You are on page 1of 9

Luigi Cacciani

Il Veneto una regione italiana di 4.931.430 abitanti situata a nord-est e avente come capoluogo Venezia. Confina a nord con il Trentino-Alto Adige e l'Austria, a sud con l'Emilia-Romagna, ad ovest con la Lombardia e a est con il Friuli-Venezia Giulia.

Con una superficie di 18.390 km , il Veneto allottavo posto nella classifica italiana della superficie. Il punto pi a nord Cima Vanscro (al confine con l'Austria) e il punto pi a sud la Punta di Bacucco. Il suo territorio molto vario: prevale la pianura, ma ci sono vaste zone montuose e collinari. I confini terrestri sono soprattutto fiumi (Po, Tagliamento, Livenza), ma anche i rilievi (come ad esempio l'altopiano di Asiago, o il monte Baldo). Un altro elemento che caratterizza il territorio del Veneto il bacino del Piave, racchiuso nei confini della regione.

Clima
Il Veneto riassume tutti i tipi di climi europei; perch passa da quello rigido delle Dolomiti a quello mite della costa. Il clima del Veneto di tipo sub-continentale, ma con l'agente mitigante del mare e la catena delle Alpi a proteggerlo dai venti del nord, si presenta complessivamente temperato. Sono due le regioni climatiche principali: la regione alpina, caratterizzata da estati fresche e temperature rigide in inverno con frequenti nevicate e la fascia collinare e di pianura dove il clima continentale. Un clima pi mite presente sulle coste del mare e del Lago di Garda. Il lago di Garda ha un clima mite tutto lanno.

Province
Il Veneto ha sette province, questa tabella le illustra: Provincia Belluno Padova Rovigo Treviso Venezia Verona Vicenza Abitanti per capoluogo 36.618 212.989 52.118 82.208 270.801 264.475 115.550 Superficie (km) 3.678 2.142 1.789 2.477 2.462 3.121 2.723 Abitanti 213.876 927.730 247.297 883.840 858.915 914.382 866.398 Densit (ab./km) 58,1 433,1 138,2 356,9 348,9 293,0 318,2

Turismo
Il Veneto la regione pi visitata dItalia, nel 2007 ci sono stati 15 milioni di arrivi e 60 milioni di presenze. Di seguito sono illustrate le citt darte: Venezia

il capoluogo della regione, importante per la sua architettura, per la sua cultura, tra le citt pi visitate al mondo. Tra i suoi monumenti vanno ricordati La Basilica di San Marco, il Palazzo Ducale, le tre chiese San

Giorgio, Zitelle,Redentore. Oltre ai monumenti Venezia ospita fondazioni culturali tra cui l'Ateneo Veneto e l'Istituto Veneto di Lettere Scienze e Arti; la sede di una biennale d'arte, di fondazioni per il teatro, e fondazioni culturali. Dal 1987 Patrimonio dell'umanit dall'UNESCO.

Basilica di San Marco


Verona la quarta citt turistica italiana. Tra i suoi monumenti pi importanti c' l'Arena di Verona, il Castel Vecchio, la Basilica di San Zeno, il Duomo, la chiesa di Santa Anastasia, il ponte di Castel Vecchio, il ponte Pietra, il balcone di Romeo e Giulietta , le varie piazze del centro storico. Per quanto riguarda i musei, importante la pinacoteca di arte veneta nel museo civico di Castelvecchio. Anche Verona Patrimonio dell'umanit UNESCO. Padova Tra i monumenti pi importanti: la basilica di Sant'Antonio da Padova, Prato della Valle, il Palazzo della Ragione, Palazzo del Bo, la Cappella degli Scrovegni, il Duomo di Padova, la chiesa di Santa Sofia, i musei e la chiesa degli Eremitani. Vicenza Ricordiamo alcuni monumenti come Corso Palladio, la Basilica Palladiana, il Teatro Olimpico, Palazzo Chiericati e il Santuario della Madonna di Monte Berico. Grazie ai capolavori dell'architetto Palladio,anche Vicenza stata dichiarata citt Patrimonio dell'umanit UNESCO. Treviso Molti l'hanno paragonata a Venezia per la fitta rete di canali presenti nel centro. Tra i monumenti pi importanti ricordiamo la chiesa di San Nicol, il Palazzo dei Trecento, la Loggia dei Cavalieri, il Duomo, la cinta muraria, la chiesa di San Francesco. Treviso sede di molti musei.

