You are on page 1of 4

L'INFORMAZIONE CI RENDE UGUALI A CURA DELLA REDAZIONE DEL POPOLO SAMMARITANO

N° 11 del 25/03/2011 - SUPPLEMENTO DI A.Z. AUT. TRIB. DI S.MARIA C.V. DEL 5\12\1979 N° 250

QUESTI I MOTIVI PER I QUALI, DA SOLI


O ACCOMPAGNATI VINCEREMO AL PRIMO TURNO dell’Ente provinciale del turismo e dello spettacolo e
che per S.Maria CV non ha fatto accendere nemmeno
un lumino, né per le feste patronali, né per uno
spettacolo nell’Anfiteatro, dove una città d’arte come
la nostra è stata totalmente estraniata da ogni circuito
turistico. È lo stesso Enzo Iodice che ha dato vita alla
cementificazione della città ed all’ombra del quale sono
nati soggetti e progetti dei quali non si è ancora scritto
tutto. Restano molti misteri, tra cui i veri motivi delle
sue dimissioni e i “Misteri” Gosaf, “SIAD”, ex mulino
Parisi, ex cinema Politeama, ex STU (Giudicianni
presidente con un appannaggio di tutto rispetto che
poi, appena è eletto sindaco, per mantenerlo in famiglia
lo passa alla cognata che abita a Pozzuoli. Questo è il
livello dell’ex primo cittadino) senza dimenticare quello
che è emerso dal processo Eurospin, appena finito,
vale a dire il convincimento, da parte del presidente,
che dietro ai due condannati c’è in modo evidente, il
coinvolgimento di parte dell’amministrazione Iodice.
Non si conoscono i veri motivi per i quali Iodice è stato
accolto nelle truppe di don Mimì; certo conoscendolo,
Facciamo un passo indietro e ricapitoliamo l’accaduto un motivo deve pur esserci e lo sì sussurra
preferito non vincere le elezioni locali perché gli affari platealmente: un incarico di prestigio nell’ASL, ma a
degli ultimi anni. Cominciamo dal PD, vale a personali delle famiglie di entrambi, si potevano gestire fronte di cosa? Di voti? Di “relazioni importanti”? Si
dire, dal partito che ha vinto le elezioni la volta scorsa, meglio dall’opposizione e che ora si trova ad essere il ha l’impressione che stavolta Zinzi non abbia fatto un
con l’aiuto della Democrazia Cristiana DiMuriana e le serbatoio di tutto il marcio maturato nel PD & sinistra buon affare.
liste civiche ad essa collegate che, insieme, ottennero varia, travasatasi nel PDL, con un conflitto interno tra
i due terzi della maggioranza che permisero a Cosentino (che, forse, non vuole ribaltonisti e mele Questo è lo scenario che si presenta ai Sammaritani!
Giudicianni, uomo scelto da Stellato, allora consigliere marce) e Romano che approfittando delle difficoltà Non dobbiamo meravigliarci se dopo queste”schifezze
Regionale e leader del partito, di prevalere su tutti. “giudiziarie” di Cosentino cerca di affrancarsi(ogni a getto continuo”, accadute con l’avallo dei vertici dei
Stellato, dopo poco, per ragioni, che ancora oggi restano Padreterno alleva il suo piccolo Giuda) e tenta di partiti politici di appartenenza siano nate miriadi di liste
oscure, cambia la linea programmatica concordata con “occupare militarmente” S,Maria CV dove deve difendere civiche di cittadini che hanno avvertito la necessità di
la DC e costringe quest’ultima a fare una scelta: i numerosi interessi edilizi, conosciuti, del suocero partecipare al controllo amministrativo della città, dopo
accettare, senza discutere, di tradire le promesse fatte CATONE a cui si sommano gli interessi edilizi di LOPEZ gli sprechi, le concessioni edilizie, solo agli amici ed
all’elettorato, oppure dimettersi. La DC si dimette dal e soci, senza tacere che cerca di conquistare S.MariaCV agli altri no! E tanti altri misteri.
governo della città e passa all’opposizione. Stellato, per farne il suo “dominio”, atteso che da Capua lo hanno
allora, imbarca i socialisti(che felici e sorpresi “cacciato” in malo modo. D’altra parte che ti vuoi
partecipano al primo ribaltone Chirico in testa ) nella aspettare da un individuo che prima dell’elezioni
maggioranza e da quel momento comincia la Regionale viene a piatire consensi dal gruppo Dimuriano,
confusione, con un Giudicianni a ruota libera, senza chiedendo e ottenendo che gli si organizzi anche la
freni, che si sottrarrà al leaderismo di Stellato, si campagna elettorale perché il PDL non era strutturato
circonderà di una “corte dei miracoli” e finirà per per farla, promettendo, in cambio per la città, un impegno
