Sie sind auf Seite 1von 112

CNC

8055 MC

Manuale di autoapprendimento
REF. 1010
SOFT: V01.0X

Tutti i diritti sono riservati. La presente documentazione, interamente o in parte,


non pu essere riprodotta, trasmessa, trascritta, memorizzata in un sistema di
registrazione dati o tradotta in nessuna lingua, senza autorizzazione espressa
di Fagor Automation. vietata la copia, parziale o totale, o uso non autorizzato
del software.

possibile che il CNC possa eseguire pi funzioni di quelle riportate nella relativa
documentazione; tuttavia Fagor Automation non garantisce la validit di tali
applicazioni. Pertanto, salvo dietro espressa autorizzazione della Fagor
Automation, qualsiasi applicazione del CNC non riportata nella documentazione,
deve essere considerata "impossibile". FAGOR AUTOMATION non si rende
responsabile degli infortuni alle persone, o dei danni fisici o materiali di cui possa
essere oggetto o provocare il CNC, se esso si utilizza in modo diverso a quello
spiegato nella documentazione connessa.

L'informazione di cui al presente manuale pu essere soggetta a variazioni


dovute a eventuali modifiche tecniche. La Fagor Automation si riserva il diritto di
modificare il contenuto del manuale senza preavviso.

stato verificato il contenuto del presente manuale e la sua validit per il prodotto
descritto Ciononostante, possibile che sia stato commesso un errore
involontario e perci non si garantisce una coincidenza assoluta. In ogni caso,
si verifica regolarmente linformazione contenuta nel documento e si provvede
a eseguire le correzioni necessarie che saranno incluse in una successiva
editazione. Si ringrazia per i suggerimenti di miglioramento.

Tutti i marchi registrati o commerciali riportati nel manuale appartengono ai


rispettivi proprietari. Luso di tali marchi da parte di terzi a fini privati pu vulnerare
i diritti dei proprietari degli stessi.

Gli esempi descritti nel presente manuale sono orientati allapprendimento.


Prima di utilizzarli in applicazioni industriali, devono essere appositamente
adattati e si deve inoltre assicurare losservanza delle norme di sicurezza.

In questo prodotto si sta utilizzando il seguente codice fonte, soggetto ai termini della licenza GPL. Le applicazioni busybox
V0.60.2; dosfstools V2.9; linux-ftpd V0.17; ppp V2.4.0; utelnet V0.1.1. La libreria grx V2.4.4. Il kernel di linux V2.4.4. Il
caricatore di linux ppcboot V1.1.3. Per ricevere una copia su CD di questo codice fonte, occorrer versare 10 euro alla Fagor
Automation per i costi di preparazione e spedizione.

Manuale di autoapprendimento

INDICE

CAPITOLO 1

QUESTIONI TEORICHE SULLA MACCHINA-CNC.


1.1
1.2
1.3
1.4
1.5
1.6

CAPITOLO 2

QUESTIONI TEORICHE SULL'UTENSILE.


2.1
2.2
2.3

CAPITOLO 3

Descrizione della schermata e della tastiera. .......................................................... 25


Descrizione della tastiera..................................................................................... 26
Descrizione della schermata standard................................................................. 28
Descrizione della schermata ausiliare. ................................................................ 29
Ricerca di riferimento macchina. ............................................................................. 30
Mandrino.................................................................................................................. 31
Gamme della velocit. ......................................................................................... 32
Spostamento degli assi. .......................................................................................... 33
Volantini. .............................................................................................................. 34
Spostamenti in jog. .............................................................................................. 35
Spostamento di un asse a una quota. ................................................................. 36
Cambio utensile....................................................................................................... 37
Punto di cambio utensile...................................................................................... 38
Regolazione utensile. .......................................................................................... 39
Come modificare qualsiasi dato della tabella degli utensili.................................. 42
Verifica della corretta calibrazione....................................................................... 43

OPERAZIONI O CICLI.
4.1
4.2
4.3
4.3.1
4.3.2
4.3.3

CAPITOLO 5

Il cambio utensile..................................................................................................... 17
La tabella utensili..................................................................................................... 18
Calibrazione utensile. .............................................................................................. 20

PRATICA MANUALE.
3.1
3.1.1
3.1.2
3.1.3
3.2
3.3
3.3.1
3.4
3.4.1
3.4.2
3.4.3
3.5
3.5.1
3.5.2
3.5.3
3.5.4

CAPITOLO 4

Assi della macchina................................................................................................... 7


Zero macchina e zero pezzo. .................................................................................... 9
Ricerca di riferimento macchina. ............................................................................. 10
Limiti di corsa........................................................................................................... 11
Selezione dello zero pezzo...................................................................................... 12
Unit di lavoro.......................................................................................................... 13

Descrizione della schermata e della tastiera. .......................................................... 47


Modalit di lavoro. ................................................................................................... 49
Operazioni o cicli. .................................................................................................... 50
Editare un'operazione o ciclo............................................................................... 51
Simulare un'operazione o ciclo. ........................................................................... 54
Eseguire un'operazione o ciclo. ........................................................................... 60

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.


5.1
5.2
5.3
5.4
5.5
5.6
5.7
5.8
5.9
5.10
5.11
5.12
5.13
5.14
5.15
5.16

Operazione di fresatura profilo. ............................................................................... 65


Operazione di fresatura di superficie e scanalatura. ............................................... 66
Ciclo di tasche con profilo........................................................................................ 67
Ciclo di sporgenze rettangolare e circolare. ............................................................ 68
Ciclo di tasca rettangolare e circolare. .................................................................... 69
Posizionamento. ...................................................................................................... 71
Operazione di barenatura........................................................................................ 72
Operazione di alesatura. ......................................................................................... 73
Operazione di maschiatura...................................................................................... 74
Operazione di foratura e centratura......................................................................... 75
Posizionamento multiplo di vari punti. ..................................................................... 77
Posizionamento multiplo su una linea retta. ............................................................ 78
Posizionamento multiplo in arco.............................................................................. 79
Posizionamento multiplo su un parallelogramma. ................................................... 80
Posizionamento multiplo su una griglia. .................................................................. 81
Editor di profili.......................................................................................................... 82

Opzione
MC

REF. 1010

Manuale di autoapprendimento
CAPITOLO 6

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.


