Sie sind auf Seite 1von 14

Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le

humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.

Gretchen am Spinnrade
Gretchen am Spinnrade (Margherita all’arcolaio) è un lied composto da F.Schubert nel
1814, alle prime luci del romanticismo musicale, su testo tratto dalla prima parte del
poema drammatico Faust di Goethe. Il testo originario ricorda la forma poetica della
ballata, in quanto l’inciso “Meine Ruh’ ist hin, mein Herz ist schwer, ich finde, ich finde
sie nimmer und nimmermehr” si ripete di tanto in tanto durante il monologo, prendendo
quasi il ruolo della ripresa della ballata. Schubert approfitta di questa ripartizione
componendo un lied con forma di rondò dove il ritornello A corrisponde alla battuta 1,4
e 8; la sezione B corrisponde alle strofe 2 e 3; la sezione C alle battute 5,6 e 7 e la
sezione D alle battute 9, 10 e 11. Di seguito il testo in lingua tedesca con le aggiunte
di Schubert non presenti nel testo originale (in rosso).

1.Meine Ruh’ ist hin, 4.Meine Ruh’ ist hin, 8.Meine Ruh’ ist hin,
Mein Herz ist schwer, Mein Herz ist schwer, Mein Herz ist schwer,
Ich finde Ich finde Ich finde
Ich finde sie nimmer Ich finde sie nimmer Ich finde sie nimmer
Und nimmermehr. Und nimmermehr. Und nimmermehr.

2.Wo ich ihn nicht hab, 5.Nach ihm nur schau ich 9.Mein Busen drängt
Ist mir das Grab, Zum Fenster hinaus, Sich nach ihm hin.
Die ganze Welt Nach ihm nur geh ich Ach dürft ich fassen
ist mir vergällt. Aus dem Haus. Und halten ihn,

3.Mein armer Kopf 6.Sein hoher Gang, 10.Und küssen ihn,


Ist mir verrückt, Sein' edle Gestalt, So wie ich wollt,
Mein armer Sinn Seines Mundes Lächeln, An seinen Küssen
Ist mir zerstückt. Seiner Augen Gewalt. Vergehen sollt!

7.Und seiner Rede 11. O könnt’ Ich ihn küssen


Zauberfluss, so wie Ich wollt
Sein Händedruck, An seinen Küssen
Und ach, sein Kuss! Vergehen sollt!
An seinen Küssen
Vergehen sollt!
Meine Ruh’ ist hin,
Mein Herz ist schwer...

La sezione A si apre in Re minore, “non troppo velocemente”, e già dalla prima


battuta possiamo osservare tre degli elementi principali dell’intera composizione:
Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le
humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.

Il lied si apre con due battute di introduzione con il solo pianoforte, di carattere
ritmico. In blu, l’elemento A è fatto di 12 semicrome per battuta di 6/8, che
continueranno quasi indisturbate per tutta la durata del brano. Le semicrome
procedono melodicamente per grado congiunto, ad eccezione delle prime tre di ogni
elemento (Fa-La-Fa) e formano un’onda che ricorda l’antica figura retorica della
circulatio, usata come madrigalismo per intendere qualcosa di ciclico, o qualcosa di
circolare. In questo caso quindi la mano destra del pianoforte, pur non avendo
un’identità melodica, dipinge, con un ostinato, l’immagine dell’arcolaio, e più nello
specifico la ruota dell’arcolaio che gira.

La mano sinistra completa l’idea dell’arcolaio imitando il pedale che fa girare la ruota
attraverso l’elemento B, una croma sulla prima e ultima suddivisione di ogni
movimento del 6/8, per sottolineare il movimento di levare e battere del piede che
preme il pedale e fa girare la ruota dell’arcolaio. E’ da notare come l’elemento B sia
puramente ritmico: è ribattuta sempre la stessa nota, il LA.

L’elemento A e B manterranno il loro ritmo regolarmente fino a battuta 50.