coinvolgere, trasversalmente, parte del Pdl nelle sue particolare, e dopo averli ottenuti ed essere stato eletto
trame, fino a travasare se stesso e la sua corte nel per “il rotto della cuffia” si allea con il Club delle <mele
centrodestra, provocando, pochi mesi dopo, una marce> sindaco compreso che lo aveva votato contro
nauseata reazione di ex compagni di tavolata, che e regala loro prebende, promozioni e gratificazioni a
insieme alla sparuta opposizione rimasta in consiglio livello personale, fottendosene della città? Adesso Poi ci sono le civiche di “Risorgimento Sammaritano”
lo ha defenestrato. Ora Stellato si presenta come questo signore pretende di scegliere il sindaco per la del gruppo Dimuriano con “Forza del Sud”di Gianfranco
candidato sindaco in nome della sinistra che, nostra città? Magari nascondendosi dietro una persona Micciché ed altre formazioni politiche come il FLI di
“diciamolo” lui stesso con i suoi errori, la sua debolezza perbene? Ma una persona perbene accetterà di Luigi Di Muro,in sintonia, con le liste di Capitelli ed i
politica, i suoi sbandamenti e i suoi voltafaccia ha candidarsi con i personaggi che si sono travasati dal Popolari Italia Domani di Beppe Scialla, determinate a
concretamente penalizzata, sfiduciata e contribuito a PD? Quanta attendibilità gli accorderanno i cittadini seguire la linea politica tracciata dal Forum delle Civiche,
screditarla ed a svuotarla. Sammaritani? vale a dire: nessuna disponibilità ad accettare
Bene ha fatto Dario Mattucci a sfilarsi ed a compromessi di sorta. Fuori i parassiti, gli intrallazzatori
correre da solo coerentemente con la politica e tutti quelli che pensano di continuare a ”campare”
nazionale del PDL che ha sempre negato con i soldi della collettività. Trasparenza amministrativa
se non vi soddisfa
quello che abbiamo legittimità ai ribaltoni. continua e totale. Inoltre, senza voler mancare di rispetto
in questo momento
sappiate che abbiamo a nessuno, dicono, “non ci faremo suggerire il nome
molti progetti in corso... del nostro sindaco né da Capua, né da Napoli, né da
e in periferia
Caserta. Negli ultimi anni siamo stati colonizzati
dall’agro aversano, con la complicità dei Campochiaro,
Iodice, Chirico e Giudicianni che ne hanno tratto solo
benefici personali, la città intesa come comunità, è
stata depredata ambientalmente e non solo. Ora basta
la misura è colma!” e continuano: “Riappropriamoci
adesso, dell’orgoglio d’essere Sammaritani, non solo
per la nascita, ma per l’amore che portiamo alla nostra
città. Ultimamente ce ne siamo vergognati, facciamo
in modo che non accada mai più. Denunceremo tutti i
tentativi di “inguacchi” orditi da chicchessia.
Ora è il turno dell’UDC, il partito del presidente Accenderemo i riflettori sulla presenza della “Mala
della provincia Zinzi, che ha imbarcato nelle proprie fila Pianta della camorra” che in città è evidente e fa
l’ex sindaco dei DS ed ex segretario provinciale del PD affidamento su molti “terminali operativi”-inseriti
Enzo Iodice, quindi il massimo esponente della sinistra direttamente o quasi nell’ amministrazione-, noti e meno
Passiamo al PDL, vale a dire al Partito che non in provincia di Caserta che è approdato alla corte di don noti alle forze dell’ordine e della magistratura.”
riuscì ad arrivare nemmeno al ballottaggio, il Partito Mimì Zinzi. È lo stesso Enzo Iodice che ci ha fatto il Espellere la camorra dalla città è imperativo! Ci sono
che è sempre stato” Cosentino o Romano dipendente”, regalo del CDR che secondo i dati Arpac ha seminato già i primi tentativi di noti personaggi, imputati nello
che non ha mai consentito ai “suoi”, e sta seminando “tumori”. È lo stesso Enzo Iodice che Spartacus 3 che si aggirano, tentando di agganciare
l’autodeterminazione ( chiedere all’avv. Antonio Russo tentò come presidente ATO la privatizzazione dell’acqua. esponenti di partito e della società civile promettendo
ex di Forza Italia ora coordinatore UDC) e di cui, E. Iodice, uomo di Bassolino, che lo fece presidente soldi e lavoro. Pare che S. Maria CV sia diventata una
nell’immaginario collettivo, sì “sussurra” che ha sempre dell’Ente provinciale del turismo e dello spettacolo e repubblica autonoma, qui il reato di voto di scambio
che per S.Maria CV non ha fatto accendere nemmeno non esiste. Donato Di Rienzo

