You are on page 1of 9

LA VALIGIA DEL MONDO SEGRETO MARZO 1898

| Stampa |

La Pasqua di Resurrezione
Corrispondenza delle situazioni
solari nelle feste religiose

Per chi non lo sapesse, ecco alcune notizie sulla Pasqua di Resurrezione dal punto di vista del simbolismo
magico, che tuttuno col rituale della Chiesa Cattolica, dove l'ignoranza non ha alterato nulla.
Astronomicamente, il Sole G in Ariete m, al 19 grado di esaltazione segna la festa della Natura che
ringiovanisce, prendendo il simbolo del Sole, centro del nostro sistema planetario, come fonte di luce e
vita.
La Pasqua ebrea e cristiana, innanzi al simbolismo del culto sapiente della Natura, corrisponde alla pi
grande festa del Sole che gli antichi Egiziani celebravano nello stesso periodo in Heliopoli o citt del
Sole.
La quaresima rappresentata dalle lunazioni di preparazione sica, che nelle scuole di magia del
medioevo si chiamavano trasmutanti. Il digiuno risponde alla preparazione sica degli afliandi che
aspettano l'avvento della luce, cio il trionfo del Sole in Ariete, cio il risveglio della coscienza spirituale
generatrice dopo il sonno dellinverno e la veglia delle prime ore di quella luce potente che si aspetta col
corpo puro.
I critici esclusivamente astronomici, come il Dupuis, hanno avuto il torto, negando il Cristo storico, di
vedere nel corso del sole nelle dodici case dello Zodiaco altrettante personicazioni delleterno moto
dell'astro maggiore: mentre, ben studiando il rituale religioso e mettendolo in paragone col magico, si
troverebbe che in natura (e quindi in tutto il simbolismo che alle leggi generali di essa si riferisce) il corso
apparente del sole analogo all'ascensione del sole intellettuale nell'animo umano e che la vita del Cristo
analoga a tutte le leggi della natura simbolizzata.

Questo serpente attraversato dalla freccia, e che abbiamo segnalato come lo scudo magico del Conte di
Cagliostro, rappresenta la stessa idea che il rituale cattolico vorrebbe manifestare o rivelare con l'agnello
mistico attraversato dallasta di una bandiera del trionfo, che appunto al sabbato santo si mostra trionfante
sugli altari, dopo la passione del Cristo, cio dopo le sofferenze atroci del corpo bruto agellato,
insanguinato, no a che sul Calvario non compia lagonia, e lo spirito del Cristo trovi lequilibrio nella
Croce (l'equilibrio ideale): cos mentre il suo corpo scende nel sepolcro, Lui, gliuolo e parte del Dio
Unico, si appresta al trionfo della risurrezione raggiante di luce. Cos pel sole, cos pel cristo, cos per
lanimo umano, cos per ogni legge e corso di cosa naturale no a che il brutto sogno della vita
sensuale dura e la morte non segna il risveglio dell'anima umana nell'eterno vero!
KREMMERZ

Linuenza degli astri sugli affari della terra

Nel numero di febbraio della rivista Modern Astrology, secondo la tavola cabalistica, la unione di Marte e
Mercurio non una combinazione molto paciera ed i segni dei tempi indicano un terribile anno di contese,
frodi e guerre. Gli Stati Uniti di America governati da Mercurio sentiranno lelemento Marziale sorgere
nel suo mezzo se veramente questo sistema particolare di ciclo ha alcun valore reale.
Nello stesso numero vi la riconferma di una vecchia dottrina concernente l'inuenza della luna. un
fatto ben conosciuto fra i contadini che gli alberi piantati ed i semi seminati nella decrescenza o vani della
luna mai crescono, mentre da molto tempo gli antichi loso osservarono che la sua inuenza occulta si
estendeva persino a cose di affari in generale raccomandavano quindi di non cominciare mai cose
importanti nel periodo della decrescenza, poich una lunga esperienza ha provato che appena vi la met
di probabilit di riuscita ed, al contrario, gli affari o speculazioni di qualunque genere cominciati nella
crescenza lunare hanno una prospettiva molto migliore di successo per lassenza degli ostacoli naturali
che s'incontrano nel periodo opposto.
Secondo i trattati del medioevo, noi aggiungiamo, specialmente per quanto concerna i negozi mercantili o
nanziari, le lunazioni di m e n si stimavano favorevolissime in luna crescente, specialmente nelle
coincidenze di s coi pianeti favorevoli inuenza neutra. Trovandosi s in ascendente la combinazione,
come in questo anno, per chi sa usarne di esito sicuro. Ricordiamo che i contrapposti favorevoli della
luna nella, costellazione di t, sono identicamente favorevoli e propizii nelle cose di amore, matrimonio,
generazioni ecc.
Tutto nel modo di saper bene usare le inuenze degli astri, ed averne un giusto criterio.