L’elemento C è il secondo elemento suonato dalla mano sinistra. È un pedale di


tonica (RE) che occupa tutta la battuta partendo dal suo battere. Gli unici momenti
in cui non è così, è nella battuta 4 e nella battuta 6 dove il RE viene preceduto in
Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le
humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.

levare dal LA, il quale sostituisce il LA all’ottava superiore della sezione B (Notare
come nelle battute 4 e 6 manchi un LA all’elemento B).
L’insieme delle voci del pianoforte hanno dunque un’identità ritmica simbolica, in
quanto rappresentano gli elementi meccanici dell’arcolaio, ma non hanno un’identità
melodica indipendente.

Le parole di Gretchen vengono affidate ad un soprano, che canta in una tessitura


prevalentemente centrale e che si slancia in acuto solo nei punti culmine della
composizione. La linea vocale non presenta grande complessità ritmica, il canto
infatti non si lancia mai in melismi, ma la melodia segue la sillabazione naturale della
parola. Gli elementi ritmici prevalenti nella parte vocale sono i seguenti:

Sia l’andamento melodico che quello ritmico (entrambi semplici e talvota ripetitivi) fa
sì che all’orecchio dell’ascoltatore il canto ricordi una cantilena, a tratti quasi
lamentosa.

SEZIONE A

(a) Meine Ruh’ ist hin,


mein Hertz ist schwer, La mia calma è perduta,
(b) ich finde, ich finde sie nimmer il mio cuore è pesante,
und nimmermehr! non la troverò, non la troverò mai
e poi mai!
Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le
humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.

Questa è la sezione A nella sua interezza e composta da un unico periodo. E’ qui divisa
in due frasi a e b. La frase a inizia a battuta 3, dopo una breve introduzione strumentale
già descritta precedentemente. La frase a è divisa in due semi-frasi che presentano
elementi melodici contrastanti. L’introduzione è nella tonalità del brano, re minore, come
tutta la frase: la melodia si muove su un tappeto ritmico eseguito dalla mano destra del
pianista e un pedale di tonica alla mano sinistra.

La frase b pur presentando elementi ritmici, sia nell’accompagnamento e sia nella voce,
simili a quelli della frase a se ne distingue sotto diversi aspetti melodici e armonici.
Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le
humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.

Inanzitutto il brano modula in Do maggiore improvvisamente, per poi andare sul suo
settimo grado minore con una settima diminuita (con funzione di dominante) alla battuta
successiva, per tornare al primo grado, e poi ancora alla settima e ancora al primo grado,
il tutto sopra un pedale di tonica (DO) che è presente dall’inizio fino all’ultimo movimento
della frase (battuta 12) dove il pianoforte porta la zona armonica da Do maggiore di nuovo
a Re minore passando per la dominante di Re minore (alla mano sinistra) e una scala
discendente (alla mano destra). L’armonia diventa più intensa anche grazie all’uso dei
bicordi nella mano sinistra del pianoforte da battuta 7, che arricchiscono il suono
rendendolo più denso rispetto a prima dove erano utilizzate solamente la fontamentale
(re) e la quinta (la) dell’accordo di tonica.
Melodicamente la frase si slancia verso l’alto di più rispetto alla a ed è più frammentata.
La virgola dopo ich finde divide il periodo grammaticale in tre coordinate (ich finde, ich
finde sie nimmer e und nimmermehr) rispetto alle due coordinate della frase a (Meine ruh’
ist hin e mein Hertz ist schwer).
Avendo più sillabe della frase a e occupando una battuta in più (5 frase b e 4 frase a), e
aggiungendo la ripetizione di ich finde, la semi-frase b sembra essere più ansiosa, e
grazie all’armonia più ricca e dissonante, sembra essere non solo più ansiosa ma anche
più cupa rispetto alla frase a.

SEZIONE B

A A
a) Wo ich ihn nicht hab’ Dove io non ho lui
ist mir das Grab, è per me la tomba,
b) die ganze Welt tutto il mondo
ist mir vergallt, è per me amareggiato,
B B
a) mein armer kopf la mia povera testa
ist mir verruckt mi ha dato di volta
b) mein armer sinn il mio povero cervello
ist mir zerstuckt. mi è andato in pezzi.
Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le
humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.
Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le
humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.

