You are on page 1of 32

34567

1 5 DICE M BRE 201 4

ARTICOLI DI STUDIO
_________________________________________________________________________________________________________________

_________________________________________________________________________________________________________________

_________________________________________________________________________________________________________________

_________________________________________________________________________________________________________________

2-8 FEBBRAIO

9-15 FEBBRAIO

16-22 FEBBRAIO

23 FEBBRAIO 1 MARZO

Ascoltate e
aerrate il
signicato

Aerrate il
signicato?

Arontiamo uniti
la ne di questo
vecchio mondo

Apprezzate ci che
avete ricevuto?

PAGINA 6 CANTICI: 92, 120

PAGINA 11 CANTICI: 97, 96

PAGINA 22 CANTICI: 107, 29

PAGINA 27 CANTICI: 89, 135

ARTICOLI DI STUDIO
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Ascoltate e aerrate il signicato


Aerrate il signicato?

COSTA RICA
IN COPERTINA: In Costa Rica alcuni
di quelli che si godono la spiaggia di
Tamarindo, bagnata dal Pacico,
sono felici di scoprire che nel futuro
potranno coltivare e godersi un paradiso che abbraccer lintera terra

PROCLAMATORI

29.185
PIONIERI

Cosa possiamo fare per comprendere il signicato delle parabole di Ges? Questi due articoli mostrano come analizzarne
sette. Ci aiutano anche a capire come mettere in pratica nel
ministero cristiano le lezioni che traiamo da tali parabole.
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Arontiamo uniti la ne
di questo vecchio mondo
Apprezzate ci che avete ricevuto?
In un mondo in cui molti giovani si concentrano solo su se
stessi, perch i giovani cristiani dovrebbero cercare di rimanere uniti al popolo di Dio? Questi articoli prenderanno in esame
esempi sia positivi che negativi, e aronteranno questioni che
potranno aiutare giovani e meno giovani a fare scelte sagge.

2.858
Il nome di Dio, Geova,

Joba
in lingua bribri

Jehov
in lingua cabcar
Ci sono due congregazioni e due
gruppi in lingua bribri, e tre congregazioni e quattro gruppi in lingua cabcar. Entrambe sono lingue native
americane

IN QUESTO STESSO NUMERO


__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

3 Conosceva la via
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

4 Geova benedice riccamente lo spirito volenteroso


__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

16 Ricordate?
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

17 Dovreste cambiare idea?


__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

21 Domande dai lettori


__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

32 Indice dei soggetti trattati nel 2014

34567
`
Questa pubblicazione non e in vendita. Viene distribuita nellambito di unopera mondiale di istruzione biblica sostenuta mediante contribuzioni volontarie. Salvo
`
diversa indicazione, la versione biblica usata e la
Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture con
riferimenti.

December 15, 2014


Vol. 135, No. 24 Semimonthly ITALIAN

`
La Torre di Guardia e un periodico quindicinale edito in
Italia dalla Congregazione Cristiana dei Testimoni di
Geova, Via della Bufalotta 1281, Roma. Direttore
responsabile: Romolo DellElice. Reg. Trib. Roma
n. 14289 - 10/1/1972. Stampata in Germania da:
Wachtturm Bibel- und Traktat-Gesellschaft der Zeugen

Jehovas, e. V., Selters/Taunus. Druck und Verlag:


Wachtturm Bibel- und Traktat-Gesellschaft der Zeugen
Jehovas, e. V., Selters/Taunus. Verantwortliche Redaktion: Ramon Templeton, Selters/Taunus. 5 2014 Watch
Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania. Printed
in Germany.

Conosceva
la via
GUY HOLLIS PIERCE, membro del Corpo Direttivo
dei Testimoni di Geova, ha terminato la sua vita
terrena marted 18 marzo 2014 allet di 79 anni.
Si concretizzata cos la sua speranza di essere
uno dei fratelli di Cristo risuscitati in cielo (Ebr. 2:
10-12; 1 Piet. 3:18).
Guy Pierce nacque il 6 novembre 1934 a
Auburn, in California, e si battezz nel 1955. Nel
1977 spos la sua amata Penny e insieme crebbero i loro gli. Il fatto che fosse un padre di famiglia contribu ai suoi modi paterni. Nel 1982 divenne pioniere insieme a Penny e dal 1986 serv
come sorvegliante di circoscrizione negli Stati
Uniti per 11 anni.
Nel 1997 Guy e Penny Pierce entrarono a far
parte della famiglia Betel degli Stati Uniti. Il fratello Pierce lavor nel Reparto Servizio e nel 1998 fu
nominato assistente del Comitato del Personale
del Corpo Direttivo. Il 2 ottobre 1999, alladunanza annuale della Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania, fu annunciata la nomina del
fratello Pierce come membro del Corpo Direttivo.
Nel corso degli ultimi anni ha prestato servizio nel
Comitato del Personale, degli Scrittori, Editoriale e
dei Coordinatori.
Grazie al suo sorriso caloroso e a uno spiccato
senso dellumorismo, il fratello Pierce si faceva
amare da persone di ogni ambiente e cultura. Tuttavia le qualit che lo rendevano particolarmente
caro agli altri erano lamore, lumilt, il rispetto per
le leggi e i princpi di Geova, nonch la completa
ducia in lui. Per Guy Pierce era pi probabile che
15 DICEMBRE 2014

il sole non sorgesse piuttosto che le promesse di


Geova non si adempissero, e desiderava trasmettere questa verit al mondo intero.
Il fratello Pierce era instancabile nel servire
Geova: si alzava presto al mattino e spesso restava al lavoro no a notte inoltrata. I suoi viaggi per
incoraggiare i fratelli e le sorelle lo hanno portato
in tutto il mondo e non era mai troppo occupato
da trascurare beteliti e altri che cercavano la sua
compagnia, i suoi consigli e il suo aiuto. Anche a
distanza di anni, i fratelli ricordano la sua ospitalit, la sua amicizia e lincoraggiamento che dava
usando le Scritture.
Il nostro fratello e caro amico lascia la moglie e
sei gli, nonch nipoti e pronipoti. Aveva inoltre innumerevoli gli spirituali. Sabato 22 marzo
2014, presso la Betel di Brooklyn, il fratello Mark
Sanderson, anche lui membro del Corpo Direttivo,
ha pronunciato il discorso funebre. Ha parlato, tra
le altre cose, della speranza celeste del fratello
Pierce e ha letto le parole di Ges: Nella casa del
Padre mio ci sono molte dimore. [...] Se sar andato e vi avr preparato un luogo, verr di nuovo
e vi ricever a casa presso di me, anch dove
sono io siate anche voi. E di dove io vado, voi conoscete la via (Giov. 14:2-4).
Il fratello Pierce ci mancher tantissimo. Ma
che gioia sapere che conosceva la via per la sua
dimora eterna!

Geova
benedice riccamente
lo spirito volenteroso
IL NOSTRO Creatore ha conferito dignit agli esseri umani dotandoli dellinestimabile dono del libero arbitrio. Inoltre benedice riccamente chi usa
tale dono in modo altruistico per promuovere la
vera adorazione, e chi contribuisce a santicare il
Suo nome e a sostenere il Suo meraviglioso proposito. Geova non desidera che gli ubbidiamo in
modo meccanico, spinti da minacce o sotto coercizione. Al contrario, apprezza molto ladorazione
che gli rendiamo spontaneamente, motivati da sincero amore e profonda gratitudine.
Per esempio, mentre gli israeliti si trovavano nel
deserto del Sinai, Geova comand loro di edicare
un luogo di adorazione. Disse: Prendete di fra voi
una contribuzione per Geova. Chiunque di cuore
volenteroso la porti come contribuzione di Geova
(Eso. 35:5). Ciascun israelita poteva donare secondo le sue possibilit e ogni contribuzione volontaria, indipendentemente da cosa fosse o quanto valesse, poteva essere utilizzata in modo opportuno
al ne di adempiere il proposito di Dio. Come reag il popolo?
Ognuno il cuore del quale lo spinse, ognuno
lo spirito del quale lo incit, port unoerta mosso da un cuore volenteroso. Sia uomini che donne portarono di buon grado qualcosa per lopera
di Geova: fermagli, orecchini, anelli, oro, argento,
rame, lo turchino, lana tinta di porpora, bre di
colore scarlatto, lino pregiato, pelo di capra, pelli

di montone tinte di rosso, pelli di foca, legno di acacia, pietre preziose, balsamo e olio. Alla ne, il materiale risult suciente per tutto il lavoro da fare,
e pi che suciente (Eso. 35:21-24, 27-29; 36:7).
Non furono tanto le oerte materiali a dare a
Geova la gioia pi grande, quanto lo spirito volenteroso di coloro che, in questo modo, sostennero la pura adorazione. Gli israeliti inoltre si
sentirono spinti a donare tempo e manodopera.
Il racconto dice: Tutte le donne che erano sagge
di cuore larono con le loro mani, [...] tutte le
donne il cuore delle quali le spinse con sapienza
larono il pelo di capra. Geova diede inoltre a
Bezalel sapienza, intendimento e conoscenza e
ogni sorta di arte. In eetti Dio diede a Bezalel e
a Ooliab le capacit necessarie per compiere tutto il lavoro che era stato loro adato (Eso. 35:25,
26, 30-35).
Nellinvitare gli israeliti a donare, Geova aveva
piena ducia che ognuno di cuore volenteroso
avrebbe sostenuto la vera adorazione. A sua volta benedisse generosamente chi mostr uno spirito volenteroso, dandogli guida e gioia immensa. In
questo modo, Geova dimostr che, quando benedice lo spirito volenteroso dei suoi servitori, pu far
s che non manchino loro n le risorse n le competenze per portare a termine il suo proposito (Sal.
34:9). Geova benedir di certo il nostro spirito volenteroso se lo serviamo in modo altruistico.
LA TORRE DI GUARDIA

MODI IN CUI ALCUNI SCELGONO DI CONTRIBUIRE


PER LOPERA MONDIALE
Come ai giorni dellapostolo Paolo, anche
oggi molti mettono da parte qualcosa, cio
stabiliscono una certa somma di denaro da
mettere nella cassetta per le contribuzioni recante la scritta: Contribuzioni per lopera mondiale (1 Cor. 16:2). Ogni mese le congregazioni inviano queste contribuzioni allucio dei
Testimoni di Geova che cura lopera nel loro
paese. Si possono anche fare contribuzioni direttamente a un ente legale utilizzato dai Testimoni di Geova nel proprio paese o, in Italia, alla
Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova. Per sapere qual il principale ente legale
dei Testimoni di Geova nel vostro paese potete
contattare la liale che cura lopera nel paese
stesso. Lindirizzo della liale disponibile sul
sito jw.org. Le contribuzioni che possono essere fatte direttamente sono le seguenti:

Dovrebbero essere accompagnate da una


lettera che spieghi che si tratta di una contribuzione soggetta a condizioni. Per maggiori
informazioni vogliate contattare la Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova.

CONTRIBUZIONI SENZA CONDIZIONI

Beni immobili: Beni immobili che presentino


determinate condizioni possono essere donati
come oerta. Prima di intestare qualsiasi bene
immobile mettetevi in contatto con la Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova o con
la liale che cura lopera nel vostro paese.

Si possono eettuare contribuzioni tramite


bonico bancario, carta di credito o carta di
debito. In alcune liali anche possibile utilizzare il sito jw.org o altri siti dedicati.
Possono essere, inoltre, contribuzioni in denaro, gioielli o altri oggetti di valore. Anche
le imprese possono eettuare contribuzioni
a favore della Congregazione Cristiana dei
Testimoni di Geova. Dovrebbero essere accompagnate da una lettera che spieghi che
si tratta di una contribuzione senza condizioni. Per avere informazioni in merito a come
contribuire, possibile contattare direttamente la Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova.

CONTRIBUZIONI SOGGETTE A CONDIZIONI


Consistono in contribuzioni in denaro di cui
il donatore pu richiedere la restituzione in
caso di necessit.
15 DICEMBRE 2014

OFFERTE CHE SI POSSONO PIANIFICARE


Oltre alle contribuzioni in denaro o oggetti di
valore, ci sono altri modi in cui si pu contribuire per promuovere lopera del Regno in tutto il
mondo. Fra questi ci sono:
Assicurazioni: La Congregazione Cristiana dei
Testimoni di Geova pu essere designata quale beneciaria di una polizza di assicurazione
sulla vita o daltro genere.
Titoli: Si possono trasferire alla Congregazione
Cristiana dei Testimoni di Geova titoli azionari
e obbligazionari come oerta senza condizioni.

