ero nascosto dietro un albero. ( ) 6. Alla televisione cominciato il
film. ( ) 7. Salimmo le scale di corsa. ( ) 8. Piove da tre giorni. ( )
26 Nelle due colonne di destra scrivi il soggetto e il predicato verbale o nominale delle seguenti frasi. At-
tenzione: il soggetto potrebbe essere sottinteso o posposto. Lesercizio avviato.
SOGGETTO
PREDICATO
VERBALE
PREDICATO
NOMINALE
1. Alle cinque prenderemo il t in salotto. noi prenderemo
2. Avete deciso lora della partenza?
3. Si avvicinava sempre pi lora del confronto.
4. Quale percorso hanno seguito i tuoi amici?
5. Dopo questa camminata siamo molto stanchi.
6. A causa del violento acquazzone alcune strade
non erano percorribili.
7. Questa mattina Lina andata alla stazione in taxi.
8. Dopo un inverno umido e mite, lestate fu torrida.
9. Durante la notte qualcuno ha aperto il cancello.
190
27 Nelle seguenti frasi individua il soggetto e il predicato. Fai attenzione: il verbo potrebbe essere costi-
tuito da una forma fraseologica o essere preceduto da un verbo servile. Lesercizio avviato.
28 Coniuga i verbi scritti allinfinito concordandoli con i rispettivi soggetti nel modo e nel tempo indicati
tra parentesi. Lesercizio avviato.
29 Sottolinea il gruppo del soggetto.
esempio: abita a Napoli.
1. In marzo la quinta B andr in gita scolastica ad Amalfi con due insegnanti. 2. Le finestre del no-
stro studio sono prospicienti lorto botanico. 3. Nella Columbia Britannica le trib indiane vivevano
essenzialmente di pesca. 4. In banca stato allestito un servizio di consulenza per i giovani rispar-
La mia nonna materna
FORMA DEI VERBI
1. Una persona volere (condiz.pres.) parlarti. vorrebbe
2. Il fiume scorrere (ind.imperf.) nella stretta valle.
3. Mia cugina e il suo fidanzato arrivare (ind.fut.) questa sera da Milano.
4. Il vento strappare (ind.pass.rem.) le ultime foglie dagli alberi.
5. Io non pensare (ind.imperf.) che voi venire (condiz.pass.) a trovarmi.
6. Carlo temere (ind.pres.) che il suo gesto essere (cong.pres.) inutile.
7. Anna ed io organizzare (ind.pass.pross.) una vacanza insieme.
8. Tutti capire (ind.pass.rem.) che limpresa fallire (ind.trapass.pross.).
9. Se la mappa essere (cong.imperf.) precisa, indicare (condiz.pres.) il
sentiero.
SOGGETTO PREDICATO
1. Il bambino non pu dormire con questo rumore. Il bambino pu dormire
2. Quel giorno gli alpinisti non poterono salire sulla vetta.
3. Dopo il temporale, le giornate hanno cominciato a essere
pi fresche.
4. Anche questanno, con il film di un giovane regista,
cominciata la rassegna cinematografica.
5. Tutti gli iscritti devono rinnovare la tessera entro la fine del
mese.
6. Gli alberi lungo il viale erano gi spogli.
7. Linsegnante avrebbe voluto capire meglio i problemi dei
suoi allievi.
8. Latleta voleva la vittoria a tutti i costi.
9. Il vecchio libro era pieno di macchie e di strappi.
SINTASSI DELLA FRASE: LA STRUTTURA FONDAMENTALE
32 Identifica il genere e il numero del soggetto sottinteso. Lesercizio avviato.
191
miatori. 5. Pochi giorni fa per televisione andato in onda un interessante documentario sulla civilt
azteca. 6. I due quadri nella prima sala erano di Tiziano. 7. Alla presentazione del libro sulla storia
delluniversit interverranno illustri accademici. 8. A causa del conflitto nel Golfo Persico le compa-
gnie aeree hanno subito gravi perdite economiche.
30 Sottolinea il gruppo del soggetto e, allinterno di esso, sottolinea due volte il soggetto vero e proprio.
esempio: il piazzale Michelangelo.
1. Nel Veneto sono molto sviluppate numerose aziende di piccole e medie dimensioni.
2. Il nuovo Piano Energetico per la regione sar discusso dopodomani nella sala consiliare.
3. Questa camicia di seta rossa troppo sgargiante.
4. Alle 22 inizier lultima proiezione del documentario sui panda.
5. Uno scrittore contemporaneo di grande fama ha vinto il premio Bancarella.
6. Arriver per cena la nostra gradita ospite straniera.
7. Questa malattia infettiva molto lunga e debilitante.
8. Latteso ritorno nel suo paese dorigine fu per Carlo una vera delusione.
31 Indica il soggetto e precisa a che categoria grammaticale appartiene (nome, pronome, congiunzione,
avverbio, verbo, articolo, aggettivo, esclamazione, preposizione). Lesercizio avviato.
Il pi famoso piazzale di Firenze
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
SOGGETTO
CATEGORIA
GRAMMATICALE
1. in arrivo il treno da Roma. treno nome
2. A causa del ritardo nella pubblicazione del programma, solo
pochissimi hanno assistito allo spettacolo di danza al Teatro
Comunale.
3. In quasi tutte le grandi citt europee il traffico diventato il
maggiore problema delle amministrazioni comunali.
4. In questi casi piangere non serve a nulla.
5. Della colpevolezza dellimputato purtroppo tutti erano gi
convinti prima ancora del processo.
6. Non si sapr mai il perch della fine misteriosa di Ettore
Majorana.
7. Il povero davanti alla porta della cattedrale chiedeva
lelemosina dallalba al tramonto.
8. Dopo le ultime elezioni amministrative in questo comune,
qualcuno si lament di presunti brogli elettorali.
9. A giugno forse verr approvata la nuova legge per la
regolamentazione delle emittenti private.
SOGGETTO GENERE NUMERO
1. tornata ieri. lei femminile singolare
2. Sono partiti in ritardo a causa di un problema al mo-
torino di avviamento del camper.
192
33 Nelle seguenti frasi, individua il soggetto e il predicato.
1. Secondo la cuoca, lo spezzatino deve cuocere per due ore a fuoco lento con le patate.
2. Da domani Andrea comincer a frequentare un corso di alpinismo nella sede del Club Alpino.
3. Per unora ho continuato ad applicare per stupidit la regola sbagliata.
4. Grazie alle recenti nevicate le stazioni sciistiche stanno per riaprire gli impianti per la discesa.
5. Nel teatro gremito, un esperto parlava ai giovani delle nuove tendenze musicali.
6. Le spiagge della riviera romagnola offrono occasioni di divertimento a tutti i turisti.
7. Dopo il pranzo, agli ospiti stato servito un dolce alla crema con vino passito.
8. Stavamo per vincere noi la partita, ma la partita stata sospesa per la nebbia fittissima.
34 Nelle seguenti frasi, individua il soggetto e il predicato.
1. La giustificazione era firmata dalla sorella maggiore dellalunno.
2. Nella scuola stato installato un nuovo computer, pi potente di quello vecchio, per linsegnamen-
to dellinformatica.
3. Noemi e Vanda sono amiche per la pelle fin dagli anni della scuola.
4. In Italia lartigianato comprende attivit tradizionali e moderne molto importanti.
5. Per mancanza di tempo, Giuseppe non venuto.
6. Il bagno in questo tratto di spiaggia impossibile a causa delle chiazze di petrolio.
7. Ieri stato inaugurato solennemente lanno giudiziario presso la Corte dAssise.
8. Luned saranno aperti tutti i musei per permettere ai turisti di sfruttare il ponte primaverile.
35 Nelle seguenti frasi, individua il predicato e il soggetto.
1. Questo romanzo si legge molto in fretta.
2. Lanno scorso eravate pi impegnati e interessati di questanno.
3. Con la neve cos alta impossibile uscire.
4. Per la rottura dellascensore tutti gli inquilini hanno dovuto fare le scale a piedi.
5. Il vincitore del salto in alto un atleta del nostro gruppo sportivo.
6. Nonostante la sua giovane et, mio cugino sembrava un ragazzo maturo.
7. Quanti ragazzi hanno gi finito il compito di matematica?
8. Margherita amava lo sci di fondo pi di ogni altro sport invernale o estivo.
9. A Bologna c il museo di Giorgio Morandi.
10.Il Carnevale di Rio il pi famoso del mondo.
SOGGETTO GENERE NUMERO
3. andata fuori con il cane proprio cinque minuti fa.
4. Immediatamente dopo il rifiuto, ci eravamo gi
pentite della nostra scortesia.
5. Nonostante la dieta, mi sono mangiata un gelato con
tre palline alla gelateria allangolo della strada.
6. Vi siete gi dimenticati del nostro invito a cena per
stasera?
7. Dopo il telegiornale, durante la telecronaca
dallautodromo di Monza, ti sei addormentato come
un sasso.
8. Non sono mai stato cos soddisfatto di un tuo disegno
ad acquarello.
9. Alluscita di Amsterdam, con tutti quei segnali
stradali, si persa ugualmente.
SINTASSI DELLA FRASE: LA STRUTTURA FONDAMENTALE
38 Sottolinea in rosso i verbi transitivi, in nero gli intransitivi.
1. Il detective della polizia indagava su un traffico di banconote false. 2. Hai ricevuto linvito alla fe-
sta? 3. Dopo una lunga separazione il soldato rivide la sua famiglia. 4. Per il loro lavoro hostess e
stewart viaggiano molto. 5. Lungo tutto il tragitto i poliziotti in motocicletta scortarono lambasciato-
re. 6. Ai nostri alunni piacer la gita in Umbria. 7. In quel ristorante ci hanno servito la fonduta, un
piatto tipico valdostano. 8. A causa di unavaria, un bimotore precipitato nel lago.
193
36 Nelle seguenti frasi, individua il predicato e il soggetto.
1. Dopo una notte insonne e senza pace, infine giunse, grigia e triste, lalba del giorno fatidico.
2. Da casa mia alla scuola ci saranno allincirca due chilometri, secondo i miei calcoli.
3. Non capisco ancora il perch del tuo accanito rifiuto, riguardo al film di questa sera.
4. In autunno scendevano dai monti i pastori, verso il mare Adriatico, lungo i tratturi.
5. La domenica mattina, al mio risveglio, suonavano le campane della chiesa.
6. Sia per la propria cultura personale, sia per la vita pratica nel futuro, utile lo studio.
7. Dalle nuvole nere e gonfie sopra le montagne giunse il borbottare del tuono.
8. Mi stata regalata una macchina fotografica digitale troppo complessa per la mia scarsa esperienza.
9. Mi terresti compagnia fino allarrivo del mio treno fra mezzora?
10.Il famoso cardiologo dottor Bianchi ha operato mia zia nellospedale della sua citt.
37 In piccoli gruppi o a coppie, leggete attentamente le coppie di frasi. Poi formulate la domanda a cui
ciascuna frase risponde e spiegate a voce la differenza fra una frase e laltra.
esempio: a) Lauto si fermata. b) Si fermata lauto.
a) cosa accaduto allauto? b) che cosa si fermato?
1. Un piatto di pastasciutta fredda mi rimasto per cena. / Per cena mi rimasto un piatto di pasta-
sciutta fredda.
2. La scatola nera dellaereo caduto non stata mai ritrovata. / Non mai stata ritrovata la scatola ne-
ra dellaereo caduto.
3. Con larresto di due impiegate dellambasciata si conclusa la vicenda di spionaggio. / La vicenda
di spionaggio si conclusa con larresto di due impiegate dellambasciata.
4. Sono stati arrestati per errore due nomadi estranei al fatto. / Due nomadi estranei al fatto sono sta-
ti arrestati per errore.
5. Mario tornato in Italia dopo tutti questi anni. / Dopo tutti questi anni tornato in Italia Mario.
6. Io sono qui ad aspettarti dalle cinque. / Dalle cinque sono qui ad aspettarti io.
7. Voi siete stati i primi ad arrivare alla festa. / I primi ad arrivare alla festa siete stati voi.
8. Il regista compare per pochi istanti alla fine del film. / Alla fine del film compare per pochi istanti
il regista.
il complemento oggetto
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
IL COMPLEMENTO
OGGETTO
lelemento della
frase che completa il
significato del predi-
cato, quando questo
un verbo transitivo.
costituisce loggetto dellazione espressa dal verbo
necessario a completare il significato dei verbi transitivi
unito direttamente al predicato, senza preposizioni
pu essere introdotto dallarticolo partitivo
pu appartenere a qualsiasi categoria grammaticale
di solito, segue il predicato
39 Trascrivi e completa le seguenti frasi con uno o pi complementi oggetto.
1. Dante Alighieri scrisse molte . 2. I professori di matematica insegnano anche ... . 3. La luce del
sole, nelle foglie delle piante, innesca . 4. Robinson Crusoe si costru da solo. 5. I pi facoltosi tra
gli antichi Romani amavano organizzare . 6. Mike Bongiorno conduce alla TV. 7. Paganini, il noto
compositore, non dava mai . 8. Mozart compose diverse in onore dellImperatore.
40 Costruisci dieci frasi ognuna delle quali contenga uno o pi complementi oggetto.
41 Espandi il significato del complemento oggetto con laggiunta di aggettivi o altri elementi.
esempio: Ieri sera, per televisione, abbiamo visto un film.
Ieri sera, per televisione, abbiamo visto un classico film giallo, ricco di suspense e di colpi di
scena.
1. La pala meccanica scava le fondamenta. 2. Il vigile dirige il traffico. 3. I cronisti commenteran-
no levento. 4. La grandine ha danneggiato le coltivazioni. 5. La squadra vinse il torneo.
6. Nonostante la corsa ho perso il treno. 7. Il libraio ha esposto in vetrina il romanzo. 8. Gli aerei
bombardavano le navi.
42 Individua il predicato, il soggetto (anche sottinteso) e il complemento oggetto vero e proprio, distin-
guendolo dagli altri elementi del gruppo nominale.
esempio: Marta mangia solo carne magra di vitello.
Marta soggetto
mangia predicato verbale
carne complemento oggetto
1. Le scuole riapriranno i loro battenti il primo settembre. 2. Per favore, chiudete quei vostri fastidiosi
cellulari. 3. In Inghilterra i pub non ammettono ragazzi sotto i dodici anni. 4. La zia ha messo la mia
pizza preferita nel forno a microonde. 5. Alcuni ragazzi hanno pessime abitudini alimentari.
6. Marilia dal Brasile scrive un sacco di lettere ai suoi amici in Italia. 7. Alcune persone, senza tempo
per una pausa lunga, mangiano solo uninsalata con acqua minerale, al bar, verso luna. 8. In Tailandia
per festeggiare lanno nuovo la gente lancia dei secchi dacqua addosso a tutti.
43 Nelle tre colonne di destra scrivi il soggetto (che pu essere sottinteso), il predicato e il complemento
oggetto (se c). Lesercizio avviato.
SOGGETTO PREDICATO
COMPLEMENTO
OGGETTO
1. In agosto ospitano molti turisti tutte le citt italiane. le citt ospitano turisti
2. La bambina prese il pallone bianco e nero di suo
fratello.
3. A tavola, la mamma mi guardava severamente.
4. Dei ragazzi giocavano con le biglie sulla spiaggia.
5. Qualcuno comprava dei libri di viaggi.
6. Dalla finestra Anna non vedeva niente di
interessante.
7. Non capisco il perch del tuo atteggiamento.
194
SINTASSI DELLA FRASE: LA STRUTTURA FONDAMENTALE
195
44 Analizza le seguenti frasi, individuando le funzioni finora studiate (soggetto, predicato verbale o nomi-
nale, complemento oggetto).
esempio: Alcuni animali trasmettono alluomo, per diverse cause, delle malattie infettive.
(Alcuni) animali soggetto
trasmettono predicato verbale
delle malattie (infettive) complemento oggetto
1. I Romani rasero al suolo Cartagine nel 146 a.C. 2. Allapice della sua carriera E. Caruso interpret
numerose opere veriste. 3. Ottaviano intraprese una battaglia presso Filippi contro Antonio. 4. Un
incendio devast Chicago nel 1871. 5. In alcuni Paesi, i costruttori devono installare pannelli solari
su tutti i nuovi edifici. 6. A Chianti i maestri vinai producono il famoso vino mescolando tre uve di-
verse. 7. Nel 1868 il generale Custer combatt i Cheyenne, a causa del conflitto per i bisonti.
8. Trecento storici dellambiente ogni due anni organizzano un congresso su temi quali linquinamento
e i cambiamenti di clima.
45 Analizza le frasi, riconoscendo il soggetto, il predicato e il complemento oggetto.
1. Ieri pochi di noi avevano studiato bene la lezione di storia della I guerra mondiale. 2. Marco, per
errore, ha mandato una pallonata contro il vetro della finestra della II B. 3. Il discorso del capitano
della squadra infuse nuovo ottimismo ai giocatori. 4. Non salite sempre le scale di corsa!
5. I cronisti tempestarono di domande il giovane testimone dei fatti. 6. Al corso di Inglese ho cono-
sciuto un tale di Londra. 7. Hai per caso visto qualcuno dei miei familiari? 8. Le tue recriminazioni
non hanno proprio alcun fondamento. 9. Un compagno della mia classe mi ha prestato il pi bel libro
della mia vita. 10. Il lavoro di falegnameria d molta soddisfazione a mio padre.
46 Analizza le frasi, riconoscendo il soggetto, il predicato e il complemento oggetto.
1. Il terzo giorno di viaggio gettammo lancora in un porto grande e ben organizzato. 2. Dei popoli anti-
chi praticavano sacrifici umani. 3. Gianni, dopo qualche mese di palestra, solleva dei pesi notevoli.
4. Maria ci ha salutati dal treno con un fazzoletto bianco. 5. Lhai vista anche tu? 6. Ha morso un
bambino, il tuo cane! 7. Non stiamo aspettando nessuno, a questora. 8. Chi di voi ha fatto questo,
dopo tutte le raccomandazioni di ieri? 9. Qualcuno dovrebbe portare i compiti al vostro compagno am-
malato. 10. Attraversava la strada, con il semaforo rosso, un tale dal passo incerto, forse ubriaco.
8. Nel mio paese hanno aperto un nuovo centro
commerciale.
9. Il professore ha tenuto una lezione di ecologia.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
196
il complemento predicativo
47 Sottolinea con colori diversi il soggetto, il predicato e il complemento predicativo del soggetto.
1. Il dottor Bianchi stato nominato primario dellOspedale.
2. I gattini nascono ciechi.
3. La giovane donna viveva appartata.
4. Questa notizia risulta inaspettata.
5. Graziano riuscito simpatico a tutti.
6. Il mio medico considerato un ottimo professionista.
7. Filippo chiamato Fili dai compagni di scuola.
8. Franco fu eletto segretario dallassociazione.
48 Sottolinea con colori diversi il soggetto, il predicato e il complemento predicativo del soggetto.
1. La pasta resa saporita dal condimento. 2. Quel bambino non sta mai zitto. 3. Giovanni part da
solo per la Germania. 4. Alcuni soldati furono posti come sentinelle sugli spalti del castello.
