You are on page 1of 4

Febbraio 2014

Anno IX

N. 5

Dirigente Scolastico Bartolomeo Perna

Docente Referente Anna dAl

Sez. A Collodi

Sez. C Collodi

IN QUESTO NUMERO:
Emanuela 2a A Anna Natale 2a A

Sez. E Collodi Bruno Leo

Finalmente Carnevale! p. 2 Un inverno freddissimo p. 3 No ai roghi tossici p. 3 Dimmi come mangi p. 3 Langolo dellarte p. 4 Di che hai paura? p. 4 Tre uova piccine piccine p. 4

La cicala e la formica Cera una volta una cicala che in estate si metteva a cantare. Arriv linverno e la cicala cercava qualcosa da mangiare ma non la trovava. Allora and a chiedere aiuto alla formica che le disse di no, perch durante lestate si era messa a cantare e ora poteva anche ballare.
Maria Chiara Palumbo 4a B Negri

Una storia con tante G Gustavo stava a vedere la tiv sul divano. Aveva una gamba rotta, era ingessata. Il suo gatto Garfield giocava con un gomitolo. All improvviso si sent puzza di gas. Il gatto scapp e and nella casa del gufo. Cominci a miagolare forte. Allora Gustavo usc di corsa e si spezz l altra gamba, ma il gas era uscito fuori: si era salvato!
Antonio Caiazzo 1a D

Emanuele Sez. F

Collodi

Emanuela

Sez. E

2
Biagio Sez. F Collodi Annalisa Sez. F Collodi

Giada Carbone 2a D Il Carnevale una tradizione antica che deriva da usanze non cristiane. Carnevale deriva da carnem levare perch precede la Quaresima durante la quale non si mangia carne. Oggi noi festeggiamo il Carnevale travestendoci. I miei amici si sono travestiti da Zorro, Cavallerizza, Spagnola, Strega, Militare, Pierrottina e Cameriera. Io non mi sono travestita ma mi sono truccata e mi sono messa una maschera con le piume. Purtroppo ci sono delle persone che il Carnevale lo festeggiano buttando uova marce e altre cose. Noi invece festeggiamo il Carnevale ballando e lanciando stelle filanti. Anna Cinquegrana 4a A Il Carnevale una tradizione che deriva da antiche usanze non cristiane. La nostra religione ha trasformato queste usanze adattandole al Cristianesimo. La parola Carnevale significa carnem levare, cio non mangiare carne. In questo giorno si festeggia prima di passare al lungo periodo della Quaresima. Dove io vado a scuola la maggior parte dei bambini si sono travestiti da Zorro e da Cow Elisa Di Paola 4a B Boy. Le mie maschere preferite sono la Spagnola e la Cavallerizza. Durante il Carnevale purtroppo alcuni ragazzi lanciano uova, arance marce e farina: questo un pessimo modo di festeggiare il Carnevale perch si fa solo del Desiree Chiacchio 4a B male e non ci si diverte.

Maria Chiara Sez. F Cantico

Ilaria Coppola 4a B

Luca Serrao

4a B

Alessandro Iodice 3a A

Lorenzo Di Martino 2a C

Paola Napolitano 4a A

Manuela Russo 2a C Alessia Del Gaudio 2a C

Antonia Magri 2a C 3a A Gigi Giordano

Imma Gennarelli 3a D

Alessia Acatullo 3a D

Rita Aiello 3a A

Sez. E Cantico

Ia D Ciari

Sez. B Daniela

Sez. B Iacopo

Vincenzo

Sez. A Cantico Alessia

Antonia Magri 2a C

NO AI ROGHI TOSSICI! La Terra dei fuochi trema I territori campani sono tutti inquinati, dalle falde acquifere alle terre coltivate.13 pozzi e 15 fondi agricoli sono stati sequestrati nel comune di Caivano, paese che fa parte della cosiddetta Terra dei fuochi. Nella maggior parte dei terreni sequestrati cerano verdure raccolte pronte alla vendita. Le analisi hanno accertato il superamento dei limiti della soglia di contaminazione degli ortaggi che erano pronti per essere distribuiti ai vari venditori e dunque giungere sulla nostra tavola. Erano coltivazioni di cavolfiori, broccoli, finocchi e zucchine. Salvatore De Cario 5a B