6.1
6.2
6.3
6.4
6.5
6.6
6.7
6.8

APPENDICI

Opzione
MC

REF. 1010

Che cos' un programma pezzo conversazionale ?................................................ 85


Editazione di un programma pezzo ......................................................................... 86
Modificare un programma pezzo. ............................................................................ 89
Simulare/eseguire un'operazione. ........................................................................... 93
Simulare/eseguire un programma pezzo................................................................. 94
Simulare/eseguire un programma pezzo a partire di un'operazione. ...................... 95
Copiare un programma pezzo in un altro. ............................................................... 97
Cancellare un programma pezzo. ........................................................................... 98

ESEMPIO DI PROGRAMMAZIONE.

QUESTIONI TEORICHE SULLA MACCHINA-CNC.

Come sono denominati gli assi della macchina.


Che si intende come zero macchina e allo zero pezzo.
Che cos la "Ricerca del riferimento macchina".
Cosa sono i limiti di corsa.
Come si preseleziona uno zero pezzo.
Quali sono le unit di lavoro.

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULLA MACCHINA-CNC.

1.1 Assi della macchina.


L'orientamento degli assi dipende dal tipo di macchina e vengono imposti dalla "Regola della mano destra".

Assi rotativi.

Orientamento degli assi.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULLA MACCHINA-CNC.

Nel manuale si osserva la seguente configurazione dassi.

Nella macchina si distinguono due spostamenti; quelli che


eseguono i carri e quello che esegue lutensile. Per la
programmazione di spostamenti, si presuppone sempre
che lutensile si sposta. Pertanto gli assi saranno:

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULLA MACCHINA-CNC.

1.2 Zero macchina e zero pezzo.


Sono i riferimenti di cui ha bisogno la macchina per poter lavorare.

Zero macchina (OM)


impostato dal costruttore ed il punto di origine degli assi.
OM

OP

Zero pezzo (OP)


impostato dalloperatore. il punto di origine del pezzo, a partire
dal quale si programmano gli spostamenti. Pu essere situato in
qualsiasi punto del pezzo.
OP

OM

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULLA MACCHINA-CNC.

1.3 Ricerca di riferimento macchina.


Quando il CNC spento, gli assi si possono spostare manualmente o accidentalmente. In queste condizioni il CNC perde
la posizione reale degli assi, per questo allaccensione si consiglia (non obbligatorio) di realizzare loperazione di "Ricerca
di Riferimento macchina". Con questa operazione, l'utensile si sposta a un punto definito dal costruttore della macchina, e
il CNC sincronizza la relativa posizione assumendo le quote definite dal costruttore per quel punto, riferite allo zero macchina.
Riferimento macchina.
=
Riferimento utensile.

Riferimento macchina.

Riferimento utensile.

OM

OM

Riferimento macchina: il punto sul quale si sposta lutensile nella ricerca di riferimento macchina.

NOTA:

I nuovi sistemi di retroazione (IO codificate) consentono di sapere la posizione degli assi, mediante un corto
spostamento degli stessi. In questo modo scompare il concetto di riferimento macchina.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

10

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULLA MACCHINA-CNC.

1.4 Limiti di corsa.


Questo tipo di macchine ha due tipi di limiti:
Limiti fisici. Vengono imposti dalla macchina, per evitare che i carri fuoriescano dalle guide (camme e fermi meccanici).
Limiti del CNC. Sono definiti dal costruttore nel CNC, per evitare che i carri raggiungano i limiti fisici.

Limiti fisici.

Limiti del CNC.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

11

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULLA MACCHINA-CNC.

1.5 Selezione dello zero pezzo.


La selezione dello zero pezzo si esegue sui tre assi.
Quando si lavorano vari pezzi, la distanza dallo zero
macchina (OM ) al pezzo diversa per ognuno di essi.
Sarebbe necessario realizzare un programma per ogni
pezzo. Programmando da uno zero pezzo (O P )
indipendente da dove ancorato il pezzo.

OP

La programmazione si complica se si fa dallo zero macchina


(O M ) e serve solo per quel pezzo in quella posizione.
Programmando da uno zero pezzo (OP) le dimensioni del
pezzo si possono estrarre dal piano.

OM

OM

OP

OP
OM

OM

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

12

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULLA MACCHINA-CNC.

1.6 Unit di lavoro.


Unit di programmazione.

Velocit del mandrino.

Avanzamento degli assi.

Vengono fissate dal costruttore e


possono essere millimetri o pollici.

La velocit di rotazione del mandrino si


programma in giri/min.

L'avanzamento (F) degli assi si


programma in mm/min (pollici/min).

Millimetri.

GIRI/MIN.
Pollici.
F

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

13

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULLA MACCHINA-CNC.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

14

QUESTIONI TEORICHE SULL'UTENSILE.

Come si gestisce il cambio utensile.


Che cos la tabella utensili e quali informazioni vi sono registrate.
Che cos' la calibratura dell'utensile ?
Difetti dovuti a errori nella tabella degli utensili.

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULL'UTENSILE.

2.1 Il cambio utensile.


Gli utensili con cui lavorer il CNC possono essere situati in un magazzino sulla macchina. A seconda se la macchina ha o
no un magazzino, il cambio si eseguir in modo diverso:
Se la macchina non dispone di magazzino utensili, il cambio si esegue in modo manuale (come su una macchina
convenzionale).
Se la macchina dispone di magazzino utensili, il CNC si occupa di eseguire il cambio automaticamente.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

17

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULL'UTENSILE.

2.2 La tabella utensili.


In questa tabella si salva linformazione relativa agli utensili. Quando si esegue un cambio di utensile, il CNC assume i dati
definiti nella tabella per tale utensile.
Linformazione contenuta nella tabella :
T Numero d'utensile.
D Correttore associato all'utensile.
Nel correttore sono definite le dimensioni dell'utensile.

