Sie sind auf Seite 1von 2

Si

fosse foco, arderei l mondo


di Cecco Angiolieri

Si fosse foco, arderei l mondo;
s i fosse vento, lo tempesterei;
si fosse acqua, i lannegherei;
si fosse Dio, mandereilen profondo;
si fosse papa, sare allor giocondo,
ch tutti cristani imbrigherei;
si fosse mperator, sa che farei?
A tutti mozzarei lo capo a tondo.
Si fosse morte, andarei da mio padre;
si fosse vita, fuggirei da lui:
similemente fara da mi madre.
Si fosse Cecco, comi sono e fui,
torrei le donne giovani e leggiadre:
e vecchie e laide lasserei altrui4.

https://www.youtube.com/watch?v=YXFsQn1jH1A

La poesia scritta:
a. in prima persona da un personaggio inventato.
b. in terza persona, da un personaggio esterno.
c. in prima persona da Cecco Angiolieri.
b. in terza persona, da un personaggio famoso.


Collega i seguenti personaggi allazione che il poeta vorrebbe che compissero.

1. Fuoco a. sprofondare il mondo
2. Vento b. mettere nei guai i cristiani
3. Acqua c. tagliare a tutti la testa
4. Dio d. fuggire da suo padre e da sua
madre
5. Papa e. tempestare il mondo
6. Imperatore f. prendere le fanciulle giovani e
belle
7. Morte g. annegare il mondo
8. Vita h. ardere il mondo
9. Cecco i. andare da suo padre e da sua
madre

Completa la parafrasi del sonetto che hai appena letto.

Se io fossi il fuoco brucerei il mondo, se fossi il vento lo devasterei, se fossi lacqua lo
farei annegare, se fossi Dio lo farei sprofondare; se fossi il papa sarei felice, perch
cos metterei nei guai tutti gli uomini; E sai cosa farei se fossi limperatore? Taglierei
la testa a tutti quanti come una falce rotante. Se fossi la morte, andrei da mio padre;
se fossi la vita, fuggirei da lui: e la stessa cosa farei verso mia madre. Se fossi Cecco,
come sono e come sono sempre stato, mi accompagnerei con le donne giovani e
carine: quelle vecchie e brutte le lascerei agli altri.

Quali sentimenti esprime il poeta nei confronti dei genitori?

Per il poeta che cosa conta pi di ogni altra cosa nella vita?


Cerca il significato della parola PARODIA poi spiega per quale motivo questa
poesia una parodia.
Perch il poeta scrive un elenco di cose desiderabili che sono per lopposto di
quelle che normalmente si potrebbero desiderare, e non hanno nulla di bello e di
nobile.