Testamenti e lasciti: Beni o denaro possono


essere lasciati alla Congregazione Cristiana dei
Testimoni di Geova mediante un testamento legalmente valido.
Per ulteriori informazioni potete contattare,
per iscritto o per telefono, la Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova o la liale dei Testimoni di Geova che cura lopera nel vostro
paese.
CONGREGAZIONE CRISTIANA
DEI TESTIMONI DI GEOVA
Via della Bufalotta 1281, I-00138 Roma RM
Telefono: 06872941

Ascoltate e afferrate
il significato
Ascoltatemi, voi tutti, e aerrate il signicato
(MAR. 7:14)

COSA IMPARIAMO DALLE


SEGUENTI PARABOLE?
________________________________________________________________________________________________________________________________

Il granello di senape

________________________________________________________________________________________________________________________________

Il lievito

________________________________________________________________________________________________________________________________

Il commerciante viaggiatore
e il tesoro nascosto

UNA persona pu sentire che qualcuno le sta parlando. Pu


anche distinguere il tono della voce. Ma di che utilit sarebbe se non capisse il signicato delle parole dette? (1 Cor.
14:9). In maniera simile, furono in migliaia a udire quello che
Ges diceva. Pur parlando una lingua che le persone potevano capire, per, non tutti comprendevano il signicato delle
sue parole. Per questa ragione Ges disse: Ascoltatemi, voi
tutti, e aerrate il signicato (Mar. 7:14).
2 Perch molti non aerravano il signicato delle parole di
Ges? Alcuni avevano preconcetti e motivi errati. Riferendosi a questi, Ges disse: Abilmente voi mettete da parte il
comandamento di Dio per ritenere la vostra tradizione (Mar.
7:9). Tali persone non cercavano davvero di aerrare il signicato delle sue parole. Non volevano cambiare il loro modo
di fare e di vedere le cose. Anche se forse avevano gli orecchi
aperti, i loro cuori erano completamente chiusi! (Leggi Matteo 13:13-15.) Come possiamo assicurarci che il nostro cuore
rimanga aperto cos da beneciare dellinsegnamento di
Ges?
1, 2. Perch molti che ascoltavano le parole di Ges non ne aerravano

il signicato?

LA TORRE DI GUARDIA

COME BENEFICIARE
DELLINSEGNAMENTO DI GES

Dobbiamo seguire lesempio degli


umili discepoli di Ges. Egli disse loro:
Felici i vostri occhi perch vedono, e
i vostri orecchi perch odono (Matt.
13:16). Perch, a dierenza degli altri,
loro furono in grado di capire? Primo,
erano disposti a fare domande e a cercare il vero signicato delle parole di Ges
(Matt. 13:36; Mar. 7:17). Secondo, erano
disposti a costruire su ci che avevano
gi accettato nel loro cuore. (Leggi Matteo 13:11, 12.) Terzo, erano disposti a
usare quello che avevano udito e capito
non solo nella loro vita ma anche per
aiutare altri (Matt. 13:51, 52).
4 Per capire le parabole di Ges dobbiamo seguire lesempio dei suoi fedeli
discepoli. Come loro, dobbiamo fare tre
cose. Primo, dobbiamo essere disposti a
prenderci il tempo di studiare ci che
disse Ges e meditarvi sopra, di fare le
necessarie ricerche e di formulare le giuste domande. Questo ci far avere conoscenza (Prov. 2:4, 5). Poi dobbiamo
valutare che relazione c tra le nuove informazioni e quello che gi conosciamo,
e riettere sui benefci che questo ha su
di noi. Il risultato lintendimento (Prov.
2:2, 3). Inne dovremmo usare quello
che abbiamo imparato applicandolo nella nostra vita. Questo indice di saggezza da parte nostra (Prov. 2:6, 7).
5 Qual la dierenza tra conoscenza,
intendimento e saggezza? Si potrebbe illustrare in questo modo: immaginate di
trovarvi al centro di una strada e di vedere un autobus che viene verso di voi.
3

Prima di tutto, riconoscete che si tratta


di un autobus: questa conoscenza. Poi
realizzate che, se rimanete dove siete,
sarete investiti: questo intendimento.
Quindi vi arettate a spostarvi: questa
saggezza. Non sorprende che la Bibbia
sottolinei il bisogno di [salvaguardare]
la saggezza. Ne va della nostra stessa
vita! (Prov. 3:21, 22; 1 Tim. 4:16).
6 In questo articolo e nel prossimo
esamineremo sette parabole di Ges.
Nel farlo, ci porremo le seguenti domande: Qual il signicato della parabola?
(Questo ci aiuta ad acquistare conoscenza.) Perch Ges la narr? (Questo ci
permette di avere intendimento.) Come
possiamo usare tali informazioni a benecio nostro e degli altri? (Questa saggezza.) Inne, cosa ci insegna questo su
Geova e Ges?
IL GRANELLO DI SENAPE

Leggi Matteo 13:31, 32. Qual il significato della parabola del granello di
senape? Il granello stesso rappresenta
sia il messaggio del Regno sia il risultato della predicazione di tale messaggio: la congregazione cristiana. Proprio
come il granello di senape il pi piccolo di tutti i semi, nel 33 la congregazione cristiana ebbe piccoli inizi.
Nel giro di pochi decenni, per, crebbe
rapidamente. Si estese oltre ogni previsione (Col. 1:23). Tale crescita fu
utile perch Ges dice che gli uccelli
del cielo furono in grado di trovare
dimora fra i suoi rami. Questi uccelli simbolici rappresentano persone giuste che, in senso spirituale, trovano cibo, ombra e riparo allinterno della
7

3. Perch i discepoli furono in grado di capire

le parole di Ges?
4. Per capire le parabole di Ges, quali tre cose
dobbiamo fare?
5. Illustrate la dierenza fra conoscenza, intendimento e saggezza.
15 DICEMBRE 2014

6. Quali quattro domande ci porremo man

mano che esamineremo sette parabole di


Ges? (Vedi laccluso riquadro.)
7. Qual il signicato della parabola del granello di senape?

Leggendo le parabole di Ges chiediamoci:

Qual il signicato
di questa parabola?

Perch Ges us
questa parabola?

Come posso usare ci


che ho imparato da
questa parabola?

Cosa mi insegna
questa parabola su
Geova e Ges?

congregazione cristiana. (Confronta


Ezechiele 17:23.)
8 Perch Ges us questa parabola? Si
serv della crescita stupefacente del granello di senape per illustrare la capacit
del Regno di Dio di espandersi, fornire
protezione e superare ogni ostacolo. Dal
1914 la crescita della parte visibile dellorganizzazione di Dio stata fenomenale! (Isa. 60:22). Chi si unisce a questa
organizzazione gode di una meravigliosa protezione spirituale (Prov. 2:7; Isa.
32:1, 2). Oltre a ci la costante espansione degli interessi del Regno si dimostrata inarrestabile, superando ogni
opposizione (Isa. 54:17).
9 Cosa impariamo dalla parabola del
granello di senape? Forse viviamo in una
zona in cui ci sono pochi Testimoni o in
cui non vediamo molti risultati immediati nellopera di predicazione. Tuttavia, ricordare che il Regno pu superare ogni
8. Perch Ges us la parabola del granello di

senape?
9. (a) Cosa impariamo dalla parabola del granello di senape? (b) Cosa ci insegna questo su
Geova e Ges?

ostacolo ci dar la forza di perseverare.


Ad esempio, quando nel 1926 il fratello
Edwin Skinner arriv in India, nel paese
cerano solo pochi Testimoni. Allinizio i
progressi furono esigui e lopera venne
descritta come ardua. Ma il fratello
continu a predicare e vide come il messaggio del Regno super grandi ostacoli.
Oggi ci sono oltre 37.000 Testimoni attivi in India, e alla Commemorazione
dello scorso anno ci sono stati pi di
108.000 presenti. Vediamo un altro esempio che indica quanto sia stata notevole
lespansione del Regno. Quando il fratello Skinner arriv in India, lopera nella
Zambia era appena cominciata. Oggi ci
sono oltre 170.000 proclamatori, e nel
2013 hanno assistito alla Commemorazione 763.915 persone. Questo signica
che nella Zambia 1 abitante su 18 era presente. Una crescita davvero sbalorditiva!
IL LIEVITO

Leggi Matteo 13:33. Qual il significato della parabola del lievito? Anche
10

10. Qual il signicato della parabola del lie-

vito?
LA TORRE DI GUARDIA

questa parabola si riferisce al messaggio


del Regno e a ci che produce. Lintera
massa di farina rappresenta tutte le nazioni, e il processo di fermentazione rafgura la diusione del messaggio del
Regno per mezzo dellopera di predicazione. Mentre la crescita del granello di
senape osservabile chiaramente, allinizio lazione del lievito non visibile.
Solo in seguito diviene evidente.
11 Perch Ges us questa parabola? Stava mostrando che il messaggio
del Regno ha il potere di diondersi
in modo capillare e di produrre cambiamenti. Il messaggio del Regno ha
raggiunto la pi distante parte della
terra (Atti 1:8). Comunque, i cambiamenti prodotti dal messaggio non sono
sempre visibili; alcuni potrebbero anche
passare inosservati allinizio. Ma tali
cambiamenti ci sono eccome, e non riguardano solo i numeri ma anche la personalit di chi accetta questo messaggio
(Rom. 12:2; Efes. 4:22, 23).
12 Lopera di predicazione spesso produce eetti visibili anni dopo il suo inizio. Ad esempio Franz e Margit, una
coppia di beteliti, nel 1982 servivano
nella liale del Brasile. Andarono a predicare in un paesino rurale e fra gli studi biblici iniziati ce ne fu uno con una
madre e i suoi quattro gli. Il glio maggiore, che a quel tempo aveva solo 12
anni, era estremamente timido e spesso
cercava di nascondersi prima dellinizio
dello studio. A motivo di un cambiamento di incarico teocratico, Franz e
Margit non ebbero la possibilit di continuare lo studio. Comunque, quando
25 anni dopo tornarono in quel paesi-

no, vi trovarono una congregazione di


69 proclamatori, 13 dei quali erano pionieri regolari, che si riunivano tutti in
una Sala del Regno nuova. E quel bambino timido? Ora serve come coordinatore del corpo degli anziani! Proprio
come il lievito dellillustrazione di Ges,
il messaggio del Regno era cresciuto e
aveva cambiato la vita di molti. Che
gioia dovette provare la coppia!
13 Il potere del messaggio del Regno
di cambiare le persone stato particolarmente evidente in nazioni in cui lopera
del Regno soggetta a restrizioni legali.
dicile sapere no a che punto sia diffuso il messaggio in quelle nazioni, e
spesso i risultati ci sorprendono. Prendiamo il caso di Cuba. Il messaggio del
Regno vi giunse nel 1910, e il fratello
Russell visit lisola nel 1913. Allinizio
per i progressi furono lenti. Ma cosa
vediamo oggi a Cuba? Oltre 96.000 proclamatori che predicano la buona notizia. Nel 2013 i presenti alla Commemorazione sono stati 229.726, cio 1 ogni
48 abitanti dellisola. Anche in paesi in
cui lopera non proscritta, il messaggio
del Regno pu aver raggiunto zone in
cui i Testimoni del posto non pensano si
possa dare molta testimonianza (Eccl.
8:7; 11:5).1
14 In che modo ci che Ges ci ha insegnato nella parabola del lievito pu
esserci utile? Quando meditiamo sul
signicato della parabola di Ges, ci

11. Perch Ges us la parabola del lievito?

14, 15. (a) In che modo la lezione contenuta

12, 13. Fate esempi di come lopera di predica-

nella parabola del lievito pu esserci utile a livello personale? (b) Cosa ci insegna questo su
Geova e Ges?

zione del Regno cresciuta proprio come era


descritto nella parabola del lievito.
15 DICEMBRE 2014

1 Esperienze simili si sono avute in paesi come


lArgentina (Annuario del 2001, pagina 186), la Germania Orientale (Annuario del 1999, pagina 83), la
Papua Nuova Guinea (Annuario del 2005, pagina 62)
e lisola di Robinson Crusoe (La Torre di Guardia,
15 giugno 2000, pagina 9).

rendiamo conto che non abbiamo motivo di preoccuparci eccessivamente di


come il messaggio del Regno raggiunger i milioni di persone che non lo hanno
ancora udito. Geova ha tutto sotto controllo. Ma qual il nostro compito? La
Parola di Dio risponde: La mattina semina il tuo seme e no alla sera non far
riposare la tua mano; poich non sai
dove questo avr successo, o qui o l, o
se tutte due saranno ugualmente buoni (Eccl. 11:6). Allo stesso tempo, ovviamente, non dovremmo mai dimenticare
di pregare per il successo dellopera di
predicazione, specialmente in nazioni in
cui questa soggetta a restrizioni (Efes.
6:18-20).
15 Inoltre non dovremmo scoraggiarci
se non vediamo subito i risultati della
nostra opera. Non dovremmo mai disprezzare il giorno delle piccole cose
(Zacc. 4:10). Alla ne i risultati potrebbero superare di gran lunga le nostre pi
rosee aspettative! (Sal. 40:5; Zacc. 4:7).
IL COMMERCIANTE VIAGGIATORE
E IL TESORO NASCOSTO

Leggi Matteo 13:44-46. Qual il significato delle parabole del commerciante viaggiatore e del tesoro nascosto? Al
tempo di Ges alcuni commercianti si
spingevano no allOceano Indiano in
cerca delle perle migliori. Il commerciante di questa parabola rappresenta le
persone rette che fanno di tutto per soddisfare i loro bisogni spirituali. La perla di alto valore rappresenta la preziosa
verit del Regno. Avendo riconosciuto il
valore di quella perla, il commerciante
fu disposto a vendere prontamente
tutte le cose che aveva per comprarla. Ges parl anche di un uomo che,
16

16. Qual il signicato della parabola del com-

merciante viaggiatore e di quella del tesoro nascosto?