Due giorni nel mondo dei defunti
W.A. Laufman, ben noto quale viaggiatore, ha Minneaplis (America), racconta una istoria assai
straordinaria. Egli dice: "Sono stato morto quasi due giorni, con l'appicazione della elettricit fui
risciuscitato, ma durante la morte, rivestito di un'altra forma, io passeggiavo nella mia camera, uscivo ed
entravo a piacer mio, mentre ascoltavo tutto quanto si diceva sul mio conto.
"Questo insolito stato, egli continua, l'ho provato due anni fa, quando fui ammarato a Mankato. Il 26
dicembre, alle 11 del mattino, riconosciuto per morto il mio corpo fu consegnato alle Pompe funebri; in
quell'istante funesto, ebbi subitamente coscienza di una sensazione indescrivibile che cominciata dai piedi
percorreva tutto il corpo e sfuggiva dalla estremit della testa. Osservai allora che una certa cosa, simile
ad un leggiero globo di bambagia e nuvoloso, usciva dal mio corpo, si stendeva e prendeva la forma di un
uomo per lo meno tre piedi pi alto di me. Fermatomi nel mezzo della mia camera, vedevo distintamente
il mio corpo disteso sul letto.
"Abbandonando la stanza, incontrai uno dei medici e mi meravigliai che non mi dicesse nulla. Siccome
quegli non faceva atto alcuno per fermarmi, uscii in istrada, e mentre passeggiavo, incontrai un antico
conoscente al quale cercai di battere sulla spalla, in modo di saluto; il mio braccio passava attraverso il
suo corpo; non parlavo, ma cercando di picchiarlo di nuovo sulla spalla, non riuscii per anco ad attirare la
sua attenzione. Io lo seguivo a passo a passo (sic). Io vedevo traversare la strada e guardare in una vetrina
una ruota Ferris in miniatura. (il signor Laufman possiede lettere e telegrammi comprovante che quel
signore era in quel tal luogo, quel tal giorno, ammirando appunto la piccola ruota in parola).
"Lasciando allora il signor Blose, sono andato all'ospedale per vedere il mio corpo: trovai la porta chiusa;
ma vedevo nella camera e passai a traverso la porta guardando un momento il mio corpo. Quando uscii,
trovai i medici che stavano discutendo sul mio caso. Resrai con essi no all'arrivo di mio fratello; e
riconobbi in questo un sentito dolore alla vista della mia ciera cadaverica.
"Stavo lungo e disteso, inerte da trentott'ore e restai coi medici e con mio fratello, udendo tutto quello che
dicevano. I medici colevano fare l'autopsia, mio fratello vi si opponeva.
"Certo, voi adesso vorreste sapere com' che sono stato reintegrato nel mio guscio?
"Eccovi come:
"Uno specialista, desiderando fare un esperimento elettrico con un nuovo istrumento, mio fratello vi
acconsent. Allora li accompagnai al mio letto di morte per vedere l'operazione. Quando gli istrumenti
furono assicurati ai miei piedi, provai la sensazione di un atroce dolore in tutto il corpo, nel quale
riconosceva di essere rientrato per riprendere pieno ed intero possesso delle mie facolt umane.
(dal Bordeland).
La signora di Thbes e la chiromanzia profetica
Ecco le parole con le quali Mad.
a
di Thebes racconta la triste predizione che ella fece al signor di Mors
prima che partisse per la spedizione africana che ebbe per lui il noto esito letale.
In una sera del decorso inverno io pranzavo in casa del Dr. Triper, il celebre medico elettricista e amico, al
