You are on page 1of 11

Nomadi – Lascia il segno (2015)

Indice
Nomadi – Lascia il segno (2015) ........................................................................................................................ 1
01 – Non c’è tempo da perdere..................................................................................................................... 2
02 – Io come te .............................................................................................................................................. 3
03 – Figli dell’oblio ......................................................................................................................................... 4
04 – Animante ............................................................................................................................................... 5
05 – Tutto vero .............................................................................................................................................. 6
06 – Rubano le fate........................................................................................................................................ 7
07 – Lascia il segno ........................................................................................................................................ 8
08 – Chiamami ............................................................................................................................................... 9
09 – Tutti quanti a credere .......................................................................................................................... 10
10 – Esci fuori (al mio paese) ....................................................................................................................... 11
01 – Non c’è tempo da perdere
Intro: Lam7 Fa11 Rem9 Lam7

Lam Fa Rem Lam Fa Rem Lam


Vedo la rabbia nelle città, il conto della storia arriva al tavolo.
Fa Rem Lam Fa Rem Lam
Quando ti entra nella pancia, sei messo alla prova, sei pronto?
Fa Rem Lam Fa Rem Lam
A difendere la tua libertà a parlare della tua verità.
Fa Rem Lam Fa Re
C’è una strada da prendere, apri gli occhi e prova a scegliere.
Do Sol
Non c’è tempo da perdere quel che resta da prendere insieme
Re Fa
Contro ogni dolore insieme poi accenderemo il motore.
Do Sol
E non ci sono più scuse, c’è solo il tempo di tornare insieme.
Re Fa Lam
A sorridere per le strade, insieme a cercare una luce nelle case.
Lam Fa Lam Fa
Sento le grida dei talk show, è un gioco di mani sotto il tavolo.
Lam Fa Lam Fa
Incantatori di serpenti, noi siamo le prede ma siamo pronti.
Lam Re Lam Re
A trasformare ogni bugia in verità, a raccogliere da terra la dignità,
Lam Fa Sol Re
C’è quel vuoto da colmare, allora alzati e prova a scegliere.
Do Sol
Non c’è tempo da perdere quel che resta da prendere insieme
Re Fa
Contro ogni dolore insieme poi accenderemo il motore.
Do Sol
E non ci sono più scuse, c’è solo il tempo di tornare insieme.
Re Fa Lam
A sorridere per le strade, insieme a cercare una luce nelle case.
Fa Mi7
Il metallo vale più della vita, il destino sulla punta di una matita.
Fa
Dietro ad ogni vuoto da riempire c’è un dolore da trasformare.

Strum: Do Sol Re Fa
Do Sol
E non ci sono più scuse, c’è solo il tempo di tornare insieme.
Re Fa Lam
A sorridere per le strade, insieme a cercare una luce nelle case.

Coda: Lam (svise jazz di Rhodes)


02 – Io come te
Intro: Mim Re Do Lam (x2)
Mim7 DoMaj7
E se a guidare la mia mano non fosse più l’amore
Lam7 Do
Ma l’avidità o qualche cosa che la presuppone.
Mim7 DoMaj7
Tra i valichi d’Europa all’Africa Sahariana
Lam7 Do
Tra l’ebbrezza di un buon vino e tracce della storia umana.
Sol Lam Do Re7
Viaggiando a piedi scalzi tra gente senza veli, tra uomini diversi a cui non è permesso stare in piedi.
Sol Sim7 Do Re7
Lo sento ancora dentro quel battito costante, non viene dal mio petto ma da un posto molto più distante.
Sol Re Lam Do
Io come te cercando un senso in questo mondo, trovarlo quando tocchi il fondo.
Sol Sim Do Re
Io come te non c’è colore non c’è razza, due occhi un cuore stessa faccia.