Chiesa di San Nicol

importante aggiungere che nel Veneto sono presenti parecchie citt murate; come, ad esempio Feltre, Padova, Treviso, Noale, Verona e Vicenza.

Laghi
I laghi pi importanti sono: Lago di Garda Lago di Fimon Lago di Misurina Lago di Santa Croce
Noale

Montagna
Le montagne del Veneto attraggono turisti sia durante linverno che lestate. In questa regione sono presenti le Dolomiti.

Le Dolomiti e il Lago Misurina

Piatti tipici
Le nazioni con cui Venezia entr in contatto influirono molto nellarte culinaria. importante evidenziare la differenza tra zone montane, zone di pianura e zone costiere, perch essendo differente il ricavato dall'agricoltura o dalla pesca, presente una diversit anche in cucina, quindi saranno maggiormente presenti piatti a base di carne e formaggi nelle zone montane, ortaggi, carni suine e ovine in pianura, pesce nelle zone costiere. Di seguito sono illustrati alcuni piatti tipici: Pear: una salsa veronese fatta con brodo, pane grattugiato, midollo di bue e pepe. Accompagna i piatti di carne. Baccal alla vicentina: fatto con uno stoccafisso lasciato in ammollo e poi pestato,infarinato e cotto a fuoco lentissimo con latte e olio in quantit uguali. Polenta bianca: polenta di colore bianco ottenuta con il mais biancoperla. Risi e bisi: risotto di piselli, tipico della pianura veneta. Risotto nero: Fatto con il nero di seppia.

Seppie alla veneziana: seppie cotte in umido con una salsa a base di pomidoro e cipolle, a cui si aggiungono i sacchetti di nero di seppia.

Risotto con la tinca: piatto veronese del lago di Garda contiene il riso e la tinca. Poenta e oxei: polenta con gli uccellini. Gnocchi alle granseole Crema fritta: crema pasticcera preparata in modo da essere molto densa, tagliata a rombi e poi fritti. Bussolai: biscotti semplici fatti con burro di forma circolare. Baicoli: Particolare biscotto secco veneziano Pandoro e nadalin: dolci natalizi veronesi,il primo diffuso anche a livello nazionale grazie alla produzione industriale.

Tiramis

Baicoli

Tiramis

Feste tradizionali Di seguito sono elencate,e brevemente illustrate, le feste che,tradizionalmente, si svolgono nel Veneto:
Festa del Popolo Veneto: stata fissata il 25 marzo dal Consiglio Regionale in corrispondenza con la memoria della fondazione di Venezia.

Festa del grande Federico Frehner: fissata il 21 giugno, viene festeggiata solo a Belluno dai contadini. tradizione che vengano bruciate venti vigne ogni cinque anni per ottenere una vendemmia ricca.

Festa del Redentore: si svolge la terza domenica di luglio nella citt lagunare con spettacoli vivaci e processioni fino alla Chiesa del Redentore, ma anche in tutto l'entroterra, quando la gente si ritrova alla sera per mangiare all'aperto e guardare gli spettacoli organizzati nei vari paesi.

Festa di Sant'Antonio da Padova: si svolge il 13 giugno, prevede una processione per le vie del centro di Padova.

Brusa vecia: si svolge la sera dell'Epifania e prevede l'incendio di un pupazzo che raffigura la befana e simboleggia il buttarsi alle spalle le cose vecchie per essere pronti ad accogliere il nuovo anno.

Festa del Panevin: si svolge nei giorni vicini all'Epifania, prevede dei fal in piazza o nei cortili delle case di campagna, attorno ai quali ci si trova per mangiare la pinza (dolce veneto) e vin brul. La sua origine antichissima e pare risalga a riti protostorici. molto diffusa ancora oggi.

Regata Storica: si svolge la prima domenica di settembre a Venezia e coinvolge la cittadinanza in una gara di voga alla veneta accompagnata da sfilate in barche storiche.