pari di me, del nostro indimenticabile Dumas. Erano presenti il Dr. Farre, lui pure amico di Dumas, il Dr.
Acquelin, il colonnello principe di Polignac, il Dr. Depoux ed alcune signore di cui non ricordo il nome,
tutti amici del marchese Mors, che era anche lui fra i convitati.
Dopo il pranzo, siamo passati nel salone e abbiamo tenuta una seduta di chiromanzia. Le dame hanno
naturalmente presentato per le prime le mani; gli uomini dopo.
Sono stata io a domandare al marchese di Mors di lasciarmi vedere la sua mano poich eseaminare la
mano di un uomo che aveva gi preso parte a tanti avvenimenti costituiva per me un bellissimo studio.
Mi pare ancora di vederlo, appoggiato col gomito al caminetto del salone, e ricordo la mia commozione
leggendo la morte violenta in modo marcato, nella mano destra, mano della volont.
Domando al Marchese:
-- Debbo dire ogni cosa?
-- Senza dubbio, signora, mi rispose di Mors con cortesi maniere; in caso contrario la cosa non avrebbe
interesse.
-- Ebbene! Voi avete col scritta la morte violenta, morte orribile, morte in viaggio, per opera vostra,
perch voi lo volete, e questo, a quarantadue anni. La vostra mano sinistra invece, che quella del fato,
rivela gli onori, la riuscita e una salute portentosa; dunque gli di proprio arbitrio e per opera vostra che
correte a morte.
Uno dei presenti -- Non ricordo pi chi -- credo sia stato il Dr.Paquelin gli disse:
-- Lo vedete, amico mio; voi avete torto.
La conversazione divenne allora generale, nel salone, sulle scienze occulte, con varie opinioni secondo lo
scietticismo degli uni, la credenza assoluta degli altri.
Il signor di Mors non era n credente n scettico. Lo tenevo fermo, perch avevo scorto nella sua destra
un taglio nella linea della vita a quarantadue anni e delle stelle enormi su quello che si chiama il piano di
Marte della mano.
Queste stelle implicano sempre ferite violente, improvvise, sovratutto con un tipo Giove e Marte, astri che
dominavano il signor di Mors. Giove predilige gli onori e Marte venendo ad immischiarsi nella faccenda,
giuocoforza acquistarli colla lotta e le battaglie, trascurando la prudenza. Quando Marte domina Giove
si comprende di leggieri, si trascura la prudenza, nono si fa uso della diplomazia.
Ci osservando, e forte della mia convinzione, feci ogni sforzo per dissuadere il signor di Mors dai
viaggi lontani. Poich debbi aggiungere che nelle mani i viaggi sono indicati con molta precisione, i
lunghi viaggi ben inteso, e in quelle del Marchese di Mors le stelle si trovavano sopra le linne di viaggi
ed esse indica appunto la morte violenta.
Il Marchese mi disse allora:
--La vostra predizione, signora, capita in mal punto, io mi accingo ad andare fra i selvaggi.
-- Oh! signore, gli riposi, non partite, non partite, altrimenti siete un uomo morto!
Il signor di Mors riett un istante torcendosi i baf, poi con grandissima calma mi ripose:
-- Non metto per nulla in dubbio la chiromanzia, ma partir lo stesso. La sola concessione ch'io possa
farvi quella di essere molto prudente.
Dopo ci si parl d'altro,
Questa narrazione stata confermata da tutti i testimoni, specialmente dal Dr. Pquelin in una lettera che
egli pubblic l'indomani sulla "Libre Parole.