10

lavorando in un campo, trov un tesoro


nascosto. A dierenza del commerciante, questuomo non stava cercando
un tesoro. Ma, come il commerciante, fu
disposto a vendere tutto per averlo.
17 Perch Ges narr queste due parabole? Stava mostrando che la verit si
pu trovare in modi diversi. Alcuni la
cercano e fanno di tutto per trovarla. Altri lhanno trovata pur non cercandola, forse perch qualcuno lha portata
loro. Comunque sia, entrambi gli uomini delle parabole riconobbero il valore
di quello che avevano trovato e furono
disposti a fare grandi sacrici per ottenerlo.
18 In che modo queste due parabole
possono esserci utili? (Matt. 6:19-21).
Chiediamoci: Ho lo stesso atteggiamento di quegli uomini? Apprezzo la verit in
modo simile? Sono disposto a fare sacrici per farla mia, o mi lascio distrarre da
altre cose, come le preoccupazioni della vita quotidiana? (Matt. 6:22-24, 33;
Luca 5:27, 28; Filip. 3:8). Pi profonda
sar la nostra gioia per aver trovato la verit, pi solida sar la determinazione di
mantenerla al primo posto nella nostra
vita.
19 Di certo vogliamo dimostrare di
aver udito e capito davvero il signicato
di queste parabole relative al Regno. Ricordiamo che per farlo non basta sapere
cosa signicano; dobbiamo mettere in
pratica le lezioni che ne traiamo. Nel
prossimo articolo esamineremo altre tre
parabole e vedremo quali ulteriori lezioni possiamo imparare.
17. Perch Ges narr le parabole del commer-

ciante viaggiatore e del tesoro nascosto?


18. (a) In che modo queste due parabole possono esserci utili? (b) Cosa ci insegna questo su
Geova e Ges?
19. Cosa esamineremo nel prossimo articolo?
LA TORRE DI GUARDIA

Afferrate il significato?
Apr pienamente la loro mente perch aerrassero
il signicato delle Scritture (LUCA 24:45)
IL GIORNO della risurrezione di Ges non si era ancora concluso. Due suoi discepoli erano in cammino verso un villaggio
a circa 11 chilometri da Gerusalemme. Non sapendo che Ges
era risorto si sentivano scoraggiati. Allimprovviso egli apparve e inizi a camminare con loro. Poi, cominciando da Mos
e da tutti i Profeti interpret loro le cose che lo concernevano
in tutte le Scritture (Luca 24:13-15, 27). Quando Ges apr
pienamente le Scritture, cio le spieg, si sentirono confortati e il loro cuore cominci ad ardere (Luca 24:32).
2 Quella stessa sera i due discepoli fecero ritorno a Gerusalemme. L, trovati gli apostoli, raccontarono loro lesperienza
che avevano avuto. Mentre stavano parlando apparve Ges.
Gli apostoli erano molto spaventati. Dubitavano che fosse veramente lui. Come li raorz Ges? Apr pienamente la loro
mente perch aerrassero il signicato delle Scritture (Luca
24:45).
3 Al pari di quei discepoli a volte potremmo sentirci anche
noi scoraggiati. Forse, malgrado il nostro impegno nellopera
del Signore, non vediamo risultati (1 Cor. 15:58). O magari
1, 2. Come raorz Ges i suoi discepoli nel giorno in cui fu risusci-

tato?
3. Quali dicolt potremmo dover arontare, e cosa possiamo fare per
avere un punto di vista equilibrato del nostro ministero?
15 DICEMBRE 2014

11

COSA IMPARIAMO DALLE


SEGUENTI PARABOLE?
________________________________________________________________________________________________________________________________

Il seminatore che dorme

________________________________________________________________________________________________________________________________

La rete a strascico

________________________________________________________________________________________________________________________________

Il glio prodigo

abbiamo limpressione che coloro con i


quali studiamo progrediscano lentamente. Altri ancora che stiamo aiutando potrebbero voltare le spalle a Geova. Cosa
possiamo fare per avere un punto di
vista equilibrato del nostro ministero?
Una cosa che pu aiutarci aerrare
pienamente il signicato delle parabole
di Ges riportate nelle Sacre Scritture.
Prendiamone in esame tre e vediamo
quali lezioni possiamo trarne.
IL SEMINATORE CHE DORME

Leggi Marco 4:26-29. Qual il significato della parabola del seminatore che
dorme? Luomo della parabola rappresenta ogni singolo proclamatore del Regno. Il
seme il messaggio del Regno che viene
predicato alle persone sincere. Proprio
come facciamo tutti normalmente, il seminatore la notte dorme e il giorno si
alza. Il processo di crescita si verica nel
tempo che intercorre tra la semina e la
mietitura. In questo tempo il seme germoglia e cresce. La crescita avviene da
se stessa, gradualmente e in varie fasi.
Anche la crescita spirituale graduale e
attraversa varie fasi. Quando una persona
progredisce al punto da sentirsi spinta a
servire Dio porta frutto, nel senso che dedica la sua vita a Geova e si battezza.
5 Perch Ges narr questa parabola?
Per aiutarci a comprendere che Geova a far crescere la verit nel cuore di
coloro che sono giustamente disposti
(Atti 13:48; 1 Cor. 3:7). Da parte nostra
piantiamo e innaamo, ma la crescita non dipende da noi: non possiamo
n forzarla n accelerarla. Proprio come
luomo della parabola, neanche noi sappiamo come avviene tale crescita. Impe4

4. Qual il signicato della parabola del semi-

natore che dorme?


5. Perch Ges narr la parabola del seminatore che dorme?

12

gnati nelle normali attivit quotidiane,


spesso neppure la notiamo. A suo tempo,
per, il seme del Regno pu portare frutto. Quando ci accade, il nuovo discepolo si unisce a noi nellopera di mietitura
(Giov. 4:36-38).
6 Cosa impariamo da questa parabola?
Innanzitutto dobbiamo ammettere che la
crescita dei nostri studenti biblici non dipende da noi. La modestia ci aiuter a
non cedere alla tentazione di esercitare
pressioni sullo studente perch si battezzi. Noi facciamo tutto il possibile per aiutarlo e sostenerlo, ma riconosciamo umilmente che in ultima analisi la decisione di
dedicarsi spetta a lui. Il passo della dedicazione deve scaturire da un cuore volenteroso e motivato dallamore verso Dio.
Una dedicazione che non si fondasse su
questi presupposti non sarebbe gradita a
Geova (Sal. 51:12; 54:6; 110:3).
7 In secondo luogo, comprendere linsegnamento di questa parabola ci aiuter
a non scoraggiarci se non vediamo subito i frutti del nostro lavoro. Dobbiamo
essere pazienti (Giac. 5:7, 8). Se facciamo
del nostro meglio per aiutare lo studente,
anche qualora il seme non dovesse portare frutto non concluderemo che non siamo buoni insegnanti. Geova permette
che il seme della verit cresca rigoglioso
solo in chi ha un cuore umile e disposto
a fare cambiamenti (Matt. 13:23). Pertanto, non dovremmo giudicare lecacia
del nostro ministero solo dai risultati.
Agli occhi di Geova il successo del nostro
ministero non determinato dalla reazione delle persone alle quali insegniamo.
Al contrario, Geova considera preziosi i
6. Cosa dobbiamo ammettere in relazione alla

crescita spirituale?
7, 8. (a) Cosaltro impariamo dalla parabola di
Ges del seminatore che dorme? Fate un esempio. (b) Cosa ci insegna questo su Geova e
Ges?
LA TORRE DI GUARDIA

nostri coscienziosi sforzi, a prescindere


dai risultati che producono. (Leggi Luca
10:17-20; 1 Corinti 3:8.)
8 In terzo luogo, non sempre comprendiamo i cambiamenti che avvengono allinterno di una persona. Per esempio,
due coniugi che studiavano la Bibbia con
un missionario gli chiesero di diventare
proclamatori non battezzati. Il missionario ricord loro che per essere idonei
dovevano smettere di fumare. Con sua
grande sorpresa gli dissero che avevano
smesso diversi mesi prima. Perch lo avevano fatto? Avevano capito che Geova era
in grado di vederli e che odia lipocrisia. Il
loro cuore quindi li aveva spinti a prendere una decisione: fumare in presenza del
missionario o smettere del tutto. Lamore
per Geova che stava aumentando in loro
li aveva indotti a prendere la decisione
giusta. Anche se il missionario non se
nera accorto, erano cresciuti in senso spirituale e avevano fatto dei cambiamenti.
LA RETE A STRASCICO

Leggi Matteo 13:47-50. Qual il significato della parabola della rete a strascico? Ges mise in relazione il predicare
il messaggio del Regno a tutta lumanit
con il calare in mare una grande rete a
strascico. Proprio come una rete del genere raduna grandi quantit di pesci di
ogni specie, cos la nostra opera di predicazione attrae milioni di persone di
ogni tipo (Isa. 60:5). Lenorme numero di
presenti che ogni anno si registrano ai
nostri congressi e alla Commemorazione
ne una chiara prova. Alcuni di questi
simbolici pesci sono eccellenti e vengono radunati nella congregazione cristiana. Altri invece si dimostrano inadatti
e Geova non li accetta.
9

9. Qual il signicato della parabola della rete

a strascico?
15 DICEMBRE 2014

Perch Ges narr questa parabola? La simbolica separazione dei pesci


non si riferisce al giudizio nale durante la grande tribolazione. Pone invece
laccento su ci che sarebbe accaduto
durante gli ultimi giorni di questo sistema malvagio. Ges mostr che non tutti
quelli che vengono attratti dalla verit si
schierano dalla parte di Geova. Molti frequentano le adunanze insieme a noi. Altri sono disposti a studiare la Bibbia ma
non a dedicare la loro vita a Geova (1 Re
18:21). Altri ancora hanno smesso di frequentare la congregazione cristiana. Alcuni giovani sono cresciuti in una famiglia di cristiani ma non hanno ancora
sviluppato amore per Geova. A prescindere dalla situazione, Ges sottoline
che tutti devono prendere una decisione
a livello personale. Coloro che prendono
la decisione giusta sono considerati da
Geova le cose desiderabili [o preziose]
di tutte le nazioni (Agg. 2:7).
11 In che modo la parabola della rete a
strascico pu esserci utile? Comprendere la lezione contenuta in questa parabola ci aiuter a evitare di rimanere eccessivamente turbati o delusi se una persona
che studia la Bibbia o un nostro glio non
fa propria la verit. Questo potrebbe succedere nonostante i nostri migliori sforzi.
Il fatto che una persona accetti uno studio biblico o cresca in una famiglia di
cristiani non garantisce di per s che
stringer unintima relazione con Geova.
A chi non disposto a sottomettersi al
dominio di Geova non sar permesso di
far parte del Suo popolo.
12 Questo signica forse che chi ha
10

10. Perch Ges narr la parabola della rete a

strascico?
11, 12. (a) In che modo la parabola della rete a
strascico pu esserci utile? (b) Cosa ci insegna
questo su Geova e Ges?