La spazzatura ci sta uccidendo tutti. A Caivano ma anche da altre parti ci sono tanti roghi tossici. Ci stanno uccidendo tutti. Ci sono tanti morti. Muoiono soprattutto di leucemia. Muoiono anche molti bambini. Padre Maurizio si sta impegnando per risolvere questa situazione molto drammatica. Se noi tutti ci impegneremo, potremo lottare per avere una terra migliore. Teresa Semplice 5a B

Luso della droga sempre pi frequente tra i ragazzi caivanesi LA DROGA FA MALE
Mercato della droga prende quota causa crisi economica

Dimmi come mangi... Che bello mangiare dolci e bere bevande gasate, ma non fanno bene! Bisogna mangiare frutta e verdura e anche carne, pesce e pasta, ma senza esagerare. Unalimentazione corretta fatta bevendo molta acqua, almeno due litri al giorno e mangiando molta frutta e verdura perch Sara Talotti anchesse contengono acqua. Poi 5a B ci sono i cereali, cio la pasta, la farina e il grano, e i legumi: lenticchie, piselli, fagioli, da mangiare moderatamente. Al quarto posto ci sono carne, pesce (soprattutto quello azzurro, che senza grassi e pieno di calcio Emanuele e di omega tre), pollo, formagDi Micco gio, latte e salumi, da mangiare 5a B senza esagerare. Al quinto posto ci sono grassi e oli, che non fanno molto bene. Al sesto e ultimo posto ci sono i dolci, da mangiare poco, anche una volta al giorno, ma poco. Questa unalimentazione sana e corretta. Anna Odesco 5a D

A Caivano sempre pi frequente il problema della droga che grava soprattutto nelle famiglie in cui presente la crisi economica, facendo cos adottare una sorta di lavoro il quale viene svolto non solo dagli adulti ma anche dagli adolescenti. Spesso si sente di persone che fanno uso di droga, soprattutto gli adolescenti che abusano di canne e spinelli. Le zone con maggiori venditori di queste zone sono il Parco Verde e la villa comunale di Caivano. La droga non solo nuoce gravemente alla salute, ma in alcuni casi leccessiva dose di queste sostanze illegali porta alla morte per overdose. Pietro Cerbone 5a B

Davide Auricchio 5a B

Clementina Monaco 5a B

4
Tre uova piccine piccine Cera una volta un piccolo paese disteso nel verde e al sole. Miriam Vincenzo Nel paese cera un Monaco Cacciapuoti palazzo alto alto. Sul tetto del palazzo, nascosta sotto una tegola, una passera covava tre sue uova piccine. Dopo alcuni giorni le uova si schiusero e nacquero tre piccoli passerotti. 1a B Ciari

Sez. H Cantico Sez. H Cantico Enza Falco 3a A Emanuela Angelino 3a A

Sez. H Cantico

Io ho diverse paure, ma la principale quella dei ladri perch la notte vedo tante ombre, e lho superata quando una volta, svegliandomi di notte, andai in cucina e vidi che non cera nessuno. Mi sentii molto sollevata pi paura e capii che tutti dobbiamo affrontare e superare le nostre paure.

Di che hai paura?

dal fatto che non eravamo in pericolo. Da quel giorno non ebbi

Christian Sez. A

Giovanni Sez. C Cantico

Lucia Di Giorgio 4a D Quando ero pi piccina la sola paura che avevo era il buio. Quando c il buio si sentono tanti rumori inquietanti. La paura del buio lho superata una notte, con la compagnia di mia sorella che venuta a dormire con me. Di solito mi mettevo sotto le coperte, ma quella notte non mi ci misi e cos superai la mia paura. Eleonora Sciacca 4a D Quando ero piccola avevo paura che mi portassero via dai miei genitori e che non li avrei mai pi rivisti. ma quando nata Valeria quella paura scomparsa, perch lei peggio di una belva inferocita e ha iniziato a torturarmi, per so che piccola ed normale. Spero che si calmi al pi presto perch non esiste paura peggiore. Ilaria Scuotto 4a D

Sez. C Cantico

Giusy De Stefano 4a A Ludovica Sez. F Cantico


Antimo Capuano 4a A

Armando Lanna 4a A

Antimo Capuano Antonio Mattiello 4a A


4a A

Vincenzo Pio Leodato 4a A