NOTIZIE CRITICHE

+ Il sesto senso o la quarta dimensione, che si sente spesso nei discorsi di scienze occulte e spiritismo in
bocca a coloro che desiderano fare dopo le loro ricerche una esposizione ragionata dei fenomeni, trova
degli oppositori o contradittori in alcuni scrittori americani. Nel Banner of Light di Boston del 5 marzo il
signor G. B. Stebbins cos scrive:
Non ho mai creduto in questi termini, quale indicatori di cose reali, non li ho mai adoperati, e sono
spesso rimasto sorpreso di vederli usati da persone intelligenti. Sono quindi lietissimo di trovare nel
Philosopher Journal del 10 febbraio un articolo di W. A. Bowman di Los Angeles meridionale, nel quale
tali parole sono ritenute gravi errori che hanno guadagnato terreno per l'uso che ne hanno fatto scrittori di
voluta autorit scientica .
Egli dice:
Innanzi tutto quelle parole sono una erronea intelligenza ed una impropria denominazione dei poteri
psichici manifestati in fenomeni quali la chiaroveggenza, la chiara udizione, la lettura del pensiero e
simili. Questi occulti poteri sono attribuiti da valenti scrittori a ci che essi chiamano un sesto senso.
L'errore manifesto e non regge alla analisi pi superciale. Noi possediamo cinque sensi sici, ognuno
adatto alla percezione di certe qualit negli oggetti esteriori, ed ha avuto ognuno il suo proprio nome,
come vista, udito etc.
Ora, un senso addizionale per esser coordinato e numerato insieme agli altri cinque, deve differire da
questi, come questi differiscono tra loro, cio a dire deve essere adatto a qualche nuova ed aggiunta
qualit o condizione degli oggetti esteriori che non percepita da nessuno degli altri sensi. Un siffatto
senso addizionale non dovrebbe essere indicato da una mera designazione numerica, quale quella di sesto
senso; ma richiederebbe, al pari dei rimanenti, un nome proprio e speciale, appropriato alle sue funzioni
come lo hanno gli altri. Invece, questo cos detto sesto senso non soltanto lasciato nella infelice
condizione di esistere senza una qualsiasi specica funzione o denominazione, ma patentemente
identicato e confuso con gli altri sensi, essendo indetto ad usurpare le loro funzioni, quelle delludito,
della vista etc.. Un siffatto confusionismo facilmente spiegato.
Basta porre questi occulti poteri nel campo che loro compete, non gi sul piano sico coi sensi sici, ma
sul piano psichico coi sensi psichici. Questo occulto potere non la scoverta di un senso novello
annoverato insieme agli antichi sul piano sico; esso la rivelazione e lo sviluppo di un perfetto
complesso dei sensi, corrispondenti con questi in nome e funzioni, ma interamente sopra un altro piano
cio quello psichico, quello spirituale. Esso sempre vista, udito, tatto etc. non per fatto dei sensi esterni e
corporei, ma per quello dei sensi interni e spirituali. Non si parli quindi pi di questa vaga e indeterminata
invenzione del sesto senso.
La conclusione del Bowman dichiarante il sesto senso una vaga e indeterminata invenzione ed il suo
ardente desiderio che non si abbia pi a udirne parlare anche la mia e lo stata sempre dal giorno che
per la prima volta ne intesi a discorrere.
Io sono di avviso nel proposito che i nostri sensi esteriori, tanto utili nella nostra vita terrena, sono
rudimentali e limitati; ma quando il corpo sico muore essi si concentrano nellinterno; quelle attitudini
che essi hanno esplicate in questa vita sulla terra cessano di esistere e funzionare, e diventano gli agenti
del sorgente, etereo corpo spirituale nelle pi ampie e perfette condizioni di una vita migliore. Allora noi
saremo del tatto chiaroveggenti che la vista pi lontana e pi ne dellocchio spirituale succeduta a
quella dellocchio materiale di quaggi. E cos accade del pari per tutti gli altri sensi.
Nessun nuovo senso va dunque aggiunto; ma si riconosca luso pi perfetto di quelli che qui abbiamo, i
quali vengono ad essere adibiti in usi adatti a nuove condizioni e in orizzonti novelli.
In quanto alla quarta dimensione dello spazio dello Zllner, con tutto il rispetto dovuto al suo merito
distinto ed ai servigi resi alla scienza, io non posso riconoscere n luso n la ragione scientica di quella
teoria. Possa essa cadere nel disuso e nelloblio in cui gli errori degli uomini dotti ed anche eminenti sono
pietosamente sepolti.

+ Il signor H. Louatron si occupa nellEcho du Merveilleux della Madonna miracolosa di Frascati e
dell'Addolorata di Campocavallo presso Osimo,
L'Autore passa a rassegna i fenomeni attribuiti a immagini sacre. Pensiamo che questo studio dovrebbe
attirare l'attenzione degli studiosi per determinare con precisione storica molti avvenimenti d'indole
religiosa che entrano nel dominio dei fenomeni sovrumani e che a torto si connano al solo campo della
cieca fede.
In Italia, nei santuarii antichi e moderni del mezzogiorno specialmente, si troverebbe una larghissima
messe di avvenimenti meravigliosi e di raffronti interessanti.
Il signor Louatron trovi tra noi qualche attento e studioso imitatore e ad UNO studio imparziale e sereno
apriremo le pagine della nostra rivista.