NUMERO DA CONSERVARE, PER I VOSTRI FIGLI E PER I VOSTRI NIPOTI


LA FRECCIA
SANTA MARIA CAPUA VETERE: UNA CITTA' LE RIFLESSONI DI MARIELLA UCCELLA PRESIDENTE DI RINASCITA CITTADINA: NESSUN
CHE VA AMMINISTRATA, NON GESTITA!!! TIMORE PERCHE' IL FUTURO DI DOMANI E' ORA AFFIDATO AL POPOLO SOVRANO
Il m o d o i n c u i è s ta ta Ho esitato molto a scrivere perché di mostrare la disponibilità a tale incarico o
amministrata la Cosa Pubblica non posso e non voglio esercitare semplicemente chiedono garanzie politiche ai loro
nella nostra città, in questi ultimi alcun ruolo di indicazione politica, gruppi. L'avvocato Nicola Garofalo potrebbe essere
anni, è la negazione totale di ciò ma sento il dovere di gridare a gran un ottimo Sindaco per cultura e onestà, ma anche
che ci hanno insegnato sia la voce la mia desolante tristezza nel l'avvocato Stellato è altrettanto valido e stimato e
Politica!!! Consigli Comunali vedere che gli sforzi fatti da tante il Dott. Dario Mattucci esprime un coraggio notevole
farsa, comandati da Sindaci che, Associazioni possono essere nell'affrontare situazioni anche di grande criticità
per gli effetti di una assurda legge vanificati da incomprensioni come l'attuale. Non posso parlare del mio amico
elettorale, hanno gestito la città politiche di chi oggi sente di poter Pierfrancesco Lugnano ,del quale conosco l'intimo
in modo irresponsabile, dire che le liste civiche dimuriane desiderio di riprendere un percorso politico con
tralasciando la cura degli interessi possono essere accettate questa città, perché per sentimenti di fraterna
della collettività. Negli anni in cui ho avuto l’onore di indifferentemente dal centro-destra amicizia potrei non essere obiettiva. Gli stessi partiti
rappresentare gli elettori, ho avanzato tante richieste che o dal centro-sinistra, togliendo a politici devono essere incoraggiati ad esprimere con
avrebbero portato a migliorare la condizione della città e quelle liste l'energia dello sforzo sociale che le hanno coscienza i loro uomini e noi non dobbiamo temere
dei suoi abitanti e che, solo per il gusto di contrapporsi alimentate. Le liste civiche dimuriane, come piace per il futuro comportamenti personalistici e affaristici
a richieste sacrosante e convergenti con gli interessi etichettarle, rappresentano il lavoro fatto da un uomo perché il tempo di domani certamente sarà migliore
della città, sono state rigettate perché andavano contro che pur tra mille difficoltà ha creduto nei sammaritani quando il popolo sovrano esprimerà un voto sereno
quelli di gruppi economici e di potere che hanno e non ha ceduto mai, anche quando ha sbagliato e costruttivo. Il Pdl, al quale io oggi appartengo, il
saccheggiato il territorio cittadino e ne hanno determinato clamorosamente , alla delusione dell'errata valutazione PD al quale sono appartenuta,sono Partiti che nella
l’arretramento economico e morale. Chiedere di avere di situazioni che sembravano favorevoli o di uomini nostra città finora hanno dimostrato incertezze
lumi sui destini del Tribunale Civile e propugnare la sua che gli sono stati vicino forse solo per profitto politiche e conseguentemente comportamenti
sistemazione definitiva ne centro storico, opporsi alla personale. Quando anche le Associazioni sembrava equivocabili che non hanno giovato alla
speculazione nell’ex Tabacchificio, chiedere la nomina mostrassero segni di stanchezza per la mancanza di comprensione del loro percorso. Cominciamo allora
una commissione di indagini sulle irregolarità commesse risultati apprezzabili per la città, c'è stato sempre a parlare con serenità dei programmi, confrontiamoci
in campo edilizio, chiedere la corretta gestione del Nicola Di Muro a incoraggiare, a sollecitare, a far sugli impegni reali che Santa Maria aspetta per
patrimonio comunale e la valorizzazione delle risorse capire situazioni politiche che sembravano poter riprendere un ruolo di città vera con il decoro
storiche ed archeologiche della città, cercare di assumere incomprensibili. L'interesse della città deve essere che le spetta per tradizione e cultura. La guerra tra
iniziative per il rilancio del commercio e delle attività sempre sovrano e oggi i sammaritani , che sono stati gli uomini migliori giova solo a coloro che non hanno
produttive, per un consigliere comunale desideroso di liberati da un coacervo di situazioni intollerabili, il temperamento degli eroi, ma la vocazione alla
risollevare le sorti della sua città, era più che doveroso devono rispondere con altrettanta generosità a tanta meschinità e all'ipocrisia. Le liste dimuriane possono
e legittimo. L’atteggiamento prevaricatorio del Sindaco passione politica e sociale. Il dibattito deve essere diventare il collante di una aggregazione politica