Strum: Mim Re Do Lam

Mim7 DoMaj7
E se a guidare la mia mano non fosse la passione
Lam7 Do
Ma un sentimento fatto di armi odio e distruzione.
Sol Lam Do Re7
Mi accorgo a cuore spento che questo non è tutto, non voglio più voltarmi guardo in faccia e cerco il giusto
Sol Sim7 Do Re
Dei miei contrasti tremo e mi accorgo di essere solo, ma non mi arrendo e con le ali volerò in un altro cielo.
Sol Re Lam Do
Io come te cercando un senso in questo mondo, trovarlo quando tocchi il fondo.
Sol Sim Do Re Mim
Io come te non c’è colore non c’è razza, due occhi un cuore stessa faccia.
Mim DoMaj7 Lam7 DoMaj7
Superando le barriere, le diversità. Cancellando le frontiere dell’ambiguità.
Mim DoMaj7 Lam7 Si7
Ogni vita ha la sua storia e vuole verità. Ogni uomo nasce uomo e chiede dignità.

Sol Re Lam Do
Io come te cercando un senso in questo mondo, trovarlo quando tocchi il fondo.
Sol Sim Do Re
Io come te non c’è colore non c’è razza, due occhi un cuore stessa faccia.
Sol Re Lam Do
Io come te
Sol Sim Do Re
Io come te
03 – Figli dell’oblio
Intro: Sol

Sol
Figli senza storia detti figli dell’oblio, nati per lottare proprio come faccio io.
Do Sol
Non mi arrendo, io non posso.
Sol
Qual è il mio futuro forse lo decido io, ho creduto alle canzoni come credo in Dio.
Do Sol
E’ un difetto, io non penso.
Sim Do
Mentre il cielo brucia sulla pelle quella mia, nell’indifferenza muore già la mia poesia.
Sol Re
Cancellando quel ricordo.
Sol Mim Do Re
Volerò sfiorando le nuvole. Il vento graffierà la pelle, non mi fermerà.
Mim Do Sol Re Sol
E saprò trovare la strada che tra polvere e fredde salite mi porta da te, mi porta da te.
Sol
Alzano la testa ora i figli dell’oblio ed ognuno grida a squarciagola il nome suo.
Do Sol
Forse urlando, stan vivendo.
Sim Do
Ridono le foglie quando volano nel blu, prova ad imitarle vola in alto pure tu.
Sol Re
Forse adesso sto sognando.

Sol Mim Do Re
Volerò sfiorando le nuvole. Il vento graffierà la pelle, non mi fermerà.
Mim Do Sol Re Sol
E saprò trovare la strada che tra polvere e fredde salite mi porta da te, mi porta da te.
Mim Do
Ridono le foglie quando guardano nel blu, prova ad imitarle vola in alto pure tu.
Sol Re
Questo tempo sta cambiando.

Sol Mim Do Re
Volerò sfiorando le nuvole. Il vento graffierà la pelle, non mi fermerà.
Mim Do Sol Re Sol
E saprò trovare la strada che tra polvere e fredde salite mi porta da te, mi porta da te.

Finale: Sol
04 – Animante

Intro: Reb Sibm Solb Lab

Reb Sibm
La riconoscerai se parla col destino di animante magari apprezzerai l’artista ignoto forse un po’ saccente,
Solb Fam Lab Reb
la sua creatività tra le sue dita scorre impaziente, di notte scriverà ma...di giorno riderà
Sibm
Giullare a volte cinico ed assente perché il mestiere suo è regalarti un’ora di allegrezza.
Solb Reb Lab
Ma quello che non sai che può vedere oltre l’orizzonte, ti dico che è così, si.
Solb Reb
Tu amala com’è…
Solb Sibm9
Pronti via, si apre il sipario e inizia una storia, fantasia, c’è invece chi pensa che si fa sul serio,
Mibm7 Mibm7/Reb
che follia.
Do∅ Reb/Lab Lab Reb
Teatro di luci sai stella che bruci così e poi c’è un’altra vita in te.
Sibm Solb
Amica con il cuore di animante di quale amore severe le parole della gente ma non vedranno mai
Reb/Lab Lab Reb
Le lacrime negli occhi tuoi animante e tu non tradirai mai l’embrione che c’è in te.
Sibm Solb
Se spegnerà il tuo sogno di animante e quando sentirai il pianto che lo porterà alla vita allora crederai
Reb/Lab Lab
Ti giuro che è così. Vai.