5. Gennaro fu ridotto povero dal vizio del gioco. 6. Linformazione fu ritenuta infondata.
7. Le principesse troiane furono rese schiave. 8. Bologna era chiamata Felsina dagli Etruschi.
49 Con ciascuno dei seguenti predicati, costruisci frasi che contengano un complemento predicativo del
soggetto.
sar nominato erano considerati eri soprannominato sei stato giudicato sar scelto siamo sta-
ti resi sono considerato si mostr era stato scelto
IL COMPLEMENTO
PREDICATIVO
un nome o un
aggettivo, riferito al
soggetto o al
complemento
oggetto, che
completa il senso
del predicato
verbale.
completa il senso del predicato verbale
costituito da un nome o da un aggettivo
predicativo
del soggetto
predicativo
delloggetto
con i verbi appellativi, elettivi, esti-
mativi, effettivi nella forma passiva
con i verbi intransitivi nascere, vi-
vere, morire, ecc.
con qualsiasi verbo il cui significa-
to sia completato da un nome o un
aggettivo riferito al soggetto
con i verbi appellativi, elettivi, esti-
mativi, effettivi, nella forma attiva
con verbi riflessivi o pronominali
come mostrarsi, comportarsi, ecc.
con qualsiasi verbo il cui significa-
to sia completato da un nome o un
aggettivo riferito al complemento
oggetto
pu
essere
SINTASSI DELLA FRASE: LA STRUTTURA FONDAMENTALE
197
50 Completa le seguenti frasi aggiungendo al predicato verbale un complemento predicativo del soggetto.
1. Il giovane soldato fu soprannominato 2. Lintervento del medico fu ritenuto
3. Dopo lincidente, la ragazza rimase per molto tempo 4. Fabio fu assun-
to in fabbrica come 5. Pinocchio era conosciuto da tutti come
6. Alla fine degli studi, i giovani universitari vengono proclamati 7. Lesercito inglese torn
in patria 8. Alessandro Manzoni considerato
51 Inserisci nella tabella il soggetto, il predicato (verbale o nominale), eventuali attributi e apposizioni, il
complemento predicativo del soggetto. Lesercizio avviato.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
SOGGETTO PREDICATO VERBALE
COMPLEMENTO
PREDICATIVO
DEL SOGGETTO
1. Lospite straniero fu trattato da
amico.
Lospite straniero fu trattato da amico
2. Il ragazzo fu iscritto allesame come
privatista.
3. Leone era conosciuto da molti come
Leo.
4. Fu eletto deputato lo zio Carlo.
5. Lucio Quinto era chiamato Cincinnato
dai Romani.
6. Virgilio accompagn Dante come
guida e come maestro.
7. La malattia del mio amico
considerata rara.
8. Neri, per la sua forza, era detto
Sansone.
52 Individua il soggetto, il predicato, il complemento oggetto e il complemento predicativo delloggetto.
1. Alcuni considerano difficile la lettura di questa poesia. 2. La classe stima preparato ma severo il
professore di fisica. 3. Lesperienza ha reso esperto Alberto. 4. I Romani ritenevano Giove il re de-
gli dei. 5. I genitori spesso stimano i loro figli capaci di grandi cose. 6. Alla fine dellinverno, ho vi-
sto mio nipote un po pallido e stanco. 7. Il disegno lasci stupefatta la maestra. 8. Molti conside-
rano il calcio lo sport nazionale italiano.
53 Individua il soggetto, il predicato, il complemento oggetto e il complemento predicativo delloggetto.
1. Gli Italiani considerano Garibaldi un grande eroe. 2. Il lievito rende soffice la torta. 3. Posso
chiamarti amico? 4. Trovo il mio gatto il pi bello del mondo. 5. Stasera vi voglio tutti eleganti.
6. La nonna giudicava molto buona la sua nipotina. 7. Ritengo giusta la tua promozione.
8. Non credere vere le storie del tuo compagno troppo fantasioso.
54 Con ciascuno dei seguenti predicati, costruisci frasi che contengano un complemento predicativo del-
loggetto.
chiama credono render avr fatto consideri giudicano proclam nominarono teneva
stimiamo
198
55 Completa le seguenti frasi aggiungendo al predicato verbale e al complemento oggetto un complemen-
to predicativo delloggetto.
1. Quasi tutti considerano Mozart . 2. Il peperoncino rende i cibi .
3. Cimabue prese Giotto come . 4. Gli antichi Egiziani ritenevano Osiride
. 5. La primavera fa . i prati. 6. La mattina la mamma tiene le fine-
stre . 7. Il pubblico trov lo spettacolo . 8. Gli organizzatori invita-
rono un astronomo come .
56 Fai lanalisi logica delle seguenti frasi, compilando la tabella. Lesercizio avviato.
SOGGETTO
(ED EVENTUALI
ATTRIBUTI O
APPOSIZIONI)
PREDICATO
VERBALE
COMPLEMENTO
PREDICATIVO
DEL SOGGETTO
COMPLEMENTO
OGGETTO
(ED EVENTUALI
ATTRIBUTI O
APPOSIZIONI)
COMPLEMENTO
PREDICATIVO
DELLOGGETTO
1. La tua promozione ha re-
so felici i tuoi genitori.
La tua
promozione
ha reso
i tuoi
genitori
felici
2. Mia sorella mi crede inca-
pace di qualsiasi cosa.
3. A scuola ho come compa-
gno di banco Lino.
4. La seduta fu dichiarata a-
perta dal presidente del-
lassemblea.
5. Gli scienziati dimostraro-
no false alcune antiche
credenze.
6. La casa del nonno Paolo
fu resa pi accogliente.
7. Linsegnante di violino ac-
cett Lucia come allieva.
8. I ragazzi hanno eletto un
compagno come rappre-
sentante.
57 Individua le funzioni studiate: soggetto, predicato (verbale e nominale), attributi e apposizioni, comple-
mento oggetto, complemento predicativo del soggetto e delloggetto.
1. Alcuni credono vere le vicende mitologiche. 2. Molti ritengono il nuoto lo sport pi completo.
3. Tutti erano restati allibiti di fronte ai record del giovane atleta. 4. Ormai chiunque considera il
telefono cellulare un accessorio indispensabile. 5. Alberto Moravia stimato uno tra i maggiori auto-
ri del 1900. 6. I medici considerano lesercizio fisico la migliore arma contro linvecchiamento.
7. Alcuni guidatori lenti rendono pericolosa la circolazione. 8. Qualcuno ama apparire elegante anche
nella vita quotidiana e familiare.
SINTASSI DELLA FRASE: LA STRUTTURA FONDAMENTALE
199
lattributo
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
LATTRIBUTO
un aggettivo
che qualifica o
determina un nome
e che dipende
da esso.
dipende da un nome
concorda morfologicamente con il nome da cui dipende
pu trovarsi prima o dopo il nome
al grado positivo
al grado comparativo o su-
perlativo
pu essere
un aggettivo
qualificativo
un participio con valore di aggettivo
un aggettivo
determinativo
dimostrativo
possessivo
indefinito
numerale
interrogativo o esclamativo
AGGETTIVI
QUALIFICATIVI
AGGETTIVI
DETERMINATIVI
PARTICIPI USATI
COME AGGETTIVI
1. Il mio bel pupazzo parlante si rotto. bel mio
parlante
(parlare)
2. Il nostro pappagallo addomesticato dice molte
parole comprensibili.
3. La mia vicina mi ha dato una notizia
sorprendente.
4. Qualche bambino attraversa la strada statale
senza la dovuta prudenza.
5. Il grande scienziato aveva fatto una clamorosa
scoperta.
6. I nuotatori imprudenti corsero grossi rischi.
7. Tutta la classe ricord per sempre quella
simpatica gita.
58 Per ognuno dei nomi seguenti, scrivi su un foglio il maggior numero possibile di aggettivi.
esempio: linea dritta, obliqua, chiara, retta, curva, elegante, spezzata, orizzontale, verticale, diver-
gente, perpendicolare, sottile, grossa, tratteggiata, colorata, definita, prima, seconda,
libera, occupata ecc.
lago elefante cortile prezzo fortuna
59 Trascrivi nelle relative colonne della tabella gli aggettivi qualificativi, gli aggettivi determinativi (pos-
sessivi, dimostrativi, indefiniti, numerali, interrogativi o esclamativi) e i participi usati come aggettivi.
Lesercizio avviato.
200
AGGETTIVI
QUALIFICATIVI
AGGETTIVI
DETERMINATIVI
PARTICIPI USATI
COME AGGETTIVI
8. La scrittrice inglese scrive romanzi avvincenti.
9. Lalunno straniero dimostrava una gran buona
volont.
ATTRIBUTO
NOME DEL
PREDICATO
SOGGETTO
COMPLEMENTO
OGGETTO
1. Il verde il mio colore preferito. mio preferito Il verde
2. Il tuo zaino da montagna molto bello.
3. Tutti gli artisti amano il bello.
4. Ci volle del bello e del buono per cal-
mare Luigi.
5. Lapicoltore esperto non teme perico-
losi sciami di api.
6. Il giovane dovette chiamare un esperto
per laggiornamento del computer.
SINTASSI DELLA FRASE: LA STRUTTURA FONDAMENTALE
60 Completa le seguenti frasi con attributi adatti. Puoi sceglierli fra quelli che ti proponiamo sotto o in-
ventarne altri.
1. Un vento .. scuoteva gli alberelli .. e faceva volare le foglie
.. 2. .. spettatori hanno apprezzato lopera .. nel teatro
.. 3. I .. soldati riportarono una vittoria .. dopo
.. anni di guerra .. 4. I bimbi .. hanno la guance
.. e le gambette .. 5. I genitori del ragazzo .. dovettero
spendere una .. cifra per i danni .. che aveva causato. 6. I programmi
.. prevedono .. novit nella scuola .. 7. Le vacanze
.. in Italia durano circa .. giorni. 8. La nave .. avanzava a
vele .. per il vento ..
impetuoso giovani molti secche lirica valorosi strapieno sani paffute
decisiva diversi robuste ministeriali maldestro notevoli bella spiegate
favorevole natalizie media quindici crudele importanti nemica
61 Inventa due frasi per ciascuno dei seguenti aggettivi, collocandoli come attributi prima e dopo il nome
a cui si riferiscono. Scrivi vicino a ciascuna frase il significato assunto dallattributo.
esempio: grande Ho preso un gran freddo. gran freddo = molto freddo
Dammi il quaderno grande. quaderno grande = non quello piccolo
bello semplice certo buono giovane
62 Nelle seguenti frasi e periodi gli aggettivi svolgono la funzione di attributi, nomi del predicato, sogget-
to o complemento oggetto (perch sono sostantivati). Individua i diversi casi e trascrivi laggettivo nella
relativa colonna della tabella.
Lesercizio avviato.
201
63 Nelle seguenti frasi, aggiungi un attributo a ciascun nome (soggetto, nome del predicato, complemento
oggetto, altre funzioni che ancora non conosci).
A seconda dellattributo scelto, cambier il significato della frase.
esempio: Una ragazza accolse gli ospiti dellalbergo.
Una ragazza bionda accolse gli ospiti stranieri del lussuoso albergo. / Una ragazza maleducata
accolse gli sfortunati ospiti dellalbergo scadente.
1. Un parente fece una visita al malato nellospedale. 2. La dieta era stata prescritta da mesi da un
dietologo. 3. Lesercito riport una vittoria. 4. La costruzione della casa degli zii poggia su fondamen-
ta. 5. Nellarte si va affermando da tempo una tendenza. 6. Un atleta ha superato il record nel nuo-
to. 7. Un dedalo di viuzze attraversava la citt. 8. Lo sciatore si avventur su una pista.
64 Analizza le seguenti frasi, sistemando nella tabella le funzioni richieste. Lunica colonna da riempire
sempre quella del soggetto! Lesercizio avviato.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
7. Le persone giovani generalmente ama-
no il nuovo.
8. I miei cari sono lontani da qui.
9. Hai visto i tuoi, recentemente?
SOGGETTO
ATTRIBUTO
DEL
SOGGETTO
PREDICATO
VERBALE
PREDICATO
NOMINALE
(COPULA +
NOME DEL
PRED.)
ATTRIBUTO
DEL
NOME DEL
PREDICATO
COMPLEMENTO
OGGETTO
ATTRIBUTO
DEL COMPL.
OGGETTO
1. Nel fiume cerano
molti lucci.
lucci molti cerano
2. Il precedente pro-
prietario della fab-
brica mio zio.
3. In Italia la vipera il
rettile pi pericoloso.
4. Il tuo maglione ros-
so vecchio.
5. Valeria ha due fra-
telli maggiori.
6. Sabato la mia fami-
glia festeggia il mio
compleanno.
7. Con chiarezza, lav-
vocato espose le sue
argomentazioni.
8. A scuola abbiamo
una biblioteca po-
vera.
9. Mi offri unaltra ca-
ramella?
202
65 Nelle seguenti frasi individua le funzioni studiate e rappresentale con dei grafici: il predicato verbale
al centro, il soggetto a sinistra, il complemento oggetto a destra, gli attributi sotto i nomi a cui si riferi-
scono, come negli esempi. Ricorda che il soggetto pu essere sottinteso.
1) esempio: Ieri ho visto in centro tuo fratello.
2) esempio: Il mio bagaglio era una valigia leggera.
1. La giovane sposa portava dei fiori bianchi in mano. 2. Molti ragazzi sognano un bello scooter. 3.
Nei giorni del Carnevale, affollano Venezia troppi turisti. 4. Alla fermata dellautobus abbiamo preso
un gran freddo. 5. Un bel libro un passatempo insostituibile. 6. Alla partita di domenica, padre e
figlio si divertirono molto. 7. Nellorto ci sono molte specie di legumi. 8. Dove ti ha lasciato con la
macchina, tua madre?
66 Nelle seguenti frasi individua le funzioni studiate e rappresentale come nellesercizio precedente.
1. Destate le spiagge italiane ospitano moltissimi turisti di ogni Paese europeo. 2. I gladiatori romani af-
frontavano nel circo gli animali feroci. 3. Non hai visto quella bella fontana, in piazza? 4. Una gelata tar-
diva ha rovinato la frutta sugli alberi. 5. Sopra lorto dei vicini ci sono le nostre finestre.
6. Verso dicembre, cadono le ultime foglie secche. 7. un dipinto settecentesco il quadro scuro sopra il
caminetto dellantiquario. 8. Un famoso critico ha presentato un ciclo interessante di film alla TV.
fratello io ho visto
tuo
soggetto predicato verbale
attributo del
complemento oggetto
complemento oggetto
mio
attributo del
soggetto
era una valigia
predicato nominale
il bagaglio
leggera
attributo del
predicato nominale
soggetto
SINTASSI DELLA FRASE: LA STRUTTURA FONDAMENTALE
203
lapposizione
LAPPOSIZIONE
un nome che
viene affiancato a
un altro nome per
precisarlo.
dipende da un altro nome
concorda nel numero e, quando possibile, nel genere, con il nome a
cui si riferisce
d informazioni sul nome da cui dipende, precisando professione, ruolo
sociale, qualifica, funzione, natura
pu essere accompagnata da attributi e gruppi nominali
pu trovarsi prima del nome da cui dipende o dopo di esso
pu essere introdotta da locuzioni come in qualit di, in quanto, da
pu far parte di espressioni idiomatiche come foto ricordo, ecc.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
67 Sottolinea le apposizioni ed evidenzia con un riquadro il nome da cui dipendono.
esempio: , antica citt romana, conserva la leggendaria tomba delleroe troiano .
1. Lo scienziato Luigi Galvani visse nel XVIII secolo. 2. Il grande imperatore Traiano conquist la Da-
cia, regione orientale. 3. Rimini, bella citt di mare, un centro turistico di notevole importanza.
4. Il generale Giuseppe Garibaldi conobbe la sua sposa Anita in America Latina. 5. La lepre, animale
selvatico un tempo molto diffuso, messa in pericolo dalle coltivazioni intensive. 6. La Giordania,
paese di grande interesse archeologico, ha un clima piuttosto arido. 7. Gli uadi, i fiumi stagionali del
Nordafrica, sono spesso asciutti. 8. Il pi lungo rettile del mondo lanaconda, serpente che pu su-
perare i sette metri. 9. Da piccola giocavo con tante Barbie, le mie bambole preferite.
68 Sottolinea le apposizioni ed evidenzia con un riquadro il nome da cui dipendono.
1. Einstein, linsigne scienziato, formul la teoria della relativit. 2. Norimberga, citt della Germa-
nia, celebre per le sue stufe in ceramica. 3. Il diplomatico francese Talleyrand era anche un famo-
so gastronomo. 4. Servio Tullio, sesto re di Roma, era figlio della schiava Ocrisia. 5. La lince, il te-
muto felino, un abile nuotatore. 6. Lo scrittore Isaac Singer vinse il premio Nobel nel 1978. 7. La
Verdea, uva bianca da tavola, coltivata nel Piacentino. 8. Il noto ricercatore statunitense Albert Sa-
bin ha sconfitto la poliomielite.
69 Inserisci una apposizione nello spazio apposito, scegliendo nellelenco che ti forniamo sotto.
1. I pini marittimi, tipici del Mediterraneo, producono pinoli. 2. Mia
Gina, sorella di mia madre, ha un panificio. 3. Il mio Fido un
pointer bravo a caccia. 4. Il nostro insegnante pi giovane il Bianchi, di educazione
fisica. 5. Valentina, da , era un po capricciosa. 6. Nelson, grande
inglese, tenne testa a Napoleone. 7. Abbiamo chiamato Gianni, in qualit di
di computer. 8. Il Giovanni XXIII rimasto nel ricordo di molti.
zia cane alberi professor divieto bambina emblema papa ammiraglio esperto
Antenore Padova
204
70 Trascrivi le seguenti frasi, aggiungendo ai nomi in corsivo le apposizioni adatte.
1. Franca ha deciso di iscriversi a un corso di computer. 2. Eugenio Montale ha scritto bellissime
poesie. 3. A scuola si legge la Divina Commedia. 4. La Cappella Sistina affrescata da Michelan-
gelo. 5. Quella signora Maddalena. 6. Giovanni uscito di casa con un amico. 7. Paolo ha pre-
so un Eurostar per Roma. 8. Alberto Sordi ha interpretato personaggi molto interessanti.
71 Sottolinea le apposizioni e (con un colore diverso) gli eventuali attributi che ad esse si riferiscono. Evi-
denzia con un riquadro il nome da cui dipendono.
1. Il nostro medico il bravissimo dottor Rossi. 2. Le navi di Cristoforo Colombo, le tre caravelle, era-
no pi moderne dei galeoni. 3. La grande dea Giunone proteggeva il matrimonio e la maternit.
4. Il generale tedesco Rommel era chiamato la volpe del deserto. 5. Mia zia Lucia ha comprato una
bicicletta nuova. 6. Limperatore tedesco Barbarossa convoc la Dieta di Roncaglia. 7. Il famoso
professor Neri ha operato mio padre lanno scorso. 8. Mio figlio ha imparato a sciare dal maestro al-
toatesino Gustav . 9. Il giovane istruttore Vincenzo allena una squadra di bambini. 10. Il lungo fiu-
me Mississippi riceve le acque del fiume Missouri.
72 Analizza le seguenti frasi.
1. I Romani, soldati formidabili, difendevano un confine difficile. 2. Il re Riccardo Cuor di Leone or-
ganizz una Crociata. 3. Mowgli, il piccolo uomo, affront la spietata tigre Shere Khan. 4. I lama,
animali andini, possono portare pesi. 5. Il principe Cesare Borgia era un politico spregiudicato. 6. I
Fenici, esperti navigatori, commerciavano ovunque. 7. Lo scienziato Galileo Galilei invent il metodo
sperimentale. 8. Il leone, il leggendario re degli animali, ha una bella criniera.
73 Analizza le seguenti frasi.
1. I Lapponi, popolo artico, allevano renne. 2. Molti invasori diversi conquistarono la Sicilia, impor-
tante isola mediterranea. 3. Il cane, il migliore amico delluomo, un animale fedele. 4. I Liguri,
antico popolo preistorico, abitavano lItalia settentrionale. 5. Lo scrittore Alessandro Manzoni scris-
se il famoso romanzo I promessi sposi. 6. I coltivatori olandesi, i Boeri, occuparono vasti terreni su-
dafricani. 7. Le api, animali industriosi, sono utilissime. 8. Il compositore Chopin era polacco.