L Lunghezza dell'utensile.
R Raggio dell'utensile.
J Usura del raggio.
K Usura in lunghezza.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

18

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULL'UTENSILE.

Vita nominale.
Tempo di lavorazione o numero di operazioni che l'utensile pu effettuare.
Vita reale.
Tempo di lavorazione o numero di operazioni eseguiti.
Famiglia.
Utensili dalle stesse caratteristiche.
Status
Questi dati attualizza il CNC. Loperatore non pu modificarli.
Tipo d'utensile.
N Utensili normali.
S utensili speciali.
Stato dellutensile
A Utensile disponibile.
E Utensile consumato (vita reale > vita nominale).
R Utensile respinto dallPLC.
Se si richiede un utensile consumato o respinto, il CNC cerca un utensile della stessa famiglia. Se esiste si selezioner e
se non esiste sar visualizzato il rispettivo errore.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

19

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULL'UTENSILE.

2.3 Calibrazione utensile.


La calibrazione utensili loperazione mediante la quale si definiscono sul CNC le dimensioni dellutensile. molto importante
eseguire bene questoperazione perch i pezzi risultino con le dimensioni corrette e affinch nel fare un cambio utensile si
continui a controllare lo stesso punto.

00044.000

-00443.331

00000.000

T2
T1

L1

00044.000

-00443.331

00000.000

L2

Dimensioni diverse dell'utensile. Lo stesso punto.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

20

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULL'UTENSILE.

DIFETTI DOVUTI A UNA CATTIVA CALIBRAZIONE DELLA LUNGHEZZA.

Pezzo da lavorare.

Z1 Lungheza reale.

Pezzo con le dimensioni corrette.

Z2 Lungheza false.

Pezzo con le dimensioni errate.

Z2 > Lungheza reale.

Lavorazione incorretta.
Utensili mal calibrati.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

Utensile.

Lavorazione corretta.
Utensili ben calibrati.

21

Opzione MC

QUESTIONI TEORICHE SULL'UTENSILE.

DIFETTI DOVUTI A UNA CATTIVA CALIBRAZIONE DEL RAGGIO.

Profilo desiderato.
Profilo reale.

Eccedenza di materiale.

Utensile.
Raggio reale.
Raggio falso.
Dovuto alla differenza fra entrambi i raggi, resta un sovraspessore di
materiale.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

22

PRATICA MANUALE.

Descrizione della schermata e della tastiera.


Come eseguire una ricerca di riferimento macchina.
Lavoro con il mandrino.
Modalit di spostamento assi (volantini, jog continuo, jog incrementale).
Utensile.

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.1 Descrizione della schermata e della tastiera.


All'accensione il CNC visualizzer la seguente schermata.

Se non appare questa schermata, pu darsi che il CNC sia in modalit


M. Per entrare nel modo MC, premere i seguenti tasti.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

25

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.1.1 Descrizione della tastiera.

1 Tasti per la definizione delle operazioni di lavorazione.


2 Tasti per dispositivi esterni.
3 Tastiera alfanumerica e tasti di comando.
4 Pannello operatore.
Descrizione del pannello di comando.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

26

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

Tastiera jog per lo spostamento


manuale degli assi.

Scelta del senso di rotazione ed avvio del


mandrino.
Variazione percentuale della velocit di
rotazione.

Va r i a z i o n e
dellavanzamento.

percentuale

Tasto [MARCIA].
Selettore della modalit di lavoro.

Tasto [STOP].

Jog continuo.
Jog incrementale.
Volantini.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

27

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.1.2 Descrizione della schermata standard.


1 Ora, tipo di esecuzione (blocco a blocco/continua), numero di programma, stato
dellesecuzione (in posizione, esecuzione, interrotto o reset) e messaggi del PLC.
2 Messaggi del CNC.
3 Posizione dell'utensile rispetto allo zero macchina e zero pezzo. Giri reali del
mandrino.
4 Avanzamento degli assi e percentuale applicata.
5 Informazione dell'utensile.
6 Informazione del mandrino. Velocit di lavoro selezionata, percentuale applicata,
stato del mandrino (rotazione a destra, sinistra o fermo) e gamma attiva.
7 Messaggi guida.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

28

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.1.3 Descrizione della schermata ausiliare.

Cambio schermata.

1 Ora, tipo di esecuzione (blocco a blocco/continua), numero di programma, stato


dellesecuzione (in posizione, esecuzione, interrotto o reset) e messaggi del PLC.
2 Messaggi del CNC.
3 Blocchi del programma selezionato.
4 Informazione degli assi. Punto finale dello spostamento (COMANDO), posizione
corrente degli assi (CORRENTE), distanza mancante da percorrere (RESTO) e
differenza fra la posizione teorica e reale della posizione (ERRORE DI
INSEGUIMENTO).
5 Informazione del mandrino. Velocit teorica programmata, velocit reale ed errore
di inseguimento.
6 Funzioni G e M attivi.
Numero di pezzi consecutivi eseguiti con il programma (PARTC), tempo di
esecuzione del pezzo (CYTIME) e timer dellPLC.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

29

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.2 Ricerca di riferimento macchina.


Dopo aver acceso la macchina, si consiglia di eseguire una ricerca di riferimento macchina degli assi, per verificare che non
si siano spostati mentre la macchina era spenta. Vi sono due modi di eseguire la ricerca del riferimento macchina.
Ricerca del riferimento macchina automatica.

Ricerca del riferimento macchina manuale

La ricerca di riferimento macchina si esegue su tutti gli assi


simultaneamente mediante un sottoprogramma, definito dal
fabbricante della macchina. Il CNC conserva lo zero pezzo.

La ricerca di riferimento macchina di ogni asse si realizza


separatamente. Il CNC non conserva lo zero pezzo.
Premere:

Premere:

OM

OP

Premere:

OM

Premere:

Il CNC visualizza le quote riferite allo zero pezzo (OP),


tenendo conto delle dimensioni dellutensile.

