Sie sind auf Seite 1von 23

Elasticità del terreno

Michele Mattetti
Introduzione

In questa lezione imparerete i


concetti di base necessari a
comprendere qualsiasi
concetto della meccanica del
terreno
Legge di Hooke
Dalla legge di Hooke

=−

K: rigidezza della molla [N/m]


x: accorciamento della molla [m]
Tensioni
• In un corpo continuo, le tensioni sono delle forze interne di reazione
indotte dalle forze esterne applicate.
• Le tensioni normali ( ) e sono espremibili dalla relazione

A: Area trasversale del provino di


materiale
Modulo di Young
• Si definisce deformazione (ε) di un
parallelepipedo tirato da una forza F, come
– =
– dl: variazione di lunghezza del parallelepipedo
– l0: lunghezza iniziale del parallelepipedo

• Il legame tra e è espresso dalla legge di Hooke per corpi


continui, espressa come:

E: modulo di Young [MPa].


Modulo di Poisson
• Nell’applicare una sollecitazione lunga una direzione, il materiale ne risente
anche nelle direzioni trasversali.
• L’entità di questo effetto è espresso dal modulo di Poisson ( ):


=− =− =−

• In generale:

=− =−

y: asse trasversale a x e z.

• https://www.youtube.com/watch?v=C_1UXdKHBjo
Modulo di Poisson
• Si definisce deformazione volumetrica (ε ):

ε =ε +ε +ε =
K

K: coefficiente di comprimibilità volumetrica [MPa]


• Per un materiale incomprimibile: ε = 0

• I valori limiti del modulo di Poisson è 0 e 0.5.


Modulo di Poisson
Valori tipici del modulo di Poisson per diversi suoli:

• Argilla satura: 0.4 - 0.5


• Argilla non satura: 0.1 - 0.3
• Argilla sabbiosa: 0.2 - 0.3
• Limo: 0.3 - 0.35
• Suolo non coerente compattato: 0.3 - 0.4
• Suolo non coerente sciolto: 0.2 - 0.35
Sforzo di taglio
• Lo sforzo di taglio è uno sforzo applicato
tangenzialmente ad una superficie del corpo.
• Si definisce tensione di taglio ( ):

• L’unità di misura delle tensioni è il MPa.


Taglio
• Si definisce deformazione di taglio ( )

Δ Δ
= tan ≅

• Esiste un legame tra e :

G: modulo di taglio [MPa]

• G è correlato a E e :

=
Stato tensionale
• Le tensioni sono orientate in funzione della forza
esterna applicata al solido.
• Le tensioni non sono sempre solo tangenziali o
normali.
Stato tensionale
Lo sforzo di taglio e
quello normale
permettono di
esprimere un
qualsiasi tipo di
sollecitazione in un
suolo.
Curva σ - ε
• OA: tratto lineare elastico
• AB: tratto non lineare
elastico
• Da B: tratto plastico

• La costante di
proporzionalità tra σ e ε è
dipendente da ε.
• Si indica il modulo di Young
(E) la pendenza della curva
σ – ε all’origine.
Curva σ - ε
• CD: ritorno elastico
• DC: tratto elastico del
materiale deformato
plasticamente
Curva σ - ε
• I materiali elastici, non
risentono della storia di
carico precedente;
• I materiali plastici, risentono
della storia di carico subita
precedentemente.
Curva −
I materiali possono essere suddivisi in
funzione della curva −
• Fragili: si rompono bruscamente con
una limitata deformazione prima della
rottura (linea rossa);
• Duttili: si rompono dopo una
deformazione plastica (linea nera).
Curva −
In analogia alla curva
− esiste la curva
− i cui concetti
possono essere
direttamenti presi ad
applicati qui
Curve − del suolo

Sabbia sciolta Sabbia densa


Curve − del suolo
Problematiche col suolo
Il comportamento meccanico è molto più complesso di quello
visto in questa lezione:
• Il suolo è composto da tre fasi;
• Le particelle solide si muovono se sollecitate;
• Il suolo può esibire diversi comportamenti meccanici (sia
fragile che duttile) in funzione del contenuto di umidità;
• Il flusso dell’acqua all’interno del suolo altera il
comportamento meccanico del suolo.
Problematiche col suolo

• Il suolo non è un sistema meccanico


solido ed elastico essendo composto da
tante piccole particelle.
• Esistono modelli più efficienti per
modellare il suolo, come ad esempio il
DEM:
https://www.youtube.com/watch?v=o3x2dG8Vd
cM
Conclusioni

L’importanza di ipotizzare il suolo


come un corpo elastico, continuo
ed omogeneo permette di
semplificare notevolmente il
problema in quanto ci basta
conoscere solo E, G e per
valutare il comportamento di un
qualsiasi suolo.
Elasticità del terreno
Michele Mattetti