74 Analizza le seguenti frasi, individuando le funzioni finora studiate: il predicato verbale e nominale, il
soggetto, il complemento oggetto, gli attributi, le apposizioni.
1. Creta, isola del re Minosse, era la patria del Minotauro. 2. I dinosauri, rettili del periodo mesozoi-
co, erano diffusi in tutti i continenti. 3. De Nicola, il primo presidente della Repubblica italiana, fu
eletto nel 1946. 4. In Australia vive il dingo, mammifero carnivoro dei canidi. 5. Genova sconfisse
Pisa, altra citt marinara, nella battaglia della Meloria. 6. Beatrice, la donna amata da Dante, mor
giovane. 7. Nelle citt moderne vengono costruiti grattacieli, edifici di almeno quindici piani. 8. Un
fanatico schiavista uccise Lincoln, presidente degli Stati Uniti.
SINTASSI DELLA FRASE: LA STRUTTURA FONDAMENTALE
75 A partire dagli inizi di frase proposti, aggiungi un complemento diretto (sottolineandolo una volta) e
uno indiretto (sottolineandolo due volte).
esempio: Luca prende Luca prende un pallone / da calcio
1. Anna desiderava 2. Il cavallo fece 3. I ladri presero 4. Gli amici proposero
5. Il re chiam 6. Il ragazzo prefer 7. Un pittore dipinse 8. Il barista offr
76 A partire dagli inizi di frase proposti, aggiungi un complemento indiretto utilizzando le preposizioni e
locuzioni proposte.
esempio: Vorrei mangiare della pasta con
Vorrei mangiare della pasta con le vongole.
1. Al cinema Capitol abbiamo visto un film di 2. Il treno delle cinque proviene da 3. Un gran-
de noce cresceva vicino a 4. Abbiamo discusso a lungo su 5. Il gruppo di turisti proveniva
da 6. Maria studia sempre con 7. Lassemblea si svolse alle in 8. Le vacanze inizieran-
no fra
77 Completa le seguenti frasi con i complementi indiretti, gli avverbi o le locuzioni avverbiali che ritieni
opportuni.
1. Abbiamo fatto una passeggiata. 2. Gli atleti si stanno allenando. 3. Ti abbiamo aspettato. 4. Te-
resa ha trovato delle conchiglie molto belle. 5. Lauto era ferma. 6. I ragazzi giocavano. 7. Stefa-
nia era triste. 8. Giuseppe ha offerto un gelato. 9. Franca ha chiesto un passaggio in macchina.
10. I funghi porcini erano ottimi.
78 Fai lanalisi logica delle seguenti frasi.
1. Hai ricevuto linvito alla cerimonia di inaugurazione del nuovo anno accademico? 2. Secondo i
racconti Carlo Magno andava sempre di fretta. 3. Durante lestate mi piacciono le gite in bicicletta
con gli amici. 4. Lazione dei vigili del fuoco e dei volontari per lo spegnimento dellincendio nella
pineta stata lunga e faticosa, perch era ostacolata dal forte vento. 5. Durante una vasta operazio-
ne anti-crimine, la polizia ha catturato dei pericolosi malviventi. 6. Sono ormai leggendarie le im-
prese sportive di grandi campioni del ciclismo come Bartali e Coppi. 7. Le popolazioni rurali ci han-
no tramandato numerose favole antichissime. 8. In questo coro non riesco a sentire chiare le due
voci femminili.
205
i complementi indiretti
COMPLEMENTI
INDIRETTI
I complementi
indiretti, introdotti
da preposizioni,
completano il
significato del
predicato, del
nucleo della frase o
dei suoi elementi.
sono gruppi nominali introdotti da preposizione (sintagmi preposizionali)
sono costituiti da nomi, pronomi, aggettivi sostantivati o da qualsiasi
parola usata come nome
specificano e precisano il luogo, il tempo, il modo, la causa ecc. delle-
vento espresso dal predicato
possono essere introdotti da preposizioni semplici, articolate, locuzioni
prepositive
completano il significato
del predicato
del nucleo della frase
di un elemento della frase
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
206
79 Fai lanalisi logica delle seguenti frasi.
1. Il presidente della societ accolse con disappunto la notizia dello sciopero degli operai. 2. Duran-
te ladolescenza avviene la pi grande rivoluzione psichica e fisica di tutta la vita di un individuo.
3. In un gruppo di musica folk Lucia canta e suona la chitarra. 4. Grazie al suo capolavoro, Carlo Col-
lodi detto anche il padre di Pinocchio. 5. Il WWF offre una valida assistenza alla fauna mondiale.
6. Alluscita dal municipio i due sposi sorridevano felici in mezzo agli amici in festa. 7. Galileo Gali-
lei insegn per molti anni presso lUniversit di Padova. 8. Il cuculo affida le proprie uova ad altri
uccelli.
80 Fai lanalisi logica delle seguenti frasi.
1. Durante la tempesta, il comandante guid con perizia la nave lontano dagli scogli. 2. Il ragazzo
sal con agilit e velocemente sullalbero. 3. Con quale mezzo potrei spedire con urgenza questo
messaggio in Australia? 4. La notte scorsa, per la temperatura polare, gelata anche lacqua nei fos-
si. 5. Con il potente telescopio di Tommaso, esperto astrofilo, abbiamo potuto vedere in modo nitido
Giove, il pi grande pianeta del sistema solare. 6. Le scarpette da ginnastica sono sempre necessarie
per gli esercizi in palestra. 7. Lacqua sgorga limpida e freschissima dalla sorgente di montagna.
8. Samuele scorrazza per i vialetti del parco, orgoglioso della sua bicicletta nuova. 9. La sera, dopo
una giornata di duro lavoro, tutta la famiglia si riuniva intorno alla tavola. 10. Un incarico cos impor-
tante gli deve essere affidato personalmente dal direttore dellagenzia.
SINTASSI DELLA FRASE: LA STRUTTURA FONDAMENTALE
207
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
SINTASSI DELLA FRASE: I COMPLEMENTI INDIRETTI
complemento di agente e causa efficiente
1 Sottolinea il complemento dagente (o di causa efficiente), distinguendo il complemento vero e proprio
da eventuali attributi o apposizioni.
esempio: Questo orologio mi stato regalato da uno zio.
1. La mia bicicletta stata costruita su misura da un artigiano specializzato. 2. stato rotto un vetro
della chiesa da un colpo di pallone. 3. Sono stati messi in freezer molti gelati da mia sorella per la
sua festa. 4. La valle padana stata costruita dai depositi alluvionali del Po. 5. Mowgli fu aggredi-
to dalla tigre. 6. Il motociclista fu multato dal vigile per eccesso di velocit. 7. Gli amici di Raffae-
le furono invitati a cena da lui stesso. 8. Il viaggio in Egitto fu molto apprezzato da tutti i partecipan-
ti. 9. Un giornale di moda era stato lasciato in treno da una signora.
2 Sottolinea il complemento dagente (o di causa efficiente), distinguendo il complemento vero e proprio
da eventuali attributi o apposizioni. Attenzione: la preposizione da pu introdurre anche altri comple-
menti.
esempio: Il piazzale del mercato era invaso dalle bancarelle dalle otto del mattino.
1. Dal punto di osservazione predisposto, sono stati avvistati dei cinghiali dalle guardie del parco.
2. Vengono esportati dalla Siberia abbondanti minerali da parte di industrie specializzate. 3. La Divi-
na Commedia fu scritta da Dante Alighieri, lontano da Firenze. 4. Alcuni studenti furono sospesi dal-
le lezioni per tre giorni dal Consiglio di Classe. 5. Questanno dalle nostre parti la vendemmia stata
fatta in anticipo da molti vignaioli. 6. Dai monti al mare, la gente fu spaventata dal terremoto. 7. La
notizia fu resa nota dalla televisione fin da gioved sera. 8. La strada bloccata da una frana gi da
un mese.
3 Con ciascuno dei seguenti predicati, costruisci frasi che contengano un complemento dagente o di
causa efficiente.
esempio: fu visto Il ladruncolo fu visto da una passante.
stato richiamato fosti ricevuto vengono bruciate fu completato siamo stati riconosciuti siete
invitati era stata suggerita sarete rallegrati stato comperato era visitato
4 Trascrivi le seguenti frasi completandole con un complemento dagente o di causa efficiente.
esempio: La strada illuminata La strada illuminata dai lampioni.
1. La posta viene recapitata .......... 2. Nellorologio le ore vengono indicate .......... 3. La Via Lattea
costituita .......... 4. La citt di Venezia visitata ogni anno .......... 5. Nei Paesi democratici le
leggi vengono votate .......... 6. Le foglie dei pioppi sono agitate .......... 7. Nei ristoranti i piatti so-
no preparati ..........
208
SINTASSI DELLA FRASE: I COMPLEMENTI INDIRETTI
5 Fai lanalisi logica delle seguenti frasi. Puoi chiamare complementi indiretti i complementi che non co-
nosci ancora.
1. Il primo volo per Milano fu annunciato dallaltoparlante alle quindici. 2. A Verbania vengono or-
ganizzate visite guidate a importanti giardini da parte del Comune. 3. Gli innesti di gemme o di ra-
metti da una pianta ad unaltra vengono fatti dai giardinieri. 4. Il monastero di Bobbio, un impor-
tante centro religioso e culturale, fu fondato da San Colombano. 5. La Rotonda di Vicenza fu pro-
gettata da Andrea Palladio. 6. La cera pi pregiata prodotta dalle api. 7. Il cannocchiale fu
messo a punto da Galileo Galilei. 8. Il cane pu essere colpito da una malattia terribile, la rabbia.
complemento di termine
6 Sottolinea il complemento di termine, distinguendo il complemento vero e proprio da eventuali attribu-
ti o apposizioni.
1. Agli occhi dei bambini tutto appare nuovo e interessante. 2. Uno scrittore ha dedicato i suoi libri
ai figli. 3. Carlo continua a rivolgere domande al guidatore dellautobus. 4. Garibaldi deve la sua fa-
ma alla Spedizione dei Mille. 5. La scoperta dellAmerica port allEuropa molte nuove conoscenze.
6. I vassalli promettevano fedelt al loro signore. 7. La conquista spagnola port alla civilt azteca
distruzione e morte. 8. In Italia il diritto di voto alle donne fu concesso nel 1946.
7 Sottolinea il complemento di termine, distinguendolo da eventuali attributi o apposizioni. .
1. Paolo ha scritto ai suoi amici pi cari molte cartoline dal mare. 2. Il nonno insegn ad andare in
bicicletta ai due nipotini. 3. Quasi tutte le signore del mio paese dedicano una parte del giardino a
un orto, anche piccolo. 4. A quali ragazzi non piacciono le patatine fritte? 5. Il salumiere consegn
il pacchetto di affettati ai due clienti abituali. 6. Di solito i genitori cercano di rispondere a tutti i
perch dei figli. 7. Maria chiede sempre al suo amico gelataio un cono. 8. Il professore di matema-
tica ha assegnato un compito di recupero agli studenti assenti la settimana prima.
8 Sottolinea i complementi di termine, espressi anche da pronomi (sono 10 in tutto). Attenzione: non
sempre la preposizione a introduce un complemento di termine!
1. Ho telefonato a Francesco, a casa sua, e gli ho chiesto uninformazione. 2. La festa a cui ho parte-
cipato sabato era a Milano. 3. Il giornale che mi hai prestato non mi piace per niente.
4. Bruno, al quale avevo annunciato il mio arrivo, venuto a prendermi alla stazione. 5. La fiorista
del mercatino ci ha consegnato i fiori a domicilio gratis. 6. Mi sono iscritto alla scuola di teatro che
hanno aperto questanno. 7. Alla fine, ai vincitori del torneo diedero un premio simbolico.
8. Gli elettori vi hanno dato la loro fiducia, cercate di conservarla a lungo.
9 Con ciascuno dei seguenti predicati, costruisci frasi di senso compiuto che contengano un comple-
mento di termine.
diede portano rubarono offriranno fu chiesto aveva permesso stato assegnato diceste
chiama sembra
209
10 Con ciascuno dei seguenti aggettivi, costruisci una frase di senso compiuto che contenga un comple-
mento di termine.
caro sgradito utile necessario dannoso resistente intenzionato disposto abituato pronto
11 Fai lanalisi logica delle seguenti frasi. Puoi chiamare complementi indiretti i complementi che non co-
nosci ancora.
1. Il cameriere del ristorante ci versava lacqua e il vino. 2. La lezione era gi stata spiegata agli studen-
ti dallinsegnante di scienze. 3. La lettura fu resa possibile ai ciechi dallinvenzione del codice Braille.
4. La lumaca, dannosa alle colture, diffusa nei luoghi umidi di tutto il mondo. 5. Al compositore
Johann Strass fu dato lepiteto di padre del valzer. 6. Molti programmi televisivi sono dedicati alla
fauna delle pi remote regioni della terra. 7. AllIndia fu riconosciuta dagli Inglesi lindipendenza nel
1947. 8. Ai soggetti sensibili la fioritura dei pollini pu provocare reazioni allergiche.
complemento di specificazione
12 Sottolinea il complemento di specificazione, distinguendolo da eventuali attributi o apposizioni.
1. Linvenzione degli antibiotici cambi radicalmente la storia della Medicina. 2. Il congresso di Fila-
delfia approv la dichiarazione di indipendenza degli stati americani. 3. Le tragedie del grande poe-
ta antico Eschilo vengono tuttora rappresentate in teatro. 4. La fine dellera glaciale provoc grandi
cambiamenti nelle abitudini degli uomini dellet paleolitica. 5. I fiori del melo in primavera sono
bianchi o rosati. 6. Le costellazioni della volta celeste rappresentano animali o figure mitologiche.
7. Le variet di grano duro e di grano tenero hanno caratteristiche diverse. 8. La miopia, comune di-
fetto dellocchio, si corregge con luso di lenti.
13 Sottolinea il complemento di specificazione, distinguendolo da eventuali attributi o apposizioni. Atten-
zione: la preposizione di pu introdurre anche altri complementi e il complemento di specificazione
pu essere espresso da un pronome.
1. Le ore di luce in primavera aumentano di giorno in giorno. 2. Di solito a mezzogiorno mangiamo un
piatto di pasta. 3. Mi piace la mia casa, anche se ne vedo i difetti. 4. Tu che hai gi studiato que-
sto argomento, me ne puoi fare una sintesi? 5. I miei familiari erano contro di me nella scelta degli
studi. 6. Seduta di fianco a me cera una ragazza di Venezia. 7. Il mio compagno di banco non di-
ce mai di no. 8. Dammi del pane per la cena di stasera.
14 Con ciascuno dei seguenti nomi, costruisci frasi che contengano un complemento di specificazione.
figlio sala vini quadro mazzolino telefonata cattura potatura partenza discorso
15 Trascrivi le seguenti frasi completandole con uno o pi complementi di specificazione.
1. Le rose .......... sono i fiori preferiti .......... 2. La madre .......... ha ricevuto un telegramma ..........
3. Il temporale .......... ha sradicato un alberello .......... 4. Molti ragazzi .......... hanno apprezzato il libro
.......... 5. Il testo .......... stato letto ad alta voce dallinsegnante .......... 6. La vista .......... fece fug-
gire il gruppo .......... 7. Un villaggio .......... stato abitato da cercatori .......... 8. Larrivo .......... era
atteso dai parenti .......... 9. Il salvataggio .......... fu compiuto da mezzi .......... 10. La caduta ..........
provoc il blocco ..........
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
210
SINTASSI DELLA FRASE: I COMPLEMENTI INDIRETTI
16 Trascrivi i complementi di specificazione e spiega il loro significato (possono essere specificati: natu-
ra o genere, autore, appartenenza o relazione, provenienza, destinazione, epoca, chi compie unazio-
ne, chi la subisce, ecc.).
1. Paolo il terzo figlio di Laura. 2. Laffresco pi famoso di Michelangelo nella Cappella Sistina.
3. Le aule della scuola sono dieci. 4. La macchina del mio amico tedesca. 5. Le arance della Si-
cilia sono grosse e buone. 6. La neve di ieri ha rotto dei rami. 7. Qualche villaggio di aborigeni so-
pravvive in Australia. 8. Le torte della nonna sono famose.
17 Fai lanalisi logica delle seguenti frasi. Puoi chiamare complementi indiretti i complementi che non co-
nosci ancora.
1. Chi di noi non conosce qualche film di Walt Disney? 2. Per delibera del Consiglio dIstituto verran-
no rinnovate le attrezzature del laboratorio di scienze. 3. Tutti i giorni mio padre dedica unora alla
lettura del giornale. 4. Tra le opere del poeta irlandese Joyce vi anche una breve poesia in italiano
dedicata a Trieste. 5. Larrivo del temporale fu improvviso e provoc un abbassamento della tempera-
tura. 6. Il pallone finito nellaiuola dei gelsomini. 7. Il mese prossimo inizier il corso di danza.
8. La spiegazione del professore stata esauriente.
complementi di luogo
18 Sottolinea il complemento di stato in luogo e fai lanalisi logica.
1. Napoleone nacque ad Ajaccio, in Corsica. 2. I documenti della ditta sono custoditi in cassaforte.
3. Durante una breve sosta presso una fontana, i ciclisti dilettanti bevvero un po dacqua fresca.
4. Gli antichi Egizi scrivevano su fogli di papiro, una pianta delle rive del Nilo. 5. Molti attori di Hol-
lywood abitano a Beverly Hills. 6. In alcuni paesi dellAfrica la mortalit infantile alta. 7. Un mo-
numento a Garibaldi presente nelle piazze di molte citt italiane. 8. Nei paesi baltici, le estati so-
no fresche e piovose.
19 Con ciascuno dei seguenti, predicati e nomi, costruisci una frase che contenga almeno un complemen-
to di stato in luogo.
esempi: nascere Leopardi nacque a Recanati, nelle Marche.
attesa Dur molto lattesa nel Pronto Soccorso.
aspettare leggere chiudere vivere sbocciare costruire soggiorno pranzo dormita fermata
20 Sottolinea il complemento di moto a luogo e fai lanalisi logica.
1. Giulio Cesare condusse le legioni romane in Gallia. 2. Francesco dAssisi si rec in Oriente, come
pellegrino nei luoghi santi. 3. La primavera giunge presto nelle regioni dellItalia meridionale.
4. Molti passeggeri si imbarcano ad Ancona per la Grecia. 5. Per andare a Milano, a Bologna si pren-
de lautostrada A1. 6. Un fiume manda le sue acque a nord, verso il monte Rosa. 7. In Sardegna i
turisti si possono avvicinare a colonie di aironi e fenicotteri. 8. Molti viaggi organizzati da turisti asia-
tici sono diretti in Europa.
211
21 Con ciascuno dei seguenti predicati e nomi, costruisci una frase che contenga un complemento di mo-
to a luogo.
partire cadere salire dirigersi imbarcarsi condurre fuga cammino via uscita navigazione
22 Sottolinea il complemento di moto da luogo e fai lanalisi logica.
1. Enea si allontan da Cartagine verso i paesi delloccidente. 2. DallOlanda i coloni andarono a fon-
dare Nuova Amsterdam, sullisola di Manhattan. 3. Il Po, il maggiore dei fiumi italiani, scorre dal
Piano del Re ad Ariano Polesine. 4. Beniamino Franklin, linventore del parafulmine, dallAmerica
giunse in Francia. 5. Dal Giappone giungono molti prodotti industriali in Europa e in America. 6.
Da una fabbrica di prodotti chimici usc una nube tossica molto pericolosa. 7. Napoleone riport in
Francia dalla Russia i pochi resti di una grande armata. 8. DallImpero dOriente, Giustiniano mand
un grande esercito in Italia.