Il CNC visualizza le quote riferite allo zero macchina (OM),


tenendo conto delle dimensioni dellutensile.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

30

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.3 Mandrino.
Per quanto riguarda il mandrino, il CNC visualizza la seguente informazione.
Velocit selezionata.
Percentuale applicata.
Senso di rotazione.
Gamma mandrino attiva.
Per selezionare la velocit di lavoro (in giri/min.), premere la seguente sequenza di tasti:
+ Velocit di rotazione. +

Per avviare il mandrino utilizzare i tasti del pannello di comando.


Rotazione mandrino a destra. Sense orario.
Arresto della rotazione del mandrino.
Rotazione mandrino a sinistra. Senso antiorario.
Aumenta o diminuisce percentuale la velocit di rotazione.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

31

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.3.1 Gamme della velocit.


Il CNC consente alla macchina di avere una scatola di trasmissione (riduttori). Mediante le gamme, si seleziona la coppia
motore (riduttore) che meglio si addice alla velocit programmata. Si consiglia di lavorare sempre a potenza costante per
allungare la vita dellutensile.
Potenza.

Potenza.
Potenza costante.

Potenza costante.

GAMMA DI VELOCIT 1

GAMMA DI VELOCIT 2

Se la velocit di lavoro fra N1 e N2, occorrer usare la GAMMA 1.


Se la velocit di lavoro fra N2 e N3, occorrer usare la GAMMA 2.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

32

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.4 Spostamento degli assi.


Il assi si possono spostare dalla tastiera JOG o con volantini.

Pu avere uno, due o tre volantini. Si rispetta il senso


di rotazione del volantino.

Ogni tasto serve a spostare un asse in un senso,


secondo gli assi della macchina.

Tastiera Jog.

Volantini.

Per selezionare la modalit di avanzamento, utilizzare il comando selettore.


Movimento con volantini.

Spostamenti in jog incrementale.

Spostamenti in jog continuo.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

33

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.4.1 Volantini.
Selezionare il tipo di avanzamento con il comando selettore.
(1)

Spostamento: 1 micron.

(10)

Spostamento: 10 micron.

(100)

Spostamento: 100 micron.

Se la macchina ha 1 volantino.
Selezionare un asse mediante i tasti JOG. La macchina sposta lasse mentre si gira il volantino.
Se la macchina ha 2 o pi volantini.
La macchina sposta un asse per ogni volantino.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

34

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.4.2 Spostamenti in jog.


Jog incrementale.

Jog continuo.

Ogni volta che si preme un tasto jog, gli assi si spostano


lincremento selezionato e alla velocit di avanzamento
programmata (se F=0, avanzamento rapido).

Mentre si mantiene premuto un tasto jog, gli assi si spostano


allavanzamento selezionato, tenendo conto della
percentuale (da 0% a 120%) selezionata.

Selezionare il tipo di avanzamento con il comando


selettore.
(1)

Spostamento: 0.001 mm.

(10)

Spostamento: 0.010 mm.

(100)

Spostamento: 0.100 mm.

(1000)

Spostamento: 1.000 mm.

(10000)

Spostamento: 10.000 mm.

Immettere lavanzamento desiderato.


+ Avanzamento.
+

Selezionare il tipo di avanzamento con il comando selettore


e scegliere la percentuale di avanzamento da applicare.

Spostare gli assi mediante la tastiera jog.


Spostare gli assi mediante la tastiera jog.
Se durante lo spostamento si preme il tasto di avanzamento
rapido, lo spostamento degli assi si eseguir con l'avanzamento rapido specificato dal costruttore della macchina.

Tasto di "rapido".

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

35

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.4.3 Spostamento di un asse a una quota.


Mediante il tasto di [MARCIA], il CNC consente di spostare un asse a una determinata quota. I passi da eseguire sono i
seguenti:
Sulla schermata standard, selezionare lasse da spostare.
Immettere la quota del punto sul quale si desidera spostare l'asse.
Immettere la quota del punto sul quale si desidera spostare l'asse.
Lasse si sposta sul punto programmato, alla velocit di avanzamento selezionata.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

36

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.5 Cambio utensile.


Macchina con cambiautensile manuale.

Macchina con cambiautensile automatico.

Il cambio si esegue come in una macchina convenzionale.

Il cambio si gestisce mediante il CNC.

1 Cambiare l'utensile sulla macchina.

1 Premere il tasto [T].

2 Premere il tasto [T].

2 Immettere il numero di utensile.

3 Immettere il numero di utensile in modo che il CNC


assuma i dati del nuovo utensile.

3 Tasto [MARCIA].

4 Tasto [MARCIA].

4 Il CNC esegue il cambio utensile ed assume i dati


del nuovo utensile.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

37

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.5.1 Punto di cambio utensile.


Il costruttore pu consentire di selezionare il punto in cui si eseguir il cambio utensile.

Posizione del punto di cambio rispetto al punto di riferimento


macchina.

Immettere su X, Y e Z i valori del punto in cui si desidera effettuare il cambio utensile.


+

+ (Valore in X)

+ (Valore in Y)

+ (Valore in Z)

Quando necessario il cambio utensile, se il costruttore cos lo ha definito, il CNC porter gli assi fino a tale punto affinch
sia eseguito il cambio.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

38

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.5.2 Regolazione utensile.


Prima di provvedere alla regolazione degli utensili, occorre fari la ricerca di riferimento macchina.
Ricerca del riferimento macchina sull'asse Z.

Ricerca del riferimento macchina degli assi X, Y.

Premere:

Premere:
Premere:

OM

OM

Per fare la regolazione, occorre una superficie liscia. Usare JOG continuo o volantini per effettuare una fresatura di superfici.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

39

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

Entrare nella modalit calibrazione utensili. Il CNC visualizzer la pagina di calibrazione utensili.

Posizione reale degli assi e


condizioni di taglio.

Modalit di lavoro.