La sezione B è composta da due periodi (A e B). Globalmente si può notare come il


periodo A e il periodo B si distinguono: il periodo A ha più variazione melodica e ritmica
rispetto al periodo B e il canto rimane su un registro medio/basso ; il canto nel periodo
B è composto da frasi che comprendono sempre lo stesso pattern ritmico e si
mantiene su un registro medio/alto molto regolare fino ad arrivare all’ultima semifrase
dove il canto precipita velocemente di un’ottava.
Nel particolare il periodo A è formato da due frasi composte a loro volta da due semi-
frasi.

La frase a si apre in Re- riprendendo lo stesso motivo dell’introduzione per moi


modulare velocemente a La -, tonalità confermata nelle due battute successive grazie
ad una cadenza V 7 - I . Le due semi-frasi che compongono a sono simili
ritmicamente ma opposte melodicamente: la prima semi-frase si muove verso l’alto di
una terza maggiore e la seconda si muove verso il basso di una terza minore.

La frase b modula cromaticamente a Mi minore passando per il suo quinto grado, con
una settima di dominante, tonalità confermata con la tonica alla battuta successiva e
il tutto si ripete per le due battute seguenti e quindi finendo la frase b sul primo grado
di Mi minore. Mentre la prima semi-frase ripete lo stesso modulo ritmico usato nel
canto fino ad ora, la seconda semi-frase introduce delle diminuzioni sul levare delle
due battute che la compongono.
Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le
humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.

Anche il periodo B è formato da due frasi composte da due semi-frasi.


La frase a del periodo B modula cromaticamente a La minore passando per il suo
quinto grado nella prima battuta e il primo grado nella seconda, per poi tornare al
quinto e finire sul primo. Le due semi-frasi che compongono a sono esattamente
uguali.

La frase b è composta da due semifrasi identiche ritmicamente ma che


melodicamente vedono la frase scendere di un’ottava dal Fa(?) in cui rimane il canto
nella prima semi-frase al Fa(?) con cui si conclude la seconda. La frase infatti apre e
chiude sul primo grado di Fa maggiore, modulando dal La minore della battuta
precedente cromaticamente.
Una battuta di transizione collega la Sezione B alla sezione A che si ripete
esattamente come la prima volta che è stata presentata.
Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le
humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.

SEZIONE C

A A
a) Nach ihm nur shau’ ich Verso di lui soltanto guardo
zum Fenster hinaus, fuori dalla finestra,
b) nach ihm nur geh’ ich per lui soltanto
aus dem Haus. esco di casa
B B
a) Sein hoher Gang, Il suo alto portamento
sein’ edle gestalt, la sua nobile figura,
b) seines Mundes Lacheln, il sorriso della sua bocca,
seiner Augen Gewalt, il potere dei suoi occhi.
c) und seiner Rede e il magico fluire
Zauberfluss del suo discorso,
d) sein Handedruck, la sua stretta di mano,
und ach! Sein Kuss! e ah! il suo bacio!
Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le
humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.

Commented [1]: Ho sbagliato a scrivere i gradi della


sezione a frase a, ricontrollarli
Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le
humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.
Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le
humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.

La sezione C, similmente alla sezione B, è composta da due periodi.


Il periodo a è composto da due frasi a loro volte divise in due semifrasi . Il periodo B Commented [2]: Andare a controllare come si dice
questq cosa intermini tecnici e cambiarl9 dappertutto.
è composto da quattro frasi.

La prima battuta della frase a è anch'essa identica alla prima battuta delle frasi a delle
sezioni A e B. Dalla fondamentale della tonalità d'impianto (Re minore) la frase si
muove sul quinto grado che viene tonicizzato nelle battute successive. Il tuttl si ripete Commented [3]: Controllare
nella frase b in quanto, per la prima volta nel brano, le due frasi del periodo a sono (?
Andare a guardare). La linea melodica è circoscritta nella zona centrzle del registro
della voce e,in maniera non dissimile alla linea melodica delle frasi precedenti,si
muove per grado congiunto: l'unico salto è un intervallo di terza minore.