23 Con ciascuno dei seguenti predicati e nomi, costruisci una frase che contenga un complemento di mo-
to da luogo.
tornare giungere provenire andarsene allontanarsi spostarsi arrivo uscita corsa fuga
24 Sottolinea il complemento di moto per luogo e fai lanalisi logica.
1. La maggior parte delle merci dallEuropa ai paesi orientali passa per lo stretto di Suez. 2. Dal boc-
caporto si pu passare dai piani inferiori al ponte della nave. 3. Attraverso la laguna, si pu andare in
battello da San Marco alle isole di Murano o di Torcello. 4. DallOceano Atlantico al Pacifico si pu
passare per il canale di Panama. 5. Attraverso la galleria del Monte Bianco dallItalia si raggiunge la
Francia. 6. Lesercito persiano riusc a penetrare in Grecia per il passo delle Termopili. 7. La luce
del mattino filtra attraverso le righe delle tapparelle. 8. Il Danubio in Romania si apre la strada attra-
verso le cosiddette Porte di Ferro.
25 Costruisci frasi che contengano complementi di moto per luogo dipendenti dai seguenti predicati e
nomi.
passare scappare trasportare scorrere sfilare filtrare strisciare viaggio diffusione irru-
zione
26 Individua i complementi di luogo e indica se si tratta di stato in luogo, moto a (oppure da, oppure per)
luogo.
1. Si organizzer un viaggio a Philadelphia, una delle pi antiche citt degli Usa, passando per altre lo-
calit della Pennsylvania. 2. Siamo andati in una libreria nuova: passando per un cortile allaperto, si
raggiunge una caffetteria a disposizione dei clienti. 3. Andando al laghetto dietro la scuola, attraver-
so una strada sterrata, ho forato una gomma della bicicletta. 4. Alcune farfalle volano sulle foglie di
quercia o di pino, dove si mimetizzano. 5. Gli scarafaggi entrano nelle cantine o sotto i pavimenti
delle abitazioni, perch stanno bene in luoghi caldi e umidi. 6. La bora, vento freddo, soffia dagli al-
tipiani delle Alpi orientali su Trieste. 7. Attraverso un passaggio segreto, ci troviamo con gli amici
dietro casa. 8. Nel bosco spontaneo, fra gli alberi dalto fusto ci sono arbusti e cespugli e vi si na-
sconde la fauna selvatica.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
212
SINTASSI DELLA FRASE: I COMPLEMENTI INDIRETTI
27 Nel seguente brano, individua i complementi di luogo e indica se si tratta di stato in luogo, moto a (op-
pure da, oppure per) luogo.
Lui ha un grande senso dellorientamento; io nessuno. Nelle citt straniere, dopo un giorno, lui si muo-
ve leggero come una farfalla. Io mi sperdo nella mia propria citt; devo chiedere indicazioni per ritor-
nare alla mia propria casa. Lui odia chiedere indicazioni; quando andiamo per citt sconosciute, in au-
tomobile, non vuole che chiediamo indicazioni e mi ordina di guardare la pianta topografica. Io non so
guardare le piante topografiche, mimbroglio su quei cerchiolini rossi, e sarrabbia. Lui ama i viaggi, le
citt straniere e sconosciute, i ristoranti. Io resterei sempre a casa, non mi muoverei mai. Lo seguo tut-
tavia in molti viaggi. Lo seguo nei musei, nelle chiese, allopera. Lo seguo anche ai concerti, e mi ad-
dormento. Siccome conosce dei direttori dorchestra, dei cantanti, gli piace andare, dopo lo spettaco-
lo, a congratularsi con loro. Lo seguo per i lunghi corridoi che portano ai camerini dei cantanti, lo
ascolto parlare con persone vestite da cardinali e da re.
N. Ginzburg, Le piccole virt, Einaudi, Torino 1970
28 Fai lanalisi logica delle seguenti frasi.
1. Laltalena in giardino stata rotta da un ragazzo troppo grande. 2. In Scandinavia, si pu vedere il
sole di mezzanotte. 3. Dalla Calabria siamo andati per mare fino in Sardegna. 4. Attraverso belle
campagne, si arriva alla citt di Rouen, la splendida capitale normanna. 5. I corridori giunsero trafe-
lati al traguardo. 6. Per andare a SantApollinare in Classe, a Ravenna, si passa per la zona portuale.
7. Per la cattedrale, deve svoltare a sinistra e fermare la macchina nel parcheggio. 8. Passando per
la finestra, Giulia entr in camera sua. 9. Antonio vorrebbe andare al cinema nella multisala dietro
laeroporto. 10. La Corsica bella e abbastanza vicina: ci vogliamo andare?
complementi di tempo
29 Sottolinea il complemento di tempo determinato e fai lanalisi logica.
1. Fra tre giorni devo riportare il libro alla biblioteca. 2. Luned prossimo saranno interrogati i primi
quattro studenti. 3. Linverno scorso non mai nevicato al di sotto dei mille metri. 4. Il mercato del
mio paese dorigine di sabato. 5. Durante la notte mi sono svegliato tre volte. 6. Domani mattina
la scuola inizia alle nove. 7. Sotto Traiano, limpero raggiunse la sua massima estensione. 8. Da
piccoli, siamo andati molte volte al Luna Park.
30 Amplia le seguenti frasi con un complemento di tempo determinato.
1. Luca aspettava Maria davanti alla stazione dei treni. 2. Sono andata al cinema Arlecchino con mio
fratello e qualche amico. 3. Si andr tutti in pizzeria per i saluti di fine anno. 4. La strada fu chiu-
sa per una frana improvvisa. 5. Ho preso lautobus in ritardo. 6. Festeggerai il tuo compleanno con
una torta con le candeline? 7. Ho visto Simona in biblioteca, al computer. 8. Ho notato che stanno
spuntando le primule in giardino.
31 Sottolinea il complemento di tempo continuato e fai lanalisi logica.
1. Per parecchi mesi, Luisa stata in cura dal dentista. 2. Per dodici anni, mio fratello ha lavorato
come commercialista. 3. Durante lestate, si cerca un po di fresco nei luoghi di mare o di montagna.
4. Per mesi e mesi, il fronte della seconda guerra mondiale in Italia rimase fermo. 5. Fino a qual-
che anno fa, la lince in Italia sembrava assente. 6. Ho aspettato per tutta la vita unoccasione come
213
questa. 7. Ho preso il sole per mezzora circa, sulla riva del fiume. 8. Per secoli lItalia sub le in-
vasioni dei barbari.
32 Amplia le seguenti frasi con un complemento di tempo continuato.
1. Siamo andati a casa dei nonni, sul lago. 2. La scuola ha organizzato uno stage in Francia. 3. Re-
mo lavor come apprendista nel laboratorio dello zio. 4. Alessia aspetta sempre sua sorella alluscita
della scuola. 5. In molti paesi europei i Romani furono conquistatori e dominarono. 6. Daniela du-
rante linfluenza guardava la televisione. 7. Lamicizia delle due ragazze rimase salda. 8. La campa-
gna rimase allagata dalle acque del fiume.
complemento di causa
33 Sottolinea il complemento di causa e fai lanalisi logica.
1. Dato il tuo comportamento, non ti inviteranno pi. 2. Alla vista della mamma, il bambino voleva attra-
versare la strada di corsa. 3. In seguito allincidente, Loredana ebbe una gamba ingessata per un mese.
4. Con il caldo, la nonna esce poco di casa. 5. La gioia per la vittoria esplose rumorosamente. 6. Sandra
caduta dalla bicicletta per il cattivo funzionamento dei freni. 7. Lucia aveva gli occhi lucidi per la com-
mozione. 8. Gabriele rimasto sbalordito per lemozione, alla vista dei vecchi amici.
34 Amplia le seguenti frasi con un complemento di causa.
1. Ruggero pu essere davvero orgoglioso. 2. Il compagno di banco di mio fratello si offeso.
3. La proiezione del film alla televisione stata interrotta alle dieci. 4. Non sono riuscito a mangia-
re niente, stasera. 5. Il bambino fece un salto allindietro, spaventato. 6. Il babbo di Giacomo, ca-
mionista, viaggia su e gi per lItalia. 7. Maurizio si prese un gran raffreddore, laltra sera.
8. Tutta la famiglia era veramente stanca, allora di cena.
complemento di fine
35 Sottolinea il complemento di fine e fai lanalisi logica.
1. Bisogna studiare non solo per la promozione, ma anche per la propria cultura personale. 2. Um-
berto ha preparato una valigia leggera per il viaggio in aereo. 3. A volte si vuole guardare qualche
spettacolo per pura evasione. 4. Tutta la classe ha voluto impegnarsi per la realizzazione del labora-
torio teatrale. 5. Lago e il filo servono spesso in casa per piccole riparazioni. 6. Lesercito si prepar
per la guerra imminente. 7. Le scarpe da tennis dei ragazzi si sono sporcate. 8. Siamo tutti pronti
per la partenza?
36 Amplia le seguenti frasi con un complemento di fine.
1. Signora, accettiamo assegni, bancomat o carte di credito, a suo piacere. 2. Il padre regal a Nadia
delle nuove racchette. 3. Le signore dellassociazione benefica organizzarono una grande festa. 4. Il
banco del falegname tutto segnato da intaccature e tagli. 5. Dopo i rimproveri dei genitori, il ragazzo
cerc di parlare. 6. Chiara, per dimenticanza, and in piscina senza il costume. 7. In cortile rimasto
da ieri un pallone. 8. La mia amica fa qualche chilometro di corsa ogni mattina nel parco.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
214
SINTASSI DELLA FRASE: I COMPLEMENTI INDIRETTI
complemento di mezzo
37 Sottolinea il complemento di mezzo e fai lanalisi logica.
1. Le pareti delle case pi ricche un tempo erano interamente ricoperte di quadri. 2. La famosa Ban-
da del buco ha scassinato moltissime casseforti, con trapani e fiamma ossidrica. 3. La profondit di
un corso dacqua va misurata nel mezzo con una sonda. 4. Cicerone catturava lattenzione della pla-
tea con la sua abilit oratoria. 5. Prima dellintroduzione del cavallo gli Indiani dAmerica si sposta-
vano sempre e solo a piedi. 6. Un viaggio con il treno conveniente perch veloce e sicuro. 7. Gli
studenti antichi scrivevano con uno stiletto appuntito su una tavoletta di cera. 8. La fotosintesi cloro-
filliana si attua grazie alla luce solare.
38 Amplia le seguenti frasi con un complemento di mezzo.
1. I bimbi della scuola dellinfanzia disegnano molto. 2. Il cane sa dimostrare la sua amicizia alle
persone. 3. Gli alberi prendono le sostanze nutritive dal terreno. 4. Ogni sera molte famiglie ascol-
tano la trasmissione delle notizie del giorno. 5. Ormai molto facile tenersi in contatto con gli amici
anche tutti i giorni. 6. Gli alpinisti scalano le vette pi ardite. 7. Gli animali carnivori ghermiscono
le loro prede. 8. Di solito, i pacchetti da regalo sono ben confezionati.
complemento di modo
39 Sottolinea il complemento di modo e fai lanalisi logica.
1. Il Gatto e la Volpe agivano con linganno nei confronti di Pinocchio. 2. Gli escursionisti camminarono di
buon passo per molte ore. 3. A scuola durante alcune ore si possono scambiare parole a bassa voce con i
compagni. 4. La proposta del padre fu accolta dai figli con scarso entusiasmo. 5. Un ragazzo arriv di
corsa, con qualche minuto di ritardo. 6. Paolo accett con piacere la proposta di Anna. 7. I veri sportivi si
allenano con passione e costanza. 8. I giovani di solito mangiano di gusto la pizza.
40 Amplia le seguenti frasi con un complemento di modo.
1. Listruttore fece molte raccomandazioni agli allievi per la partita del giorno dopo. 2. Il bambino
chiese qualcosa a sua madre, davanti alla gelateria. 3. Il luned mattina mi sveglio e vado a scuola
con il solito scuolabus. 4. Flavia rispose alla madre riguardo alla mattinata scolastica. 5. Un pas-
sante si rivolse a Luigi per uninformazione sulla strada. 6. Giuseppe sta leggendo un libro sulla pri-
ma guerra mondiale. 7. Lautobus part dal capolinea con molte persone a bordo. 8. Un ciclista pe-
dalava quasi invisibile davanti a noi nella nebbia.
gli altri complementi indiretti
41 Sottolinea il complemento di compagnia o unione e fai lanalisi logica.
1. I tifosi pi accaniti vanno ogni domenica allo stadio con gli amici. 2. Con la tua cartolina mi ar-
rivata anche dellaltra posta. 3. Il cantante salito sul palco assieme a tutti i suoi musicisti.
215
4. Laumento del rischio va di pari passo con laumento della velocit. 5. Per ognuno di noi fon-
damentale passare del tempo in compagnia di amici. 6. Gli sherpa nepalesi raggiungono la cima del-
lEverest con le pesanti bombole dellossigeno sulle spalle. 7. Mettendo assieme alcuni tipi di frutta
con un po di latte e zucchero, si ottengono degli ottimi frullati. 8. Molte persone fanno passeggiate
quotidiane intorno a casa con il loro cane.
42 Amplia le seguenti frasi con un complemento di compagnia o unione.
1. La mia classe andata a Roma in gita scolastica. 2. Durante la ricreazione mi piace molto chiac-
chierare. 3. Mia sorella in vacanza ha fatto molte nuove amicizie. 4. Ho parlato del nostro progetto
per domenica prossima. 5. Posso offrirti un t? 6. Silvano arrivato a scuola in ritardo stamattina.
7. Sabato pomeriggio devo andare in centro. 8. Posso venire anchio a casa di Fabio?
43 Sottolinea il complemento di rapporto (o relazione) e fai lanalisi logica.
1. Probabilmente le formiche comunicano tra di loro per mezzo di segnali emessi dalle antenne. 2. La
buona comunicazione tra studenti e professori il segreto di un insegnamento efficace. 3. I maleducati
parlano tra di loro sussurrandosi nelle orecchie. 4. I rapporti tra i vicini possono essere messi in crisi dal-
la diversit delle abitudini. 5. Non voglio tagliare i ponti con i vecchi amici. 6. Tra opposte tifoserie a
volte si scatenano tafferugli durante e dopo le partite. 7. I ritardatari abituali hanno un cattivo rapporto
con le lancette dellorologio. 8. Dopo la tua cortesia, mi sento davvero in debito con te.
44 Sottolinea il complemento di denominazione e fai lanalisi logica.
1. Il passo della Futa si trova nellAppennino tosco-emiliano. 2. Il promontorio del Circeo circonda-
to da un parco nazionale. 3. La sponda occidentale del lago di Garda in Lombardia. 4. La laurea
conferisce il titolo di dottore. 5. Lisola dElba ha una ricca vegetazione di tipo mediterraneo. 6. Il
grande commediografo francese J-B. Poquelin prese lo pseudonimo di Molire. 7. Nel mese di feb-
braio a Venezia si svolge un famoso Carnevale. 8. Il cardinale Angelo Roncalli, da papa, scelse il no-
me di Giovanni XXIII.
45 Sottolinea il complemento partitivo e fai lanalisi logica.
1. Alcune fra le piante del giardino aprono i loro fiori la mattina e li chiudono la sera. 2. Il melo uno
degli alberi pi diffusi in Asia e in Europa. 3. Il pi famoso dei formaggi italiani il parmigiano. 4.
A Numa Pompilio, il secondo dei re di Roma, attribuita listituzione del calendario romano. 5. Le
doline e gli inghiottitoi sono alcune delle forme del carsismo. 6. Fra le regioni africane, molte soffro-
no di condizioni climatiche difficili. 7. La Francia uno dei paesi del mondo pi visitati da turisti.
8. Napoleone era il quarto dei figli di Carlo Buonaparte.
46 Inventa tre frasi con un complemento partitivo e tre con un complemento di denominazione.
47 Sottolinea il complemento di origine o provenienza e fai lanalisi logica.
1. Il loto una pianta erbacea originaria dellAsia tropicale. 2. Molte leggende, ma anche le favole
destinate ai bambini, hanno origine non solo dalla fantasia, ma anche da tradizioni reali di popoli pri-
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
216
SINTASSI DELLA FRASE: I COMPLEMENTI INDIRETTI
mitivi. 3. Dopo alcuni mesi il distacco dai vecchi amici gli sembrava meno doloroso.
4. Molte persone anziane provengono da famiglie contadine. 5. I risultati del lavoro provengono dal-
limpegno e dallabilit. 6. La lana si ricava dalla tosatura delle pecore. 7. Limperatore Diocleziano
era originario dellodierna citt di Spalato. 8. Molte parole del linguaggio dellinformatica derivano
dallinglese.
48 Sottolinea il complemento di allontanamento o separazione e fai lanalisi logica.
1. Una siepe separa la nostra casa da quella dei vicini. 2. I bambini spartani venivano presto separa-
ti dalla madre. 3. Garibaldi attraverso le valli di Comacchio si liber dal pericolo della cattura. 4. Il
mio gatto mi sembra diverso da tutti gli altri gatti. 5. Il divorzio la separazione di un coniuge dal-
laltro. 6. Cerca di liberarti della tua timidezza esagerata. 7. LAustralia dista moltissimo dallEuro-
pa. 8. Non difficile distinguere il gatto selvatico da quello domestico.
49 Inventa tre frasi con un complemento di origine e tre con un complemento di provenienza.
50 Fai lanalisi logica delle seguenti frasi.
1. Non giudicare il mio amico Silvano dallapparenza. 2. Le Sirene della mitologia greca incantavano
i naviganti con le loro voci melodiose. 3. La facciata della casa dei nonni sul lago di Como era stata
abbellita con rampicanti meravigliosi. 4. Grazie allaiuto della mamma, ho preparato una torta con la
farina di castagne. 5. I pompieri possono entrare dalle finestre grazie ad apposite scale. 6. Non riu-
scirai a convincere il babbo n con le proteste n con le lacrime. 7. Alcuni parassiti delle piante pos-
sono essere combattuti con lintroduzione di insetti utili. 8. Fino a sei mesi i bambini si nutrono pre-
valentemente di latte. 9. Tutte le mattine faccio una passeggiata a piedi per ragioni di salute.
10. Con un po di esercizio, puoi migliorare la tua pessima calligrafia.
51 Sottolinea il complemento di argomento e fai lanalisi logica.
1. Sigmund Freud ha scritto diversi trattati sulla psicanalisi. 2. Sui giornali del mattino non era ripor-
tata alcuna notizia sulla rapina alla banca. 3. Lopinione del direttore del giornale sulle recenti vicen-
de politiche espressa nellarticolo di fondo. 4. Linsegnante discuter con gli alunni del romanzo
letto in classe. 5. Il capitolo sulla societ spartana a pagina 116 del testo di storia. 6. Luca stava
discutendo con i suoi amici a proposito della musica contemporanea. 7. Molti ragazzi giovani si inte-
ressano con fatica di temi politici. 8. Leonardo da Vinci si occupava di tanti ambiti della scienza.
9. Quasi tutti i giovani hanno almeno qualche nozione di informatica.
52 Sottolinea il complemento di paragone e fai lanalisi logica.
1. Il monte Everest leggermente pi alto del K2. 2. LItalia esporta pi prodotti finiti che materie
prime. 3. Lalta velocit sulle strade pubbliche tanto inutile quanto pericolosa. 4. Le Olimpiadi
hanno meno successo di pubblico dei campionati mondiali di calcio. 5. Pochi gruppi rock moderni
sono celebri come i Beatles. 6. Stranamente a volte luglio meno caldo e afoso di giugno.
7. Il contrabbasso ha un suono pi cupo e grave di quello del violoncello. 8. Le cassette a nastro
sono meno durature e affidabili che i compact disc.