Grafico di guida.
Numero dutensile e dimensioni
dellutensile.

Altezza del pezzo che si utilizza


nella misura dellutensile.

Informazione sullo stato corrente


dell'utensile.

Per spostare il cursore, utilizzare


i tasti.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

40

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

Calibrare lutensile come segue.


1 Misurare il pezzo.

Andare alla finestra di misura dell'utensile.


Immettere il valore in Z.

Altezza del pezzo.

2 Avviare il mandrino.
3 Selezionare l'utensile T da misurare. Il CNC assegner lo stesso numero di correttore (D).
+ (Numero di utensile)

4 Spostare gli assi in manuale fino a toccare il pezzo sullasse Z.


Premere:
Il CNC calcola ed assegna la nuova lunghezza.
Il valore dellusura (K) si inizializza a zero.
5 Immettere manualmente gli altri dati (raggio, vita nominale, vita reale e codice famiglia).
Per calibrare un altro utensile, ripetere i passi 3, 4 e 5.
MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

41

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.5.3 Come modificare qualsiasi dato della tabella degli utensili


Per modificare i dati dellutensile (T, D, R, L, I, K, vita nominale, vita reale o famiglia), entrare nella modalit calibrazione e
visualizzare i dati dellutensile.
+ (Numero di utensile)

Il CNC visualizza i dati di questo utensile. Per modificar i dati situarsi sul rispettivo dato, digitare il valore desiderato e premere
[INVIO]. Per uscire l'opzione di calibratura, premere il tasto [ESC].

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

42

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

3.5.4 Verifica della corretta calibrazione.


Preselezione del zero pezzo.

OM

Accostare lutensile su X.

Accostare lutensile su Y.

Accostare lutensile su Y.

Premere:

Premere:

Premere:

Ritirare lutensile.
OP
OM

Posizione dello zero pezzo.

Avviare il mandrino e toccare con vari utensili la superficie del pezzo e verificare il valore sulla schermata. Anche se gli utensili
sono diversi, il valore sulla schermata deve essere lo stesso.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

43

Opzione MC

PRATICA MANUALE.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

44

OPERAZIONI O CICLI.

Tasti associati alle operazioni automatiche.


Diverse modi di lavoro.
Editare i parametri di un'operazione.
Simulare un'operazione.
Eseguire un'operazione.

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

4.1 Descrizione della schermata e della tastiera.

Posizione dei tasti delle funzioni automatiche.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

47

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

Tasti di operazioni.
Barenatura.
Alesatura.
Filettatura.
Foratura e centratura.

Posizionamento.
Tasca rettangolare e circolare.
Sporgenza rettangolare e circolare.
Tasca con profilo.
Fresatura di superfici.
Fresatura profilo.

Selezione dal livello del ciclo.

Tasti per associare un posizionamento multiplo al ciclo, in modo che esso si ripeta in vari punti. Non
tutti i cicli ammettono posizionamenti multipli.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

48

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

4.2 Modalit di lavoro.


Vi sono due modi di lavoro.

Modalit editazione.

Modalit di esecuzione.

Editazione dei parametri delloperazione


o del ciclo.

Simulazione di un'operazione o ciclo.

Simulazione di un'operazione o ciclo.

Esecuzione di un'operazione o ciclo.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

49

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

4.3 Operazioni o cicli.


Tutti i cicli dispongono di vari livelli di editazione. Ogni livello dispone della propria schermata e la finestra principale del ciclo
indica mediante schede i livelli disponibili e quello che selezionato.

Per cambiare livello, usare il tasto [LEVEL CYCLE], o i tasti [Pagina su] e [Pagina gi] per scorrere i vari livelli sia verso lalto
che verso il basso.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

50

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

4.3.1 Editare un'operazione o ciclo.


A modo desempio, scegliere loperazione tasca rettangolare.

Ciclo di lavoro.

Posizione reale degli assi e


condizioni di taglio.

Grafico di guida.

Definizione della geometria del


ciclo.

Condizioni di lavorazione del


ciclo.

Mediante il tasto [LEVEL CYCLE], selezionare il livello di ciclo da eseguire. Ricordare che non tutti i cicli dispongono di vari livelli.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

51

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

DEFINIRE I DATI DELL'OPERAZIONE O CICLO.


Per selezionare unicona, un dato o una quota:
Sposta il cursore sui dati o icone.
Il CNC seleziona la prima quota corrispondente a tale asse. Premendo un'altra volta, si seleziona la
seconda quota.
Il CNC seleziona l'avanzamento per la sgrossatura. Premendo unaltra volta si seleziona lavanzamento
per la finitura.
Il CNC seleziona l'utensile per la sgrossatura. Premendo unaltra volta si seleziona l'utensile per la finitura.
Il CNC seleziona il dato "S" per la sgrossatura. Premendo unaltra volta si seleziona il dato "S" per la
finitura.
Dopo aver fatto la selezione:
Se un dato, digitare il nuovo valore e premere [INVIO].
Se unicona, premere il tasto bicolore fino a selezionare quella adeguata e premere [INVIO].
+

Se una quota, vi sono due possibilit:


Digitare il nuovo valore e premere [INVIO].
Assegnare al dato la posizione che attualmente occupa il cursore. Premere [RECALL]+[INVIO].

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

52

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

ASSOCIARE UN POSIZIONAMENTO MULTIPLO A UN'OPERAZIONE.

Alcuni cicli possono essere effettuati nella posizione occupata dallutensile o associati a un posizionamento multiplo, in modo
che il ciclo si ripeta in vari punti. Il CNC permette di associare posizionamenti multipli ai seguenti cicli.
Operazioni di barenatura, alesatura, filettatura, foratura e centratura.
Tasche (compresi le tasche 2D e 3D).
Sporgenze.
Operazioni o cicli.

Posizionamento multiplo.

