Sie sind auf Seite 1von 2

Carissimi fanciulli, oggi la nostra grande avventura continua alla scoperta del Dio che si dona a noi come

cibo di vita eterna Essa, infatti, avr una tappa fondamentale: lincontro con Ges nel sacramento dell Eucaristia.

Tra qualche mese tutti voi riceverete la Prima Comunione. Per ricevere lEucaristia bisogna prepararsi bene. Non possiamo mai accostarci ai Sacramenti senza una dovuta preparazione. Noi catechisti siamo responsabili della vostra preparazione. Noi per primi dobbiamo vivere quanto vi annunziamo altrimenti vano sar il nostro lavoro. A voi sempre vi chiediamo e non ci stanchiamo mai nel chiedervelo: PREGATE affinch nulla vi distragga per non farvi partecipare agli incontri; SIATE PUNTUALI ED ASSIDUI; ASCOLTATE NEL SILENZIO E FATE MOLTA ATTENZIONE; IL DIALOGO CHE NASCER DEVE ESSERE FRUTTUOSO. Non un dialogo tra di voi che distragga gli altri. Dialogheremo molto questo anno e quando riceverete Ges nel vostro cuore non smetterete mai di dialogare con Lui. Nella stanchezza vi dar sollievo, nella sofferenza vi dar tanta consolazione, risolver tutti i vostri problemi. Egli lEterno Amore ed il nostro cibo e la nostra Bevanda di salvezza. Non si riceve una sola volta nella vita lEucaristia. Essa ci dona forza nel cammino, ci dona gioia e vi assicuriamo che, se vi innamorerete dellEucaristia, farete cose grandi perch il Signore sar con voi, non vi abbandoner mai. Insegnerete anche agli altri, col vostro esempio, ad innamorarsi di questo Sacramento che dona vita.

Come sempre, ma non per abitudine, non dimentichiamoci di partecipare alla Santa Messa Domenicale e festiva. Ges l che ci aspetta!

La campana che suona diventi per noi il timbro della Sua Voce che ci invita: Venite a me voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi dar ristoro. Non facciamo abitudine ai Sacramenti. Labitudine ad un Sacramento la morte della nostra anima. E unanima morta non potr mai riempirsi di tanta grazia. E allora? Dobbiamo sempre curare la nostra anima. Guardate un contadino quando miete il suo terreno. Prima lo prepara e quindi lo ara, poi semina e continua curandolo. E le sue piante germogliano crescono. Possiamo noi far morire la nostra anima? No. Assolutamente no. Curiamola ogni giorno facendo sempre la volont di Dio e accostandoci ai sacramenti di salvezza e vedrete quanta sorgente di grazia riceveremo e potremo camminare con gioia per la via che ci conduce verso il Paradiso. Vi auguriamo un buon cammino alla scoperta di Ges-Eucaristia. In questo cammino lasciamoci guidare

dalla Mamma di Ges e Madre nostra. Il giorno della vostra Prima Comunione la Vergine Maria sar anche con voi, vi prender in braccio e vi accompagner da Suo Figlio Ges. E la vostra gioia e la nostra gioia sar grande. Ciao a tutti! I catechisti