13

Dopo aver letto la parabola riportata in Matteo 13:47-50. . .

lasciato la verit non potr mai pi rientrare a far parte della congregazione?
O che coloro che non hanno dedicato la
propria vita a Geova saranno considerati
per sempre inadatti? No, per tutti loro
c ancora lopportunit di diventare amici di Geova prima dello scoppio della
grande tribolazione. come se Geova li
esortasse con le parole: Tornate a me, e
certamente io torner a voi (Mal. 3:7).
Questo fatto sottolineato da unaltra parabola di Ges, quella del glio prodigo.
(Leggi Luca 15:11-32.)
IL FIGLIO PRODIGO

Qual il significato della parabola


del figlio prodigo? Il padre compassionevole di questa parabola ragura il nostro
amorevole Padre celeste Geova. Il glio
che richiede la sua parte di eredit e poi
la sperpera rappresenta coloro che si
sono allontanati dalla congregazione. In
tal modo come se andassero in un paese lontano, il mondo di Satana che
molto distante da Geova (Efes. 4:18; Col.
1:21). In seguito, per, alcuni tornano in
s e decidono di intraprendere il dicile
viaggio di ritorno verso lorganizzazione
di Geova. Dal momento che sono umi13

13. Qual il signicato della parabola del glio

prodigo?

14

li e pentiti vengono riaccolti con gioia


dal nostro Padre celeste, che pronto a
perdonare (Isa. 44:22; 1 Piet. 2:25).
14 Perch Ges narr questa parabola? Ges illustr in modo molto toccante che Geova vuole che chi si allontanato ritorni a Lui. Il padre della parabola
non smise mai di sperare nel ritorno del
glio. Questultimo era ancora lontano quando il padre, scorgendolo, si attiv immediatamente per riaccoglierlo.
Che forte incentivo per coloro che hanno lasciato la verit a farvi ritorno senza
indugio! Forse sono deboli in senso spirituale e la via del ritorno pu apparire
imbarazzante e dicile, ma vale la pena
intraprenderla; quando un peccatore si
pente c grande gioia persino in cielo
(Luca 15:7).
15 In che modo la parabola del figlio
prodigo pu esserci utile? Dovremmo
imitare lesempio di Geova. Non vorremmo mai divenire troppo giusti al punto
di riutarci di riaccogliere i peccatori
pentiti. Un simile atteggiamento non farebbe che danneggiare la nostra amicizia
14. Perch Ges narr la parabola del glio

prodigo?
15, 16. (a) In che modo la parabola del glio
prodigo pu esserci utile? Fate esempi. (b) Cosa
ci insegna questo su Geova e Ges?
LA TORRE DI GUARDIA

. . .consideriamone unapplicazione moderna

Alcuni di coloro che sono attratti dalla verit


si schiereranno dalla parte di Geova
(Vedi i paragra da 9 a 12)

con Geova (Eccl. 7:16). Impariamo anche


unaltra lezione. Una persona che lascia
la congregazione devessere considerata
una pecorella che si persa, non una causa persa (Sal. 119:176). Se incontriamo
qualcuno che si allontanato dalla congregazione ma non disassociato, gli
oriremo amorevolmente aiuto pratico
perch vi faccia ritorno? In ogni caso, informeremo prontamente gli anziani perch gli diano laiuto necessario? Lo faremo se, saggiamente, applicheremo la
lezione appresa dalla parabola del glio
prodigo.
16 Notate come nei nostri giorni alcuni
che hanno agito come il glio prodigo
hanno espresso il loro apprezzamento
per la misericordia di Geova e per lamore e il sostegno della congregazione. Un
fratello che per 25 anni stato lontano
dallorganizzazione, ha detto: Da che
sono stato riassociato la mia gioia cresciuta sempre di pi man mano che Geova mi ha dato stagioni di ristoro (Atti
3:19). Tutti sono molto amorevoli e pronti
a dare sostegno. Adesso ho una meravigliosa famiglia spirituale. Una sorella
giovane che si era allontanata da Geova
e che stata inattiva per cinque anni ha
detto al suo ritorno: Non ho parole per
descrivere come mi sono sentita vedendo
15 DICEMBRE 2014

in modo cos evidente lamore di cui parl Ges allopera verso di me. Far parte
dellorganizzazione di Geova un privilegio inestimabile!
17 Quali lezioni pratiche abbiamo imparato da queste tre parabole? Innanzitutto dobbiamo riconoscere che la crescita spirituale non dipende da noi, ma da
Geova. In secondo luogo, non possiamo
realisticamente aspettarci che tutti quelli
che frequentano le adunanze e studiano
la Bibbia con noi si schierino dalla parte
della verit. Inne, anche se una persona
si allontanasse dalla verit e voltasse le
spalle a Geova, non vorremmo mai smettere di sperare che ritorni. E, se ritorna,
accogliamola in un modo che rietta il
punto di vista di Geova.
18 Continuiamo dunque a cercare conoscenza, intendimento e saggezza.
Quando leggiamo le parabole di Ges,
chiediamoci cosa signicano, perch
sono state riportate nella Bibbia, come
possiamo metterne in pratica le lezioni
e cosa ci insegnano su Geova e Ges.
Cos facendo dimostreremo di aerrare davvero il signicato delle parole di
Ges.
17, 18. (a) Quali lezioni pratiche abbiamo im-

parato dalle tre parabole prese in esame?


(b) Cosa dovremmo essere risoluti a fare?

15

RICORDATE?

Avete letto attentamente gli ultimi numeri della Torre di Guardia?


Provate a vedere se sapete rispondere alle seguenti domande:
I cristiani possono ricorrere
alla cremazione?
Ricorrere o meno alla cremazione una scelta personale. Anche se la Bibbia non menziona
direttamente questa pratica,
interessante notare che i cadaveri del re Saul e di suo glio
Gionatan furono bruciati e poi
sepolti (1 Sam. 31:2, 8-13).
[15/6, pagina 7]
Come facciamo a essere sicuri che
non Dio il responsabile delle
disgrazie?
Geova Dio giusto, fedele e retto
in tutte le sue vie. Inoltre anche tenero in aetto e misericordioso (Deut. 32:4; Sal. 145:17;
Giac. 5:11). [1/7, pagina 4]
Quali sde pu dover arontare chi
decide di trasferirsi in un altro paese per servire dove c pi
bisogno?
Tre sde sono: (1) adattarsi
a uno stile di vita diverso, (2) fare
i conti con la nostalgia e (3) andare daccordo con i fratelli locali. Molti di coloro che hanno accettato queste sde sono stati
riccamente benedetti. [15/7,
pagine 4-5]
Perch i fratelli di Giuseppe gli si
misero contro?
Uno dei motivi fu che Giacobbe
onor Giuseppe in modo particolare, dandogli una veste speciale. I suoi fratelli si ingelosirono e
lo vendettero in schiavit. [1/8,
pagine 11-13]

16

Cosa rende i nuovi volantini cos


ecaci e facili da usare?

Tutti hanno la stessa struttura.


Ogni volantino ci incoraggia a leggere un versetto biblico e a porre
una domanda al padrone di
casa. A prescindere dalla risposta, possiamo aprire il volantino e
mostrargli cosa dice la Bibbia.
Possiamo inoltre fargli vedere
una domanda che considereremo alla visita ulteriore. [15/8, pagine 13-14]
Cos la Pescitta siriaca?

Il siriaco, un dialetto aramaico,


cominci a essere usato estesamente nel II-III secolo E.V. A quanto sembra, fu la prima lingua in
cui vennero tradotte parti delle
Scritture Greche Cristiane. La Bibbia in siriaco conosciuta con il
nome di Pescitta. [1/9, pagine 13-14]
Cosa possono fare i genitori cristiani per prendersi cura dei loro gli?

Ascoltare i gli essenziale per


conoscerli bene. Sforzatevi di nutrirli in senso spirituale. Guidateli
con amore quando, ad esempio,
cercano di arontare dubbi che
riguardano la loro fede. [15/9,
pagine 18-21]
Sotto il Regno di Dio quali cose
non ci saranno pi?

Problemi di salute, morte, disoccupazione, guerre, carestie e povert non ci saranno pi. [1/10,
pagine 6-7]

Quale patto biblico permette


ad altri di governare con Cristo?
Dopo lultimo pasto pasquale con
gli apostoli, Ges fece un patto
con i suoi fedeli discepoli noto
come patto del Regno (Luca 22:
28-30). Tale patto diede loro la
garanzia che avrebbero governato con Ges in cielo. [15/10, pagine 16-17]
Menzionate due esempi biblici che
dimostrano lesistenza di Satana.
Le Scritture dicono che Satana
parl con Ges per tentarlo. Ai
giorni di Giobbe, inoltre, Satana
parl con Dio. Questi avvenimenti
dimostrano che Satana esiste veramente. [1/11, pagine 4-5]
Chi era il popolo per il suo nome
di cui parl Giacomo, come riportato in Atti 15:14?
Si trattava di cristiani ebrei e non
ebrei che Dio scelse anch divenissero una razza eletta, che
[dichiarasse] le eccellenze di
Colui che li aveva chiamati
(1 Piet. 2:9, 10). [15/11, pagine 24-25]
Dovera Timgad e che atteggiamento avevano alcuni suoi abitanti?
Timgad era una grande citt romana situata nellAfrica settentrionale, in quella che oggi lAlgeria. Uniscrizione rinvenuta sul
luogo mostra latteggiamento di
alcuni suoi abitanti. Dice: Caccia, terme, giochi, risa: questa
vita! evidente lanalogia con
quanto descritto in 1 Corinti
15:32. [1/12, pagine 8-10]
LA TORRE DI GUARDIA

Dovreste
cambiare idea?
UN GRUPPO di giovani cristiani decide di
andare a vedere un lm. Molti compagni di
scuola lhanno visto e hanno detto che veramente bello. Arrivati al cinema, danno
unocchiata alla locandina e vedono armi
micidiali e donne seminude. Cosa faranno?
Entreranno comunque a vedere il lm?
Questo esempio mostra che spesso ci
troviamo di fronte a decisioni che possono
inuenzare, in bene o in male, la nostra spiritualit e la nostra relazione con Geova. A
volte potremmo avere in mente di fare qualcosa, ma poi riconsideriamo la situazione e
cambiamo idea. Si tratta semplicemente di
essere indecisi o forse la cosa giusta da
fare?
Quando cambiare idea
SBAGLIATO

Lamore che proviamo per Geova ci ha


spinto a dedicarci a lui e a battezzarci. Ab15 DICEMBRE 2014

biamo il forte desiderio di rimanergli fedeli. Tuttavia il nostro nemico Satana il Diavolo deciso a infrangere la nostra integrit
(Riv. 12:17). Abbiamo preso la decisione di
servire Geova e ubbidiamo ai suoi comandi. Sarebbe cos triste cambiare idea sulla
nostra dedicazione a Geova! Potrebbe costarci la vita.
Oltre 2.600 anni fa, il re babilonese Nabucodonosor fece erigere unenorme immagine doro e ordin che tutti si inchinassero e
la adorassero. Chiunque si fosse riutato sarebbe stato gettato in una fornace ardente. Sadrac, Mesac e Abednego, tre devoti
adoratori di Geova, non ubbidirono a quel
comando. Non essendosi inchinati davanti
allimmagine, furono gettati nella fornace
ardente. vero che vennero miracolosamente salvati da Geova, ma furono pronti a rischiare la vita piuttosto che venir meno alla
loro decisione di servire Dio (Dan. 3:1-27).

