Sie sind auf Seite 1von 4

LETTERA ALLE FAMIGLIE

D E L L U N I T A P A S T O R A L E

DI

CAPEZZANO P.re - MONTEGGIORI - S. LUCIA


Via Sarzanese 147 - Tel. 0584 914007 - 347 64 66 961
e-mail: parrocchia.capezzano@alice.it

Visitateci sul Sito Internet: chiesacapezzano.org

N 725

6 SETTEMBRE 2015

XXIV SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO - LITURGIA DELLE ORE IV SETTIMANA

MA VOI, CHI DITE CHE IO SIA?


Chi ha un po di dimestichezza con il Vangelo di Marco, sa che il brano che oggi la
liturgia ci propone al centro del racconto e fa da cerniera tra le due parti della
narrazione dellintero Vangelo.
Qui, a Cesarea di Filippo il territorio pi lontano raggiunto da Ges nel suo
cammino Ges viene riconosciuto come il Cristo; sulla Croce il luogo pi
lontano da tutte le aspettative religiose viene riconosciuto dal centurione pagano
come il Figlio di Dio.
La duplice domanda con cui si apre il Vangelo, non un segno di squilibro del
Maestro di Nazareth. Lui sa benissimo chi , siamo noi che dobbiamo chiarirci le
idee
Fino a questo punto i discepoli lo hanno seguito incantati dalla sua Parola cos
diversa da quella deglaltri maestri, i suoi miracoli hanno stupito, il suo modo di
parlare del Padre ha rivelato un intimit inaudita con Dio, la sua attenzione e
simpatia verso i poveri, gli ammalati, gli esclusi ha capovolto gli schemi religiosi
del tempo.
Ma ora Ges vuole fare il punto della situazione con i suoi discepoli. E con noi.
La gente chi dice che io sia?. Facile: Giovanni Battista, Elia o qualcuno dei
profeti... Tutti hanno capito la grandezza di Ges, ma la riducono a qualcosa di gi
noto e conosciuto, non riescono a cogliere la sua novit. Ho limpressione che
questo non sia solo un difetto dei contemporanei di Ges... Anche noi corriamo
il pericolo di dare per scontato, di pretendere di sapere gi e ci chiudiamo in una
fede stanca e ripetitiva Ma Ges non si accontenta di smascherare la folla, ora
vuole arrivare anche, ai discepoli e a noi. Ma voi, chi dite che io sia?.
Eccoci, qui si gioca tutto. Questa la domanda fondamentale del Vangelo. Tutta la
nostra vita cristiana sta qui.

Mi piace sottolineare che Ges, in tutta la sua vita, non ha mai imposto nulla a
nessuno. Si esposto e proposto, ma mai imposto. Con la sua domanda: Ma voi,
chi dite che io sia? e il suo invito: Se qualcuno vuole venire dietro a me,
Ges ci fa intravedere che esiste una possibilit nuova, che c qualcosa di diverso,
che possibile cambiare
Si pu, per davvero. Bisogna solo volerlo con tutto il cuore, allentare la presa su se
stessi, lasciarsi guidare dallo Spirito e allenare lo sguardo per non perdere di vista
i passi del Maestro.
------------------------------------------------------------------------------------------

INIZIO ANNO SCOLASTICO


Cari ragazzi e giovani, siete allinizio di un nuovo anno scolastico. Pongo
nelle mani del Signore il cammino che vi sta davanti ed invoco su di voi la
benedizione e la protezione del Signore, affinch sia momento di crescita in
sapienza e in grazia.
Signore Dio, allinizi del percorso di quest'anno noi ti facciamo giungere, le
nostre attese ed i nostri desideri. Tu, che sei un Padre buono, ascolta le nostre
invocazioni e donaci pi di quello che osiamo sperare.
Signore, guida noi ragazzi della scuola elementare. Donaci la gioia di
stare insieme, di ascoltare e di parlare. Metti nel nostro cuore la voglia di
scoprire il tuo Volto e di amarti.
Guida noi, ragazzi, della scuola media, sulla strada della crescita. Non
permettere che cediamo all'egoismo, che rinunciamo alla tua amicizia.
Accresci in ognuno il desiderio di incontrarti in modo personale.
Guida noi, adolescenti, delle scuole superiori, perch possiamo
realizzare tutti i nostri sogni pi belli e fare della nostra vita qualcosa di
grande per te e per gli altri. Accendi in noi il fuoco della fiducia e del
coraggio.
Guida noi, giovani universitari, lungo le vie della vita, negli impegni e
nelle nuove responsabilit che ci attendono. La tua luce rischiari le nostre
decisioni, la tua Parola ci aiuti ad essere fedeli alle nostre scelte.

Padre della Vita, noi insegnanti ti preghiamo per tutti i ragazzi e le


ragazze che cii saranno affidati durante questo anno scolastico.
Sentiamo forte l'importanza della nostra responsabilit educativa, ma
conosciamo anche i nostri limiti e le nostre incertezze.
Padre, donaci una passione educativa che possa plasmare il nostro pensare,
il nostro progettare, il nostro agire; concedici l'entusiasmo necessario per
testimoniare l'amore del sapere, la gioia della collaborazione, la fiducia
negli altri; rendici capaci di accogliere, guidare e incoraggiare chi si affida
a noi ogni giorno; donaci la pazienza di attendere tempi educativi che non
sono i nostri e che tu solo conosci; fa' che la fatica, lo scoraggiamento e
l'insuccesso non permettano di chiuderci in noi stessi, ma ci aprano alla
ricerca di prospettive sempre pi ampie.
Padre, rendici capaci di comprendere che il nostro essere insegnanti un
grande dono.
-----------------------------------------------------------------------------------

PREGHIERA DEL MATTINO


Signore! Nel silenzio di questo giorno che inizia,
vengo a chiederti la pace, la saggezza, la forza;
voglio guardare oggi il mondo con occhi pieni di amore,
essere paziente, comprensivo, mite e prudente;
vedere al di l delle apparenze i tuoi figli
come Tu stesso li vedi;
e cos non vedere che il bene in ciascuno.
Chiudi le mie orecchie
ad ogni calunnia e mormorazione.
Frena la mia lingua da ogni malevolenza,
che solo di benedizioni si riempia il mio spirito.
Che io sia cos buono e allegro,
che quanti si avvicinano a me
sentano la Tua presenza.

Nella mia comunit, Signore, aiutami ad amare,


ad essere come il filo di un vestito.
Esso tiene insieme i vari pezzi
e nessuno lo vede se non il sarto
che ce l'ha messo.
Tu Signore mio sarto, sarto della comunit,
rendimi capace di essere nel mondo
servendo con umilt,
perch se il filo si vede tutto
riuscito male.
Rendimi amore in questa tua Chiesa,
perch l'amore che tiene
insieme i vari pezzi.
-----------------------------------------------------------------------------

HANNO RICEVUTO IL SACRAMENTO DEL BATTESIMO

Micheli Rebecca e Sofia - Da Prato Dario Bougleux Davide


Pardini Sofia - Maggioli Alessio
-----------------------------------------------------------------------------

SI SONO UNITI NEL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO

Anichini Giovanni e Santucci Tiziana


Maggi Manuel e Massaglia Lucia
-----------------------------------------------------------------------------

E TORNATA ALLA CASA DEL PADRE


Palmerini Milena
-----------------------------------------------------------------------------

ORARIO DELLE SANTE MESSE


Giorni feriali Ore 8,30
Sabato Ore 18,00
Festivi
Ore 8,30 - 11
Ore 10 A Santa Lucia - Ore 18 A Monteggiori