217
53 Sottolinea il complemento di vocazione e fai lanalisi logica.
1. Signor vigile, potrebbe indicarmi la strada per Piazza di Spagna? 2. Ehi, mamma, che buona que-
sta torta! 3. Mi accompagni tu al lavoro stamattina, tesoro? 4. Alberto, finiscila di disturbare la le-
zione! 5. Allora, Enrico, vieni in gita con noi domani? 6. Mos, per favore, sorreggi un attimo il qua-
dro mentre pianto il chiodo. 7. Alcide, vieni qui, ho qualcosa da dirti.
54 Inventa tre frasi con un complemento di paragone, tre con un complemento di argomento e tre con un
complemento di vocazione.
55 Sottolinea i complementi di vantaggio e di svantaggio.
1. Eseguire i compiti lentamente per svogliatezza va a scapito del tempo libero. 2. Sovente le parroc-
chie organizzano pesche di beneficenza a favore dei pi poveri. 3. fondamentale per una squadra
che si instauri un buon rapporto tra atleti e allenatore. 4. Un uso sconsiderato di farmaci dannoso
per la salute. 5. Alcune persone dimostrano grande amore per gli animali. 6. Le trattative di pace
sono sempre svantaggiose per le popolazioni politicamente pi deboli. 7. Le incomprensioni tra com-
pagni di squadra vanno a vantaggio degli avversari. 8. Il 2 giugno 1946 la maggioranza dei cittadini
italiani si espresse a favore della proclamazione della repubblica.
56 Sottolinea il complemento di esclusione e fai lanalisi logica.
1. La volpe mangia praticamente qualsiasi cosa, esclusi gli insetti. 2. Tutti i muscoli striati, eccetto il
miocardio, sono mossi da stimoli volontari. 3. Gli orsi sono tutti esclusivamente carnivori, ad eccezione
dellorso bruno, che onnivoro. 4. I telefoni portatili senza filo sono sempre pi diffusi. 5. Tutti gli
sport di squadra, tranne la pallavolo, prevedono il contatto con lavversario durante le azioni di gioco.
6. Lintero viaggio di un aereo di linea, salvo il decollo e latterraggio, pu svolgersi senza lintervento dei
piloti. 7. Un bravo alpinista non affronta una scalata in mancanza dellattrezzatura adatta. 8. Il codice
della strada vieta la circolazione in macchina senza le cinture di sicurezza.
57 Sottolinea il complemento di sostituzione (o scambio) e fai lanalisi logica.
1. In caso di sciopero dei giornalisti, in luogo del telegiornale viene trasmesso un notiziario molto sin-
tetico. 2. A volte per le personalit importanti prende la parola un loro portavoce. 3. Pu essere
dannoso nutrire gli animali con un mangime qualsiasi in luogo di quello specifico. 4. Molti leggono
abitualmente i fumetti, invece di un libro. 5. salutare mangiare frutta e verdura, di tanto in tanto,
al posto del secondo. 6. Puoi andare al posto mio, con il mio biglietto, a quel concerto.
7. Nel consiglio di classe, il rappresentante degli studenti a parlare per i propri compagni.
58 Inventa tre frasi con un complemento di vantaggio, tre con un complemento di esclusione e tre con un
complemento di sostituzione.
59 Sottolinea il complemento concessivo e fai lanalisi logica.
1. Ogni estate ettari di bosco bruciano nonostante lopera di salvaguardia forestale. 2. Malgrado il mal-
contento dei teleutenti aumenta continuamente lo spazio dedicato agli spot pubblicitari. 3. Nonostante
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
218
SINTASSI DELLA FRASE: I COMPLEMENTI INDIRETTI
lavvio di campagne antinquinamento, lo smog continua a gravare sulle nostre citt. 4. Nonostante la
presenza di mucillagine nelle acque costiere, le spiagge italiane non sono state abbandonate dai turisti.
5. Diverse specie animali rischiano lestinzione, nonostante gli interventi di importanti organizzazioni in-
ternazionali. 6. Malgrado il continuo aumento dei suoi costi desercizio, lautomobile rimane un bene ir-
rinunciabile. 7. Le vacanze in luoghi esotici, nonostante i prezzi proibitivi, registrano ogni anno numero-
se adesioni. 8. Nonostante la massiccia introduzione dellelettronica nel mondo del lavoro, lintervento
delluomo rimane ovunque fondamentale.
60 Sottolinea il complemento di limitazione e fai lanalisi logica.
1. Leonardo da Vinci era una grande personalit sia in campo artistico sia in campo scientifico.
2. Secondo recenti studi, in un futuro molto remoto lAfrica dovrebbe staccarsi e allontanarsi dalla pe-
nisola arabica. 3. Il numero dei laureati nei vari rami dellingegneria in costante aumento.
4. Pietro Mennea rimane tuttora il pi valido atleta italiano di tutti i tempi nella corsa veloce. 5. In
fatto di discussioni di carattere filosofico, sembra che Socrate fosse insuperabile. 6. Sembra che gi
a tre-quattro anni det Mozart fosse molto portato per la musica. 7. In quanto a dimensioni, tra gli
animali terrestri nessuno supera in altezza la giraffa. 8. Secondo alcuni il traffico andrebbe bandito
dai centri abitati.
61 Inventa tre frasi con un complemento concessivo e tre con un complemento di limitazione.
62 Sottolinea il complemento di materia e fai lanalisi logica.
1. Lindustria delle bibite fa sempre pi uso dei contenitori di plastica. 2. Murano vanta una antica e
raffinata tradizione di manufatti in vetro. 3. Gli utensili degli uomini dellet della pietra erano rica-
vati da ciottoli di selce. 4. Le vaste vetrine in materiale antiurto dei moderni negozi sono praticamen-
te impenetrabili. 5. Gli indumenti di cotone sono i pi usati nella stagione estiva. 6. I sacchetti di
plastica abbandonati costituiscono laspetto pi evidente dellinquinamento ambientale. 7. Le cas-
seforti sono protette da spesse porte di ghisa o di acciaio. 8. Il bulbo di vetro delle lampadine ha il
vuoto atmosferico, al suo interno.
63 Sottolinea i complementi di abbondanza e di privazione e fai lanalisi logica.
1. La cassetta della posta piena di lettere e cartoline. 2. Spesso gli immigrati mancano di una fissa di-
mora e di una sia pur minima fonte di reddito. 3. Quasi tutti i giornali sono stati riempiti di pagine pub-
blicitarie. 4. Solo un terreno ricco di sali minerali e sostanze nutritive pu dare un raccolto abbondante.
5. I bambini piccoli sono bisognosi di continue cure e di affetto. 6. Destate le spiagge italiane abbonda-
no di turisti dogni nazionalit. 7. Tutti i paesi del terzo mondo sono estremamente gravati di debito pub-
blico. 8. Non di rado gli elettrodomestici mancano dei necessari requisiti di sicurezza.
64 Inventa tre frasi con un complemento di materia, tre con un complemento di abbondanza e tre con un
complemento di privazione.
219
65 Sottolinea il complemento di et e fai lanalisi logica.
1. Dante inizi la Divina Commedia nel 1307, allet di quarantadue anni. 2. A quattro-cinque anni
un cane gi adulto. 3. Loris Capirossi vinse il mondiale di motociclismo su pista del 1990, a soli
diciassette anni. 4. Il successo del personaggio di Topolino, ad oltre settanta anni det, non accen-
na a diminuire. 5. Un ragazzo di diciannove anni scomparso durante la notte di Capodanno, lanno
scorso. 6. Unauto considerata un pezzo depoca dai trentanni det in su. 7. un giovane uomo
sulla trentina il responsabile dei recenti furti con scasso avvenuti nel mio paese. 8. Gli strumenti mu-
sicali elettronici a due o tre anni det sono gi vecchi.
66 Sottolinea il complemento di qualit e fai lanalisi logica.
1. Il leopardo un felino dalla straordinaria agilit. 2. Non si pu dire che Paganini fosse un uomo di
grande diplomazia. 3. Sembra che Garibaldi fosse un uomo di poche parole. 4. Lavvoltoio un volati-
le dalle macabre abitudini. 5. I vestiti di alta moda sono sempre confezionati con tessuti di qualit.
6. Lucio Battisti scrisse canzoni di rara bellezza. 7. Il tartufo un fungo dalla forma di tubero dal gusto
intenso e particolare. 8. Il visone un piccolo mammifero dalla pelliccia molto pregiata.
67 Inventa tre frasi con un complemento di et e tre con un complemento di qualit.
68 Sottolinea il complemento di colpa e fai lanalisi logica.
1. Il generale fu ritenuto colpevole di alto tradimento. 2. Non sono poche le ammende inflitte per of-
fese a pubblico ufficiale. 3. Gli imputati erano stati condannati al carcere per associazione a delin-
quere. 4. I tifosi sono stati ritenuti responsabili degli incidenti avvenuti nello stadio. 5. Loperaio
era imputato di truffa ai danni dello Stato. 6. In Italia sono frequenti le condanne per edificazione
abusiva. 7. Laccusato era ritenuto responsabile di duplice omicidio. 8. Il conducente accusato di
guida in stato di ebbrezza rischia la sospensione della patente.
69 Sottolinea il complemento di pena e fai lanalisi logica.
1. Il reato di omicidio volontario prevede la condanna allergastolo. 2. Fino a qualche decennio fa il
maestro puniva gli scolari negligenti con sonore bacchettate sulle nocche. 3. Dopo averlo sconfitto, la
coalizione di nazioni europee pun Napoleone con lesilio a S. Elena. 4. LONU pu punire una nazio-
ne intemperante con pesanti sanzioni economiche. 5. Lamministrazione comunale pu punire un
esercente con lingiunzione di chiusura dellesercizio. 6. La condanna minima quella al pagamento
delle spese processuali. 7. Gli evasori fiscali accertati sono puniti con pesanti ammende.
70 Inventa tre frasi con un complemento di colpa e tre con un complemento di pena.
71 Sottolinea il complemento di quantit, indicando anche di che tipo si tratta (stima, prezzo, estensione,
peso, distanza, distributivo)
1. Esiste una specie di canguro alto fino a due metri. 2. Il mio orologio va avanti di mezzo minuto al gior-
no. 3. Una Jaguar depoca allasta pu essere facilmente valutata diversi milioni di euro.
4. Sei automobilisti su dieci ammettono di superare abitualmente il limite di velocit. 5. Messina dista
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
220
SINTASSI DELLA FRASE: I COMPLEMENTI INDIRETTI
circa tre chilometri dalla Calabria. 6. I ragazzi procedevano in fila due a due. 7. Il babbo ha pagato la
televisione nuova quasi mille euro. 8. Il panorama dalla vetta del monte vale bene la salita.
72 Sottolinea il complemento di quantit, indicando anche di che tipo si tratta, e fai lanalisi logica.
1. Il supermercato a dieci minuti da casa mia. 2. Il Sole lontano mediamente dalla terra 150 mi-
lioni di chilometri. 3. Il Reno scorre per 375 km nel territorio svizzero. 4. I funghi devono essere
controllati uno per uno da qualche esperto. 5. Unautomobile di media cilindrata costa sui 20.000
euro. 6. Un cinghiale adulto pesa circa due quintali. 7. Il vestito da sposa di Sonia costato 3000
euro. 8. La pianura padana si estende per oltre 46.000 chilometri quadrati.
73 Inventa tre frasi con un complemento di stima, tre con uno di prezzo, tre con uno di estensione, tre con
uno di peso, tre con uno di distanza e tre con uno distributivo.
221
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
SINTASSI DEL PERIODO
coordinazione e subordinazione
1 Individua i periodi del seguente brano e separali con una barra.
Avevamo appena spento la tele, eravamo appena andati a letto:
Marco, Marco, vieni a vedere!
Era la voce di Sara; tante volte, destate, mi chiama la sera tardi, cos vado fuori nel giardino e parlia-
mo, nellangolo dietro il cespuglio di ibisco dove c una sbarra rotta e c lo spazio per passarci le co-
se, le figurine, eccetera.
[...]
Mi sono affacciato alla finestra facendo segno di aspettarmi, mi sono infilato i calzoncini e sono scap-
pato gi scalzo per non fare rumore, per non farmi sentire dai miei. Sara era l dietro il cespuglio di
ibisco dove c la sbarra rotta, e al lume del lampione ho visto che aveva fra le braccia un fagottino ne-
ro. Lo ha fatto passare tra le sbarre, me lo ha dato, era la sua gatta.
L. Conti, Una lepre con la faccia da bambina, Editori Riuniti, Roma 1978
2 Individua le frasi semplici contenute nei seguenti periodi e separale con una barra.
1. Siccome la distanza notevole e non ho molto tempo, prender laereo.
2. Anna arrivata da poco, ma impegnata al telefono.
3. Quando nel paese vicino organizzavano il mercatino notturno, facevamo due passi tra le bancarelle
dopo aver cenato in un ristorantino l vicino.
4. Arriv il professore, vide la situazione, richiam tutti allordine e si fece silenzio.
5. Anche se il compito era difficile, ho risolto da solo il problema senza che nessuno mi aiutasse.
6. Sara non telefona mai, invece Anna chiama tutti i giorni, perch lontana e si sente un po sola.
7. Capirai il mio punto di vista dopo che avrai esaminato la situazione e avrai raccolto tutte le informa-
zioni necessarie.
8. Siccome sono caduto e ho distrutto la mia vecchia bicicletta, ho chiesto a mio padre se me ne re-
gala una nuova.
3 Individua le frasi semplici contenute nei seguenti brani e separale con una barra; quindi sottolinea la
principale.
1. Quando ha cominciato a piovere, tutti i bagnanti sono scappati e la spiaggia rimasta vuota.
2. Si sente gi il profumo della primavera, anche se al mattino laria ancora piuttosto fredda.
3. Se la libreria fosse aperta, potremmo entrarci per comprare un romanzo.
4. Vorrei incorniciare questo tuo disegno perch mi piace ed molto originale.
5. Il conducente dellauto si ferm per far passare i pedoni, ma fu tamponato da unaltra auto.
6. Il professore raccomand ai suoi studenti che leggessero con attenzione il racconto prima di farne la sin-
tesi.
7. La signora Rossi ha lasciato le finestre aperte e, quando piovuto, tutto lappartamento si bagnato.
222
SINTASSI DEL PERIODO
8. Nella nostra terrazza fiorito il gelsomino che emana un profumo dolcissimo e che naturalmente
attira molte api.
4 Separa con una barra le frasi contenute nei seguenti periodi; quindi sottolinea con un tratto la princi-
pale, con due tratti le eventuali coordinate alla principale.
1. Avevo fame, ma il frigorifero era vuoto.
2. Prima di partire per le vacanze, Luisa cerca di fare tutti i compiti, cos poi si sente pi libera e serena.
3. Poich aveva lavorato pi del previsto, torn a casa stanca, eppure prepar il dolce per la festa.
4. Esci con me a fare una passeggiata oppure resti in casa a guardare la televisione?
5. Armando ha sbagliato il compito perch non aveva studiato abbastanza e non era stato attento alle
spiegazioni.
6. Anche se larchitetto aveva realizzato il progetto da tempo, i lavori di costruzione non furono avvia-
ti, quindi la vendita degli appartamenti sub un ritardo.
7. Quando il mese prossimo Michele compir cinque anni, gli faremo una bella festa e inviteremo tut-
ti i suoi amichetti.
8. Da lontano vedemmo uno stambecco, cercammo di fotografarlo, ma scapp via subito.
5 Trascrivi i periodi nella tabella, una singola frase per ogni riga; quindi, indica se si tratta della principale, di
una coordinata alla principale, di una subordinata, di una coordinata alla subordinata.
1. Abbiamo trascorso una bella giornata di svago e ci siamo divertiti molto, perch eravamo una bella
compagnia e cerano alcuni amici molto spiritosi.
2. Mi ero appena seduto a tavola e stavo per iniziare la cena, quando il principale mi telefon e mi
chiese alcune spiegazioni.
3. Corro al supermercato ad acquistare gli ingredienti che mi servono per la torta e che non ho in casa.
4. Guardavo i gabbiani che si fermavano sul vento e poi si tuffavano tra le onde in cerca di pesci.
5. Anna ha incontrato Dario che andava in palestra e gli ha detto di telefonarle prima di sera.
6. Camilla va al mare se c un bel sole caldo e pu fare un nuotata.
P
R
I
N
C
I
P
A
L
E
C
O
O
R
D
I
N
A
T
A
A
L
L
A
P
R
I
N
C
I
P
A
L
E
S
U
B
O
R
D
I
N
A
T
A
C
O
O
R
D
I
N
A
T
A
A
L
L
A
S
U
B
O
R
D
I
N
A
T
A
223
6 Riscrivi i seguenti periodi sostituendo la costruzione per coordinazione con quella per subordinazione.
esempio: Cera molto traffico, quindi siamo arrivati in ritardo.
Siccome cera molto traffico, siamo arrivati in ritardo.
Oppure: Siamo arrivati in ritardo, perch cera molto traffico.
1. Ho sempre amato la montagna, perci trascorrer le vacanze in un paese delle Dolomiti.
2. La mattina faccio colazione e poi vado a scuola.
3. Il fiume era in piena ma il ponte era ancora transitabile.
4. Volevamo fare una passeggiata e ti siamo venuti incontro.
5. Lorenza prepara la cena, intanto tu apparecchi la tavola.
6. Luca ha cominciato i compiti in ritardo ma riuscito a finirli prima di sera.
7. Sono andato dal mio amico ma prima ho comprato dei giornalini.
8. C molta nebbia, quindi guida con prudenza.
7 Riscrivi i seguenti periodi sostituendo la costruzione per subordinazione con quella per coordinazione.
esempio: Nonostante il tempo sia incerto, andiamo al mare.
Il tempo incerto, ma andiamo al mare.
1. Abbiamo visto il sorgere del sole perch siamo usciti presto.
2. Siccome volevo chiacchierare un po con Elena, lho accompagnata a casa.
3. Anche se era ammalato, Gabriele partecip alla corsa campestre.
4. Dopo aver amalgamato bene gli ingredienti, metti limpasto in una teglia.
5. Prima di uscire di casa, ho ritirato la biancheria stesa.
6. Alcune imbarcazioni presero il largo, bench il mare fosse mosso.
7. Ho telefonato a Graziella per farle gli auguri di compleanno.
8. Il negozio era cos affollato che ho rinunciato agli acquisti.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
P
R
I
N
C
I
P
A
L
E
C
O
O
R
D
I
N
A
T
A
A
L
L
A
P
R
I
N
C
I
P
A
L
E
S
U
B
O
R
D
I
N
A
T
A
C
O
O
R
D
I
N
A
T
A
A
L
L
A
S
U
B
O
R
D
I
N
A
T
A
224
SINTASSI DEL PERIODO
8 Trasforma, quando possibile, le espressioni in corsivo da subordinate in complementi e viceversa.
1. Il premio fu attribuito allo scienziato perch aveva fatto scoperte importanti nel campo della medi-
cina. 2. Il ragazzo stup tutti per essere stato capace di prestare il primo soccorso al ferito. 3. Un
musicista, suonando vecchie canzoni, crea facilmente un momento di intensa socialit. 4. Pochissi-
mi sono riusciti a fare veramente fortuna giocando dazzardo. 5. Si comprende che utile la raccolta
differenziata dei rifiuti. 6. Nonostante la richiesta di una dura condanna da parte del pubblico mini-
stero, limputato fu condannato ad una lieve pena detentiva. 7. I personaggi del nuovo romanzo, se-
condo quanto pensano i critici, sono privi di profondit. 8. I nostri vicini hanno messo inferriate a
tutte le finestre del piano terreno per timore dei ladri. 9. Comincer a studiare linformatica utilizzan-
do uno speciale programma didattico per principianti. 10. Il lino e la lana, fibre tessili naturali, veni-
vano lavorati fin dallet neolitica con luso di strumenti rudimentali.
subordinate: forma e grado
9 Sottolinea con un tratto le subordinate esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Finch non ci ascolter, non potremo spiegargli le nostre ragioni.