17

Successivamente, il profeta Daniele non


rinunci allabitudine di pregare Geova tre
volte al giorno, neanche sotto la minaccia di
essere gettato in una fossa di leoni. Daniele era determinato ad adorare il vero Dio e
non cambi idea. Come risultato, il profeta
fu salvato dalla zampa dei leoni (Dan. 6:
1-27).
Anche gli odierni servitori di Dio tengono fede alla loro dedicazione. In una scuola
dellAfrica, alcuni studenti che sono testimoni di Geova si riutarono di partecipare
a una cerimonia dedicata al culto di un simbolo nazionale. Furono minacciati di essere
espulsi dalla scuola se non si fossero uniti
agli altri studenti. Poco dopo, il ministro
dellIstruzione visit la citt e parl con alcuni di loro. Gentilmente, ma con coraggio,
questi giovani Testimoni spiegarono la loro
posizione. Da allora la questione non stata pi sollevata. I fratelli possono andare a
scuola senza che si faccia pressione su di
loro perch compromettano la loro relazione con Geova.
Consideriamo anche lesempio di Joseph, la cui moglie si ammal di tumore e
mor in poco tempo. La famiglia di Joseph
cap e rispett le sue volont riguardo al funerale. I familiari di sua moglie, per, non
sono nella verit e volevano osservare certi
riti funebri, alcuni dei quali dispiacciono a
Dio. Joseph racconta: Visto che non cambiavo idea, cercarono di convincere i miei gli, che per rimasero fermi. I parenti cercarono anche di organizzare una veglia
funebre a casa mia come consuetudine,
ma dissi loro che se proprio ci tenevano a
fare una veglia, lavrebbero dovuta fare da
qualche altra parte. Sapevano che questo
non era in armonia con le mie credenze e
tanto meno con quelle di mia moglie. Dopo
averne parlato a lungo, lhanno tenuta altrove.
Durante questo dicile e triste periodo,
supplicai Geova di aiutare me e la mia fami-

18

glia a non disubbidire alle sue leggi. Lui


ascolt le mie preghiere e ci aiut a rimanere fermi nonostante le pressioni. Joseph e
i suoi gli non presero nemmeno in considerazione la possibilit di cambiare idea
sulla loro decisione di adorare Geova.
Quando cambiare idea
UNA POSSIBILIT

Poco tempo dopo la Pasqua del 32, una


donna siro-fenicia si avvicin a Ges, che si
trovava dalle parti di Sidone, e gli chiese ripetutamente di liberare sua glia da un demonio. Inizialmente Ges non le rispose affatto. Ai suoi discepoli disse: Io non sono
stato mandato se non alle pecore smarrite
della casa dIsraele. Quando la donna continu a insistere, Ges disse: Non giusto
prendere il pane dei gli e gettarlo ai cagnolini. Dimostrando grande fede, lei rispose:
S, Signore, ma veramente i cagnolini mangiano le briciole che cadono dalla tavola dei
loro signori. Allora Ges acconsent alla
sua richiesta e guar sua glia (Matt. 15:2128).
In questo modo Ges stava imitando
Geova nel mostrarsi disposto a cambiare
idea quando la situazione lo permette. Per
esempio, quando gli israeliti fecero un vitello doro, Dio li voleva sterminare, ma a seguito della supplica di Mos riconsider la
sua decisione (Eso. 32:7-14).
Lapostolo Paolo imit Geova e Ges. Dal
momento che durante il suo primo viaggio
missionario Marco lo aveva abbandonato,
per un certo periodo di tempo Paolo non ritenne opportuno portarlo con s negli altri
viaggi missionari. In seguito, per, Paolo riconobbe che Marco era migliorato e che sarebbe stato un prezioso aiuto per lui. Infatti
disse a Timoteo: Prendi Marco e conducilo con te, poich mi utile per il servizio
(2 Tim. 4:11).
Che dire di noi? A imitazione del nostro
misericordioso, paziente e amorevole Padre
LA TORRE DI GUARDIA

Cambiare idea potrebbe rivelarsi una benedizione

celeste, potremmo considerare giusto cambiare idea. Per esempio, potremmo cambiare opinione sugli altri. A dierenza di
Geova e di Ges, noi siamo imperfetti.
Quindi, se loro sono stati disposti a cambiare idea, non possiamo farlo anche noi nei
confronti degli altri, concedendo loro delle
attenuanti?
Cambiare idea potrebbe essere positivo
quando si tratta delle nostre mete teocratiche. Alcuni che stanno studiando la Bibbia
e che frequentano le adunanze gi da un po
forse rimandano il battesimo. O magari ci
sono dei fratelli che esitano a intraprendere il servizio di pioniere, anche se ne hanno
la possibilit. Altri ancora sembrano essere
riluttanti ad aspirare a incarichi di responsabilit nella congregazione (1 Tim. 3:1). Ci
riconosciamo in queste situazioni? Geova ci
invita con amore a godere di tali privilegi.
Allora perch non cambiare idea e provare
15 DICEMBRE 2014

cos la gioia di spenderci per Dio e per gli


altri?
Ella riferisce in merito al suo servizio in
una liale dei Testimoni di Geova in Africa:
Quando per la prima volta arrivai alla Betel,
non sapevo se ci sarei rimasta a lungo. Desideravo servire Geova con tutta lanima, ma
mi sentivo anche molto legata alla mia famiglia. Inizialmente i miei mi mancavano
tantissimo! Comunque, grazie allincoraggiamento ricevuto dalla mia compagna di
stanza, decisi di rimanere. Dopo dieci anni
trascorsi alla Betel, voglio continuare a servire i miei fratelli e le mie sorelle il pi a lungo possibile restando qui alla Betel.
Quando cambiare idea
NECESSARIO

Ricordate cosa accadde a Caino quando


divenne geloso di suo fratello e si accese di
grande ira? Dio disse a questuomo pieno

19

di astio che, se avesse semplicemente fatto


il bene, avrebbe riavuto il suo favore. Dio
diede a Caino il consiglio di dominare il
peccato che era in agguato allingresso.
Caino avrebbe potuto cambiare idea e atteggiamento, ma scelse di ignorare il consiglio
di Dio. Purtroppo Caino uccise suo fratello
divenendo cos il primo uomo colpevole di
assassinio (Gen. 4:2-8).
Pensate anche al re Uzzia. Allinizio faceva ci che era retto agli occhi di Geova e ricercava costantemente la sua guida. Purtroppo, per, Uzzia si rovin la reputazione
divenendo arrogante. Entr addirittura nel
tempio per orire incenso anche se non era
un sacerdote. Cambi forse idea quando i
sacerdoti lo avvertirono di non commettere
questo atto presuntuoso? No, piuttosto Uzzia si infuri e ignor il loro avvertimento.
Di conseguenza, Geova lo colp con la lebbra (2 Cron. 26:3-5, 16-20).

proprio vero, ci sono circostanze in cui


assolutamente necessario cambiare idea.
Ecco un esempio relativo ai nostri giorni.
Joachim si battezz nel 1955 ma nel 1978 fu
disassociato. Dopo pi di 20 anni dimostr
pentimento e venne riassociato come testimone di Geova. Recentemente un anziano
gli ha chiesto perch avesse aspettato cos
tanto tempo prima di fare richiesta di riassociazione. Joachim ha risposto: Ero sia arrabbiato che orgoglioso. Mi rammarico di
aver atteso cos a lungo. Per tutto il periodo
in cui sono stato disassociato sapevo che i
Testimoni di Geova insegnavano la verit.
Per lui stato necessario cambiare modo di
pensare e pentirsi.
Potremmo trovarci in situazioni in cui
sar necessario non solo cambiare idea ma
anche comportamento. Se saremo disposti a farlo, Geova sar felice di noi (Sal.
34:8).

Come sarebbero andate


le cose se Caino avesse
cambiato idea?

20

LA TORRE DI GUARDIA

DOMANDE DAI LET TORI

Cosa intendeva dire Geremia riferendosi a Rachele


che piangeva i suoi gli?
In Geremia 31:15 leggiamo: Geova ha detto questo: In Rama si ode una voce, lamento e amaro
pianto; Rachele piange i suoi gli. Ha riutato desser confortata per i suoi gli, perch non sono
pi .
I due gli di Rachele non morirono prima di lei.
Di conseguenza, le parole di Geremia, scritte 1.000
anni dopo la morte di Rachele, potrebbero sembrare inesatte.
Il primo glio di Rachele fu Giuseppe (Gen. 30:
22-24). In seguito Rachele mor dando alla luce il
suo secondo glio, Beniamino. Pertanto legittimo
chiedersi come mai in Geremia 31:15 leggiamo che
Rachele piangeva perch i suoi gli non erano pi.
degno di nota che il primo glio, Giuseppe, a suo tempo divenne padre di Manasse ed
Efraim (Gen. 41:50-52; 48:13-20). In seguito quella
di Efraim divenne la trib pi importante e inuente dellintero regno settentrionale di Israele e n
per rappresentare tutte le dieci trib. Daltro canto,
la trib formata dai discendenti di Beniamino, secondo glio di Rachele, divenne parte del regno
meridionale insieme a Giuda. In un certo senso,
quindi, Rachele poteva rappresentare tutte le madri
di Israele, sia quelle del regno settentrionale che
quelle del regno meridionale.
Quando fu scritto il libro di Geremia, il regno
settentrionale delle dieci trib era gi caduto nelle
mani degli assiri e molti suoi abitanti erano stati deportati. Tuttavia, alcuni discendenti di Efraim probabilmente fuggirono nel territorio di Giuda. Nel
607 a.E.V. i babilonesi conquistarono il regno meridionale di Giuda, formato da due trib. A quanto
pare, a seguito di quella conquista molti prigionieri furono radunati a Rama, circa 8 chilometri a nord
di Gerusalemme (Ger. 40:1). Forse alcuni furono
uccisi l, nel territorio di Beniamino, dove era sepolta Rachele (1 Sam. 10:2). Pertanto, dire che Rachele piangeva i suoi gli potrebbe lasciare intendere
15 DICEMBRE 2014

che, in senso simbolico, facesse cordoglio sui beniaminiti in generale o su quelli di Rama in particolare. Unaltra possibilit che le parole di Geremia
si riferiscano a tutte le madri che in Israele piangevano per via della morte o della deportazione del
popolo di Dio.
In ogni caso, ci che Geremia scrisse riguardo a
Rachele che piangeva i suoi gli era un riferimento
profetico a quello che accadde secoli dopo quando
la vita del piccolo Ges fu in pericolo. Il re Erode
diede ordine di uccidere tutti i gli maschi sotto i
due anni che vivevano a Betleem, a sud di Gerusalemme. Cos quei gli non erano pi in quanto
morirono. Immaginate le grida di dolore provenienti da quelle madri a cui erano stati uccisi i gli!
Era come se quelle grida si potessero sentire no a
Rama, a nord di Gerusalemme (Matt. 2:16-18).
Di conseguenza, sia ai tempi di Geremia che a
quelli di Ges, il riferimento a Rachele che piangeva i suoi gli ben rappresentava il dolore delle
madri ebree causato dalluccisione dei loro gli.
Questi bambini che morirono e andarono nel paese del nemico, ossia la morte, possono essere liberati dalla stretta di quel nemico al momento della
risurrezione (Ger. 31:16; 1 Cor. 15:26).

21

Affrontiamo uniti la fine


di questo vecchio mondo
Siamo membra appartenenti gli uni agli altri
COME RISPONDERESTE?
________________________________________________________________________________________________________________________________

A quale tendenza devono


opporsi i giovani, e perch?

________________________________________________________________________________________________________________________________

Perch dobbiamo essere


congiunti unitamente?

________________________________________________________________________________________________________________________________

Come possiamo dimostrare


personalmente che vogliamo
essere membri appartenenti [...] gli uni agli altri?

(EFES. 4:25)

SIETE giovani? Se s, state certi che, come parte della congregazione mondiale di Geova, siete davvero apprezzati. In molte
nazioni un gran numero di quelli che si battezzano rappresentato da giovani. Ed davvero incoraggiante vedere cos tanti di loro decidere di unirsi alle le dei servitori di Geova!
2 Essendo giovani, probabilmente vi piace stare in compagnia dei vostri coetanei. Passare del tempo con loro pu essere
piacevole. Comunque, a prescindere dalla nostra et e provenienza, Dio vuole che siamo uniti nel servirlo. Lapostolo Paolo
scrisse che Dio desidera che ogni sorta di uomini siano salvati e vengano allaccurata conoscenza della verit (1 Tim. 2:3, 4).
Rivelazione 7:9 descrive i servitori di Dio come provenienti da
ogni nazione e trib e popolo e lingua.
3 Che dierenza fra i giovani servitori di Geova e i giovani di
questo mondo! Molti di coloro che non servono Geova hanno
una vita incentrata su se stessi e sui propri desideri. Secondo
alcuni ricercatori, compongono la cosiddetta Generation Me
1, 2. Cosa desidera Dio per i suoi servitori, giovani e avanti negli anni?
3, 4. (a) Qual oggi un atteggiamento diuso tra molti giovani?

(b) Quale atteggiamento in armonia con Efesini 4:25?

22

LA TORRE DI GUARDIA

(Generazione dellio). Il modo in cui parlano e si vestono dimostra che non rispettano gli altri, specialmente le persone pi
anziane.
4 Poich questo atteggiamento assai
diuso, diversi giovani servitori di Geova
trovano molto dicile evitarlo e accettare
il punto di vista di Dio al riguardo. Anche
nel I secolo Paolo ritenne necessario esortare i fratelli a evitare lo spirito che ora
opera nei gli di disubbidienza che un
tempo avevano avuto. (Leggi Efesini 2:
1-3.) I giovani che capiscono il bisogno di
evitare questo spirito e di lavorare in unit con tutti i fratelli sono davvero da lodare. Questo atteggiamento in armonia
con la dichiarazione di Paolo secondo cui
siamo membra appartenenti gli uni agli
altri (Efes. 4:25). Man mano che ci avviciniamo alla ne di questo vecchio mondo
lavorare insieme in unit sar sempre pi
importante. Consideriamo alcuni esempi
biblici che ci aiuteranno a comprendere la
necessit di rimanere uniti.
RIMASERO UNITI
5 Nel passato Geova stato felice di
proteggere i suoi servitori quando questi
sono rimasti uniti aiutandosi lun laltro
per arontare periodi dicili. I servitori
di Dio dei nostri giorni, giovani o avanti
negli anni, possono imparare dagli esempi della Bibbia. Prendiamo il caso di Lot.
6 Lot e la sua famiglia si trovavano in
una situazione pericolosa perch Sodoma, la citt in cui vivevano, stava per essere distrutta. Gli angeli di Dio incitarono
Lot a partire e a mettersi al sicuro nella
regione montagnosa, dicendo: Scampa
per la tua anima! (Gen. 19:12-22). Lot e le
sue due glie ubbidirono e lasciarono la
citt. Triste a dirsi, altre persone a loro vicine non lo fecero. Agli occhi dei giovani

5, 6. Quale lezione sul rimanere uniti emerge

dal racconto di Lot e delle sue glie?