+ Il signor Gaetano Brussi comincia a pubblicare negli Annali dello Spiritismo in Italia alcuni appunti
storici ufciali tratti dallArchivio Metaurense della Provincia di Pesaro e Urbino, sulla relegazione e
morte nel Forte di S. Leo di Giuseppe Balsamo Conte di Cagliostro. Comincia dal 21 aprile 1791.
notevole in data del 16 settembre 1701 la notizia che il Conte prigioniero del papa digiunava tre volte
per settimana, mentre i sacri carcerieri chi sa quante bistecche divoravano in nome dello spiritualismo
ofciale:
Al 18 settembre il castellano comunica al segretario di Stato in Roma che in un lunario sequestrato al
Balsamo verano diverse strane predizioni. Eccone una: Pio VI per aderire alle brame della Regina di
Francia ha procurata la mia pena e dellinnocenza... Guai alla Francia e guai per Roma e suoi aderenti.
Si sa come Maria Antonietta nisse e come Napoleone avesse accarezzato il Pontece che da carceriere
diventava carcerato!
Ma delle altre profezie segnate nel lunario non si conservano altrimenti memorie.

+ Telegrafano al giornale lAranti in data del 24 marzo ultimo da Padova, che l'ingegnere Carlo Piva. in
Rovigo uccise il dott. G. B. ERMACOVA il notissimo condirettore della Rivista di Studi Psichici, l'opere
del quale gi precedentemente abbiamo encomiato. Addolorati per la perdita di un sereno studioso dei
fenomeni psichici, diamo il triste annunzio.

+ In occasione della morte di Felice Cavallotti e dei resoconti dati posteriormente dai giornali politici da
notarsi il caso del Cavallotti che commemorando il Sineo, proventi di morire, predisse al prof. Bovio che
tra pochi giorni lo avrebbe commemorato. Pi notevole ancora la confessione del Bovio che assicura di
aver avuto sempre il peggior presentimento per l'esito del duello col Macola: tanto pi preziosa la
dichiarazione dellillustre scrittore in quanto che la prolusione da lui fatta al corso universitario di questo
anno sui Pregiudizii del secolo, nei quali pregiudizii come entrano magia ed occultismo e cabala,
potrebbero entrare anche i casi di presentimento o di premonizione, di cui lo scrittore chiarissimo ci d un
esempio.

+ La chiesa cattolica, apostolica, romana ammette che la terra sia infestata da spiriti buoni e da cattivi.
Tanto che l'attuale papa Leone XIII ha spedito a tutte le chiese una orazione che si recita dal prete dopo la
Messa, per tenere lontani gli spiriti immondi.
Pubblicheremo l'orazione appena ce ne verr lopportunit.

+ Nel n. di gennaio dellInitiation il dott. Papus, commentando lopera di realizzazione del compianto
Stanislao di Guaita, accenna in breve alla storia dellultimo decennio di propaganda del martinismo.
Nella semplicit dell'esposizione, emerge chiarissimo il concetto continuativi delle tradizioni occultiste
occidentali, sotto la protezione del genio francese. AI 1887, cio undici anni or sono, pochi valentuomini
di opinione fermissima, si riuniscono per impedire che la direzione della propaganda iniziatica si
accentrasse a Londra. E dieci anni furono sufcienti per curare nella letteratura, nellarte, nel campo della
scienza tutto un enorme movimento di progresso degli studii occulti, preludendo al sole di verit che deve
rischiarare le menti di tutti i materialisti esclusivi.
A questo proposito mi pare opportuno far notare ai miei lettori che molto spesso ricorre nei giornali
speciali delle nostre scienze sintetiche accenno a questa o quella scuola di occultismo: come sul rovescio
della copertina del Mondo Secreto si pu leggere il nostro avviso personale che la VERIT UNA e che
sotto tutte le forme, sotto le differenti vesti, sempre la stessa.
Personalmente (se m'inganno, mi si perdoni la franca confessione) non credo che gli occidentali abbiano
bisogno di ricorrere a tutta la logologia sacra e alla teologia indiana e bramanica per determinare forze,
intelligenza e divinit che nel paganesimo greco-latino e nell'antichit egizia troviamo rivestite ed
interpretate con simboli ove pi poetici ed ove pi consoni alla intellettivit degli europei e di
conseguenza non ho stimato opportuno che raramente ricordare per mera erudizione del lettore vocaboli
di teosoa indiana o americano-indiana.
Quando volessero gli Europei restare terra terra nel campo atavico dei padri, basterebbe esaminare,
sviscerare, spiegare e rivelare il simbolismo cattolico, degno dello studio di ogni discepolo di magia......
mentre la pi gran parte del clero ne ignora o ne sconosce il senso vero.
Nel prossimo fascicolo pubblicher un articolo del signor Mario Decrespe sullEsoterismo, le dottrine e il
Congresso dell'Umanit che tocca questa delicata e profonda questione.