Nel periodo B vengono presentati degli elementi nuovi. Commented [4]: andare indietro e mettere in italic e in
bold quello che va messo in italic e in bold.
Per la prima volta si interrompe il pedale alla mano sinistra del pianoforte come si può
vedere già dalla prima battuta della frase a, questo nuovo elemento rimarrà fino alla
fine della sezione. La frase a comincia in Fa maggiore, relativa maggiore della tonalità Commented [5]: aggiungere i numeri delle battute una
volta ogni tanto
d’impianto. L’uso del maggiore e l’uso di una scrittura meno fitta nella mano sinistra
sono compatibili con le immagini che il testo vuole evocare. Qui infatti Margherita inizia
ad elencare tutti gli attributi che lei ama in Faust partendo dal suo portamento e dalla
sua figura (Gang e Gestalt).
Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le
humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.

Margherita continua il suo elenco anche nelle frasi b e c e man mano che questo
accade il suo desiderio cresce (inizia a parlare del sorriso, della bocca e di come Faust
stringa le sue mani) e ciò viene rappresentato con un percorso armonico che passa
per il Sol minore e il Lab minore (nella frase b) per poi fermarsi sul Sib minore nella
frase c, con il salire della melodia (che si muove sempre per grado congiunto) e con
l’indicazione “crescendo poco a poco”.
La differenza fra la frase a e le frasi b e c è evidente: il cambio di tonalità, il fatto che
la frase melodica inizi di nuovo dal fa con la stessa formula in cui fino ad ora sono
state introdotte le sezioni, e l’inizio di un evidente e progressivo sviluppo della melodia Commented [6]: fare un collegamento delle parole e
della melodia anche nelle altre sezioni, sempre dov'è
verso l’acuto rendono distanti le due frasi nonostante facciano entrambe parte dello possibile.
stesso elenco. Questo ossimoro serve a rendere ancora più chiaro quello che lo
stesso Goethe voleva rappresentare: appena Margherita inizia a pensare a Faust ,
nella frase a, può sembrare un amore innocente ma in realtà non lo è perché subito
cade in un desiderio lussurioso sempre più grande.

x IMMAGINE CBD

La frase d è la frase dove si sfoga tutta la lussuria di Margherita.


D è divisa in due semi-frasi. Nella prima semifrase la tensione si carica sempre di più
grazie alla velocità che aumenta (il compositore indica un accel. proprio all’inizio della
frase) e grazie alla tensione creata dall’armonia: ???????????
Nella seconda semi-frase il flusso della mano destra si blocca e si ferma sul sesto
grado, poi sulla dominante secondaria e poi sulla risoluzione al quinto grado che è il
momento di massima tensione: Margherita ha smesso di filare all’arcolaio Commented [7]: si dice così?
La linea del canto della frase d è completamente diversa dalla linea/cantilena a cui
siamo stati abituati fino ad ora: il numero di pause spezza le due semi-frasi, il tempo
Cambiare immagine per l’immagine 2/controllare le settime nelle immagine/aggiungere le
humlaut al testo/cambiare la traduzione della prima volta. Correggere i rivolti delle settime.

si allarga e segue l’accentuazione ritmica delle parole, non segue una melodia,
sembra una frase recitata che sfocia in un grido su “sein kuss!”. Anche scelta delle
note recitate/cantate suggerisce questa interpretazione infatti sembra sempre essere
sospesa (??????????????????) Commented [8]: come la dico questa cosa?
Il momento di tensione non finisce a battuta (N) perché subito dopo la corona l’armonia Commented [9]: nel senso, voglio dire che quello che
non risolve sul primo grado ma sul quinto. In questa transizione il canto tace e il fa il canto non c'entra niente con quello che l'armonia
fa sotto, che già di per sé è confusionale perché è tutta
pianoforte riprende il movimento di semicrome indugiando tre volte (viene esposta nell'area di sotto dominante e quando sfocia sul settimo
solo la metà dell’elemento sul secondo movimento alla mano destra e solo il pedale grado (sul kuss) il canto è sul SOL che di base è la
quinta dell'accordo di settima che arriva pure in ritardo
alla mano sinistra) prima di tornare alla sezione A. ... BHO

L’ultima sezione è la sezione D che è l’unica a non cominciare con lo stesso motivo
delle altre sezioni.