15 DICEMBRE 2014

che erano danzati con le glie di Lot


sembr che quelluomo pi anziano rispetto a loro scherzasse. Questo cost
loro la vita (Gen. 19:14). Solo Lot e le sue
glie, che gli rimasero vicine, sopravvissero.
7 Consideriamo un altro esempio.
Quando gli israeliti lasciarono lEgitto
non lo fecero in vari gruppi indipendenti
che presero ciascuno la propria strada.
Quando Mos stese [...] la mano sul
mare e Geova divise le acque, egli non
attravers il letto asciutto da solo o in
compagnia di pochi israeliti. Con la protezione di Geova, fu lintera congregazione
ad attraversare il mare (Eso. 14:21, 22,
29, 30). Tutti manifestarono uno spirito di
unit, compresa una numerosa compagnia mista di non israeliti che erano partiti con loro (Eso. 12:38). Era impensabile
che un piccolo gruppo di persone, magari di giovani, viaggiasse per conto proprio
prendendo la strada che riteneva migliore. Sarebbe stato insensato fare una cosa
del genere perdendo cos la protezione di
Geova (1 Cor. 10:1).
8 Ai giorni del re Giosafat il popolo
di Dio aront un nemico formidabile,
una grande folla proveniente dalle regioni circostanti (2 Cron. 20:1, 2). Lodevolmente, i servitori di Dio non cercarono di sconggere il nemico contando
sulle loro forze. Si rivolsero invece a Geova. (Leggi 2 Cronache 20:3, 4.) E non
lo fecero in maniera indipendente, ognuno come riteneva pi opportuno. La narrazione biblica ci dice: Tutti quelli di
Giuda stavano in piedi dinanzi a Geova,
anche i loro piccoli, le loro mogli e i loro
gli (2 Cron. 20:13). Sia giovani che
7. In che modo Geova aiut coloro che manife-

starono uno spirito di unit quando gli israeliti


lasciarono lEgitto?
8. Ai giorni di Giosafat in che modo il popolo
di Dio manifest unit?

23

meno giovani si sforzarono insieme con


fede di seguire la guida di Geova, e lui li
protesse dai loro nemici (2 Cron. 20:2027). Non forse un bellesempio di come
il popolo di Dio pu arontare le dicolt come gruppo?
9 Anche i primi cristiani erano noti per
il fatto che adoravano Geova in pace e armonia. Ad esempio, dopo essere divenuti cristiani, molti ebrei e proseliti si dedicarono allinsegnamento degli apostoli e
a partecipare luno con laltro, a prendere
i pasti e alle preghiere (Atti 2:42). Questa
unit fu evidente in special modo durante la persecuzione, quando tutti avevano
particolarmente bisogno gli uni degli altri
(Atti 4:23, 24). Anche noi quando arontiamo momenti dicili dobbiamo essere
uniti e sostenerci a vicenda.
UNITI MENTRE SI AVVICINA
IL GIORNO DI GEOVA

Si avvicina uno dei periodi pi bui


della storia umana. Il profeta Gioele lo descrive come un giorno di tenebre e di caligine (Gioe. 2:1, 2; Sof. 1:14). A quel tempo il popolo di Dio dovr essere unito
pi che mai. Ricordiamo le parole di
Ges: Ogni regno diviso contro se stesso giunge alla desolazione (Matt. 12:25).
11 Durante i tempi dicili che attendono questo sistema dovremo essere davvero uniti. Lunit spirituale che dovremo
avere tra di noi pu essere paragonata a
una caratteristica che avevano le case
nellantica Gerusalemme: erano costruite
cos vicine luna allaltra che il salmista
descrisse Gerusalemme come una citt
10

9. Cosa possiamo imparare sullunit dalle

azioni e dallatteggiamento dei primi cristiani?


10. Quando sar particolarmente importante
restare uniti?
11. Cosa pu imparare sullunit il popolo di
Dio da Salmo 122:3, 4? (Vedi lillustrazione iniziale.)

24

che stata congiunta unitamente. In


tal modo gli abitanti potevano aiutarsi e proteggersi a vicenda. La vicinanza fra quelle case, inoltre, poteva ben
rappresentare lunit spirituale dellintera nazione quando tutte le trib di Iah
si radunavano per ladorazione. (Leggi
Salmo 122:3, 4.) Oggi e nei giorni cruciali che ci attendono anche noi dobbiamo
restare congiunti unitamente.
12 Perch essere congiunti unitamente sar cos importante in quel tempo?
Ezechiele capitolo 38 parla profeticamente di un attacco contro il popolo di Dio
da parte di Gog del paese di Magog.
In quel tempo non dovremo permettere a nulla di dividerci. Non vorremo di
certo rivolgerci al mondo per ricevere
aiuto; vorremo invece rimanere uniti ai
nostri fratelli. Ovviamente non sopravvivremo solo perch faremo parte di un
gruppo. Dobbiamo condare personalmente in Geova e ubbidirgli. Solo cos
Geova e Ges ci proteggeranno durante
quel periodo dicile (Gioe. 2:32; Matt.
28:20). Dopotutto, sarebbe forse ragionevole pensare che Geova salver coloro che
non sono rimasti uniti al suo popolo, coloro che decidono di fare a modo proprio?
(Mic. 2:12).
13 Se siete giovani, comprendete quanto saggio rimanere vicini ai fratelli?
Combattete la tendenza a passare del
tempo solo con quelli della vostra et o a
isolarvi. Andiamo incontro a un tempo in
cui tutti noi, sia chi giovane che chi
avanti con gli anni, avremo davvero bisogno gli uni degli altri. Questo il tempo
di imparare a servire Geova insieme, di
coltivare quellunit che sar vitale nel futuro.
12. Cosa ci aiuter a sopravvivere al futuro at-

tacco contro il popolo di Dio?


13. Quali lezioni possono imparare i giovani da
quello che abbiamo esaminato nora?
LA TORRE DI GUARDIA

Tutti noi possiamo


pregare a favore
dei nostri fratelli
(Vedi il paragrafo 18)

MEMBRI APPARTENENTI [...]


GLI UNI AGLI ALTRI

Geova ci sta aiutando a [servirlo] a


spalla a spalla (Sof. 3:8, 9). Ci sta addestrando ad avere una parte nel suo eterno
proposito. Cosa include questo? Egli si
propone di radunare di nuovo tutte le
cose nel Cristo. (Leggi Efesini 1:9, 10.)
Desidera unire tutte le creature delluniverso, e non c dubbio che riuscir in
questo intento. Giovani, sapere questo
non vi aiuta a capire quanto importante
operare unitamente allorganizzazione di
Geova?
15 Geova ci sta insegnando sin dora a
conseguire lunit perch desidera che
viviamo in pace per sempre. Pi volte le
Scritture ci dicono di mostrare la stessa
cura gli uni per gli altri, di avere tenero aetto gli uni per gli altri, di continuare a confortarci gli uni gli altri e di
edicarci gli uni gli altri (1 Cor. 12:25;
Rom. 12:10; 1 Tess. 4:18; 5:11). Geova sa
che i cristiani sono imperfetti, e questo
pu rendere dicile conseguire lunit.
14

Per questo dobbiamo continuare a [perdonarci] liberalmente gli uni gli altri
(Efes. 4:32).
16 Geova ci provvede anche le adunanze cristiane per insegnarci a rimanere uniti. Spesso abbiamo letto lincoraggiamento che si trova in Ebrei 10:24, 25. Un
obiettivo di queste adunanze quello
di [considerarci] a vicenda per incitarci
allamore e alle opere eccellenti. signicativo, comunque, che le adunanze servano per [incoraggiarci] lun laltro e tanto pi mentre [vediamo] avvicinarsi il
giorno.
17 Da ragazzo Ges diede un buon
esempio di apprezzamento per queste disposizioni. Allet di 12 anni and con i
suoi genitori a un grande raduno spirituale. A un certo punto Giuseppe e Maria non
riuscivano a trovarlo, ma non perch se ne
fosse andato con altri giovani. Era invece
nel tempio, impegnato a parlare di cose
spirituali con i maestri (Luca 2:45-47).
18 Oltre a coltivare amore gli uni per
gli altri e ad avvalerci delle adunanze
16, 17. (a) Qual un obiettivo delle adunanze

14, 15. (a) Oggi con quale obiettivo Geova sta

addestrando giovani e meno giovani? (b) Quale


consiglio ci d Geova per incoraggiarci a essere
uniti?
15 DICEMBRE 2014

cristiane? (b) Cosa possono imparare i giovani


dallesempio di Ges da ragazzo?
18. In che modo le nostre preghiere contribuiscono allunit?

25

cristiane per raorzare la nostra unit,


possiamo anche pregare in modi specici
per i fratelli. Questo ci rammenter quanto teniamo a loro. Non si tratta di cose che
possono e dovrebbero fare solo i cristiani
adulti. Se siete giovani, state sfruttando
queste possibilit per stringere un legame
solido con la vostra famiglia spirituale? In
tal modo, quando questo vecchio mondo
vedr la sua ne, voi scamperete.
DIMOSTRIAMO DI ESSERE MEMBRI
APPARTENENTI [...] GLI UNI AGLI ALTRI
19 Il popolo di Geova vive gi in armonia con il principio riportato in Romani
12:5, secondo cui siamo membri appartenenti individualmente gli uni agli
altri. Questo risulta evidente quando
si vericano disastri. Nel dicembre del
2011 una tempesta tropicale provoc gravi alluvioni sullisola di Mindanao, nelle
Filippine. Nel corso di una notte furono
inondate pi di 40.000 abitazioni, incluse decine di case dei nostri fratelli. Tuttavia la liale riferisce che anche prima
che i comitati di soccorso entrassero in
azione, fratelli cristiani di altre zone gi
mandavano aiuti.
20 In maniera simile, quando un fortissimo terremoto e lo tsunami che lo segu
colpirono il Giappone orientale, molti fratelli e sorelle subirono gravi perdite. Alcuni in pratica rimasero senza niente.
Yoshiko, che viveva a una quarantina di
chilometri dalla Sala del Regno e perse la
casa, dice: In seguito fummo sorpresi di
sapere che il giorno dopo il terremoto il
sorvegliante di circoscrizione e un altro
fratello erano venuti a cercarci. Con un
gran sorriso, aggiunge: stato davve-

19-21. (a) In che modo straordinario dimo-

striamo di essere membri appartenenti [...] gli


uni agli altri? Fate esempi. (b) Quali lezioni
traiamo dal modo in cui i fratelli si sono aiutati
a vicenda durante certi disastri?

26

ro bello vedere con quale premura la


congregazione si presa cura dei nostri
bisogni spirituali. E poi abbiamo ricevuto cappotti, scarpe, borse e pigiami.
Un componente del comitato di soccorso
commenta: Fratelli da tutto il Giappone
lavoravano in unit cercando di aiutarsi a
vicenda. Alcuni fratelli vennero persino dagli Stati Uniti per dare una mano.
Quando fu chiesto loro perch avessero
fatto un viaggio cos lungo, dissero: Ci
sentiamo uniti ai nostri fratelli del Giappone, e loro hanno bisogno di aiuto .
Non siamo orgogliosi di far parte di unorganizzazione che si interessa cos tanto
dei suoi componenti? Possiamo star certi
che Geova molto felice di vedere un tale
spirito di unit.
21 Avere questo spirito ci aiuter ad affrontare le dicolt future facendo fronte unito anche se saremo isolati dai fratelli di alcune parti del mondo. In eetti tale
spirito ci prepara per le dicolt che molto probabilmente dovremo arontare durante il declino di questo vecchio sistema.
Fumiko, che sopravvissuta a un tifone
in Giappone, dice: La ne molto vicina.
Dobbiamo continuare ad aiutare i nostri
fratelli mentre attendiamo con ansia il
tempo in cui non ci saranno pi disastri.
22 Giovani e meno giovani che ora si
sforzano di promuovere lunit si stanno
in eetti preparando a sopravvivere alla
ne di questo mondo malvagio e disunito. Come ha gi fatto in passato, il nostro
Dio salver il suo popolo (Isa. 52:9, 10).
Teniamo sempre a mente che possiamo
essere fra coloro che si salveranno se lavoriamo per far parte dellunito popolo di
Dio. Unaltra cosa che ci aiuter accrescere lapprezzamento per quello che abbiamo gi ricevuto. Il prossimo articolo
tratter questo argomento.
22. Quali benefci a lungo termine possono de-

rivare dallunit cristiana?