e dei suoi adepti verso queste proposte ha determinato sincero, democratico ed i cittadini devono capire chi che pur nella sua diversità rispetti l'impegno dei
la mia acerrima opposizione, essendo consapevole,già potrà essere il loro politico di riferimento perché solo tanti sammaritani che hanno ritrovato la passione
dei primi mesi di consiliatura, dei veri interessi che così loro stessi saranno i Nicola Di Muro di domani. di una reale disponibilità ad un percorso politico
muovevano i maggiorenti dell’Amministrazione guidata I Partiti Politici ai quali apparteniamo ci hanno in previsione di un rinnovato impegno sociale.
dal Sindaco Giudicianni, condizionato dagli stessi poteri abbandonato all'incertezza del futuro Sindaco, ma noi
e personaggi che avevano determinato il fallimento anche possiamo già valorizzare quelli che hanno il coraggio Mariella Uccella
dell’amministrazione Iodice. All’interno del Consiglio,
evidentemente, c’è stato chi non ha voluto far venire a
galla problematiche molto delicate che potevano
CONTINUA LA GRANDE ADESIONE
configurare responsabilità penali e patrimoniale connesse ALLE LISTE DI "FORZA DEL SUD"
alla scorretta gestione della Cosa Pubblica. Per circa Sono fortemente legato alla città
quattro anni sono stato costretto a contrappormi ad una di Santa Maria Capua Vetere
maggioranza ribaltonista che ha negato tutto ciò che era dove vivo e risiedo dal 1973 ;qui
stato promesso ai cittadini quando si è proposta mi sono sposato; qui sono nati
all’elettorato. Così, come dimettermi dal PdL è stato un e cresciuti i miei figli; qui svolgo
atto dovuto, anche se molto doloroso, quando si è voluto la mia attività di docente del
far proprio un progetto già fallito, solo per avallare l’operato Liceo Classico “ Nevio”. A dire
ed i desiderata di chi era ed è interessato solo alla il vero, mi sono sempre tenuto
speculazioni. Chi intende la Pubblica Amministrazione ai margini della politica attiva ,
come un servizio da dare alla collettività e non come pur seguendo sempre con
un’opportunità di fare soldi, avvalendosi del potere che interesse le vicende quotidiane
gli deriva dalla carica che ricopre, non può avallare certe che hanno inevitabilmente
scelte, non può rinnegare ciò che ha denunciato, con determinato le condizioni socio-
tutte le sue forze così come tutto il PdL aveva fatto fino politiche di S. Maria C.V. Facendo un excursus
a pochi mesi fa. Tutti avrebbero dovuto denunciare ciò attraverso la storia pregressa sella città e facendo un
che si crede sia illegittimo, i misfatti che quotidianamente confronto tra PASSATO e PRESENTE, si deve
sono stati commessi, il trasversalismo e la finta purtroppo, riconoscere che non c’è stato
opposizione di chi ha rinnegato i propri ideali per ottenere quell’auspicato miglioramento, soprattutto economico,
qualche misera prebenda. La disonestà intellettuale di che era tra le primarie aspirazioni di tutti i cittadini
chi non ammette che vi possano essere ancora persone sammaritani e che rimane prioritario per ogni comunità
oneste che agiscono per l’interesse collettivo e non per sociale. La mia spontanea candidatura nella Lista
quello personale, ha indotto questi meschini personaggi recante il simbolo del nascente partito “ Forza del
a cercare di sminuire e far passare in secondo piano la Sud” è ispirata alla volontà di dare un umile e
mia azione di legittima denuncia. La mia azione è stata disinteressato contributo al miglioramento della città
sempre improntata, prima alla proposizione di di Santa Maria Capua Vetere, facendo leva sui
provvedimenti che ritenevo e ritengo giusti e, poi, alla sacrosanti valori ai quali si sono sempre ispirati i più
denuncia di fatti e circostanze di cui avevo constatato grandi statisti e legislatori di tutti i tempi. Mi auguro,
l’illegittimità. Oggi che la città è chiamata a darsi un nuovo inoltre,che “ Forza del Sud” registrerà un graduale
Governo, continuerò a lottare contro questi malfattori per decollo, tale da diventare una forza politica, come fu
far capire ai sammaritani che è necessario eleggere alla per i settentrionali la “ Lega Nord”, che contribuisce
sua guida persone che hanno a cuore la sua rinascita nella rivalutazione socio-economica della Campania
morale, economica e sociale; per far capire che è e delle Regioni meridionali.
necessario contrapporsi a coloro i quali hanno come solo
interesse continuare a spartirsi le sue spoglie. La battaglia
va combattuta fino alla fine, contro questi personaggi,
contro la Politica del malaffare,contro le “Mele Marce”,
senza paura e nella consapevolezza di avere ogni diritto
a portare avanti una battaglia tesa a dare un futuro
migliore ai nostri figli. Gaetano Rauso