2. Perch i tuoi interlocutori siano disponibili nei tuoi confronti, trattali con rispetto ascoltandoli con
attenzione.
3. Dovendo sostenere lesame con quel professore cos severo, Arianna era cos impaurita da non riu-
scire a studiare con la concentrazione necessaria.
4. Per curare la sua otite Gianni si rivolto a uno specialista che gli ha prescritto queste medicine.
5. Il giovane pittore era contento di essere stato ammesso alla mostra, anche se non ha venduto nes-
sun quadro.
6. Pur essendo tranquillo e pieno di verde, il quartiere in cui abito non mi piace perch troppo lon-
tano dal centro della citt.
7. Avendo poco tempo, Renato ha scorso talmente in fretta i titoli del giornale che neppure li ricorda.
8. Per superare lavversario il pilota ha commesso una scorrettezza che gli coster la squalifica.
10 Trasforma le subordinate implicite in esplicite.
esempio: Avendo dimenticato lombrello, mi sono bagnato tutto.
Siccome ho dimenticato lombrello, mi sono bagnato tutto.
Oppure: Mi sono bagnato tutto perch ho dimenticato lombrello.
1. Solo esibendo lo scontrino potrai sostituire i pantaloni appena acquistati.
2. Francesca dice di studiare meglio ascoltando musica.
3. Il professore invit gli alunni a consegnare il compito entro dieci minuti.
4. Il turista usc in mare con la barca pur essendo stato avvertito del pericolo.
5. Dopo aver ascoltato attentamente la lezione, Remo ha chiesto alcune spiegazioni al professore.
6. Avrete una conoscenza pi approfondita dellargomento leggendo qualche articolo su riviste specia-
lizzate.
7. Aperta la finestra, si present un panorama magnifico della citt.
8. Alessandra si sentita isolata per aver espresso unopinione diversa dagli altri.
225
11 Trasforma le subordinate esplicite in implicite.
esempio: Mentre raccoglievo more lungo il sentiero, ho trovato un bel fungo porcino.
Raccogliendo more lungo il sentiero, ho trovato un bel fungo porcino.
1. Dopo che avrete fatto gli esercizi di riscaldamento, farete una breve partita.
2. Claudio, quando si arrampic sullalbero, trov un nido di cincia.
3. Era cos felice del nuovo lavoro che volle festeggiare subito con i suoi amici.
4. Daria pensava che non avrebbe superato facilmente la prova pratica.
5. Se seguirete questa via fino in fondo, troverete un buon ristorante.
6. Anche se era una brava nuotatrice, Alessandra non riusciva a superare la forte corrente del fiume.
7. Perch i cani siano felici, devono avere la compagnia dei loro padroni per molte ore al giorno.
8. Ti chiedo scusa perch sono stato maleducato con te.
12 Dividi con una barra i seguenti periodi in frasi; quindi, per ogni frase, indica se la principale oppure
una coordinata oppure una subordinata. Delle subordinate specifica anche il grado.
esempio: Il nonno raccontava che da ragazzo dovette lavorare in fabbrica e aiutare il padre a mante-
nere la famiglia, dato che il lavoro dei campi rendeva poco.
Il nonno raccontava / che da ragazzo dovette lavorare in fabbrica / e (dovette) aiutare il padre /
principale subord. 1 coordin. alla subord. 1
a mantenere la famiglia, / dato che il lavoro dei campi rendeva poco.
subord. 2 subord. 3
1. Mentre arrivava il pullman che aspettavo da mezzora, ho visto Francesca e sono tornato a casa con
lei.
............................................................................................................................................
2. Quando ascolto questa sinfonia di Brahms, non riesco a leggere n a studiare, perch mi piace
............................................................................................................................................
troppo e presto pi attenzione alla musica che ad ogni altra cosa.
............................................................................................................................................
3. In luglio, in montagna, la temperatura scese a tal punto che tutti i giorni accendemmo la stufa
............................................................................................................................................
per poter resistere al freddo.
............................................................................................................................................
4. Allinizio delle vacanze preparo la mia vecchia macchina fotografica per riprendere i paesaggi
............................................................................................................................................
pi belli che incontrer mentre viaggio per lItalia.
............................................................................................................................................
5. Il testimone fu interrogato a lungo, ma conferm le sue dichiarazioni precedenti, di aver visto
............................................................................................................................................
soltanto unauto nera che si allontanava, mentre il negoziante usciva di corsa in strada.
............................................................................................................................................
6. Limputato era accusato di aver falsificato i bilanci della sua azienda e di aver truffato i suoi so-
............................................................................................................................................
ci, perci fu condannato dal tribunale.
............................................................................................................................................
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
226
SINTASSI DEL PERIODO
13 Dividi con una barra i seguenti periodi in frasi; quindi per ogni frase indica se la principale oppure una
coordinata oppure una subordinata. Delle subordinate indica anche il grado e se esplicita o implicita.
Lesempio dellesercizio n. 12 andrebbe analizzato cos:
Il nonno raccontava / che da ragazzo dovette lavorare in fabbrica / e (dovette) aiutare il padre /
principale subord. 1 espl. coordin. alla subord.
a mantenere la famiglia, / dato che il lavoro dei campi rendeva poco.
subord. 2 impl. subord. 3 espl.
1. Spero che tu venga a casa in tempo per salutare tua cugina di Roma che arriver questa sera.
............................................................................................................................................
2. Ho domandato allo sportello quali documenti servono per richiedere il passaporto e quanto tempo
............................................................................................................................................
necessario per averlo.
............................................................................................................................................
3. Gianni sosterr la prova scritta del concorso anche se non ha ancora studiato tutti gli argomenti
............................................................................................................................................
previsti, perch spera di essere ammesso allorale e di completare per allora la preparazione.
............................................................................................................................................
4. Penso che utilizzeremmo meglio la prima giornata a Parigi se prendessimo le cuccette e se
............................................................................................................................................
riposassimo mentre viaggiamo.
............................................................................................................................................
5. Non so perch Anna usi ancora il vecchio computer per scrivere nonostante abbia il nuovo
............................................................................................................................................
portatile che le ho regalato quando ha compiuto gli anni.
............................................................................................................................................
6. Il sindaco ha dato disposizione che la strada principale venga chiusa per permettere la
............................................................................................................................................
manifestazione, anche se sono contrari i negozianti che perci hanno protestato.
............................................................................................................................................
subordinata temporale
14 Sottolinea con un tratto le subordinate temporali esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Dopo aver camminato per unora per raggiungere il rifugio, dovemmo fermarci e tornare indietro.
2. Quando scoppi il temporale, tutti scapparono dalla spiaggia che rimase completamente vuota.
3. Sdraiati allombra di un tiglio, sentivamo il profumo dellerba che i contadini stavano falciando.
4. Pensavo a come avrei giustificato il mio ritardo in ufficio, mentre procedeva a rilento la lunga coda
di auto in cui mi trovavo.
227
5. Partendo portarono con s parecchi libri perch pensavano di leggere molto.
6. Prima che calassero le tenebre, il peschereccio rientr nel porto dopo aver trascorso molte ore in
mare aperto.
7. Tornando da scuola, fermati dal fornaio e compra qualche panino.
8. Mentre viaggiava in treno, Gabriele guardava fuori dal finestrino, ma la nebbia era cos fitta che non
vedeva assolutamente nulla.
15 Trasforma le subordinate temporali esplicite in implicite e viceversa.
esempio: Quando lo riconobbi, lo salutai con affetto.
Una volta riconosciuto, lo salutai con affetto.
1. Appena allontanatasi dalla sua citt, Veronica ne sent nostalgia.
2. Dopo che ebbe ricevuto la lettera del figlio, la signora Giulia si sent pi tranquilla.
3. Chi vuol ricevere informazioni pi dettagliate pregato di scrivere il suo indirizzo nel modulo prima
di lasciare la sala.
4. Guardando il film mi sono accorto che alcune scene erano state tagliate per lasciare posto alla pub-
blicit.
5. Quando sono stato informato del tuo ritorno ho cercato invano di telefonarti.
6. Dopo aver trascorso tutta la giornata in casa per la pioggia, volle uscire a fare una passeggiata ap-
pena fu possibile.
7. Quando avvistarono la scialuppa dei naufraghi, i soccorritori aumentarono la velocit per raggiun-
gerli il pi presto possibile.
8. Fate qualche corsa di riscaldamento e qualche esercizio prima di cominciare la partita.
16 Fai lanalisi dei seguenti periodi, individuando la principale, le subordinate temporali ed eventuali coor-
dinate. Ci potrebbero essere subordinate di altro tipo, che indicherai genericamente come subordinate.
1. Quando percorrevano un lungo tratto in discesa, i ciclisti indossavano la giacca a vento per non
prendere freddo.
2. Progettando il nostro viaggio in Abruzzo, abbiamo pensato di fare una deviazione e di visitare anche
qualche paese delle Marche.
3. Il maratoneta, dopo essersi accorto degli inseguitori, acceler la sua andatura vedendo che larrivo
era ormai prossimo.
4. Mentre mi concentravo nello studio e cercavo di capire il teorema di geometria, sono stato disturba-
to dal mio fratellino che voleva giocare con me.
5. Quando iniziata la salita, il ciclista si alzato sulle gambe per pedalare con pi forza, ma il vento
contrario lo ostacolava.
6. Cerc pazientemente il documento che si credeva perso, finch non lo trov e lo present al giudi-
ce per discolparsi.
subordinata causale
17 Sottolinea con un tratto le subordinate causali esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Siccome lo spettacolo allaperto stato annullato per il cattivo tempo, gli spettatori che hanno gi
pagato il biglietto verranno rimborsati.
2. Essendo scoppiato un incendio nel bosco, i vigili del fuoco sono intervenuti prontamente per spe-
gnere le fiamme.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
228
SINTASSI DEL PERIODO
3. Ho cominciato a tradurre in italiano il testo inglese ma, siccome non capisco il significato di alcu-
ne parole, ho dovuto consultare il dizionario.
4. Dobbiamo preparare le valigie dato che domani partiremo per le vacanze e resteremo lontani da ca-
sa per un paio di settimane.
5. Il ragazzo fu rimproverato dal professore per essere arrivato in ritardo a scuola e per non aver alcu-
na giustificazione.
6. Piero era contento di essere stato invitato alla festa, ma era anche preoccupato perch non sapeva
quale regalo portare allospite.
7. Il poliziotto mi ha fermato perch ho superato il limite massimo di velocit che era consentito in
quel tratto di strada.
8. Se linaugurazione della mostra fosse avvenuta di pomeriggio, sarei stato presente molto volentieri,
ma, essendo occupato la mattina, purtroppo ho dovuto rinunciarvi.
18 Trasforma le subordinate causali esplicite in implicite e viceversa.
esempio: Avendo superato lasticella posta a 140 cm, Carlo ha vinto la gara di salto in alto ai Giochi della
Giovent della sua scuola.
Siccome ha superato lasticella posta a 140 cm, Carlo ha vinto la gara di salto in alto...
1. Mario, essendo tornato molto stanco dallufficio, quella sera non volle andare al cinema.
2. Dato che non ti ho trovato a casa, ti lascio questo breve messaggio nella buca delle lettere.
3. Rimasto bloccato in autostrada per un guasto al motore, lautomobilista dovette chiamare il soc-
corso stradale.
4. Franco era triste di aver lasciato il suo vecchio quartiere e di non aver trovato nuovi amici.
5. Quando scoppi il temporale il contadino era preoccupato perch temeva che la grandine distrug-
gesse i germogli.
6. Siccome non si sentiva ancora in perfetta forma, il pugile intensific gli allenamenti.
7. Prima di risponderti con sicurezza, vorrei consultare lenciclopedia o un manuale specifico, non es-
sendo esperto di questa materia.
8. Lagenzia della banca era sorvegliata da videocamere e da agenti dal momento che in passato ave-
va subito dei tentativi di rapina, uno dei quali era riuscito.
19 Fai lanalisi dei seguenti periodi, individuando la principale, le subordinate causali, le temporali ed e-
ventuali coordinate. Ci potrebbero essere subordinate di altro tipo che non hai ancora studiato e che
indicherai genericamente come subordinate.
1. Non conosco bene il programma della manifestazione perch ho perso il foglietto illustrativo dopo
che mi era stato consegnato dagli organizzatori.
2. Fallito il piano originale, i comandanti si riunirono per valutare la situazione dal momento che le
sorti della battaglia stavano rovesciandosi.
3. La donna, per aver testimoniato il falso, fu incriminata dal tribunale e fu condannata.
4. Se prendete la strada che attraversa i campi, non arriverete prima perch s pi corta, ma anche
molto accidentata.
5. Avendo esaurito i miei giorni di ferie, dovr ritornare in citt domenica prossima, ma vorrei fare una
bella gita prima di lasciare la valle.
6. Prendete qualche appunto mentre leggete questo brano, dato che lungo e potreste dimenticare le
informazioni che vi interessano.
229
subordinata finale
20 Sottolinea con un tratto le subordinate finali esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Domani devo uscire presto per non perdere il treno, visto che a quellora c molto traffico verso il
centro.
2. Lallenatore spieg per lennesima volta la tattica ai giocatori perch la ricordassero bene durante la
partita.
3. Durante la notte sono entrati in funzione i gatti delle nevi allo scopo di preparare la pista per lo
slalom del giorno dopo, perch nevicato abbondantemente.
4. Tutte le classi si stanno impegnando moltissimo affinch la festa di fine anno riesca al meglio e
perch ne abbiano soddisfazione sia gli insegnanti sia i genitori.
5. Lungo quel tratto di autostrada sono state aumentate le segnalazioni perch gli automobilisti viag-
gino con maggiore attenzione e con maggiore prudenza, dopo che proprio l si sono verificati nume-
rosi incidenti.
6. Andrea andato dal giornalaio a comprare il solito quotidiano e a chiedergli se ha ancora la video-
cassetta sugli Egizi.
7. Alcune vie della citt sono state chiuse al traffico perch si svolgesse la classica maratona annuale,
a cui partecipano molti dilettanti ma anche alcuni grandi campioni.
8. Le chiuse del fiume furono aperte a valle del paese per impedire che le acque tracimando lo inon-
dassero.
21 Trasforma le subordinate finali esplicite in implicite e viceversa; per fare questo necessario modifi-
care in parte le frasi stesse.
esempio: Il professore ha distribuito un fascicolo per informarci sulle scuole superiori.
Il professore ha distribuito un fascicolo perch fossimo informati sulle scuole superiori.
1. Ho portato la mia bicicletta da corsa al meccanico perch la ripari.
2. Il Comune mette a disposizione molti autobus per trasportare i tifosi allo stadio.
3. Il medico mi ha prescritto una dose pi elevata del farmaco per far scendere la febbre.
4. Perch i visitatori affluiscano pi ordinatamente alla mostra, la direzione ha deciso di far entrare
solo quelli che hanno prenotato la visita anticipatamente.
5. Il Consiglio dIstituto ha deliberato che la spesa per le gite scolastiche sia contenuta al fine di per-
mettere la partecipazione di tutti gli allievi.
6. Siccome non riesco a risolvere questo problema, telefoner al mio compagno Daniele perch melo
spieghi e perch mi aiuti.
7. Perch tutti i soci partecipino allassemblea e conoscano i problemi da discutere, opportuno in-
viare loro subito lavviso con lordine del giorno.
8. Il comandante diede disposizioni alla cavalleria di schierarsi per la carica.
22 Fai lanalisi dei seguenti periodi. Dovresti essere in grado di riconoscere la principale, le subordinate
causali, temporali, finali ed eventuali coordinate. Indicherai genericamente come subordinate quelle
che non hai ancora studiato.
1. Ho installato nel computer una nuova scheda e un programma per catturare le immagini video e per
creare dei brevi filmati.
2. Siccome nelle vie del centro si creano ingorghi di traffico, lAmministrazione comunale ha deciso di
impedire il transito alle automobili private per rendere pi scorrevole la circolazione.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
230
SINTASSI DEL PERIODO
3. Dopo aver ricevuto alcune valutazioni negative in italiano, Matteo si sta impegnando molto di pi
per migliorare la sua situazione e per non rischiare la bocciatura.
4. Il Comitato dei genitori della nostra scuola ha presentato al Dirigente Scolastico una richiesta per-
ch sia organizzato un laboratorio teatrale per gli alunni perch si ritiene necessario che sia svilup-
pata anche lespressivit corporea dei ragazzi.
5. La biblioteca comunale si sta rinnovando e questanno organizza delle attivit per promuovere tra i
ragazzi e i giovani linteresse per la lettura e per far conoscere le opere classiche oltre che i roman-
zi moderni.
6. Pi volte lanno le organizzazioni ambientaliste promuovono iniziative per ripulire le aree in cui
spesso i cittadini meno educati abbandonano i rifiuti, e cercano di sensibilizzare lopinione pubbli-
ca affinch si modifichi questo comportamento dannoso.
subordinata consecutiva
23 Sottolinea con un tratto le subordinate consecutive esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Per recuperare il ritardo il treno viaggiava a velocit tale che il macchinista non vide il semaforo
rosso e prosegu la corsa provocando cos lincidente.
2. Ha sempre fatto il proprio dovere con tanto scrupolo da rinunciare anche a qualche giorno di ferie.
3. Quellattentato stato cos atroce che ha prodotto una immediata alleanza tra molti paesi per la
lotta al terrorismo.
4. Durante le vacanze la ragazza si era cos impegnata in attivit fisiche e atletiche da dimagrire di
qualche chilo.
5. Si era talmente impaurito, per lincidente che aveva evitato per poco, da non riuscire a tranquilliz-
zarsi e da rimanere in agitazione per parecchie ore.
6. Verso sera faceva cos tanto freddo che non potevamo stare allaperto, perci rinunciammo alla ce-
na in giardino.
7. Anche se il paziente aveva molta paura, loperazione riuscita bene cosicch i medici lo hanno di-
messo quasi subito.
8. Franco era cos poco attento da non accorgersi che il professore lo stava chiamando per interrogarlo.
24 Trasforma le subordinate consecutive esplicite in implicite e viceversa.
1. Ho trovato la salita tanto facile che lho superata quasi senza accorgermene.
2. Valter trova Teresa talmente simpatica da desiderare di trascorrere pi tempo con lei.
3. Abbiamo scoperto in riva al mare un campeggio tranquillo cos che vi abbiamo piantato la tenda ..
per tutta lestate.
4. La scossa di terremoto che si avvertita nella regione non stata tanto forte da spaventare la popo-
lazione.
5. Assaggiando tutti quei dolci abbiamo fatto una colazione cos abbondante che salteremo il pranzo.
6. In primavera c stata unimprovvisa gelata tale da danneggiare gravemente gli alberi da frutto.
7. Il rumore della cascata era cos forte che ci impediva di sentirci quando parlavamo.
8. Il negoziante ha venduto cos in fretta la sua merce scontata da dover chiudere il negozio prima del
tempo.
231
25 Fai lanalisi dei seguenti periodi.
1. Le fragole erano cos tante che in poco tempo ne raccogliemmo abbastanza per fare la marmellata.
2. Laffresco sulla parete era talmente rovinato che il restauratore propose che non lo si toccasse.
3. Essendo stato avvertito solo adesso del vostro arrivo, non ho potuto preparare una cena adeguata,
cosicch andremo al ristorante.
4. Ho letto un romanzo talmente avvincente da restarci inchiodato per ore, quindi non ho finito gli al-
tri lavori.
5. Ci siamo qui riuniti per discutere un problema cos preoccupante che la soluzione non pu pi es-
sere rimandata.
6. Lestate fu talmente calda e secca che anche in montagna lerba dei prati si secc e morirono mol-
ti alberi.
subordinata condizionale
26 Sottolinea con un tratto le subordinate condizionali esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Se non piover nelle prossime settimane la qualit delluva sar veramente ottima.