Ogni posizionamento pu essere


definito in diversi modi. Per scegliere il
gruppo di dati adeguato, situarsi sopra
l'icona e premere il tasto bicolore.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

53

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

4.3.2 Simulare un'operazione o ciclo.


La simulazione consente di verificare sulla schermata le traiettorie dellutensile.
Il CNC accede alla finestra di simulazione grafica e visualizza nel menu di softkey il menu associato. Per accedere
alle diverse funzioni, utilizzare i tasti da [F1] a [F7].
Per iniziare la simulazione, premere il tasto [START].
La velocit di simulazione si pu regolare mediante il commutatore FEED.
Altri tasti utili sono.
Interrompi simulazione.
Se la simulazione interrotta, viene ripresa.
Se la simulazione interrotta, si cancella definitivamente.
Per mezzo di uno qualsiasi dei due tasti, si esce dalla modalit simulazione.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

54

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

OPZIONI GRAFICHE. TIPO DI GRAFICO.


Grafico "3D".
Mediante linee colorate si descrive la traiettoria dellutensile in tre dimensioni.
Grafico "XY, XZ, YZ".
Mediante linee colorate si descrive la traiettoria dellutensile sul piano selezionato.
Grafico "Congiunta".
Questa opzione divide la schermata in quattro quadranti, eseguendo la rappresentazione grafica in ogni quadrante dei piani
XY, XZ, YZ, e alla rappresentazione tridimensionale (3D).
Grafico "Pianta".
Esegue una rappresentazione solida del piano XY con diversi toni di colore, indicanti la profondit del pezzo. Si
rappresentano anche due sezioni (XZ e YZ) del pezzo.
Grafico "Solido".
Esegue una rappresentazione solida tridimensionale. Si parte da un blocco iniziale. Durante la simulazione, si vede come
lutensile elimina materiale. Si vede la forma del pezzo risultante.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

55

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

OPZIONI GRAFICHE. ZONA DA VISUALIZZARE.

Consente di definire la zona di visualizzazione, definendo le quote massima e minima di ogni asse.
Selezionare le quote.
Convalidare i nuovi errori.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

56

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

OPZIONI GRAFICHE. ZOOM.


Consente di ampliare o ridurre il grafico rappresentato, o una parte dello stesso. La nuova zona da visualizzare si seleziona
mediante una finestra sovrapposta sulla traiettoria rappresentata.
Per aumentare o ridurre il grafico, usare i softkey "ZOOM+" e "ZOOM-".
Sposta la finestra dello zoom.
Convalidare i nuovi errori.
Disegna la parte selezionata.
Per tornare nella zona di visualizzazione originale, selezionare lopzione "valore iniziale".

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

57

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

OPZIONI GRAFICHE. PARAMETRI GRAFICI.


Velocit di simulazione: Consente di selezionare la percentuale della velocit di simulazione che si desidera applicare.
Colori della traiettoria: Consente di cambiare i colori delle traiettorie nei grafici 3D, XY, XZ, YZ, Congiunta.
Colori del solido: Consente di cambiare i colori dellutensile e il pezzo nei grafici Pianta, Solido.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

58

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

OPZIONI GRAFICHE. CANCELLA SCHERMATA.


Cancella la schermata. In modalit grafico "Solido", visualizza il pezzo non lavorato.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

59

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

4.3.3 Eseguire un'operazione o ciclo.


Una volta definito tutti i dati premere il tasto [ESC]. Il CNC visualizza sullo schermo il simbolo "avvio", indicandone che
possibile eseguire l'operazione.
Con questo tasto possibile selezionare se le operazioni si possono eseguire dallinizio alla fine o passata dopo
passata.
Inizia lesecuzione delloperazione o del ciclo.
Una volta iniziata l'esecuzione:
Interrompi esecuzione.
Se l'esecuzione interrotta, viene ripresa.
Se lesecuzione interrotta, si cancella definitivamente.
Si accede alla modalit di rappresentazione grafica.
L'esecuzione pu essere interrotta in qualsiasi momento, eccetto durante l'operazione di filettatura. In questo caso,
l'esecuzione si arrester alla fine della filettatura.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

60

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

ISPEZIONE UTENSILE.
Questa opzione consente di interrompere lesecuzione delloperazione per ispezionare lutensile, modificare lusura,
sostituirlo, ecc..
Interrompi esecuzione.
A seconda del costruttore, in alcune macchine per entrare in ispezione si dovr premere inoltre il tasto [T].
Il CNC scrive il messaggio "ISPEZIONE" sulla parte superiore della schermata. Allinterno della modalit "ispezione
utensile" possibile spostare gli assi (jog o volantini), controllare lutensile, cambiare lutensile, fermare ed avviare
il mandrino, modificare lusura dellutensile, ecc..
Riposizionare gli assi. Se si spostato pi di un asse, il CNC chieder lordine di riposizionamento.
Continuare lesecuzione

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

61

Opzione MC

OPERAZIONI O CICLI.

MODIFICAZIONE DELLUSURA DELL'UTENSILE.


Questa opzione consente di variare i valori di I, K. I valori immessi sono incrementali, si sommano a quelli gi registrati in
precedenza. Questa opzione si pu eseguire durante lispezione utensile o con la macchina avviata.
Il CNC entra in modalit calibrazione utensile e visualizza i dati di tale utensile.
Selezionare con il cursore il dato I.
Introdurre il nuovo valore I e premere [INVIO].
Selezionare con il cursore il dato K.
Introdurre il valore K e premere [INVIO].
Per modificare il correttore di un altro utensile, occorre selezionarlo.
+ (Numero di utensile)

Per concludere, premere [ESC].

NOTA: Le modifiche non vengono registrate finch non si seleziona lutensile.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

62

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.1 Operazione di fresatura profilo.

In questo livello di ciclo il profilo si definisce mediante punti. (Fino a


un massimo di 12 punti).

In questo livello di ciclo il profilo si definisce mediante leditor di profili.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

65

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.2 Operazione di fresatura di superficie e scanalatura.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

66

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.3 Ciclo di tasche con profilo.

Tasca con profilo 2D.

Tasca con profilo 3D.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

67

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.4 Ciclo di sporgenze rettangolare e circolare.