Strum: Solb Sibm

Mibm7 Mibm7/Reb Do∅ Reb/Lab


Che magia se l’arte che hai dentro la porti per sempre con te
Lab Reb
e lo so che l’amore che c’è in te
Sibm Solb
Parlerà del sogno di animante e quando tu vedrai il sorriso che li porterà alla vita allora crederai.
Reb/Lab Lab Solb
Ti giuro che è così.
05 – Tutto vero
Intro: Do Fa Do Fa (x2)

Do Fa
A volte il tempo non risponde, a volte il mondo ti confonde.
Lam Fa
A volte torni per un momento ma non ti arrendi anche se tutto è fermo.
Do Fa
A volte il sole ti sembra niente, non puoi gettare tutto inutilmente.
Lam Fa
A volte il cuore si taglia dentro, ma non ti arrendi anche se tutto è fermo.
Lam Fa Sol Do Sol
Apri le tue ali e tocca il cielo. Vola con coraggio, è tutto vero.
Do Fa
Libera il tuo pensiero che non sia stato solo un sogno,
Lam Sol
libera al vento il tuo destino corri nel sole del mattino.
Do Fa
Vivi di forza e di passione, senza mai vendere il tuo nome,
Lam Sol Do Fa Do Fa
perché alla fine di ogni notte c’è un nuovo giorno che si accende, è tutto vero.
Do Fa
A volte il bianco si tinge nero, a volte confondi il falso con il vero.
Lam Fa
Ti guardi dentro e sei diverso e certi giorni ti senti perso.
Lam Fa Sol Do Sol
Apri le tue ali e tocca il cielo. Taglia le sbarre al cuore e prendi il volo.
Do Fa
Libera il tuo pensiero che non sia stato solo un sogno,
Lam Sol
libera al vento il tuo destino corri nel sole del mattino.
Do Fa
Vivi di forza e di passione, senza mai vendere il tuo nome,
Lam Sol
perché alla fine di ogni notte c’è un nuovo giorno che si accende.
Mim Fa
Tu che muovi il vento libera ancora dal destino
Do Sol
Non c’è ritorno dalla notte senza il sole del mattino.
Do Fa
Libera il tuo pensiero che non sia stato solo un sogno,
Lam Sol
libera al vento il tuo destino corri nel sole del mattino.
Do Fa
Vivi di forza e di passione, senza mai vendere il tuo nome,
Lam Sol Do Fa
perché alla fine di ogni notte c’è un nuovo giorno che si accende, è tutto vero.
Lam Sol Do Fa Lam Sol Fa-Fa-Fa Fa-Fa-Fa
E’ tutto vero. E’ tutto vero. E’ tutto vero.
06 – Rubano le fate

Intro: Mim

Mim Lam Mim Lam Mim


Il giorno che rapirono le fate piansero tutte le donne.
Si Mim Lam Si Mim
Piansero lacrime d’argento. Piansero e lo fecero in silenzio.
Mim Lam Mim Lam Mim
Il riscatto fu pagato a rate con l’aiuto della banca delle iene.
Si Mim Lam Si Mim
I banchieri ci dicevan come sempre “Vedrete che andrà tutto bene”.
Lam Mim Si Mim
E tutto andò come doveva andare, chi con le penne d’oro a scriversi il futuro.
Do Sol Si Mim
E tutto andò perché doveva andare, chi con le spalle al muro, con le spalle al muro, con le spalle al muro.
Do Sol Lam Si Mim
E tutto andò come doveva andare, chi con le penne d’oro a scriversi il futuro.

Mim Lam Mim Lam Mim


Il giorno in cui rubarono anche i sogni, un sognatore smise di dormire.
Si Mim Lam Si Mim
Le sue frontiere chiusero tutti i cancelli. La sua valigia smise di partire.
Do Sol Si Mim
I resti li trovarono sepolti tra i titoli di fondo di un giornale.
Do Sol Lam Si Mim
I responsabili però furono assolti, furti erano sogni e non caviale.
Lam Mim Si Mim
E tutto andò come doveva andare, chi con le penne d’oro a scriversi il futuro.
Do Sol Si Mim
E tutto andò perché doveva andare, chi con le spalle al muro, con le spalle al muro, con le spalle al muro.
Do Sol Lam Si Mim
E tutto andò come doveva andare, chi con le penne d’oro a scriversi il futuro.