LA TORRE DI GUARDIA

Apprezzate ci che avete ricevuto?


Noi ricevemmo lo spirito che da Dio, anch conosciamo le cose
che ci sono state benignamente date da Dio (1 COR. 2:12)
APPREZZI una cosa solo quando la perdi. Questo un pensiero comune. Vi siete mai sentiti cos? Quando si possiede
qualcosa sin dallinfanzia, c la tendenza a non apprezzarla
del tutto. Per esempio, una persona che cresce in una famiglia benestante pu dare per scontate molte delle cose che
possiede. Qualcosa di simile pu succedere a quei giovani
che, a motivo della poca esperienza che hanno, non capiscono cosa ha vero valore nella vita.
2 Se siete giovani, forse adolescenti o poco pi che ventenni, cosa considerate importante? Nel mondo la vita di molti
incentrata sui beni materiali: uno stipendio buono, una bella casa o gli ultimi dispositivi tecnologici. Ma se queste sono
le vostre uniche preoccupazioni, vi state perdendo qualcosa
di importante: le ricchezze spirituali. Triste a dirsi, oggi milioni di persone neanche cercano tali ricchezze. Voi giovani
che siete cresciuti in una famiglia di cristiani dovete stare attenti a non perdere di vista il valore di ci che avete ricevuto
sotto forma di eredit spirituale (Matt. 5:3). Non apprezzarla pu portare tristi conseguenze che potrebbero inuenzare il resto della vostra vita.
1. Cosa pensano molti di ci che possiedono?
2, 3. (a) A cosa devono stare attenti i giovani cristiani? (b) Cosa pu

aiutarci ad apprezzare ci che abbiamo?


15 DICEMBRE 2014

27

COME RISPONDERESTE?
________________________________________________________________________________________________________________________________

Cosa devono apprezzare


sia i giovani che i meno
giovani?

________________________________________________________________________________________________________________________________

Quali sono alcuni buoni


esempi di persone che
apprezzarono la loro
eredit spirituale?

________________________________________________________________________________________________________________________________

Che sentimenti provate


pensando a ci che avete
ricevuto?

Questo, per, pu essere evitato.


Cosa vi permetter di tenere in alta stima la vostra eredit spirituale? Vediamo
alcuni esempi biblici che vi aiuteranno
a comprendere perch saggio apprezzare la vostra eredit spirituale. Questi
esempi aiuteranno non solo i giovani,
ma tutti noi ad apprezzare ci che possediamo a livello spirituale.
3

NON MOSTRARONO APPREZZAMENTO


4 La Bibbia parla di alcune persone
che ricevettero una ricca eredit spirituale, ma non la apprezzarono. il
caso della famiglia del profeta Samuele,
uomo che serv Geova sin da piccolo ed
ebbe uneccellente reputazione agli occhi di Dio (1 Sam. 12:1-5). I suoi gli,
Gioele e Abia, avrebbero fatto bene a seguire il suo esempio, ma non lo fecero e
divennero malvagi. La Bibbia dice che,
a dierenza del padre, pervertivano il
giudizio. (Leggi 1 Samuele 8:1-5.)
5 Qualcosa di simile accadde anche ai
gli del re Giosia, che diede un ottimo
esempio nelladorare Geova. Quando fu
trovato il libro della Legge di Dio e gli
venne letto, Giosia comp un sincero
sforzo per mettere in pratica le istruzioni di Geova. Cerc di eliminare lidolatria e lo spiritismo dal paese e incoraggi il popolo a ubbidire a Geova (2 Re
22:8; 23:2, 3, 12-15, 24, 25). Che ricca
eredit spirituale ricevettero i suoi gli!
Tre di loro e uno dei suoi nipoti col tempo diventarono re, ma nessuno mostr
apprezzamento per ci che gli era stato
tramandato.
6 Il glio di Giosia, Ioacaz, gli succedette quale re, ma fece ci che era male
agli occhi di Geova. Regn per soli tre

4. Cosa ci dice il racconto di 1 Samuele 8:1-5 ri-

guardo ai gli di Samuele?


5, 6. Cosa accadde ai gli e al nipote di Giosia?

28

mesi prima che un faraone lo facesse


prigioniero e lo portasse in Egitto, dove
rimase no alla sua morte (2 Re 23:3134). Poi suo fratello Ioiachim regn per
11 anni. Anche lui non apprezz quanto aveva ricevuto dal padre. A causa della sua cattiva condotta, Geremia profetizz riguardo a lui: Sar sepolto con la
sepoltura di un asino (Ger. 22:17-19).
Gli altri successori di Giosia, suo glio
Sedechia e suo nipote Ioiachin, non furono migliori n scelsero di seguire le
sue giuste vie (2 Re 24:8, 9, 18, 19).
7 Il re Salomone ricevette molto da
suo padre, Davide. Crebbe in un ambiente particolarmente spirituale e part col piede giusto, ma in seguito perse
lapprezzamento per la sua eredit spirituale. La Bibbia dice: Avvenne al tempo in cui Salomone invecchiava che le
sue stesse mogli avevano inclinato il suo
cuore a seguire altri di; e il suo cuore
non fu completo presso Geova suo Dio
come il cuore di Davide suo padre (1 Re
11:4). Di conseguenza Salomone perse
il favore di Geova.
8 triste vedere come tali uomini abbiano sprecato la loro promettente eredit e lopportunit di fare ci che giusto!
Comunque non tutti i giovani si comportarono cos nei tempi biblici, n lo fanno
oggi. Vediamo alcuni esempi positivi che
i giovani cristiani possono imitare.
APPREZZARONO
CI CHE AVEVANO RICEVUTO

I gli di No sono un eccellente


esempio per tutti noi. Il padre ricevette
9

7, 8. (a) Perch si pu dire che Salomone spre-

c la sua eredit spirituale? (b) Quale lezione


impariamo dagli esempi biblici di alcuni che
sprecarono la loro eredit spirituale?
9. Perch possiamo dire che i gli di No sono
un eccellente esempio per tutti noi? (Vedi lillustrazione iniziale.)
LA TORRE DI GUARDIA

il comando di costruire unarca e di farvi entrare la famiglia. I gli di No sicuramente compresero la necessit di
compiere la volont di Geova. Cooperarono col padre, aiutandolo a costruire
larca, e poi vi entrarono (Gen. 7:1, 7).
Perch lo fecero? Genesi 7:3 dice che fecero entrare gli animali nellarca per
conservarne in vita la progenie sulla
supercie dellintera terra. Furono salvati anche gli esseri umani. Avendo apprezzato quanto ricevuto dal padre, i
gli di No ebbero il privilegio di contribuire alla salvezza del genere umano e
al ristabilimento della vera adorazione
su una terra puricata (Gen. 8:20; 9:
18, 19).
10 Secoli dopo, quattro giovani ebrei
dimostrarono di aver compreso ci
che era veramente importante. Nel
617 a.E.V. Hanania, Misael, Azaria e
Daniele furono portati a Babilonia. Erano di bellaspetto e intelligenti, e si sarebbero potuti inserire senza alcuna difcolt in quellambiente. Ma non lo
fecero. Dal modo in cui agirono evidente che non dimenticarono la loro
eredit, ci che era stato loro insegnato.
I quattro furono riccamente benedetti
per essersi attenuti alle verit spirituali
imparate da piccoli. (Leggi Daniele 1:8,
11-15, 20.)
11 La nostra disamina di buoni esempi non sarebbe completa se non prendessimo in considerazione quello di
Ges, il Figlio di Dio. Ricevette molto da
suo Padre e apprezz davvero ci che gli
fu insegnato. Questo evidente dalle
sue parole: Dico queste cose come il

Padre mi ha insegnato (Giov. 8:28). Era


suo desiderio che anche altri beneciassero di ci che aveva imparato. Infatti
disse alle folle: Anche ad altre citt
devo dichiarare la buona notizia del regno di Dio, perch per questo sono stato mandato (Luca 4:18, 43). Aiut i suoi
ascoltatori a comprendere il bisogno di
non far parte del mondo, che in generale non d valore alle cose spirituali
(Giov. 15:19).
APPREZZATE CI CHE AVETE RICEVUTO
12 Come i giovani di cui abbiamo parlato, forse anche voi siete stati educati
da genitori dedicati a Geova Dio. In tal
caso ci che le Scritture dicono riguardo
a Timoteo ben si applica alla vostra
situazione. (Leggi 2 Timoteo 3:14-17.)
Avete imparato dai vostri genitori la verit sul vero Dio e le norme per piacergli.
Forse hanno cominciato a insegnarvele
sin dallinfanzia. Questo sicuramente ha
contribuito molto a rendervi [saggi] per
la salvezza per mezzo della fede riguardo a Cristo Ges e del tutto preparati
per servire Dio. La domanda fondamentale : Mostrerete apprezzamento per
ci che avete ricevuto? Potreste farvi
un autoesame e chiedervi: Quali sentimenti suscita in me la consapevolezza di
far parte della lunga serie di fedeli testimoni? Cosa provo quando penso che
sono tra i relativamente pochi sulla terra che Dio considera suoi amici? Apprezzo il privilegio unico e straordinario
di conoscere la verit?
13 Alcuni giovani cresciuti in una
famiglia di cristiani potrebbero non

12. (a) In che modo 2 Timoteo 3:14-17 si appli10. In che modo quattro giovani ebrei portati a

Babilonia mostrarono apprezzamento per le verit imparate?


11. In che modo altri beneciarono delleredit
spirituale di Ges?
15 DICEMBRE 2014

ca a molti giovani? (b) Cosa dovrebbero chiedersi i giovani cristiani?


13, 14. Quale tentazione arontano alcuni giovani cristiani, ma perch cedere sarebbe poco
saggio? Fate un esempio.

29

Quali sentimenti suscita in voi la consapevolezza di far parte


della lunga serie di fedeli testimoni?
(Vedi i paragra 9, 10 e 12)

rendersi conto del netto contrasto tra il


paradiso spirituale di cui godiamo e il
tenebroso mondo di Satana. Forse sono
persino tentati di vedere com la vita
nel mondo. Ma vi fareste investire da
unauto solo per scoprire quanto questo possa essere doloroso, se non addirittura fatale? Certo che no! Alla stessa maniera non c alcun bisogno di
provare il basso livello di dissolutezza di questo mondo solo per scoprire
quanto possa rivelarsi doloroso (1 Piet.
4:4).
14 Gener, un fratello dellAsia che
cresciuto in una famiglia di cristiani, si
battezz a 12 anni. Durante ladolescenza, per, cominci a sentirsi attratto da
questo mondo. Volevo provare la libert che il mondo ore, racconta. Cominci a condurre una doppia vita e a
15 anni aveva gi adottato lo stesso stile
di vita delle amicizie sbagliate che frequentava. Come loro, beveva e diceva
parolacce. Spesso tornava a casa tardi,
dopo aver giocato con videogiochi violenti insieme ai suoi amici. Col passare
del tempo, per, Gener inizi a sentire
che ci che gli oriva il mondo non lo

30

soddisfaceva davvero. Si sentiva vuoto.


Riguardo al suo ritorno nella congregazione, dice: Mi si presentano ancora
molte prove, ma le benedizioni di Geova le superano di gran lunga.
15 Certo, in congregazione ci sono anche giovani i cui genitori non sono nella
verit. Se siete tra loro, pensate al meraviglioso privilegio che avete di conoscere e di servire il Creatore. Ci sono miliardi di persone sulla terra. Pertanto una
vera benedizione essere tra coloro che
Geova ha amorevolmente attirato a s e
a cui ha rivelato le verit bibliche (Giov.
6:44, 45). Oggi a livello mondiale quelli
che hanno unaccurata conoscenza della verit sono solo uno su mille, e voi siete tra loro. Questo non dovrebbe essere
motivo di gioia per tutti, a prescindere
da come abbiamo conosciuto la verit?
(Leggi 1 Corinti 2:12.) Gener dice: Mi
viene la pelle doca quando ci penso. Chi
sono io per essere conosciuto da Geova,
il Signore delluniverso? (Sal. 8:4). Una
sorella della stessa zona ha aermato:
15. Su cosa dovrebbero riettere anche i giova-

ni non sono cresciuti in una famiglia di cristiani?