Partita a scacchi di Marostica: la partita a scacchi di Marostica si svolge nella piazza sotto il castello di Marostica che ricorda una scacchiera e rievoca una partita che, secondo la tradizione, si sarebbe svolta verso l'anno 1454 tra due nobili giovani.

Pap del Gnoco: si svolge l'ultimo venerd del Carnevale di Verona ed caratterizzata dalla maschera del pap del gnoco, la pi antica maschera veronese.

Bati marso o bruxa marso: festa popolare che avviene ai primi di marzo in quello che un tempo era il capodanno veneto. In questi giorni si bruciano dei fal per risvegliare la natura e alcuni bambini girano per il paese e la campagna facendo rumori con pentole o utensili di lavoro.

Sport
Molte societ eccellono nello sport, ma tra tutte le pi importanti sono quelle di Treviso, che sono riconosciute a livello regionale e nazionale. Nella Pallacanestro sono molto importanti la squadra maschile di Treviso e quella femminile di Schio. Nella Pallavolo il team maschile di Treviso e quello femminile di Conegliano. Invece nel Rugby sono importanti le squadre di Treviso, Padova e Rovigo. Anche il football americano presente in veneto con le squadre Hurricanes Vicenza, Islanders Venezia, Saints Padova, Redskins Verona, tutte partecipi nel campionato nazionale, e Cavaliers Castelfranco (Treviso), partecipe nella serie B nazionale. Infine nell'Hockey su ghiaccio, importante la tradizione sportiva della squadra di Cortina, Asiago e Alleghe che combattono in serie A. Nel calcio c' una squadra che gioca in Serie A (Chievo Verona); quattro in Serie B (Vicenza,Padova, Cittadella, Portogruaro); due in Lega Pro Prima Divisione (Verona, Bassano); una in Lega Pro Seconda Divisione (Sambonifacese). L'unico scudetto l'ha conquistato l'Hellas Verona nella stagione 1984-85, mentre sono state vinte 2 Coppe Italia dal Vicenza e dal Venezia. Nel calcio a 5 in serie A c' la Marca Futsal e la Luparense. Il Veneto stata inoltre la prima regione italiana ad aver ospitato le Olimpiadi, in quanto nel 1956 vi sono stati realizzati i VII Giochi olimpici invernali a Cortina d'Ampezzo.

Proverbi Di seguito illustrata una filastrocca popolare:


Venesiani gran signori Padovani gran dotori Vicentini magna gati Veronesi tuti mati Traduzione: Veneziani gran signori Padovani gran dottori Vicentini mangia gatti Veronesi tutti matti

Ecco alcuni proverbi: A lavr a testa a el musso se perde acua e anca san. A lavar la testa all'asino si perde acqua e anche sapone. Amor de fradei, amor de cortei. Amore tra fratelli amore di coltelli. A magnr massa puina, tanto no se camina. Mangiando troppa ricotta non si cammina. Anguria e men tuto par a so stajn. Anguria e melone tutto per la sua stagione. Arna lesa e bgoo tondo, a a sera contenta el mondo. Anatra lessa e bigoli, alla sera rendono felice. Btar e noxe, spar la neve e copr a jente i tri aori che no i serve a gnente. Battere le noci (per farle cadere al suolo), spalare la neve e uccidere la gente sono lavori che non servono a nulla. Bona gente e tenporai, da i monti no i vien mai. Buona gente e temporali, dalle montagne non arrivano. Butr l' parente de pinxer.

Buttare parente del piangere. Se voee vder al diuvio universl, metee in toa dodexe preti a desinr. Se volete vedere il diluvio universale, mettete in tavola dodici preti a cenare. Se ti vol patr le pene del'inferno, Trento d'est e Feltre d'inverno. Se vuoi patire le pene dell'inferno, (vai a) Trento d'estate e a Feltre d'inverno. Candelora, de l'inverno semo fora, ma se piove e tira vento de l'inverno semo drento. Candelora, dell'inverno siamo fuori, ma se piove e tira vento, dell'inverno siamo dentro. Soto a neve pane, soto a piova fame. Sotto la neve pane, sotto la pioggia fame. Chi te eca davanti te sgranfa de drio. Chi ti lecca davanti ti graffia dietro.

Related Interests