Sporgenza rettangolare.

Sporgenza circolare.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

68

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.5 Ciclo di tasca rettangolare e circolare.

Tasca semplice.

Tasca rettangolare.
In questo livello possibile scegliere il tipo di angolo e langolo
dinclinazione della tasca rispetto allasse delle ascisse.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

69

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

Tasca circolare.

Tasca presvuotata.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

70

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.6 Posizionamento.

In questo livello di ciclo si possono definire le funzioni ausiliari che si


eseguiranno prima o dopo lo spostamento.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

71

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.7 Operazione di barenatura.

Questo livello disponibile solo quando si lavora con arresto orientato


del mandrino. Questo livello consente, dopo aver realizzato la
penetrazione del mandrino, di orientare il mandrino e retrocedere il
mandrino prima del movimento duscita, evitando cos rigature del
pezzo.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

72

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.8 Operazione di alesatura.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

73

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.9 Operazione di maschiatura.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

74

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.10Operazione di foratura e centratura.

Foratura.

Foratura.
Questo livello consente di fissare la distanza (B) che retrocede
l'utensile dopo ogni approfondimento.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

75

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

Foratura.

Centratura.

Questo livello consente di fissare una quota di retrocessione (Zr)


dopo ogni ingresso.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

76

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.11Posizionamento multiplo di vari punti.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

77

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.12Posizionamento multiplo su una linea retta.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

78

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.13Posizionamento multiplo in arco.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

79

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.14Posizionamento multiplo su un parallelogramma.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

80

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.15Posizionamento multiplo su una griglia.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

81

Opzione MC

RIEPILOGO DEI CICLI DI LAVORO.

5.16Editor di profili.
Leditor di profili consente di definire i profili nei cicli di "Fresatura di profilo" e "Tasca con profilo".
Leditor di profili consente di definire i tratti dritti e curvi del profilo (leditor risolve i problemi di intersezioni e tangenze), e quindi
di modificare tali tratti aggiungendo arrotondamenti, smussature ed avvicinamenti ed allontanamenti tangenziali.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

82

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

Che cos' un programma pezzo conversazionale ?


Come si edita un programma pezzo conversazionale.
Come si modifica un programma pezzo conversazionale (inserire o cancellare operazioni).
Simulare/eseguire un'operazione.
Simulare/eseguire un programma a partire di un'operazione.
Simulare/eseguire un programma pezzo.
Copiare un programma pezzo.
Cancellare un programma pezzo.

Opzione MC

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

6.1 Che cos' un programma pezzo conversazionale ?


Un programma pezzo conversazionale un insieme di operazioni ordinate in modo sequenziale. Ogni operazione si definisce
separatamente, e quindi si salvano una per una in un programma. Il nome del programma pezzo pu essere un numero fra
1 - 899999.

Fresatura di superfici.
Tasca circolare.

PROGRAMMI - PEZZO

Foratura + Posizionamento
multiplo in arco.

CICLI

- - - CREAZIONE NUOVO PEZZO - - -

1 - POSIZIONAMENTO 1

111 - STAMPI

2 F R E S AT U R A D I S U P E R F I C I
BIDIREZIONALE. IN X

122 PEZZO NUMERO 3


333 -

3 - TASCA CIRCOLARE
4 - SPORGENZA CIRCOLARE

Sporgenza circolare.

5 - TASCA RETTANGOLARE
6

F O R AT U R A 1
POSIZIONAMENTO. AD ARCO

Tasca rettangolare.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

85

Opzione MC

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

6.2 Editazione di un programma pezzo


Per editare il programma pezzo, occorre prima selezionare le operazioni necessarie per eseguire il pezzo e lordine in cui
andranno eseguite. Un pezzo pu essere eseguito in diversi modi.

Foratura + Posizionamento multiplo in arco.


Fresatura di superfici.

Tasca semplice.

Profilo.

Una volta decisa la sequenza delle operazioni, il programma pezzo si esegue editando le operazioni una per una.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

86

Opzione MC

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

SCHERMATA STANDARD
PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

PROGRAMMI - PEZZO

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO


--

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO


--

111 - STAMPI

111 - STAMPI

122 PEZZO NUMERO 3

122 PEZZO NUMERO 3

333 -

333 -

444 - BASE

444 - BASE

CICLI

CREARE PEZZO N...

Selezionare con lo strumento di selezione


"Creazione nuovo pezzo".

Immettere il numero del programma pezzo.

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO


--

(Immettere il numero) + [INVIO] + (commento) + [INVIO]

111 - STAMPI
122 PEZZO NUMERO 3
333 -

555 + [INVIO] + ESEMPIO + [INVIO]

444 - BASE
555 - ESEMPIO

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

87

Opzione MC

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

PROGRAMMI - PEZZO

Scegliere unoperazione e
definirne i parametri. Quando
l'operazione sia stata definita,
premere il tasto [P.PROG].

CICLI

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO


--

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO


--

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

111 - STAMPI

122 PEZZO NUMERO 3

122 PEZZO NUMERO 3

333 -

333 -

444 - BASE

444 - BASE

555 - ESEMPIO

555 - ESEMPIO

Selezionare con lo strumento il programma.


Ripetere questi passi con le
altre operazioni. Nel nostro
caso, il programma pezzo finito
sar come segue.

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO


--

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X
2 - PROFILO

111 - STAMPI

3 - TASCA SEMPLICE

122 PEZZO NUMERO 3

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

333 444 - BASE


555 - ESEMPIO

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

88

Opzione MC

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

6.3 Modificare un programma pezzo.


Sostituire un'operazione.

Scegliere unoperazione e premere


[RECALL].

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

444 - BASE
555 - ESEMPIO

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

444 - BASE

Il CNC chieder un'opzione. Selezionare l'opzione "SOSTITUIRE" e premere [INVIO].

Il CNC visualizza l'operazione


con tutti i dati. Modificare i
parametri come nella modalit
editazione.
Dopo aver modificato i dati,
premere [P.PROG].