GUARDATELI E RICORDATE I LORO NOMI. UN GIORNO FARANNO A GARA PER DIRE CHE

ANTONIO SCIROCCO
Non basta Non basta Non basta Non bastano Non basta Non bastano
il comune in rovina il territorio devastato il cambio di casacca Non basta il nuovo p.r.g. le promesse non
Non bastano Non bastano il trasversalismo forestieri e miliardi mantenute
dei Consiglieri perche’ Non basta
gli sprechi le strade colabrodo affaristico l’ati su campo sorbo
Non bastano Non basta Non bastano l’ ufficio tecnico Non basta
Non bastano Non basta
gli incarichi per un comandante dei vigili i ricatti dei gruppuscoli gli assessori forestieri “funzioni” l’italtel la speculazione del
miliardi di lire forestiero consiliari politeama
MOLTI DI QUESTI VE LI RITROVERETE CANDIDATI IN ALTRE LISTE E VERRANNO A CHIEDERVI IL VOTO
NEL FIANCO
ATTENZIONE AI "VIVI MORIBONDI" FURBETTI, FURBASTRI E FURBACCHIONI
I Cittadini sammaritani ben sanno che la nostra Città
è piena di FURBETTI che amano “navigare sott’acqua”
soprattutto capire, costa troppe energie. I furbetti della
nostra Città dovrebbero almeno aver capito che furbi
“RESTITUIRE LA CITTÀ ai CITTADINI” sotto ogni
aspetto: lavorativo, culturale, commerciale, turistico,
e che su ogni argomento “se la cantano e se la suonano si può esserlo o ancor peggio diventarlo TUTTI, basta ricreativo, urbanistico, sanitario in genere, con tutti i
a modo loro”. Il Furbo cammina a testa bassa , seguire i loro squallidi esempi. La furbizia è una servizi che oggi versano in uno stato di enorme
l’intelligente è ben altra cosa ed ha ben altra postura. sofferenza (tribunale, scuole,ospedale, ecc……) proprio
I furbetti credono di essere intelligenti, ma non lo sono; SCUSA, MA NON E' LA FORTUNA AD ESSERE CIECA? a causa dei numerosi danni posti in essere dai ben
infatti se fossero intelligenti non sarebbero furbi. I LA GIUSTIZIA DOVREBBE AVERE GLI OCCHI BEN noti furbetti, furbastri, furbacchioni….. . Una volta che
Furbi hanno distrutto la nostra Città, la loro stessa APERTI. NON TI FORMALIZZARE, QUI A SMCV abbiamo capito che il furbo è poco intelligente, abbiamo
Casa, se fossero stati intelligenti, non l’avrebbero mai LA LEGGE E' conosciuto il suo punto debole, quindi ci possiamo
E' UNA TENDENZA CHE SEGUONO MOLTE ISTITUZIONI UGUALE PER
fatto! Mi sono sempre chiesto: quando si “saccheggia difendere da questi esseri immondi. Nella Russia
e distrugge” CASA PROPRIA si è furbi o intelligenti ? TUTTI... FORSE zarista, per buona pace degli animalisti, circolava un
Ai Cittadini-elettori “l’ardua sentenza”….! I furbi sono proverbio che così recitava: prima o poi tutte le volpi
persone attente ad ottenere sempre e solo il proprio finiscono in pellicceria. In tal modo si stigmatizzavano
tornaconto; infatti, non è necessario essere intelligenti i riprovevoli comportamenti di chi anteponeva l’attività
per essere furbi. Furbo è il contrario d’ingenuo. t r u f f a l d i n a a l l ’ o n e s ta c o n v i v e n z a s o c i a l e .
L’intelligenza è ingenua e la furbizia è stupida. Il furbo L’INTELLIGENZA è “VIRTU” ( libertà-idee-crescità-
è a caccia di persone ingenue, cioè oneste "DAL VANGELO sviluppo-valorizzazione-progresso-futuro-energia
intellettualmente, per “fregarle” rectius ”fotterle” e DEI PADRONI positiva) mentre la FURBIZIA è “MALAFFARE” (truffa-
venderle alle spalle, in altre parole deve vendersi DEL VAPORE: speculazione-asservimento al potere-degrado-
l’intelligenza e la credibilità altrui altrimenti come regresso-negatività in genere). Da umile cittadino voglio
campa ? L’esperienza ci insegna che vivere accanto OPERAIO sperare che gli STIMABILI CITTADINI che hanno
a un furbo non è facile, anzi è dolorosissimo quando PORGI animato ultimamente vari blog che discutono della
si è intelligenti, ciò spiega anche perché talvolta taluni IL LATO B" nostra Città e delle prossime elezioni, impropriamente
“gettano la spugna” in politica o in altri settori della e provocatoriamente definiti “MORTI VIVENTI” da
vita. L’intelligente è una persona dotata di particolari qualche FURBETTO abbiano la meglio sui FURBETTI
capacità intellettuali saggio e ponderato, mentre il di bassissimo profilo definibili “VIVI MORIBONDI” e
furbo è solo chi sa mettere in pratica accorgimenti quindi, che le prossime elezioni, non siano il TRIBUTO
sottili e neppure troppo abili, atti a procurargli vantaggi che “LA VIRTU’” deve pagare al “MALAFFARE” ! Per
e utilità essendo per natura tanto PERICOLOSO quanto far rinascere la Nostra amata Città o serve una
SPERICOLATO al punto tale da non temere neppure il modestissima intelligenza e breve termine. Tutti i neuroni RIVOLUZIONE, ma INTELLIGENTE, oppure invito TUTTI
carcere. I furbi non riescono a capire i concetti più concentrati nell'evento finalizzato al malaffare ed al a passare dal lato dei FURBI, in maniera tale da
elementari, mentre se non state attenti, vi “sfilano tornaconto personale nel più breve tempo possibile, combattere almeno ad armi pari. Attenzione…….,
anche le mutande”. Da ciò si comprende che ovvero l’assoluta incapacità di progettare, programmare preciso che il secondo invito è solo provocatorio.. La
l’intelligenza è una cosa, la furbizia tutt’altro squallore. e costruire in positivo a lungo termine... “La madre degli soluzione non è “farsi furbi”, entrare nel giro delle
Dare del “furbo” a qualcuno, invece, è come dargli del stupidi” – si dice – “è sempre incinta”. Un proverbio furberie; in quanto è un gioco pericoloso e quasi
furfante. La tragedia è che questi furbastri si ostinano piuttosto antipatico, ma particolarmente gradito a chi sempre autodistruttivo. Fra gli imbrogli più astuti ci
a confondere l’esecrazione per un complimento ! La ama pensare che un continuo proliferare di sprovveduti sono quelli in cui il TRUFFATO crede di essere il
furbizia è in primis “scostumatezza”, arroganza, totale sia un dono provvidenziale ai furbi, un pascolo TRUFFATORE. L’importante è capire. Anche in questo
assenza di limiti; inoltre è la materia prima per passare perennemente rinnovato per l’esercizio della loro caso il rimedio più efficace è la chiarezza, la lucidità,
poi alla TRUFFA, al furto alla rapina, facendole apparire squallido modo di fare. Da cittadino, disgustato per la la capacità di vedere oltre lo schermo delle apparenze.
talvolta “risibilmente legalizzate”…………………....con presenza nella nostra Città di tanti squallidi furbi che In una parola, L’INTELLIGENZA. In conclusione alla
atti NULLI e/o ANNULLABILI e comunque perseguibili comprano e/o ottengono chissà come VOTI chiedo a prossime elezioni mi permetto di consigliare di votare
per Legge. Quando l’intelligenza si confonde con la tutti coloro che ultimamente sono intervenuti su vari “I MORTI VIVENTI” sperando che decidano di
furbizia si tende a considerare l’imbroglione come un blog, molti dei quali, pur non conoscendoli candidarsi, anziché i “VIVI MORIBONDI”…… che
uomo più sapiens, cioè una specie superiore – e la personalmente, ho avuto modo di apprezzarne gli sicuramente non avendo come sbarcare il lunario,
stupidità come un campo fertile da coltivare. La furbizia, INTELLIGENTI interventi, di unire le proprie “intelligenze” sicuramente si RICANDIDERANNO.. INTELLIGENTI
in fondo, non è che l’ozio dell’intelligenza. Pensare, e e quindi “forze-energie-positive” per un unico progetto: PA U C A ! Giuseppe Morelli