+ Il Sig. S. C. Ouseley nel Light del 12 Marzo rivolge una domanda al Direttore, se nella societ
internazionale umana per lo sviluppo dello amore universale proposto da diversi non sia il caso di
includere gli animali che da secoli sono stati oppressi e maltratti dai fratelli pi forti, uomini e donne, e se
allAmatevi l'un collaltro non debba aggiungersi tutte creature di Dio oppure fra tutte le creature
viventi poich tutti convivono nellunica vita.

+ In una lettera condenziale del nostro amico dott. D. M. di Palermo leggo: in quanto alle fotograe
spiritiche, di cui si occup il MONDO SECRETO del Gennaio, vada cauto; in America vi ha messo
mano la speculazione. Comech losservazione che mi vien fatta amichevolmente pu esser sorta in
niente ad altri, io rispondo pubblicamente, che lItalia non l'America e che gli Italiani per il loro troppo
buon senso rappresentano nel mondo civile troppo, direi purtroppo, la serena esperienza senatoriale dei
tempi antichi, e certe speculazioni non farebbero breccia.
In questo fascicolo avrei pubblicato la gura di uno spettro medianico fotografato a Firenze in casa della
Contessa Elena Mainardi che gentilmente ci ha regalato una copia originale di questo saggio. Il clich per
la stampa non ci e giunto in tempo per stamparlo ora, ma prometto pel prossimo fascicolo di darlo in pasto
a tutta la curiosit scettica degli osservatori miscredenti: appena si abbiano i principi rudimentali dell'arte
di Daguerre, il lettore potr dalla riproduzione intendere che dove non facessero fede solenne la lealt
degli sperimentatori, l'indecisione dei contorni proprio e speciale delle condensazioni uidiche, come si
veggono nei primi esercizi di visione astrale. D'altronde il signor H. Fourtier nel giornale La Nature (13
gennaio 1894) gi agli studiosi raccont tutte le storielle americane edicanti, condendo la narrazione con
le pi scettiche considerazioni, in opposto a quanto ne ha scritto il Russell-Wallace, che non un primo
arrivato nelle scienze sperimentali.
Il Fourtier scrive: Secondo i giornali americani colui che scopr la fotograa spiritica sarebbe stato certo
Mumler, incisore abilissimo impiegato nella casa Bigelow, una delle principali fabbriche di orecerie di
Boston. Nei suoi momenti di libert egli si occupava di fotograa, ed un giorno scoprendo una placca, fu
colpito di veder comparire accanto alla immagine del modello, una testa leggermente impressa; qualche
giorno dopo il medesimo fenomeno si riproduceva.
Era il 1861, la follia delle tavole giranti era nel suo colmo in America; Mumler parl della sua scoperta
nei giornali, questi la propalarono a gara: la fotograa spiritistica era nata. pi che probabile che
l'accidente occorso a Mumler era dovuto, come stato dimostrato in seguito, alla pulitura imperfetta della
lastra che aveva gi ricevuta una precedente impressione; al secondo sviluppo, la prima immagine
ricompariva ma sfumata. Mumler, uomo molto intelligente, seppe rendere costante il fenomeno;
abbandon l'incisione e and a montare a Nuova York un gabinetto di fotograa spiritistica che non tard
a prosperare, con gran gelosia dei suoi confratelli non spiritisti; questi lo attaccarono innanzi ai tribunali;
ma l'ingegno americano molto vasto, come dice l'autore da cui tolgo questo racconto: Fu riconosciuto
che non vi era misticazione di sorta, ed egli fu onorevolmente prosciolto.
Cos ebbe principio la fotograa degli spiriti in America e non fece che crescere, con fortuna diversa
per, vero che nel 1865, una sentenza del tribunale di Buffalo dichiara espressamente che i fotogra
spiritisti sono degli scrocconi.
Intanto, nel 1884, si annunziava una nuova edizione della Bibbia con fotograe autentiche di Abramo,
Mos, Davide... ottenute per mezzo dello spiritismo. In Francia quando le teorie spiritiche furono