2. Dando il nostro aiuto ai Paesi in via di sviluppo, aiuteremmo molti bambini a non morire di fame.
3. Sicuramente Mirco avrebbe superato lesame se non avesse perso tempo in tante belle ma inutili
attivit.
4. Accettando quellofferta di lavoro temporaneo avresti potuto risolvere almeno alcuni dei tuoi proble-
mi finanziari.
5. Valeria sar certamente promossa esercitandosi quotidianamente e attentamente nel calcolo mate-
matico, cos da imparare bene tutti i meccanismi.
6. Il traghetto che porta allisola sarebbe gi partito da unora se il mare non fosse mosso.
7. Se lo sciopero dei controllori di volo sar sospeso, arriveremo domani verso le 11.
8. Non ho molto tempo ma, tornando a casa entro la mattinata, potrei aiutarti nei lavori in giardino.
27 Trasforma le subordinate condizionali esplicite in implicite e viceversa.
1. Usufruendo delle facilitazioni per i dipendenti, ti conviene fare questo acquisto presso la tua azienda.
2. Se non fossero stati raggiunti in tempo, i naufraghi sarebbero certamente annegati.
3. Queste istruzioni, se seguite punto per punto, ti permettono di realizzare un bellissimo modellino.
4. Entrando subito potremmo visitare tutto il castello con calma prima della chiusura.
5. Rischi di prendere un multa a parcheggiare lauto in questo spazio.
6. Qualora la delibera di spesa fosse approvata entro oggi dal Consiglio, potrebbe essere eseguita gi
domani.
7. Troverai in frigorifero una cena fredda se decidessi di tornare tardi.
8. Se portiamo nello zaino un ombrellino stiamo pi tranquilli nel caso dovesse piovere.
28 Fai lanalisi dei seguenti periodi. Indica genericamente come subordinate quelle che non hai ancora
studiato.
1. Se la lava non cesser di avanzare si dovr sgomberare il borgo dato che il fiume incandescente
ormai a poche centinaia di metri.
2. Cambieremo volentieri programma per stare con te, nel caso domani tu ci faccia visita.
3. Se si rompono i freni in questa discesa un vero guaio perch si molto veloci e alla fine c una
curva strettissima.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
232
SINTASSI DEL PERIODO
4. Ignorando i segnali di pericolo e i divieti di accesso per vedere da vicino lo spettacolo di un vulcano
in eruzione, si corre un rischio inaccettabile anche se si assumono cautele.
5. Siccome c una stanza libera, se volete stare qualche giorno tranquilli, venite nellappartamento
che abbiamo affittato in montagna.
6. Se sei preoccupato per linterrogazione di domani e se ti senti incerto, posso aiutarti a ripassare il
capitolo.
subordinata concessiva
29 Sottolinea con un tratto le subordinate concessive esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Pur essendo state predisposte eccezionali misure per lordine pubblico, si sono verificati inaccetta-
bili atti di violenza e di devastazione.
2. I bambini si impaurivano dei ruggiti del leone, anche se la belva era addomesticata.
3. Per quanto si siano date da fare, le guardie forestali non sono riuscite a contenere il numero di cer-
vi che popolano il parco naturale.
4. Sono sicuro che Tommaso, per quanto non invitato, farebbe una bella sorpresa se venisse alla festa.
5. Cesare, pur avendo bisogno di guadagnare, non ha accettato quellimpiego perch gli sembrava po-
co qualificato.
6. Dario sudava molto, bench la temperatura non fosse alta, perch era emozionato.
7. Anche se non richiedono cure particolari, i nostri gerani non crescono bene.
8. Pur sembrando sicuro di s, Ruggero non riusciva a nascondere del tutto limbarazzo che provava.
30 Trasforma le subordinate concessive esplicite in implicite e viceversa.
1. Pur essendo per ora scongiurato, il pericolo di frane incombe sempre sulle prime case del villaggio.
2. Non ho dormito molto, bench avessi sonno, perch il vento scuoteva paurosamente i teli della
tenda.
3. Per quanto risentito per latteggiamento offensivo del compagno, Sebastiano non ha rivelato i suoi
sentimenti.
4. Alfredo volle offrire il gelato a Beatrice anche se aveva pochi soldi.
5. Gabriele, pur non avendo vinto, si sentiva felice di aver partecipato alla gara.
6. Limputato stato riconosciuto colpevole bench durante tutto il processo abbia sempre negato la
sua partecipazione allevento delittuoso.
7. I volontari della Protezione Civile sono intervenuti rapidamente per quanto ostacolati dalle avverse
condizioni climatiche.
8. In spiaggia al sole ho preso una brutta scottatura anche se mi ero spalmato la pomata protettiva su
tutto il corpo.
31 Fai lanalisi dei seguenti periodi. Indica genericamente come subordinate quelle che non hai ancora
studiato.
1. Quando andiamo alla sagra paesana, compriamo qualche biglietto della lotteria di beneficenza, an-
che se i premi non sono molto allettanti.
2. Se siete daccordo e se collaborate anche voi ai preparativi, potremmo organizzare un picnic in
campagna anche se le previsioni meteorologiche non sono del tutto rassicuranti.
3. Finch hai qualche linea di febbre, non devi uscire bench la giornata sia calda e limpida.
233
4. Pur non condividendo le scelte della maggioranza dei tuoi compagni, potresti collaborare anche tu
a realizzare questo progetto che ci vede tutti impegnati.
5. Anche se avessi trovato dei funghi non li avrei raccolti perch non sono esperto e perch avrebbe-
ro potuto essere pericolosi.
6. Bench ci fosse poco traffico quando siamo partiti, abbiamo viaggiato lentamente e abbiamo impie-
gato molte ore per arrivare, per poterci godere i panorami dei paesaggi che abbiamo attraversato.
altre subordinate complementari
32 Sottolinea con un tratto le subordinate modali esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Il falegname ha costruito un armadio su misura lavorando con grande precisione.
2. La bimba entr nella stanza trattenendo il respiro per non farsi sentire, dato che avrebbe dovuto es-
sere a letto da un pezzo.
3. Tutto si concluso come avevamo sperato, anche se abbiamo passato momenti di preoccupazione.
4. Mario si comporta in pubblico come gli suggerisce la madre, ma in casa non lo frena nessuno.
5. La ragazza fissava la sua amica come se non la vedesse nemmeno, persa nei suoi pensieri.
6. Il libro era aperto sulla scrivania come Paolo laveva lasciato, quando era partito un mese prima.
7. Spiegandosi faccia a faccia, forse i due litiganti potranno capirsi e riconciliarsi.
8. Comunque vada a finire, potrai contare su di me, che ti sar sempre vicino.
33 Sottolinea con un tratto le subordinate limitative esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Per quanto ne so, la partenza sar verso le otto di domani mattina, a meno che il programma sia
cambiato.
2. Filippo ha studiato molto, ma stato sfortunato nellinterrogazione, a suo dire.
3. Per quel che mi riguarda, andr avanti per la mia strada, secondo i miei progetti.
4. Quanto a lamentarsi, sono capaci tutti, ma pochi sanno fare proposte utili per migliorare la situa-
zione.
5. Rita non ha ancora deciso dove andare in vacanza, che io sappia, ma molte prenotazioni sono gi
state fatte.
6. Per quanto riguarda il futuro orario di lavoro, non se ne sa ancora nulla, e si spera di avere notizie
domani.
7. Ho sempre avuto grande fiducia, per quanto concerne le tue capacit, ma ti devi impegnare di pi.
8. Questo libro, per quanto riguarda la prima parte, di difficile lettura, ma in seguito diventa avvin-
cente.
34 Fai lanalisi dei seguenti periodi. Indica genericamente come subordinate quelle che non hai ancora
studiato.
1. Quando c un temporale, il cane di Anna si spaventa e reagisce correndo e latrando per il giardino.
2. La padrona dellalbergo, bench fuori stagione, accoglier gli ospiti come meglio potr.
3. Per quanto ne sapeva, Matteo era stato promosso con buone valutazioni.
4. Per imparare linformatica, occorrono impegno e tenacia, a quanto mi risulta.
5. Laria cos tiepida e limpida che non si pu stare chiusi in casa, a quanto penso io.
6. Se non vuoi andare a scuola correndo per il ritardo, meglio che ti affretti.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
234
SINTASSI DEL PERIODO
35 Sottolinea con un tratto le subordinate eccettuative esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Sono disponibile per qualunque programma, fuorch andare in discoteca.
2. Toni ama tutti gli sport, tranne sciare e nuotare.
3. A meno che non lo chieda lui, non proporr a Sandro di uscire oggi pomeriggio.
4. La classe aveva svolto tutto il programma previsto, fuorch finire la lettura del testo di narrativa.
5. Posso immaginare qualsiasi cosa, tranne che Maria si faccia ingannare nei conti.
6. Non c pi niente da fare, a meno che non capiti un colpo di fortuna.
7. Vorrei vedere anchio il film di stasera, purch non sia un poliziesco.
8. Tutto posso credere, tranne che Antonio sia stato un traditore.
36 Sottolinea con un tratto le subordinate avversative esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Invece di iscriversi al Liceo classico, come aveva sempre pensato, Silvia prefer iscriversi a un Liceo
tecnologico.
2. Lucia credeva che sarebbero rimasti sempre insieme, mentre invece Marco decise allimprovviso di
andare a studiare negli Stati Uniti.
3. Il bimbo credeva di aver raccolto castagne vere, mentre aveva le tasche piene di quelle dellippoca-
stano.
4. Invece di tacere sempre, dovresti imparare a dire le tue ragioni.
5. Martina usc con la febbre e con un grande malessere, quando il medico le aveva raccomandato di
tenersi riguardata.
6. La colomba nelle favole considerata il simbolo della pace, mentre il lupo considerato quello del-
la brutalit.
7. Poseidone per il Greci era il dio del mare, mentre Ade era quello dellaldil.
8. Cappuccetto Rosso, invece di passare per il bosco, avrebbe dovuto prendere unaltra strada.
37 Fai lanalisi dei seguenti periodi. Indica genericamente come subordinate quelle che non hai ancora
studiato.
1. Non andr a fare spese oggi pomeriggio, a meno che tu non venga con me, come ti ho chiesto.
2. Nella mia famiglia si gioca sempre a carte, mentre io preferisco gli scacchi, anche se sono pi im-
pegnativi.
3. Per prendere la macchina devi andare in garage, a meno che ieri sera non sia rimasta fuori, dato che
il pap rientrato tardi.
4. Per quanto ne so, oggi dovrebbe esserci uno sciopero dei trasporti urbani, perci meglio usare la
bicicletta invece di aspettare lautobus.
5. Anzich contraddirmi subito, ascolta fino in fondo quello che ti dico, prima di fare di testa tua.
6. La nonna ha bisogno degli occhiali da presbite, per leggere da vicino, mentre sua nipote ha bisogno di
quelli da miope, perch non ci vede bene da lontano.
38 Sottolinea con un tratto le subordinate esclusive esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Senza che Carlo lo sospettasse, gli amici gli organizzarono una festa di compleanno a sorpresa.
2. Da molti giorni Francesca cerca di elaborare il grafico richiesto dallinsegnante, senza venirne a capo.
235
3. Giovanni vide il regalo dellamico ma, essendo molto risentito con lui dal giorno prima, si volt sen-
za dire neppure grazie.
4. Il bambino attravers la strada di corsa, senza potersi trattenere, quando vide la mamma dallaltra
parte.
5. Il dentista estrasse il dentino al piccolo paziente, senza che se ne accorgesse nemmeno.
6. Senza usare alcun microfono, lattore si faceva sentire perfettamente fino in fondo alla sala.
7. Passarono tre mesi senza che cadesse una goccia di pioggia, poi diluvi per settimane.
8. Senza fare innesti opportuni, non si ottengono buone piante da frutto.
39 Sottolinea con un tratto le subordinate comparative esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. In vacanza, meglio trovarsi qualche impegno e interesse che stare senza fare niente tutto il giorno.
2. Quanto pi il cibo masticato in bocca, tanto meglio si digerisce nellintestino.
3. Nella tua situazione importante che cerchi di risolvere i tuoi problemi, pi che impicciarti di quel-
li degli altri.
4. Spero che mio padre abbia tanti riconoscimenti dei suoi meriti quanti gli spettano.
5. Sonia e Renato hanno assistito a uno spettacolo in piazza pi interessante di quanto prevedevano.
6. Con il sole, anche se freddo, molto meglio che i bambini siano portati allaperto che tenuti chiu-
si in casa.
7. Le prospettive erano pi rassicuranti di quanto si sarebbe potuto temere in un primo momento.
8. Alla notizia del matrimonio della figlia, il padre fu pi contento di quanto avesse pensato.
40 Fai lanalisi dei seguenti periodi. Indica genericamente come subordinate quelle che non hai ancora
studiato.
1. Luca fu pi generoso di quanto gli fosse richiesto dai suoi debitori.
2. Senza saperlo, Mara ha fatto alla sua amica Giulia un favore pi grande di quanto si aspettasse.
3. Il nonno preferisce lavorare troppo che stare con le mani in mano tutto il giorno.
4. Il medico raccomand un periodo di immobilit pi lungo di quanto si sperasse.
5. Quel ragazzo, come dicono tutti i suoi insegnanti, vale tanto oro quanto pesa.
6. Il licaone, diffuso in Africa e a sud del Sahara, ha le orecchie pi grandi di quanto le abbia il lupo.
subordinata soggettiva
41 Sottolinea con un tratto le subordinate soggettive esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Non ci stato detto di richiedere i documenti allo sportello prima di salire sul traghetto.
2. Questanno sembra che lestate non arrivi mai perch le temperature sono pi basse del solito e
non fa neppure tanto caldo.
3. Secondo i membri del consiglio dIstituto sarebbe stato opportuno indirizzare le visite distruzione
verso i monumenti e i musei della provincia, per permettere agli allievi di conoscere innanzitutto gli
ambienti pi vicini.
4. Sul cartello era scritto che era vietato entrare nel cantiere senza il caschetto di protezione.
5. Da quando mio figlio si collega a internet con il computer, difficile trovare libera la linea telefonica.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
236
SINTASSI DEL PERIODO
6. Siccome il traffico automobilistico stato impedito in citt, necessario che si aumenti la frequen-
za degli autobus.
7. Allingresso scritto che vietato a chiunque di entrare senza il biglietto.
8. Poich c stata una richiesta in tal senso, si autorizza la societ Polisportiva a usare la palestra.
42 Trasforma le subordinate soggettive esplicite in implicite e viceversa; per fare questo potrebbe essere
necessario modificare in parte le frasi stesse.
1. Ci sembrato opportuno chiedere lautorizzazione al Comune.
2. Potrebbe essere necessario che si modifichi in tutto o in parte il progetto originario.
3. Si prevedeva che fosse dato pi tempo alla trattazione di un argomento cos impegnativo.
4. Quando ci si trova in una situazione come questa bene non prendere decisioni affrettate.
5. Per promuovere il turismo e le attivit serali in citt, in Consiglio comunale si deliberato che il
centro storico rimanga chiuso al traffico dalle 20 alle 24.
6. Non capita spesso che in montagna si incontrino animali selvatici come i daini e gli scoiattoli.
7. Nellultima assemblea di condominio si stabilito di porre una sbarra allingresso del cortile comune.
8. Sarebbe spiacevole preparare il picnic per tante persone se poi si ritrovano i soliti quattro gatti.
43 Fai lanalisi dei seguenti periodi.
1. Era opinione diffusa che il progresso scientifico e tecnologico sarebbe stato inarrestabile e avrebbe
favorito anche il progresso culturale e sociale.
2. Non occorre che mi telefoni perch di sicuro verr da te domani pomeriggio per continuare la partita.
3. Il piano era molto preciso e si prevedeva che arrivassimo alle 15,30 alla stazione e che visitassimo
il centro storico anche se fosse piovuto.
4. Se vuoi andare al cinema questa sera, opportuno che torni a casa per la cena un po prima del solito.
5. Quando si cammina per i boschi di montagna, bene stare attenti perch si possono incontrare
delle vipere.
6. NellEneide si racconta che Enea, il protagonista del poema, fuggito da Troia in fiamme, fosse giun-
to nel Lazio dopo aver viaggiato a lungo per mare.
subordinata oggettiva
44 Sottolinea con un tratto le subordinate oggettive esplicite, con due tratti quelle implicite.
1. Il collega mi ha detto che mi sostituir in ufficio mentre io vado a parlare con i professori di mia figlia.
2. Durante il viaggio di ritorno avevamo deciso di darci il cambio ogni tre ore alla guida dellauto per
procedere senza soste fino a casa.
3. La nonna ci raccontava di aver lasciato la scuola molto presto e di aver cominciato a lavorare a 10
anni perch la sua famiglia ne aveva bisogno.
4. Il medico mi ha detto che devo assolutamente diminuire di peso se non voglio complicazioni alla
circolazione sanguigna.
5. Quando arriverai in Australia telefonami per raccontarmi come andato il viaggio: ricordati per
che il fuso orario diverso.
6. Francesca, poich il primo anno di Universit non aveva sostenuto neanche un esame, decise di
iscriversi a unaltra facolt.
237
7. Scrivigli che ci venga a trovare appena pu e che a casa nostra sempre gradito.
8. Al telegiornale hanno comunicato che il prezzo della benzina aumenter ancora perch la produzio-
ne di greggio inferiore alla domanda.
45 Trasforma le subordinate oggettive esplicite in implicite e viceversa.
1. Martina decise di interrompere gli studi e di cercarsi un lavoro.
2. Mio fratello pensava che sarebbe arrivato sulla cima della montagna in due ore.
3. Il professore ci suggerisce sempre di prendere degli appunti durante la lezione.
4. Il ministro ha dichiarato che si dimetter se non verranno accettate le sue proposte.
5. Se faremo questo viaggio, pensiamo di prenotare gli alberghi con un po di anticipo.
6. Giacomo sperava di essere promosso a un nuovo incarico, se si fosse messo in buona luce con i su-
periori.
7. Carlotta ha proposto che andiamo tutti a casa sua a vedere alla televisione la finale del campio-
nato.
8. Penso che torner a casa presto e che poi andr al cinema con Rosa.
46 Sottolinea in nero le subordinate soggettive, in rosso quelle oggettive.
1. Fino a pochi secoli fa si pensava che il Sole girasse intorno alla Terra.
2. Fino a pochi secoli fa anche le persone colte pensavano che il Sole girasse intorno alla Terra.
3. Va ricordato che molte persone hanno dato la vita per la libert.
4. Linsegnante ha ricordato che molte persone hanno dato la vita per la libert.
5. Ci sembrava che il temporale non finisse mai e che si dovesse trascorrere la notte in quella capanna.
6. Credevamo che il temporale non finisse mai e che si dovesse trascorrere la notte in quella capanna.
7. Il signor Verdi raccont alla moglie che nella sua azienda numerosi dipendenti rischiavano di esse-
re licenziati.
8. Si temeva che nellazienda del signor Verdi numerosi dipendenti fossero licenziati.
47 Fai lanalisi dei seguenti periodi.
1. Prima di procedere con lesperimento, vi comunico che potrebbe essere pericoloso e quindi che do-
vete munirvi di guanti di gomma e di mascherina.
2. Lannunciatrice ha spiegato che i notiziari sono stati sospesi perch i giornalisti sono in sciopero
per rinnovare il contratto di lavoro.
3. Anche se il pubblico lo reclamava a gran voce, il cantante annunci di non voler concedere il bis e
di volersi ritirare subito dopo la fine dello spettacolo.
4. Larbitro ha sospeso momentaneamente la partita, ha chiamato i capitani delle due squadre e ha
detto loro che non ammetter pi il gioco pesante e che punir severamente i falli.
5. Siccome Marco ha detto che non andr alla festa di Anna, lei si sentita un po delusa e ha pensa-
to di rinviarla.