subito e per 15 anni assunse incarichi di prestigio


PIZZA, PASTA E FAGIOLI E ROCK 'N' ROLL ALLA quali l’assessorato all’Urbanistica e al Bilancio e fu
Responsabile dei rapporti con le organizzazioni
SEDE DI "RISORGIMENTO SAMMARITANO" E sindacali, nonché presidente (in sostituzione del
sindaco) della commissione urbanistica. Tutte le
battaglie per la salvaguardia di posti di lavoro lo videro
"FORZA DEL SUD"
Un successo La festa di lunedì sera : incontro da
protagonista con sacrifici e lotta dura, anche con incontri
romani con ministri e sottosegretari. Tra le sue battaglie
ripetere periodicamente. Riuscitissima la serata in favore dei lavoratori ricordiamo la sua dura presa di
posizione contro la decisione della Belisario in merito
organizzata dal Forum delle Associazioni presso l'ex
pizzeria 'O Lione di piazza San Pietro dove- a gustare
ALBERTO GRAUSO: DEMOCRISTIANO D.O.C. PER alla riduzione del personale a S. Maria C.V. In anni in
pasta e fagioli, pizze e vino rosso doc- si erano date VOCAZIONE, L'ESPERIENZA AL SERVIZIO DELLA cui già cominciavano a presentarsi i primi sintomi della
crisi occupazionale a S. Maria , grazie all’azione di
appuntamento centinaia e centinaia di persone. In
particolare, molti i giovani presenti che- oltre a
CITTA' Scende nuovamente in campo uomini come Alberto Grauso si riuscì ad attenuarne le
"sbizzarrirsi" con la musica rock- hanno avuto di politico un’altra colonna portante conseguenze incoraggiando e sostenendo iniziative
confrontarsi anche sulle principali tematiche della loro delle Amministrazioni degli anni cooperativistiche per poter inventarsi nuove forme
età. A cominciare proprio dal tema della disoccupazione del benessere e della S. Maria C.V. occupazionali . L’opera di Alberto Grauso in favore
che attanaglia la città . Una crisi economica senza “oasi felice della provincia” : della comunità non si è certo esaurita con la sua carica
precedenti dal dopoguerra ai giorni nostri. "E' stata Alberto Grauso . Si è sempre istituzionale e il suo impegno politico attivo ma è
davvero una serata piacevole trascorsa in armonia ed speso per la comunità sia in continuata attraverso il suo importante ruolo in seno
amicizia- spiega il portavoce del Forum delle ambito lavorativo , sia nel sociale alla parrocchia di S. Maria delle Grazie . Cattolico
associazioni arch. Biagio Di Muro- in quanto abbiamo sia nell’ambito politico . fervente praticante, da 25 anni continua a prodigarsi
avuto modo di confrontarci con tanti giovani accorsi Apprezzato e stimato dai suoi per gli altri , come Ministro dell’Eucarestia riscuotendo
davvero in massa. Evidentemente, i nostri sodalizi superiori come sottoufficiale dell’esercito nel quale stima e simpatia dall’intera comunità francescana per
civici- al di là dei momenti di spensieratezza- riescono si è sempre distinto per abnegazione e fedeltà alla la sua costante disponibilità . Vedovo , padre e nonno
a colloquiare con tutte le fasce sociali per creare i R.I , passò nel 1962 alle dipendenze della Siemens , a tempo pieno , oggi che la città chiama i propri uomini
presupposti affinché, una volta vinta la tornata elettorale poi Italtel, dove , grazie alle sue doti e meriti da operaio migliori ad un ulteriore sacrificio Alberto non ha esitato
di maggio, si riesca a governare l'antica Capua con raggiunse la condizione di impiegato e capo sala , a dare la propria disponibilità e a mettere a disposizione
efficienza e trasparenza. E con il riguardo dovuto ai ed in seguito promosso alla programmazione e la propria esperienza politico- amministrativa per
tantissimi ragazzi e ragazzi sammaritani giustamente avanzamento lavori . Militò nel sindacato della F.M.L tentare di recuperare ciò che la città è stata ,grazie
preoccupati per il loro avvenire economico ed –CISL dove profuse il proprio impegno in favore dei anche al suo impegno che oggi viene mortificato dallo
esistenziale". lavoratori . Approdò al Consiglio Comunale, dove da stato di degrado che impera in città.