Strum: Do Sol Re Si7

Do Sol Si Mim
E tutto andò come doveva andare, chi con le spalle al muro, con le spalle al muro, con le spalle al muro.
Do Sol Lam Si Mim
E tutto andò perché doveva andare, chi con le penne d’oro a scriversi il futuro.

Strum: Mim
07 – Lascia il segno

Intro: Sol

Sol Do Sol Do
Respirando una vita che non va stai cercando aria nuova e libertà.
Sim Do Re Mim
Guardi il mondo senza freni e tu vai controvento
Fa
non c’è spazio per chi resta indietro
Re
non puoi stare fermo qui. Senti la pioggia
Do Mim Lam Re
come cade su di te.
Do Mim Lam Re
Senti il freddo come scalda i tuoi piedi.
Do Re Do Re Sol
Nella strada c’è, nel cammino c’è un segno di te.
Sol Do Sol Do
Soffocando quel dolore liso che troppe volte hai nascosto male in te.
Sim Do Re Mim
Passa il tempo, mi domandi se ogni giorno ha un senso.
Fa Re
E ti piangi addosso, basta adesso, non puoi vivere così. Senti la pioggia
Do Mim Lam Re
come cade su di te.
Do Mim Lam Re
Senti il freddo come scalda i tuoi piedi.
Do Re Do Re Do Re
Nella strada c’è, nel cammino c’è, nella strada c’è un segno
Fa DO Sol
Lascia qualcosa negli altri che parli di te, per te.
Fa DO Re
Grande è quell’uomo che lascia una traccia di sé.

Strum: Do Mim Lam Re

Senti la pioggia
Do Mim Lam Re
come cade su di te.
Do Mim Lam Re
Senti il freddo come scalda i tuoi piedi.
Do Mim Lam Re Do Re Do Re
Nella strada c’è, nel cammino c’è, un segno di te.
Sol
Un segno di te.
08 – Chiamami

Intro: Mi
Mi Si
Chiamami con filo di voce un filo di nuova speranza
Mi Si
Chiamami di sorpresa alle spalle e sento il tuo passo che avanza.
Mi Si Mi
Chiamami con un nome inventato sarà quello che tu mi hai dato. Chiamami.
Do#m La
Ora che tutto è lontano, e niente è a portata di mano,
Sol#m La Si
in questa notte di fuoco non c’è vento che asciughi il mio pianto.
Mi Si La Si La
Aspetterò come terra che aspetta la pioggia in siccità come un sogno che aspetta di farsi realtà.
Do#m La Si
Quando il buio trafigge le luci e il silenzio sconfigge le voci arriverà arriverà.
Mi Si
Chiamami mentre respiri forte e fuori è già l’alba.
Mi Si Mi
Guardami con te ad ogni passo, con te ad ogni strappo io ci sarò eh si.
Fa#m Sol#m
Cercami in ogni piazza e cercami per le strade
La Si
Il mondo sarà la nostra casa.
Mi Si La Si La
Aspetterò come terra che aspetta la pioggia in siccità come un sogno che aspetta di farsi realtà.
Do#m La Fa#m Sol#m La Si
Quando il buio trafigge le luci e il silenzio sconfigge le voci arriverà.
Fa#m
E nel pianto ritrovi il senso
Sol#m
Nel pensiero un nuovo inizio
La Si Mi
E negli occhi ritornerà, nascerà la vita.
09 – Tutti quanti a credere

Intro: Sim Mi (x2)