6. Il falso santone proclamava che la fine del mondo era prossima e parlava cos bene che molti sem-
pliciotti gli credettero.
subordinata interrogativa indiretta
48 Sottolinea con un tratto le subordinate interrogative indirette esplicite, con due quelle implicite.
1. Carlo chiese ad Alice se sarebbe andata a cena con lui.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
238
SINTASSI DEL PERIODO
2. Il ragazzo si chiese se i genitori gli avrebbero permesso di assistere ai tempi supplementari della
partita anche se era tardi.
3. Il professore interrogandomi mi ha chiesto quali eventi portarono allunit nazionale italiana, alla
met del XIX secolo.
4. Vorrei sapere chi ringraziare per questa ammaccatura sullauto.
5. Quando Antonio ha chiesto se sarebbe stato trasferito in unaltra sede, i suoi superiori non sono sta-
ti in grado di rispondergli chiaramente.
6. In confidenza ti domando come hai fatto a dimagrire di cinque chili in poche settimane senza se-
guire diete troppo rigorose.
7. Molti cittadini telefonarono allazienda dei trasporti per sapere se le corse degli autobus sarebbero
state regolari.
8. Trovandosi di fronte ad una scelta impegnativa, Francesca si chiede se iscriversi allistituto tecnico
oppure se seguire un corso di formazione che possa offrirle uno sbocco professionale.
49 Analizza i seguenti periodi, individuando le subordinate interrogative indirette.
1. Non pioveva da due mesi e nessuno sapeva quando sarebbe finita la siccit. 2. Mi chiedo come ca-
varmela con quel seccatore senza offenderlo. 3. Vorrei vedere sul giornale che programmi ci sono sta-
sera alla televisione, dato che staremo in casa. 4. Siccome non riesco a capire le istruzioni, qualcu-
no mi spiega come si usa questo decoder? 5. Non capisco perch sei tanto insicuro di te stesso, pur
essendo una persona capace. 6. Non chiedere a Umberto se d la sua disponibilit per prendere nuo-
vi impegni, perch gi molto occupato. 7. Non sa dove appoggiare la sua giacca, dato che non c
un attaccapanni. 8. Non ti so dire quante volte al giorno quel cane si metta ad abbaiare a quelli che
passano. 9. Giorgio chiese a Dario di che cosa stesse ridendo quando era entrato nella stanza.
10. Il cliente, seduto a un tavolino, chiese al cameriere quanto ci fosse da aspettare.
50 Fai lanalisi dei seguenti periodi.
1. Mi ero sempre chiesto perch Gianni avesse tanto successo con le ragazze, ma ora ho capito che la
maggior parte delle sue avventure inventata.
2. Dopo avergli intimato lalt, il vigile urbano chiese allautomobilista di mostrargli libretto di circola-
zione e patente.
3. Per fare le prove del concerto, possiamo chiedere al preside se ci concede unaula della scuola ben-
ch ci sia possibile soltanto nel tardo pomeriggio.
4. Vedendo le fotografie della mia vacanza, i miei amici mi hanno domandato che macchina fotografi-
ca ho usato.
5. Avendo trascorso un lungo periodo di lavoro intenso e faticoso, Irene si chiese quando avrebbe po-
tuto concedersi una vacanza anche breve.
6. Anche se noi avevamo un altro invito, Lucia e Andrea ci hanno chiesto insistentemente di restare a
cena da loro per chiacchierare insieme.
subordinata dichiarativa
51 Sottolinea con un tratto le subordinate dichiarative esplicite, con due quelle implicite.
1. Ester sostiene questo: che noi dovremmo metterci a dieta e iscriverci a un corso di ginnastica in pa-
lestra.
239
2. La signora avanz la proposta di scrivere una protesta collettiva.
3. Il ragazzo aveva gi esposto la sua idea, cio di trovarsi un pomeriggio a provare i canti per la cerimonia.
4. Questo stato stabilito, che uno di noi vada a parlare con il professore per spiegare la nostra richiesta.
5. Carmen ha la certezza di aver ragione, e non ammette che qualcuno la contraddica.
6. Ho fiducia nel fatto che ti comporterai come hai sempre fatto, con diplomazia e cortesia.
7. Mi angustia il pensiero di aver perso unopportunit importante per una dimenticanza.
8. Il programma di andare al mare sfum alla vista della giornata piovosa.
52 Fai lanalisi dei seguenti periodi.
1. Il datore di lavoro sottoscrisse la dichiarazione che Paolo aveva prestato servizio nellazienda da
dieci anni.
2. Selene e Franca fecero il patto che si sarebbero sempre dette la verit, senza tacersi nemmeno le
cose sgradevoli.
3. La trattativa con i genitori fin in questo modo: che Renato poteva usare il motorino, ma doveva tor-
nare entro le sette.
4. Lidea che quella fosse una casa silenziosa e tranquilla si dimostr presto infondata.
5. Alla mamma sembr giusta la richiesta di Luca di avere una piccola somma settimanale per orga-
nizzare le sue spese.
6. Cesare raggiunse lo scopo di dividere lesercito nemico, come aveva sperato.
subordinata relativa
53 Sottolinea con un tratto le subordinate relative esplicite, con due quelle implicite.
1. Lo studente che entrato poco fa se ne uscito perch ha sbagliato classe.
2. Roberta mi ha riferito che il professore ha assegnato questi brani da leggere durante le vacanze.
3. Chioggia, che una cittadina molto bella della laguna veneta, nel passato fu a lungo rivale di Venezia.
4. Nicola cercava un locale vuoto in cui depositare momentaneamente dei vecchi mobili.
5. Avevano notato due globi luminosi fermi nel cielo, dai quali si erano staccate due luci minori che si
erano spostate verso terra.
6. I passeggeri impauriti sentirono un ticchettio proveniente da una valigia depositata nel bagagliaio:
era la sveglia di uno dei passeggeri.
7. Agli studenti che si impegnano regolarmente non possono far paura gli esami.
8. I progetti che aveva in mente si rivelarono dei bei sogni nati dalla sua vivace fantasia e alimentati
dalla lettura di romanzi.
54 Trasforma le subordinate relative esplicite in implicite e viceversa.
1. Lo spettacolo che stato allestito nella piazza del paese ha attirato frotte di bambini.
2. I cigni del lago, disturbati dai ragazzi, si erano nascosti dietro un ciuffo di canne.
3. Il racconto che stato premiato dalla giuria sar pubblicato in una nota rivista.
4. Il treno proveniente da Genova giunger alla stazione con dieci minuti di ritardo.
5. Per il mio compleanno i miei compagni mi hanno regalato un CD contenente le pi belle canzoni
uscite nellultimo anno.
6. Siamo costretti a rimandarvi la merce che non corrisponde ai requisiti fissati nel contratto.
7. Il quadro raffigurante un gentiluomo con la sua famiglia stato venduto allasta.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
240
SINTASSI DEL PERIODO
8. Il programma della rassegna cinematografica presentato dagli organizzatori al pubblico e alla stam-
pa ha suscitato molte critiche.
55 Unisci le frasi indipendenti di ogni coppia in modo che la frase (b) diventi una subordinata relativa.
1. a) Ascolto spesso il CD di Battiato. b) Mi avete regalato il CD di Battiato.
2. a) La penna completamente esaurita. b) Ho usato la penna per lintero anno scolastico.
3. a) Per problemi tecnici stata rimandata la partenza dellaereo. b) La partenza dellaereo era pre-
vista per le 16,10.
4. a) Sono stato multato per eccesso di velocit dal vigile. b) Il vigile era appostato dietro la curva.
5. a) Ognuno di noi legato a persone care. b) Ognuno di noi disposto a fare dei sacrifici per le
persone care.
6. a) Listituto superiore dotato di laboratori informatici modernissimi. b) Luca si iscritto allisti-
tuto superiore.
7. a) Nel bar della piazza si vendono delle brioches deliziose. b) Faccio sempre colazione nel bar
della piazza.
8. a) Il professore mi ha dato una risposta semplice e chiara. b) Ho chiesto una spiegazione al professore.
56 Fai lanalisi dei seguenti periodi.
1. Dario partito nel pomeriggio per raggiungere i suoi familiari che sono al mare gi da qualche giorno.
2. Lufficio tecnico del comune ha dato lincarico ad una nuova ditta che provveda allo sfalcio deller-
ba delle aree verdi prima che inizino le scuole.
3. Ho partecipato anchio alla festa di Luisa in cui ha suonato il gruppo rock che avevamo gi incon-
trato lestate scorsa al mare, ma mi pareva che fosse cambiato il batterista.
4. Quando ormai sembrava che la partita fosse perduta e che la squadra avversaria fosse padrona del
campo, Gianni effettu un cross perfetto che Piero trasform nel gol del pareggio.
5. Dalle ceneri del bivacco che fumavano ancora la guida cap che i fuggitivi se ne erano andati da po-
co tempo.
6. Mi domando perch non ancora arrivata la cartolina che vi ho spedito da Budapest quando ci so-
no andato per lavoro un mese fa.
discorso diretto e discorso indiretto
57 Trascrivi i periodi, sostituendo il discorso diretto con quello indiretto.
1. Mentre salivo in treno una signora mi chiese: Per cortesia mi aiuta ad alzare la valigia? Io proprio
non ce la faccio.
2. Daniele annunci felice: Finalmente tra pochi giorni mi lever il gesso!.
3. Franco avvis suo padre: Le pagelle verranno consegnate domani pomeriggio e lo preg: Fai il
possibile per andare a ritirare la mia.
4. Dopo aver rimproverato i figli, la madre soggiunse: Se vi sento litigare ancora per il telecomando
spengo la televisione.
5. Telefonai allagenzia per chiedere: possibile partire da Venezia o necessario prendere laereo a
Roma?.
6. Quando Luca incontr Daniela, quel pomeriggio, le disse: Domani uscir un po prima dallufficio,
cos potremo stare insieme di pi.
7. La signora Giulia chiese a suo figlio: Vuoi invitare i tuoi amici a restare a cena questa sera? e lui
le rispose: Mi farebbe proprio piacere.
8. Il poliziotto intim allautista: Mi mostri il libretto di circolazione e la patente; poi aggiunse: Ma
lei lo sa che in questa via c il limite di velocit a 50 chilometri lora?.
241
58 Trascrivi i periodi, sostituendo il discorso indiretto con quello diretto.
1. Gabriella chiese a Sara se la aiutava a preparare il dolce.
2. Quando arrivava in ritardo Elena raccontava sempre che le si era rotta la bicicletta.
3. I ragazzi ci hanno telefonato dal campeggio e ci hanno raccontato che l il mare splendido e che
loro si divertono molto.
4. Mio padre telefon in ufficio che i documenti erano pronti e che li avrebbe portati entro la giornata.
5. Roberta chiese al cameriere se le portava una bistecca con patatine fritte, ma lui rispose gentil-
mente che le patatine erano finite.
6. Il negoziante spieg ai miei genitori che il computer che avevo scelto io era una macchina molto
buona e adatta alluso che ne avrei fatto.
7. Dopo aver consultato gli esiti delle mie analisi, il medico afferm che ora era chiara lorigine della
mia allergia e che si sarebbe trovato un rimedio efficace.
8. Lavvocato invit il testimone a rispondere con precisione alle sue domande, ricordandogli che era
sotto giuramento e che sarebbe stato incriminato se avesse dato una testimonianza falsa.
59 Trascrivi i periodi, sostituendo il discorso diretto con quello indiretto.
1. Dopo un lungo girovagare Matteo disse: Per quel che riesco a vedere con questa nebbia, forse ab-
biamo sbagliato strada.
2. Lorella mi si avvicinata e mi ha detto: Credo che Marco abbia cambiato gusti, perch non lho
mai visto rifiutare una fetta di torta.
3. Mentre usciva, la signora Rossi raccomand al marito: Tornando a casa, per favore, fermati al ne-
gozio in cui vado di solito e prendi della ricotta; ma stai attento che sia fresca.
4. Enrica, che aveva organizzato la gita sulla neve, concluse la sua esposizione dicendo: State tranquil-
li, anche se non ci sar molta neve ci divertiremo lo stesso perch limportante stare insieme.
5. Il giorno prima della partenza Sara mi disse: necessario che ci mettiamo daccordo per trovarci
domani, perch io non conosco la strada.
6. Ogni sera quando sto uscendo, la nonna mi ripete sempre: Prima di uscire, ricordati di prendere la
chiave del portone, perch non ti capiti di restare chiuso fuori.
7. Franco disse ad Antonio: Verso le cinque ti mando per e-mail il testo tradotto in inglese, e Anto-
nio gli rispose: Io ti mander la soluzione del problema di matematica appena lavr finito.
8. Federica mi chiese: Come si chiama quel tuo amico con cui studiavi? Mi dai il suo numero di te-
lefono?, e io pensai: Federica vuole incontrare Matteo.
60 Trascrivi i periodi, sostituendo il discorso indiretto con quello diretto.
1. Quando gli offrimmo la nostra automobile rispose che ci era grato per la nostra gentilezza, ma che
la sua auto avrebbe dovuto essere pronta dopo unora soltanto.
2. Quando la signora Renata telefon al marito in ufficio, lui le rispose che non voleva che lo chiamas-
se tanto spesso durante il lavoro perch il suo capoufficio non ammetteva telefonate private.
3. Giorgio ci raccont che il giorno prima aveva giocato la finale del torneo di pallavolo e che poi con
la sua squadra aveva festeggiato la vittoria.
4. Luca disse alla professoressa di scusarlo, ma che non aveva capito bene il problema di matematica;
lei gli rispose di non preoccuparsi perch poco dopo lo avrebbe spiegato di nuovo a tutti.
5. Cominci la lettera scrivendo che si scusava per non essersi fatta viva per tanto tempo, ma che spe-
rava si ricordassero ancora di lei.
6. Una signora domand a Daniele se le poteva indicare una macelleria e il ragazzo le rispose cortese-
mente che ce nera una l vicino, subito dopo il giornalaio.
7. La signora Gianna raccont alla sua vecchia amica che due mesi prima suo figlio si era laureato in
ingegneria e che gli aveva preparato una grande festa.
8. Francesco, parlando con i suoi genitori, afferm che da grande gli sarebbe piaciuto diventare medi-
co; loro gli dissero che ne erano contenti, ma aggiunsero che il corso di studi sarebbe stato lungo e
faticoso e che avrebbe richiesto molto impegno e volont forte e che da parte loro lo avrebbero aiu-
tato sempre.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O
242
SINTASSI DEL PERIODO
concordanza dei modi e dei tempi dei verbi
nelle subordinate
61 Trascrivi i periodi, sostituendo la forma verbale in corsivo con quella indicata sotto: anche i verbi del-
le subordinate cambieranno di conseguenza. Fai attenzione perch potrebbero cambiare anche altri
elementi della frase.
Tieni presente anche che i fatti espressi dalla principale e dalla subordinata sono contemporanei.
1. Laltoparlante annuncia che il treno sta entrando in stazione in questo momento.
Laltoparlante annunci che il treno
2. Giulio vorrebbe sapere se ora Cristina in casa.
Giulio avrebbe voluto sapere se
3. Non so se questo romanzo sia bello o brutto, non lho ancora letto.
Non sapevo se quel romanzo
4. Credo che il bimbo abbia fame perch lo sento piangere.
Credevo che il bimbo
5. Penso che la proposta che mi fate sia allettante.
Pensavo che la proposta
6. So che oggi Andrea si trova a Roma.
Sapevo che
7. Il ragazzo si rende conto che i suoi risultati scolastici non sono brillanti.
Il ragazzo si rese conto che i suoi risultati scolastici
8. Anna scrive a sua sorella che in questo periodo sta lavorando molto e che vorrebbe fare una vacanza.
Anna scrisse a sua sorella che
62 Trascrivi i periodi, sostituendo la forma verbale in corsivo con quella indicata sotto: anche i verbi del-
le subordinate cambieranno di conseguenza. Fai attenzione perch potrebbero cambiare anche altri
elementi della frase.
Tieni presente anche che il fatto espresso dalla subordinata precedente a quello espresso dalla prin-
cipale.
1. Lorenza racconta apertamente quello che le successo ieri tornando a casa.
Lorenza raccont apertamente quello che
2. Bruno chiede a Franco se ha riparato la bicicletta che ha rotto la settimana scorsa.
Bruno chiese a Franco se
3. Lamministrazione provvede alla riparazione del ponte che stato danneggiato qualche giorno fa.
Lamministrazione provvide alla riparazione del ponte che
4. Non vedendolo scendere dal treno, temo che Giorgio abbia perso la coincidenza a Bologna.
Non vedendolo scendere dal treno, temetti che Giorgio
5. Chiedo a Umberto di prestarmi il libro che ha comprato ieri, dopo che lavr letto.
Chiesi a Umberto di prestarmi il libro che
6. I genitori sono contenti che Aldo sia stato promosso anche questanno.
I genitori erano contenti che
7. Non capisco perch il motore poco fa si sia fermato improvvisamente.
Non capii perch il motore
8. Ho il dubbio che Simonetta non sia venuta alla festa di domenica scorsa perch nessuno lha invitata.
Avevo il dubbio che
243
63 Trascrivi i periodi, sostituendo la forma verbale in corsivo con quella indicata sotto: anche i verbi del-
le subordinate cambieranno di conseguenza. Fai attenzione perch potrebbero cambiare anche altri
elementi della frase.
Tieni presente anche che il fatto espresso dalla subordinata successivo a quello espresso dalla prin-
cipale.
1. Lo informo che oggi pomeriggio passer da lui perch mi spieghi il problema.
Lo informai che
2. A chi gli domanda cosa far da grande, Mattia risponde che gli piacerebbe fare il pilota.
A chi gli domandava
3. Nessuno pu prevedere se gli investigatori riusciranno a scoprire i colpevoli prima che commettano
altri crimini.
Nessuno poteva prevedere se gli investigatori
4. Lassessore ai trasporti conferma ai cittadini che il nuovo raccordo sar pronto entro la prossima
estate.
Lassessore ai trasporti conferm ai cittadini che
5. Lamministratore comunica ai condomini che il costo per la riparazione della grondaia non superer
il preventivo.
Lamministratore comunic ai condomini che
6. Il professore ci avverte che sabato prossimo dar una verifica di comprensione del testo.
Il professore ci avvert che
7. Temo che domani piover, proprio quando noi staremo facendo la nostra passeggiata in riva al mare.
Temevo che
8. Graziano mi manda un biglietto per comunicarmi che il mese prossimo suo figlio si sposer.
Graziano mi mand un biglietto per comunicarmi che
64 Trascrivi i periodi, sostituendo la forma verbale in corsivo con quella indicata tra parentesi: anche i
verbi delle subordinate cambieranno di conseguenza. Fai attenzione perch potrebbero cambiare an-
che altri elementi della frase.
1. Lazienda del gas avvert (avverte) gli utenti che lerogazione sarebbe stata sospesa il giorno succes-
sivo per due ore.
2. Lagenzia di assicurazioni mi comunic (comunica) che la mia polizza era scaduta la settimana pre-
cedente.
3. Rosa chiese (chiede) a Piero perch non le dava retta e non rispondeva alle sue domande.
4. La signora Franca, non vedendo arrivare il marito, temeva (teme) che avesse avuto un incidente.
5. Speravo (spero) che avresti risposto alla mia lettera entro la settimana successiva.
6. Stefano non capiva (capisce) perch il giorno precedente la sua ragazza si fosse arrabbiata con lui.
7. Il professore credeva (crede) che non avessi studiato bene e che, quindi, quel giorno non avrei ri-
sposto allinterrogazione.
8. Il tecnico voleva (vuole) sapere se il televisore funzionava e se riceveva anche le emittenti locali.
E
S
E
R
C
I
Z
I
D
I
R
E
C
U
P
E
R
O
E
D
I
C
O
N
S
O
L
I
D
A
M
E
N
T
O