LORO NON HANNO AVUTO RESPONSABILITÀ PER CIÒ CHE È SUCCESSO A S. MARIA C.V..
NEW ENTRY

Martino Valiante Salvatore


Salvatore
Enrico Mastroianni
Mastroianni
Monaco
PASQUALE ZITO Nando Cimino
Non basta Non basta Non basta Non basta Non basta
Non basta
l’inutile attesa dei bisognosi
Non basta Non basta vendersi tutto...
la stu la miseria la droga la perdita l’ostruzionismo gabbare verde compreso
fuori le porte del Sindaco Non basta
Non bastano che riceve solo i palazzinari Non basta dell’ospedale ai dissenzienti p.zza della resistenza Non bastano
i centri commerciali e i parenti la delinquenza la camorra Non bastano Non bastano Non basta le promesse non mantenute
Non bastano Non basta Non basta i palazzinari il mulino parisi su campo sorbo
migliaia di disoccupati la violenza al cimitero i voltagabana Non basta
la miseria
QUANDO SUCCEDERA', CHIAMATE LA POLIZIA !
LA FRECCIA NEL FIANCO
NOTIZIE CHE CI PROCURANO
INDIGNAZIONE E RIBREZZO
La signora Marino Maria Assunta prese la pensione
ALLA CORTESE ATTENZIONE DI SUA ECCELLENZA
istruita da un noto medico, che MONSIGNOR BRUNO SCHETTINO
ultimamente si è “distinto” in politica, e E' vero che l'unica fondamentale caratteristica che
attraverso la figlia Merola Anna, agli inizi differenzia le diverse religioni è la pratica della carità Caro avvocato Nicola Garofalo,mancano appena 50
del 2001 ottenne la sospirata pensione e cristiana. Una carità che, come recita il Vangelo,deve giorni alle prossime elezioni comunali ed il quadro
gli arretrati che, ahimé, dovette , quasi, avvenire in modo che"la tua destra non sappia quello politico locale mai è stato più frammentario e
dividere con il medico. NOTIZIE DEL GENERE CI FANNO che fa la tua sinistra(Matteo 4-1-6)". Dalle colonne di frammentato di oggi. Nemmeno subito dopo
INCAZZARE DI BRUTTO! Questi individui che fanno questo giornale,da tempo,stiamo segnalando tangentopoli,vi era tanta ritrosità a rimettersi in politica
i medici e che approfittano ignobilmente delle persone l'increscioso episodio di un ministro di DIO CHE,per come quella che sto notando, in queste ore,nella mia
anziane sono l’espressione dello squallore morale in motivi elettorali, si presta a distribuire buoni-acquisto città. E' vero che molte schermaglie covano sotto la
cui siamo precipitati. Le vittime di queste “sanguette”, di derrate alimentari o addirittura danaro a persone cenere,ma è pur vero che"...mentre 'o miedeco sturia,'o
tra l’altro non hanno nemmeno denunciato l’estorsione, indigenti,raccomandando loro nominativi di candidati malato s'arricetta"! Ormai è giunto il momento di tirare
timorose come sono, e convinte che, tanto nulla alle prossime elezioni comunali. La cosa sconvolge per le somme. Il grande Di Vittorio(aveva solo la quinta
succederà! La giustizia è occupata in altre incombenze! un duplice motivo:la carità cristiana che si fa carità elementare) diceva:"la vera politica,la sanno fare solo
Per individui del genere ci vorrebbero pene speciali, pelosa,la mortificazione umana di chi stende la mano in i politici".Questa volta cioè il sindaco di questa città
niente galera, saprebbero evitarla, ma gogna! cambio del suo libero arbitrio. Più volte il giornale ha non dovrà uscire dalla società civile,ma dovrà essere
Immaginate di vederli a p.zza Mazzini seduti sul segnalato l'accaduto, ma il parroco imperterrito ha un esponente politico,che abbia insieme
marciapiedi accanto alla tazza D’oro con sul petto un continuato e continua ancora a praticare "questa strana rappresentatività ed autorevolezza. E oggi chi meglio
cartello in cui c’è scritto: “ Io sono una merda, potete carità". Oggi il giornale si rivolge a Lei perchè si degni di Lei incarna queste due realtà?Lei è un professionista
sputare”. Se voi lettori siete d’accordo sull’ipotetica ad approfondire il problema che, aldilà d'ogni altra serio,stimato,esponente politico locale di spicco che,per
soluzione sanzionatoria mandate una Mail a valutazione,non fa certo onore alla Chiesa. giunta,giorni fa, ha ricevuto persino l'investitura ufficiale
popolosammaritano@libero.it Monsignor Perrelli da parte dell'on. Cosentino nell'atrio del nostro
Monsignor Perrelli Tribunale. Io mi rendo conto che fare il sindaco dopo
l'ultima consiliatura a "sangue misto" che ha popolato

GRAZIE PIETRO
Ti ricordiamo sempre Pietro come il papà del "popolo palazzo Lucarelli non è cosa da poco. Dante direbbe
sammaritano" e soprattutto come sammaritano verace ci sono da far "tremar le vene e i polsi",ma con una
Pietro, come avresti voluto andiamo avanti , non squadra pulita di collaboratori seri,dabbene,senza più
demordiamo , e non dimentichiamo quanto ti sei cambiatori di casacca ad ogni piè sospinto,Lei può
prodigato per il tuo "giornalaccio" e per la tua città. mettere insieme un'amministrazione che abbia come
Non cederemo ! Cercheremo di farti sorridere primario obiettivo quello di risollevare le sorti di questa
compiaciuto di quanto sei riuscito a fare con quel tuo antica e martoriata città. Perché tutto questo avvenga
giornale, per il quale ti deridevano per tentare di fiaccare però c'è bisogno che Lei si liberi di due zavorre. Il
la tua volontà . Quel giornale che ogni settimana li cobra,come Lei saprà,ogni anno cambia casacca. La
metteva alla gogna ed esprimeva il disgusto che i sua pelle prima si aggrinza e poi lentamente si sfila
sammaritani provano per coloro che hanno distrutto come una camicia,ma sempre cobra resta!E allora
S. Maria C.V. Il tuo giornale e atteso e amato dai questi due rettili che cambiano camicia ogni
sammaritani quanto odiato dagli speculatori e dai anno,lasciamoli a casa. Palazzo Lucarelli non fa più
traditori dei sammaritani e della sammaritanità. Ci per loro,già vi hanno sparso troppo veleno. Volti
mancano le tue esortazioni a scrivere di ciò che venivi pagina,caro avvocato,e noi Le saremo tutti riconoscenti.
a sapere e ci mancano i tuoi occhi sorridenti quando
vedevi l 'ultimo ` numero del giornale pensando alle PER PRONTO INTERVENTO PER MANUTEZIONE
reazioni dei saltimbanchi dell'amministrazione. Continui : IMPIANTISTICA-TERMOIDRAULICA-
ad essere presente : è a te che pensiamo nel CLIMATIZZAZIONE ENERGIA ALTERNATIVA,
ELETTRICISTA, FALEGNAME, IMBIANCHINO.
confezionare ogni nuovo numero del giornale. "Il PER INFORMAZIONI CHIAMARE AL 3889340644
Popolo sammaritano" ha cambiato solo il nome, perche
finalmente: la parola è tornata al popolo sammaritano IL "DISINTERESSATO" COMPORTAMENTO DELL'
che potrà ora decidere la sua sorte, ma resta l‘unica
voce fuori dal coro. GRAZIE PIETRO ADM EX CONSIGLIERE VALIANTE

