Sie sind auf Seite 1von 49

Latomo

Latomo

Rappresentazione dellatomo secondo (a) la teoria di Bohr e (b) il modello della nuvola elettronica

Modello atomico di Bohr (1913)


Gli elettroni ruotano attorno al nucleo in orbite circolari Solo alcune orbite sono permesse (stati stazionari)

Gli elettroni negli stati stazionari non emettono energia


Gli elettroni possono passare solo da uno stato stazionario allaltro emettono (o assorbono) energia (energia quantizzata). Gli elettroni possono assumere solo valori quantizzati del loro momento angolare: mvr = n r = 5,292 10-11 n2 (m) E = -2,18 10-18 1 n2 h 2p se n = 1 n = 1, 2, 3, ...

h = costante di Planck
r = 52,92 (pm) a0 =raggio di Bohr

(J)

se n = 1

E = -2,18 10-18 (J)

Lelettrone assume energia passando da unorbita alla successiva. La stessa energia viene restituita quando lelettrone ripassa nellorbita sottostante

hn

Latomo

Rappresentazione schematica degli orbitali atomici (a) s e (b) p

Latomo

Configurazione elettronica di alcuni elementi

Elettronegativit

Numeri delettronegativit

Lelettronegativit una misura della capacit di un atomo di attrarre elettroni quando prende parte ad un legame chimico (cio il grado dattrazione degli elettroni da parte di un atomo)

degli atomi con i gusci esterni pi vuoti

I Legami Chimici

Legami forti

Legame Ionico

Legame Ionico

Legame Ionico

Forza di legame risultante per la coppia di ioni Na+ e Cl- in funzione della distanza interatomica a

Legame Ionico

Energia di legame risultante per una coppia di ioni in funzione della distanza interatomica a

Legame Ionico

Forza F ed energia di legame E per taluni legami ionici

Disposizione degli ioni Na+ e Cl- nel NaCl solido

Legame Covalente

Direzionalit del legame covalente


Il numero di coppie di elettroni (sia di legame che di non legame) del guscio elettronico di valenza influenza la direzione dei legami covalenti. Secondo la teoria VSEPR (Valence Shell Electron Pair Repulsion) i doppietti elettronici si dispongono in modo da minimizzare le repulsioni elettrostatiche.

Legame Covalente

Legame covalente nella molecola didrogeno (H2)

Legame Covalente

Andamento dellenergia di legame per il legame covalente

Legame Covalente

Struttura del diamante (C) con messa in evidenza dei legami covalenti direzionali

Configurazione tetraedrica dei legami covalenti del carbonio

Legame Covalente
Rappresentazione schematica degli orbitali elettronici: (a) l= 0 (elettrone nello strato s) e (b) l = 1 (lorientamento dellorbitale nello spazio definito dal numero quantico m)

Energia di legame E per taluni legami covalenti

Legame Metallico

Legame Metallico

Legame Metallico

Rappresentazione schematica della struttura elettronica di un metallo

Legame Metallico

Legame Metallico

Calori di sublimazione, a 25C, di alcuni metalli ed ossidi

I Legami Chimici

messi in comune tra 2 atomi

Legame Misto

Relazione tra la frazione del carattere ionico in un legame covalente e la differenza di elettronegativit

Legame Misto

Legame Misto: formazione di un dipolo permanente

Mentre il legame HH simmetrico, nel legame HCl gli elettroni di valenza sono maggiormente attirati dal nucleo Cl con formazione di un momento dipolare

Legame Secondario

Legame Secondario

Formazione del legame di van der Waals tra due molecole di argon

Legame Secondario

Esempio di legame idrogeno: molecola dacqua

Legame Secondario

Esempio di legame idrogeno: piano reticolare di un cristallo di Nylon

Confronto tra Materiali con Legami Diversi

Confronto fra i punti di fusione di taluni materiali caratterizzati da diversi tipi di legame

Confronto tra Materiali con Legami Diversi

Tipi di legame relativi a taluni materiali

Confronto tra Materiali con Legami Diversi

Influenza del tipo di legame sulle propriet dei materiali

Raggio atomico

Raggio ionico

Raggio ionico