La nuova operazione sostituisce


quella precedente.

555 - ESEMPIO

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

89

Opzione MC

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

Il CNC consente anche di inserire operazioni nuove in un programma pezzo.


Inserire unoperazione.

Selezionare un'operazione.

Definire
i
parametri
delloperazione e premere
[P.PRO G] per ac cedere al
programma pezzo.

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

444 - BASE
555 - ESEMPIO

Scegliere la posizione in cui


inserire loperazione e premere
[INVIO].

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
SPORGENZA
RETTANGOLARE:

444 - BASE
555 - ESEMPIO

La nuova operazione si inserisce


dietro la posizione scelta.

5
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

90

Opzione MC

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

Il CNC consente anche di cancellare operazioni di un programma pezzo.


Cancellare

S c e g l i e r e l ' o p e ra z i o ne da
cancellare e premere [CLEAR].

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
SPORGENZA
RETTANGOLARE:

444 - BASE
555 - ESEMPIO

I l C N C c h i e d e r c o n fe r m a .
Premere [INVIO].

5
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

91

Opzione MC

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

Il CNC consente anche di cambiare la posizione di unoperazione.


Cambiare la posizione di unoperazione.

Selezionare loperazione da
spostare e premere il tasto
bicolore.

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

444 - BASE

Selezionare la nuova posizione


per l'operazione e premere
[INVIO].

555 - ESEMPIO

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

111 - STAMPI

2 - PROFILO

111 - STAMPI

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

122 PEZZO NUMERO 3

333 -

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

333 -

444 - BASE
555 - ESEMPIO

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI
1 - PROFILO
2 - TASCA SEMPLICE

444 - BASE

3 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

La nuova operazione si
inserisce dietro la posizione
scelta.

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

555 - ESEMPIO

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

92

Opzione MC

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

6.4 Simulare/eseguire un'operazione.


Scegliere loperazione da simulare e premere [RECALL].

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

444 - BASE

Schermata di rappresentazione
grafica.

555 - ESEMPIO

Scegliere loperazione da simulare e premere [RECALL].

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

444 - BASE
555 - ESEMPIO

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

93

Opzione MC

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

6.5 Simulare/eseguire un programma pezzo.


Scegliere il programma pezzo da simulare e premere [GRAPHICS].

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

444 - BASE

Schermata di rappresentazione
grafica.

555 - ESEMPIO

Scegliere il programma pezzo da eseguire e premere [START].

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

444 - BASE
555 - ESEMPIO

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

94

Opzione MC
6.6 Simulare/eseguire
un'operazione.

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

un

programma

pezzo

partire

6
di

Scegliere loperazione a partire dalla quale iniziare la simulazione e premere [GRAPHICS].

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

444 - BASE

Schermata di rappresentazione
grafica.

555 - ESEMPIO

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

95

Opzione MC

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

Scegliere loperazione a partire dalla quale iniziare l'esecuzione e premere [START].

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

444 - BASE
555 - ESEMPIO

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

96

Opzione MC

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

6.7 Copiare un programma pezzo in un altro.

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

444 - BASE
555 - ESEMPIO

PROGRAMMI - PEZZO
- - CREAZIONE NUOVO PEZZO
--

CICLI
1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X
2 - PROFILO

111 - STAMPI

3 - TASCA SEMPLICE

122 PEZZO NUMERO 3

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

333 444 - BASE


555 - ESEMPIO

COPIARE PEZZO N...

Scegliere il programma da copiare e premere


[P.PROG].

Immettere il numero del nuovo programma.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

97

Opzione MC

PROGRAMMI PEZZO CONVERSAZIONALI.

6.8 Cancellare un programma pezzo.

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

1 FRESATURA DI SUPERFICI
BIDIREZIONALE. IN X

111 - STAMPI

2 - PROFILO

122 PEZZO NUMERO 3

3 - TASCA SEMPLICE

333 -

4
F O R AT U R A 1
+
POSIZIONAMENTO IN LINEA

444 - BASE

I l C N C c h i e d e r c o n fe r m a .
Premere [INVIO].

555 - ESEMPIO

PROGRAMMI - PEZZO

CICLI

- - CREAZIONE NUOVO PEZZO - -

Scegliere il programma da cancellare e premere [CLEAR].

111 - STAMPI
122 PEZZO NUMERO 3
333 444 - BASE

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

98

ESEMPIO DI PROGRAMMAZIONE.

Opzione MC

Passo 0: Pezzo da lavorare.


CONSIDERAZIONI PREVIE.
In questo capitolo si riporta un esempio di programmazione
di un programma pezzo.
conveniente ricordare che il numero di utensili pu essere
diverso, a seconda della macchina. Gli utensili utilizzati in
questo esempio sono:
T1: Fresa 40.

T2: Fresa 25.

T3: Fresa 10.

T4: Punta di centraggio.

T5: Broca 8.

T6: Punta elicoidale 5.

T7: Maschio M-6.


Le velocit di rotazione ed avanzamento sono orientative,
e possono essere diverse da quelle qui riportate.
Questo simbolo rappresenta la posizione dello zero
pezzo.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

101

Opzione MC

Passo 1: Fresatura di superfici.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

102

Opzione MC

Passo 2: Lavorazione di profilo.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

103

Opzione MC

Passo 3: Sporgenza rettangolare.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

104

Opzione MC

Passo 4: Tasca circolare.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

105

Opzione MC

Passo 5: Tasca rettangolare.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

106

Opzione MC

Passo 6: Centratura + Posizionamento multiplo in vari punti

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

107

Opzione MC

Passo 7: Centratura + Posizionamento multiplo su un parallelogramma.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

108

Opzione MC

Passo 8: Foratura + Posizionamento multiplo in vari punti

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

109

Opzione MC

Passo 9: Foratura + Posizionamento multiplo su un parallelogramma.

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

110

Opzione MC

Passo 10: Maschiatura + Posizionamento multiplo su un parallelogramma.

10

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

111

Opzione MC

MANUALE DI AUTOAPPRENDIMENTO

112