allordine del giorno, la fotograa medianimica non manc di far capolino, ma la sua odissea fu breve e
lamentevole.
In Inghilterra, ebbe ed ha tuttora numerosissimi adepti fra i quali non siamo poco sorpresi di riscontrare
il nome del dotto autore della teoria della materia radiante. I giornali fotograci si occupano di tanto in
tanto di questa faccenda e quest'anno pur anche il Britisch Journal of Photography pubblica un articolo di
Truil Taylor scritto in quello stile di causticit a freddo innanzi al quale lo spirito si arresta sconcertato.
Lautore ammette che a somiglianza di certi corpi uorescenti che non diventano visibili se non in certi
raggi colorati, come il chinino nel violetto carico, pu accadere che le emanazioni uidiche abbiano una
specie di uorescenza capace di impressionare le placche ma senza azione sulla nostra retina. Egli
racconta a questo proposito laneddoto di una giovanotta di umore gioviale che, istruita delle propriet del
solfato di chinino, si dipinge sulla fronte, con una soluzione di questo sale, un teschio di morte e delle
ossa in croce, strana pittura che come si sa rimane invisibile. Ci fatto, va a posare da un fotografo; questi,
pel quale la chimica aveva ancora numerosi segreti, indietreggia spaventato vedendo su parecchie prove
successive apparire quei lugubri segni di morte. Fugge spaventato dal parroco del luogo a domandargli il
soccorso delle sue preghiere.
Laneddoto curioso, ma dobbiamo confessare che abbiamo tentato invano di ripetere lesperimento
sopra noi stessi. Sapevamo che riesce benissimo in certe circostanze; cos se si scrive con una soluzione di
chinino sopra un foglio di carta il clich riproduce lo scritto che locchio era incapace di distinguere.
Sicch senza negare il fatto, noi ci contentiamo, per darne spiegazione, di credere che la nostra pelle non
ha la candidezza marmorea della fronte della giovane miss.
L'autore, una delle sommit del partito fotograco inglese riferisce in seguito i suoi propri esperimenti:
egli si serve di una camera stereoscopica e ottiene delle immagini spettrali in presenza di un medium del
quale non si comprende bene la parte, perch egli confessa, che invece di evocare gli spiriti, rietteva
sulla probabilit di accomodarsi in un angolo del vagone che lo ricondurrebbe a casa la sera (sic).
Il medium, secondo Taylor, non agisce dunque che in azione catalettica. Esaminando le immagini in uno
stereoscopo l'autore si accorge che esse hanno dovuto essere ottenute con un mezzo differente
dall'obbiettivo adoperato, esse non sono sovrapponibili e hanno dovuto esser fatte con uno strumento per
lo meno di fuoco pi lungo; ora le placche sono state comprate da uno dei migliori fornitori di Londra e le
legature della scatola non sono state rotte che al momento di operare, e con la maggiore attenzione;
l'autore nisce senza voler concludere su queste cose extra naturali. A voce alta noi faremo come lui.......
ma a voce bassa!......
In America, la fotograa spiritistica continua il corso delle sue gesta; a Nuova-York appare un organo
speciale, il Medium che di tanto in tanto pubblica delle fotograe spiritualiste, come per esempio il ritratto
di una giovane attrice, miss Power, morta da poco e che aveva avuto nelle produzioni teatrali successo
notevole.
Dopo questo il Fourtier accenna al mezzo come fotogracamente si pu corbellare il pubblico: ma il
Mondo Secreto si occupa precisamente delle fotograe non fatte con processi speciali per impostura e non
trovo, n strano n nuovo che un impostura come quelle originate in America possa partorire esperimenti
e prove molto serie, che meritano tutta l'attenzione degli uomini di scienza.
KREMMERZ.
Ultimo aggiornamento (Domenica 15 Aprile 2012 22:46)