LA TORRE DI GUARDIA

Gli allievi sono molto orgogliosi anche


solo quando il loro insegnante li riconosce. un privilegio ancora maggiore essere conosciuti da Geova, il grande Insegnante.
COSA FARETE?

Tenuto conto del meraviglioso privilegio che avete, siate sempre pi determinati a rimanere tra i relativamente pochi che usano bene la loro vita. Cos
facendo potete unirvi a una lunga serie
di fedeli servitori di Dio. molto pi saggio fare questo che semplicemente seguire la maggioranza dei giovani che, come
intorpiditi, marciano insieme a questo
mondo verso la distruzione (2 Cor. 4:
3, 4).
17 Certo questo non signica che essere diversi dal mondo sar sempre facile, ma la cosa pi saggia da fare. Facciamo un esempio: pensate a un atleta
olimpionico. Non c dubbio che ha
dovuto essere diverso per raggiungere
quel livello. Probabilmente ha dovuto rinunciare a molte cose che gli avrebbero
portato via tempo ed energie, limitando
il suo allenamento. Daltra parte, il voler
essere diverso dai suoi compagni gli ha
permesso di allenarsi di pi e di raggiungere il suo obiettivo.
18 Il mondo ha un concetto miope
della vita. Siate lungimiranti essendo diversi dal mondo e astenendovi dalle sue
pratiche distruttive a livello morale e
spirituale, e [aerrerete] fermamente la
vera vita (1 Tim. 6:19). La sorella menzionata precedentemente dice: Se difendi ci in cui credi, alla ne provi
16

16. Quale scelta saggia possono fare oggi i gio-

vani cristiani?
17-19. Cosa pu aiutarvi ad avere un concetto equilibrato riguardo allessere diversi dal
mondo?
15 DICEMBRE 2014

vera soddisfazione. Sar la dimostrazione che hai la forza di andare controcorrente nel mondo di Satana. Ma soprattutto, ti sembrer di vedere Geova Dio
che ti sorride e che orgoglioso di te! Ti
sentirai davvero felice di essere diverso!
19 La vita vana se una persona si
concentra solo su ci che pu ottenere
al momento (Eccl. 9:2, 10). Se siete giovani e state riettendo seriamente sullo scopo e la durata della vostra vita,
la cosa pi saggia da fare quella di
evitare di camminare come camminano anche le nazioni e di vivere invece una vita davvero signicativa (Efes.
4:17; Mal. 3:18).
20 Se facciamo le scelte giuste, possiamo avere una vita soddisfacente oggi e
la prospettiva di ereditare la terra, di ottenere la vita eterna. Non riusciamo
neanche a immaginare tutte le meravigliose benedizioni che ci attendono
(Matt. 5:5; 19:29; 25:34). Certo, Dio non
ce le d automaticamente; richiede qualcosa da noi. (Leggi 1 Giovanni 5:3, 4.)
Ma vale senzaltro la pena servirlo con
fedelt sin da ora.
21 un grande privilegio aver ricevuto cos tanto da Dio. Abbiamo accurata
conoscenza della sua Parola e un chiaro
intendimento della verit riguardo a lui
e ai suoi propositi. Abbiamo lonore di
portare il suo nome e di essere suoi Testimoni. Dio ci promette che sar al nostro anco (Sal. 118:7). A prescindere
dalla nostra et, mostriamo il nostro apprezzamento vivendo la vita in modo
tale da manifestare il sincero desiderio
di dare a Geova la gloria per sempre
(Rom. 11:33-36; Sal. 33:12).
20, 21. Se facciamo le scelte giuste, quale

prospettiva abbiamo, ma cosa richiesto da


noi?

31

INDICE DEI SOGGET TI TRAT TATI

LA TORRE DI GUARDIA 2014


Con lindicazione del numero della rivista in cui compare larticolo

BIOGRAFIE

Abbiate incrollabile fede nel Regno, 15/10


Acclamiamo Cristo, il Re glorioso! 15/2
Adoriamo Geova, il Re deternit, 15/1
Aerrate il signicato? 15/12
Arontiamo uniti la ne di questo vecchio mondo,
15/12
Aiutiamo altri a sviluppare appieno il loro potenziale,
15/6
Apprezzate ci che avete ricevuto? 15/12
Apprezziamo il privilegio di collaborare con Geova,
15/10
Apprezziamo la vigile cura di Geova? 15/4
Ascoltate e aerrate il signicato, 15/12
Come possiamo dare risposta a ciascuno? 15/5
Devi amare Geova tuo Dio, 15/6
Devi amare il tuo prossimo come te stesso, 15/6
Diverrete un regno di sacerdoti, 15/10
Dobbiamo essere santi in tutta la nostra condotta,
15/11
Dobbiamo essere santi: perch? 15/11
Facciamoci coraggio, Geova il nostro soccorritore,
15/4
Genitori, prendetevi cura dei vostri gli, 15/9
Geova conosce quelli che gli appartengono, 15/7
Geova provvede ai nostri bisogni e ci protegge, 15/2
Geova, il grande Organizzatore, 15/5
Geova, il nostro migliore Amico, 15/2
Ges regna da 100 anni: Come inuisce questo su
di noi? 15/1
I servitori di Geova rinunciano allingiustizia, 15/7
Il popolo il cui Dio Geova, 15/11
Il ruolo delle donne nel proposito di Geova, 15/8
Imitiamo la fede di Mos, 15/4
In che modo Geova si accosta a noi, 15/8
La risurrezione di Ges: il suo signicato per noi,
15/11
Manteniamo un atteggiamento positivo, 15/3
Mi sarete testimoni, 15/7
Nessuno pu servire due signori, 15/4
Non dimentichiamo chi serve a tempo pieno, 15/9
Non perdiamo lo spirito di sacricio, 15/3
Onoriamo chi avanti negli anni, 15/3
Ora siete il popolo di Dio, 15/11
Prendiamoci cura dei genitori anziani, 15/3
Ragazzi, fate scelte sagge, 15/1
Rallegriamoci per il matrimonio dellAgnello! 15/2
Ridotto a nulla lultimo nemico, la morte, 15/9
Riusciamo a vedere Colui che invisibile? 15/4
Seguiamo la regola aurea nel nostro ministero,
15/5
Serviamo lealmente Dio malgrado molte tribolazioni,
15/9
Servite Geova prima che vengano i giorni calamitosi,
15/1
Siete convinti di avere la verit? Perch? 15/9
Stiamo avanzando con lorganizzazione di Geova?
15/5
Tenete la mente rivolta alle cose di sopra, 15/10
Udiamo la voce di Geova ovunque ci troviamo, 15/8
Usiamo la Parola di Dio: vivente! 15/8
Vedete le debolezze umane come le vede Geova?
15/6
Venga il tuo regno: quando? 15/1
Voi siete i miei testimoni, 15/7

Dove mi ha portato il ministero a tempo pieno


(R. Wallen), 15/4
Geova mi ha davvero aiutato (K. Little), 15/5
Ho perso un padre, ma ne ho conosciuto un altro
(G. Lsch), 15/7
Pietre miliari nella mia vita al servizio del Regno
(M. Olson), 15/10
Trovo forza nella debolezza (M. Morlans), 1/3
Una vita soddisfacente nel servire Dio
(P. Carrbello), 1/9

BIBBIA
Come fu scritta, 1/2
veramente la Parola di Dio? 1/2
Luca fu uno storico accurato? 1/1
Pescitta siriaca, 1/9
Spagna medievale, 1/3

DOMANDE DAI LETTORI


Chi sono i due testimoni? (Ri 11:3-12), 15/11
Come vengono nominati anziani e servitori di
ministero? 15/11
Cremazione, 15/6
Geova permetterebbe che a un cristiano manchi
il cibo? (Sl 37:25; Mt 6:33), 15/9
Gli ebrei erano in aspettazione del Messia?
(Lu 3:15), 15/2
Non si sposano n sono dati in matrimonio si
riferisce ai risuscitati sulla terra? (Lu 20:34-36),
15/8
Rachele piangeva i suoi gli? (Ger 31:15), 15/12

GEOVA
Benedice lo spirito volenteroso, 15/12
Che tipo di persona ? 1/1
Chi stato a creare Dio? 1/8
possibile essere vicini a Dio, 1/12
In che modo i gli possono imparare ad amare Dio,
1/12
Perch permette che i forti opprimano i deboli, 1/2
Perch permette le soerenze? 1/1
Piacevolezza di Geova (Sl 27:4), 15/2
Potete vedere linvisibile Iddio? 1/7
Quello che ha fatto per voi, 1/3
Sentimenti nei confronti dellingiustizia, 1/1
Si interessa di voi? 1/8

GES CRISTO
Come dovremmo ricordare la sua morte? 1/3
Cosa far nel futuro, 1/4
Cosa sta facendo ora, 1/4
In che modo la sua morte ci di benecio, 1/3
Risuscit davvero i morti? Perch? 1/11
Un evento da non perdere (Commemorazione), 1/3

LA BIBBIA HA CAMBIATO LA LORO VITA


Combattevo la mia battaglia contro ingiustizia e
violenza (A. Touma), 1/8
Ero concentrato su me stesso (C. Bauer), 1/10
Geova non si era dimenticato di me (S. Udas), 1/1
La promessa di un paradiso sulla terra ha cambiato la
mia vita (I. Vigulis), 1/2
Ovunque andassi ero sempre armato (A. Lugar), 1/7
Risposero a tutte le mie domande con la Bibbia
(I. Lamela), 1/4

QUALIT E VITA CRISTIANE


Adorazione in famiglia, 15/3
Aiutare i compagni di fede divorziati, 15/6
Appiana il percorso per crescere spiritualmente,
15/6
Dovreste cambiare idea? 15/12
Dovreste pregare? 1/4
Il mio cibo fare la volont di Dio, 15/5
La nostra parola S eppure No? 15/3
Parenti non Testimoni, 15/3
Resistere alla tentazione, 1/4
Ricevere cibo a suo tempo, 15/8
Spirito volenteroso, 15/12

Stai aspirando a un incarico? 15/9


Torna e raorza i tuoi fratelli, 15/8

SOGGETTI VARI
Aloe, 1/2
Angeli, 1/9
Ascoltate questo sogno (Giuseppe), 1/8
Che speranza c per i nostri antenati? 1/6
Chi governa il mondo? 1/5
Come disciplinare i gli, 1/7
Come potrei commettere questo grande male?
(Giuseppe), 1/11
Come si conservava il pesce nei tempi antichi? 1/7
Cosa pensa Dio del fumo? 1/6
Dovrei chiedere un prestito? 1/12
possibile conoscere il futuro? 1/5
Fionde nelle guerre antiche, 1/5
Il nostro pianeta esiste per uno scopo? 1/6
Il Regno di Dio: perch importante per voi? 1/10
In che modo gli antichi costruttori navali
impermeabilizzavano le imbarcazioni? 1/7
Luomo roviner la terra in modo irreparabile? 1/9
La guerra che ha cambiato il mondo (prima guerra
mondiale), 1/2
La legge che Dio diede a Israele era giusta ed
equa? 1/9
La morte la ne di tutto? 1/1
La perspicacia rallenta lira, 1/12
Natale, 1/12
Oerte nel tempio, 1/1
Pane della vita, 1/6
Perch ai condannati a morte potevano essere rotte
le gambe? 1/5
Perch e come dovremmo pregare? 1/7
Perch le disgrazie capitano anche alla brava
gente? 1/7
Perch pregare che venga il Regno di Dio? 1/10
Persever nonostante le ingiustizie (Elia), 1/2
Porpora, 1/4
Quali oerte venivano accettate nel tempio? 1/2
Quando ha iniziato a governare il Regno di Dio? 1/10,
1/11
Satana esiste davvero? 1/11
Schiavi romani, 1/4
Sopravvisse alla spada che le trasse lanima
(Maria), 1/5
Strapparsi le vesti, 15/4
Thomas Emlyn (studioso della Bibbia), 1/4
Timgad: Una citt sepolta, 1/12
Tre uomini alla ricerca della verit, 1/6
Una speranza per i morti, 1/1
Unione delle fedi, 1/3
Vedova di Zarefat, 15/2
Vera religione, 1/8

TESTIMONI DI GEOVA
C ancora tanto da mietere (Brasile), 15/5
Conosceva la via (G. Pierce), 15/12
Credono in Ges? 1/5
Dramma Eureka, 15/8
I 100 anni di un lm epocale (Fotodramma), 15/2
La decisione che presi da bambino, 15/1
Si sono oerti a Taiwan, 15/10
Si sono oerti in Micronesia, 15/7
Si sono oerti nellAfrica occidentale, 15/1
Spunta laurora nel paese del Sol Levante (Giappone),
15/11

w14 12/15-I
140819

ARTICOLI DI STUDIO