Sim Mi Sim Mi
Quel giorno aveva la sua voce un po’ insicura. Il re tremava dentro un moto di paura.
Sol La Sim La Sol Fa#
Tra una bugia ed una nuova esitazione, senza cuore né ragione, finiva lì.
Sim Mi Sim Mi
Si rivedeva dentro un salto di memoria, senza il suo regno cancellato dalla storia.
Sol La Sim La Sol Fa#
Nella follia di una nuova guerra santa tra petrolio e gran finanza, lui era lì.
Re La Sim Fa#
Usava i figli della gente chiedendo a tutti il loro sangue, donava i sorsi di una rabbia che non c’è
Sol La Fa# Sim Sol Fa#
Prendendo a prestito la vita che una madre regalò e che la pioggia trasforma in lacrime.
Sim La Sol Sim Sol La Fa# Sim
Si questo è un altro re e tutti quanti a credere, leggere nel suo messaggio la menzogna di un miraggio
Sol Fa#
Di una vita senza nuvole.
Sim La Sol Sim Sol La Fa# Sim
Si ecco un altro re e tutti pronti a combattere. Credere nel suo coraggio, essere di nuovo ostaggio
Sol Fa# Sim Mi (x2)
Di una vita senza dignità.
Sim Mi Sim Mi
Sul viso aveva qualche ruga camuffata, ma l’eleganza nel truffare era immutata.
Sol La Sim La Sol Fa#
Tra una bugia ed un’autocitazione nel voler sempre ragione, lui era lì.
Re La Sim Fa#
Si distingueva dai mortali dicendo “siete tutti uguali, dovete vivere con quello che vi do”.
Sol La Fa# Sim Sol Fa#
Prendendo a prestito la vita che una madre regalò e che la pioggia trasforma in lacrime.

Sim La Sol Sim Sol La Fa# Sim


Si questo è un altro re e tutti quanti a credere, leggere nel suo messaggio la menzogna di un miraggio
Sol Fa#
Di una vita senza nuvole.
Sim La Sol Sim Sol La Fa# Sim
Si ecco un altro re e tutti pronti a combattere. Credere nel suo coraggio, essere di nuovo ostaggio
Sol Fa# Sim Mi (x4)
Di una vita senza dignità.
10 – Esci fuori (al mio paese)

Do Mim Fa Sol Do Mim Fa Sol


Piove per le strade si corre, qualcuno si copre con la spesa in mano e la macchina lontana.
Lam Sol/Si Lam Sol Fa Sol Do
Al bar si guarda su e si beve del vino e si impreca col bicchiere in mano.
Mim Fa Sol Do Mim Fa Sol
Una voce si alza più delle altre, il tempo non si ferma, fa quel che vuole.
Lam Sol/Si Lam Sol Fa Sol
Lo sa il contadino che cura i suoi campi con il sudore e la fatica.

Strum: Do Mim Fa Sol (x2) Lam Sol/Si Do Re Fa Sol

Do Mim Fa Sol Do Mim Fa Sol


In piazza il mercato sta sotto i grandi ombrelloni si fanno i conti e due parole.
Lam Sol/Si Lam Sol Fa Sol Do
E gli occhi si vanno a cercare e la distanza si accorcia per far posto ai sospiri.
Mim Fa Sol Do Mim Fa Sol
C’è Mary che aspetta di andare a scuola ride e si balla tutti insieme.
Lam Sol/Si Lam Sol Fa Sol
Sotto questa pioggia che bagna sente la vita che scorre felice non si ferma.

Strum: Do Mim Fa Sol (x2) Lam Sol/Si Do Re Fa Sol Do

Mim Fa Sol Do Mim Fa Sol Lam


La pioggia che cade e la paura ritorna, un uomo che prega di fronte alla madre
Sol/Si Lam Sol Fa Sol
Che salvò il paese dalla paura del fiume che si prese le strade.

Strum:
Do Mim Fa Sol (x2) Lam Sol/Si Lam Sol Fa Sol
Do Mim Fa Sol (X2) Lam Sol/Si Do Re Fa Sol

Do (no chords)
Non chiamare Dio e non chiamare i santi per le colpe che porti e per le grida che senti

Chiuso dentro a una stanza chi vuoi che ti senta? Esci fuori!

Related Interests