LA NOSTRA CITTA' E' STATA OCCUPATA DOPO IL VOTO


E VIOLENTATA DAGLI SPECULATORI
Mentre impaginiamo il giornale, nell’aula del consiglio concepito per ospitare 250 strutture distributive medio
E' ARRIVATA
comunale di S.Maria CV si tiene un’ assemblea con
un unico punto all’ordine del giorno il futuro dell’ex
grande. Solo Napoli può essere in sintonia con questo
progetto, forse! Questo piano è stato più volte bocciato
LA GRAZIA
tabacchificio di Santa Maria Capua Vetere, che come per diversi motivi. L’ultima volta fu bocciato perché C'E' CHI PENSA AL BENE DELLA CITTA' E C'E' CHI
si sa, purtroppo, è interessato da una nuova ondata LA PRESENZA DEI SEMAFORI VICINO ALLA PENSA AI C...I PROPRI
di speculazione urbanistica ed edile. Infatti, all’interno STRUTTURA impediva il rilascio della licenza,
della vasta struttura è previsto un centro commerciale secondo la legge, ebbene che ti fanno? Tolgono i
vero e proprio, griffato Conad, che, oltre a depredare semafori dal viale Giovanni Paolo decidono il senso
di uno dei pochi siti a vocazione industriale l’Antica unico ed un percorso ingarbugliato da caccia al tesoro,
Capua, contribuirà ad affossare definitivamente il spendendo una montagna di soldi nostri per favorire
commercio della nostra città. Ma la storia viene da una speculazione privata i cui beneficiari sono stranoti,
lontano. Con Iodice sindaco, si preparò un piano quelli ufficiali. . Ma perché questo smodato interesse
regolatore commerciale (SIAD) che la giunta presentò a favorire una struttura privata quanto meno discutibile
al consiglio per l’approvazione. Il piano era talmente sotto il profilo dell’opportunità? L’intera faccenda
esagerato nelle sue possibilità d’esecuzione che un meriterebbe di essere messa sotto la lente
consigliere d’opposizione ebbe a dire che quel piano d’ingrandimento della magistratura. Con un magistrato
d’insediamento e le eventuali strutture progettate deciso a scoprire la verità e a collegare tutti i pezzi
sarebbero bastato alla provincia di Caserta più quelle del “puzzle”verrebbe fuori un interessantissimo
di Benevento e Avellino. Per farla breve quel piano scenario dove i protagonisti locali e dell’agro aversano
era così esagerato che nessuno degli addetti ai lavori potrebbero apparire per quello che sono e cioè i
Sammaritani ebbe il coraggio di presentarlo. Infatti, finanziatori delle campagne elettorali per condizionare
per la bisogna “assunsero un assessore forestiero, la vita amministrativa della città e non per quello che
di Alife, proposto dall’UDEUR capitanata, allora da pretendono di essere. Solo per la cronaca,
Napolitano e Enzo Natale(finanziatore della campagna apprendiamo adesso che il referente locale del gruppo
elettorale di Giudicianni) vero progettista insieme commerciale che s’appresta ad insediarsi da noi è il
all’ing Mazzotti di questo” pateracchio” edilizio nato dott. Castaldo ex Assessore dell’ex sindaco
per favorire una speculazione tanto più odiosa quanto Giudicianni e successivamente ex general manager
distruttiva di tutti gli equilibri distributivi e commerciali fino alla cacciata dell’amministrazione targata
della nostra città. Pensate, questo piano è stato Giudicianni. Nessun commento. Donato Di Rienzo

LA COOP. AL RISPARMIO HA RIAPERTO


Ha riaperto dopo il disastroso incendio di qualche è divenuta un punto di riferimento per le famiglie
mese fa e dopo le estenuanti trattative con sammaritane grazie al principio basilare cui fu
l’Amministrazione comunale e con la Chiesa improntata e cioè qualità e risparmio, che la caratterizzò Sede Zonale di S. Maria C. V. (CE)
Evangelica alla quale era stata data in locazione la proprio grazie allo spirito non lucrativo della stessa. C.so Aldo Moro n.73
storica palestra della Fulgor sammaritana dei bei tempi Nel corso degli anni è divenuta sempre più parte
passati , La Cooperativa al consumo denominata “La integrante della vita dei sammaritani e l’incendio che tel 0823 - 1680427
rampetta” ma da tutti conosciuta e ricordata come colpì la struttura mettendo a repentaglio il futuro e-mail: ugl.smariacv@libero.it
cooperativa DC . Nata negli anni ’70 , grazie all’impegno lavorativo dei dipendenti scosse fortemente tutti i
degli attivisti e dei dirigenti della locale sezione della sammaritani che hanno quindi gioito della sua veloce FARMACIE DI TURNO, APERTE NEI
DC , per venire incontro alle esigenze di risparmio riapertura e che sono da subito ritornati ad affollarne NEI GIORNI:
delle famiglie sammaritane e contemporaneamente i reparti e le casse . Pur momentaneamente 26 MARZO: ANTONONE (NAZIONALE PER CAPUA)
per creare nuovi sbocchi lavorativi, la cooperativa ridimensionata a causa della mancanza di un deposito / IODICE (P.ZZA PADRE PIO)
della D.C. fu posta in essere con il contributo volontario adatto ha festosamente riaperto le saracinesche 27 MARZO: ANTONONE (NAZIONALE PER CAPUA)
OSPEDALE MELORIO 0823/ 89 11 11
dei tesserati della DC che ne furono anche i soci Domenica scorsa e con essa è tornata a rivivere una GUARDIA MEDICA 0823 / 89 13 43
fondatori e primo Presidente della Cooperativa al parte importante della storia sammaritana. 0823 / 89 13 99
Consumo della DC fu infatti Raffaele Santillo. Presto